Russia, un tablet per l'esercito

RoMOS è la nuova tavoletta prodotta per il ministero della Difesa russo. Con una versione modificata dell'OS Android, che non permette di scaricare applicazioni e di inviare dati ai server della Grande G
RoMOS è la nuova tavoletta prodotta per il ministero della Difesa russo. Con una versione modificata dell'OS Android, che non permette di scaricare applicazioni e di inviare dati ai server della Grande G

Un tablet militare per i vertici del ministero della Difesa, una sorta di risposta sul campo ai nuovi dispositivi da battaglia preparati dall’esercito statunitense. Il governo russo sta così lavorando con il produttore locale NRNU MiFi ad una tavoletta basata sul sistema operativo Android .

In una recente intervista rilasciata all’agenzia di stampa locale ITAR-TASS , il CEO di NRNU MiFi Andrei Starikovsky ha offerto alcuni dettagli sul tablet chiamato RoMOS, a disposizione del governo di Mosca per scopi militari. In uscita sul mercato alla fine di quest’anno, RoMOS sfrutterà una versione modificata dell’OS di Google .

Stando alle parole di Starikovsky – che proprio recentemente ha presentato un prototipo del tablet al vicepremier Dmitry Rogozin – la nuova tavoletta militare non permetterà l’invio di informazioni personali ai server gestiti dalla Grande G . “Abbiamo escluso il marketplace di Google per ragioni di sicurezza”, sottolinea il CEO.

Al prezzo previsto di 15mila rubli (circa 370 euro) , RoMOS sarà a disposizione dei civili in una versione non militare con la possibilità di acquistare applicazioni in un marketplace interno (comunque non il Google Play). La versione per la Difesa sarà a prova di urto e resistente all’acqua.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 09 2012
Link copiato negli appunti