Samsung, 85 secondi per un telefonino

La denuncia del Ministero del Lavoro brasiliano: i ritmi di lavoro in una fabbrica del paese sudamericano sono insostenibili. Samsung, non nuova a questo genere di accuse, promette collaborazione
La denuncia del Ministero del Lavoro brasiliano: i ritmi di lavoro in una fabbrica del paese sudamericano sono insostenibili. Samsung, non nuova a questo genere di accuse, promette collaborazione

Fino a 15 ore di lavoro al giorno, fino a 10 ore di lavoro da svolgere in piedi, magari per 27 giorni al mese, senza riposo: è questa la situazione rilevata dal Ministero del Lavoro brasiliano presso le catene di montaggio della fabbrica di Samsung di Manaus, capitale dello stato di Amazonas. Una situazione che richiederebbe un risarcimento danni pari a 250 milioni di real, oltre 81 milioni di euro.

La fabbrica di Manaus

Nella fabbrica di Manaus , uno dei più grandi impianti di Samsung, ci sono operai che riferiscono di aver confezionato oltre 3mila telefonini in un giorno. Sei secondi sono concessi per sistemare nella confezione il dispositivo, la batteria, il caricatore, le cuffie, il manuale di istruzioni, 85 secondi il tempo di assemblaggio di un telefonino, che passa di mano in mano nella catena di montaggio.

Samsung Problemi alla colonna vertebrale, tendiniti, borsiti e altri disturbi di natura osteomuscolare affliggono 2018 dipendenti, dei 5600 che operano nell’impianto. Le indagini del Ministero del Lavoro locale, svolte nel maggio 2011 e nel maggio di quest’anno, si affiancano alle 1200 denunce già sporte dal personale.

Samsung, la cui storia recente è punteggiata da numerose accuse di sfruttamento del lavoro (dalla Corea del Sud alla Cina , ma anche in Brasile, dove nel 2011 ha versato circa 150mila euro per risolvere una controversia con un accordo stragiudiziale), ha dichiarato la propria posizione in una nota : “Abbiamo molto a cuore che l’ambiente di lavoro assicuri i più alti standard dell’industria in termini di salute, sicurezza e benessere per i nostri dipendenti di tutto il mondo”. L’azienda, garantisce, analizzerà con cura i documenti del Ministero e offrirà la propria collaborazione alle autorità.

Catena di montaggio in un impianto brasiliano di Samsung

La situazione dei dipendenti di Samsung è ben descritta da Reporter Brasil , associazione locale di giornalisti e attivisti che segue da vicino il mercato del lavoro del paese sudamericano, e che ricorda come Samsung goda di cospicui incentivi fiscali per operare nell’area di Amazonas. Agevolazioni, che, associate al basso costo della manodopera locale, spinge sempre più colossi dell’IT ad affacciarsi nel paese sudamericano.

Gaia Bottà

fonte immagini: 1 e 2 , 3

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 08 2013
Link copiato negli appunti