Scuola digitale, il ricorso degli editori

AIE annuncia una procedura al Tar contro il decreto Profumo sull'adozione dei libri di testo in formato elettronico dall'anno 2014/2015. Critiche per l'abbattimento previsto dei tetti di spesa

Roma – Non affatto convinti della bontà di quanto previsto per la nuova scuola digitale, i vertici dell’Associazione Italiana Editori (AIE) hanno annunciato il ricorso al Tar contro il decreto ministeriale in materia di adozioni dei libri di testo in formato elettronico dall’anno scolastico 2014/2015. Ratificato alla fine dello scorso marzo dall’allora ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, il testo del decreto era stato criticato dagli editori tricolore per una scarsa considerazione di problematiche cruciali come quella dell’insufficienza infrastrutturale delle scuole .

“Il decreto Profumo ha introdotto una nuova adozione digitale forzata a dispetto delle autonomie delle scuole e delle stesse capacità tecniche di scuole, insegnanti e alunni ad essere pronti già per l’anno 2014/2015 – ha spiegato in una nota ufficiale il presidente del Gruppo Educativo di AIE Giorgio Palumbo – Costringerà noi editori ad annullare i nostri investimenti e a macerare i nostri magazzini, costituiti in base alla legge dei blocchi delle adozioni e calcolati secondo le ragionevoli aspettative del graduale passaggio al digitale, così come definito dal testo della legge votato in Parlamento”.

Precisando che non si tratta di una crociata contro i libri digitali, AIE contesta l’adozione forzata di testi elettronici per le cosiddette classi capiciclo – la prima classe della scuola primaria e secondaria – e, in secondo luogo, l’abbattimento previsto dei tetti di spesa del 20-30 per cento già dall’anno scolastico 2014/2015 . “L’ex ministro si è basato sul falso presupposto che il passaggio al digitale comportasse un abbattimento dei costi di produzione, indimostrato peraltro – ha continuato Palumbo – Al contrario esso richiede altre professionalità e altri costi e sconta un’iva di 17 punti percentuali (forse da luglio di 18) in più rispetto ai libri di carta”. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sxs scrive:
    Sono tra noi!
    "E dove c'è acqua, spesso, c'è anche vita"Maruccia e' un alieno viaggiatore!!
  • Paolo T. scrive:
    Che bravi gli americani!
    La sonda europea Mars Express lo aveva già scoperto l'anno scorso.
  • silvan scrive:
    Riflessioni.
    Quando sento qualcuno dire che chi vuole prima salvare la Terra è un oscurantista dedito a bloccare la ricerca, mi sorge una domanda "spontanea": Ma in che universo pensa di vivere, forse in uno in cui si prende un razzo e si parte per una vacanza su un pianeta forse abitabile, ma distante 10.000 anni luce. Se non stabilizziamo subito la nostra Terra l'umanità si estinguerà entro poche centinaia di anni. Altro che colonizzazione di Marte.
  • seba scrive:
    ...
    Ma sono l'unico che si stupisce che opportunity funzioni ancora?
    • Etype scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: seba
      Ma sono l'unico che si stupisce che opportunity
      funzioni
      ancora?Se non ricordo male ha una ruota fuoriuso ....
  • Uto Uti scrive:
    apollo 11
    Si vebbè ancora credete che sono andati davvero sulla luna , era tutta una messa in scena, io che voto 5 stelle lo so, bisogna fare una commissione per appurare questo, le scie chimiche e l 11 settembre!
  • Etype scrive:
    Marte ....
    Non vedo la novità,scientificamente era gia stata provata l'esistenza dell'acqua e forse qualche specie di vita in passato su Marte negli anni passati ...questa è una prova della prova.Ancora con questo sogno di andare ad abitare in uno dei più inospitali pianeti del sistema solare. La terra sta morendo e si gettano miliardi per ipotesi fantascientifiche del tutto inutili.Un pianeta che ha una pressione atmosferica che è l'1% della terra,atmosfera composta per la quasi totalità di anidride carbonica e monossido di carbonio,forti radiazioni ultraviolette,tempeste di sabbia con venti a 400Km/h,in inverno la temperatura scende a -140°C (e in Siberia si a arriva a -60 eh..),estati dove bolli vivo come niente...Ma si,chi è che non vorrebbe abitare in pieno deserto con un tuta a vita ? :DTeniamoci stretto il nostro bel pianeta,non ce n'è uno più bello....
    • Astro scrive:
      Re: Marte ....
      Finora non c'erano evidenze che un tempo l'acqua scorresse in superficie, sebbene ci fossero svariati indizi che lo lasciavano supporre. Al massimo una presenza d'acqua era stata segnalata da diversi strumenti di diverse missioni, compreso il MARSIS della Mars Express, ma è una cosa diversa.
      uno dei più inospitali pianeti del sistema solareAttualmente è il pianeta più ospitale, dopo la Terra :D
      • Etype scrive:
        Re: Marte ....
        - Scritto da: Astro
        Finora non c'erano evidenze che un tempo l'acqua
        scorresse in superficie, sebbene ci fossero
        svariati indizi che lo lasciavano supporre. Al
        massimo una presenza d'acqua era stata segnalata
        da diversi strumenti di diverse missioni,
        compreso il MARSIS della Mars Express, ma è una
        cosa
        diversa.Appunto lo si sapeva già che in passato c'era acqua,quindi una conferma della conferma ?
        Attualmente è il pianeta più ospitale, dopo la
        Terra
        :DIo per ospitale intendo ben altro,arrivi li e ti togli la tuta ? :
      • silvan scrive:
        Re: Marte ....
        Se è il pianeta più "ospitale" ti so dire gli altri...
    • ndr scrive:
      Re: Marte ....

      La terra sta morendo e si gettano
      miliardi per ipotesi fantascientifiche del tutto
      inutili.Se tutti ragionassero come te oggi non avremmo tutte le tecnologie che, guarda caso, applicheremo per salvare il pianeta.Vuoi un esempio? Chiediti come abbiamo sviluppato i pannelli solari......avremmo potuto farlo senza la tecnologia aerospaziale? Probabilmente si, ma senza spingersi al limite ci avremmo messo molto più tempo e molti più soldi. Grazie al cielo esistono persone più lungimiranti di te...
      • Etype scrive:
        Re: Marte ....
        - Scritto da: ndr
        Se tutti ragionassero come te oggi non avremmo
        tutte le tecnologie che, guarda caso,
        applicheremo per salvare il
        pianeta.Ovvero nessuna ....
        Vuoi un esempio? Chiediti come abbiamo sviluppato
        i pannelli
        solari...Cosa c'entra con la spedizione su Marte ?
        ...avremmo potuto farlo senza la tecnologia
        aerospaziale?ovvio,ma qui non si discute della messa in orbita di un satellite intorno al proprio pianeta,chesso per telecomunicazioni....
        Probabilmente si, ma senza
        spingersi al limite ci avremmo messo molto più
        tempo e molti più soldi.Infatti il pianeta è costellato di pannelli solari ad efficienza,vero ?
        Grazie al cielo esistono persone più lungimiranti
        di
        te...E' tanto bello sognare vero ?
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: Marte ....
      - Scritto da: Etype
      Non vedo la novità,scientificamente era gia stata
      provata l'esistenza dell'acqua e forse qualche
      specie di vita in passato su Marte negli anni
      passati ...questa è una prova della
      prova.Nessuno infatti ha gridato "fermate le rotative!!". La NASA ha varie ricerche in corso, tra cui le sonde su Marte, e quando trova qualcosa che abbia un interesse anche minimo, fa un comunicato al mondo scientifico e giornalistico.
      Ancora con questo sogno di andare ad abitare in
      uno dei più inospitali pianeti del sistema
      solare. La terra sta morendo e si gettano
      miliardi per ipotesi fantascientifiche del tutto
      inutili.Hai ragione, il fotovoltaico è veramente una truffa criminale
      Un pianeta che ha una pressione atmosferica che è
      l'1% della terra,atmosfera composta per la quasi
      totalità di anidride carbonica e monossido di
      carbonio,forti radiazioni ultraviolette,tempeste
      di sabbia con venti a 400Km/h,Che data la rarefazione dell'atmosfera è da prendere meno peggio di come sembra
      in inverno la
      temperatura scende a -140°C (e in Siberia si a
      arriva a -60 eh..),estati dove bolli vivo come
      niente...???Che stai a di'? Le temperature estive equatoriali si aggirano sui 20C° diurni
      Ma si,chi è che non vorrebbe abitare in pieno
      deserto con un tuta a vita ?
      :DCasomai in un'enorme base marziana fatta di poco metallo e tanto ghiaccio.L'unica vera incognita sono gli effetti di una gravità ridotta per lunghissimi periodi.Che poi si pecchi d'ingenuità in alcuni scenari di terraformazione di Marte è vero
      Teniamoci stretto il nostro bel pianeta,non ce
      n'è uno più
      bello....Sì, vabbe'.. e l'Italia ha il 100% dei beni artistici del mondo, anzi no..il 120%
      • Etype scrive:
        Re: Marte ....
        - Scritto da: Surak 2.0
        - Scritto da: EtypeLa NASA ha varie ricerche in corso,
        tra cui le sonde su Marte, e quando trova
        qualcosa che abbia un interesse anche minimo, fa
        un comunicato al mondo scientifico e
        giornalistico.Ammesso che dice tutto,la NASA ....
        Hai ragione, il fotovoltaico è veramente una
        truffa
        criminaleChe c'entra il fotovoltaico con possibili basi su marte ?
        Che data la rarefazione dell'atmosfera è da
        prendere meno peggio di come
        sembraventi di 400Km/h saranno sicuramente uno sbuffetto sulla spalla :D,atmosfera irrespirabile WOW
        ???
        Che stai a di'?
        Le temperature estive equatoriali si aggirano sui
        20C°
        diurniOps è vero è di 20 gradi l'estate ma le radiazioni te le becchi tutte...
        Casomai in un'enorme base marziana fatta di poco
        metallo e tanto
        ghiaccio.Prigioniero dentro il pianeta marziano,come vivere in casa per tutta la vita....
        L'unica vera incognita sono gli effetti di una
        gravità ridotta per lunghissimi
        periodi.forse è uno degli effetti nocivi minori che ci siano....
        Che poi si pecchi d'ingenuità in alcuni scenari
        di terraformazione di Marte è verocome quella di bombardare il pianeta con testate nucleari ? (poi con le radiazioni come la mettiamo?)
        Sì, vabbe'.. e l'Italia ha il 100% dei beni
        artistici del mondo, anzi no..il
        120%E non lo sfruttiamo,altri Paesi hanno meno di noi e ci fanno i soldi sopra .....siamo un caso tutto particolare ....
        • Datemi un martello scrive:
          Re: Marte ....
          - Scritto da: Etype

          L'unica vera incognita sono gli effetti di una

          gravità ridotta per lunghissimi

          periodi.

          forse è uno degli effetti nocivi minori che ci
          siano....Certo, tu lo sai. Gli scienziati non lo sanno, nessuno lo sa visto che nessuno è mai stato in condizioni simili per anni e anni, ma tu lo sai. Strano che non siano venuti a chiederlo a te.Ma falla finita, vai.
          • Etype scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: Datemi un martello
            Certo, tu lo sai. Gli scienziati non lo sanno,
            nessuno lo sa visto che nessuno è mai stato in
            condizioni simili per anni e anni, ma tu lo sai.
            Strano che non siano venuti a chiederlo a
            te.ho detto che è il problema minore,non che faccia bene alla salute...d'altronde siamo nati sulla terra non nello spazio.
            Ma falla finita, vai.Se ti da fastidio leggi altrove :D :D :D
    • Datemi un martello scrive:
      Re: Marte ....
      - Scritto da: Etype
      Non vedo la novità,scientificamente era gia stata
      provata l'esistenza dell'acqua e forse qualche
      specie di vita in passato su MarteMa quando mai? L'esistenza dell'acqua non era mai stata provata, solo ipotizzata. L'esistenza di forme di vita poi... c'è una bella differenza tra dire "non è da escludere" e dire "ci sono prove".
      Ancora con questo sogno di andare ad abitare in
      uno dei più inospitali pianeti del sistema
      solareEh? "Uno dei più inospitali pianeti del sistema solare"? Veramente è l'unico per cui potrebbe (e sottolineo "potrebbe") essere possibile una colonizzazione, per quanto difficile.Venere è quello fisicamente più simile alla Terra ma purtroppo si trova troppo vicino al Sole e far diventare la sua atmosfera simile a quella terrestre pare un'impresa al limite dell'impossibile. Gli altri poi, sono proprio da escludere. Mercurio non potrebbe mai tenere un'atmosfera per la vicinanza al Sole e la gravità, per una colonizzazione è inospitale, piccolo e inutile. Su Giove, Saturno, Urano e Nettuno non esiste nemmeno una superficie e cercando di atterrare si finirebbe a sprofondare finendo schiacciati da enormi pressioni.... La terra sta morendo e si gettano
      miliardi per ipotesi fantascientifiche del tutto
      inutili.

      Un pianeta che ha una pressione atmosferica che è
      l'1% della terra,atmosfera composta per la quasi
      totalità di anidride carbonica e monossido di
      carbonio,forti radiazioni ultraviolette,tempeste
      di sabbia con venti a 400Km/h,in inverno la
      temperatura scende a -140°C (e in Siberia si a
      arriva a -60 eh..),estati dove bolli vivo come
      niente...

      Ma si,chi è che non vorrebbe abitare in pieno
      deserto con un tuta a vita ?
      :DMa infatti quello che si cerca di valutare è se è possibile terraformare Marte. Ovvio che non è l'unico problema, visto che non si sa nemmeno se l'uomo possa vivere a lungo in quelle condizioni gravitazionali.

      Teniamoci stretto il nostro bel pianeta,non ce
      n'è uno più
      bello....Bello? Il pianeta è bello solo per via del fatto che vi siano piante e animali... dal punto di vista prettamente estetico se non avesse quelle cose non è che sarebbe niente di che eh. Visti dallo spazio Saturno e Nettuno sono molto più belli della Terra.
      • Etype scrive:
        Re: Marte ....
        - Scritto da: Datemi un martello
        Ma quando mai? L'esistenza dell'acqua non era mai
        stata provata, solo ipotizzata.Si sapeva che c'erano formazioni di ghiaccio e che in passato c'erano anche "mari" e anche dei simil canyon un tempo solcati dall'acqua...
        L'esistenza di forme di vita poi... c'è una bella differenza tra
        dire "non è da escludere" e dire "ci sono
        prove".Per vita si intende anche forma microbiotica mica per forza forme animali come la intendiamo sulla terra.
        Eh? "Uno dei più inospitali pianeti del sistema
        solare"? Veramente è l'unico per cui potrebbe (e
        sottolineo "potrebbe") essere possibile una
        colonizzazione, per quanto
        difficile.colonizzazzione di chi ? pochi scienziati e qualche miliardario ? Mentre il resto dell'umanità crepa allegramente sulla terra ? Per creare un immondezzaio anche su Marte ? Chi dice poi che l'essere umano arrivi per primo,se c'è qualcun'altro e non ti vuole sul suo pianeta che fai torni indietro oppure crepi allegramente su Marte ?
        Venere è quello fisicamente più simile alla TerraCon piogge di acido solforico :D
        ma purtroppo si trova troppo vicino al Sole e far
        diventare la sua atmosfera simile a quella
        terrestre pare un'impresa al limite
        dell'impossibile. Beh dai con una temperatura che arriva quasi a 500°C si sta belli caldi :D
        Gli altri poi, sono proprio da
        escludere. Mercurio non potrebbe mai tenere
        un'atmosfera per la vicinanza al Sole e la
        gravità, per una colonizzazione è inospitale,
        piccolo e inutile. Invece Marte è il paradiso :D
        Ma infatti quello che si cerca di valutare è se è
        possibile terraformare Marte. Ovvio che non è
        l'unico problema, visto che non si sa nemmeno se
        l'uomo possa vivere a lungo in quelle condizioni
        gravitazionali.Siamo nati sulla terra,ne nello spazio ne su altri pianeti ....
        Bello? Il pianeta è bello solo per via del fatto
        che vi siano piante e animali... dal punto di
        vista prettamente estetico se non avesse quelle
        cose non è che sarebbe niente di che eh. Visti
        dallo spazio Saturno e Nettuno sono molto più
        belli della
        Terra.Naaaa....magari dovè c'è più curiosità in Saturno e Nettuno...ma in quanto a bellezza la terra è l'unica nel suo genere.
        • krane scrive:
          Re: Marte ....
          - Scritto da: Etype
          Siamo nati sulla terra,ne nello spazio ne su
          altri pianeti
          ....Ecco !!! E non dimentichiamoci che e' piatta !
          • Etype scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: krane
            Ecco !!! E non dimentichiamoci che e' piatta !Non dimentichiamoci che non siamo ne superman,ne Dio...Abbiamo così tanti XXXXXX sulla terra e perdiamo soldi con queste stupidaggini ?Ma anche se fosse possibile colonizzare altri pianeti ci vivresti comunque male,non sarà mai come la terra....facciamocene una ragione va.
          • krane scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: krane

            Ecco !!! E non dimentichiamoci che e' piatta !
            Non dimentichiamoci che non siamo ne superman,ne
            Dio...Abbiamo così tanti XXXXXX sulla terra e
            perdiamo soldi con queste stupidaggini ?
            Ma anche se fosse possibile colonizzare altri
            pianeti ci vivresti comunque male,non sarà mai
            come la terra....facciamocene una ragione
            va.Quindi per andare sugli altri pianeti prima dovremmo esaurire le terre rare qua, ok peccato che poi non avremo l'elettronica per costruire i razzi...
          • Etype scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: krane
            Quindi per andare sugli altri pianeti prima
            dovremmo esaurire le terre rare qua, ok peccato
            che poi non avremo l'elettronica per costruire i
            razzi...Per quello puoi sempre riciclare i circuiti elettronici,non è che gli elementi delle terre rare si dissolvono così nel nulla.Perchè andare sugli altri pianeti ? Non sei nato sulla terra ?Sono passati più di 40 anni da quando un uomo ha messo piede sulla luna,è cambiato qualcosa forse ? vedi basi umane lunari ?E' stata soo una sfida per dire "Noi siamo stati sulla luna" e basta.
          • krane scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: krane

            Quindi per andare sugli altri pianeti prima

            dovremmo esaurire le terre rare qua, ok peccato

            che poi non avremo l'elettronica per costruire i

            razzi...
            Per quello puoi sempre riciclare i circuiti
            elettronici,Ti piacerebbe eh ? No purtroppo non e' cosi' semplice.
            non è che gli elementi delle terre rare si
            dissolvono così nel nulla.Beh, in alcune forme si, cambiano di stato in modo irreparabile, ci vorrebbe il sintetizzatore di star trek ma anche quello non e' in grado di sintetizzare tutti gli elementi.
            Perchè andare sugli altri pianeti ?Per studiare cose che non esistono qua.
            Non sei nato sulla terra ?Tu sei nato in una sala dell'ospedale ? E perche' mai ne sei uscito ?
            Sono passati più di 40 anni da quando un uomo ha
            messo piede sulla luna, è cambiato qualcosa forse
            ? Parecchio !! Grazie a quello abbiamo pentole antiaderenti, TAC, tomografia computerizzata, e ci siam anche portati giu' alcune molecole che non potevano essere sintetizzate sulla terra a causa della gravita'.
            vedi basi umane lunari ?Magari, la tecnologia e la medicina sarebbero ancora piu' avanti di quanto sia ora. Vedo pero' i progressi scientifici che il solo viaggio ci ha costretti a sviluppare e tutte le ricadute delle ricerche relative.
            E' stata soo una sfida per dire "Noi siamo stati
            sulla luna" e basta.Questa e' l'interpretazione di chi ignora.
          • Etype scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: krane
            Ti piacerebbe eh ? No purtroppo non e' cosi'
            semplice.Una buona parte li ricicli,per il resto nessuno si accorgerà della differenza....

            non è che gli elementi delle terre rare si

            dissolvono così nel nulla.

            Beh, in alcune forme si, cambiano di stato in
            modo irreparabile, ci vorrebbe il sintetizzatore
            di star trek ma anche quello non e' in grado di
            sintetizzare tutti gli
            elementi.E allora si rimane sulla terra,senza tanti complimenti.

            Perchè andare sugli altri pianeti ?

            Per studiare cose che non esistono qua.Pratica e mondo reale Krane....

            Non sei nato sulla terra ?

            Tu sei nato in una sala dell'ospedale ? E perche'
            mai ne sei uscito
            ?Io sono nato sulla terra e non farei a cambio con nessun'altro pianeta.
            Parecchio !! Grazie a quello abbiamo pentole
            antiaderenti,il teflon è nato negli anni 40... inizialmente si studiava un modo per ridurre l'attrito del proiettile in un'arma da fuoco (tipo fucile),quindi ben prima della discesa sulla luna.
            TAC, tomografia computerizzata,Entrambi i termini si riferiscono alla stessa cosa.I primi studi risalgono agli anni 30 le applicazioni pratiche negli anni 70 cosa c'entra con i viaggi nello spazio ?
            ci siam anche portati giu' alcune molecole che
            non potevano essere sintetizzate sulla terra a
            causa della
            gravita'.tipo ?

            vedi basi umane lunari ?

            Magari, la tecnologia e la medicina sarebbero
            ancora piu' avanti di quanto sia ora. Certo come no ...o forse è l'illusiione umana.
            Vedo pero'
            i progressi scientifici che il solo viaggio ci ha
            costretti a sviluppare e tutte le ricadute delle
            ricerche
            relative.Esempi ?

            E' stata soo una sfida per dire "Noi siamo
            stati

            sulla luna" e basta.

            Questa e' l'interpretazione di chi ignora.No questa è l'interpretazione pratica,all'epoca era una sfida USA-URSS,come per gli armamenti nucleari ...
          • krane scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: krane

            Ti piacerebbe eh ? No purtroppo non e' cosi'

            semplice.
            Una buona parte li ricicli,per il resto nessuno
            si accorgerà della differenza....E come puoi dirlo ?


            non è che gli elementi delle terre rare si


            dissolvono così nel nulla.

            Beh, in alcune forme si, cambiano di stato in

            modo irreparabile, ci vorrebbe il sintetizzatore

            di star trek ma anche quello non e' in grado di

            sintetizzare tutti gli elementi.
            E allora si rimane sulla terra,senza tanti
            complimenti.Fino ad esaurirne le risorse, come gia' detto... E poi ?


            Perchè andare sugli altri pianeti ?

            Per studiare cose che non esistono qua.
            Pratica e mondo reale Krane....Infatti: pratica e mondo reale: vuoi negare le tecnologie figlie della ricerca spaziale ? Le usi sai ?


            Non sei nato sulla terra ?

            Tu sei nato in una sala dell'ospedale ? E

            perche' mai ne sei uscito ?
            Io sono nato sulla terra e non farei a cambio con
            nessun'altro pianeta.La terra non e' che una delle tante palle di fanco in giro per lo spazio.

            Parecchio !! Grazie a quello abbiamo pentole

            antiaderenti,
            il teflon è nato negli anni 40... inizialmente si
            studiava un modo per ridurre l'attrito del
            proiettile in un'arma da fuoco (tipo
            fucile),quindi ben prima della discesa sulla
            luna.E dagli anni 40 non si e' mai riusciti a farlo aderire alle superfici metalliche, finche' non e' stato trovato il modo grazie alla ricerca spaziale.

            TAC, tomografia computerizzata,
            Entrambi i termini si riferiscono alla stessa
            cosa.I primi studi risalgono agli anni 30 le
            applicazioni pratiche negli anni 70 cosa c'entra
            con i viaggi nello spazio ?

            ci siam anche portati giu' alcune molecole che

            non potevano essere sintetizzate sulla terra a

            causa della gravita'.
            tipo ?Lascio la spiegazione ai diretti interessati:http://spinoff.nasa.gov/Spinoff2007/PDF/basic_version_07.pdfhttp://spinoff.nasa.gov/Spinoff2012/pdf/Spinoff2012.pdf


            vedi basi umane lunari ?

            Magari, la tecnologia e la medicina sarebbero

            ancora piu' avanti di quanto sia ora.
            Certo come no ...o forse è l'illusiione umana.No e' matematica: dichiarazione della Black&Dacker: se non avessimo dovuto collaborare con la nasa per le missioni apollo non ci sarebbe mai venuto in mente di fare trapani a batteria ed avvitatori.

            Vedo pero'

            i progressi scientifici che il solo

            viaggio ci ha costretti a sviluppare

            e tutte le ricadute delle ricerche

            relative.
            Esempi ?L'applicazione del teflon al metallo per le antiaderenti.Tute per proteggere i bambini soffrono di allergia ai raggi del sole o di "hypohidrotic ectodermal dysplasia".


            E' stata soo una sfida per


            dire "Noi siamo stati sulla


            luna" e basta.

            Questa e' l'interpretazione di chi ignora.
            No questa è l'interpretazione pratica,all'epoca
            era una sfida USA-URSS,come per gli armamenti
            nucleari...Questo non toglie che la nasa ha valutato un ritorno degli investimenti pari a 3$ per ogni 1$ investito per lei e per gli investitoti.
          • krane scrive:
            Re: Marte ....
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: krane

            E come puoi dirlo ?
            Dall'allunaggio sulla luna quali sono questi
            enormi passi avanti per l'umanità ?
            Nessuno.Ti ho messo due link a due pdf uno del 2007 e uno del 2012, raccontano in decine e decine di pagine tutti i passi avanti che ogni anno vengono fatti proprio grazie alla ricerca spaziale. LeggiliAh, sono report annuali puoi trovare anche tutti gli altri sullo stesso sito e si parla solo dell'agenzia spaziale americana, non di tutte.
  • centro ufologico di Pozzuoli scrive:
    ...
    Non c'è bisogno dell'acqua su Marte per capire che la Terra non può essere l'unico pianeta abitato dell'universo!
    • qualcuno scrive:
      Re: ...
      Nel metodo scientifico tra l'avere una intuizione ed avere le prove c'é una certa differenza.
      • Astro scrive:
        Re: ...
        Esatto. Tra l'altro da presenza d'acqua a pianeta abitato c'è un enorme salto logico. Al momento non c'è nessuna evidenza neanche di forme di vita, solo qualche indizio che offre una remota possibilità, che però può avere altre cause. Ad esempio la presenza di tracce di metano, di cui non è ancora chiara l'origine: sono state fatte numerose ipotesi, tra cui quella di processi biologici è solo una delle tante. Curiosity è stata comunque dotata della possibilità di individuare la presenza di metano, ma per sondare sotto la superficie ci vorrebbe di più. In programma c'è anche ExoMars Trace Gas Orbiter. Al momento non ci sono evidenze di forme di vita neanche simili ai batteri. Hai voglia prima di dire che sia abitato...
        • qualcuno scrive:
          Re: ...

          Hai voglia prima di dire che sia abitato...http://www.sabinabecker.com/images/yankee-go-home-mars.jpg
          • dell scrive:
            Re: ...
            Cosí é meglio. :)[img]http://www.sabinabecker.com/images/yankee-go-home-mars.jpg[/img]
        • Datemi un martello scrive:
          Re: ...
          - Scritto da: Astro
          Esatto. Tra l'altro da presenza d'acqua a pianeta
          abitato c'è un enorme salto logico. Al momento
          non c'è nessuna evidenza neanche di forme di
          vita, solo qualche indizio che offre una remota
          possibilità, che però può avere altre cause. Ad
          esempio la presenza di tracce di metano, di cui
          non è ancora chiara l'origine: sono state fatte
          numerose ipotesi, tra cui quella di processi
          biologici è solo una delle tante. Curiosity è
          stata comunque dotata della possibilità di
          individuare la presenza di metano, ma per sondare
          sotto la superficie ci vorrebbe di più. In
          programma c'è anche ExoMars Trace Gas Orbiter. Al
          momento non ci sono evidenze di forme di vita
          neanche simili ai batteri. Hai voglia prima di
          dire che sia
          abitato...Ma non c'erano i fascisti su Marte? :o
  • qualcuno scrive:
    Troppo ottimismo
    Ennesimo articolo dedicato all'ennesima prova che in passato c'era tanta acqua su Marte.Nel frattempo quest'altro dettaglio é passato inosservato:http://www.newscientist.com/article/dn23505-toxic-mars-dust-could-hamper-planned-human-missions.html
    • gnammolo scrive:
      Re: Troppo ottimismo
      ma chi ha scritto quell'articolo? come detto sopra se ti togli il casco muori prima che ti contamini la polvere, molto ma molto prima[img]http://www.horrordvds.com/reviews/a-m/dss/fss_shot5l.jpg[/img]
      • qualcuno scrive:
        Re: Troppo ottimismo
        Ho giá risposto sopra.RTFA prima di commentare.
      • Roftl scrive:
        Re: Troppo ottimismo
        - Scritto da: gnammolo
        ma chi ha scritto quell'articolo? come detto
        sopra se ti togli il casco muori prima che ti
        contamini la polvere, molto ma molto
        prima
        [img]http://www.horrordvds.com/reviews/a-m/dss/fssMacchè !! se non ti becca il vigile senza casco non succede nulla !!
    • qualcuno scrive:
      Re: Troppo ottimismo

      Il problema si e' presentato gia' sulla luna, e'
      tipico di pianeti con atmostera poco consistente
      se non
      inesistente.
      Veramente le missioni sulla luna hanno ignorati il problema. L'esposizione nel tempo é stata limitata. Anche sulla terra nei casi simili ci vuole una esposizione prolungata per avere danni seri tipo silicosi.Peró da una base su marte non é che puoi ripartire dopo due giorni e se ti porti le polveri nella capsula di ritorno le respiri per mesi.
      • krane scrive:
        Re: Troppo ottimismo
        - Scritto da: qualcuno

        Il problema si e' presentato gia'

        sulla luna, e' tipico di pianeti

        con atmostera poco consistente

        se non inesistente.
        Veramente le missioni sulla luna hanno ignorati
        il problema.Certo, perche' la missione e' durata poco, ma se si facesse una base stabile non potrebbe essere ignorato, infatti trovo folle pensare ad una base su marte senza testare prima le tecnologie sulla luna, dove un'eventuale missione di soccorso potrebbe arrivare in tempo in caso di imprevisti.
        L'esposizione nel tempo é stata
        limitata. Anche sulla terra nei casi
        simili ci vuole una esposizione
        prolungata per avere danni seri tipo
        silicosi.
        Peró da una base su marte non é che
        puoi ripartire dopo due giorni e se ti
        porti le polveri nella capsula di ritorno
        le respiri per mesi.
  • Feron scrive:
    L'abbiamo capito...
    Sarà la terza volta che lo dicono.
    • krane scrive:
      Re: L'abbiamo capito...
      - Scritto da: Feron
      Sarà la terza volta che lo dicono.Ho visto la faccia dell'articolista e tanto mi basta, meglio leggere la notizia da un'altra parte...
Chiudi i commenti