Samsung, Linux, Smartphone

Il Pinguino s'intrufola in un nuovo modello di smartphone che Samsung ha recentemente lanciato sul mercato cinese e che presto potrebbe sbarcare in Europa
Il Pinguino s'intrufola in un nuovo modello di smartphone che Samsung ha recentemente lanciato sul mercato cinese e che presto potrebbe sbarcare in Europa

Seoul (Corea del Sud) – Seguendo le orme di Motorola e E28 , anche il colosso coreano dell’elettronica Samsung ha fatto la sua entrata nel promettente mercato degli smartphone basati su Linux. Come le rivali che l’hanno anticipata, Samsung ha iniziato la commercializzazione del suo primo smartphone Linux, l’ SCH-i519 , in Cina, un paese che alla forte penetrazione del pinguino unisce il primato di maggiore bacino al mondo di utenti di telefonia mobile.

Il Samsung SCH-i519, venduto ad un prezzo di poco superiore ai 700 euro, offre molte delle tipiche funzioni che si trovano in un PDA e include un sistema di sintesi e riconoscimento vocale che consente ad un utente di utilizzare la voce per telefonare, cercare un contatto o aprire un’applicazione.

In circa 180 grammi di peso, l’SCH-i519 integra un display LCD a colori da 240 x 320 pixel, una fotocamera da 640 x 480 pixel, un processore Intel XScale PXA255 da 400 MHz (lo stesso impiegato da Sharp nell’ultimo modello di PDA Linux Zaurus), 64 MB di flash ROM, 64 MB di RAM e porte di espansione in standard SD/MMC.

Lo smartphone SCH-i519 di Samsung La dotazione hardware di questo smartphone non sfigura nei confronti di un PDA di fascia alta, ma del resto il suo prezzo è allineato a quello di quest’ultima categoria di dispositivi.

La caratteristica forse più interessante dell’SCH-i519 è l’adozione di una distribuzione embedded di Linux sviluppata dalla coreana MIDI Research . Similmente a Windows Mobile di Microsoft, MIZI Linux è una piattaforma che comprende un insieme completo di strumenti e applicazioni dedicati ai telefoni cellulari 3G e supporta un elevato numero di standard wireless e dispositivi hardware.

La versione di MIZI Linux inclusa nello smartphone di Samsung unisce agli applicativi di base (rubrica, agenda, client e-mail, browser Web, ecc.) un programma per creare album digitali, un media player, un’applicazione finanziaria, un editor di testi, un foglio di calcolo, un visualizzatore di documenti in formato MS Office, un text reader, un telecomando e una tasteria virtuali, un registratore di suoni e diversi giochi.

Samsung, che il prossimo anno potrebbe lanciare il suo smartphone Linux anche sui mercati occidentali, mette a disposizione dei possessori di SCH-i519 un servizio a pagamento da cui è possibile scaricare nuovi giochi in Java.

Lo smartphone supporta al momento solo la lingua cinese e inglese e può essere sincronizzato con il PC attraverso un cavo USB.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 12 2003
Link copiato negli appunti