Scomparso il padre di AltaVista

Paul A. Flaherty


Belmont (USA) – Si è spento a causa di un attacco cardiaco a 42 anni Paul A. Flaherty, l’ingegnere californiano al quale si attribuisce lo sviluppo delle tecnologie più importanti adottate dal motore di ricerca di AltaVista e che hanno segnato per sempre l’intero settore del search.

I funerali di Flaherty si sono tenuti a Menlo Park nei pressi dei laboratori della ex Digital Equipment, dove quelle tecnologie furono sviluppate.

Flaherty, che ha dato ad AltaVista ciò che le servì per primeggiare, ha vissuto poi con un certo dolore i cambiamenti che hanno lentamente cancellato la centralità della sua azienda. In un messaggio postato sul suo sito web pochi giorni prima di morire, ha scritto: “Internet non è più ciò che era. Ho smanettato qui per più di un decennio e in questo periodo ho visto la rete evolvere da un insieme di linee 56k e IMP al colosso di fibra e gigaswitch che è oggi. Ed è cambiata la comuità Internet, da un piccolo gruppo di ricercatori e studenti a pressoché chiunque. Sebbene tecnicamente la rete si sia evoluta al meglio, ha perso la sensazione della piccola comunità. I tempi cambiano”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Chi sono codesti?
    Chi sono? Non ne conosco nemmeno uno!
    Gisella Belgeri, Luciana Castellina, Marco Ciurcina,Massimiliano Coccia, Matteo Colombo, Fiorella De Cindio, Giulio De Petra, Lorenzo De Tomasi, Paolo Didonè Peppe Di Molfetta, Patrizio Di Nicola, Marco Fagotti, Fabrizio Fassio, Enzo Fogliani, Carlo Formenti, Franz Nachira, Stefano Maffullii, Flavia Marzano, Angelo Raffaele Meo, Carlo Mochi Sismondi, Paolo Naldini, Jason Nardi, Oriana Persico, Maria Chiara Pievatolo, Claudia Padovani, Michelangelo Pistoletto, Giovanna Sissa, Enrico Ricci, Stefano Rodotà, Guido Tripaldi, Marco Trotta, Francesco Tupone.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi sono codesti?

      Chi sono? Non ne conosco nemmeno uno!Eppure esistono i motori di ricerca!
      Fiorella De CindioDICO (università) Milano, promotrice della Rete Civica Milanese attraverso il client FirstClass.Non l'ho mai apprezzata per tale scelta compiuta proprio mentre il web e l'accesso a internet come lo conosciamo oggi (in vero pre-ADSL) muoveva i suoi primi passi (1995). Dovevi utilizzare un numero di linee urbane limitato e quando ti allontanavi da Milano pagavi l'interurbana.All'epoca ero abbonato a MC-Link e mi potevo connettere a bassa velocità tramite Itapac, a costi ridotti. La RCM e le continue rimozioni del mio account furono un incubo.E' sposata con Beppe Caravita che ha la fortuna di scrivere sul Sole 24 Ore; io l'ho conosciuto quando in barba ad ogni regola è venuto a farsi propaganda elettorale al Politecnico di Milano.Credo, anzi son convinto, che siano due persone per bene, anche se Caravita non è un mio idolo.
      Stefano MaffulliIo Stefano non riesco proprio ad apprezzarlo, comunque non è uno sconosciuto.
      Angelo Raffaele MeoNon conoscerlo è come dire di vivere sulla lunaEtc... non continuo oltre: imparaa ad usare i motori di ricerca.
Chiudi i commenti