Roboy, robot tutto-tendini

Un progetto nato in Svizzera che mira allo sviluppo di tecnologie capaci di migliorare la struttura complessiva dei robot. Il "primo nato" potrebbe rappresentare l'inizio di una genia atta a lavorare per e con l'uomo
Un progetto nato in Svizzera che mira allo sviluppo di tecnologie capaci di migliorare la struttura complessiva dei robot. Il "primo nato" potrebbe rappresentare l'inizio di una genia atta a lavorare per e con l'uomo

La crescente schiera di robot quasi-umani si dovrebbe presto arricchire con Roboy , progetto di robo-assistente nato presso il Laboratorio di Intelligenza Artificiale dell’Università di Zurigo. Ambiziosi gli obiettivi dei ricercatori svizzeri, impegnati a sviluppare nuove tecnologie capaci di migliorare la robotica nel suo complesso.

Atteso al debutto entro marzo 2013 , Roboy è un robot alto 1,20 metri con i “tratti somatici” vagamente rassomiglianti un bambino, ma con la caratteristica ancora più peculiare di essere stato sviluppato a partire da una tecnologia motoria controllata tramite tendini.

I tendini artificiali a cui hanno lavorato gli scienziati svizzeri avrebbero la capacità di replicare i movimenti di un corpo umano, funzionando nella stessa maniera in cui i tendini organici connettono ossa e muscoli naturali nei vertebrati.


Roboy è progettato per servire da unità robotica tutto-fare al servizio delle persone, degli anziani e della più generale collettività umana, in maniera non dissimile da quanto stanno facendo le società impegnate nella robotica del Sol Levante.

Indipendentemente dall’utilizzo specifico di Roboy, a ogni modo, i ricercatori che lo stanno completando sperano che la sua tecnologia di tendini artificiali possa rappresentare un’impostazione per la robotica del futuro prossimo venturo.

Altra caratteristica unica di Roboy è il doppio canale di finanziamento scelto dai suoi sviluppatori, i quali hanno messo in vendita “spazi” sull’esoscheletro per brand ed etichette e si sono rivolti al crowdfunding per raccogliere il denaro necessario.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

07 01 2013
Link copiato negli appunti