SCO: OpenSolaris è ok

A sorpresa SCO si dice pienamente favorevole all'iniziativa con cui Sun, una delle sue più grandi licenziatarie, rilascerà il codice sorgente del suo sistema operativo Unix Solaris
A sorpresa SCO si dice pienamente favorevole all'iniziativa con cui Sun, una delle sue più grandi licenziatarie, rilascerà il codice sorgente del suo sistema operativo Unix Solaris


Roma – Da quando Sun ha rivelato la decisione di rendere Solaris open source, molti si sono chiesti se questa mossa avrebbe urtato contro gli interessi di SCO Group , che come noto detiene i diritti sul codice di Unix. Contro le aspettative dei più, quest’ultima ha invece dato il pieno benestare all’iniziativa di Sun.

In una teleconferenza, il CEO di SCO Darl McBride ha detto di aver discusso a fondo con Sun il progetto OpenSolaris senza trovarvi alcun genere di problema. “Abbiamo visto i piani di Sun inerenti OpenSolaris e non abbiamo sollevato alcuna obiezione al progetto”, ha affermato McBride. “Quello che sta facendo Sun non interferisce con la nostra volontà di proteggere le proprietà intellettuali di Unix”.

SCO ritiene dunque che la licenza Common Development and Distribution License (CDDL) che accompagna OpenSolaris, e che permette a chiunque di vedere, modificare e ridistribuire il codice sorgente, non contrasti con la sua licenza su Unix System V: quest’ultima è stata rinnovata da Sun all’inizio del 2003 dietro il pagamento di 100 milioni di dollari.

McBride ha suggerito che se IBM avesse scelto di rinegoziare le proprie licenze con SCOsource avrebbe potuto evitare quella causa che, nel marzo del 2003, ha dato inizio ad uno degli scontri legali più accesi e seguiti del settore hi-tech.

“Sun è da sempre un’ottima licenziataria”, ha detto il boss di SCO. “Se tutti i nostri licenziatari avessero seguito la stessa linea di condotta di Sun, rispettando gli accordi, credo che oggi avremmo meno questioni da dibattere in tribunale”.

McBride sembra fare implicito riferimento anche al famoso gruppo automobilistico DaimlerChrysler, primo utente commerciale di Linux ad essere stato querelato da SCO per la violazione dell’accordo di licenza relativo a Unix.

All’inizio del mese Sun ha nominati i primi 5 membri del comitato consultivo che guiderà il progetto OpenSolaris, inoltre si è impegnata a rilasciare la base di codice del proprio sistema operativo entro la fine del secondo trimestre dell’anno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 04 2005
Link copiato negli appunti