Scribd, rimuovere non basta?

A guidare la class action a tutela del diritto d'autore degli scrittori, i legali di Jammie Thomas. Che per l'occasione cambiano schieramento

Roma – Scribd di nuovo sotto accusa per infrazione del diritto d’autore. La class action è stata depositata a Houston dallo studio Camara&Sibley, la squadra legale che sta difendendo Jammie Thomas-Rasset proprio dall’accusa di violazione di copyright.

Il portale che consente di condividere testi di ogni tipo fornirebbe una tecnologia in grado di rompere la protezione offerta dal diritto d’autore a livello globale. Oltretutto a parere dell’accusa, trarrebbe ingenti profitti dalle opere piratate di numerosi autori: ha ricevuto 13 milioni di dollari da investitori.

Il caso sarebbe stato avviato da Elaine Scott, scrittrice che ha trovato il suo libro “Stocks and Bonds” sulla piattaforma (definita dal suo avvocato “lo YouTube dei documenti”) e scaricata oltre 100 volte.

Camara e Sibley sperano ora di raggruppare un folto numero di autori che ritengano che la loro opera sia stata illegalmente condivisa su Scribd.

Sebbene ad esempio per qualche ora “The lost symbol” di Dan Brown sia stato disponibile sul sito, è stato poi prontamente reso indisponibile. Scribd provvede infatti dietro segnalazione alla rimozione delle opere caricate in violazione del diritto d’autore , proprio come previsto dal Digital Millenium Copyright Act, e si è dotato di un sistema per evitare che esse siano poi nuovamente condivise, ma ciò non basterebbe a scagionarlo dall’accusa.

Secondo i legali che per il caso combattono dall’altra parte della barricata rispetto alle posizioni assunte nel caso Jammie Thomas, le responsabilità dell’infrazione ricadrebbero comunque sulla piattaforma: la proprietà intellettuale non sussiste solo nel momento in cui l’autore si accorge della violazione, ma è effettiva dal momento stesso in cui l’opera viene caricata sul sito. Un controllo ex post , limitato alla ricezione delle segnalazioni degli autori, non basterebbe a rimediare alla violazione commessa dagli utenti.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Guido La Vespa scrive:
    Sintesi perfetta
    Concordo pienamente, fotografia perfetta della situazione in Italia.Urge un rinnovo generazionale della politica prima di tutto.Questi vecchi caproni che ci stanno governando "non conoscono il mezzo".Nel frattempo... tenere duro...
  • il castigator e scrive:
    primo o poi vi tocca, speriamo presto..
    secondo me, lo strumento "internet" è valido, non ci sono dubbi, tra l'altro è un pozzo di san patrizio dove chiunque (dotato di intelletto) potrebbe pure farsi un sacco di soldi: e questo anche alle spalle degli sprovvedduti che confondono la libertà di espressione con l'anarchia e la libertà di vilipendere ed offendere altri, avendo la certertezza dell'irresponsabilità per aver "espresso" le proprie (aperte virgolette) idee (chiuse virgolette).Non vi sono idee o commenti se non vi è una assunzione di responsabilità, ma solo vigliacchi quararaquà che esprimo il peggio dell'essere umano e portano ad un mondo peggiore.Quello che manca è questo: "la responsabilità" che probabilmente arriverà giustamente con delle norme.Non esiste "libertà" senza regole da rispettare e senza responsabilità.
    • LaNberto scrive:
      Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
      disse il maresciallo...
      • The_GEZ scrive:
        Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
        Ciao LaNberto !
        disse il maresciallo...PEGGIO !"disse l' anonimo non registrato"
        • il castigato e scrive:
          Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
          @LaNbert ed il compagnuccio @The_GEZma quanto rosicate !? :DNon vi preoccupate, passerà ancora un altro po' di tempo prima che vi dobbiate assumere "delle responsabilità".Intanto continuate così :asd:Adesso vi saluto.. ero solo di passaggio ;)
          • LaNberto scrive:
            Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
            - Scritto da: il castigato e
            Adesso vi saluto.. ero solo di passaggio ;)peccato, troll più, troll meno, siamo abituati...
          • The_GEZ scrive:
            Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
            Ciao il castigato e !
            ma quanto rosicate !? :DPrego ?
            Non vi preoccupate, passerà ancora un altro po'
            di tempo prima che vi dobbiate assumere "delle
            responsabilità".Continuò a ripete l' ANONIMO NON REGISTRATO.
            Adesso vi saluto.. ero solo di passaggio ;)Tene vai ?Si ?No ?Forse ?Boh ... in effetti non saprò mai se te ne sei andato o no, è sempre così con voi, ANONIMI NON REGISTRATI.
    • harvey scrive:
      Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
      Infatti se scrivi qualcosa, lasci pure traccia. E se dici qualcosa di diffamante o illegale puoi correre rischiIl problema e' che vogliono censurare le idee libere e legali!
      • il castigator e scrive:
        Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
        l'80% delle cose che leggo sono illegali o si prestano a censura legale.Stai tranquillo che nessuno vuole limitare la tua libertà di espressione, al massimo vorranno solo che "i maleducati" imparino a stare al mondo o a stare zitti. ;)
    • skyeye scrive:
      Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
      Se mai ripaserai di qui..- Scritto da: il castigator e
      Quello che manca è questo: "la responsabilità"
      che probabilmente arriverà giustamente con delle
      norme.
      Non esiste "libertà" senza regole da rispettare e
      senza
      responsabilità.Attento a non confondere norma con legge: le leggi sono solo un sottoinsieme e mi sembra che non sei il solo qui che fa questo errore. Comunque la responsabilita' non te la da' norma, o la legge o la regola ma la consapevolezza che devi rispettare le altre persone se vuoi che loro rispettino te. Ti faccio un esempio: sono tornato in Italia per farmi delle vacanze in Sardegna (non ero mai stato), non ti dico quante volte ho dovuto litigare per gente che non rispettava la fila al bar, al supermercato, ... in Italia puoi fare anche una legge e dare 10000 euro di multa a chi non rispetta la legge, ma ci sara' sempre il furbone che se puo' saltera' la fila. Io vivo in Inghilterra e la fila e' "sacra", ma non c'e' nessuno che ha fatto una legge per questo. Se per sbaglio passi qualcuno, te ne acorgi subito, chiedi scusa e ti accodi. Non credi che questo sia assumersi le proprie responsabilita?
    • ullala scrive:
      Re: primo o poi vi tocca, speriamo presto..
      - Scritto da: il castigator e
      e questo
      anche alle spalle degli sprovvedduti che
      confondono la libertà di espressione con
      l'anarchia e la libertà di vilipendere ed
      offendere altri, avendo la certertezza
      dell'irresponsabilità per aver "espresso" le
      proprie (aperte virgolette) idee (chiuse
      virgolette).
      Non vi sono idee o commenti se non vi è una
      assunzione di responsabilità, ma solo vigliacchi
      quararaquà che esprimo il peggio dell'essere
      umano e portano ad un mondo
      peggiore.Questo ritratto è perfetto ma è il ritratto di molta della nostra classe dirigente (compresa sopratutto immunità e irresponsabilità) non quello di internet!Non sarebbe male se ti dessi da fare per fare si che giornalisti, politici, lodoalfanati, lobbisti, mafiosi e combriccola fossero effettivamente e direttamente responsabili e punibili come tu giustamente sostieni!Più facile ciarlare vero?Sopratutto quando (per l'appunto) parlare male della rete non costa nulla! e non presuppone alcuna responsabilità (o almeno lo crede)...Bisogna poi vedere qunto sia vero o quanto semplicemente "si dice" che sia vero! :D
  • Andy scrive:
    MERCENARI
    Sono solo dei mercenari che vanno ad invadere un paese straniero.Se un (bel) giorno i francesi decidessero di invadere l'Italia con il loro esercito, gli italiani si difenderebbero? Credo di sì. Così fanno anche in Afghanistan e mi pare il minimo, dato l'enorme numero di civili che muore quotidianamente.In più, in Italia una mezza decina di persone muore ogni giorno lavorando per 1000 al mese e a (quasi) nessuno importa.Muoiono 6 mercenari che guadagnano in due mesi quello che io guadagno in un anno e tutti piangono e gridano ONORE!"Se nessun esercito esistesse, non servirebe nessun esercito"
    • MegaJock scrive:
      Re: MERCENARI
      - Scritto da: Andy

      "Se nessun esercito esistesse, non servirebe
      nessun
      esercito"Ripassati la Storia, invece di ripetere ridicole frasi ad effetto: gli eserciti sono stati costituiti in modo da non dover mandare l'intera popolazione a combattere, e per condurre la guerra in maniera più efficiente. Si fa la guerra da prima che gli eserciti esistessero. Ancora oggi in Africa (e non solo) si combattono guerre civili senza veri eserciti regolari: si va in un villaggio, si prende chi è abbastanza grande da tenere un'arma in mano, e via. Se ti piace questo sistema, accomodati.Ah, quanto mi piacerebbe vedere l'intera combriccola dei lettori di PI costretta a marciare verso il fronte. :D
      • LaNberto scrive:
        Re: MERCENARI
        a me basterebbe vedere partire te :)
        • Andy scrive:
          Re: MERCENARI
          STRAquoto!!! ;)- Scritto da: LaNberto
          a me basterebbe vedere partire te :)
        • MegaJock scrive:
          Re: MERCENARI
          - Scritto da: LaNberto
          a me basterebbe vedere partire te :)Già dato. Se andate voi al fronte, io mi arruolo nell'esercito nemico solo per il gusto di spararvi addosso.
          • Andy scrive:
            Re: MERCENARI
            Potevi restarci, al fronte... almeno non venivi qui a sputare sentenze senza senso!!! :D
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            Seee, perché hanno senso le vostre sparatelle da bambinetti che non hanno vissuto mezzo secondo nella vita reale.Siete solo ridicoli.
          • Andy scrive:
            Re: MERCENARI
            Bella la comunicazione matura ed il dialogo, vero?!?Va', va' in guerra... ...E come direbbe la brunetta "Va' a morir ammazzato." (rotfl) @^- Scritto da: MegaJock
            Siete solo ridicoli.
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: Andy
            Bella la comunicazione matura ed il dialogo,
            vero?!?
            Va', va' in guerra...
            ...E come direbbe la brunetta "Va' a morir
            ammazzato."
            (rotfl)
            Come si può dialogare con cose come voi? Non avete argomenti veri, sapete solo fare un po' di snarking spicciolo e citare autori di libri di cui avete letto il riassunto su wikipedia. Potete "discutere" giusto sui forum perchè in un confronto faccia a faccia restereste lì come marionette a cui hanno tagliato i fili.Pensiero indipendente: zero. Frasi vuote, slogan, citazioni ad effetto usate per riempire il vuoto che c'è dietro il vostro non-pensiero: a iosa."Patetici" è un complimento se usato per voi.
          • skyeye scrive:
            Re: MERCENARI
            ma senti un po' chi parla!! uno che non argomenta e replica come un asino sempre la stessa cosa
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: skyeye
            ma senti un po' chi parla!! uno che non argomenta
            e replica come un asino sempre la stessa
            cosaUn argomento l'ho portato, e non ne spreco altri per chi come voi non è capace di portarne di validi.
          • skyeye scrive:
            Re: MERCENARI
            te ne ho portato piu' di un anch'io, ma se non sai rispondere e scalci indietro come un asino..
          • LaNberto scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            Un argomento l'ho portato, e però era SBAGLIATO! (e anche questa è una citazione... :) )
          • Andy scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            "Patetici" è un complimento se usato per voi."Testa di XXXXXXX" è un complimento se usato per te. 8)
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: Andy
            - Scritto da: MegaJock

            "Patetici" è un complimento se usato per voi.

            "Testa di XXXXXXX" è un complimento se usato per
            te.
            8)Dev'essere divertente la tua esistenza dato che l'unica soddisfazione che puoi avere è stare qui a fare la gara a chi si stanca per primo.
          • LaNberto scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: LaNberto

            a me basterebbe vedere partire te :)

            Già dato. Se andate voi al fronte, io mi arruolo
            nell'esercito nemico solo per il gusto di
            spararvi
            addosso.guarda che devi essere maggiorenne per arruolarti
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: LaNberto
            guarda che devi essere maggiorenne per arruolartiAncora snarking. L'argomento di chi non ne ha.
          • LaNberto scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: LaNberto


            guarda che devi essere maggiorenne per
            arruolarti

            Ancora snarking. L'argomento di chi non ne ha.Certo, la tua maturità trapela da tutti i post. non so cosa aspetti la redazione a cassare tutto il thread
          • Andy scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: LaNberto
            guarda che devi essere maggiorenne per arruolarti(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: Andy
            - Scritto da: LaNberto

            guarda che devi essere maggiorenne per
            arruolarti

            (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)Avrebbe dovuto esserlo anche tua madre prima di metterti al mondo.
          • LaNberto scrive:
            Re: MERCENARI
            come volevasi dimostrare... :)
          • Andy scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            Avrebbe dovuto esserlo anche tua madre prima di
            metterti al
            mondo.VIVA LA MATURITÀ!!! :D
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: Andy
            - Scritto da: MegaJock

            Avrebbe dovuto esserlo anche tua madre prima di

            metterti al

            mondo.

            VIVA LA MATURITÀ!!! :DChe ti devo dire, per parlare con le scimmie devo fare come le scimmie.
          • LaNberto scrive:
            Re: MERCENARI
            come dicono a livorno: bada d'un perde' lo sciabolino!
      • skyeye scrive:
        Re: MERCENARI
        Anche la donna era considerata meno di niente una volta, e lo e' tuttora in alcuni stati. Cio' non vuol dire che dobbiamo continuare a maltrattare le donne. La societa' evolve grazie anche agli errori del passato. E fare la guerra non e' di certo una cosa positiva'!!Purtroppo c'e' ancora gente con immensi interessi economici che vuole la guerra in medio oriente, e convince con pochi soldi (rispetto al loro patrimonio) delle persone ignoranti che credono di andare giu' e guadagnarsi una fortuna. Quelli che muoiono sono anche "relativamente fortunati", pensa a quelli che tornano senza una gamba o un braccio o peggio ancora con disturbi psicologici con tutta la vita rovinata e sussidi da fame. Che se la vadano a combattere i politici la loro guerra!!Why don't presidents fight the war? Why do they always send the poor?
        • MegaJock scrive:
          Re: MERCENARI
          La guerra è una realtà storica con cui dobbiamo fare i conti. L'uomo è quello che è, un animale da preda. Queste cose non cambiano. L'unica pace possibile è quella data dall'equilibrio, non certo da ingenui e stolti buoni sentimenti fondati sul nulla assoluto.
          • skyeye scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            La guerra è una realtà storica con cui dobbiamo
            fare i conti. dove l'hai copiata questa, me lo sapresti spiegare con parole tue?
            L'uomo è quello che è, un animale da preda. e questa dove l'hai sentita, a quark?
            Queste cose non cambiano. se fossimo tutti come te.. per fortuna c'e' gente piu' intelligente
            L'unica pace
            possibile è quella data dall'equilibrio, non
            certo da ingenui e stolti buoni sentimenti
            fondati sul nulla
            assoluto.Ok, non hai detto nulla, riesci a scrivere un'altra XXXXXXXta?
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: skyeye
            dove l'hai copiata questa, me lo sapresti
            spiegare con parole
            tue?
            La guerra è presente nella storia umana dallo stadio tribale a quello degli stati nazionali, ed è un dato di fatto. La violenza fa parte di noi, e su questo non ci sono dubbi. Ignorarlo è pericoloso.
            e questa dove l'hai sentita, a quark?No, anche se Quark è una buona trasmissione. Peccato ci siano troppi XXXXXXXXX che si nutrono degli sproloqui del Giacobbo perché la scienza vera, anche se annaquata, non fa audience.
            se fossimo tutti come te.. per fortuna c'e' gente
            piu'
            intelligenteTant'è vero che con tutta questa gente più intelligente, la guerra è una realtà oggi come agli albori dell'umanità. Siamo più efficienti nell'ammazzare i nostri simili e abbiamo imparato a non sterminarci più del necessario, ma solo perché l'annientamento di intere popolazioni non è più - al momento - un risultato desiderabile.
            Ok, non hai detto nulla, riesci a scrivere
            un'altra
            XXXXXXXta?Dimostra il contrario. Non potrai.
          • skyeye scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            Dimostra il contrario. Non potrai.stai copiando le frasi da qui http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra e senza nemmeno la citazione..Non stai dicendo nulla di tuo, cosi' va meglio? la sai la differenza tra argomentazione e definizione? Se ti dico che la guerra e' sbagliata e nell'evoluzione l'uomo ne potra' fare a meno ecc.. tu non mi puoi rispondere la guerra e' ... impara ad argomentare, bambino. Cosa credi di essere sul forum dell'asilo?
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: skyeye
            stai copiando le frasi da qui
            http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra e senza
            nemmeno la
            citazione..
            Non uso wikipedia, tanto meno wikipedia italiana. Sono cose ben risapute.
            Se ti dico che la guerra e'
            sbagliata e nell'evoluzione l'uomo ne potra' fare
            a meno ecc.. tu non mi puoi rispondere la guerra
            e' ...
            Tu mi devi dimostrare che l'uomo "ne potrà fare a meno". Questa non è argomentazione, sono desideri campati in aria. Finora TUTTA la storia umana dimostra che la guerra è una realtà che ci accompagna da sempre e che può essere evitata solo grazie alla deterrenza e, finché dura, a sistemi di alleanze.La guerra, dici, è "sbagliata". Questa è un'affermazione morale, non scientifica. E' come dire che la morte è brutta. E' come dire che la malattia è male. E' come dire che è brutto che i leoni mangino cuccioli di gazzella.Vogliamo dire che la guerra è un male? Moralmente sono d'accordo, ma questo non cambia la realtà delle cose, e la realtà é che la guerra fa parte della nostra realtà e invece di sognare mondi immaginari "senza armi o armate", guardiamo in faccia le cose e vediamo come possiamo evitare il peggio.

            impara ad argomentare, bambino. Cosa credi di
            essere sul forum
            dell'asilo?Direi di si, visto che ci stai tu.
          • skyeye scrive:
            Re: MERCENARI
            fai ridere parecchio: secondo te dire la guerra e' sbagliata non e' scientifico ma morale ma allora dire che e' giusta (come dici tu) non puo' essere scientifico.. continui a contrattirti e sbrodolarti addosso, di cosa vuoi parlare dei mattoncini lego? ti faccio parlare con mio figlio..
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: skyeye
            fai ridere parecchio: secondo te dire la guerra
            e' sbagliata non e' scientifico ma morale ma
            allora dire che e' giusta No. Scientificamente non ci sono concetti come "giusto" o "sbagliato". Io non dico che la guerra è "giusta". Dico che è parte della storia e della natura umana, e non riconoscerlo è un errore. Lo è perché l'unico modo di evitare la guerra è prevenirla, non far finta che non esista o immaginare che l'umanità possa cambiare natura.Non farmi dire cose che non ho detto. Non disquisisco su "giusto" o "sbagliato" perché semplicemente sono una questione soggettiva. Il tuo male può essere il mio bene. Il male di milioni può essere il bene di altri. Io ti dico che la guerra fa parte della nostra storia, e sarà sempre lì. Tu mi tiri in ballo argomenti morali che non hanno rilevanza.Niente di personale. Poi se ti vuoi illudere fai pure.
          • Number 6 scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            Il
            tuo male può essere il mio bene. Il male di
            milioni può essere il bene di altri.Visto che da quanto ho letto un po' sopra sei un Whoviano, apprezzerai questa videocitazione...[yt]a13IXD2xG4g[/yt]:D
          • skyeye scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            No. Scientificamente non ci sono concetti come
            "giusto" o "sbagliato". Io non dico che la guerra
            è "giusta". Dico che è parte della storia e della
            natura umana, e non riconoscerlo è un errore. Da quello che scrivi si capisce che sei a favore della guerra mentre io no. Tu hai tirato in ballo questa cosa del scientifico e ti ho fatto notare che nemmeno il tuo ragionamento e' scientifico. Che faccia parte della storia tutti lo sanno, e nessuno mi pare abbia detto qui che non ci sono state guerre nella storia.Ti ho fatto l'esempio della donna, mai l'hai completamento ignorato, se vuoi prendi ad esmpio la forchetta e il coltello: per milioni di anni abbiamo mangiato con le mani ma poi ci siamo evoluti e adesso guarderesti per lo meno male uno che mangia a tavola la pasta con le maniCredi che forse ci potremmo evolvere ancora un po' e lasciare la guerra solo come ricordo storico? (ti ripeto la domanda visto che non la capisci)
            Lo
            è perché l'unico modo di evitare la guerra è
            prevenirla, non far finta che non esista o
            immaginare che l'umanità possa cambiare
            natura.Giusto. Ma sei sicuro che tu non confonda quello che le tv ti passano come "missione di pace" con "conflitto armato" o guerra?In Afgnistan NON stanno prevenendo un bel niente
            milioni può essere il bene di altri. Io ti dico
            che la guerra fa parte della nostra storia, e
            sarà sempre lì. Tu mi tiri in ballo argomenti
            morali Dire che la guerra fa migliaia di morti solo per gli interessi di pochi non e' una questione morale, e' essere oggettivi. Quindi se tu ritieni che questo sia giusto, perche' non ti inventi anche tu un motivo (che ne so vuoi occupare il quartiere vicino) e uccidi un po' di persone? vediamo se un tribunale ti dara' ragione perche' "la guerra fa parte della nostra storia".
            che non hanno rilevanza.Il problema e' proprio che le tv ti fanno credere questo: migliaia di morti civili INNOCENTI non contano niente. Mentre per 4 coglxxni che hanno scelto di andare a farsi ammazzare solo per guadagnare un po' di piu', li si fa anche i funerali di stato, con 4 politici ipocriti che dicono le solite 4 caxxate..Ti ribadisco il concetto se non capisci l'inglese: Why don't presidents fight the war? Why do they always send the poor? Se i presidenti delle nazioni (e le persone economicamente potenti) credono che siano cosi' importanti le guerre perche' non ci vanno loro a combatterle e farsi ammazzare invece che prendere in giro i poveri promettendoli qualche soldo in piu'?Rispondi a queste domande invece che portare frasi fatte
          • harvey scrive:
            Re: MERCENARI
            Strano che in italia non c'e' la guerra.....Se domani gli stati potenti volessero far finire le guerre, non avrebbero problemi.... ovviamente a parte avere tanti stati uniti e forti che non gli fanno fare i porci comodi, un arsenale da vendere e tanti militari che non sanno che fare
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: harvey
            Strano che in italia non c'e' la guerra.....

            Se domani gli stati potenti volessero far finire
            le guerre, non avrebbero problemi.... ovviamente
            a parte avere tanti stati uniti e forti che non
            gli fanno fare i porci comodi, un arsenale da
            vendere e tanti militari che non sanno che
            fareAppunto: equilibrio delle forze o pace imposta con la forza. L'umanità non ha mai conosciuto ne conoscerà altro.
          • harvey scrive:
            Re: MERCENARI
            Quindi non mi pare che la guerra sia cosi' inevitabile o ci vuole l'uso della forza per fermarla... basta smettere di far XXXXXXXte per tutto il mondo facendo finta di portare la pace!Poi qualcuno ci crede!!!
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: harvey
            Quindi non mi pare che la guerra sia cosi'
            inevitabile o ci vuole l'uso della forza per
            fermarla... basta smettere di far XXXXXXXte per
            tutto il mondo facendo finta di portare la
            pace!
            Se vuoi possiamo far XXXXXXXte per tutto il mondo senza far finta di fare alcunché.Quelle "XXXXXXXte" le facciamo noi a qualcun altro, e poi quel qualcun altro prima o poi le farà a noi. A meno che non ci rendiamo la cosa impossibile a vicenda o con l'equilibrio (temporaneo) delle forze o con qualche (temporanea) comunione di interessi.
          • harvey scrive:
            Re: MERCENARI
            Mi pare che in europa la vita sia migliorata parecchio quando abbiamo smesso di farci la guerra a vicenda...Comunque io odio principalmente l'ipocrisia, ditelo che siamo andati li per dei motivi differenti da motivi umanitari, perche' il perbenismo fa vomitare.I militari guadagnano moltissimo in missione, se muoiono non lo fanno per motivi umanitari, ma solo per i soldi. Quindi col cavolo che le considero eroi!
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: harvey
            Mi pare che in europa la vita sia migliorata
            parecchio quando abbiamo smesso di farci la
            guerra a
            vicenda...
            Perché non ce n'era più motivo e se avessimo ricominciato dopo la Seconda Guerra Mondiale avremmo 1) devastato ulteriormente la nostra infrastruttura e 2) saremmo stati un facile boccone per i Sovietici. Non è che abbiamo smesso di farci la guerra perché ci amiamo tutti appassionatamente o siamo diventati pacifisti di colpo (abbiamo tranquillamente bombardato la Jugoslavia una decina d'anni fa senza essere stati attaccati, perché non volevamo altri albanesi in casa) ma perché ci conviene.Quando non ci converrà più, ricominceremo a scannarci. Per ora nulla impedisce alla Francia, per esempio, di andare a fare a pezzettini qualche negretto in Costa D'Avorio di tanto in tanto.
          • LaNberto scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock (abbiamo tranquillamente bombardato la
            Jugoslavia una decina d'anni fa senza essere
            stati attaccati, perché non volevamo altri
            albanesi in casa) e quesat era sull'Unciclopedia
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: LaNberto
            e quesat era sull'UnciclopediaForse ce l'ho messa io.
      • utente scrive:
        Re: MERCENARI
        - Scritto da: MegaJock
        Ah, quanto mi piacerebbe vedere l'intera
        combriccola dei lettori di PI costretta a
        marciare verso il fronte.Visto che con questa frase hai incluso anche te stesso nel mucchio e sei stato tu a lanciare l'idea ti spetta un posto in prima fila durante la marcia e la posizione più pericolosa durante le missioni.Seriamente, perché non ci vai tu al fronte e poi ci racconti come ti sei trovato
        • MegaJock scrive:
          Re: MERCENARI
          - Scritto da: utente
          Visto che con questa frase hai incluso anche te
          stesso nel mucchio e sei stato tu a lanciare
          l'idea ti spetta un posto in prima fila durante
          la marcia e la posizione più pericolosa durante
          le
          missioni.Non c'è problema, non fosse che gentaglia come voi la userei giusto per far saltare le mine. :)
      • Eretico scrive:
        Re: MERCENARI
        - Scritto da: MegaJock
        - Scritto da: Andy



        "Se nessun esercito esistesse, non servirebe

        nessun

        esercito"

        Ripassati la Storia, invece di ripetere ridicole
        frasi ad effetto: gli eserciti sono stati
        costituiti in modo da non dover mandare l'intera
        popolazione a combattere, e per condurre la
        guerra in maniera più efficiente. C'è un problema...La popolazione, anche se non va direttamente in guerra, ne subisce sempre l'influenza nefasta. Fame, bombardamenti, ecidi, deportazioni, attentati di ritorsione e via dicendo.Ripassatela pure tu un pò di storia.
        • MegaJock scrive:
          Re: MERCENARI
          - Scritto da: Eretico
          C'è un problema...
          La popolazione, anche se non va direttamente in
          guerra, ne subisce sempre l'influenza nefasta.
          Fame, bombardamenti, ecidi, deportazioni,
          attentati di ritorsione e via
          dicendo.
          Cosa ben diversa dal prendere ogni povero p**la di turno, sbattergli un'arma in mano e mandarlo a farsi massacrare.
          • Eretico scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: Eretico


            C'è un problema...

            La popolazione, anche se non va direttamente in

            guerra, ne subisce sempre l'influenza nefasta.

            Fame, bombardamenti, ecidi, deportazioni,

            attentati di ritorsione e via

            dicendo.



            Cosa ben diversa dal prendere ogni povero p**la
            di turno, sbattergli un'arma in mano e mandarlo a
            farsi massacrare.Ah se lo dici tu. Peccato che durante una guerra spesso la coscrizione diventa obbligatoria e tutti coloro che sanno reggere un fucile lo mandano dritto al fronte. Da 16 a 70 anni tutto va bene. L'importante che spari.Ma poi invece fare da bersagli ai cecchini a Sarajevo ad esempio ? Un proiettile in fronte in battaglia o fermo in fila davanti ad un panettiere fa differenza secondo te ?Ma tu un bombardamento aereo di quelli giusti, chessò tipo Dresda, lo hai mai visto o subito per sostenere una scemata del genere ?
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: Eretico
            Ma tu un bombardamento aereo di quelli giusti,
            chessò tipo Dresda, lo hai mai visto o subito per
            sostenere una scemata del genere
            ?Dresda, come Coventry, aveva militarmente tutto meno che il "giusto". Un bombardamento massiccio su obiettivi civili secondo la dottrina di Giulio Douhet ha come fine il piegare la volontà della popolazione nemica, quindi uno scopo politico piuttosto che militare. Il bombardamento di Dresda non ha avuto grandi ripercussioni sulla macchina bellica tedesca che era già in rovina. Inoltre i bersagli militari più importanti non sono praticamente stati toccati.Forse per bombardamento "serio" intendi una missione tipo Arc Light, con l'impiego di bombardieri strategici contro concentrazioni di truppe?
          • skyeye scrive:
            Re: MERCENARI
            sei esilarante!! (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL) (ROTFL)
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            A parte cliccare sull'emoticon ROTFL, hai qualcosa con cui rispondere? Direi di no. Sto perdendo tempo, vedo.
          • Andy scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: MegaJock
            A parte cliccare sull'emoticon ROTFL, hai
            qualcosa con cui rispondere? Direi di no. Sto
            perdendo tempo,
            vedo.Anche io sto perdendo tempo, mi sa...Quindi DA ORA non risponderò più al TROLLAZZO.Buona vita, ignorante.
          • MegaJock scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: Andy
            Buona vita, ignorante.Buona rosicata, piccolo ritardato.
    • Max3D scrive:
      Re: MERCENARI
      Questo post, e' la prova lamapante che non è così difficile cercare post ed articoli come quelli indicati da Feltri. Caro Mantellini, temo che la sinistroide abbia colpito anche te, preferisco quando PI resta apolitico, perchè nel momento in cui si comincia a trattare questo argomento, si finisce sempre con il perdere obbiettività.I governi tutti hanno sempre cercato di legiferare e regolare la rete, ma non penso che ci sia tutto quest'odio per Internet in sé. Sicuramente tutte le leggi che sono state fatte, o abbozzate e poi ritirate, sono tutte, figlie dell'ignoranza, di una mancanza di conoscenza della rete in se. Sfortunatamente, tutta la nostra classe politica è vecchia. Non sono un grillino, ma in questo, son d'accordo con Beppe, sono vecchi anche i giovani, troppo fuori da questo mondo, e quando sono dentro, in realtà vengono da "talmente in alto" che non si possono rendere conto di com'e' la rete vera a propria vissuta dalla gente di tutti i giorni.Un'esempio ? "Reporter Diffuso di SkyTG24" che penso sia visto da un massimo di 2000 utenti, tutti addetti ai lavori, che di tutto parla tranne di cose che possano veramente interessare agli utilizzatori di internet di tutti i giorni.Caro Mantellini, sfortunatamente, la sinistra non c'è ed il suo fantasma è costretto ad inventarsi trasmissioni come quella di ieri sera, fatte a D.O.C. per ridicolizzare il nostro premier.E' così si radicalizzano le posizioni, ed estremisti come quello che ha iniziato questo thread emergono dal loro stato comatoso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 settembre 2009 09.33----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 settembre 2009 09.39-----------------------------------------------------------
      • skyeye scrive:
        Re: MERCENARI
        - Scritto da: Max3D
        Questo post, e' la prova lamapante che non è così
        difficile cercare post ed articoli come quelli
        indicati da Feltri. Saro' un po' ridardato ma non vedo una prova lampante, me lo spiegheresti gentilmente?
        preferisco
        quando PI resta apolitico, perchè nel momento in
        cui si comincia a trattare questo argomento, si
        finisce sempre con il perdere
        obbiettività.Tra parentesi: PI non e' piu' apolitico da quando e' stato comprato da Edizioni Master.. prova a scrivere qualcosa su Berlusconi e ti XXXXno il post al volo, meno male che c'e' Mantellini con un po' di palle. Chiusa parentesiRiusciresti anche a spiegherare quali argomenti dell'articolo non sono obbiettivi?
        I governi tutti hanno sempre cercato di
        legiferare e regolare la rete, ma non penso che
        ci sia tutto quest'odio per Internet in sé.Tu non lo pensi: io credo il contrario come molti altri
        Caro Mantellini, sfortunatamente, la sinistra non
        c'è ed il suo fantasma è costretto ad inventarsi
        trasmissioni come quella di ieri sera, fatte a
        D.O.C. per ridicolizzare il nostro premier.Se la gente fosse veramente intelligente capirebbe che il tuo premier si era gia' ridicolizzato da solo con la puntata a porta a porta.. Anche tu ti sei lasciato fare il lavaggio di cervello che Annozero e' una trasmissione contro Berlusconi.. in realta' per esempio hanno mostrato 5 minuti della conferenza stampa con zapatero in cui Berlusconi si difendeva da solo: un suo supporter non trovera' niente di male in quello che ha detto e nessuno in studio ha detto che era semplicemente RIDICOLO!!Annozero e' una trasmissione per persone di sinistra (se vuoi) o con la mente aperta a vedere le cose piu' oggettivamente.. non vedo come uno che vota Berlusconi e che guarda la trasmissione possa cambiare idea. Se fosse una vera trasmissione contro questo fantaccio dovrebbero sparargli m.... dall'inizio alla fine, dalla mafia alla p2, dalla corruzione al lodo alfano..Da un lato non piace nemmeno a me, ma mi tocca guardarla perche' piace a mia moglie (e devo anche cercare dove la fanno vedere in streaming perche' vivendo all'estero raidue non la trasmette.. :s). Ma fanno venire il nervoso quando salta fuori qualcosa di vero e pesante e subito i sudditi di berlusconi cominciano ad insultare, e cade tutto nel nulla..
        E'
        così si radicalizzano le posizioni, ed estremisti
        come quello che ha iniziato questo thread
        emergono dal loro stato
        comatoso.Stai sconvolgendo le cose: estremista sara' ben chi vuole la guerra, non chi e' contro. Non vedo nulla di estermista nel dire che muoiono moltissime persone sul lavoro e pochissimi ne parlano mentre se muoiono dei militare (che stanno facendo il loro lavoro), tutti pronti a compatirli. Se un muratore facesse l'acrobata a 20 metri d'altezza senza protezioni e cade giu' cosa penseresti? perche' se uno decide di andare in mezzo ad una guerra e muore deve avere un'altro trattamento? Forse perche' i politici hanno la coda di paglia e sanno di averli presi in giro loro ad andare a combattere una guerra ingiusta, fatta solo per interessi economici dei potenti?
        • Max3D scrive:
          Re: MERCENARI
          - Scritto da: skyeye
          - Scritto da: Max3D

          Questo post, e' la prova lamapante che non è
          così

          difficile cercare post ed articoli come quelli

          indicati da Feltri.

          Saro' un po' ridardato ma non vedo una prova
          lampante, me lo spiegheresti
          gentilmente?magari colpa mia che ho pure scritto male la frase, che in italiano corretta sarebbe stata "Questo post, e' la prova lamapante che non è così difficile trovare post ed articoli come quelli indicati da Feltri."Era riferita al fatto che il nostro Mantellini, nel suo articolo faceva notare come "Con qualche difficoltà un giornalista del quotidiano era riuscito a trovare un blog nel quale si scherniva la fine dei soldati uccisi nell'attentato..."Ora posso essere daccordo quando si dice che molti militari, sono militari perchè si guadagna bene, ti danno da mangiare e dormire, ma chiamarli Mercenari, oltre offensivo, mi sembra un'insulto gratuito a chi dedica la propria vita in un corpo che è sempre più impostato all'aiuto delle popolazioni più che alla guerra in se. E cmq. anche se, IMHO, i toni sono stati mantenuti "bassi", è molto facile trovare altri post molto più offensivi e denigratori, sfortunatamente per il genere umano, sembra che l'intera popolazione comunista sia online e si senta in diritto di sputar sentenze senza minimamente pensare che queste spesso riguardano altre persone che meritano RISPETTO,comunque e qualunque sia la loro religione/politica/livello sociale/istruzione, a maggior ragione quando ci sono dei morti di mezzo.


          preferisco

          quando PI resta apolitico, perchè nel momento in

          cui si comincia a trattare questo argomento, si

          finisce sempre con il perdere

          obbiettività.

          Tra parentesi: PI non e' piu' apolitico da quando
          e' stato comprato da Edizioni Master.. prova a
          scrivere qualcosa su Berlusconi e ti XXXXno il
          post al volo, meno male che c'e' Mantellini con
          un po' di palle. Chiusa
          parentesiMagari perché solitamente se si parla di Berlusconi lo si fa con insulti e denigrazioni ?
          Riusciresti anche a spiegherare quali argomenti
          dell'articolo non sono obbiettivi?- "Non si tratta solo di cattivo giornalismo, la rete italiana in queste ora trabocca di testimonianze commosse e preoccupate sulla strage di Kabul"non si tratta di cattivo giornalismo, si cerca di far sapere a chi di solito in internet non ci và e manco la usa, di come si comporta certa gente, che magari in faccia non ti dice niente e poi su internet sputa sangue e veleno."come la senatrice del PDL Laura Allegrini che letti gli articoli de Il Giornale si è precipitata a chiedere che venga immediatamente oscurato il sito in questione e che vengano individuati i responsabili"E non ha ragione ?se appendo una bandiera nera in camera vengo arrestato come sovversivo, ma se invece pubblico sul sito "10 100 1000 Nassiria" non mi devono nemmeno oscurare il sito !e invece dell'idea del Governo D'Alema (o Prodi non ricordo), che voleva far iscrivere tutti all'albo dei Giornalisti per avere un blog non se ne parla ?Non e' che è un po' tendenzioso questo articolo ?Va bene portare esempli, ma questi vengono da un pozzo solo !

          I governi tutti hanno sempre cercato di

          legiferare e regolare la rete, ma non penso che

          ci sia tutto quest'odio per Internet in sé.

          Tu non lo pensi: io credo il contrario come molti
          altriinfatti alle ultime elezioni il paese si e' spaccato in due, a dimostrazione che non tutti la pensiamo allo stesso modo :P
          Se la gente fosse veramente intelligente.. CUT CUT... errore mio a parlarne lol.se cominciamo così non finiamo più e oltre tutto sono discorsi che non portano a nulla perche' tanto la pensiamo diversamente.
          Stai sconvolgendo le cose: estremista sara' ben
          chi vuole la guerra, non chi e' contro. Non vedosbagliato.Perche' i NoGlobal che sfondano vetrine, e tirano molov nei centri sociali di destra non sono estremisti ?
          nulla di estermista nel dire che muoiono
          moltissime persone sul lavoro e pochissimi ne
          parlano mentre se muoiono dei militare (che
          stanno facendo il loro lavoro), tutti pronti a
          compatirli. Se un muratore facesse l'acrobata a
          20 metri d'altezza senza protezioni e cade giu'sai come si chiama da noi ? PATACCA !vuol dire che se lavori a 20Mt d'altezza e lavori senza protezione sei un XXXXXXXX, le regole ci sono, e se sei intelligente, ti metti l'imbragatura.
          Forse perche' i politici
          hanno la coda di paglia e sanno di averli presi
          in giro loro ad andare a combattere una guerra
          ingiusta, fatta solo per interessi economici dei
          potenti?Forse perche' temono di non trovare più gente disposta ad andare a rischiare la pelle per aiutare gli altri, forse perche' questi ragazzi che si sono fatti un mazzo tanto per avere la possibilità di andare lontani da casa, a rischiare la pelle, per far si che una ragazzina di 15anni possa vestirsi decentemente e non andare in giro con un burca che la copre dalla testa ai piedi come il Cugino It.Perche' in afganista i talebani hanno fatto asltare in aria dei monumenti religiosi che erano li da 4000 anni, o forse perche' i governi si sono resi conto che non puoi lasciare che un manipolo di pazzi maniaci oltre a multilare la popolazione crescano altre persone che poi andranno a farsi saltare in aria in una pizzeria di Israele o nella metropolitana di Londra.
          • krane scrive:
            Re: MERCENARI
            - Scritto da: Max3D
            sembra che l'intera popolazione comunista sia
            online e si senta in diritto di sputar sentenze
            senza minimamente pensare che queste spesso riguardano
            altre persone che meritano RISPETTO,comunque e qualunque
            sia la loro religione/politica/livello
            sociale/istruzione, Rispetto per tutti basta che non siano comunisti (rotfl)Complimenti per la coerenza.
          • Max3D scrive:
            Re: MERCENARI
            comunista e' un'offesa ?sono quelli di sinistra che si vergognano a chiamarsi così, la maggior parte dei miei amici è di sinistra e benché ne vengano spesso fuori discussioni accese, ci si rispetta e ci si ubriaca insieme, in'oltre non vedo cosa ci si sia di incoerente in quella frase.cmq. ho capito che il diretto interessato (Mantellini), si disinteressa e fa bene. Tanto io non cambierò idea, e tanto meno lui;ho capito anche l'inutilità dei commenti, ma la parte flamer che e' in me a volte é inarrestabile.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 settembre 2009 18.22-----------------------------------------------------------
  • pus scrive:
    L'italia è un paese da distruggere
    .. come si diceva nella "meglio gioventu".Effettivamente è vero che molta gente esprime il proprio pensiero e poi alza le spalle se c'è da provare a fare qualcosa di pratico...sinceramente mi sento un po ipocrita ... anche se sono molto tentato a donare la mia vita agli altri per far saltare il parlamento (ovviamente non tengo famiglia per il momento)!
  • tony70 scrive:
    Invece di scontrarci su Linux o Win
    Ciao a tutti,invece di scontrarci con centinaia di post su quale sia meglio dei 2, preoccupiamoci di come e se vi sara' ancora internet libera in Italia e se saremo solo una squallida imitazione della Cina.Diamoci da fare.Tony
    • MegaJock scrive:
      Re: Invece di scontrarci su Linux o Win
      Invece è meglio che state a scannarvi a distanza su Linux, Windows, Mac e quel che volete.Perché da come vi vedo, a muovervi nel mondo reale siete delle pi**e.
  • Get Real scrive:
    Quanto ancora ci vuole per capire...
    ... Che del destino di internet non importa a nessuno se non ad una piccola minoranza?Alla maggior parte della popolazione non interessa. Sono altre le preoccupazioni. Ci sono cose più importanti nel mondo (non su qualche computer) che meritano maggiore attenzione. C'è l'economia, la disoccupazione, la sicurezza. Cose tangibili.Di fronte a questo, cosa conta poter dire "la propria" su internet? Si campava poi così male quando non era possibile? Se tutti possono dire "la propria" chi la leggerà in un mare di milioni e milioni di opinioni totalmente irrilevanti?Non è che forse sono i fanatici della "libertà su internet" ad essere nel torto? Non vi passa mai per la mente che magari, giusto MAGARI, se siete così pochi e nessuno vi ascolta un buon motivo forse ci sarâ?
    • Eretico scrive:
      Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
      - Scritto da: Get Real
      Non vi passa mai per la mente che magari, giusto MAGARI, se siete
      così pochi e nessuno vi ascolta un buon motivo forse ci sarâ?Be nessuno... tu hai risposto perciò qualcuno che ascolta c'è. ;)
    • axwee scrive:
      Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
      Uno che non conosce l'imporatnza della libera espressioneo e' un grande ignorate o e' in malafede.
      • Get Real scrive:
        Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
        - Scritto da: axwee
        Uno che non conosce l'imporatnza della libera
        espressione
        o e' un grande ignorate o e' in malafede.Che cos'è questa "libera espressione"? Qual'è questa importanza? Provami i grandi progressi sociali e tecnologici che ha portato dal 1991 in avanti. Cos'abbiamo fatto in questi anni di tanto più grande delle generazioni che ci hanno preceduti? Nulla.Tanta conoscenza a portata di mano, eppure il post medio in qualsiasi forum dimostra totale ignoranza, incapacità di comunicare secondo le più elementari norme grammaticali, e intelligenza infima.Allora, a che ci serve questa proclamata "libera espressione" se non esiste nulla da esprimere? A cosa serve poter diffondere il proprio pensiero nel mondo quando questo pensiero e vuoto?
        • Nedanfor scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          Lo scetticismo mi piace, purché non sia stupido e infondato. Le tue argomentazioni sono sì reali, ma di fronte a ciò che è la Rete... fanno veramente ridere. Solo uno stolto, quando si indica la luna, guarda il dito.
          • Get Real scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Nedanfor
            Lo scetticismo mi piace, purché non sia stupido e
            infondato. Le tue argomentazioni sono sì reali,
            ma di fronte a ciò che è la Rete... fanno
            veramente ridere. Solo uno stolto, quando si
            indica la luna, guarda il
            dito.Appunto: cos'è la "Rete"? Cos'ha fatto per il progresso? La stampa ha fatto molto, il telegrafo e la radio idem, ma la Rete? Non vedo questo grande avanzamento culturale. Diciamo pure che non esiste. La "Rete" è solo un megafono a buon mercato.Si può consultare enciclopedie online, eppure ancora leggo cose tipo "i Curie che hanno inventato il vaccino" o tristi stupidaggini del genere. La realtà è che questa "Rete" non è così utile come sembra.Pensateci. Si stava così male quando non esisteva? Si starà così male quando non ci sarà più?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            contenuto non disponibile
          • Get Real scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            Appunto. Il nulla, il vuoto, l'irrilevanza più assoluta. La "Rete" non offre cultura, non offre istruzione, non offre nulla. E il peggio è che potrebbe farlo, ma i suoi utenti se ne stanno bene alla larga.E allora, cosa c'è di male nell'affermare che l'esperimento - se mai lo è stato - è fallito? Cosa c'è di sbagliato nel dire "se internet così com'è ora cessasse di esistere, non ci sarebbe nessuna conseguenza"?
          • Eretico scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Get Real
            Appunto. Il nulla, il vuoto, l'irrilevanza più
            assoluta. La "Rete" non offre cultura, non offre
            istruzione, non offre nulla. Sbagliato.
            E il peggio è che
            potrebbe farlo, ma i suoi utenti se ne stanno
            bene alla larga.Sbagliato pure questo.
            E allora, cosa c'è di male nell'affermare che
            l'esperimento - se mai lo è stato - è fallito?
            Cosa c'è di sbagliato nel dire "se internet così
            com'è ora cessasse di esistere, non ci sarebbe
            nessuna conseguenza"?Tutto. Se a te non va bene chiudi la connessione e guardati la BBC.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            contenuto non disponibile
          • Blackbeard scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Get Real

            Appunto. Il nulla, il vuoto, l'irrilevanza più

            assoluta. La "Rete" non offre cultura, non offre

            istruzione, non offre nulla.

            Caschi nel mio tracobetto (cit.) come la donnola
            che finì nella cesta di mio zio
            Tobia-ia-ia-ò
            La rete, in quanto allo stato pratico infinita,
            offre un'infinità di irrilevanza ma sai
            perfettamente che non c'è solo
            quella.Eh, ma per la rete vale solo se ci trasforma TUTTI in perfetti sapienti dèditi 24h/24 alla Cultura Pura e al Benessere Civico... quale che sia, poi, lo sa solo lui.
          • Nedanfor scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            Sarò franco: mi spiace che tu non abbia imparato ad orientarti. Ogni forma di pluralismo in realtà (e te lo può dire uno psicologo, un sociologo, un pedagogo...) fa bene, fa molto bene. Se ci sono cento XXXXXXX ed una cosa seria, chi riesce a trovare la cosa seria ha qualcosa da imparare... Io ho imparato molto online, e no, non è come pensi tu, le XXXXXXX le ho scavalcate abbondantemente. Basta saper leggere da più fonti, da decine di fonti se serve.Ma evidentemente ci sono italiani che ancora pensano che internet sia un posto magico dove se scrivi una parola trovi subito esattamente ciò che cercavi. E c'è solo la più alta e vera verità, come nei giornali e nei telegiornali italiani...
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Nedanfor
            Basta saper leggere da più
            fonti, da decine di fonti se
            serve.
            Già, si faceva un quelle cose chiamate "biblioteche". Internet non è molto diverso, c'è giusto più lesbian porn il che non guasta mai.
          • Blackbeard scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Get Real

            Si può consultare enciclopedie online, eppure
            ancora leggo cose tipo "i Curie che hanno
            inventato il vaccino" o tristi stupidaggini del
            genere. E allora?Accontentati di leggere l'enciclopedia online che fino a qualche tempo fa dovevi sgambettare sino in biblioteca, senza pretendere di "educare le masse".O "accontentati" consultare il Codex sinaiticus online: prima di internet non potevi, ammenoché non fossi un ricercatore dotato di 2.000 permessi per poter accedere ai manoscritti (e pagarti viaggio e soggiorno dove sono custoditi).Io tramite internet ho trovato un mare di informazioni, dati, testi, musica, di oggi e di decenni addietro, informazioni che altrimenti sarebbero state perdute, che senza internet me le sarei sognate.Per tutta questa Cultura, che c'è di male a tollerare che il 90% degli altri utenti stia solo a cazzeggiare con Pet Society?Per tutta questa cultura io sono disposto a difendere la mia libertà di acXXXXX e navigazione. E a difendere anche quella di chi vuole cazzeggiare su Facebook.Il tuo, invece, è un ragionamento tipo: se in un villaggio trovo uno studioso su dieci bifolchi che stanno a bere al bar, tanto vale bombardare al napalm il villaggio.Ragionamento triste e, lasciamelo dire, alquanto moralistico.Se vuoi possiamo parlare di persone con patologie sociali gravi che, tramite la rete, sono riusciti a costruire relazioni significative e a uscire dalle loro stanzette. Un tempo le avrebbe chiuse nei manicomi a marcire.
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Blackbeard


            Se vuoi possiamo parlare di persone con patologie
            sociali gravi che, tramite la rete, sono riusciti
            a costruire relazioni significative e a uscire
            dalle loro stanzette. Un tempo le avrebbe chiuse
            nei manicomi a
            marcire.Se parli dei presenti, non capisco perché debba per forza essere una brutta cosa.
        • Eretico scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          - Scritto da: Get Real
          Tanta conoscenza a portata di mano, eppure il
          post medio in qualsiasi forum dimostra totale
          ignoranza, incapacità di comunicare secondo le
          più elementari norme grammaticali, e intelligenza
          infima.Tu ne sei un fulgido esempio. :D
          • Get Real scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Eretico
            Tu ne sei un fulgido esempio. :DLa tua patetica ironia mi fa sorridere. Solo questo, e nulla più.
          • Eretico scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: Eretico


            Tu ne sei un fulgido esempio. :D

            La tua patetica ironia mi fa sorridere. Anche il tuo patetico cinismo ha lo stesso effetto su di me.
            Solo questo, e nulla più.Rafforzativo eh ? Questo può solo voler dire che hai accusato il colpo. Ti devi assolutamente convincere che sono patetico in modo da poterti elevare. Bravo. Ma qualcosa di più interessante da fare non ce l'hai ?
          • Get Real scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Eretico
            Rafforzativo eh ? No, Edgar Allan Poe parafrasato.
            Questo può solo voler dire che hai accusato il
            colpo. Ti devi assolutamente convincere che sono
            patetico in modo da poterti elevare. Bravo. Ma
            qualcosa di più interessante da fare non ce l'hai
            ?No, non ho bisogno di elevarmi perché a differenza di molti di voi non ho un ego delle dimensioni di un palloncino troppo gonfio. Io non affermo di avere cose "interessanti" da dire, ma posso constatare che la maggior parte dell'umanità è esattamente nella stessa situazione.Io ho chiesto: quali sono questi grandi progressi che abbiamo fatto grazie ad internet? La TV è una fogna, ma ai tempi ha contribuito non poco all'educazione della popolazione (alle origini). Altre emittenti come la BBC hanno creato prodotti di valore. Cosa c'è su internet, ragazzetti che fanno gli scemi su YouTube?Dov'è questo "valore" di internet? Dov'è questo grande vantaggio nel permettere a chiunque di esprimersi? Non si vede. Su, mostratemi qualcosa.
          • Eretico scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            Tu, e tanti altri, continuate a confondere il mezzo (internet) con le persone. Il mezzo c'è, ma molto probabilmente le persone ancora no. O almeno non tutte le persone del pianeta hanno ancora capito la vera potenzialità di questo strumento. Ma non si può nenanche pretendere che tutte le persone abbiano qualcosa da dire di interessante. Uno può essere, anzi deve, essere libero di poter dire ciò che vuole con chi vuole e quando vuole. Internet è uno strumento attivo al contrario della televisione che è passivo (Sono d'accordo sull'impoverimento delle trasmisioni italiane). Poi bisogna anche capire cosa s'intende per interessante. O meglio cosa giudichi tu interessante. Molto probabillmente, anzi sicuramente, quello che per te è interessante per un altro non lo è. O lo è ma fino ad un certo punto. Ma al di là di questo rimane il fatto che molti politicanti cercano, in un modo o nell'altro, di limitarne l'utilizzo. Di imbrigliarla. Di controllarla. Tuoo questo affannarsi sicuramente significa qualcosa. Significa che hanno paura. E perchè anno paura. Perchè hanno capito la vera potenzialità di questo strumento e detto per inciso su YouTube non ci sono solo ragazzini che fanno gli scemi. Questo è il classico luogo comune di gente ottusa.Tu lo sei ?
          • Blackbeard scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Get Real

            Cosa c'è su internet, ragazzetti che
            fanno gli scemi su
            YouTube?Ooooh, ma è terribile!!!!! :oOddìo, ma lo fanno anche sotto casa mia!!! :'(Allora è la Realtà che è brutta cattiva priva di cultura!!! :(Eeeeh, si stava meglio quando si stava peggio, e la televisione insegnava agli itagliani a non usare il dialetto... (geek)
        • utente scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          Siccome le stesse argomentazioni che presenti riguardo a tutto quello che circola in internet si possono usare con minime modifiche anche per i media tradizionali, secondo te il governo e il parlamento dovrebbero fare un discorso più generale ed eliminare tutto quello che riguarda la libera espressione dalle leggi dello stato perché tanto esiste solo una esigua elite di persone che valga la pena di ascoltare ?Tu fai parte di questa elite ?
          • Get Real scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            No, io non faccio parte di nessuna "elite" e quello che si applica a internet non ha nulla a che vedere con i media "tradizionali". I media "tradizionali" non permettono a chiunque l'acXXXXX. Puoi scrivere una lettera ad un giornale, ma non è detto che sarà pubblicata mentre internet ti permette di pubblicare all'istante qualsiasi cosa.Ora, a me non interessa che questa possibilità esista o meno perché so da molto tempo che ciò che non fa comodo a chi realmente tiene i fili del potere ha vita breve, quindi non ha senso essere "pro" o "contro" internet. La "Rete" esisterà finché sarà utile lasciarla esistere, e non c'è nulla che io, voi o chiunque altro possa fare per cambiare questo fatto.Ma vi dovete anche chiedere: a che serve tutta questa "libertà" su internet? A cosa serve mobilitarsi su facebook se poi nel mondo reale non si fa nulla? Ma soprattutto qual'è l'argomentazione ragionata e logica secondo cui un mondo in cui ognuno può "dire la sua" indipendentemente dalla validità delle proprie posizioni è forzatamente migliore di uno in cui questa possibilità è limitata?Sul serio, ditemi quanti favolosi progressi abbiamo fatto da quanto c'è internet. Non ne vedo, confrontando con altri periodi della storia umana.
          • skyeye scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Get Real
            No, io non faccio parte di nessuna "elite" e
            quello che si applica a internet non ha nulla a
            che vedere con i media "tradizionali". I media
            "tradizionali" non permettono a chiunque
            l'acXXXXX. Puoi scrivere una lettera ad un
            giornale, ma non è detto che sarà pubblicata
            mentre internet ti permette di pubblicare
            all'istante qualsiasi
            cosa.Ma quanti la vedranno realmente?
            Ma vi dovete anche chiedere: a che serve tutta
            questa "libertà" su internet? Per condividere le idee con altre persone in qualunque parte della Terra, ti basta o e' troppo poco?
            A cosa serve
            mobilitarsi su facebook se poi nel mondo reale
            non si fa nulla? Ancora?!?! quello che fai tu NON E' quello che fanno gli altri, se tu stai davanti a facebook e basta non ci interessa. C'e' gente che grazie a facebook e altri network si sta mobilitando per il surriscaldamente globale per esempio
            Ma soprattutto qual'è
            l'argomentazione ragionata e logica secondo cui
            un mondo in cui ognuno può "dire la sua"
            indipendentemente dalla validità delle proprie
            posizioni è forzatamente migliore di uno in cui
            questa possibilità è
            limitata?Per il confronto e per migliorarsi: ad esempio tu sei qua a dire la tua (che e' totalmente sbagliata secondo me) ed io sto cercando di spiegarti perche' stai sbagliando (sempre secondo me ovviamente, certo che se logicamente riesco a fartelo capire..)
            Sul serio, ditemi quanti favolosi progressi
            abbiamo fatto da quanto c'è internet. Non ne
            vedo, confrontando con altri periodi della storia
            umana.Beh, internet deve maturare ancora un bel po' ma se arriveremo a interconnetere qualsiasi uomo sulla Terra, devo dire che per me internet e' una bella invenzione da annoverare tra le pietre migliari dell'evoluzione umana.. vedi un po' tu
          • Blackbeard scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Get Real

            Ma vi dovete anche chiedere: a che serve tutta
            questa "libertà" su internet? A cosa serve
            mobilitarsi su facebook se poi nel mondo reale
            non si fa nulla? Ma soprattutto qual'è
            l'argomentazione ragionata e logica secondo cui
            un mondo in cui ognuno può "dire la sua"
            indipendentemente dalla validità delle proprie
            posizioni è forzatamente migliore di uno in cui
            questa possibilità è
            limitata?Stai confondendo flagrantemente un astratto benessere collettivo col concreto benessere individuale.Il mondo in cui ognuno può dire la sua è "migliore" in quanto gli individui hanno una maggiore libertà, ovvero in quanto a ogni individuo concreto non viene fatta violenza o non ha limiti materiali per esprimere quello che gli passa per la testa, diversamente da un mondo in cui tale possibilità è limitata.Che poi, come quadro d'insieme (collettività astratta), i due mondi risultanti sembrino simili, non è influente.Se il tuo ragionamento fosse corretto, potremmo dire:Anche in una prigione (o in un campo di concentramento) c'è chi subisce e chi se ne approfitta come nel mondo reale, e allora perché non internare tutti quanti? Ma tu, come individuo, preferiresti vivere dentro o fuori una prigione?
        • skyeye scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          - Scritto da: Get Real
          Che cos'è questa "libera espressione"? Qual'è
          questa importanza? Provami i grandi progressi
          sociali e tecnologici che ha portato dal 1991 in
          avanti. Cos'abbiamo fatto in questi anni di tanto
          più grande delle generazioni che ci hanno
          preceduti?
          Nulla.E' vero se guardi l'Italia, grazie al dominio delle televisioni, non si fa nulla e anzi si peggiora. Per fortuna che il modo va avanti anche senza l'Italia.. (non ho capito perche' hai citato il 1991)
          Tanta conoscenza a portata di mano, eppure il
          post medio in qualsiasi forum dimostra totale
          ignoranza, incapacità di comunicare secondo le
          più elementari norme grammaticali, e intelligenza
          infima.Purtroppo le "norme" (o regole) grammaticali dipendono molto dagli insegnanti di italiano mentre l'intelligenza e' tutta un altra cosa, che a sua volta e' totalmente slegata dallo scrivere cose sensate: posso scrivere benissimo in termini grammaticali e sintattici, posso essere intelligentissimo ma scrivere boiate come fanno la maggior parte dei giornalisti italiani.Al contrario, se uno mi scrive "ha" senza h, ma argomenta bene le proprie tesi, merita tutto il mio rispetto
          Allora, a che ci serve questa proclamata "libera
          espressione" se non esiste nulla da esprimere? E' contro-producente per te questa domanda:1) se tu ti senti che non hai nulla esprimere, allora immagino che a te non serva la liberta' di espressione2) dato che molti altri hanno cose da esprimere, la domanda non ha sensoperche' basata su ipotesi sbagliate
          A cosa serve poter diffondere il proprio pensiero
          nel mondo quando questo pensiero e vuoto?stessa cosa della domanda precedente.. magari il tuo pensiero e' vuoto, non quello degli altri.. (tra l'altro, non mi piace correggere, ma in un post in cui dici "incapacità di comunicare secondo le più elementari norme grammaticali" hai scritto "questo pensiero e vuoto")
          • Get Real scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: skyeye
            stessa cosa della domanda precedente.. magari il
            tuo pensiero e' vuoto, non quello degli altri..
            (tra l'altro, non mi piace correggere, ma in un
            post in cui dici "incapacità di comunicare
            secondo le più elementari norme grammaticali" hai
            scritto "questo pensiero e
            vuoto")Correzione accettata. Dovrei comprarmi una tastiera migliore. Comunque c'è una certa differenza nello sbagliare un accento (a cui avrei dovuto fare attenzione) e sbagliare interi tempi e modi verbali.Inoltre, non mi conto affatto nel numero di quelli che hanno chissà cosa da dire, semplicemente noto che valga la stessa cosa per la stragrande maggioranza che predica per la "Rete" ma non ha nulla di valido da dire.
          • Blackbeard scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Get Real

            Inoltre, non mi conto affatto nel numero di
            quelli che hanno chissà cosa da dire,
            semplicemente noto che valga la stessa cosa per
            la stragrande maggioranza che predica per la
            "Rete" ma non ha nulla di valido da
            dire.Digiuno di logica? ;)Ti freghi con le tue stessi mani.Se affermi che ciò che TU dici non è valido, allora la tua stessa affermazione, secondo cui gli altri non hanno nulla di valido da dire, NON è valida, per la stessa premessa che tu hai posto.Lascia che gli altri si esprimano liberamente, e che ognuno giudichi di per sé ciò che è o meno valido.Io di voci validissime in e tramite la rete ne ho trovate tante da ripagarmi di tutto l'infinito fiume di idiozie su cui galleggiano.
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Blackbeard
            Digiuno di logica? ;)
            Ti freghi con le tue stessi mani.
            Se affermi che ciò che TU dici non è valido,
            allora la tua stessa affermazione, secondo cui
            gli altri non hanno nulla di valido da dire, NON
            è valida, per la stessa premessa che tu hai
            posto.
            Ora, Get Real è un ritardato ma questi sono giochetti da quattro soldi. Sembra la storia di Epimenide il Cretese, che sosteneva che tutti i cretesi fossero bugiardi.Come tutte le se**e mentali degli antichi Greci, vale quanto un coccio rotto.
          • marcov scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            Senza la logica aristotelica non ci sarebbe stata la logica matematica.Senza la logica matematica non esisterebbero i computer.Senza i computer niente internet.Alla faccia del coccio rotto.
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: marcov
            Senza la logica aristotelica non ci sarebbe stata
            la logica
            matematica.La matematica ha una sua logica che prescinde da ogni se*a mentale. Adesso spiegami perché Achille non riesce a raggiungere la tartaruga, mentre io investo l'uno e l'altra sul mio SUV.No, la tartaruga no, mi sta simpatica. La adotterò e la chiamerò LOGO.
        • The_GEZ scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          Ciao Get Real !
          Che cos'è questa "libera espressione"? Qual'èAd esempio quella che permette a te e agli anonimi non registrati di venire qui a sparare a zero su tutti senza il pericolo di metterci la faccia.
    • MegaJock scrive:
      Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
      Visto che nessuno di questi sveltoni è stato capace di fare qualcosa di valido a parte un po' di inutile snarking, ti do qualche motivo io:- acquisti: senza internet tutto quello che avevamo per informarci erano le riviste, che sappiamo bene quanta pressione ricevono dagli inserzionisti. Ora se voglio comprarmi la SpippoloCam 2009XGT49, posso leggere i commenti di chi l'ha già acquistata e usata. Inoltre saprò se effettivamente è un buon acquisto per lo scopo che ho in mente (fotografare la vicina che prende il sole nuda/fotografare la corona solare) o se magari devo cercare altrove. Inoltre saprò se il negozio vicino mi fa un prezzo onesto o se devo sputazzare loro addosso chiamandoli "ladri".- viaggi: chi mi assicura che la spiaggia di Incuxoalmondo sia veramente il top come mi assicura l'agenzia viaggi? Che lingue parlano in quel posto, una volta usciti dall'hotel? Posso mangiare il cibo locale o rischio di fare la fine di Kane in Alien?- curiosità & nostalgie personali: non riesco a trovare la serie di UFO Robottone Cavolon in DVD, però qualche anima pia ha riversato i VHS registrati prima di Cristo da TelePozzoNero su YouTube, e così li posso rivedere. Magari se i produttori avessero un po' di cervello vedrebbero il counter delle visite e invece di minacciare chi li posta correrebbero a realizzare i DVD.- roba non meno importante: dove cactus è finita mio cugggina di 99mo grado a Phoenix in Arizona? O s'è trasferita a Forks e se la fa con i vampiri? Non posso andare in Posta a consultare gli elenchi telefonici di Arizona e Washington, ma online si può fare e inserendo un nome fasullo in uglyfacebook o myemospace posso trovare qualche dritta.Ti basta o devo farti un disegnino sul naso con l'indelebile?
      • Eretico scrive:
        Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
        Ma c'era bisogno di fare l'elenco. Secondo te uno con un po di sale in zucca non ci sarebbe arrivato da solo ? Dai...Ma poi che senso ha rispondere a qualcuno che pretende che gli altri dicano qualcosa d'interessante quando lui è il primo che continua a ripetere "Non c'è niente da fare", "illusi", "servi siete e servi rimmarete" e altre amenità di questo tipo. Veramente esternazioni e commenti interessantissimi. :-oA Get Real ma va va va...
        • MegaJock scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          - Scritto da: Eretico
          Ma c'era bisogno di fare l'elenco. Secondo te uno
          con un po di sale in zucca non ci sarebbe
          arrivato da solo ?
          Dai...Evidentemente si visto che finora nessuno ci ha pensato. Sembra che l'immaginazione vi manchi, e si vede.O magari sei uno di quelli che "ah, la lampadina, che stupidaggine, l'avrei inventata anch'io..."
          • Eretico scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: Eretico

            Ma c'era bisogno di fare l'elenco. Secondo te
            uno

            con un po di sale in zucca non ci sarebbe

            arrivato da solo ?

            Dai...

            Evidentemente si visto che finora nessuno ci ha
            pensato. Sembra che l'immaginazione vi manchi, e
            si vede.Perchè dici ciò ? Mi vedi attraverso il tuo monitor. Cosa sei un mago ?
            O magari sei uno di quelli che "ah, la lampadina,
            che stupidaggine, l'avrei inventata anch'io..."Ah perchè l'hanno inventata già... ma guada te che roba. :)
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Eretico
            Perchè dici ciò ? Mi vedi attraverso il tuo
            monitor. Cosa sei un mago
            ?
            Si, e quando sei nato ti ho fatto sparire la coda. Basta vedere come NON siate riusciti a rispondere con qualcosa di CONCRETO alle scemenze di Get Real.

            O magari sei uno di quelli che "ah, la
            lampadina,

            che stupidaggine, l'avrei inventata anch'io..."

            Ah perchè l'hanno inventata già... ma guada te
            che roba.
            :)Vedo che non hai capito, evidentemente le elementari erano troppo difficili per te.
          • Eretico scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: Eretico


            Perchè dici ciò ? Mi vedi attraverso il tuo

            monitor. Cosa sei un mago

            ?



            Si, e quando sei nato ti ho fatto sparire la
            coda. A dire il vero è stao il mio parrucchiere a farmela sparire.Aspetta, aspetta. Ho capito. Sei il mio parrucchiere.
            Basta vedere come NON siate riusciti a
            rispondere con qualcosa di CONCRETO alle scemenze
            di Get Real.Mica ho detto che non era concreto. Ho solo detto che è inutile. Tanto non capisce. O non vuole o fa finta.


            O magari sei uno di quelli che "ah, la

            lampadina,


            che stupidaggine, l'avrei inventata
            anch'io..."



            Ah perchè l'hanno inventata già... ma guada te

            che roba.

            :)

            Vedo che non hai capito, evidentemente le
            elementari erano troppo difficili per te.Ah che senso dell'umorismo. Si vede che hai fatto le scuole serie tu...
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: Eretico
            - Scritto da: MegaJock

            - Scritto da: Eretico
            Aspetta, aspetta. Ho capito. Sei il mio
            parrucchiere.No, sono un Dalek e adesso ti *STERMINO*.
            Mica ho detto che non era concreto. Ho solo detto
            che è inutile.
            E allora perché avete continuato ad abboccare alle sue scemenze senza metterlo con le spalle al muro? Ignorarlo era la strategia migliore, l'avrei fatto anch'io ma ogni tanto mi diverto a vedervi rosicare come dei gerbilli sdentati.
            Tanto non capisce. O non vuole o fa finta.
            O è fesso e basta.
            Ah che senso dell'umorismo. Si vede che hai fatto
            le scuole serie
            tu...Si, ero in Serpeverde.
      • skyeye scrive:
        Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
        - Scritto da: MegaJock
        Visto che nessuno di questi sveltoni è stato
        capace di fare qualcosa di valido a parte un po'
        di inutile snarking, ti do qualche motivo
        io:
        1) hai dimostrato di non saper leggere nei commenti precedenti2) magari i tuoi motivi si posso riassumere in creazione di social networks (o reti sociali)? volevi dire questo no?
        • MegaJock scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          - Scritto da: skyeye
          1) hai dimostrato di non saper leggere nei
          commenti
          precedenti
          Li ho letti eccome e guarda un po', non ho trovato altro che patetiche variazioni di "la Rete è grande perché... Perché!"
          2) magari i tuoi motivi si posso riassumere in
          creazione di social networks (o reti sociali)?
          volevi dire questo
          no?No, i miei motivi si possono riassumere in: internet è un pantano in cui ogni tanto si trova qualche pepita, e per quella pepita vale la pena tenersi il pantano.
          • skyeye scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            non sai nemmeno quello di cui stai parlandohttp://it.wikipedia.org/wiki/Social_network
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            - Scritto da: skyeye
            non sai nemmeno quello di cui stai parlando

            http://it.wikipedia.org/wiki/Social_networkGuarda che so cos'è un social network, feto parlante. Sono comodi per l'aggregato di informazioni che puoi ottenere ma la gente si incontrava e relazionava molto prima. Usenet, IRC e mailing list di fan di Guerre Stellari e quant'altro. Gruppi di discussione per discendenti di emigrati e via di questo passo.Se rileggi quanto ho postato, magari ti entra nel cranio senza l'uso della Sonda Psichica.
          • skyeye scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            hai completato il quadro della tua ignoranza: Usenet, IRC e mailing list sono delle reti sociali (che esistevano prima di facebook..)
          • MegaJock scrive:
            Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
            Come dire che MUD è un MMORPG.
    • Blackbeard scrive:
      Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
      - Scritto da: Get Real
      ... Che del destino di internet non importa a
      nessuno se non ad una piccola
      minoranza?

      Alla maggior parte della popolazione non
      interessa. Sono numericamente pochi anche quelli che vogliono mettere i bavagli alla rete: gruppi di pressione moralisti, politici interessati e potentati economici.Con la differenza che sono organizzati, economicamente, socialmente e politicamente, perché già da tempo inseriti e insediati e scaltriti da decenni in cui hanno domato altri media, dalla stampa di massa alla radio sino alla tivù.Pensare di "mobilitare le masse" per difendere internet è irrealistico in quest'epoca di iperframmentazione sociale.Ma un'alternativa è possibile, costituendo gruppi di pressione che facciano da contrappeso agendo in maniera mirata attraverso canali informativi, mediatici e politici ancora tutti da costruire.Le sezioni che nei vari paesi si stanno andando costituendo del Partito Pirata può essere un ottimo punto di partenza.Tutto il resto è disfattismo e semplificazione travestiti da "realismo".
      • marcov scrive:
        Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
        Non so gruppi di pressione fatti da appassionati contro potentati economici o politici, mi sembra una battaglia già persa. Anche se vecchio stile ritengo che nel lungo periodo sia più proficua una battaglia culturale per sensibilizzare l'opinione pubblica.
        • MegaJock scrive:
          Re: Quanto ancora ci vuole per capire...
          - Scritto da: marcov
          Non so gruppi di pressione fatti da appassionati
          contro potentati economici o politici, mi sembra
          una battaglia già persa.Sai come si dice: democrazia sono due lupi e una pecora che decidono cosa si mangia per cena. Libertà è quando la pecora ha una pistola. ;)
  • Ingenuo 2001 scrive:
    Ancora nessun commento
    Ancora nessun commento.... saremo indifferenti anche noi?:-)Ingenuo 2001
    • sovietbear scrive:
      Re: Ancora nessun commento
      indifferente mai...cmq la situazione in quel paese è frutto di quello che si è seminato negli ultimi 30anni e cmq sono militari di professione la morte è nelle cose possibili- Scritto da: Ingenuo 2001
      Ancora nessun commento.... saremo indifferenti
      anche
      noi?

      :-)

      Ingenuo 2001
      • harvey scrive:
        Re: Ancora nessun commento
        - Scritto da: sovietbear
        ultimi 30anni e cmq sono militari di professione
        la morte è nelle cose
        possibiliE soprattutto visto il fatto che non stanno difendendo la nazione, prendono una barcata di soldi, e sono ad occupare uno stato. E' bene chiedersi, sono dei soldati patriotici o semplicemente dei mercenari?Io di sicuro non ci sono andato ai funerali, e mi da fastidio chi vuol oscurare l'opinione di qualcuno, visto che non considerarli eroi e' assolutamente un diritto!
        • MegaJock scrive:
          Re: Ancora nessun commento
          - Scritto da: harvey
          E' bene
          chiedersi, sono dei soldati patriotici o
          semplicemente dei
          mercenari?
          Ne l'uno ne l'altro, sono gente che lavora. Oggi fare il soldato è come fare il pompiere, il poliziotto o il medico. C'è chi lo fa per convinzione e chi per i soldi, perché non tutti sono figli di papà che possono permettersi di giocare alla rivoluzione nell'attesa di mettere giacca e cravatta e sedersi in qualche consiglio d'amministrazione per decidere quanti operai licenziare in modo da aumentarsi il bonus.Intanto, almeno quello è un lavoro utile. Quello del soldato, almeno. Tutti quelli che berciano sul perché non si debbano fare le guerre per il petrolio e poi si arrabbiano per il costo della benzina dovrebbero essere dati in pasto ai maiali.
          • LaNberto scrive:
            Re: Ancora nessun commento

            Ne l'uno ne l'altro, sono gente che lavora. Oggi
            fare il soldato è come fare il pompiere, il
            poliziotto o il medico. e allora perché stupirsi?
          • MegaJock scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: LaNberto
            e allora perché stupirsi?Nessuno si stupisce ma nessuno scrive frasi ingiuriose contro i pompieri (almeno non che io sappia, il mondo è pieno di co***oni).
          • krane scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: LaNberto

            e allora perché stupirsi?
            Nessuno si stupisce ma nessuno scrive frasi
            ingiuriose contro i pompieri (almeno non che io
            sappia, il mondo è pieno di co***oni).Sara' mica che i pompieri non vivono ammazzando la gente ? Il che potrebbe, forsee' solo una mia opinione, renderli un po' piu' simpatici dei militari ?
          • MegaJock scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: krane
            Sara' mica che i pompieri non vivono ammazzando
            la gente ? Il che potrebbe, forsee' solo una mia
            opinione, renderli un po' piu' simpatici dei
            militari
            ?La "simpatia" è irrilevante. Ad alcuni stanno antipatici i poliziotti per vuoti motivi ideologici, ma in un mondo senza forze dell'ordine finirebbero sotto terra prima di dire "ni". I militari hanno una funzione che, piaccia o non piaccia, é importante ed è quella (parecchio ingrata) di difendere e proteggere gli interessi della nazione o di un gruppo di nazioni. Anche quelli economici, si, perché guarda un po' non si vive di aria e margheritine. Un Paese che non difende i propri interessi con aggressività è un Paese in balia degli interessi altrui.Poi che ci siano degli interessi da difendere in Afghanistan o meno, quello è un altro discorso. Se fossi un pelino più XXXXXXXX di quello che sono direi che non vale nemmeno un'altra vita e che il problema andrebbe risolto con il GB.
          • LaNberto scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: MegaJock I militari hanno una funzione che, piaccia
            o non piaccia, é importante ed è quella
            (parecchio ingrata) di difendere e proteggere gli
            interessi della nazione o di un gruppo di
            nazioni. Anche quelli economici, si, perché
            guarda un po' non si vive di aria e margheritine.
            Un Paese che non difende i propri interessi con
            aggressività è un Paese in balia degli interessi
            altrui.a bushe de noantri (o berluschino con la sciaboletta), vorrei vedertici a te a difendere gli interessi afgani dell'italia
          • MegaJock scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: LaNberto
            a bushe de noantri (o berluschino con la
            sciaboletta), vorrei vedertici a te a difendere
            gli interessi afgani
            dell'italiaFattibile. Parliamo del mio stipendio prima.
          • LaNberto scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            lo stipendio base degli statali, ovviamente. Se no non sei un patriota, ma un mercenario.
          • MegaJock scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: LaNberto
            lo stipendio base degli statali, ovviamente. Se
            no non sei un patriota, ma un
            mercenario.Vada per la seconda se paga di più. Mai detto di essere un "patriota".
          • The_GEZ scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            Ciao MegaJock !
            Fattibile. Parliamo del mio stipendio prima.Che cacchio stai scrivendo ?Il tuo stipendio sarà quello degli altri militari che sono là.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 settembre 2009 21.14-----------------------------------------------------------
          • MegaJock scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: The_GEZ
            Che cacchio stai scrivendo ?
            Il tuo stipendio sarà quello degli altri militari
            che sono
            là.Premettendo che "ho già dato", dovessi andare in Afghanistan per qualunque motivo sarebbe per difendere i MIEI interessi e non quelli dell'Italia (non sono italiano), e per "difendere i miei interessi" intendo "guadagnare".Vuoi che faccia qualcosa? Fuori i soldi.
          • LaNberto scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            puoi partire allora, ti facciamo ciao ciao con la manina!
          • Ingenuo 2001 scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            Veramente io intendevo "Indifferenti per la rete" che era il topicdell'articolo. :$Per quanto riguarda invece i militari italiani caduti: no non sonoindifferente, anzi ne onoro la memoria.Ingenuo 2001 - Scritto da: LaNberto

            Ne l'uno ne l'altro, sono gente che lavora. Oggi

            fare il soldato è come fare il pompiere, il

            poliziotto o il medico.

            e allora perché stupirsi?
          • marcov scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: Ingenuo 2001
            Veramente io intendevo "Indifferenti per la rete"
            che era il
            topic
            dell'articolo. :$

            Per quanto riguarda invece i militari italiani
            caduti: no non
            sono
            indifferente, anzi ne onoro la memoria.

            Ingenuo 2001
            Lascia perdere in attesa di articoli su linux e windows, qualcuno è alla ricerca di pretesti per allestire il solito fight club.
          • harvey scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            E' un lavoro che per me è moralmente discutibile....In ogni caso allora facciamo pure i funerali di stato dei muratori che cadono dalle impalcature. Che loro sono molto più utili dei soldati che sono all'estero a imporre dei regimiPerlopiù che morire per un soldato fa parte del lavoro, per un muratore no
          • MegaJock scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: harvey
            E' un lavoro che per me è moralmente
            discutibile....
            Per te. Quanto al morire, fa parte della vita di tutti.
          • harvey scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            Appunto, per me. E visto che l'italia è un paese libero, nessuno deve permettersi di voler oscurare qualsiasi opinione
          • ggiannico scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            Faresti una figura migliore se tacessi, senti a me... Scommetto che vivi ancora sotto la gonnellina della mamma e non hai idea di cosa c'è li fuori...
          • ullala scrive:
            Re: Ancora nessun commento
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: harvey


            E' bene

            chiedersi, sono dei soldati patriotici o

            semplicemente dei

            mercenari?



            Ne l'uno ne l'altro, sono gente che lavora. Oggi
            fare il soldato è come fare il pompiere, il
            poliziotto o il medico. C'è chi lo fa per
            convinzione e chi per i soldi, perché non tutti
            sono figli di papà che possono permettersi di
            giocare alla rivoluzione nell'attesa di mettere
            giacca e cravatta e sedersi in qualche consiglio
            d'amministrazione per decidere quanti operai
            licenziare in modo da aumentarsi il
            bonus.

            Intanto, almeno quello è un lavoro utile. Quello
            del soldato, almeno. Tutti quelli che berciano
            sul perché non si debbano fare le guerre per il
            petrolio e poi si arrabbiano per il costo della
            benzina dovrebbero essere dati in pasto ai
            maiali.1) Per ora l'unico effetto delle guerre nelle zone interessate è stato quello di far crescere il costo del petrolio.2) La guerra in iraq è costata molto più (in dollari sonanti e anticipati) del petrolio che potrai pompare dall'iraq nei prossimi 20 anni3) in afganistan non c'è ombra di petrolio al più c'è un progetto di mega oleodotto.4) i talebani sono sempre quelli finanziati in precedenza durante la occupazione russa in base all'intelligentissimo teorema "i nemici dei miei nemici sono miei amici".5) io darei piuttosto in pasto ai maiali chi parla senza avere acceso il cervello!
Chiudi i commenti