Samsung, un trojan infetta file sul sito

I soliti ignoti avrebbero fatto breccia nel sito dell'azienda sudcoreana ed infettato molti file con alcuni malware: i download a rischio sono accessibili da chiunque. Ma arrivare a quei file non è poi così scontato

Roma – Samsung , il celebre gigante asiatico dell’elettronica di consumo, ha recentemente subìto un assalto informatico : alcuni file ospitati sul sito ufficiale dell’azienda sono stati infettati con malware pericoloso. Lo hanno affermato gli esperti di Websense , che hanno già informato i responsabili di Samsung affinché i file in questione vengano rimossi. Secondo i ricercatori, i soliti ignoti sono riusciti a penetrare nel sito e trasformarne alcune parti in un vero e proprio centro di diffusione per un trojan particolarmente insidioso.

“Gli utenti rischiano di scaricare il trojan”, si legge sul sito di Websense, “e di mettere a repentaglio i propri conti in banca”. Il trojan in questione utilizza tecniche di key-logging per immagazzinare i dati digitati dagli utenti dei computer infettati: in questo modo, gli autori del malware potrebbero entrare in possesso d’eventuali codici d’accesso a conti bancari personali o servizi di corrispondenza elettronica.

Fortunatamente, sottolineano i tecnici di Websense, il trojan deve essere scaricato ed installato: sebbene i file a rischio siano raggiungibili direttamente sul sito di Samsung, bisogna che gli utenti vi vengano instradati da link diffusi via e-mail o attraverso messaggistica istantanea. Si tratta di una tecnica particolarmente utilizzata nei casi di phishing , le truffe telematiche ai danni degli utenti di servizi bancari online. Nessuna sezione del sito Samsung, infatti, permette di scaricare il trojan: né in modo automatico, grazie all’impiego di particolari script, né attraverso un collegamento ipertestuale pubblicato tra le pagine ufficiali.

Ciò che ha destato più sorpresa tra gli osservatori, come ha sottolineato il direttore di Symantec Security Response David Cole, è l’apparente cambio di tattica adottato dai phisher in modo da diffondere la propria minaccia. Solitamente i phisher più accorti diffondono malware grazie a siti dall’aspetto ufficiale, veri e propri specchietti per le allodole usati per indurre i visitatori a “fidarsi” dei download offerti. Questa volta, invece, i phisher sembrano essersi spinti oltre, arrivando a sfruttare il nome e l’attendibilità di una grande azienda.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ufficio stampa scrive:
    "Esta noche se baila" con Loredana Bonte
    E uscito il singolo della famosa sexystar Esta noche se baila con Loredana Bontempi Si registra già un grande successo per la movimentata salsa scritta dal direttore di Italymedia.it Antonello De Pierro, giornalista e voce storica di Radio Roma Dopo tanta attesa, con un esercito di fan scalpitanti per ascoltare ed acclamare la loro beniamina, che hanno invaso il web con i loro messaggi impazienti, lannunciato singolo della popolare sexystar Loredana Bontempi ha visto ufficialmente la luce. Il brano, composto dal noto giornalista e conduttore Antonello De Pierro, direttore di Italymedia.it e voce storica dellemittente radiofonica Radio Roma, è nato dalla fusione impeccabile di più elementi, che hanno partorito un prodotto destinato a lasciare una traccia definitiva nella memoria delle musiche estive italiche. Ad iniziare dallinterpretazione di un personaggio poliedrico come la Bontempi, la più giovane diplomata in canto del Conservatorio S. Cecilia di Roma, finita nel mondo dellerotismo quasi per caso, dopo essere passata per il teatro ed il cinema, senza mai tralasciare però unattività a trecentosessanta gradi nei campi dello spettacolo e dellinformazione. Con una laurea allattivo ed un imminente futuro da bilaureata, ha iniziato ad imporsi anche nel campo del giornalismo. La musica è stata sempre la mia grande passione, non mi chiamo Bontempi a caso ha cinguettato entusiasta la neocantante prima o poi ero sicura che avrei messo un sigillo professionale ad unattività che svolgevo per diletto, credo che visti i consensi ricevuti continuerò su questa strada, che so già essere ardua e spinosa, ma amo le sfide. Loccasione è giunta dallascolto della canzone scritta da Antonello De Pierro, che in passato si era fatto conoscere come cantautore, riducendo presto sensibilmente lattività per dedicarsi interamente al giornalismo: Scrivo ancora canzoni, quando ho lispirazione giusta, tempo permettendo, ma per comporre questo brano ho tralasciato tutti gli impegni, conosco Loredana da quasi quindici anni, e la nostra amicizia, sempre trasparente e lineare, meritava tutto ciò. Ed in effetti dai primi commenti da parte di chi ha ascoltato il brano, si tratta di una salsa molto movimentata e orecchiabile, che riesce a far ballare anche i più refrattari, dal titolo Esta noche se baila. La presentazione in anteprima al Gilda on the Beach di Fregene ha riscosso un enorme successo, con una montagna di fotografi ed una ressa di fan, che hanno incalzato la bellissima Bontempi fino a tarda notte alla caccia disperata di autografi e foto ricordo, tenuti a bada da due imponenti guardie del corpo, così come la partecipazione alla conferenza stampa del Festival Show (http://www.festivalshow.it) a Venezia, a cui parteciperà in qualità di ospite. La produzione artistica del disco è dello stesso Antonello De Pierro e di Dario Domenici per Italymedia Produzioni Musicali (http://www.italymedia.it/produzioni), mentre la produzione esecutiva è stata affidata alla CB rappresentanze, azienda calabrese con interessi in svariati settori, e in particolar modo in quello immobiliare. Limpeccabile arrangiamento ha fatto il resto ed è stato curato dal bravissimo Riccardo Gnerucci, che ha realizzato altresì i cori, insieme ad un giovane talento vocale, lammaliante Pamela Guzzi. La grafica è stata curata da DD Grafica (http://www.italymedia.it/ddgrafica) mentre il progetto fotografico è opera del celebre Domenico Salvati. Ora partirà un tour promozionale radiotelevisivo e un altro con spettacoli dal vivo nei migliori locali peninsulari; a curare il tutto sarà Italymedia Comunicazione al cui indirizzo http://www.italymedia.it/comunicazione ci si potrà rivolgere per informazioni sulla partecipazione di Loredana a trasmissioni e spettacoli dal vivo e per qualsivoglia altra esigenza. Il video del disco realizzato da Dario Domenici, sarà fruibile in parte, insieme ad un accenno della canzone, agli indirizzi http://www.italymedia.it/produzioni e sul sito ufficiale di Loredana Bontempi (http://www.loredanabontempi.com), dove sarà possibile anche acquistare il cd, oltre che naturalmente nei migliori negozi di dischi, dove sarà in vendita anche il video.
  • Anonimo scrive:
    Ma che vuole 'sto tizio?
    Ma chi è? E perché sbraita tanto? Ha fatto un vomito di canzone fregando altre due canzoni di vomito, e adesso si lamenta? E' un lamer senza talento che vuole solo farsi pubblicità. Spero che la EMI lo sfondi di brutto.Se tutti 'sti lamer wanna-be non inquinassero il mondo con le loro stronzate, i veri artisti avrebbero vita molto più facile.
    • romantrix scrive:
      BUFFONE -
      [Re: Ma che vuole 'sto tizio?]
      Sei un poverino privo di qualunque nozione culturale, altrimenti sapresti :1) Che non si inventa mai nulla in arte o letteratura, e che quindi citare formalmente è una cosa del tutto onesta, visto che essere influenzati dall'arte del passato è inevitabile.2) Che il termine "arte" è un'etichetta che provoca sempre scontro quando la si vuole appiccicare ad un'opera. Chi ha il potere di decidere? I critici? Gli altri "artisti"? Il pubblico inteso come share, maggioranza? Tu? Per fortuna non sei tu a decidere, sarebbe una prospettiva terribile.Saluti,Matt
      • Anonimo scrive:
        Re: BUFFONE -
        [Re: Ma che vuole 'sto tiz
        - Scritto da: romantrix
        Sei un poverino privo di qualunque nozione
        culturale, altrimenti sapresti
        :

        1) Che non si inventa mai nulla in arte o
        letteratura, e che quindi citare formalmente è
        una cosa del tutto onesta, visto che essere
        influenzati dall'arte del passato è
        inevitabile.Tradotto: TU non sei in grado di inventare nulla :D
        2) Che il termine "arte" è un'etichetta che
        provoca sempre scontro quando la si vuole
        appiccicare ad un'opera. Chi ha il potere di
        decidere? I critici? Gli altri "artisti"? Il
        pubblico inteso come share, maggioranza? Tu? Per
        fortuna non sei tu a decidere, sarebbe una
        prospettiva
        terribile.Meno male che decidi tu per noi :D
  • Anonimo scrive:
    il tempo...
    Il problema di EMI è semplice: se tu impieghi il tuo tempo ascoltando cose gratuite non lo puoi passare ascoltando cose che la facciano guadagnare.Quale sarebbe il paradiso di internet secondo EMI (e compagni di merende)? Semplice, un posto dove puoi solo ascoltare/vedere cose a pagamento...
  • Anonimo scrive:
    Da che pulpito....
    Ma la EMI non è la casa discografica che ha "prodotto" quel pezzo originalissimo di Tiziano Ferro "Stop, dimentica" ?Il caso è emblematico: il brano è la COPIA esatta di Kelly Osbourne - One world.Tutte le radio italiane sono state diffidate dal mandarlo in onda durante la promozione e solo alcune (dopo qualche mese) hanno osato mandare in onda il remix di Chris Cox dicendo che "si, un po' ci assomigliaChiamiamoli con il loro nome : MAFIOSI
    • Anonimo scrive:
      Re: Da che pulpito....
      AHHHHH!!!!ecco cosa mi ricordava. Mi sembrava di averlo già sentita la ciofeca del Ferro...pari pari la sig.na Kelly 'Ozzy' Osbourne :
    • Mech scrive:
      Re: Da che pulpito....
      Frena, partiamo da un po' più lontano.Mai sentita "Fade to grey" dei Visage???Io si, ho una cassetta presumibilmente dei primi anni '80 che contiene questo pezzo.Probabilmente ce l'ha pure la Sig.ra Osbourne.Quindi di copia in copia...- Scritto da:
      Ma la EMI non è la casa discografica che ha
      "prodotto" quel pezzo originalissimo di Tiziano
      Ferro "Stop, dimentica"
      ?
      Il caso è emblematico: il brano è la COPIA esatta
      di Kelly Osbourne - One
      world.
      Tutte le radio italiane sono state diffidate dal
      mandarlo in onda durante la promozione e solo
      alcune (dopo qualche mese) hanno osato mandare in
      onda il remix di Chris Cox dicendo che "si, un
      po' ci
      assomiglia

      Chiamiamoli con il loro nome : MAFIOSI
      • Anonimo scrive:
        Re: Da che pulpito....
        La Osbourne disse pubblicamente e senza problemi di aver tratto dai Visage il suo pezzo...Ferro no 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Da che pulpito....
        AbbA/dancing queenma ce ne sono davvero tante!sono rimasto sorpreso pure io...quando ho provato a esporlo su di questo forum, sono stato attaccato dai soliti troll...ma questa è un'altra (solita) storia...ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Da che pulpito....
          AbbA/ Gimme Gimme Gimme
          • Anonimo scrive:
            Re: Da che pulpito....
            AbbA/ Gimme
            Gimme
            Gimme Razzo! è vero ! :$ :$ :$ :$ :$sorry, è che ho in mente dancing queen da stamattina :$ciao :$ :)(amiga)
          • pikappa scrive:
            Re: Da che pulpito....
            AbbA/ Gimme

            Gimme

            Gimme

            Razzo! è vero ! :$ :$ :$ :$ :$
            sorry, è che ho in mente dancing queen da
            stamattina
            :$

            ciao :$ :)
            (amiga)Ma se non sbaglio madonna ha detto chiaramente di aver utilizzato il sample degli abba, perchè scusate, guardiamo in casa nostra...Zucchero....vi dico un nome i MenAtWork
          • Anonimo scrive:
            Re: Da che pulpito....
            - Scritto da: pikappa
            Ma se non sbaglio madonna ha detto chiaramente di
            aver utilizzato il sample degli abba, perchè
            scusate, guardiamo in casa
            nostra...Zucchero....vi dico un nome i
            MenAtWorkSe dovessimo scrivere qui ogni canzone copiata da un'altra non la finiremo mai...
          • Anonimo scrive:
            Re: Da che pulpito....
            AbbA/ Gimme


            Gimme


            Gimme



            Razzo! è vero ! :$ :$ :$ :$ :$

            sorry, è che ho in mente dancing queen da

            stamattina

            :$



            ciao :$ :)

            (amiga)
            Ma se non sbaglio madonna ha detto chiaramente di
            aver utilizzato il sample degli abba, perchè
            scusate, guardiamo in casa
            nostra...Zucchero....vi dico un nome i
            MenAtWorkZucchero scopiazza a destra e a manca, poi, fra i fumi dell'alcool, si crede di averli creati lui, i pezzi (rotfl)(rotfl)(rotfl)Tipo "il mare impetuoso al tramonto", rubata a un certo Ciampi. :p :p :p :p :pOoops, vedo arrivare infuriato di corsa una specie di barbone con un caccarissimo cappello a cilindro di peluche leopardato... ce l'ha con me, aiuto!!! :| :| :| "TU C'HAI L'OCCHI FALSI, IO TI SPUTO IN BOCCA... CI BUTTO IL SANGUEQUA DENTRO!!! TI TORNERA'TUTTO INDIETRO COME UN BOOMERANG!!!"
    • Anonimo scrive:
      Re: Da che pulpito....
      - Scritto da:
      Ma la EMI non è la casa discografica che ha
      "prodotto" quel pezzo originalissimo di Tiziano
      Ferro "Stop, dimentica"
      ?
      Il caso è emblematico: il brano è la COPIA esatta
      di Kelly Osbourne - One
      world.
      Tutte le radio italiane sono state diffidate dal
      mandarlo in onda durante la promozione e solo
      alcune (dopo qualche mese) hanno osato mandare in
      onda il remix di Chris Cox dicendo che "si, un
      po' ci
      assomiglia

      Chiamiamoli con il loro nome : MAFIOSIChe schifo, MAFIOSE le major e QUACQUARACQUA' le radio e i DJ.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da che pulpito....

        Che schifo, MAFIOSE le major e QUACQUARACQUA' le
        radio e i
        DJ.Scusa tu sei quello che ha dato a Moggi del MALEDETTO su un post oggi??...il tono è sempre lo stesso ehehe...
        • Anonimo scrive:
          Re: Da che pulpito....
          - Scritto da:


          Che schifo, MAFIOSE le major e QUACQUARACQUA' le

          radio e i

          DJ.

          Scusa tu sei quello che ha dato a Moggi del
          MALEDETTO su un post
          oggi??
          ...il tono è sempre lo stesso ehehe...Assolutamente NO, io Moggi lo voglio SANTO SUBITO! :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Link per download
    Il file si trova in rete come torrent.Ecco alcuni link:http://www.mininova.org/get/416141http://www.demonoid.com/files/download/HTTP/457607/8866494http://isohunt.com/download/13546780/beachleshttp://isohunt.com/download/13534703/(idea)Client bittorrent consigliato:http://www.utorrent.com/
  • Anonimo scrive:
    ma come è???
    Sarà un remix dei brani o che altro???CHI LO SA?se le major si sono incazzate qualcosa vale allora!Il fatto è che loro vorrebbero avere l'artista (o pseudo artista) fargli il contrattino e mangiarci sopra loro.Il fatto ormai è che con l'attuale tecnelogia e molta inventiva ci si può fare il prodotto in casa e pubblicizzarselo da soli in rete...Le case discografiche lo hanno capito...E a loro rode rode, rode javascript:void(0);:@ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: ma come è???
      - Scritto da:
      Sarà un remix dei brani o che altro???
      CHI LO SA?te lo scarichi e lo sai
      se le major si sono incazzate qualcosa vale
      allora!mi pare un sillogismo fallace
      Il fatto è che loro vorrebbero avere l'artista (o
      pseudo artista) fargli il contrattino e mangiarci
      sopra
      loro.questo mi pare plausibile
      Il fatto ormai è che con l'attuale tecnelogia e
      molta inventiva ci si può fare il prodotto in
      casa e pubblicizzarselo da soli in
      rete...abbastanza vero.del resto "da soli" mi pare un po' esagerato: hanno lavorato niente meno che i BEATLES e i BEACH BOYS ... (o pet shop boys? non ricordo)... quindi tanti soldini di produzione, promozione eccetera.avesse fatto tutto con i PROPRI pezzi, sarebbe stato un altro conto.canta lui?suona lui?no, fa mesh con roba degli altri.
      Le case discografiche lo hanno capito...
      E a loro rode rode, rode javascript:void(0);
      :@sicuramente.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma come è???
      non e' sto gran che...
  • ishitawa scrive:
    quanto odio
    quanto odio le ditte, soprattutto grosse quando si comportano cosiquesto disco non fa che riportare alla mente gli originali, quindi è pubblicità per loro. se ci avesse guadagnato ok, giusto che paghi, ma cosi..o quando la Apple se la prende con i forun DEI SUOI STESSI UTENTIo quando la Mattel fa cambiare nome al sito di un tale reo di contenere nel suo cognome la stringa "barbie"
    • MeMedesimo scrive:
      Re: quanto odio
      mmm... credo che siano cose diverse..Qui si parla di un'altra cosa.Secondo me l'autore del mash up ha fatto il furbo: prendi due canzoni di altri, fanne un remix (in fondo un mash up è questo...) e diventaci famoso.. dopo di che cominceranno ad arrivare i soldi. E gli autori dei brani originali? Ringraziano? Se vuoi usare i sample degli altri puoi farlo, basta pagare le royalties... Anni fa, se ricordi, c'era un brano che aveva avuto molto successo grazie ad uno splendido giro di basso, che peccato però, era dei Queen... "Ice Ice baby" sfruttava il giro di basso di "Under Pressure". I Queen vinsero la causa. Secondo me giustamente.Il decennio scorso anche i Rolling Stones vinsero una causa analoga per il giro d'archi di Bitter sweet simphony dei Verve ("rubato" da "The Last Time"). Anche pagando fior di soldi (mi sembra di ricordare l'intero guadagno dalle vendite del brano), grazie a questo brano i Verve diventarono comunque famosi (poi magari adesso non se li ricorda nessuno in Italia..)CiaoM-M- Scritto da: ishitawa
      quanto odio le ditte, soprattutto grosse quando
      si comportano
      cosi
      questo disco non fa che riportare alla mente gli
      originali, quindi è pubblicità per loro. se ci
      avesse guadagnato ok, giusto che paghi, ma
      cosi..

      o quando la Apple se la prende con i forun DEI
      SUOI STESSI
      UTENTI

      o quando la Mattel fa cambiare nome al sito di un
      tale reo di contenere nel suo cognome la stringa
      "barbie"
      • Anonimo scrive:
        Re: quanto odio
        - Scritto da: MeMedesimo[...]

        Il decennio scorso anche i Rolling Stones vinsero
        una causa analoga per il giro d'archi di Bitter
        sweet simphony dei Verve ("rubato" da "The Last
        Time").Ecco perché mi sembrava di conoscerla! :$
    • Anonimo scrive:
      Re: quanto odio
      - Scritto da: ishitawa
      quanto odio le ditte, soprattutto grosse quando
      si comportano
      cosi
      questo disco non fa che riportare alla mente gli
      originali, quindi è pubblicità per loro. se ci
      avesse guadagnato ok, giusto che paghi, ma
      cosi..

      o quando la Apple se la prende con i forun DEI
      SUOI STESSI
      UTENTI

      o quando la Mattel fa cambiare nome al sito di un
      tale reo di contenere nel suo cognome la stringa
      "barbie"
      BWAHAHAHAHA! Mi hai fatto tornare in mente "Rat Race" uno di quei film "all stars" che ricalcano più o meno "La grande corsa", ma in questo uno dei partecipanti è ebreo, durante la corsa la figlia lo costringe a fermarsi al museo di Barbie... solo che non è dedicato alla famigerata bambola, ma a Klaus Barbie ed è pieno di neonazi (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Motivazioni?
    Se è così bravo perchè non fa scaricare la SUA di musica? :@Non vorrei pensar male ma mi sembra tanto una campagna pubblicitaria GRATIS a suo favore :D
    • pikappa scrive:
      Re: Motivazioni?
      - Scritto da:
      Se è così bravo perchè non fa scaricare la SUA di
      musica?
      :@
      Non vorrei pensar male ma mi sembra tanto una
      campagna pubblicitaria GRATIS a suo favore
      :DA pensar male spesso si azzecca, cmq non mi pare il caso, sai quanti sono gli "artisti" che prendono un sacco di soldi buttando una base dance sotto un brano famoso...per il momento questo tizio non vuole soldi, si è divertito,come faccio io con scarsi risultati :-P a mixare 2 canzoni, a fare i cosiddetti mash up che tanto vanno di moda su mtv e ha fatto sentire al mondo la sua "opera"
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni?
        - Scritto da: pikappa

        - Scritto da:

        Se è così bravo perchè non fa scaricare la SUA
        di

        musica?

        :@

        Non vorrei pensar male ma mi sembra tanto una

        campagna pubblicitaria GRATIS a suo favore

        :D

        A pensar male spesso si azzecca, cmq non mi pare
        il caso, sai quanti sono gli "artisti" che
        prendono un sacco di soldi buttando una base
        dance sotto un brano famoso...chiede ed ottiene permessipaga dirittispesso un autore può rifiutare.la libertà è anche quella dell'autore.sono molto combattuto a riguardo, non ci andrei giù così semplicemente con un giudizio da una parte o dall'altra, tagliato con l'accetta
        • Anonimo scrive:
          Re: Motivazioni? E UNA CONSIDERAZIONE
          - Scritto da:

          - Scritto da: pikappa



          - Scritto da:


          Se è così bravo perchè non fa scaricare la SUA

          di


          musica?


          :@


          Non vorrei pensar male ma mi sembra tanto una


          campagna pubblicitaria GRATIS a suo favore


          :D



          A pensar male spesso si azzecca, cmq non mi pare

          il caso, sai quanti sono gli "artisti" che

          prendono un sacco di soldi buttando una base

          dance sotto un brano famoso...

          chiede ed ottiene permessi
          paga diritti

          spesso un autore può rifiutare.

          la libertà è anche quella dell'autore.

          sono molto combattuto a riguardo, non ci andrei
          giù così semplicemente con un giudizio da una
          parte o dall'altra, tagliato con
          l'accettaAvresti anche ragione se la questione fosse stata sollevata per motivi artistici dai Beatles e Beach Boys superstiti, ma come al solito, invece, la questione è stata sollevata da una major per puri motivi venali, non per soldi.E come un sacco di altre persone, anch'io a un mix anche ben fatto preferisco quasi sempre l'originale, con le dovute eccezioni, per esempio preferisco "Born to be Abramo" alle canzoni originali su cui è basato :DPoniamo piuttosto un'altra questione:le major parlano del LORO punto di vista economico, ma quello degli artisti?Perché le major vendono mix autorizzati?Perché loro ci guadagnano anche più che vendendo il disco originale di un grande artista, che ha sicuramente royalties più alte delle "meteore" che fanno cover e remix.Su questi l'artista originale prenderà royalties ridotte, quindi, visto che le tasche degli ascoltatori non sono infinite, comprare un remix a pagamento teoricamente danneggia l'artista originale più di un mix gratuito che lascia la capacità di acquisto del cliente immutata, quindi teoricamente disponibile per l'acquisto dell'opera originale.Unica eccezione gruppi e artisti caduti un po' nel dimenticatoio, per i quali un remix può significare un po' di soldini subito di diritti e soprattutto pubblicità per un potenziale rilancio.Ma è ovvio che Beatles e Beach Boys non hanno bisogno di affidarsi ad altri per un rilancio,ogni volta che ne hanno bisogno, ripubblicano un vecchio album o creano una nuova raccolta, quindi un remix gratuito per loro è ulteriore pubblicità gratis con ritorno praticamente garantito.In questo caso, quindi, è lampante che EMI non ha a cuore né l'arte, né i diritti morali di Beatles e Beach Boys, né più prosaicamente il loro interesse economico, ma solo ed esclusivamente il proprio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivazioni? E UNA CONSIDERAZIONE

            Avresti anche ragione se la questione fosse stata
            sollevata per motivi artistici dai Beatles e
            Beach Boys superstiti, ma come al solito, Penso che gli autorti originali abbiano di meglio da fare che ascoltare tutti gli "artisti" che li copiano...
            In questo caso, quindi, è lampante che EMI non ha
            a cuore né l'arte, né i diritti morali di Beatles
            e Beach Boys, né più prosaicamente il loro
            interesse economico, ma solo ed esclusivamente il
            proprio.Mentre invece il copione di turno ha in mente l' Arte con la A maiuscola vero?Forse l'arte di far soldi, come tutti :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivazioni? E UNA CONSIDERAZIONE


            In questo caso, quindi, è lampante che EMI non
            ha

            a cuore né l'arte, né i diritti morali di
            Beatles

            e Beach Boys, né più prosaicamente il loro

            interesse economico, ma solo ed esclusivamente
            il

            proprio.
            Mentre invece il copione di turno ha in mente l'
            Arte con la A maiuscola
            vero?
            Forse l'arte di far soldi, come tutti :DPosso assicurarti che un mio amico ha fatto un remix (non autorizzato) di Suavemente (Elvis Crespo). Su quel pezzo ci ha passato parecchi pomeriggi e non ci ha guadagnato nulla, a parte la soddisfazione di essere finito per 5 minuti su Radio Deejay.bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivazioni? E UNA CONSIDERAZIONE


            Forse l'arte di far soldi, come tutti :D

            Posso assicurarti che un mio amico ha fatto un
            remix (non autorizzato) di Suavemente (Elvis
            Crespo). Su quel pezzo ci ha passato parecchi
            pomeriggi e non ci ha guadagnato nulla, a parte
            la soddisfazione di essere finito per 5 minuti su
            Radio
            Deejay.Perchè secondo te quanto vale un passaggio pubblicitario di 5 minuti su DJ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Motivazioni? E UNA CONSIDERAZIONE
            - Scritto da:

            Avresti anche ragione se la questione fosse
            stata

            sollevata per motivi artistici dai Beatles e

            Beach Boys superstiti, ma come al solito,

            Penso che gli autorti originali abbiano di meglio
            da fare che ascoltare tutti gli "artisti" che li
            copiano...
            Appunto...

            In questo caso, quindi, è lampante che EMI non
            ha

            a cuore né l'arte, né i diritti morali di
            Beatles

            e Beach Boys, né più prosaicamente il loro

            interesse economico, ma solo ed esclusivamente
            il

            proprio.
            Mentre invece il copione di turno ha in mente l'
            Arte con la A maiuscola
            vero?
            Forse l'arte di far soldi, come tutti :DNo, il tipo distribuisce il remix gratis...
    • Anonimo scrive:
      Re: Motivazioni?
      - Scritto da:
      Se è così bravo perchè non fa scaricare la SUA di
      musica?è infatti quel che c'è da eccepire: loro sono molto cattivi... ma lui non è santo
      • Anonimo scrive:
        Re: Motivazioni?

        - Scritto da:

        Se è così bravo perchè non fa scaricare la SUA
        di

        musica?

        è infatti quel che c'è da eccepire: loro sono
        molto cattivi... ma lui non è
        santoEsatto, se proprio voleva farci vedere quanto è bravo a fare copia e incolla, poteva tranquillamente usare roba libera da copyright (che so un bel remix di musica popolare russa, con i cori degli alpini)...Invece ha usato roba a dir poco famosa :D
  • Dark-Angel scrive:
    Considerazioni
    premetto che faccio le considerazioni da perfetto ignorante in materia legale di copyright, ma vado a "intuito", affidandomi alle regole della logica che, ahimè, con la legge e la giustizia ben poco ha a che fare ormai...1) il copyright (ossia diritto di copia) dovrebbe impedire la diffusione illegali delle copie di un prodotto, bene, il brano realizzato non è piu una copia di uno degli originali, è qualcosa di nuovo, dunque cosa avrebbe copiato?2) il copyright dovrebbe assicurare che sia riconosciuta la paternità di un opera al suo creatore, e che egli possa goderne dei frutti della sua vendita, per cui nessun'altro dovrebbe guadagnare da ciòbene, lui l'ha diffuso gratuitamente, e non essendo una copia dell'originale, non ha danneggiato la possibile vendita, ma anzi, potrebbe aver stimolato l'esatto opposto, dunque quale diritto ha leso se non rivendica ne paternità ne guadagni?3) a meno che il mix non risulti offensivo o leda l'immagine degli artisti che hanno composto le opere originali, il risultato del lavoro di questo ragazzo non danneggia nessuno, anzi, può risultare una cosa simpatica e avvicinarsi al concetto di arte piu della musica spazzatura di oggiin sostanza, concludendo, ammesso che vogliano imputargli qualche cosa (e tanto vincerebbero pagando fior di soldi chiunque), per che diamine lo accuserebbero?violazione di copyright? perchè? se possiede i due brani e li ha regolarmente pagati può fruirne come crede (e prevedo qua qualche contrappunto)violazione del diritto d'autore? perchè? non rivendica la paternità di nessuna delle opere d'origine, ne cerca di sfruttarne il risultatonon ha alcun sensose sti qua fossero vissuti in pieno rinascimento, chissà quanti artisti importanti sarebbero stati incarcerati e mai nati...visto che all'epoca vigeva il costume di copiare i dipinti famosi (per esempio) per far pratica :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazioni
      - Scritto da: Dark-Angel
      violazione di copyright? perchè? se possiede i
      due brani e li ha regolarmente pagati può fruirne
      come crede (e prevedo qua qualche
      contrappunto)
      Non sono esperto ma come forse immaginavi tu, il fatto che li abbia pagati non vuol dire che li possa usare come vuole, ci sono certe condizioni di utilizzo che tu accetti implicitamente quando vedi/ascolti l'opera, per esempio nei dvd video c'è all'inizio l'elenco di tutte le cose che non puoi fare con quel DVD... per esempio riprodurlo in pubblico, copiarlo ecc ecc
      • Anonimo scrive:
        Re: Considerazioni
        - Scritto da:

        - Scritto da: Dark-Angel

        violazione di copyright? perchè? se possiede i

        due brani e li ha regolarmente pagati può
        fruirne

        come crede (e prevedo qua qualche

        contrappunto)



        Non sono esperto ma come forse immaginavi tu, il
        fatto che li abbia pagati non vuol dire che li
        possa usare come vuole, ci sono certe condizioni
        di utilizzo che tu accetti implicitamente quando
        vedi/ascolti l'opera, per esempio nei dvd video
        c'è all'inizio l'elenco di tutte le cose che non
        puoi fare con quel DVD... per esempio riprodurlo
        in pubblico, copiarlo ecc
        eccdopo anni su PI mi stupisce leggervi.volete dire che ritenete normale che io vada a teatro con un registratore e domani cambi due aggettivi a caso e riscriva una piece teatrale?
        • Dark-Angel scrive:
          Re: Considerazioni
          - Scritto da:
          dopo anni su PI mi stupisce leggervi.a me stupisce leggere certe risposte, stiamo pari

          volete dire che ritenete normale che io vada a
          teatro con un registratore e domani cambi due
          aggettivi a caso e riscriva una piece
          teatrale?ironia a parte, credo sia ben diverso cambiare due aggettivi su un intera opera teatrale, e prendere due brani mixandoli tra loro...inoltre ricordiamo che l'autore di questo mix non ci guadagna nulla ne danneggia qualcuno
        • Guybrush scrive:
          Re: Considerazioni
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da: Dark-Angel


          violazione di copyright? perchè? se possiede i


          due brani e li ha regolarmente pagati può

          fruirne


          come crede (e prevedo qua qualche


          contrappunto)






          Non sono esperto ma come forse immaginavi tu, il

          fatto che li abbia pagati non vuol dire che li

          possa usare come vuole, ci sono certe condizioni

          di utilizzo che tu accetti implicitamente quando

          vedi/ascolti l'opera, per esempio nei dvd video

          c'è all'inizio l'elenco di tutte le cose che non

          puoi fare con quel DVD... per esempio riprodurlo

          in pubblico, copiarlo ecc

          ecc

          dopo anni su PI mi stupisce leggervi.

          volete dire che ritenete normale che io vada a
          teatro con un registratore e domani cambi due
          aggettivi a caso e riscriva una piece
          teatrale?Non sono due aggettivi.Immagina piuttosto una "piece" che vede Amleto litigare con il "fu" Mattia Pascal, o vedere nella Tempesta la personificazione dell'odio nei panni di un Gassman che interpreta Achab, arpionare senza pieta' un inerme Toto' mentre si da' agli spaghetti in miseria e nobilta'.In effetti pero' piu' che Toto' ci starebbe meglio l'Albertone nazionale mentre pronuncia la celebre battuta:"Maccherone, m'hai provocato? E io te distruggo: me te magno" Insomma vedi bene che non sono "due aggettivi".La legge italiana non vieta queste cose (si tratta pero' di un buco normativo, piu' che altro) e il buon CarlettoFX puo' permettersi di massacrare attori, films e compagnia bella come piu' gli aggrada.Spesso migliorando l'originale (vedi La leggenda di S. Connery e gli attori Inutili: "Cosa manca? Abbiamo il belllo e buono da sposare, il troione, i meravigliosi effetti speciali, il capitano Findus... c'e' anche il cattivo sfregiato con la maschera e la voce grossa, lei marchese che ruolo avrebbe?").Insomma ora attendo con calma Indiana-sboro e l'ultima figata.Anche se non lo sta realizzando Carletto e, temo, che non avra' lo stesso mordente.A mio avviso EMI, Sony, Bertresmann e compagnia cantando, stanno scavandosi la fossa da sole.
          GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazioni
      Le tue considerazioni sono sostanzialemte giuste, ma il problema di fondo, soprattutto in America, rimane:1 - Queste argomentazioni si possono verificare solo davanti al giudice con gli avvocati;2 - Andare in tribunale vuol dire sborsare tanti di quei soldi che non hai idea;3 - Minacciare un poveraccio lo porterà a patteggiare e, quindi, a fargli fare la figura di quello che comunque ha torto.Il sistema è questo; se il P2P gli portasse un per ogni utente collegato forse allora potrebbe portare avanti la causa e chiamare a testimoniare i Beach Boys e Ringo Star, ma per il momento la vedo dura e, soprattutto, vittima!Gli augurio tutto il bene, ma il riccone beccato per il DVD, non si è più saputo nulla? Quello si che ha i mezzi per portare avanti la causa!
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazioni
      - Scritto da: Dark-Angel
      premetto che faccio le considerazioni da perfetto
      ignorante in materia legale di copyright, ma vado
      a "intuito", affidandomi alle regole della logica
      che, ahimè, con la legge e la giustizia ben poco
      ha a che fare
      ormai...

      1) il copyright (ossia diritto di copia) dovrebbe
      impedire la diffusione illegali delle copie di un
      prodotto, bene, il brano realizzato non è piu una
      copia di uno degli originali, è qualcosa di
      nuovo, dunque cosa avrebbe
      copiato?io videoriprendo "batman begins" al cinema (illegale), lo proietto con televisore, e videoripendo la scena del televisore che mostra "batman begins" dentro al televisore.questo è un remix.senza il furto di "batman begins" non lo facevo.se lo faccio con un filmato originale fatto da me, è una altra faccenda.
      2) il copyright dovrebbe assicurare che sia
      riconosciuta la paternità di un opera al suo
      creatore, e che egli possa goderne dei frutti
      della sua vendita, per cui nessun'altro dovrebbe
      guadagnare da
      ciòe nemmeno perderci, ti direbbero loro.se io prendo la roba dal tuo negozio e la diffondo gratuitamente , nesssuno la comprerà più da te: ce l'hanno già.
      bene, lui l'ha diffuso gratuitamente, e non
      essendo una copia dell'originale, non ha
      danneggiato la possibile vendita, ma anzi,
      potrebbe aver stimolato l'esatto opposto, dunque
      quale diritto ha leso se non rivendica ne
      paternità ne
      guadagni?io considererei il fatto che senza gli originali l'amico non faceva nulla.questo dovrebbe già darci un segnale sul valore di ciò che trattiamo.lui senza quei contenuti non faceva niente.
      3) a meno che il mix non risulti offensivo o leda
      l'immagine degli artisti che hanno composto le
      opere originaliil semplice fatto che non abbiano acconsentito potrebbe offenderli.un po' come me che non acconsento a farti toccare il mio derriere ... e tu tocchi lo stesso.
      , il risultato del lavoro di
      questo ragazzo non danneggia nessuno, anzi, può
      risultare una cosa simpatica io sono d'accordo con teloro nosolo che io non ho diritti su quelle opereloro si
      e avvicinarsi al
      concetto di arte piu della musica spazzatura di
      oggioggi... arte...stiamo parlando di due gruppi famosissimi su scala mondiale che hanno venduto milioni di dischi... tanto spazzatura non è stata considerata dal mondo.che lo sia è un altro fatto: non è stata considerata tale.
      in sostanza, concludendo, ammesso che vogliano
      imputargli qualche cosa (e tanto vincerebbero
      pagando fior di soldi chiunque), per che diamine
      lo
      accuserebbero?violazione di copyright, quanto meno... e poi diffusione ... ecc
      violazione di copyright? perchè? se possiede i
      due brani e li ha regolarmente pagati può fruirne
      come crede (e prevedo qua qualche
      contrappunto)eh si :)se compro la treccani e la fotocopio gratis a tutti non credo di rimanere impunito, sai? ;-)
      violazione del diritto d'autore? perchè? non
      rivendica la paternità di nessuna delle opere
      d'origine, ne cerca di sfruttarne il
      risultatotoglie la possibilità a chi ne ha la paternità, si arroga il diritto di decidere sulla proprietà altrui: questo ti diranno.e non so quanto abbiano torto, sinceramente.
      non ha alcun sensoper me ha meno senso che si continui a voler prendere roba che sta sotto copyright per far arte o musica... quando ci sono mezzi per produrre e diffondere roba PROPRIA gratis!!!!un tempo sarebbe stato inimmaginabile... invece oggi puoi distribuire via internet gratis!e che fai?copi.dah
      se sti qua fossero vissuti in pieno rinascimento,
      chissà quanti artisti importanti sarebbero stati
      incarcerati e mai
      nati...ma nel medioevo sarebbero stati insignificanti menestrelli morti di fame che si copiano a vicenda senza che nessuno possa magnà :)mi pare che i più forti sostenitori del copyright, dela siae, dei brevetti et similia possano citarti tanta bella storia (e se documentano, la vedo dura confutarli se non con altra documentazione altrettanto valida) e mostrandoti come le condizioni dell'arte, della produzione culturale e del contenuto abbiano ricevuto giovamento dalla gestione del Diritto D'Autore.Di questo si dovrebbe parlare: cambiare, non cambiare? come? perchè?
      visto che all'epoca vigeva il costume di copiare
      i dipinti famosi (per esempio) per far pratica
      :)Si ma oggi mica puoi avere 102938123 mecenati per 192837192387 artisti.
      • Dark-Angel scrive:
        Re: Considerazioni
        - Scritto da:
        io videoriprendo "batman begins" al cinema
        (illegale), lo proietto con televisore, e
        videoripendo la scena del televisore che mostra
        "batman begins" dentro al
        televisore.

        questo è un remix.tu dici?allora seguendo questo esempio, il remix di una canzone basta che abbia un suo eco per essere definito taleio sapevo che remix voleva dire "mescolamento"cosa mescoli?

        senza il furto di "batman begins" non lo facevo.si ma non sappiamo se i brani di partenza utilizzati li avesse acquistati e ne possedesse i cd, o li abbia scaricati, per cui il tuo esempio, almeno per ora, crolla

        se lo faccio con un filmato originale fatto da
        me, è una altra
        faccenda.forse faccio un esempio sballato, ma non si può mai dire...se io salvo da internet una decina di immagini (disegni o foto), esse sicuramente avranno i relativi copyright, ma se le prendo, le stagliuzzo, le modifico, e le riassemblo, diventano un opera originale di cui io sono l'autore, e finchè non le uso per lucro o profitto non commetto reatoaddirittura se io copio pezzi di testi, relazioni, notizie, e le monto (magari con immagini) in una pagina, la sola disposizione degli elementi di quella pagina diventa un opera di mia creazioneil punto ora è questo: perchè non si persegue chi "remixa" testi e immagini? anche quelle sono protette da copyright (giornalisti e fotografi/disegnatori)per il semplice motivo che non convienerisalire agli autori di tutte le immagini usate (ammesso che si riconoscano), o dei testi, è difficilissimo, e il guadagno derivante da un tale sforzo è minimomentre ormai per una suoneria "trafugata" di 10 secondi a qualità ignobile, si sentono "autorizzati" a chiedere cifre astronomichequindi o la legge è sbagliata, o è sbagliato tutto il ragionamento su cui si poggiano le loro accuse, ti trovi?
        e nemmeno perderci, ti direbbero loro.
        se io prendo la roba dal tuo negozio e la
        diffondo gratuitamente , nesssuno la comprerà più
        da te: ce l'hanno
        già.come ho gia dettoquesto mix non è una copia dei prodotti originali, e NON PUO' sostituirliè come se io copiassi uno spremi agrumi e lo mischiassi con una lampadinaforse è un opera d'arte, e forse diffondendolo gratis c'è chi lo prenderebbe, ma all'atto pratico non può mai sostituire una lampadina o uno spremiagrumi separati e originali, in che modo intaccherebbe la loro vendita?
        io considererei il fatto che senza gli originali
        l'amico non faceva
        nulla.beh, non sappiamo se lui abbia scaricato o comprato gli originalinel secondo caso io il problema non lo vedo...
        questo dovrebbe già darci un segnale sul valore
        di ciò che
        trattiamo.e il valore di queste cose è estremamente sballatoquando chiedono risarcimenti per un brano scaricato mi sembra di sentire bimbi dell'asilochiedono cifre senza senso5000, 10000, anche 25 mila dollari a brano (e piu)su che basi?senza dubbio all'artista vanno riconosciuti meriti e diritti, ma tralasciando tutto ciò, dobbiamo ricordare che (specie per artisti famosi), gli unici costi sostenuti sono quelli di stampa e diffusione dei supporti, pochi cent a supportoio se trascino qualcuno in processo perchè mi ha danneggiato, chiedo i danni materiali, morali o esistenzialidanni materiali: gia è discussa la questione se, scaricando un brano senza guadagnarci, io abbia stabilito che non l'avrei comprato dal vero o avessi intenzione di farlo... quindi è tutto da dimostrare che io abbia danneggiato materialmente qualcunodanni morali: qua farei una grossa risatadanni esistenziali: ok, ammettendo che sia riconosciuto come furto, ho rubato 1 brano, che su un cd sarà un decimo del suo costo, un cd al max costa 20-30 euro, ok, ho rubato 3 euro, devo risarcirti per 10 mila volte il suo valore?dove sta scritto?voglio dire, non ha sensose io rubo materialmente un cd, al max pago un ammenda che sarà 10, anche 100 volte il suo valore, ma non diecimila...e l'ammenda va allo stato, non al proprietario del bene (poi nn so se qua mi sbaglio eh)a questo punto potremmo denunciare le major per... "favoreggiamento della pirateria"a loro convienese 10 milioni di persone non compra mai cd in vita sua, e stimando 1 cd al mese per ogni persona in media se li comprasse, sono 3 miliardi di euro virtuali... e loro li concretizzano, perchè se questi 10 milioni di persone hanno scaricato almeno un brano, pretendono da ognuno una media di 10 mila euro di risarcimento, che sono una tantum, ma moltiplicati per 10 milioni fanno 100 miliardi, ossia 33 volte il loro guadagno "virtuale"è un ragionamento esagerato, ma rende l'idea, no?
        il semplice fatto che non abbiano acconsentito
        potrebbe
        offenderli.in tal caso bisognerebbe chiedere direttamente agli autori o ai loro eredi
        un po' come me che non acconsento a farti toccare
        il mio derriere ... e tu tocchi lo
        stesso.se tu mi tocchi il sedere, ammettendo che mi dia fastidio oppure no, il mio avvocato (che ho assunto per difendermi, che so, per un incidente d'auto) non prende l'iniziativa e ti denuncia per molestie, atti osceni in luogo pubblico, offesa della morale pubblica, vilipendio contro la legge e lesioni fisicheCONTINUO IN UN ALTRA RISPOSTA, TESTO TROPPO LUNGO
      • Dark-Angel scrive:
        Re: Considerazioni
        CONTINUA DALLA RISPOSTA PRECEDENTE

        solo che io non ho diritti su quelle opere
        loro siil diritto comprende la spiegazione di se stesso, ossia di cosa compete loro e cosa no, e mi pare che dal nostro discorso non risulti niente di loro competenza, se non la mera proprietà dei brani originali
        stiamo parlando di due gruppi famosissimi su
        scala mondiale che hanno venduto milioni di
        dischi... tanto spazzatura non è stata
        considerata dal
        mondo.non parlo di qualcuno in particolarema di certo non mi dirai che la musica di britney spears o shaquira (scritto cosi apposta), solo perchè vendono milioni, siano anche lontanamente equiparabili a rolling stones, beatles, o artisti di musica classica

        in sostanza, concludendo, ammesso che vogliano

        imputargli qualche cosa (e tanto vincerebbero

        pagando fior di soldi chiunque), per che diamine

        lo

        accuserebbero?

        violazione di copyright, quanto meno... e poi
        diffusione ...
        eccva bene, ma nelle mie considerazioni c'è proprio questoin che modo avrebbe infranto il copyright? che, ripeto, vuol dire "diritto di copia" e, allargando il concetto "diritto d'autore"?non rivendica la paternità di alcun opera (a parte il suo mix ovviamente), non rivendica alcun guadagno o profitto, non danneggia ne le vendite ne l'immagineper me il fatto non sussiste, e se fossi io il giudice mi farei grasse risate
        se compro la treccani e la fotocopio gratis a
        tutti non credo di rimanere impunito, sai?
        ;-)ma se io la copio e ne uso le pagine per fare, che ne so, un immagine col caleidoscopio, o un collage gigante dove si trasformano in un ritratto (hai presente quei collage di immagini che viste da lontano diventano qualcos'altro?) e lo diffondessi, ho mai danneggiato la reputazione o le vendite della treccani?l'esempio che fai è giusto, ma sbagliato in questo contestolui non ha diffuso i brani originali
        toglie la possibilità a chi ne ha la paternità,
        si arroga il diritto di decidere sulla proprietà
        altrui: questo ti
        diranno.eh, ma non ha diffuso niente di tutto questo, i brani originali sono stati il punto di partenza, il punto di arrivo è un "prodotto" completamente diverso
        per me ha meno senso che si continui a voler
        prendere roba che sta sotto copyright per far
        arte o musica... quando ci sono mezzi per
        produrre e diffondere roba PROPRIA
        gratis!!!!è come se un fotografo naturalista (national geographic) invece di fare le foto agli animali o ai paesaggi, dovesse farne i ritratti o i dipinti, o gli schizzima madre natura non chiede il copyright :)se c'è qualcosa di disponibile, e il tuo estro ti suggerisce come rimodellarlo, perchè limitarsi? questo è il concetto di arte
        un tempo sarebbe stato inimmaginabile... invece
        oggi puoi distribuire via internet
        gratis!

        e che fai?

        copi.

        dahma lui non ha copiatodah
        ma nel medioevo sarebbero stati insignificanti
        menestrelli morti di fame che si copiano a
        vicenda senza che nessuno possa magnà
        :)
        i menestrelli (o cantastorie) raccontavano e musicavano spesso le stesse cose, e questo costituiva un enorme libreria di conoscenze ed esperienze, che appassionava tutti e dava loro sicurezza di affidabilità (perchè ovunque sarebbero andati, un menestrello avrebbe raccontato loro la stessa storia), e tutti i menestrelli quindi ne guadagnavanoesempio sbagliato :)
        mostrandoti come le condizioni dell'arte, della
        produzione culturale e del contenuto abbiano
        ricevuto giovamento dalla gestione del Diritto
        D'Autore.tutto ciò prima dell'era digitale, quando copiare significava investire in stamperie, catene di montaggio, rotative, e la diffusione ti costava in mezzi di trasporto, personale, pubblicità, perfino la benzina...oggi non è piu cosioggi l'unico vero costo potrebbe essere costituito unicamente dall'artista e dalle infrastutture necessarie a gestire una rete di serverper il resto, la copia è "gratuita" e istantanealoro (gli editori) sanno di essere diventati inutili... o quanto meno, "molto meno utili" di primae invece di adattarsi, cercano di spremere quanto piu possibile i frutti in loro possesso, cosi da sprofondare ma pieni di soldiprima l'editore proteggeva il suo autore, stampava, diffondeva e vendeva per lui, e giustamente si dividevano i proventi...oggi cosa fa? solo cause legali per copyright sballati

        Di questo si dovrebbe parlare: cambiare, non
        cambiare? come?
        perchè?il discorso in se è un paradosso: semplicissimo e complesso in una volta sola
        Si ma oggi mica puoi avere 102938123 mecenati per
        192837192387
        artisti.questo ti rimanda alla mia precedente considerazione: l'utilità degli editori e di organismi come la SIAE
        • Anonimo scrive:
          Re: Considerazioni

          oggi l'unico vero costo potrebbe essere
          costituito unicamente dall'artista e dalle
          infrastutture necessarie a gestire una rete di
          server
          per il resto, la copia è "gratuita" e istantanea

          loro (gli editori) sanno di essere diventati
          inutili... o quanto meno, "molto meno utili" di
          prima
          e invece di adattarsi, cercano di spremere quanto
          piu possibile i frutti in loro possesso, cosi da
          sprofondare ma pieni di
          soldi

          prima l'editore proteggeva il suo autore,
          stampava, diffondeva e vendeva per lui, e
          giustamente si dividevano i
          proventi...
          oggi cosa fa? solo cause legali per copyright
          sballatiDico di più: in futuro senza intermediari (o con molti meno intermediari) gli artisti potrebbero guadagnare anche di più di adesso, ma a patto che riescano a guadagnarsi il rispetto del cliente.Per fare un esempio diverso, io ho appena comprato via Amazon le raccolte a libretto di un webcomic disponibile del tutto gratuitamente (Megatokyo) e di cui ho l'intero archivio sul mio HD. Eppure ci ho speso dei soldi lo stesso per avere quei quattro extra disponibili su carta, per poter avere una copia fisica, e soprattutto perchè dare un po' di soldi a Fred Gallagher per il suo lavoro non mi dispiace affatto :D Ne parla più diffusamente sotto la colonna "Piro" di questa pagina: http://www.megatokyo.com/index.php?strip_id=229 (saltate i primi quattro paragrafi che non c'entrano)
        • Anonimo scrive:
          Re: Considerazioni
          Ciao,premetto come prima cosa che sto dalla parte di Beachles e non di EMI, tuttavia volevo farti notare che la legge non dice quello che pensi tu.Intanto, se ti fai un caleidoscopio con le fotocopie della Treccani e lo distribuisci, SEI preseguibile penalmente anche se ti pare assurdo. Anche un collage fatto con varie parti di foto coperta da copyright, pur essendo un'opera nuova, è illegale perchè il copyright si applica anche alle parti di un'opera (se questa rimane riconoscibile).Secondo, il copy right non è semplicemente "diritto di copia" ma in modo esteso ricopre ogni forma di sfruttamento. Ti sei dimenticato inoltre del reato di PLAGIO, ossia se io faccio un'opera simile ad un'altra, è reato! Non finisce qui, se tu fai un mix di due opere relative a due autori, senza la loro approvazione, tu dici di aver fatto arte e di non averli danneggiati, ma se loro in segreto avessero avuto in cantiere lo stesso progetto? Come fai a dire che la tua opera non li ha danneggiati come artisti? Questo per dirti che non è facile demarcare in modo netto ciò che è giusto o sbagliato, ma di una cosa sono certo, la legge è dalla parte di EMI (ahime)!Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazioni

      In conclusione, questo regime IMO da vantaggi per
      tutti. E questa canzone è l'equivalente di una
      doujinshi
      audio...Se permetti il disegnatore deve saper disegnare, non limitarsi a ritagliare e incollare i disegni ALTRUI :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Considerazioni

        Se permetti il disegnatore deve saper disegnare,
        non limitarsi a ritagliare e incollare i disegni
        ALTRUI
        :DMa la teorica violazione di diritti c'è già tutta, visto che anche l'aspetto e le caratteristiche di un personaggio dei fumetti, e non solo il suo nome, sono sotto copyright. Decenni fa la DC Comics ha fatto causa ad un'altra casa perchè sosteneva che il loro "Capitan Marvel" fosse troppo simile a Superman... e l'ha vinta: http://en.wikipedia.org/wiki/National_Comics_Publications_v._Fawcett_PublicationsCome l'artista di dou mette il suo lavoro nel ridisegnare personaggi creati da altri, così questo tizio ha messo il suo lavoro nel remixare dei pezzi altrui. Poi si può discutere se sia più difficile/meritevole fare un buon remix o una bella doujinshi....
  • ElfQrin scrive:
    Già successo due anni fa
    Nel 2004 Brian Burton (Danger Mouse) fece un remix non autorizzato dell'album "The Beatles" (noto come "White Album") e del "Black Album" di Jay-Z e lo chiamò "Grey Album"., ma EMI e Apple bloccarono la distribuzione minacciando vie legali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Già successo due anni fa

      Nel 2004 Brian Burton (Danger Mouse) fece un
      remix non autorizzato dell'album "The Beatles"
      (noto come "White Album") e del "Black Album" di
      Jay-Z e lo chiamò "Grey Album"., ma EMI e Apple
      bloccarono la distribuzione minacciando vie
      legali.Vorrei vedere se facessero la stessa cosa con i suoi gnarls barkley, se sarebbe contento!
    • Anonimo scrive:
      Re: Già successo due anni fa
      - Scritto da: ElfQrin
      Nel 2004 Brian Burton (Danger Mouse) fece un
      remix non autorizzato dell'album "The Beatles"
      (noto come "White Album") e del "Black Album" di
      Jay-Z e lo chiamò "Grey Album"., ma EMI e Apple
      bloccarono la distribuzione minacciando vie
      legali.non ricordo, Brian Burton lo fece a scopo di lucro?
    • Anonimo scrive:
      ... e i Beatallica?
      - Scritto da: ElfQrin
      Nel 2004 Brian Burton (Danger Mouse) fece un
      remix non autorizzato dell'album "The Beatles"
      (noto come "White Album") e del "Black Album" di
      Jay-Z e lo chiamò "Grey Album"., ma EMI e Apple
      bloccarono la distribuzione minacciando vie
      legali.e non vogliamo ricordare questo caso?http://punto-informatico.it/cerca.asp?s=beatallica&t=4
  • Angelone scrive:
    Clayton Counts santo subito!
    Clayton Counts santo subito!
    • Anonimo scrive:
      Re: Clayton Counts santo subito!
      E' il miglioreeee!
    • Anonimo scrive:
      Re: Clayton Counts santo subito!
      - Scritto da: Angelone
      Clayton Counts santo subito!per me chiunque si esponga e mostri quanto bastardo sia quel tipo di sistema ha tutto il mio appoggiofinchè non cambieranno le leggi e di sponda cambieranno anche da noi
  • Anonimo scrive:
    questo è parlare!
    "non ne possiamo più della vostra musica fatta solo per i soldi"questo è parlare! la conoscenza (e in questa sono incluse anche tutte le forme d'arte) non dovrebbe essere un business sul quale far lucrare questa sottospecie di vampiri mai sazi di succhiare soldi! voglio dare i miei soldi all'autore, non a qualcuno che sta lì a dirmi che provvederà a far valere i diritti dell'autore e in questo nobile gesto, si prende il triplo di quanto spetta all'autore stesso...ladri legalizzati...
    • Anonimo scrive:
      Re: questo è parlare!
      A ben pensarci il 90% del commercio è un furto legalizzato. Se poi consideriamo banche, assicurazioni e simili andiamo ben oltre il 100% (per quanto sembri impossibile). Lo avevano capito bene già gli antichi greci, difatti attribuivano a commercianti e ladri lo stesso dio.Commercianti che si comportano onestamente con i clienti? Si, ci sono, ma quasi certamente -in quel caso- non lo hanno fatto con chi gli ha venduto la merce.E ad ogni modo il 50% della colpa è dello stato.Se paghi tutte le tasse non mangi.Se non paghi le tasse, ti multano, e non mangi.Se fai i salti mortali e riesci a pagare le tasse e a crescere, viene la finanza, ti dice che è impossibile che tu sia cresciuto tanto con quel guadagno (i salti mortali non sono considerati plausibili), ti multano...e non mangi.L'unica è mettersi in politica!Io proporrei, visto che i policiti a quanto sembra non si possono eliminare (cazzo cosa c'è di più necessario di tante cazzate a questo mondo?) di metterci tutti in politica.-Io sono certo che se la metà degli italiani potesse ribattere alle cazzate che dicono (difatti non hanno un sito che permette di fargli domande dirette, e quando parlano lo fanno da un palco -stile artisti- affinchè nessuno possa dire niente), ci apparirebbero ancora più cazzoni di quanto già sembrano) Forse è questa la vera soluzione!Un popolo di politici!!!
  • Anonimo scrive:
    Sul mulo non c'è !?
    ho digitato beachles e non trova nulla !
    • Anonimo scrive:
      Re: Sul mulo non c'è !?
      Se vai su di un motore di ricerca torrent (esempio isohunt.com) e cerchi beachles, trovi un sacco di roba.Comunque non credo che la vicenda avra' seguito, vogliono come al solito far tanto rumore, rovinando magari un singolo poveraccio (gia' successo) e lasciando correre per tutti gli altri.Purtroppo ci vorrebbe un'associazione, finanziata dagli utenti p2p, che sostiene le spese legali per tutti... associazione che oggiorno, di fatto, non c'e'...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sul mulo non c'è !?

        Comunque non credo che la vicenda avra' seguito,
        vogliono come al solito far tanto rumore,
        rovinando magari un singolo poveraccio (gia'
        successo) e lasciando correre per tutti gli
        altri.certo come gli oltre 18.000 trascinati in tribunale in america, 4 gatti
        • Anonimo scrive:
          Re: Sul mulo non c'è !?

          certo come gli oltre 18.000 trascinati in
          tribunale in america, 4
          gatti18.000 persone, in percentuale rispetto a tutti coloro che fanno p2p, sono davvero pochissimi.Sono milioni le persone che scambiano materiale protetto e non vengono perseguite, per vari motivi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sul mulo non c'è !?
      - Scritto da:
      ho digitato beachles e non trova nulla !Usa Torrent:http://isohunt.com/download/13534703/
    • Anonimo scrive:
      Re: Sul mulo non c'è !?
      C'è, con poche fonti
  • Anonimo scrive:
    Ogni singolo indirizzo IP
    hai vogliasai quanti saranno che hanno scaricato l'mp3um migliaio ? cento mila ? 1 milione ?auguri, buona caccia e se li volete processare tutti, mettiamo un minimo di 1'000 a utente, si parte da 1 milione di sd spese processuali per imbastire la causaa salire ovvioauguri
    • Anonimo scrive:
      Re: Ogni singolo indirizzo IP
      lol, sarebbe l'inizio della fine delle Major (rotfl) , anzi, lo è già.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ogni singolo indirizzo IP
      - Scritto da:
      hai voglia
      sai quanti saranno che hanno scaricato l'mp3
      um migliaio ? cento mila ? 1 milione ?
      auguri, buona caccia e se li volete processare
      tutti, mettiamo un minimo di 1'000 a utente, si
      parte da 1 milione di sd spese processuali per
      imbastire la
      causa
      a salire ovvio
      auguricredi non li abbiano ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ogni singolo indirizzo IP
      I soldi li hanno... purtroppo...Ma sarebbe bello se tutti gli interessati facessero causa a loro volta, per molestie ecc... uno scarica il brano perché "forse non" coperto da copiryght.. essendo un ristruso.Ma oltre alla regola del copiryght( copia o plagio ecc..) la regola della campionatura e sempre valida ? (il singolo campione non deve essere piu lungo di 4 tempi)
Chiudi i commenti