Sarkozy, dolore di ricerca

Il Presidente francese è una nuova vittima di Googlebombing: cercare un epiteto poco lusinghiero sul motore di ricerca portava alla sua pagina Facebook

Roma – Il Presidente francese Nicolas Sarkozy è l’ ultima vittima del tiro mancino Googlebombing: cercando l’espressione francese trou du cul ai curiosi netoyen veniva restituito come primo risultato risultato la sua pagina Facebook.

Il Googlebombing è la pratica di influenzare artificiosamente il ranking di una ricerca di Google in modo che a una determinata parola chiave (spesso volgarità o insulti) corrisponda come primo risultato una pagina o un personaggio che viene colpito tramite l’associazione di idee proposta.

Google ha declinato ogni responsabilità appellandosi all’imparzialità del suo motore di ricerca: “noi non sosteniamo questa pratica, né nessuna altra pratica che punti ad alterare l’integrità dei nostri risultati di ricerca”. Ha quindi ribadito che i risultati non sono scelti da loro ma dall’algoritmo PageRank.

Sarkozy si può consolare considerandosi in buona compagnia : già vittime della manipolazione sono stati Tony Blair, Berlusconi, George W. Bush, Michelle Obama e il Vaticano.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FDG scrive:
    Patchwork
    Ma cos'è 'sta roba, il mostro di frankenstein?
  • ruppolo scrive:
    Sempre lo stesso errore.
    Che senso ha usare applicazioni concepite per l'uso del mouse? Il client di posta e il foglio elettronico visti nel filmato non sono certo applicazioni pensate per il touch.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Sempre lo stesso errore.
      - Scritto da: ruppolo
      Che senso ha usare applicazioni concepite per
      l'uso del mouse? Il client di posta e il foglio
      elettronico visti nel filmato non sono certo
      applicazioni pensate per il
      touch.Un foglio elettronico pensato per il touch devo ancora vederlo.
      • collione scrive:
        Re: Sempre lo stesso errore.
        si ma lui a casa di Stefano Giobbe ha provato un foglio elettronico comandato dai peti di Steve :D
      • LaNberto scrive:
        Re: Sempre lo stesso errore.
        Io lo uso: numbers
        • nome e cognome scrive:
          Re: Sempre lo stesso errore.
          - Scritto da: LaNberto
          Io lo uso: numbersAh si, anche io ogni tanto fingo di guidare una ferrari...
          • LaNberto scrive:
            Re: Sempre lo stesso errore.
            contento te...
          • FDG scrive:
            Re: Sempre lo stesso errore.
            - Scritto da: LaNberto
            contento te...Numbers, al di la del software in se, mostra che un'interfaccia touch per uno foglio elettronico si può fare. Ma tanto loro non capiranno mai. Non ci arrivano... forse gli mancano i neuroni per capirlo.
          • FDG scrive:
            Re: Sempre lo stesso errore.
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: LaNberto

            Io lo uso: numbers

            Ah si, anche io ogni tanto fingo di guidare una
            ferrari...Il fatto che tu non riesca a capire certe cose non fa di te un genio.
      • FDG scrive:
        Re: Sempre lo stesso errore.
        - Scritto da: nome e cognome
        Un foglio elettronico pensato per il touch devo
        ancora vederlo.Perché ti devi mettere gli occhiali.
    • non so scrive:
      Re: Sempre lo stesso errore.
      il pregio e difetto di meego è quello di essere un linux tradizionale, quindi l'intefaccia X standard e le librerie che si usano per gli applicativi desktop. il difetto è quello che hai indicato tu, il pregio è la possibilità di usare un software qualsiasi tra i milioni disponibili gratuitamente per linux.col tempo, cioè con la diffusione di meego, avremo a disposizione sempre più applicativi pensati o modificati per il touch. nel frattempo usare qualcosa fatto bene per il mouse è pur sempre un prodotto fatto bene che potrebbe andate altrettanto anche sul touch.per uno sviluppatore poi sarà veramente pratico vedere come funziona il prorpio applicativo su meego senza toccare il codice, trovarne velocemente i punti deboli ed ev correggerli.
      • FDG scrive:
        Re: Sempre lo stesso errore.
        - Scritto da: non so
        per uno sviluppatore poi sarà veramente pratico
        vedere come funziona il prorpio applicativo su
        meego senza toccare il codice...pia illusione.
        • non so scrive:
          Re: Sempre lo stesso errore.
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: non so


          per uno sviluppatore poi sarà veramente pratico

          vedere come funziona il prorpio applicativo su

          meego senza toccare il codice...

          pia illusione.pio iettatore, provare per credere
          • FDG scrive:
            Re: Sempre lo stesso errore.
            - Scritto da: non so

            pia illusione.

            pio iettatore, provare per credereTra vedersi qualcosa e funzionare veramente c'è una bella differenza.
    • bertuccia scrive:
      Re: Sempre lo stesso errore.
      - Scritto da: ruppolo

      Che senso ha usare applicazioni concepite per
      l'uso del mouse? Il client di posta e il foglio
      elettronico visti nel filmato non sono certo
      applicazioni pensate per il touch.lascia stare, è una "battaglia" persa,*non* capiranno.d'altra parte chi si accontenta gode no?
    • Shu scrive:
      Re: Sempre lo stesso errore.
      - Scritto da: ephestione
      qualunque cosa pensata per un mouse è
      utilizzabile su uno schermo touch, fintantoché i
      controlli vengono ridimensionati.Il tasto destro lo puoi simulare con un long-touch, ma il tasto centrale? :)Bye.
      • ephestione scrive:
        Re: Sempre lo stesso errore.
        è proprio necessario o stai cercando un cavillo? :)Personalmente, lo uso solo per "apri in una nuova scheda" in firefox... con opera mobile 10 è long-tap-
        open in new tab.
    • ephestione scrive:
      Re: Sempre lo stesso errore.
      come si dice in inglese, tu sei biased :)
      • FDG scrive:
        Re: Sempre lo stesso errore.
        - Scritto da: ephestione
        come si dice in inglese, tu sei biased :)No, conosco i miei polli. Di gente che ti vende fuffa spacciandotela per roba seria ce ne è troppa.
    • vuoto scrive:
      Re: Sempre lo stesso errore.
      modello di interfaccia touch per applicazioni classiche:1. disegna un puntatore2. tap sul puntatore= click (uno o due, opzionalmente due dita nei pressi del puntatore= doppio click)3. hold sul puntatore= tasto destro4. drag del puntatore= spostamento del mouse5. tap altrove= sposta il mouse li'E' un po' macchinoso (d'altra parte il mobile computing non è mai comodo quanto un mouse una tastiera fisica e un paio di schermi).D'altra parte niente impedisce di sviluppare applicazioni dedicate sullo stesso hardware, quindi far girare applicazioni classiche è un bel plus per gli utenti.Non lo e' per i produttori e questo spiega perche' vengono incensati strumenti che sono semplici come giocattoli e spesso vengono usati esclusivamente come giocattoli, mentre dieci anni fa con lo stesso hardware si faceva di tutto e di piu'.
  • ephestione scrive:
    Per fortuna
    chi l'ultima volta diceva che nessuno avrebbe potuto usare meego sui dispositivi mobili perché "riservato" ai nokia, beh, fortunatamente è stato contraddetto.Abbasso Android, viva il vero Linux, ergo benvenga Meego... dalle caratteristiche della versione base, anche quella è di per sé un ipad killer.Inoltre è difficile per un qualunque netbook competere, se non fosse per la tastiera fisica da cui è geneticamente difficile staccarsi completamente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 settembre 2010 22.48-----------------------------------------------------------
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: Per fortuna
      Ecco il nuovo flame degli anni 10 !!Chi è il VERO linux?Io dico che il vero linux è solo Debian @
      • ephestione scrive:
        Re: Per fortuna
        tutti sensibili? ;)Quale flame, suvvia.Per "vero linux" intendevo "una distribuzione linux su cui vengono eseguiti i binari senza doverli stravolgere a causa di librerie ridotte"Poi, uso Ubuntu sui pc di "produzione", quindi per il resto non posso che darti ragione :P
        • TuttoaSaldo scrive:
          Re: Per fortuna
          Ovviamente scherzavo anxhe senza la faccina, ma non ci scommetterei che la prossima polemica al proliferare delle versioni non sia quella a chi ce l'ha più vero ;-)
      • Antonio scrive:
        Re: Per fortuna
        No Debian e' GNU/Linux... con "vero linux" inteso come OS dove ci fai girare applicazioni native Linux...
    • r1348 scrive:
      Re: Per fortuna
      Il "vero linux" che gira solo su proXXXXXri Intel?
      • ephestione scrive:
        Re: Per fortuna
        almeno non ha una libc mutilata :)
      • the_m scrive:
        Re: Per fortuna
        - Scritto da: r1348
        Il "vero linux" che gira solo su proXXXXXri Intel?meego non gira solo su cpu intel, visto che il device di riferimento attuale di nokia per la fase di sviluppo è N900 che ovviamente non ha un intel...
    • Bah scrive:
      Re: Per fortuna
      Il "VERO" linux è il Kernel. esattamente come quello montato su android. tutto il resto sono chiacchiere.In ogni caso, MeeGo è un ottimo OS che ho provato personalmente montato su un netbook x86 based. su Arm può fare molto di piu.Io comunque tendo a preferire Android e Symbian per la classe "SmartPhone" e Meego per i "pad" o netbook. A prescindere da questo, seppur apprezzando questi pad, non riesco a idealizzare un momento della mia giornata in cui io possa avere bisogno di qualcosa di piu del mio smartphone (e intendo uno smartphone con almeno 3.5' di display) e qualcosa di meno, o di piu portatile di un notebook...
      • ephestione scrive:
        Re: Per fortuna
        nessuno ha capito quello che intendevo :)Per "vero" intendo con tutte le librerie al loro posto... il kernel di Android è una versione sottosviluppata del kernel "normale", ed anche se non conosco tutti i dettagli del sottodimensionamento, quello che so è che la libc è stata ampliamente alterata, è in una versione "utralight" e quindi un programma non andrebbe ricompilato, ma completamente riscritto.Con meego questo non accade... e probabilmente hai ragione, per un sistema di piccola portata (ancora per adesso) come no smartphone, android è il più su misura, anche se il preferirei un telefono meego.
        • Shu scrive:
          Re: Per fortuna
          - Scritto da: ephestione
          il kernel di Android è una versione
          sottosviluppata del kernel "normale",No, anzi. E` una versione "sovrasviluppata" perché contiene dei moduli non presenti nel kernel standard.Il punto del contendere è proprio che questi moduli sono stati sviluppati con linee guida diverse da quelle del kernel standard e quindi sono difficilmente integrabili nel kernel vanilla.
          ed anche se
          non conosco tutti i dettagli del
          sottodimensionamento, quello che so è che la libc
          è stata ampliamente alterata, è in una versione
          "utralight" e quindi un programma non andrebbe
          ricompilato, ma completamente
          riscritto.Anche qui sbagli, e il porting di diversi software (apdfreader, quake, ecc.) lo dimostra.Alla libc di Android sono state tolte alcune funzionalità necessarie per la standardizzazione Unix, ma che in realtà vengono usate da pochissime applicazioni.Al punto che anche Debian di recente ha introdotto una libc più snella nel sistema.Bye.
          Con meego questo non accade... e probabilmente
          hai ragione, per un sistema di piccola portata
          (ancora per adesso) come no smartphone, android è
          il più su misura, anche se il preferirei un
          telefono
          meego.
          • ephestione scrive:
            Re: Per fortuna
            in questo caso sono felice di essere stato corretto, le informazioni che avevo io erano evidentemente parziali e sbagliate. Tuttavia da quanto capisco, non è comunque sufficiente una semplice ricompilazione dei sorgenti dell'applicazione X per eseguire un porting su android, anche se le modifiche necessarie non sono drastiche come pensavo.Riassumendo, ora Anroid mi sta forse un po' meno antipatico per motivi tecnici, e sempre antipatico allo stesso modo siccome proviene da google :P
          • Shu scrive:
            Re: Per fortuna
            - Scritto da: ephestione
            Tuttavia da
            quanto capisco, non è comunque sufficiente una
            semplice ricompilazione dei sorgenti
            dell'applicazione X per eseguire un porting su
            android, anche se le modifiche necessarie non
            sono drastiche come
            pensavo.E` vero che va riscritta l'interfaccia, perché, per motivi di sicurezza, Android consente di eseguire applicazioni con GUI solo all'interno di Dalvik.Quindi puoi usare una libreria scritta in qualsiasi linguaggio compilato (tipicamente C o C++, visto che il compilatore e l'NDK vengono forniti per loro) e costruirci sopra la GUI in Java, appunto come hanno fatto per APDFViewer.Bye.
    • LaNberto scrive:
      Re: Per fortuna
      Bella notizia perché serve concorrenza.L'apertura di Android ha più fatto la fortuna dei carrier telefonici (vedi le pesanti modifiche e limitazioni fatte da verizon su uno degli ultimi Samsung) che quella degli utenti, mentre gli sviluppatori per ora sono limitati dalle vendite del marketplace in pochi paesi e dalle troppe varianti di specifiche / versioni / interfacce personalizzate scelte o imposta da produttori e/o carrier.Pende anche su Android la causa con Oracle che, stante l'oggettiva violazione della licenza Java, costringerà Google a pensare ad altro, anche se non hanno mai fatto segreto di considerare android come un progetto di transizione in vista di ChromeOS.Bene quindi Meego, anche perché Simbian proprio non ne può più.
  • non so scrive:
    bello
    non tanto perchè è l'ennesimo tablet annunciato, ancora non in commercio e che slitta alle calende greche (il 2010 è sicuramente l'anno dei tablet annunciati e mai visti), ma perchè si vede qualcosa muoversi anche di progettazione europea
Chiudi i commenti