Sempre più videosorvegliati

di V. Frediani (consulentelegaleinformatico.it) - Cosa dice la legge in materia di sorveglianza video e privacy? Quali sono i diritti dei cittadini ripresi da telecamera? Quali le... garanzie? Un quadro della situazione


Roma – La videosorveglianza è uno strumento ad oggi adottato in varie occasioni, spesso a discapito della privacy. Su tale argomento è più volte intervenuto il Garante per la protezione dei dati personali, sanzionando spesso i titolari degli impianti di videosorveglianza per il mancato rispetto dell’obbligo di informativa previsto dall’art. 10 della legge 675/96. Difatti, contemporaneamente all’installazione di telecamere mobili e fisse, all’interno ed all’esterno di ambienti – ed anche se funzionanti per ragioni di sicurezza – il titolare deve informare l’utenza sulla presenza delle telecamere con opportuni cartelli.

Tali cartelli debbono essere ben visibili ed esplicativi della presenza delle telecamere.

Una disciplina specifica in materia di videosorveglianza è stata divulgata dal Garante mediante l’adozione di un Provvedimento generale datato 29 novembre 2000, secondo cui chi intende svolgere attività di videosorveglianza deve osservare delle cautele, seguendo costantemente il principio di proporzionalità tra mezzi impiegati e fini perseguiti.

Primariamente tutti gli interessati devono determinare esattamente le finalità perseguite attraverso la videosorveglianza e verificarne la liceità in base alle norme vigenti (se l’attività è svolta in presenza di un pericolo concreto o per la prevenzione di specifici reati, occorre rispettare le competenze che le leggi assegnano per tali fini solo a determinate amministrazioni pubbliche, prevedendo che alle informazioni raccolte possano accedere solo queste amministrazioni).

Secondariamente, il trattamento dei dati deve avvenire secondo correttezza e per scopi determinati, espliciti e legittimi, e nei casi in cui la legge impone la notificazione al Garante dei trattamenti di dati personali effettuati da determinati soggetti, questi devono indicare, fra le modalità di trattamento, anche la raccolta di informazioni mediante apparecchiature di videosorveglianza.

Occorre rispettare i principi di pertinenza e di non eccedenza, raccogliendo solo i dati strettamente necessari per il raggiungimento delle finalità perseguite, registrando le sole immagini indispensabili, limitando l’angolo visuale delle riprese, evitando – quando non indispensabili – immagini dettagliate, ingrandite o dettagli non rilevanti, e stabilendo in modo conseguente la localizzazione delle telecamere e le modalità di ripresa.

È essenziale fornire alle persone che possono essere suscettibili di riprese, delle indicazioni chiare, anche se sintetiche, che avvertano della presenza di impianti di videosorveglianza. Il titolare del trattamento deve inoltre indicare il periodo di eventuale conservazione delle immagini, prima della loro cancellazione, e prevedere il loro mantenimento solo in relazione a illeciti che si siano verificati o ad indagini delle autorità giudiziarie o di polizia.
Altra fase importante è la designazione per iscritto di soggetti responsabili e incaricati del trattamento dei dati, i quali abbiano accesso esclusivo all’utilizzo degli impianti ed alla visione delle registrazioni.

È da tener presente inoltre che i dati raccolti per determinati fini (ragioni di sicurezza, tutela del patrimonio) non possono essere utilizzati per finalità diverse o ulteriori (come pubblicità, analisi dei comportamenti di consumo) e non possono essere diffusi o comunicati a terzi (salvo che per esigenze di polizia o di giustizia).

Infine, la localizzazione esatta delle telecamere nonché le modalità di ripresa in aderenza alle finalità che hanno suggerito l’installazione del sistema di videosorveglianza, dovranno avvenire nel rispetto dei principi fondamentali fissati dall’art. 9 legge 675/96, specie in ordine alla pertinenza e non eccedenza dei dati rispetto agli scopi perseguiti. Quindi i dati personali oggetto di trattamento devono essere:
a) trattati in modo lecito e secondo correttezza;
b) raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini non incompatibili con tali scopi;
c) esatti e, se necessario, aggiornati;
d) pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
e) conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.

Altro aspetto concerne l’adozione in via preventiva di misure minime di sicurezza al fine di assicurare un corretto uso dei dati, evitando il rischio che gli stessi possano finire nella disponibilità di persone estranee alla struttura o comunque non autorizzate.
In un unico caso, il Garante ha ribadito – come risulta confermato da diverse pronunce in tal senso – che debba considerarsi escluso l’obbligo di adozione delle suddette cautele: difatti qualora l’immagine ripresa non consenta una precisa rappresentazione del soggetto interessato, non andando di fatto a ledere alcun diritto, non sarà necessario uniformarsi a quanto sopra previsto.

dott.ssa Valentina Frediani
www.consulentelegaleinformatico.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Curve di apprendimento???
    - Scritto da: Anonimo
    Guarda che in ogni caso, nessuno dimostra
    che il TCO di windows sia più basso di
    quello di linux. Prendiamo la tua frase "nessuno dimostra che"...
    Alcuni analisti sostengono
    che ALCUNE VOLTE questo può accadere. Ma
    normalmente non accade....e riportiamola qui. Chi ti ha detto che normalmente non accade?
  • Anonimo scrive:
    Curve di apprendimento???

    i sistei M$ generalmente hanno la curva di
    apprendimento piu' rapida e la velocita di
    sviluppo piu' alta
    anche confrontandola con altre piattaforme
    come javaMa per favore! Il visual c++ 5.0 per fare un esempio conteneva più bug del reggiseno di mia nonna! Una volta ho dovuto implementare l'operatore "minore" fra "oggetti" di un playfield perchè la classe STL delle liste lo prevedeva! E sai quanto tempo ci ho messo a capire che era un bug del compilatore, vista la chiarezza dei messaggi di errore?curva di apprendimento??? Ma qui si parla di retta verticale di apprendimento, i software MS hanno ancora muri insormontabili, per un programmatore, rispetto all'immediatezza e al rispetto degli standard dei compilatori free come quelli GNU ma non solo!Quando alla microsoft impareranno a rispettare gli standard, invece di riscriverli, forse si potrà parlare di "curve di apprendimento"! Questo dal punto di vista del programmatore, ovviamente.


    Però, mi scuserai, ma sarà perchè guardo
    al

    mondo della ricerca, ma io il TCO di un

    sistema non l'ho mai considerato, ne mai i

    compromessi in funzione della sicurezza,

    stabilità ed affidabilità.

    e questo implica che windows non abbia
    motivo di esistere vero?
    e' come dire che se una persona non puo'
    fare il soldato ai massimi livelli che vive
    a fare?Guarda che in ogni caso, nessuno dimostra che il TCO di windows sia più basso di quello di linux. Alcuni analisti sostengono che ALCUNE VOLTE questo può accadere. Ma normalmente non accade.
  • Anonimo scrive:
    Re: BFG_Like si e' arrabbiato...
    Ma quotare come tutti i cristiani ti fa schifo? :p- Scritto da: BSD_like
  • Anonimo scrive:
    Re: Ancora fette di pinguino/apache ...

    Esiste una query significativa ? Possiamo
    comparare un soft Open con uno Close ?e perche' no?il software si puo' obbiettivamente valutare in base alle funzionalita' offerte e ai risultati che producenon vedo che problema ci sia a comparare gimp con photoshop ad esempio...
    Possiamo comparare un Soft che gira su una
    sola piattaforma con uno che gira pure sui
    palmari ? Possiamo inserire tutti gli extracerto che sio si sceglie la sola piattaforma comune per fare le comparazioni oppure si dice chiaramente che apache per essere multipiattaforma rinuncia a moltissime cose.Prima fra tutte il multithreading.Allora se un software e' multipiattaforma bisogna scusarlo se ha qualche bug, se quello monopiattaforma (che poi non e' vero al 100%) ha decine di migliaia di feature in piu', allora ogni bug dimostra solo che e' una merda?coerenzaleggi sul garzanti cosa vuol dire e fatti un esame di coscenza
    collegati al Soft in questione (Servlet
    engine, moduli DAV, ...) ? E, inoltre, quali
    versioni tiriamo in ballo ?
    sono uscite piu' versioni di apache di qualsiasi IISe se nei bug di IIS consideriamo anche quelli dell'ftp o dell'index server allora non vedo perche' non considerare quelli di tomcat...
  • BSD_like scrive:
    Re: BFG_Like si e' arrabbiato...
    Precisiamo:"Hai appena ammesso che non hai mai approfondito le conoscenze su Windows (quale? Guarda che l'etichetta si assomiglia, ma il contenuto e' ben diverso!), ma non ti fai venire dubbi alcuni: come atteggiamento e' veramente poco scientifico...Poi sono io quello che si pone ad alti livelli..."Io sicuramente non ho approfondito la conoscenza di win* (famiglia di o.s); però mi fido dei risultati e dei consigli che i lab. di ricerca statali ed indipendenti nel mondo rilasciano.Vero non entra il TCO (non voglio scatenare diatribe win*/Linux sul TCO, solo dire che dai lab. non è considerato); ma solo requisiti tecnici.http://www.fnal.gov/docs/UNIX/unix_at_fermilab/welcome.html"E guarda caso, io ho anche partecipato a progetti per la creazione e gestione di centri di monitoraggio di transazioni bancarie e di SIM: ma ovviamente per te sono cavolatine, peccato che ci vanno di mezzo i soldini di tanti milioni di persone; se fossi in te, non scherzerei sopra nemmeno a questi utilizzi dell'informatica...E prova ad indovinare che sistemi usavano e usano?"Non sono cavolatine; solo ch enon puoi paragonarli ad un calcolo di QCD in cluster parallelo al CERN, o ai sistemi di amministrazione della base spaziale internazionale o a quelli di gestione di un satellite per esplorazioni spaziali.Anche "scendendo" di mission critical, basta considerare le centraline dei gestori di telefonia mobile (mai stato in TIM: win* vi è solo per usi interni sui desktop, i sistemi sono su UNIX), o anche ai sistemi derivati per la gestione dei grandi PBX.Poi, non mi venire a dire che le banche affidano la parte più critica dei loro sistemi alla famiglia win*: si affidano a sistemi non solo UNIX, ma anche agli OS/390, e quei sistemi UNIX/mainframe a cui si affidano sono talmente vecchi che è impossibile patchati come sono, praticamente trovare bug che inficiano la security.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ancora fette di pinguino/apache ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Gianluca70



    Ripeto: La ricerca che tu hai fatto
    non ha


    nessun significato, nessun valore.



    E' il tuo dogma preferito?

    Mi parevi di essere stato abbastanza chiaro,
    evidentemente c'hai la zucca piu' dura di
    quanto pensassi.Di sicuro non mi basta il primo anonimo che va avanti a frasi sul tipo: "La ricerca che tu hai fatto non ha nessun significato, nessun valore." e niente piu'.Se tu avvessi portato qualche spiegazione sensata, forse non saresti qui ad arrampicarti sugli specchi.Di sicuro gli integralisti come te mi fanno venire l'orticaria, fortuna che sei distante...



    Devo forse io rendere conto di quel che

    dice


    BSD_Like ?



    Giuda, prima scagli la pietra e poi
    scappi?

    ??? Credi che sia sceso in campo a difesa di
    BSD_like, povero piccolo indifeso finito tra
    le tue sgrinfie ?Ma piantala, patacca anonima, BFG_Locked si e' impastato da solo, altro che sgrinfie altrui... I supereroi in calzamaglia
    sono tramontati da tempo, e se il tuo nick
    tradisce la tua data di nascita, dovresti
    saperlo (Brutta bestia, la nostalgia !).Io si', loso, ma tu, superpatacca anonima, non hai proprio resistito ed hai mangiato anche la supernocciolina... ;-)




    chiamo in causa SecurityFocus quale



    testimone e faccio le query che mi



    interessano...





    Che, ripeto, ritornano un risultato che

    non


    ha nessun significato.



    Repetita (dogma) iuvant?

    Beh, la Bibbia mi da 7 volte 7 possibilita'
    per mostrarti l'errore, dopo le quali sono
    libero di mandarti a quel paese :-)Patacca, senza aver dimostrato nulla e' inutile dire che dopo mi manderai a quel paese...Comunque mi preoccupi, un integralista giudaico-cristiano a cui devo ricordare le parole del suo libro di riferimento:Matteo 18:21 Allora Pietro gli si avvicinò e gli disse: «Signore, quante volte dovrò perdonare al mio fratello, se pecca contro di me? Fino a sette volte?».Matteo 18:22 E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette, ma fino a settanta volte sette.Dove il 7, ovviamente, e' simbolico... ma tu potresti contestarlo!


    Niente male, non ti interessi e non devi

    rendere conto di quello che dice BSD_Like,

    ma per smentire SecurityFocus ti puoi
    anche

    sbilanciare... senza elencare le
    motivazioni

    di un risultato senza significato: almeno

    sforzati e fammi l'esempio di una query
    per

    TE significativa!

    Esiste una query significativa ? Possiamo
    comparare un soft Open con uno Close ?
    Possiamo comparare un Soft che gira su una
    sola piattaforma con uno che gira pure sui
    palmari ? Possiamo inserire tutti gli extra
    collegati al Soft in questione (Servlet
    engine, moduli DAV, ...) ? E, inoltre, quali
    versioni tiriamo in ballo ?E con questa serie di dubbi amletici, mi dimostri la tua impreparazione e/o immaturita' (che non coincide con la giovinezza): non hai nemmeno il coraggio di impostare TU, secondo il TUO parere, la query o le condizioni del confronto: piu' di cosi' non so cosa dirti, tieniti le tue convinzioni...E soprattutto, a questo punto, metti in dubbio anche le affermazioni di BFG_Locked, visto che non si possono fare paragoni o confronti !!:-D


    'aspita, se i salumieri potessero
    venderle,

    farebbero i soldi, con tutte le fette di

    pinguino/apache che avete sugli occhi!

    Ecco, la battuta pre-adolescenziale mancavaContento? O vuoi anche il gelatino?
    ... Devo portarti le testimonianze di mio
    cuggino per restare a livello ?Veramente dovevi portare le motivazioni e le condizioni del confronto, ma tant'e'... Se le cavolate le spari tu, non posso essere da meno, faccio un po' di Zelig anch'io!
  • Anonimo scrive:
    Re: BFG_Like, piantala di sparare...

    "
    Apache Web Server OS2 Filestat Denial Of
    Service Vulnerability
    "

    OS/2 ?!? Vogliamo dividere il Nr. di
    vulnerabilities di Apache per il numero di
    SO sul quale gira ? Facciamo lo stesso con
    IIS ?
    nocasomai dobbiamo moltiplicareeh eh ehvedi che cominci a capire?se un bug si manifesta su IIS potenzialmente riguarda N macchinese si manifesta su apache riguarda potenzialmente N sisyemi operativi ognuno con M macchinequindi si moltiplica e la cosa e' ben piu' grave
    "
    Apache Tomcat Example Web Application Cross
    Site Scripting Vulnerability
    "

    Tomcat ?!? La servlet-engine ? Vogliamo
    attaccare la' a IIS tutti i fronzoli
    prodotti dalla Microsoft, a partire da Word
    :) ?
    bahche pateticocosa c'entra word adesso?diciamo che se consideri i bug dell mdac e di site server o di index server o dell'ftp per IIS, allor adevi considerare anche i bug di tomcat ti ricordo che http://jakarta.apache.org/tomcat/ vuol dire che tomcat e' fatto dalla apache foundationcome l'ftp di IIS e' fato da M$coerenza vuol dire questoo vale per tutti o per nessuno
    Questo, poi, e' dentro due volte ...
    "Apache HTDigest Insecure Temporary File
    Vulnerability"

    A questo punto portami il numero di pagine
    trovate con google facendo una ricerca per
    "linux shit" e "windows shit" :-D !sicuramente molte meno di quelle che attestino il fatto che sei solo una scimmia antropomorfa...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ancora fette di pinguino/apache ...
    - Scritto da: Gianluca70

    Ripeto: La ricerca che tu hai fatto non ha

    nessun significato, nessun valore.

    E' il tuo dogma preferito?Mi parevi di essere stato abbastanza chiaro, evidentemente c'hai la zucca piu' dura di quanto pensassi.

    Devo forse io rendere conto di quel che
    dice

    BSD_Like ?

    Giuda, prima scagli la pietra e poi scappi???? Credi che sia sceso in campo a difesa di BSD_like, povero piccolo indifeso finito tra le tue sgrinfie ? I supereroi in calzamaglia sono tramontati da tempo, e se il tuo nick tradisce la tua data di nascita, dovresti saperlo (Brutta bestia, la nostalgia !).


    chiamo in causa SecurityFocus quale


    testimone e faccio le query che mi


    interessano...



    Che, ripeto, ritornano un risultato che
    non

    ha nessun significato.

    Repetita (dogma) iuvant?Beh, la Bibbia mi da 7 volte 7 possibilita' per mostrarti l'errore, dopo le quali sono libero di mandarti a quel paese :-)
    Niente male, non ti interessi e non devi
    rendere conto di quello che dice BSD_Like,
    ma per smentire SecurityFocus ti puoi anche
    sbilanciare... senza elencare le motivazioni
    di un risultato senza significato: almeno
    sforzati e fammi l'esempio di una query per
    TE significativa!Esiste una query significativa ? Possiamo comparare un soft Open con uno Close ? Possiamo comparare un Soft che gira su una sola piattaforma con uno che gira pure sui palmari ? Possiamo inserire tutti gli extra collegati al Soft in questione (Servlet engine, moduli DAV, ...) ? E, inoltre, quali versioni tiriamo in ballo ?
    'aspita, se i salumieri potessero venderle,
    farebbero i soldi, con tutte le fette di
    pinguino/apache che avete sugli occhi!Ecco, la battuta pre-adolescenziale mancava ... Devo portarti le testimonianze di mio cuggino per restare a livello ?
  • BSD_like scrive:
    Re: BFG_Like si e' arrabbiato...
    Tra parentesi, nelle applicazioni mission critical di cui sopra, in campo scientifico tecnico, non si bada assolutamente a considerazioni come IL TCO.Ma solo a considerazioni di sicurezza, stabilità ed affidabilità.Tanto i sistemisti ed i programmatori sono in sede, e non costano nulla di più nonostante l'alta conoscenza che le mission critical richiedono.Nelle aziende a cui fai riferimento, badano anche a quello, e sono pronte a fare compromessi sulla sicurezza, stabilità ed affidabilità; in funzione del TCO. Se cosi non fosse win* (ed IIS) non ci sarebbero sui server aziendali.Però, mi scuserai, ma sarà perchè guardo al mondo della ricerca, ma io il TCO di un sistema non l'ho mai considerato, ne mai i compromessi in funzione della sicurezza, stabilità ed affidabilità.
  • BSD_like scrive:
    Re: BFG_Like si e' arrabbiato...
    Se vuoi che ti citi il post dove ti dichiari super esperto, allora di rimando ti chiedo di citarmi il mio dove mi dichiarerei super esperto.Se invece mi chiedi come ti sei posto nei tuoi post, allora ti posso tranquillamente rispondere che ti sei innanlzato dando all'altro del borioso.
    1)Prova a scrivere oltre 10 post perchè più
    di qualcuno non ha capito ciò che riporti e
    ti infurierai anche tu."Hai ragione, ma se per 10 volte non ti fai venire dubbi e continui a citare dati non aggiornati.."1)Ma quali dubbi, stai (e non solo te) travisando ciò che riportavo, cioè il concetto: in base al fatto che la storia di Apche vs IIS è bug-atamente diversa, se ne deduce che Apache rispetto IIS è da considerare più bug secure. E per far questo non vi è bisogno di aggiornare le statistiche, visto la pesante differenza al perido di riferimento.Il concetto non era quello di fare una lista dei bug di ciascuno, ma quello di pronunciarsi sul concetto bug secure."Per favore, non facciamo gli avvocati con i cavilli e i busillis: art. o libri, sempre citazioni sono"2)No, è differente, perchè un libro nel contesto in cui parliamo è studiato solo da chi è nell'argomento specifico (Quantum computing), un'art. anche da altri, del campo più generale."Questo lo dici tu: sono argomenti sicuramente interessanti, ma riguardano la ricerca"3)La quantum critografy ha dei risvolti progettuali e pratici nella crittografia attuale."FINALMENTE! Non hai capito, e' questo che ti contesto in primis: NON PUOI VALUTARE E GIUDICARE UN FENOMENO, pardon, UNA FAMIGLIA DI SISTEMI OPERATIVI ED APPLIZIONI SE NON NE CONOSCI LA NATURA-ARCHITETTURA!Eppure tu lo fai! "4)Chi ti ha detto che non lo conosco!Ho detto che non ritengo di conoscerli approfonditamente.Anche perchè ritengo la famiglia win* e più in generale M$ dei prodotti rivolti a facilitare l'ut./admin e quindi più soggetti a bug, hack./crack, etc., e quindi da amministrare con più cautela, maggior pazienza, e preparazione attenta."gioco con HP OV e BMC (conosci?)"5)HP OV, si, l'altro no.Ma se vuoi questo, ti pongo allora la domanda:sai cosa sono e ci hai lavorato:- PBX- CORBA- Mainframe(non sono io che mi sono messo su questo piano, OK)"Tsk tsk, se lo hai compreso veramente, non c'e' alcun problema a ripeterlo: probabilmente lo hai capito in corsa ma ti costa troppo smentirti... "6)Ma cosa mi devo smentire, rileggiti la risposta 1) in questo post."No problem, e' chiaro che hai fatto confusione tra i vari autori dei post, i miei sono quelli firmati. "7)No, purtroppo tu sei l'ennesimo a cui ho dovuto precisare il concetto di cui sopra e purtroppo essendo ultimo ho riversato la rabbia accumulata."Io non mi stanco mai a ripetere i concetti: rivedi le statistiche, perche' il sistema e' caotico e le estrapolazioni sono estremamente rischiose... "8)OK, daccordo. Ma per il concetto che volevo esporre (e volevo esporre solo quello, poi purtroppo ....) non serviva assolutamente.
  • Anonimo scrive:
    Ancora fette di pinguino/apache ...
    - Scritto da: Anonimo

    Ripeto: La ricerca che tu hai fatto non ha
    nessun significato, nessun valore.E' il tuo dogma preferito?

    Devo forse io rendere conto di quel che dice
    BSD_Like ?Giuda, prima scagli la pietra e poi scappi?


    chiamo in causa SecurityFocus quale

    testimone e faccio le query che mi

    interessano...

    Che, ripeto, ritornano un risultato che non
    ha nessun significato.Repetita (dogma) iuvant?Niente male, non ti interessi e non devi rendere conto di quello che dice BSD_Like, ma per smentire SecurityFocus ti puoi anche sbilanciare... senza elencare le motivazioni di un risultato senza significato: almeno sforzati e fammi l'esempio di una query per TE significativa!'aspita, se i salumieri potessero venderle, farebbero i soldi, con tutte le fette di pinguino/apache che avete sugli occhi!Buon panino a tutti!
  • Anonimo scrive:
    Re: BFG_Like, piantala di sparare...
    - Scritto da: Gianluca70

    OS/2 ?!? Vogliamo dividere il Nr. di

    vulnerabilities di Apache per il numero di

    SO sul quale gira ? Facciamo lo stesso con

    IIS ?

    BFG_Like non specificava piattaforme: se gli
    stanno bene i linux/unix flavours, si becca
    nelle statistiche anche gli OS/2
    (requiem...).E MS/DOS (Giuro, compare diverse volte pure lui !) ?

    "

    Apache Tomcat Example Web Application
    Cross

    Site Scripting Vulnerability

    "



    Tomcat ?!? La servlet-engine ? Vogliamo

    attaccare la' a IIS tutti i fronzoli

    prodotti dalla Microsoft, a partire da
    Word

    :) ?

    Perche', non sei capace di leggere tutte le
    vulnerabilities caricate su IIS ma relative
    a funzionalita' non dirette del web server
    (ftp, MDAC, ecc. ecc.) ?
    A ognuno il suo fardello... Allora specifichiamo, non partire a testa bassa con una semplice ricerca su securityfocus.

    Questo, poi, e' dentro due volte ...

    "Apache HTDigest Insecure Temporary File

    Vulnerability"



    A questo punto portami il numero di pagine

    trovate con google facendo una ricerca per

    "linux shit" e "windows shit" :-D !

    Come se google fosse specializzato nelle
    statistiche su patche e vulnerabilities...Ripeto: La ricerca che tu hai fatto non ha nessun significato, nessun valore.
    Cicciopasticcio anonimo, se non segui il
    trefolo e' solo un tuo problema: BFG_Like fa
    paragoni tra IIS e Apache (non menziona
    piattaforme, chissa' come mai),Devo forse io rendere conto di quel che dice BSD_Like ?
    chiamo in causa SecurityFocus quale
    testimone e faccio le query che mi
    interessano...Che, ripeto, ritornano un risultato che non ha nessun significato.
  • Anonimo scrive:
    Re: BFG_Like si e' arrabbiato...
    - Scritto da: BSD_like
    1)Prova a scrivere oltre 10 post perchè più
    di qualcuno non ha capito ciò che riporti e
    ti infurierai anche tu.Hai ragione, ma se per 10 volte non ti fai venire dubbi e continui a citare dati non aggiornati...
    2) Ancora per IIS vs Apache debbo precisare
    che dall'inizio intendevo evidenziare il
    concetto che la storia di IIS rispetto a
    quella di Apache, porta a dire che il primo
    ha accumulato più bug, di fatto smentendo
    come fiducia che IIS sia bug secure rispeto
    a d Apache. Sarà cosi per IIS 6 vs Apache 2?
    Non lo sò, di fatto per ora basandomi sulla
    storia passata è corretto ritenere ancora
    Apache bug secure rispetto IIS.Okkio alle estrapolazioni garibaldine, il mondo/sistema informatico e' assolutamente caotico, conviene sempre aggiornare conoscenze, statistiche e curve di andamento...
    3) Dire che non ti abbassi ad enumerare i
    tuoi libri (confondi libri con art. di
    riviste specializzate di fisica), significa
    che:
    a) Non hai capito che quelli sono art.
    b) Prima di dire agli altri che si
    abbassano ad enumerare libri di cultura
    letti, ricordarsi di come ci si abbassa
    adducendo che si è super esperti.Per favore, non facciamo gli avvocati con i cavilli e i busillis: art. o libri, sempre citazioni sono, da prendere con le rispettive pinze: e poi, in quale post da me firmato HO ADDOTTO la mia super esperienza (e su cosa)?
    c) Il materiale proposto riguarda la
    quantum computer, ed un esperto ad alto
    livello di sistemi informatici (ing.
    informatico, ing. elettronico, etc.)
    dovrebbe conoscerne qualcosa.Questo lo dici tu: sono argomenti sicuramente interessanti, ma riguardano la ricerca, le nuove frontiere, mentre l'informatica personale e/o enterprise odierna e' un'altra cosa; se pensi che solo 20 anni fa era basata ancora su Z80 e 8088, ma gia' si parlava di PC "ottici", basati su "relays" e "condensatori" attivati da raggi laser... : chi li ha visti?
    Se è ad alti
    livelli come menziona di essere.Eddai, dimmi il post firmato dove mi sono definito ad alti livelli: ed insisto, se al posto di approfondire le mie conoscenze "prosaiche" su sistemi enterprise, mi perdessi in campi di ricerca, mi caccerebbero a calci!

    "Te lo rimando, visto che lo hai saltato a
    pie' pari, nella tua ceca furia finalizzata
    agli insulti: insisto, ognuno ha il suo
    mestiere, tu fai il fisico-matematico, che
    e' meglio, ma solo durante il giorno,
    perche' di notte vai troppo in escandescenza
    e le centrali nucleari sono una cosa
    seria... "
    Cosa hai da rimandare?
    Il fatto che non ho mai approfondito
    conoscenze in win*? Bè prova a vedere che
    sistemi si usano in mission scientifiche,
    poi mi dirai la minestra che ci
    faccio/facciamo con win*! E vorresti pure
    che ci perdessi tempo.FINALMENTE! Non hai capito, e' questo che ti contesto in primis: NON PUOI VALUTARE E GIUDICARE UN FENOMENO, pardon, UNA FAMIGLIA DI SISTEMI OPERATIVI ED APPLIZIONI SE NON NE CONOSCI LA NATURA-ARCHITETTURA!Eppure tu lo fai!Hai appena ammesso che non hai mai approfondito le conoscenze su Windows (quale? Guarda che l'etichetta si assomiglia, ma il contenuto e' ben diverso!), ma non ti fai venire dubbi alcuni: come atteggiamento e' veramente poco scientifico...Poi sono io quello che si pone ad alti livelli...
    "Ti evito la lista di sistemi ETEROGENEI che
    ho dovuto gestire e monitorare (se tu usi il
    giocattolino della Nagios [...] , io gioco
    con HP OpenView [NNM, ManageX, OVO,
    DataProtector, IS] e BMC Patrol per gestire
    sistemi in Load Balancing e Cluster HA, dove
    IIS e' solo UNA delle applicazioni
    coinvolte, e neanche la piu' importante...)"
    Giocattolini? Prima di parlare vai al CERN,
    al Fermilab, etc. per dire che quei sistemi
    che monitori sono chissà cosa. Poi ne
    riparliamo.Giocattolino e' Nagios, se leggi bene; ed ho pure detto che gioco con HP OV e BMC (conosci?): e comunque non dimenticare che la ricerca la fai coi soldi del mondo reale, dove, "purtroppo", io lavoro.E guarda caso, io ho anche partecipato a progetti per la creazione e gestione di centri di monitoraggio di transazioni bancarie e di SIM: ma ovviamente per te sono cavolatine, peccato che ci vanno di mezzo i soldini di tanti milioni di persone; se fossi in te, non scherzerei sopra nemmeno a questi utilizzi dell'informatica... E prova ad indovinare che sistemi usavano e usano? (win) ;-)
    informatica. Già ti sei abbassato prima
    (quando ti davi del super esperto) che
    bisogno ha dopo?E tre! Citami il post FIRMATO, grazie!

    "Fatti una camomilla, e prima di parlare di
    statistiche, AGGIORNALE (da 10/1 a 5/4 e' un
    bell'errore, dire un ODG...), perche' anche
    come fisico-matematico ci fai brutte
    figure... "
    Vabbè, forse mi sono troppo infuriato; ma
    non ho la pazienza di scrivere più volte lo
    stesso concetto.Tsk tsk, se lo hai compreso veramente, non c'e' alcun problema a ripeterlo: probabilmente lo hai capito in corsa ma ti costa troppo smentirti...
    Anzi al mattino che sono più calmo, credo di
    doverti delle scuse per l'infuriata e gli
    insulti motivati dalla scrittura
    dell'ennesimo post di precisazione.No problem, e' chiaro che hai fatto confusione tra i vari autori dei post, i miei sono quelli firmati.
    Cmq, con questa storia delle statistiche:
    non c'è nessun errore, l'avevo già scritto
    che mi ricordavo solo di quelle;OK, ma ora AGGIORNALE!
    il concetto
    che ho evidenziato era di smentire
    (basandomi sulla storia dei 2 sw: sarà
    giusta, sarà sbagliata; intanto la storia
    era quella), chi nel post iniziale ha
    riportato che è errato dire che Apache è bug
    secure rispetto ad IIS. Non sò se il tizio
    ha ragione per il futuro; ma basandomi sulla
    storia passata (e conseguentemente sulla
    scarsa fiducia conquistata da M$ nel campo)
    la conclusione è che per ora ha torto.Io non mi stanco mai a ripetere i concetti: rivedi le statistiche, perche' il sistema e' caotico e le estrapolazioni sono estremamente rischiose...E da buon ricercatore, non dovresti MAI metterti i paraocchi dei preconcetti, altrimenti non vedrai mai i progressi e i cambiamenti che questo sistema avra'.
  • BSD_like scrive:
    Re: BFG_Like si e' arrabbiato...
    1)Prova a scrivere oltre 10 post perchè più di qualcuno non ha capito ciò che riporti e ti infurierai anche tu.2) Ancora per IIS vs Apache debbo precisare che dall'inizio intendevo evidenziare il concetto che la storia di IIS rispetto a quella di Apache, porta a dire che il primo ha accumulato più bug, di fatto smentendo come fiducia che IIS sia bug secure rispeto a d Apache. Sarà cosi per IIS 6 vs Apache 2? Non lo sò, di fatto per ora basandomi sulla storia passata è corretto ritenere ancora Apache bug secure rispetto IIS.3) Dire che non ti abbassi ad enumerare i tuoi libri (confondi libri con art. di riviste specializzate di fisica), significa che: a) Non hai capito che quelli sono art. b) Prima di dire agli altri che si abbassano ad enumerare libri di cultura letti, ricordarsi di come ci si abbassa adducendo che si è super esperti. c) Il materiale proposto riguarda la quantum computer, ed un esperto ad alto livello di sistemi informatici (ing. informatico, ing. elettronico, etc.) dovrebbe conoscerne qualcosa. Se è ad alti livelli come menziona di essere."Te lo rimando, visto che lo hai saltato a pie' pari, nella tua ceca furia finalizzata agli insulti: insisto, ognuno ha il suo mestiere, tu fai il fisico-matematico, che e' meglio, ma solo durante il giorno, perche' di notte vai troppo in escandescenza e le centrali nucleari sono una cosa seria... "Cosa hai da rimandare?Il fatto che non ho mai approfondito conoscenze in win*? Bè prova a vedere che sistemi si usano in mission scientifiche, poi mi dirai la minestra che ci faccio/facciamo con win*! E vorresti pure che ci perdessi tempo.E se sei costretto a scrivere per un numero elevato di volte lo stesso concetto allora è corretto insultare e infuriarsi."Per quanto riguarda il saper leggere, ti ho perfino citato (sia sulle competenze sistemistiche che sui dati che riportavi), piu' di cosi'... ma non te ne sei accorto!"No, no; non era a quello che mi riferivo nel saper leggere: ma al fatto che hai concetti che per almeno 3 volte (compreso per te) in più post ho dovuto precisare. Scusa, eh, ma dopo 2 volte credo di essere leggittimato ad incavolarmi."Ti evito la lista di sistemi ETEROGENEI che ho dovuto gestire e monitorare (se tu usi il giocattolino della Nagios [...] , io gioco con HP OpenView [NNM, ManageX, OVO, DataProtector, IS] e BMC Patrol per gestire sistemi in Load Balancing e Cluster HA, dove IIS e' solo UNA delle applicazioni coinvolte, e neanche la piu' importante...)"Giocattolini? Prima di parlare vai al CERN, al Fermilab, etc. per dire che quei sistemi che monitori sono chissà cosa. Poi ne riparliamo."Ti lascio ai tuoi libri e alla tua crittografia quantistica, che NON fa diventare sistemisti per osmosi, non ti elenco i miei perche' non mi abbasso a questi confronti (un conto e' citarli, sono bravi tutti, un conto e' capirli...): d'altronde se sei cosi' bravo da fare soldi all'interno di centrali nucleari, lavorando al turno di notte, ci sara' un motivo..."Questa poi è talmente banale e triviale (il fatto che un titolo di un libro non comporta la sua comprensione) che sarebbe inutile dirlo. Ma chi cavolo ti dice che lavoro all'inerno di centrali nucleari? Sono specializzato in fisica teorica: Teoria dei campi e Relatività generale.Ma tu che sei un sistemista super esperto d'informatica, hai capito che quelli non sono libri ma art.? Pare di no.Però la cosa incredibile è che prima ti dichiari super esperto nei confronti di un'altro, e poi dici che non ti abbassi a elucubrare i libri che conosci di cultura informatica. Già ti sei abbassato prima (quando ti davi del super esperto) che bisogno ha dopo?"Fatti una camomilla, e prima di parlare di statistiche, AGGIORNALE (da 10/1 a 5/4 e' un bell'errore, dire un ODG...), perche' anche come fisico-matematico ci fai brutte figure... "Vabbè, forse mi sono troppo infuriato; ma non ho la pazienza di scrivere più volte lo stesso concetto.Anzi al mattino che sono più calmo, credo di doverti delle scuse per l'infuriata e gli insulti motivati dalla scrittura dell'ennesimo post di precisazione.Cmq, con questa storia delle statistiche: non c'è nessun errore, l'avevo già scritto che mi ricordavo solo di quelle; il concetto che ho evidenziato era di smentire (basandomi sulla storia dei 2 sw: sarà giusta, sarà sbagliata; intanto la storia era quella), chi nel post iniziale ha riportato che è errato dire che Apache è bug secure rispetto ad IIS. Non sò se il tizio ha ragione per il futuro; ma basandomi sulla storia passata (e conseguentemente sulla scarsa fiducia conquistata da M$ nel campo) la conclusione è che per ora ha torto.E nel far ciò, non serviva assolutamente enumerare qualche bug in più di IIS o qualche bug in più di Apache, data la differenza storica di partenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    - Scritto da: -ToM-

    - Scritto da: Anonimo

    a. a buon mercato

    Sono anni che ti permettono di copiarlo
    senza farti nulla... rientra nella strategia
    microsoft... più a buon mercato di cosìVero, non si puo' negare...


    b. facili da usare

    dire che windows è difficile è come dire che
    cicciolina è vergineAttento, solo all'apparenza; il "punta e clicca" e' voluto, ma da qui a dire che Windows (generico...) e' sistemisticamente FACILE, ti farebbe fare delle pessime figure in ambito lavorativo (Enterprise e non...)


    c. sicuri

    questa te la passo :DAllora hai provato a giocare con AD, OU, VPN e L2TP/IPSec e GPO di accesso e controllo? ;-)


    d. stabili

    dire che windows è instabile è come dire che
    cicciolina è vergine e all'anticaQuindi, da regole di sillogismo, dato che cicciolina NON e' vergine e all'antica, allora Windows (ancora una volta generico...) NON E' INSTABILE...Tsk tsk, mi sa che non hai le idee chiare... ;-)


    e. affidabili

    affidabile dovrebbe essere "stabile +
    sicuro" quindi diciamo che è abbastanza
    affidabile...Direi che la strada da percorrere e' quella, con Win2K sono stati fatti dei passi avanti, con Win2K3 (Normally Closed...) cercheranno di migliorare ancora...Ciao!
  • Anonimo scrive:
    BFG_Like si e' arrabbiato...
    Te lo rimando, visto che lo hai saltato a pie' pari, nella tua ceca furia finalizzata agli insulti: insisto, ognuno ha il suo mestiere, tu fai il fisico-matematico, che e' meglio, ma solo durante il giorno, perche' di notte vai troppo in escandescenza e le centrali nucleari sono una cosa seria...Per quanto riguarda il saper leggere, ti ho perfino citato (sia sulle competenze sistemistiche che sui dati che riportavi), piu' di cosi'... ma non te ne sei accorto!Ti evito la lista di sistemi ETEROGENEI che ho dovuto gestire e monitorare (se tu usi il giocattolino della Nagios [...] , io gioco con HP OpenView [NNM, ManageX, OVO, DataProtector, IS] e BMC Patrol per gestire sistemi in Load Balancing e Cluster HA, dove IIS e' solo UNA delle applicazioni coinvolte, e neanche la piu' importante...)Ti lascio ai tuoi libri e alla tua crittografia quantistica, che NON fa diventare sistemisti per osmosi, non ti elenco i miei perche' non mi abbasso a questi confronti (un conto e' citarli, sono bravi tutti, un conto e' capirli...): d'altronde se sei cosi' bravo da fare soldi all'interno di centrali nucleari, lavorando al turno di notte, ci sara' un motivo...Fatti una camomilla, e prima di parlare di statistiche, AGGIORNALE (da 10/1 a 5/4 e' un bell'errore, dire un ODG...), perche' anche come fisico-matematico ci fai brutte figure...Buona dormita!- Scritto da: Gianluca70

    - Scritto da: BSD_like


    Vero mi è stato proposto, molto spesso di
    operare come

    sistemista non estremamente specializzato,
    e

    generalmente un sistemista misto
    win*-UNIX: ho rifiutato.

    Per varie ragioni, la principale è che non
    volevo perdere

    tempo su win* e relativi sw; e poi perchè
    nel campo di fisica
    teorica i sistemi che
    servono sono UNIX (win* non è

    all'altezza dei compiti di calcolo e di
    stabilità richiesti).

    ... come i sistemisti IGNORANTI che IGNORANO
    come sfruttarli, da propria ammissione...


    Bene, non conosco IIS ...
    [...]

    Dovè la fazioneria?

    Nel fatto che un personaggio, che che si
    boria dei suoi studi e metodi scientifici,
    li abiuri completamente quando si mette a
    parlare di informatica, di applicazioni e di
    sistemi operativi (come se fossero la stessa
    cosa), soprattutto di quelli di cui IGNORA
    funzionalita' e possibilita', per propria
    ammissione di INCOMPETENZA (vedi le tue
    citazioni a rivolgersi a sistemisti Windows
    specializzati).

    ---------------------------------------------
    dal 96 a l'anno scorso IIS aveva accumulato
    oltre 60 bug; Apache solo 6.
    Ne sono saltati fuori altri?
    Bè allora la lista va rinnovata.
    Ciò significa (mi sbilancio in eccesso) che
    dal 96 ad oggi Apache ha registrato 10 bug
    (non controllo); IIS circa 70.
    ---------------------------------------------

    Per favore, piantala con le tue
    elucubrazioni assurde e vatti a leggere i
    numeri, se proprio vuoi fare il
    fisico/matemantico:

    http://www.securityfocus.com/search?category=

    IIS: 124

    http://www.securityfocus.com/search?category=

    Apache: 99

    Altro che rapporto IIS/Apache 10/1 o 7/1,
    siamo quasi al rapporto 5/4 !!

    Peccato che su IIS, come ti hanno spiegato,
    vengano contate patches legate a
    funzionalita' che Apache neanche deve
    gestire!

    Non te la prendere, ognuno ha il suo
    mestiere, il tuo e' quello del
    fisico-matematico, che ci vuoi fa'...
    Buona notte!


  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: BSD_like

    Iniziavo a studiare oltre ad informatica

    Quantisitca QED, QCD, GRT:

    Quantum Electro Dinamycs

    Quantum Cromo Dinamycs

    General Relativity Theory

    Geometria differenziale

    Analisi funzionale

    oltre ad utilizzare Linux sui PC x86 nei

    lab. per i rilevamenti di sorgenti di

    elettroni, raggi X.


    ooooooooOOOOOOOOOOOOOoooooohhhhhhhhh...
    Io aggiungerei: "si trasforma in un razzo missile, con circuiti di mille valvole, tra le stelle sprinta e va..." :p
  • Anonimo scrive:
    Re: BFG_Like, piantala di sparare...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Gianluca70



    http://www.securityfocus.com/search?category=



    IIS: 124




    http://www.securityfocus.com/search?category=



    Apache: 99



    Altro che rapporto IIS/Apache 10/1 o 7/1,

    siamo quasi al rapporto 5/4 !!

    "
    Apache Web Server OS2 Filestat Denial Of
    Service Vulnerability
    "

    OS/2 ?!? Vogliamo dividere il Nr. di
    vulnerabilities di Apache per il numero di
    SO sul quale gira ? Facciamo lo stesso con
    IIS ?BFG_Like non specificava piattaforme: se gli stanno bene i linux/unix flavours, si becca nelle statistiche anche gli OS/2 (requiem...).

    "
    Apache Tomcat Example Web Application Cross
    Site Scripting Vulnerability
    "

    Tomcat ?!? La servlet-engine ? Vogliamo
    attaccare la' a IIS tutti i fronzoli
    prodotti dalla Microsoft, a partire da Word
    :) ?Perche', non sei capace di leggere tutte le vulnerabilities caricate su IIS ma relative a funzionalita' non dirette del web server (ftp, MDAC, ecc. ecc.) ?A ognuno il suo fardello...

    Questo, poi, e' dentro due volte ...
    "Apache HTDigest Insecure Temporary File
    Vulnerability"

    A questo punto portami il numero di pagine
    trovate con google facendo una ricerca per
    "linux shit" e "windows shit" :-D !Come se google fosse specializzato nelle statistiche su patche e vulnerabilities...Sei uno di quelli che va da BFG_Like a chiedergli una centrale nucleare perche' ti si e' rotto l'alimentatore della pleistascion?Cicciopasticcio anonimo, se non segui il trefolo e' solo un tuo problema: BFG_Like fa paragoni tra IIS e Apache (non menziona piattaforme, chissa' come mai), si ferma al 2001, come dice lui, e va avanti come un carro armato lo stesso, ma si dichiara NON FAZIOSO: a questo punto uso il suo metodo, chiamo in causa SecurityFocus quale testimone e faccio le query che mi interessano...Come gli ho scritto, ad ognuno il proprio mestiere, lui e' megli che faccia il fisico-matematico...
  • -ToM- scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    - Scritto da: Anonimo
    a. a buon mercatoSono anni che ti permettono di copiarlo senza farti nulla... rientra nella strategia microsoft... più a buon mercato di così
    b. facili da usaredire che windows è difficile è come dire che cicciolina è vergine
    c. sicuriquesta te la passo :D
    d. stabilidire che windows è instabile è come dire che cicciolina è vergine e all'antica
    e. affidabiliaffidabile dovrebbe essere "stabile + sicuro" quindi diciamo che è abbastanza affidabile...
  • Anonimo scrive:
    Re: BFG_Like, piantala di sparare...
    - Scritto da: Gianluca70
    http://www.securityfocus.com/search?category=

    IIS: 124

    http://www.securityfocus.com/search?category=

    Apache: 99

    Altro che rapporto IIS/Apache 10/1 o 7/1,
    siamo quasi al rapporto 5/4 !!"Apache Web Server OS2 Filestat Denial Of Service Vulnerability"OS/2 ?!? Vogliamo dividere il Nr. di vulnerabilities di Apache per il numero di SO sul quale gira ? Facciamo lo stesso con IIS ?"Apache Tomcat Example Web Application Cross Site Scripting Vulnerability"Tomcat ?!? La servlet-engine ? Vogliamo attaccare la' a IIS tutti i fronzoli prodotti dalla Microsoft, a partire da Word :) ?Questo, poi, e' dentro due volte ..."Apache HTDigest Insecure Temporary File Vulnerability"A questo punto portami il numero di pagine trovate con google facendo una ricerca per "linux shit" e "windows shit" :-D !
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    Grazie finalmente una persona che ha letto i post e ha capito (cosa che non mi sembra nascosta), che:1) Le mie conoscenze del numero di bug accumulati tra i 2 sw sono ferme sostanzialmente al periodo riportato nella lista postata.2) Che quella lista parte dal 96 ed arriva all'11/2001.Che CAVOLO!!!La tesi si può discutere ed oggettivamente può essere sostenibile.Ma grazie cmq per non avermi fatto ripetere (con te sarebbe stata la 4° volta) i concetti di cui sopra.O sono io che scrivo in modo poco chiaro, o vi sono persone che partono in 4° senza finire di leggere e danno del bugiardo al prox.
  • BSD_like scrive:
    Re: BFG_Like, piantala di sparare...
    Io ora passo deliberatamente agli insulti.TU NON SAI NEMMENO LEGGERE, FIGURARSI SE SAI FARE IL SISTEMISTA.TRA PARENTESI TU CHE TI BORI DEL TUO ESSERE SISTEMISTA, HAI MAI CONFIGURATO APACHE (IIS NON VI PUÒ ESSERE) PER CONTROLLARE NODI DI CLUSTER PARALLELO CON NETSAINT (ORA NAGIOS)?ALLORA CARO SIG. COG*LIONE; HO SCRITTO E RIPORTATO ALL'INIZIO CHE NON TENVO PIÙ IN CONTO I NUMERI DELLE DIFFERENZE TRA I 2 SW DA TEMPO.ERO RIMASTO (ED EVIDENZIAVO CIÒ DAL CIRCA) A QUELLA DIFFERENZA E RIPORTAVO CHE NUOVE VARIAZIONI NON NE ERO A CONOSCENZA (MA QUESTO L'HO BEN SCRITTO ALL'INIZIO).QUESTA DIFFERENZA ERA QUELLA RIPORTATA NELLA LISTA CHE HO POSTATO.DETTA LISTA ARRIVA AL 11/2001 CAPITO? 11/2001Ed allora la differenza era di Apache con 6 e iis con oltre 60. 4 mesi dopo erano venuti già fuori 1 nuovo bug di Apache ed alcuni di iis (per questo ho riportato circa 7 a 70).Ma sai leggere, in fondo alla lista vi è scritto 11/2001."Ognuno fà il suo mestiere", peccato che tu non sai fare quello del sistemista. Leggiti:art.: Quantum computability _ Adleman et altriart.: Quantum computation - Aharonovart.: Quantum Computation - Berthiaumeart.: Quantum Cryptography - (by Caboom, 24.01.2000)Poi, quando saprai qualcosina di computer e crittografia quantisitca potrai dire agli altri che devono fare il suo mestiere.NE HO ABBASTANZA DI PERSONE CHE NON LEGGONO COMPLETAMENTE CIÒ CHE RIPORTO (HO RIPORTATO SIA LA DATA 11/2001 E CHE DA TEMPO NON AVEVO PIÙ VISTO LE DIFFERENZE, MA TANTÈ SONO STATO COSTRETTO A PRECISARLO 3, DICO 3 VOLTE). VERAMENTE INCREDIBILE. COME FACCIO A FARTI PAGARE QUESTO TUO ERRORE NEI MIEI CONFRONTI?UN INSULTO MI SEMBRA IL MINIMO: SEI UN DEMERITO ID*OTA CHE DEVE IMPARARE A TERMINARE LA LETTURA PRIMA DI PENSARE E SCRIVERE.
  • Zeross scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: BSD_like
    confrontare il numero di bug di Apache e IIS
    facendo partire il conteggio da IIS 6 e
    Apache 2.Beh, non mi sembra oggettivamente sbagliato, dato che si tratta in entrambi i casi di riscritture integrali della versione precedente.Zeross
  • Anonimo scrive:
    BFG_Like, piantala di sparare...
    - Scritto da: BSD_like
    Vero mi è stato proposto, molto spesso di operare come
    sistemista non estremamente specializzato, e
    generalmente un sistemista misto win*-UNIX: ho rifiutato.
    Per varie ragioni, la principale è che non volevo perdere
    tempo su win* e relativi sw; e poi perchè nel campo di fisica
    teorica i sistemi che servono sono UNIX (win* non è
    all'altezza dei compiti di calcolo e di stabilità richiesti). ... come i sistemisti IGNORANTI che IGNORANO come sfruttarli, da propria ammissione...
    Bene, non conosco IIS ...[...]
    Dovè la fazioneria?Nel fatto che un personaggio, che che si boria dei suoi studi e metodi scientifici, li abiuri completamente quando si mette a parlare di informatica, di applicazioni e di sistemi operativi (come se fossero la stessa cosa), soprattutto di quelli di cui IGNORA funzionalita' e possibilita', per propria ammissione di INCOMPETENZA (vedi le tue citazioni a rivolgersi a sistemisti Windows specializzati).------------------------------------------------------------------------------dal 96 a l'anno scorso IIS aveva accumulato oltre 60 bug; Apache solo 6. Ne sono saltati fuori altri? Bè allora la lista va rinnovata. Ciò significa (mi sbilancio in eccesso) che dal 96 ad oggi Apache ha registrato 10 bug (non controllo); IIS circa 70.------------------------------------------------------------------------------Per favore, piantala con le tue elucubrazioni assurde e vatti a leggere i numeri, se proprio vuoi fare il fisico/matemantico:http://www.securityfocus.com/search?category=2&query=iis&rank=&submit=SearchIIS: 124http://www.securityfocus.com/search?category=2&query=apache&rank=&submit=SearchApache: 99Altro che rapporto IIS/Apache 10/1 o 7/1, siamo quasi al rapporto 5/4 !!Peccato che su IIS, come ti hanno spiegato, vengano contate patches legate a funzionalita' che Apache neanche deve gestire!Non te la prendere, ognuno ha il suo mestiere, il tuo e' quello del fisico-matematico, che ci vuoi fa'...Buona notte!
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    Una volta ho intavolato una discussione con un "sostenitore" di IIS su un bug, proprio su PI.Questi sosteneva che il bug in questione era praticamente facilmente "parabile" con uno script e con una disabilitazione di un servizio in attesa della patch.Bene, non conosco IIS quindi non ho dubitato delle sue parole; il punto era che cmq quelli erano bug.Con qesto non voglio assolutamente dire che tutti i bug sono uguali (altrimenti direi che un bug di un'interfaccia grafica è uguale a quella di un servizio di rete). Dico semplicemente che pur tenendo conto del fatto che sono schiochezze che sono bug.Daltronde non credo che IIS sia sempre stato soggetto a bug enormi (o per meglio dire non sostengo la tesi che i suoi oltre 70 bug siano tutti pericolosi per il sistema); dico che tra piccoli (molti), medi (pochi) e grandi (pochissimi) ne ha collezzionati più di Apache.Dovè la fazioneria?Mica ho mai detto il contrario di quello che ho scritto sopra.
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    Ma l'ho scritto, che l'elenco arriva al 11/2001.L'avevo anche riportato all'inizio che non tenevo più il conto dei numeri di bug.E dato che arriva al 11/2001 non tiene conto dei bug successivi, quindi non vi sono ne quelli di Apache 2 ne quelli di IIS 6.L'unica cosa che volevo sottolineare è che nel tot. della loro storia Apache (partendo dal 96) Apache in tutte le vers. (sommando tutti i bug di tutte le vers.) ha collezzionato un numero inferiore di bug di IIS in tutte le vers.Sò che dal 11/2001 sono usciti altri bug di Apache (1 circa 4 mesi dopo), ed approx. ho considerato che ora il tot. di Apache è di circa 10. Sono (sempre nel tot.) inferiori a quelli collezionati da IIS.Tu stai insistentemente confrontando i bug di Apache 2.x con quelli di IIS 6.x.Vuoi far partire l'anno 0 del conteggio da questi.Sarà, ma quasi tutti i fan win* e IIS sostengono questa tesi: quella di confrontare il numero di bug di Apache e IIS facendo partire il conteggio da IIS 6 e Apache 2.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......

    Le vulnerabilità (da cose serie a debolezze
    teoriche) che sono
    state registrate per Apache dal 96 a oggi:

    2001-08-12: Apache Mod ReWrite Rules
    Bypassing Image Linking
    2001-08-09: Apache Server Address Disclosure
    2001-07-10: Apache Possible Directory Index
    Disclosure
    2001-04-12: Apache Web Server HTTP Request
    Denial of Service
    2001-03-13: Apache Artificially Long Slash
    Path Directory Listing
    2000-12-06: Apache Web Server with Php 3
    File Disclosure
    2000-09-29: Apache Rewrite Module Arbitrary
    File Disclosure
    2000-05-31: Apache HTTP Server (win32) Root
    Directory Access
    1999-09-25: NCSA/Apache httpd ScriptAlias
    Source Retrieval
    1998-09-03: Multiple Vendor MIME Header DoS
    1998-01-06: Apache Web Server DoS
    1997-01-12: Apache mod_cookies Buffer
    Overflow
    1996-12-10: Multiple Vendor nph-test-cgi
    1996-04-01: Multiple Vendor test-cgi
    Directory Listing
    1996-03-20: phf Remote Command Executionsicerto come no?uso lo stesso metodo che hai usato per IIShttp://www.securityfocus.com/search?submit=yes&category=2&order=ASC&query=apacheci sono 99 vulnerabilities, tra cui una del 28/05/2003tra cui molte dovute ad un'errata implementazione delle funzioni sotto sistemi che non fossero llinuxcome questaApache 2 for Windows OPTIONS request Path Disclosure Vulnerabilityche non vedo nel tuo elenco...al solito, non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire...
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......

    Segue bug IIS
    ecco la faziosita al poterecome al solitosi elencano i bug di apache e escono fuori solo i bug del modulo httpd e bastasi elencano quelli di IIS esce sta roba
    1999-12-02: IIS / Site Server Multithread SSLsite server non fa parte di IISsi compra e si paga a parte
    1999-09-23: Microsoft IIS FTP NO ACCESS
    Read/Delete Filel'ftp benche' sia parte di IIS non c'entra niente col server web
    1999-07-19: NT IIS MDAC RDSmdac non ce'ntra niente col server web
    1999-03-08: NT IIS ISAPI
    GetExtensionVersion()questo bug di verifica solo se stai scrivendo una isapie non un filtro, ma un'estensione isapicaso molto rarocome se si verificasse un errore in un modulo qualsiasi di apache
    1999-01-24: NT IIS FTP DoS / Buffer Overflowl'ftp non c'entra nulla col server web
    1999-01-14: NT IIS4 Remote Web-Based
    Administrationil remote web administration e' disabilitato per default, gira su una porta non standard, e' chiuso per indirizzi diversi da 127.0.0.1 usa autenticazione in challenge response supporttata solo da explorer e gli ultimi mozilla (1.4 in su)
    1999-01-14: IIS 4.0 fpcount.exe Buffer
    Overflowle estensioni front page sono disabilitate per defaultnon c'entrano nulla col server webe potrei trovarne altre decine cosi'...
    Notare che trovare i buchi di Apache è
    enormemente più facile
    essendo disponibile il codice sorgente.
    Notare inoltre che i
    server IIS su internet sono la metà di
    quelli Apache.
    e' piu' facile trovare l'exploit, non il bugper un hacker il disassemblato e' come per una scimmia un codice in VB o java...piu' facile da leggere che l'italiano...ciao
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    Segue bug IIS1999-12-21: Microsoft IIS Virtual Directory Naming1999-12-21: Microsoft IIS Escape Character Parsing1999-12-02: IIS / Site Server Multithread SSL1999-09-23: Microsoft IIS 4.0 Domain Resolution1999-09-23: Microsoft IIS FTP NO ACCESS Read/Delete File1999-08-16: Microsoft IIS And PWS 8.3 Directory Name1999-08-11: NT IIS Malformed HTTP Request Header DoS1999-07-19: NT IIS MDAC RDS1999-07-07: NT IIS SSL DoS1999-06-24: NT IIS Double Byte Code Page1999-06-15: NT IIS4 Buffer Overflow1999-05-07: NT IIS Showcode ASP1999-03-08: NT IIS ISAPI GetExtensionVersion()1999-02-28: Microsoft IIS '../..' Denial of Service1999-01-27: NT IIS4 Shared ASP Cache1999-01-26: NT IIS4 DoS - ExAir Sample Site1999-01-26: NT IIS IISAPI Extension Enumerate Root Web Server Directory1999-01-24: NT IIS FTP DoS / Buffer Overflow1999-01-22: NT IIS4 Log Avoidance1999-01-14: NT IIS4 Remote Web-Based Administration1999-01-14: IIS 4.0 fpcount.exe Buffer Overflow1998-12-25: Microsoft IIS 3.0/4.0 Upgrade BDIR.HTR1998-07-01: NT IIS ASP Alternate Data Streams1998-06-26: Multiple Vendor PKCS#11998-02-09: Microsoft IIS 4.0 IISADMPWD Proxied Password Attack1997-09-25: Microsoft IIS 3.0 newdsn.exe File Creation1997-06-21: Microsoft IIS Long URL Denial of Service1997-03-19: Microsoft IIS 3.0 "%2e" ASP Source Disclosure1997-02-20: Microsoft IIS Appended Dot Script Source Disclosure1996-03-01: Multiple Vendor .BAT/.CMD Remote Command ExecutionNotare che trovare i buchi di Apache è enormemente più facileessendo disponibile il codice sorgente. Notare inoltre che iserver IIS su internet sono la metà di quelli Apache.Fonte dei dati: securityfocus.com Periodo 03/96 al 11/01
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    e quelle di Microsoft IIS2001-08-16: Microsoft IIS 4.0 URL Redirection DoS2001-08-15: Microsoft IIS SSI Buffer Overrun Privelege Elevation2001-08-15: Microsoft IIS 5.0 In-Process Table Privelege Elevation2001-08-15: Microsoft IIS WebDAV Invalid Request Denial of Service2001-08-15: Microsoft IIS MIME Header Denial of Service2001-08-08: MS IIS Internal IP Address/Internal Network Name Disclosure2001-07-04: Microsoft IIS Device File Local DoS2001-07-04: Microsoft IIS Device File Remote DoS2001-06-21: Microsoft IIS Unicode .asp Source Code Disclosure2001-05-17: IIS WebDav Lock Method Memory Leak DoS2001-05-15: MS IIS/PWS Escaped Characters Decoding Command Execution2001-05-14: Microsoft IIS Various Domain User Account Access2001-05-06: Microsoft IIS WebDAV 'Propfind' Server Restart2001-05-01: Microsoft IIS 5.0 .printer ISAPI Extension Buffer Overflow2001-03-16: Microsoft IIS WebDAV 'Search' Denial of Service2001-03-08: Microsoft IIS WebDAV Denial of Service2001-03-01: Microsoft IIS Multiple Invalid URL Request DoS2001-01-29: Microsoft IIS File Fragment Disclosure2000-12-22: Microsoft IIS Front Page Server Extension DoS2000-11-06: Microsoft IIS 4.0 ISAPI Buffer Overflow2000-11-06: Microsoft IIS Executable File Parsing2000-10-23: Microsoft IIS 4.0/5.0 Session ID Cookie Disclosure2000-10-17: Microsoft IIS and PWS Extended Unicode Directory Traversal2000-10-04: Microsoft IIS 5.0 Indexed Directory Disclosure2000-09-05: Microsoft NT 4.0 and IIS 4.0 Invalid URL Request DoS2000-08-21: Microsoft FrontPage/IIS Cross Site Scripting shtml.dll2000-08-21: Microsoft IIS Cross Site Scripting .shtml2000-08-14: Microsoft IIS 5.0 "Translate: f" Source Disclosure2000-08-10: Microsoft IIS 4.0/5.0 File Permission Canonicalization2000-07-17: Microsoft IIS 4.0/5.0 Source Fragment Disclosure2000-07-14: Microsoft IIS 3.0 .htr Missing Variable Denial of Service2000-07-13: Microsoft IIS Internal IP Address Disclosure2000-05-14: Microsoft IIS FTP Denial of Service2000-05-11: Microsoft IIS 4.0/5.0 Malformed File Extension DoS2000-05-11: Microsoft IIS 4.0/5.0 Malformed Filename Request2000-05-10: Microsoft IIS 4.0/5.0 Malformed .htr Request2000-05-06: Microsoft Frontpage Server Extensions Path Disclosure2000-04-12: Microsoft IIS 4.0/5.0 Escaped Characters2000-03-30: Microsoft IIS UNC Mapped Virtual Host2000-03-20: Microsoft IIS 4.0 Chunked Transfer Encoding Buffer Overflow2000-03-08: Microsoft IIS UNC Path Disclosure2000-02-15: Microsoft IIS 4.0 Pickup Directory DoS2000-02-09: NT IIS ASP VBScript Runtime Error Viewable Source2000-02-02: NT IIS idq.dll Directory Traversal
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    Ho ritrovato quella lista.La pubblico in 2 tornate, per colpa di PI.e dei numerosi bug di IIS.Le vulnerabilità (da cose serie a debolezze teoriche) che sonostate registrate per Apache dal 96 a oggi:2001-08-12: Apache Mod ReWrite Rules Bypassing Image Linking2001-08-09: Apache Server Address Disclosure2001-07-10: Apache Possible Directory Index Disclosure2001-04-12: Apache Web Server HTTP Request Denial of Service2001-03-13: Apache Artificially Long Slash Path Directory Listing2000-12-06: Apache Web Server with Php 3 File Disclosure2000-09-29: Apache Rewrite Module Arbitrary File Disclosure2000-05-31: Apache HTTP Server (win32) Root Directory Access1999-09-25: NCSA/Apache httpd ScriptAlias Source Retrieval1998-09-03: Multiple Vendor MIME Header DoS1998-01-06: Apache Web Server DoS1997-01-12: Apache mod_cookies Buffer Overflow1996-12-10: Multiple Vendor nph-test-cgi1996-04-01: Multiple Vendor test-cgi Directory Listing1996-03-20: phf Remote Command Execution
  • BSD_like scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    Nessuno conosce tutto; è triviale la cosa.Ma nel post non c'era scritto questo; vi era scritto, che quelle che qualcuno offende (ricerche al CERN, Fermilab, etc.) non sono cazzate (che sono una parte della conoscenza umana, non il tutto, anche se io le giudico la parte più importante): le giudica così magari solo chi non le conosce.
  • Anonimo scrive:
    Re: Intanto per ora con IIS6...

    Per la cronaca:
    Apache dal 96 al 2002: 7 bug
    IIS dal 96 al 2002: oltre 60 bug.
    dove l'hai letto? sull'eco di paperopoli?bug di apache su security focushttp://www.securityfocus.com/search?submit=yes&category=1&order=ASC&query=apacheMatching records: 69bug di IIS su security focushttp://www.securityfocus.com/search?submit=yes&category=1&order=ASC&query=IISMatching records: 34
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......

    Un buon punto di partenza potrebbe essere
    news.netcraft.com.
    Credo comunque che chi acquista Windows
    tenda ad usare IIS. Non vedo la ragione
    dell'acquisto di Windows, altrimenti.per fare massive hosting apache e' preferibile perche' e' piu' facile replicare le configurazioni e perche' faciliterebbe eventuali migrazioni da unix/linux a windows e viceversa
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...


    certo

    tu lavori in hotmail e puoi smentire con

    autorevolezza i comunicati MS

    sei credibile come una banconota da 2
    euro...


    1) i comunicati M$ (sono apparsi anche su
    PI) dicono espressamente che win2000 è
    presente nei web server ad hotmail. Io mi
    riferivo agli altri servizi.
    http://daily.daemonnews.org/view_story.php3?s
    http://www.geocrawler.com/mail/thread.php3?su
    I web server win2000 sono in nodi di cluster
    balancing grazie a tecnologia Sun.cercare su google non ti lasvera' dalla figuracciagli articoli che hai dato sono datati anno 20003 anni fapensa te a che ti attacchi
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...

    Poi, quelle sono cazzate (4 o più poco
    conta) solo per chi non le conosce.ah scusavisto che tu sei colui che sa tutto, mi inchino e ti chiedo di poter dire in giro che ti conosco...potrebbe farmi svoltare qualche serata al bar con gli amicigrazie ancora e ossequi!
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......

    Ad insultare velatamente ed ad essere
    ironico (SBAGLIANDO PERALTRO LA LETTURA DEL
    POST, SENZA CHEGLI SI POSSA FAR PAGARE
    ALCUNA CONSEGUENZA PER IL SUO ERRORE NEL
    CONFONDERE IL PERIODO: "DAL 96" CON "del
    96"), ERA CHI HA POSTATO PRECEDENTEMENTE:
    GRANDE ESPERTO DI SLACK!
    Evidentemente non era l'unica cosa
    importante da studiare nel 96.puoi anche essere il figlio illeggittimo di Einsteinla cosa non ti rende esperto di informatica e soprattutto non di apacheIo nel 96 usavo apacheTu studiavi fisicaPer cui io posso parlare a ragion veduta, tu solo per sentito dire o per aver lettoTra la'ltro dici una marea di cazzate senza provevai se security focus e cerca fra le advisories (cioe' gli avvisi di bug)cerca apache http://www.securityfocus.com/search?category=1&query=apache&rank=&submit=Search e avrai Matching records: 69cerca IIShttp://www.securityfocus.com/search?category=1&query=IIS&rank=&submit=Searche avraiMatching records: 34adesso verrai a dirmi che securityfocus e' inaffidabileciaosei un ottimo fisico ne sono certoma il nozionismo in informatica e' solo un pesosapere a memoria tutti i livelli di certificazione che ha ottenuto un OS, non ti aiuta a fare macchine piu' stabili e server piu' sicuriPerche' a volta ti capitera' di non poterti scegliere l'OS e dovrai essere pronto a configurare e rendere il piu' sicuro e affidabile possibile anche un sistema che non ami sia esso windows o qnx o MacOS.Senno' non sei un bravo sistemista o un informatico, ma semplicemente un coglione
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    Ad insultare velatamente ed ad essere ironico (SBAGLIANDO PERALTRO LA LETTURA DEL POST, SENZA CHEGLI SI POSSA FAR PAGARE ALCUNA CONSEGUENZA PER IL SUO ERRORE NEL CONFONDERE IL PERIODO: "DAL 96" CON "del 96"), ERA CHI HA POSTATO PRECEDENTEMENTE: GRANDE ESPERTO DI SLACK!Evidentemente non era l'unica cosa importante da studiare nel 96.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: BSD_like
    Iniziavo a studiare oltre ad informatica
    Quantisitca QED, QCD, GRT:
    Quantum Electro Dinamycs
    Quantum Cromo Dinamycs
    General Relativity Theory
    Geometria differenziale
    Analisi funzionale
    oltre ad utilizzare Linux sui PC x86 nei
    lab. per i rilevamenti di sorgenti di
    elettroni, raggi X.ooooooooOOOOOOOOOOOOOoooooohhhhhhhhh...
  • Anonimo scrive:
    Re: Apache su win...
    - Scritto da: Anonimo

    e cosa dice netcraft, lo sai?

    che il 60% dei server web e' APACHE non
    linux

    e che IIS e' al 25% e IIS invece vuol dire

    SOLO windows

    A parte i troll come te, non conosco nessuno
    che userebbe windows per far girare apache.
    Meno sicurezza e meno prestazioni. A che
    scopo?Ti lascio il compito (visto che ti piace parlare senza neppure informarti) di sfogliarti all'indietro le survey di netcraft. Ne troverai due che riportano anche la torta degli OS. Noterai un win al 49% (linux al 23%). Se iis e' al 25% e win al 50% significa che il 25% dei server a questo mondo viaggiano con Win+Apache.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: Anonimo


    Microsoft sta avanzando a passi da
    gigante



    Chiamo a testimoniare netcraft !

    e cosa dice netcraft, lo sai?
    che il 60% dei server web e' APACHE non linux
    e che IIS e' al 25% e IIS invece vuol dire
    SOLO windows
    quindi windows e' certamente oltre il 25%
    dei server web (perche' apache potrebbe
    voler dire windows)
    il che lo porta tra le prime posizioni come
    numero di installazioni
    come minimo 1 server web su 4 e' windows
    di linux si puo' dire altrettanto?Un buon punto di partenza potrebbe essere news.netcraft.com.Credo comunque che chi acquista Windows tenda ad usare IIS. Non vedo la ragione dell'acquisto di Windows, altrimenti.
  • Anonimo scrive:
    Apache su win...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    Microsoft sta avanzando a passi da
    gigante



    Chiamo a testimoniare netcraft !

    e cosa dice netcraft, lo sai?
    che il 60% dei server web e' APACHE non linux
    e che IIS e' al 25% e IIS invece vuol dire
    SOLO windowsA parte i troll come te, non conosco nessuno che userebbe windows per far girare apache. Meno sicurezza e meno prestazioni. A che scopo?
  • BSD_like scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    Tu dici che non si può fare.Vi sono persone (me compreso) che utilizzano quei sistemi, che asserisci essere solo usabili per Fermilab, etc., come desktop.È con win* che non si può fare l'incontrario.Poi, quelle sono cazzate (4 o più poco conta) solo per chi non le conosce.
  • BSD_like scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    ------------------






    e quindi?
    la licenza BSD vieta ai sistemi non unix di
    farlo?
    lo vedi che sei patetico?
    che ti arrampichi sugli specchi?
    No, intendevo dire che se uno UNIX sfrutta codice BSD è moralmente più corretto di un o.s. non UNIX; non che sia illegale.



    Qui siamo d'accordo. Solo che la tua


    conclusione è che Microsoft sia
    esclusa a


    priori. Invece io penso che, proprio
    per


    quello, Microsoft sia un leader di

    mercato.



    Il punto è che "pur non essendo sistemi

    general pourpouse" i concorrenti UNIX di

    win*, sarà strano ma possono essere

    utilizzati sia per quelle applicazioni,
    sia

    come sistemi general pourpouse.

    e chissa come mai NON sono usati per questi
    scopi?
    mentre OSX si...
    General pourpouse è diverso da user friendly

    Toh, ti scrivo da un o..s Linux, che

    controlla:

    tranquillo
    cell'hai piu' lungo te
    se ti fa dormire meglio la notte....
    Non mi fà dormire, mi ricorda solo che vi sono persone che scambiano l'user friendly per il general pourpouse.
  • BSD_like scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    ----------------





    Notizia dell'anno scorso, apparsa anche su

    RAI3 TGLeonardo:

    IBM venderà il suo nuovo mainframe (nuove

    tecnologie) al pentagono per il controllo

    delle armi nucleari (per 3 anni IBM non

    potrà vendere queste tecnologie
    all'esterno

    del pentagono). Il "bambino" si occuperà
    di

    creare numerosi server virtuali UNIX per
    la

    sicurezza ed il controllo delle armi

    nucleari.



    ma porca trota!!!
    IBM vende un nuovo mainframe e tu mi parli
    di sistemi NON ad hoc?
    ce n'e' un solo esemplare di quel
    mainframe!!!!!
    ma che cazzo di esempi fai?
    l'eccezione conferma sempre la regola
    il fatto che su un mainframe al mondo ci
    giri linux, non vuol dire che quello non sia
    un sistema ad Hoc
    trovami quell'hw in un negozio dai...
    Il mainframe non è un sistema destinato solo al controllo delle armi nucleari (tra 3 anni venderà quella tecnologia IBM sul mercato). Però i server UNIX virtuali che girano sul mainframe in questione (tecnologia interessante, esistono progetti di virtualizzazione server in UNIX, Linux con il suo ULM è decisamente più avanti di tutti. Perchè non è possibile crearli sotto win*?), sono quelli general pourpouse.



    Come sopra.




    Come la prima risposta e l'ultima.



    perche' l'esercito americano usa BSD per la
    sicurezza e windows per i terminali....
    ma come perche'??
    perche' BSD non lo paga
    e Gates si gonfia le tasche con le icenze...
    cosi' risparmiano sui server e possono
    pagare Mr Microsoft...
    Credo ed è triviale, che i motivi siano diversi; al pentagono non mancano i soldi: oltre il 25% delle tasse dei cittadini USA và alle forze armate.

    Avendo detto che Hotmail non lo utilizzava

    sui firewalls etc., pensavo di essere

    chiaro che mi riferivo ai restanti sistemi

    mission critical. Quindi valgono le stesse

    considerazioni.


    nono
    non dire cazzate
    hai detto e cito
    "Come mai nessun portale utilizza windows?"
    ti e' stato risposto che Msn.com,
    microsoft.com, msdn.microsoft.com usano
    windows server 2003 e IIS6
    e da molto tempo
    e non sono mai stati bucati
    e poi quando mai un server web e' mission
    critical?
    mission critical e' un sistema di puntamento
    per le testate nucleari, non un server
    web...
    per quelli basta un po' di ridondanza per
    evitare che se se ne rompe uno il servizio
    si intrerrompa
    a meno che la sfiga non voglia che si
    rompano tutti insiemeMa và rapportato ai portali: è chiaro che al pentagono non giudicano mission critical il loro portale; ma i sistemi di controllo e puntamento armi nucleari; ma a Yahoo!!?Cmq, non dicevo che un server web è mission critical, semmai che i servizi di firewalling e cluster sono mission critical in un portale.

    Chissà perchè con FreeBSD non ci
    riescono).




    ahahaha
    ignoranza rulez!!!
    il problema si dns di microsoft fu causato
    da un'errata progettazione della rete
    il servizio DNS ha continuato a funzionare
    benissimo, ma la sottorete su cui si
    trovavano tutti i server dns fu isolata
    sfruttando un bug nel software dei router
    (su cui non gira certo windows)
    se i dns fossero stati su sottreti diverse
    nessuno avrebbe notato il problema
    ma tant e'Al di là del fatto (ivi riportato) che ha determinato il cambiamento, i server DNS di M$ sono stati aggrediti e mandati giù più volte. Al max. gli attacchi precedenti determinavano rallentamenti, poichè non era buttato giù tutto il sistema.E cmq non intendevo descrivere il motivo (ultimo) che ha portato al cambiamento.
    far fud su MS fa sempre sentire veri hacker
    ed esperti
    No, il cambiamento l'ha fatto M$ (appalto esterno) quindi lei ha giudicato FreeBSD meglio come sistema nel DNS (stabilità e sicurezza) del suo win2000, non è fud.



    Come mai nessuna centrale nucleare è



    controllata da windows?





    Le conosci tutte, ovviamente.




    1)Fai una ricerca su google, non risulta

    nessun utilizzo di win* come sistema per
    il

    controllo delle centrali nucleari. Al max.

    come client d'interfaccia ai sistemi di

    controllo.

    a parte che non le trovi su google queste
    cose
    comuqnue non c'e' manco linux
    e manco BSD se e' per quello
    almeno non bsd quello che scarico da internet
    Difatti, generalmente oltre all'o.s. entra anche il sw, e in questo campo le varie compagnie: Sun, etc. l'hanno sviluppato per i suoi o.s. Io intendevo che non c'è win*, mentre degli UNIX anche se non open vi sono.

    2)Fermilab e CERN che hanno dei collettori

    nucleari (visto che studio fisica qualcosa

    sulle problematiche le saprei) utilizzano

    UNIX e i loro test hanno scartato e

    sconsigliato windows per il controllo dei

    collettori nucleari e subatomici.



    ma sticazzi!
    io a casa mica c'ho la centrale atomica
    e spero di non doverci entrare mai
    quante centrali atomiche ci son al mondo?
    e quanti siti web?
    se dovessi fare soldi (l'obbiettivo di
    qualsiasi societa') quale mercato
    sceglieresti?
    Le soluzioni che propongono al Fermilab.


    Perché aderisce agli standard, oltre a


    contribuire a definirne dei nuovi




    Gli standard che contribuisce a creare
    sono

    i suoi per renderli de facto ed
    estromettere

    i concorrenti.

    si dal il caso che non tutte le rfc siano
    standard
    ma spesso sono draft universalmente accettati
    il prtocollo irc non e' uno standard
    Ho sbagliato, era corretto: M$ aderisce anche a degli standard, oltre ad imporne in alcuni campi, i suoi de facto. SEGUE --------------------






  • BSD_like scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    Dividerò la risposta, perchè PI non mi consente di metterla in un unico post.Scritto da: Anonimo

    1) Anche *BSD (sopratutto FreeBSD), Linux,

    Solaris, etc, nascono come sistemi general

    pourpouse. Hanno il solo innegabile

    vantaggio di poter essere adattati

    (sicuramente mooooolto più di windows) di

    più e meglio a situazioni particolari.

    I test (me ne ricordo 1 al CERN) per

    utilizzare win* nelle mission critical dei

    suddetti ist. sono stati fatti dagli
    stessi:

    risultato negativo.



    maddai freebsd general purpose
    ma se e' cosi facile adattarlo, allora
    perche' FREEBSD non ha sfondato, nonostante
    sia GRATIS???
    perche' freebsd _non_ e' general purpose
    nonostante potrebbe esserlo
    windows invece puo' usarlo anche mia nonna
    e lo puo' usare perche' lo trova
    preinstallato, esattamente come succede con
    un apple
    OSX e' un BSD generla purpose, non FREEBSD
    finche' i programmatori faranno tool per
    programmatori, il general purpose puoi
    scordartelo
    adesso dimmi che il meccanismo dei ports e'
    intuitivo..
    Sai la differenza tra general pourpouse e user-fryendly?Mai detto che che FreeBSD sia intuitivo o user fryendly, ho detto che è general pourpouse.

    È stata portata su windows i web server,

    cioè la parte non critical (almeno
    rispetto

    al firewalls e al cluster), grazie a 2

    fattori: cluster load balancing Solaris
    (Sun

    detiene la migliore tecnologia nel
    campo), e

    stack TCP/IP preso e d implementato da

    FreeBSD.

    certo
    tu lavori in hotmail e puoi smentire con
    autorevolezza i comunicati MS
    sei credibile come una banconota da 2 euro...
    1) i comunicati M$ (sono apparsi anche su PI) dicono espressamente che win2000 è presente nei web server ad hotmail. Io mi riferivo agli altri servizi.http://daily.daemonnews.org/view_story.php3?story_id=1153http://www.geocrawler.com/mail/thread.php3?subject=Solaris+calls+Hotmail+shots+for+Microsoft&list=146I web server win2000 sono in nodi di cluster balancing grazie a tecnologia Sun.

    A parte lo stack (che non è l'unico ad

    avere), senza i cluster ad alta
    affidabilità

    e load balancing UNIX (Solaris) win*
    ancora

    non poteva stare ad Hotmail, nemmeno sui
    web

    server (ma Sun non era la nemica?).





    ma quando le grandi aziende sono nemiche?
    ancora credete alle favole?
    la finta concorrenza che si fanno serve solo
    a tenere alto il livello dei prezzi
    a non farsi troppo male a vicenda...
    abitate proprio sulla montagna del sapone
    ma non vedi che stanno tutte attente a non
    rosicchiare una lo spazio dell'altra?
    Ma non vedi che stanno cavalcando linux per
    addomesticarlo e fare in modo che non
    diventi un'arma per farle sparire tutte?
    Per Ibm e sun tanto l'importante e' vendere
    HW
    Per MS l'importante e' che linux non sfondi
    sull'x86 e sul prossimo IA64
    Sun e IBM con le loro campagne martellanti
    gli stanno dando una bella mano
    Se valgono i comunicati M$: Sun è la nemica!Che io ci creda o meno è un'altro discorso.


    Perchè Solaris, True64, AIX, come nascono
    e

    per chi nascono?



    infatti nessuno ce li ha in casa come desktop
    era questo il senso...
    in azienda le segretarie non usano HPUX o
    AIX o Irix
    Come sopra:General pourpouse è diverso da user friendly

    Poi metterò il link che rimanda a SeLinux
    (e

    ai consigli dell'NSA sui sistemi
    operativi).

    Basta sapere che i vecchi cc (common

    criteria) in cui NT non riusciva ad avere
    la

    cert. 4 della rete erano frutto dell'NSA.





    ma sai quanti windows ci saranno in NSA
    a MS che cazzo gliene frega se ci fai il
    server o ci giochi a solitario
    basta che ti vende la licenza!!
    azzardo un ipotesi
    almeno il 50% dei pc in NSA monta windows
    magari lo 0% dei server sara' windows, ma
    dei pc con windows ce ne sono eccome dentro
    quegli uffici
    Chi ha mai detto che come desktop non vi sia win* in NSA, ma anche sicuramente come server: il punto era sui server che l'NSA giudica più importanti.SEGUE ---------------


  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: Anonimo

    A nascondere ci devi andare tu e il vs.

    prodotto che ha l'invidiabile primato del

    record dei bug.

    il vostro :)
    ahahahha
    sindrome da setta eh?
    mai detto che IIS sia il mio server web
    tantomeno il nostro
    io parlo per me, non per un gruppo di
    persone...
    Se lo difendi (parlando per te) è anche tuo

    IIS è alla prima versione ......

    Sono anni che è alla prima versione!

    nel 96 e' uscito IIS 3, con l'option pack 4,
    la prima versione ufficiale con il supporto
    di ASP
    se non sai le cose, non parlare please
    al tempo php non esisteva, su apache ti
    dovevi arrabbattare con le CGI in perl
    io nel 96 gia' usavo apache da tempo (anche
    su linux slackware 1.0) e gia sviluppavo su
    web... tu dove eri?
    Iniziavo a studiare oltre ad informatica Quantisitca QED, QCD, GRT: Quantum Electro DinamycsQuantum Cromo DinamycsGeneral Relativity TheoryGeometria differenzialeAnalisi funzionaleoltre ad utilizzare Linux sui PC x86 nei lab. per i rilevamenti di sorgenti di elettroni, raggi X.

    Intanto la M$ la sempre venduto, non mi
    pare

    si sia fatta scrupoli.

    MS non ha mai venduto IIS
    dove l'hai comprato tu?
    Non compro robaccia; ed è inutile rigirare la cosa con le sottigliezze, te lo fornisce in blunde con il sistema, va bene?

    Siete ridicoli nel voler difendere

    l'indifendibile.

    ancora col voi.. e' una fissa la tua.. dammi
    del tu.. non mi offendo
    cmq.. mai difeso nulla
    si parla di un bug di apache 2 di IERI e
    tu parli dei bug del 96DAL 96, NON DEL 96
    ti rendi conto a che livelli ti poni?
    sei tu a difendere l'indifendibile invece di
    ammettere che un bug di apache 2 e' passato
    sotto silenzio...Perchè dovrei mettermi in un discorso del genere: ho posto l'accento sul fatto che IIS è il sw più bugato, e nel confronto con la storia di Apache ne esce sconfitto.Il TOT. (leggere bene) di bug accumulati in tutte le vers. di IIS dal 96 (non nel 96) a l'anno scorso era di circa 70; quelli di Apache a fine dell'anno scorso erano di 7.Una storia pesantemente diversa.
    che ci vuole ad ammettere la verita'?
    mica ho mai detto che nimda o code red non
    siano mai esistiti
    Ed allora?Che centra con la storia dei 2 sw?

    E tra parentesi, IIS è un prodotto nato

    nell'informatica moderna. Mica con i

    concetti di 30 anni fà.

    appunto
    quindi un prodotto relativamente nuovo
    quindi soggetto ad errori di gioventu'
    mica vorrai dirmi che i primi server web
    fossero perfetti?
    apache sfrutta concetti rodati, ma ormai
    vecchi, che hanno costretto ad una
    riscrittura COMPLETAAnche Apache è stato giovane.Poteva allora collezzionare nel tot. anche lui 70 bug circa nella sua storia; perchè non è cosi?Perchè IIS invece da giovane a vecchio ha collezzionato in tot. 70 bug, mentre Apache da giovane a vecchio circa 10?
    tra l'altro e' singolare come per Unix si
    tiri sempre fuori la storia che ha 30 anni
    di esperienza come vantaggio, mentre
    stavolta per apache 'e uno svantaggioDove stà scritto ciò?Il fatto di avere una storia pesantemente diversa?
    decidi, o l'esperienza contra o non conta
    il fatto che gli sviluppatori di apache non
    si siano aggiornati per tempo alle nuove
    tecnologie e' solo demerito loro.
    Potevano farlo anche da prima...A parte che ciò è falso; il team di Apache è da molto prima di IIS 6 che porta avanti progetti di rinnovamento di Apache; la differenza è che lo rilasciano molto più tardi (a parità di tecnologie introdotte) di IIS. Ciò perchè vogliono mantenere il primato storico di essere meno bugati.Daltronde non occorre un genio per sapere che più lunga è la fase di progettazzione, d'implementazione del codice, di BETA tester, di prove, etc., più il prodotto sarà meno bugato.Un esempio: nel 2001 NetBSD su 4 CD di sw, ha avuto il primato di avere solo 6 bug. E generalmente i BSD soffrono di pochi bug; miracolo? No più semplicemente prendono il sw più attempato e più pachato rispetto anche alle distro Linux come Debian (che già ha sw meno giovane di Mdk o Red Hat).


    Il pregio dei prodotti come Apache è che
    per

    l'appunto non ti rilasciano nulla finchè
    non

    sono sicuri e finchè non sono soddisfatti

    dell'ottimizzazione raggiunta.

    Bella scusa....
    2.0.44 per me vuol dire 44 aggiornamenti di
    una versione che dovrebbe essere stabile
    dopo 4 anni di lavoro
    allora come fai a dire che dal 96 apache ha
    avuto solo 6 bug?
    perche' sei un bugiardo, tu si mistificatore
    della realta'
    io mica ho mai detto che IIS non ha bug
    Ho solo detto che e' sbagliato confrontare
    apache del 96 con IIS del 96Tu non sarai bugiardo ma sicuramente hai bisogno di qualcuno che legga al posto tuo (almeno spero sia cosi, altrimenti per le bugie dovresti andare in galera.NON HO MAI DETTO CHE APACHE DEL 96 HA AVUTO SOLO 6 BUG E IIS NEL 96 CIRCA 70 BUG. MAI!!!!!LEGGI BENE.HO DETTO CHE APACHE DAL (DAL) 96 A L'ANNO SCORSO (CIOÈ IN TOT.) HA AVUTO IN TOT. (IL TOT DI TUTTE LE VARIE VERS. DI APACHE CHE SI SONO SUCCEDUTE) 7 BUG; IIS DAL 96 A FINE ANNO SCORSO HA AVUTO IN TOT (IL TOT DI TUTTE LE VARIE VERS. DI IIS CHE SI SONO SUCCEDUTE)CIRCA 70 BUG.Spero ora leggerai meglio.
    e' come far fare una gara di braccio di
    ferro tra un bambino di 5 anni e uno che ne
    ha 20...
    capisci la metafora o ti devo spiegare anche
    questa?Anche Apache è stato bambino; e il tot. sia di Apache sia di IIS comprende anche la fase in cui erano in fasce.Nel corso della loro vita i 2 hanno accumulato in TOT. un numero differente di bug.
    capisci la metafora o ti devo spiegare anche
    questa? Forse devi spiegare a te questa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...

    1) Anche *BSD (sopratutto FreeBSD), Linux,
    Solaris, etc, nascono come sistemi general
    pourpouse. Hanno il solo innegabile
    vantaggio di poter essere adattati
    (sicuramente mooooolto più di windows) di
    più e meglio a situazioni particolari.
    I test (me ne ricordo 1 al CERN) per
    utilizzare win* nelle mission critical dei
    suddetti ist. sono stati fatti dagli stessi:
    risultato negativo.
    maddai freebsd general purposema se e' cosi facile adattarlo, allora perche' FREEBSD non ha sfondato, nonostante sia GRATIS???perche' freebsd _non_ e' general purposenonostante potrebbe esserlowindows invece puo' usarlo anche mia nonnae lo puo' usare perche' lo trova preinstallato, esattamente come succede con un appleOSX e' un BSD generla purpose, non FREEBSDfinche' i programmatori faranno tool per programmatori, il general purpose puoi scordarteloadesso dimmi che il meccanismo dei ports e' intuitivo..
    È stata portata su windows i web server,
    cioè la parte non critical (almeno rispetto
    al firewalls e al cluster), grazie a 2
    fattori: cluster load balancing Solaris (Sun
    detiene la migliore tecnologia nel campo), e
    stack TCP/IP preso e d implementato da
    FreeBSD.certo tu lavori in hotmail e puoi smentire con autorevolezza i comunicati MSsei credibile come una banconota da 2 euro...
    A parte lo stack (che non è l'unico ad
    avere), senza i cluster ad alta affidabilità
    e load balancing UNIX (Solaris) win* ancora
    non poteva stare ad Hotmail, nemmeno sui web
    server (ma Sun non era la nemica?).
    ma quando le grandi aziende sono nemiche?ancora credete alle favole?la finta concorrenza che si fanno serve solo a tenere alto il livello dei prezzia non farsi troppo male a vicenda...abitate proprio sulla montagna del saponema non vedi che stanno tutte attente a non rosicchiare una lo spazio dell'altra?Ma non vedi che stanno cavalcando linux per addomesticarlo e fare in modo che non diventi un'arma per farle sparire tutte?Per Ibm e sun tanto l'importante e' vendere HWPer MS l'importante e' che linux non sfondi sull'x86 e sul prossimo IA64Sun e IBM con le loro campagne martellanti gli stanno dando una bella mano
    Perchè Solaris, True64, AIX, come nascono e
    per chi nascono?
    infatti nessuno ce li ha in casa come desktopera questo il senso...in azienda le segretarie non usano HPUX o AIX o Irix
    Poi metterò il link che rimanda a SeLinux (e
    ai consigli dell'NSA sui sistemi operativi).
    Basta sapere che i vecchi cc (common
    criteria) in cui NT non riusciva ad avere la
    cert. 4 della rete erano frutto dell'NSA.
    ma sai quanti windows ci saranno in NSAa MS che cazzo gliene frega se ci fai il server o ci giochi a solitariobasta che ti vende la licenza!!azzardo un ipotesialmeno il 50% dei pc in NSA monta windowsmagari lo 0% dei server sara' windows, ma dei pc con windows ce ne sono eccome dentro quegli uffici
    Notizia dell'anno scorso, apparsa anche su
    RAI3 TGLeonardo:
    IBM venderà il suo nuovo mainframe (nuove
    tecnologie) al pentagono per il controllo
    delle armi nucleari (per 3 anni IBM non
    potrà vendere queste tecnologie all'esterno
    del pentagono). Il "bambino" si occuperà di
    creare numerosi server virtuali UNIX per la
    sicurezza ed il controllo delle armi
    nucleari.
    ma porca trota!!!IBM vende un nuovo mainframe e tu mi parli di sistemi NON ad hoc?ce n'e' un solo esemplare di quel mainframe!!!!!ma che cazzo di esempi fai?l'eccezione conferma sempre la regolail fatto che su un mainframe al mondo ci giri linux, non vuol dire che quello non sia un sistema ad Hoctrovami quell'hw in un negozio dai...

    Come sopra.


    Come la prima risposta e l'ultima.
    perche' l'esercito americano usa BSD per la sicurezza e windows per i terminali....ma come perche'??perche' BSD non lo pagae Gates si gonfia le tasche con le icenze...cosi' risparmiano sui server e possono pagare Mr Microsoft...
    Avendo detto che Hotmail non lo utilizzava
    sui firewalls etc., pensavo di essere
    chiaro che mi riferivo ai restanti sistemi
    mission critical. Quindi valgono le stesse
    considerazioni.nononon dire cazzatehai detto e cito"Come mai nessun portale utilizza windows?"ti e' stato risposto che Msn.com, microsoft.com, msdn.microsoft.com usano windows server 2003 e IIS6e da molto tempoe non sono mai stati bucatie poi quando mai un server web e' mission critical?mission critical e' un sistema di puntamento per le testate nucleari, non un server web...per quelli basta un po' di ridondanza per evitare che se se ne rompe uno il servizio si intrerrompaa meno che la sfiga non voglia che si rompano tutti insieme
    Chissà perchè con FreeBSD non ci riescono).
    ahahahaignoranza rulez!!!il problema si dns di microsoft fu causato da un'errata progettazione della reteil servizio DNS ha continuato a funzionare benissimo, ma la sottorete su cui si trovavano tutti i server dns fu isolata sfruttando un bug nel software dei router (su cui non gira certo windows)se i dns fossero stati su sottreti diverse nessuno avrebbe notato il problemama tant e'far fud su MS fa sempre sentire veri hacker ed esperti


    Come mai nessuna centrale nucleare è


    controllata da windows?



    Le conosci tutte, ovviamente.


    1)Fai una ricerca su google, non risulta
    nessun utilizzo di win* come sistema per il
    controllo delle centrali nucleari. Al max.
    come client d'interfaccia ai sistemi di
    controllo.a parte che non le trovi su google queste cosecomuqnue non c'e' manco linuxe manco BSD se e' per quelloalmeno non bsd quello che scarico da internet
    2)Fermilab e CERN che hanno dei collettori
    nucleari (visto che studio fisica qualcosa
    sulle problematiche le saprei) utilizzano
    UNIX e i loro test hanno scartato e
    sconsigliato windows per il controllo dei
    collettori nucleari e subatomici.
    ma sticazzi!io a casa mica c'ho la centrale atomicae spero di non doverci entrare maiquante centrali atomiche ci son al mondo?e quanti siti web?se dovessi fare soldi (l'obbiettivo di qualsiasi societa') quale mercato sceglieresti?

    Perché aderisce agli standard, oltre a

    contribuire a definirne dei nuovi


    Gli standard che contribuisce a creare sono
    i suoi per renderli de facto ed estromettere
    i concorrenti.si dal il caso che non tutte le rfc siano standardma spesso sono draft universalmente accettatiil prtocollo irc non e' uno standard
    Poi nel caso del *BSD non si limita ad
    aderire agli standard, ma prende (in modo
    più o meno marcato) il codice e l'iplementa
    nel suo o.s. Anche gli altri fanno lo
    stesso, anzi di più (Solaris, MacOS X,
    etc.), ma questi sono UNIX, windows no. e quindi?la
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......

    A nascondere ci devi andare tu e il vs.
    prodotto che ha l'invidiabile primato del
    record dei bug.il vostro :)ahahahhasindrome da setta eh?mai detto che IIS sia il mio server webtantomeno il nostroio parlo per me, non per un gruppo di persone...
    IIS è alla prima versione ......
    Sono anni che è alla prima versione!nel 96 e' uscito IIS 3, con l'option pack 4, la prima versione ufficiale con il supporto di ASPse non sai le cose, non parlare pleaseal tempo php non esisteva, su apache ti dovevi arrabbattare con le CGI in perlio nel 96 gia' usavo apache da tempo (anche su linux slackware 1.0) e gia sviluppavo su web... tu dove eri?
    Intanto la M$ la sempre venduto, non mi pare
    si sia fatta scrupoli.MS non ha mai venduto IISdove l'hai comprato tu?
    Siete ridicoli nel voler difendere
    l'indifendibile.ancora col voi.. e' una fissa la tua.. dammi del tu.. non mi offendocmq.. mai difeso nullasi parla di un bug di apache due di IERI e tu parli dei bug del 96ti rendi conto a che livelli ti poni?sei tu a difendere l'indifendibile invece di ammettere che un bug di apache 2 e' passato sotto silenzio...che ci vuole ad ammettere la verita'?mica ho mai detto che nimda o code red non siano mai esistiti
    E tra parentesi, IIS è un prodotto nato
    nell'informatica moderna. Mica con i
    concetti di 30 anni fà.appuntoquindi un prodotto relativamente nuovoquindi soggetto ad errori di gioventu'mica vorrai dirmi che i primi server web fossero perfetti?apache sfrutta concetti rodati, ma ormai vecchi, che hanno costretto ad una riscrittura COMPLETAtra l'altro e' singolare come per Unix si tiri sempre fuori la storia che ha 30 anni di esperienza come vantaggio, mentre stavolta per apache 'e uno svantaggiodecidi, o l'esperienza contra o non contail fatto che gli sviluppatori di apache non si siano aggiornati per tempo alle nuove tecnologie e' solo demerito loro.Potevano farlo anche da prima...
    Il pregio dei prodotti come Apache è che per
    l'appunto non ti rilasciano nulla finchè non
    sono sicuri e finchè non sono soddisfatti
    dell'ottimizzazione raggiunta.Bella scusa....2.0.44 per me vuol dire 44 aggiornamenti di una versione che dovrebbe essere stabile dopo 4 anni di lavoroallora come fai a dire che dal 96 apache ha avuto solo 6 bug?perche' sei un bugiardo, tu si mistificatore della realta'io mica ho mai detto che IIS non ha bugHo solo detto che e' sbagliato confrontare apache del 96 con IIS del 96e' come far fare una gara di braccio di ferro tra un bambino di 5 anni e uno che ne ha 20...capisci la metafora o ti devo spiegare anche questa?
  • BSD_like scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: BSD_like

    Se fosse vero, come mai CERN, NASA,

    Fermilab, dove vi sono le peggiori mission

    critical del mondo non utilizzano windows?

    Semplice: "not invented here". Oppure perché
    Windows nasce come sistema general purpose
    per le aziende e quindi potrebbe non avere
    alcune caratteristiche adatte ai centi di
    calcolo. Ma questo non significa che non sia
    stabile o affidabile.
    1) Anche *BSD (sopratutto FreeBSD), Linux, Solaris, etc, nascono come sistemi general pourpouse. Hanno il solo innegabile vantaggio di poter essere adattati (sicuramente mooooolto più di windows) di più e meglio a situazioni particolari.I test (me ne ricordo 1 al CERN) per utilizzare win* nelle mission critical dei suddetti ist. sono stati fatti dagli stessi: risultato negativo.


    Come mai hotmail utilizza FreeBSD

    (firewalls) e Solaris (cluster load

    balancing)?

    Perché è nato lì sopra? Comunque buona parte
    è stata portata su Windows.
    È stata portata su windows i web server, cioè la parte non critical (almeno rispetto al firewalls e al cluster), grazie a 2 fattori: cluster load balancing Solaris (Sun detiene la migliore tecnologia nel campo), e stack TCP/IP preso e d implementato da FreeBSD.A parte lo stack (che non è l'unico ad avere), senza i cluster ad alta affidabilità e load balancing UNIX (Solaris) win* ancora non poteva stare ad Hotmail, nemmeno sui web server (ma Sun non era la nemica?).

    Come mai non è possibile fare un cluster

    parallelo con windows?

    Perché Windows nasce come sistema operativo
    per le aziende, non come sistema per i
    centri di di ricerca.
    Perchè Solaris, True64, AIX, come nascono e per chi nascono?

    Possiamo continuare?

    Come mai non è utilizzato windows alla
    CIA,

    NSA?

    Meno male che ci lavori tu, così puoi
    testimoniarci la cosa.
    Poi metterò il link che rimanda a SeLinux (e ai consigli dell'NSA sui sistemi operativi). Basta sapere che i vecchi cc (common criteria) in cui NT non riusciva ad avere la cert. 4 della rete erano frutto dell'NSA.

    Come mai non è utilizzato windows per il

    controllo delle armi nucleari?

    Perché per fare quello c'è bisogno di
    sistemi modificati ad hoc.
    Notizia dell'anno scorso, apparsa anche su RAI3 TGLeonardo:IBM venderà il suo nuovo mainframe (nuove tecnologie) al pentagono per il controllo delle armi nucleari (per 3 anni IBM non potrà vendere queste tecnologie all'esterno del pentagono). Il "bambino" si occuperà di creare numerosi server virtuali UNIX per la sicurezza ed il controllo delle armi nucleari.

    Come mai l'esercito USA preferisce
    affidarsi

    per la sicurezza a OpenBSD e non a
    windows?

    Come sopra.
    Come la prima risposta e l'ultima.

    Come mai nessun portale utilizza windows?

    Ah no?
    1. Windows è il sistema operativo più usato
    su internet. Spesso si usa Apache su Windows
    ma Windows ha il primato come SO
    2. Il portale Microsoft, che è uno dei primi
    in quanto a visitatori al giorno (e uno dei
    più attaccati dagli hacker) è su Windows. O
    metti in dubbio anche quello.
    Avendo detto che Hotmail non lo utilizzava sui firewalls etc., pensavo di essere chiaro che mi riferivo ai restanti sistemi mission critical. Quindi valgono le stesse considerazioni.Anche per i server M$ che oltre a firewalls, clusters (già i sistemi M$ non sono studiati per ciò, chissà perchè Solaris si), etc.; aggiungi anche i server DNS (ad hotmail già si sapeva, ma in questo caso la colpa non è del sistema win2000, ma degli hack e crack cattivoni che si divertivano a buttarli giù. Chissà perchè con FreeBSD non ci riescono).

    Come mai nessuna centrale nucleare è

    controllata da windows?

    Le conosci tutte, ovviamente.
    1)Fai una ricerca su google, non risulta nessun utilizzo di win* come sistema per il controllo delle centrali nucleari. Al max. come client d'interfaccia ai sistemi di controllo.2)Fermilab e CERN che hanno dei collettori nucleari (visto che studio fisica qualcosa sulle problematiche le saprei) utilizzano UNIX e i loro test hanno scartato e sconsigliato windows per il controllo dei collettori nucleari e subatomici.

    Come mai M$ pur avendo uno stuolo di

    ingegneri informatici per la parte

    tecnologica preferisce prendere
    adattandolo

    dai *BSD (TCP/IP, telnet, ftp, raid, ...)?

    Perché aderisce agli standard, oltre a
    contribuire a definirne dei nuovi
    Gli standard che contribuisce a creare sono i suoi per renderli de facto ed estromettere i concorrenti.Poi nel caso del *BSD non si limita ad aderire agli standard, ma prende (in modo più o meno marcato) il codice e l'iplementa nel suo o.s. Anche gli altri fanno lo stesso, anzi di più (Solaris, MacOS X, etc.), ma questi sono UNIX, windows no.



    Se hai un'azienda prima di scegliere il

    sistema per il tuo business, invece di

    guardare a quello che fà piacere all'ut.
    con

    le sue schermate colorate, guarda ai
    sistemi

    che vengono usati nelle mission critical

    vere come quelle sopra.

    Qui siamo d'accordo. Solo che la tua
    conclusione è che Microsoft sia esclusa a
    priori. Invece io penso che, proprio per
    quello, Microsoft sia un leader di mercato.Il punto è che "pur non essendo sistemi general pourpouse" i concorrenti UNIX di win*, sarà strano ma possono essere utilizzati sia per quelle applicazioni, sia come sistemi general pourpouse.Toh, ti scrivo da un o..s Linux, che controlla:Scanner Epson,Web Cam LogitechUPSmastrerizzatoreCDAltoparlantischeda TV PCIcontroller RAIDCi si possono vedere anche i DVD, i DiVX, ascoltare mp3, ogg, etc. Proprio come un sistema general pourpouse.E non ci crederai ma vi sono nel sistema anche OpenBSD, NetBSD, FreeBSD e QNX. Tutti sistemi dedicati da non poter essere utilizzati in quest'ambito.
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    A nascondere ci devi andare tu e il vs. prodotto che ha l'invidiabile primato del record dei bug.IIS è alla prima versione ......Sono anni che è alla prima versione!Intanto la M$ la sempre venduto, non mi pare si sia fatta scrupoli.Siete ridicoli nel voler difendere l'indifendibile.E tra parentesi, IIS è un prodotto nato nell'informatica moderna. Mica con i concetti di 30 anni fà.Il pregio dei prodotti come Apache è che per l'appunto non ti rilasciano nulla finchè non sono sicuri e finchè non sono soddisfatti dell'ottimizzazione raggiunta.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......

    Non tengo più conto dei numeri; però ricordo
    bene (e l'avevo postato più volte, come
    prima di me altri ut., pubblicando la lista
    dei bug scoperti fin'ora) che dal 96 anel 96 IIS era alla versione 3, in pratica la prima usabile...perche' non parliamo di apache 2, che non e' apache, ma un nuovo progetto con il nome di apache?sono _4_ ANNI che lo stanno sviluppando e ancora non e' consigliato da mettere in produzioneil tutto solo per aggiungere il multithreading necessario per sfruttare il supporto SMP, cosa che quasi tutti gli altri server web, compreso IIS, supportano dalla loro prima versionema vatti a nascondere!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Microsoft sta avanzando a passi da gigante

    Chiamo a testimoniare netcraft !e cosa dice netcraft, lo sai?che il 60% dei server web e' APACHE non linuxe che IIS e' al 25% e IIS invece vuol dire SOLO windowsquindi windows e' certamente oltre il 25% dei server web (perche' apache potrebbe voler dire windows)il che lo porta tra le prime posizioni come numero di installazionicome minimo 1 server web su 4 e' windowsdi linux si puo' dire altrettanto?
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......


    state certi

    che i sistemi server di MS diventeranno
    fra

    pochi anni tecnicamente migliori di

    linux/unix !

    quindi ora meglio usare linux/unix... se
    trollate siate coerenti per favore, senno
    non c'e gusto.mi dispiace, ma qui il troll sei tuneanche una negazione sai fare!diventeranno migliori, non vuol dire che ora siano peggio.Potrebbero essere anche pari.Lo so che l'italiano e' difficile, ma impegnandoti potevi arrivarci anche tu.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...

    Se fosse vero, come mai CERN, NASA,
    Fermilab, dove vi sono le peggiori mission
    critical del mondo non utilizzano windows?sai dire solo le solite 4 cazzatecome mai con una ferrari non puoi arare i campi?come mai con una ferrari non puoi trasportare 8 tonnellate di roba?come mai con un camion non puoi vincere un gran premio di formula 1?e come mai di fermilab ce n'e' uno solo mentre di pc domestici/soho ce ne sono centinaia di milioni?dovessi fare soldi a cosa punteresti?a una singola installazione, seppur di prestigio, o a tante installazioni ?daialle elementari sono sicuro che hanno insegnato anche a te che mele e pere non si possono sommare.TU le hai finite o stai ancora cercando di capire perche' non si puo' fare?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    - Scritto da: BSD_like
    Se fosse vero, come mai CERN, NASA,
    Fermilab, dove vi sono le peggiori mission
    critical del mondo non utilizzano windows?Semplice: "not invented here". Oppure perché Windows nasce come sistema general purpose per le aziende e quindi potrebbe non avere alcune caratteristiche adatte ai centi di calcolo. Ma questo non significa che non sia stabile o affidabile.
    Come mai hotmail utilizza FreeBSD
    (firewalls) e Solaris (cluster load
    balancing)?Perché è nato lì sopra? Comunque buona parte è stata portata su Windows.
    Come mai non è possibile fare un cluster
    parallelo con windows?Perché Windows nasce come sistema operativo per le aziende, non come sistema per i centri di di ricerca.
    Possiamo continuare?
    Come mai non è utilizzato windows alla CIA,
    NSA?Meno male che ci lavori tu, così puoi testimoniarci la cosa.
    Come mai non è utilizzato windows per il
    controllo delle armi nucleari?Perché per fare quello c'è bisogno di sistemi modificati ad hoc.
    Come mai l'esercito USA preferisce affidarsi
    per la sicurezza a OpenBSD e non a windows?Come sopra.
    Come mai nessun portale utilizza windows?Ah no?1. Windows è il sistema operativo più usato su internet. Spesso si usa Apache su Windows ma Windows ha il primato come SO2. Il portale Microsoft, che è uno dei primi in quanto a visitatori al giorno (e uno dei più attaccati dagli hacker) è su Windows. O metti in dubbio anche quello.
    Come mai nessuna centrale nucleare è
    controllata da windows?Le conosci tutte, ovviamente.
    Come mai M$ pur avendo uno stuolo di
    ingegneri informatici per la parte
    tecnologica preferisce prendere adattandolo
    dai *BSD (TCP/IP, telnet, ftp, raid, ...)?Perché aderisce agli standard, oltre a contribuire a definirne dei nuovi

    Se hai un'azienda prima di scegliere il
    sistema per il tuo business, invece di
    guardare a quello che fà piacere all'ut. con
    le sue schermate colorate, guarda ai sistemi
    che vengono usati nelle mission critical
    vere come quelle sopra.Qui siamo d'accordo. Solo che la tua conclusione è che Microsoft sia esclusa a priori. Invece io penso che, proprio per quello, Microsoft sia un leader di mercato.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: Anonimo
    Microsoft sta avanzando a passi da giganteChiamo a testimoniare netcraft !
  • Anonimo scrive:
    Re: Intanto per ora con IIS6...
    Per la cronaca:Apache dal 96 al 2002: 7 bugIIS dal 96 al 2002: oltre 60 bug.Le mazzate le ha sicuramente sempre date IIS: a quelli che l'hanno installato.
  • BSD_like scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    Se fosse vero, come mai CERN, NASA, Fermilab, dove vi sono le peggiori mission critical del mondo non utilizzano windows?Come mai hotmail utilizza FreeBSD (firewalls) e Solaris (cluster load balancing)?Come mai non è possibile fare un cluster parallelo con windows?Possiamo continuare?Come mai non è utilizzato windows alla CIA, NSA?Come mai non è utilizzato windows per il controllo delle armi nucleari?Come mai l'esercito USA preferisce affidarsi per la sicurezza a OpenBSD e non a windows?Come mai nessun portale utilizza windows?Come mai nessuna centrale nucleare è controllata da windows?Come mai M$ pur avendo uno stuolo di ingegneri informatici per la parte tecnologica preferisce prendere adattandolo dai *BSD (TCP/IP, telnet, ftp, raid, ...)?Se hai un'azienda prima di scegliere il sistema per il tuo business, invece di guardare a quello che fà piacere all'ut. con le sue schermate colorate, guarda ai sistemi che vengono usati nelle mission critical vere come quelle sopra.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    - Scritto da: Anonimo
    Per quanto mi riguarda Microsoft fa prodotti
    che:
    1. abilitano il mio business
    2. mi mettono in condizioni di produrre a
    costi più bassi

    Questo significa che il sig. Gates, mentre
    fa i soldi, li fa fare anche a me.

    Inoltre
    3. sono affidabili e stabili quanto altri
    prodotti
    4. se gestiti in modo corretto sono sicuri
    quanto gli altri prodottiAh, dimenticavo (visto che il post è anonimo posso dirlo)5. se qualcosa di quello che faccio non va, posso anche dare la colpa a Microsoft. Se usassi Linux a chi potrei darla? Tanto dare la colpa a MS è di moda.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    - Scritto da: Anonimo
    ...cari utenti windows chi cavolo ve lo fa
    fare?
    Ma non vi rendete conto che zio Bill si sta
    arricchendo alle vostre spalle?
    Ma vi sembra logico che un'azienda che ha
    qualche cosa come 40 miliardi di dollari di
    cassa, i migliori ingegneri informatici
    (secondo loro), i migliori programmatori
    (secondo loro) e quant'altro non riesca a
    fare dei prodotti:
    a. a buon mercato
    b. facili da usare
    c. sicuri
    d. stabili
    e. affidabiliPer quanto mi riguarda Microsoft fa prodotti che:1. abilitano il mio business2. mi mettono in condizioni di produrre a costi più bassiQuesto significa che il sig. Gates, mentre fa i soldi, li fa fare anche a me.Inoltre3. sono affidabili e stabili quanto altri prodotti4. se gestiti in modo corretto sono sicuri quanto gli altri prodotti
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    - Scritto da: BSD_like
    Non mi pare che ci siano confronti, il
    confronto termina qui: Apache è sicuramente
    mooolto più sicuro di IIS, sicuramente non
    lo è al 100%, ma mi pare che nel campo non
    sia IIS a dover dar lezioni ad Apache.Vogliamo confrontare Apache 2 con IIS 6? Visto che entrambi sono fuori da poco, mi pare un paragone sensato. Più che paragonare i bug dei due mettendoci dentro anche quelli di IIS 4.
  • BSD_like scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    Non tengo più conto dei numeri; però ricordo bene (e l'avevo postato più volte, come prima di me altri ut., pubblicando la lista dei bug scoperti fin'ora) che dal 96 a l'anno scorso IIS aveva accumulato oltre 60 bug; Apache solo 6.Ne sono saltati fuori altri?Bè allora la lista va rinnovata.Ciò significa (mi sbilancio in eccesso) che dal 96 ad oggi Apache ha registrato 10 bug (non controllo); IIS circa 70.Non mi pare che ci siano confronti, il confronto termina qui: Apache è sicuramente mooolto più sicuro di IIS, sicuramente non lo è al 100%, ma mi pare che nel campo non sia IIS a dover dar lezioni ad Apache.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......

    state certi
    che i sistemi server di MS diventeranno fra
    pochi anni tecnicamente migliori di
    linux/unix !quindi ora meglio usare linux/unix... se trollate siate coerenti per favore, senno non c'e gusto.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' P.I. non parla della .......
    BRAVO !!!!APPLAUSI A SCENA APERTA !!!!Non ci vuole niente per capire che qui ci sono solo un ammasso di linari e basta !!!Certo, è facile scagliarsi contro Microsoft e dire che sono degli incompetenti quanto cominci a sentire il fiato al collo dei prodotti MS che diventano sempre + competitivi in ogni fascia di mercato !La verità è che la maggior parte dei linari nn sono disposti ad accettare che Microsoft sta avanzando a passi da gigante.... e se già Windows è inarrivabile da qualunque altro SO come facilità di uso, state certi che i sistemi server di MS diventeranno fra pochi anni tecnicamente migliori di linux/unix !
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...

    Interessante deduzione watson. Infatti
    noialtri invece di aspettare il 2003 ci
    teniamo i nostri uptime dal 96... LOL.ROTFLcome al solito sarai uno di quelli che blateranoe poi dell'uptime del tuo sistemino webbe nonse ne fa nulla nessuno....
  • HackerProf scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    ...saltino fuori con la storia
    dell'uptime


    (dei poveri), si noti che la patch di
    iis


    non necessita di riavvio del server. Il


    servizio viene fermato e riavviato per
    un


    totale di 5 secondi (come da log).



    WOW !! Gia' sento gli "OOooohhhhh !!" e
    gli

    "Aaaaaahhhh !!" di stupore e meraviglia.

    Dai che ce la fai, fra altri 10 anni

    raggiungerete il nostro livello. Di 10
    anni

    fa' :-)

    spero di no viste le varie magre figure di
    alcune distro che appenna uscite subito
    patch a iosa ehehhehehehehheh

    ed il bello che alcune patch riguardavano
    anche il kernel con un bel riavvio finale,
    aahhaahahhahahahhaah


    speriamo di non tornare indietro per
    raggiungere il vostro livello attuale
    ehehehehheheheh

    (win)foreverNon capisco ... voi winzozziani avete sempre grosse crisidi identità scambiate windows per linux... ma ... forsetroppe iconcine da premere menu che appaiono e scompaiono vi danno le allucinazioni ... piu o menol'effetto della mescalina :-)(linux).
  • HackerProf scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo



    ...saltino fuori con la storia dell'uptime
    (dei poveri), si noti che la patch di iis
    non necessita di riavvio del server. Il
    servizio viene fermato e riavviato per un
    totale di 5 secondi (come da log).Lo step successivo e il riavvio della macchina conla relativa formattazione :-)
  • Sarge scrive:
    Re: Ma mi spiegate...
    - Scritto da: Anonimo
    (secondo loro), i migliori programmatori
    (secondo loro) e quant'altro non riesca a
    fare dei prodotti:
    a. a buon mercato
    b. facili da usare
    c. sicuri
    d. stabili
    e. affidabiliPer quanto mi riguarda lo sono.Saluti
  • Anonimo scrive:
    perche' P.I. non parla della .......
    ....... patch di Apache rilasciata ieri ....... e' di parte ???Un problema di vulnerabilità ha costretto i produttori del noto Web server a intervenire con una versione patch. Per la seconda volta nell'arco di due mesi Apache Software Foundation ha rilasciato un upgrade relativo alla diffusa piattaforma di Web serving distribuita in base ai criteri delle licenze open source, avvertendo però che l'uscita è dovuta esclusivamente a una vulnerabilità individuata nell'upgrade precedente. Il difetto è stato risolto in in questa ultima release. Apache 2.0.46 viene ufficialmente definito come ?security and bug fix?: tra i bachi che sono stati riparati c'è una vulnerabilità a livello del modulo mod_dav, che avrebbe potuto essere sfruttato per disabilitare remotamente un server. Mod_dav è il modulo open source che garantisce la compatibilità con i protocolli World Wide Web Distributed Authoring and Versioning (WebDav). Questa estensione di Http consente di editare e gestire remotamente i server Web, attraverso applicazioni di collaborazione remota che rendono molto più facile il lavoro svolto da gruppi di programmatori geograficamente distribuiti. Apache è intervenuta anche su una vulnerabilità di tipo denial of service che colpisce il modulo di autenticazione dell'application server. Sfruttando un baco in uno degli script di configurazione utilizzato da una funzione per la validazione delle password, un aggressore potrebbe successivamente lanciare attacchi Dos che renderebbero impossibile il normale login, anche con userid e password perfettamente autorizzate. Le vulnerabilità colpiscono tutte le versioni di Apache dalla 2.0.37 alla 2.0.45, rilasciata lo scorso aprile (anch'essa per rimediare a una vulnerabilità individuata e denunciata da iDefense).
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    io l'ho installata oggi (la l'MS03-018) su

    alcuni server

    WIN2K-SP3 aggiornati con tutte le patch e

    alla fine

    mi e' stato proposto un reboot, che (aihme

    ho dovuto

    eseguire). Alla faccia dei mesi di uptime

    che ho

    su altri server dotati di differente O.S.


    se non paccavi da anni e ovvio che ti ha
    richiesto il riavvio, ma poi perche parli di
    altri SO, io ho server con altri SO e anche
    loro quando pacco richiedono il riavvio.miiiiiiiii .. a generalizzare siete bravissimi .. i miei piu' sentiti complimenti .. postmaster
  • Anonimo scrive:
    Re: Intanto per ora con IIS6...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Con IIS6 non c'è stata ancora nessuna
    patch

    o aggiornamento di sicurezza e
    sicuramente i

    linari stanno li a gufare !

    Forse il trustworthy computing di
    Microsoft

    sta portando i suoi frutti ???

    Tremate linari tremate !!!


    basta poi confrontare il tutto con le prime
    patch che uscirono per apache 2.0,
    praticamente gia pochi giorni dopo già
    avevamo patch e vermi a iosa.

    IIS 6 dara la mazzata finale alle open
    vaccate web.Ma andatevene a imparare un po' di informatica e smettetela di rompere i coglioni su questo forum
  • Anonimo scrive:
    Re: Ahahahaha!
    - Scritto da: Vaira
    Microsoft ha rilasciato alcune nuove patch
    che pongono fine a problemi vecchi e
    nuovi relativi al proprio Web server
    Internet Information Server (IIS) e ad
    alcune versioni di Windows


    Questa si che è buona!
    :DPerche' ? Il link punta a www.linuxiso.org, e piu' precisamente alla ISO della Debian :-D !
  • Vaira scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    Ma no, le patch per win '95 ed nt4 si sono addirittura azzerate!Che siano questi i so perfetti?
  • Vaira scrive:
    Ahahahaha!
    Microsoft ha rilasciato alcune nuove patch che pongono fine a problemi vecchi e nuovi relativi al proprio Web server Internet Information Server (IIS) e ad alcune versioni di WindowsQuesta si che è buona!:D
  • il_guru scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    grazie trovato :)
  • Anonimo scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    Prova a usare il motore di ricerca di PI... ;-)- Scritto da: il_guru
    cosa è IIS Lockdown Tool ?
  • il_guru scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    cosa è IIS Lockdown Tool ?
  • Anonymous scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    - Scritto da: Anonimo
    Un'altra è quella di mettere le interfaccine
    "punta&clicca" sui server.
    In questo modo un branco impressionante di
    "utonti" abbagliati dall'apparente
    semplicità di utilizzo (abbondantemente
    pubblicizzata da MS, vedi anche l'ultima
    campagna per win server 2003) si è messo in
    testa di sapere amministrare server e reti
    complesse Ma quelli esistono anche con linux..il piu' delle volte capita che in un ufficio chi ne capisce di piu' di pc faccia anche un po' da amministratore, _aiutato e non abbagliato_ dalla semplicita' di configurazione/gestione.Sono i ragazzini quelli che si credono super admin se installano windows 2000 server.Se si devono amministrare "reti complesse", o si hanno le capacita' o non si va da nessuna parte, quindi se parli di "reti complesse" gia' li' gli incompetenti sono tagliati fuori.
    ..... generando casini disumani
    (vedi i vari incidenti con code-red, nimda e
    SQ-hell) !Non so se eri ironico o cosa, sarei propenso a darti fiducia ma leggendo tuo post qualche dubbio mi viene...Anonymous
  • Anonimo scrive:
    Ma mi spiegate...
    ...cari utenti windows chi cavolo ve lo fa fare?Ma non vi rendete conto che zio Bill si sta arricchendo alle vostre spalle?Ma vi sembra logico che un'azienda che ha qualche cosa come 40 miliardi di dollari di cassa, i migliori ingegneri informatici (secondo loro), i migliori programmatori (secondo loro) e quant'altro non riesca a fare dei prodotti: a. a buon mercatob. facili da usarec. sicurid. stabilie. affidabili
  • Anonimo scrive:
    Re: Intanto per ora con IIS6...
    SI!open deve morire e linux anche.ZioBill- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Con IIS6 non c'è stata ancora nessuna
    patch

    o aggiornamento di sicurezza e
    sicuramente i

    linari stanno li a gufare !

    Forse il trustworthy computing di
    Microsoft

    sta portando i suoi frutti ???

    Tremate linari tremate !!!


    basta poi confrontare il tutto con le prime
    patch che uscirono per apache 2.0,
    praticamente gia pochi giorni dopo già
    avevamo patch e vermi a iosa.

    IIS 6 dara la mazzata finale alle open
    vaccate web.
  • Anonimo scrive:
    Re: Intanto per ora con IIS6...
    - Scritto da: Anonimo
    Con IIS6 non c'è stata ancora nessuna patch
    o aggiornamento di sicurezza e sicuramente i
    linari stanno li a gufare !
    Forse il trustworthy computing di Microsoft
    sta portando i suoi frutti ???
    Tremate linari tremate !!!basta poi confrontare il tutto con le prime patch che uscirono per apache 2.0, praticamente gia pochi giorni dopo già avevamo patch e vermi a iosa.IIS 6 dara la mazzata finale alle open vaccate web.
  • JP scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool

    Vedi il problema di Windows ?

    Una cosa è semplificare l'uso dei PC desktop
    per permettere a tutti di riuscire ad usare
    un personal computer.
    Un'altra è quella di mettere le interfaccine
    "punta&clicca" sui server.
    In questo modo un branco impressionante di
    "utonti" abbagliati dall'apparente
    semplicità di utilizzo (abbondantemente
    pubblicizzata da MS, vedi anche l'ultima
    campagna per win server 2003) si è messo in
    testa di sapere amministrare server e reti
    complesse ..... generando casini disumani
    (vedi i vari incidenti con code-red, nimda e
    SQ-hell) !Mi trovi pianamente daccordo a metà (vedi Trapattoni): cioè secondo me esisterà sempre gente che si spaccia per "super admin" o "super developer enterprise" indipendemente dal sistema operativo (è vero che nella maggior parte dei casi sono curriculum pieni di M$...). Il fatto principale e che c'è gente, e ce ne sarà sempre, che non sa distinguere un vero professionista da un cliccatore. Questo avviene specialmente nelle società di body renting (o rental): gente con poca cultura informatica fornisce consulenti, che il giorno prima facevano gli imbianchini, a grandi società.Questo problema secondo me affliggerà anche Linux.I Big e non che stanno investendo su Linux non credo che creeranno degli strumenti di amministrazione per i loro prodotti solamente attaverso la console. Quando Linux prenderà "fortemente" piede, e lo farà, vedrai che si riempirà per bene di interfacce utente (non che oggi non le abbia) con le dovute conseguenze.JP
  • Anonimo scrive:
    Intanto per ora con IIS6...
    Con IIS6 non c'è stata ancora nessuna patch o aggiornamento di sicurezza e sicuramente i linari stanno li a gufare !Forse il trustworthy computing di Microsoft sta portando i suoi frutti ???Tremate linari tremate !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: JP

    Ma vi fa schifo? Boh...



    JP

    no: non lo sanno usare. un check di troppo e
    non va più niente... ok, rimettiamo le cose
    come prima e facciamo finta di nulla, và.
    Vedi il problema di Windows ?Una cosa è semplificare l'uso dei PC desktop per permettere a tutti di riuscire ad usare un personal computer.Un'altra è quella di mettere le interfaccine "punta&clicca" sui server.In questo modo un branco impressionante di "utonti" abbagliati dall'apparente semplicità di utilizzo (abbondantemente pubblicizzata da MS, vedi anche l'ultima campagna per win server 2003) si è messo in testa di sapere amministrare server e reti complesse ..... generando casini disumani (vedi i vari incidenti con code-red, nimda e SQ-hell) !L'informatica "professionale" deve rimanere "complessa" in modo che solo i veri professionisti, che si sono fatti un "mazzo tanto" a studiarla, con tanto di certificazioni etc., potranno metterci le mani sopra.Scusatemi lo sfogo ma non ne posso più di fare colloqui a ragazzetti appena usciti dai licei che credono di essere maghi del "compiuter" perchè hanno due PC in rete a casa !(almeno quelli che escono da un ITI ad indirizzo informatico qualcosa hanno imparato !).
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo

    WOW !! Gia' sento gli "OOooohhhhh !!" e
    gli

    "Aaaaaahhhh !!" di stupore e meraviglia.

    Dai che ce la fai, fra altri 10 anni

    raggiungerete il nostro livello. Di 10
    anni

    fa' :-)

    spero di no viste le varie magre figure di
    alcune distro che appenna uscite subito
    patch a iosa ehehhehehehehheh Ma che pero' non fanno rallentare la macchina oppure non bloccano la connessione ad internet oppure non necessitano reboot. ehehhehehehehheh , ora chi e' che ride ?
    ed il bello che alcune patch riguardavano
    anche il kernel con un bel riavvio finale,
    aahhaahahhahahahhaah aahhaahahhahahahhaah ... quali ? Non me ne viene in mente nessuna. Inoltre, sapresti citarmi una patch del kernel di Windows che non necessita riavvio ? Poco ci manca che voi Windowsauri dovete riavviare quando cambiate il colore dello sfondo, aahhaahahhahahahhaah
    speriamo di non tornare indietro per
    raggiungere il vostro livello attuale
    ehehehehhehehehIo invece ve lo augoro di cuore, in fondo sono buono, ehehehehheheheh
  • JP scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: JP

    Ma vi fa schifo? Boh...



    JP

    Lockdown+urlscan, aggiungerei. :)Microsoft Security Bulletin MS03-018----------------------------------------------------Does the IIS Lockdown Tool block this attack?Yes ? by default the IIS Lockdown tool will remove the SSINC script map.Jp
  • JP scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: JP

    Ma vi fa schifo? Boh...



    JP

    no: non lo sanno usare. un check di troppo e
    non va più niente... ok, rimettiamo le cose
    come prima e facciamo finta di nulla, và.
    Poveracci...Jp
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...

    spero di no viste le varie magre figure di
    alcune distro che appenna uscite subito
    patch a iosa ehehhehehehehheh
    trollallero... dati!!! link!!! qcs!!!
    ed il bello che alcune patch riguardavano
    anche il kernel con un bel riavvio finale,
    aahhaahahhahahahhaah
    sai che non serve riavviare neanche quando cambi il kernel?basta sapere quello che si fa, troll!

    speriamo di non tornare indietro per
    raggiungere il vostro livello attuale
    ehehehehheheheh
    casomai non fosse chiaro, sei un troll!!raist
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    complimenti per la tua interpretazione . . . . non sai veramente leggere
  • Anonimo scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    - Scritto da: JP
    Ma vi fa schifo? Boh...

    JPLockdown+urlscan, aggiungerei. :)
  • Anonimo scrive:
    Re: IIS Lockdown Tool
    - Scritto da: JP
    Ma vi fa schifo? Boh...

    JPno: non lo sanno usare. un check di troppo e non va più niente... ok, rimettiamo le cose come prima e facciamo finta di nulla, và.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: DPY
    Non concordo: un conto è dire 'Nella mia
    macchina non è stato necessario riavviare' e
    un conto è dire 'si noti che la patch di iis
    non necessita di riavvio del server', il che
    implica che succeda per tutti. Il fatto che
    in seguito abbia ammesso che 'per NT4 non
    sa' implica che l'affermazione iniziale era
    errata. Visto poi che era data con una
    sicumera incredibile, rimango della
    mia opinione.Via, siamo elastici, il tipo avrà fatto un'affermazione errata ma non stava trolleggiando, inoltre ritengo che (forse ingenuamente) ritenesse che siccome il riavvio non era stato necessario per la SUA macchina, non sarebbe stato necessario anche per le altre....Che poi il fatto che non sempre sia necessario il riavvio debba generare meraviglia..... beh "ogni scarrafone è bello a mamma sua".....
  • JP scrive:
    IIS Lockdown Tool
    Ma vi fa schifo? Boh...JP
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    ...saltino fuori con la storia dell'uptime

    (dei poveri), si noti che la patch di iis

    non necessita di riavvio del server. Il

    servizio viene fermato e riavviato per un

    totale di 5 secondi (come da log).

    WOW !! Gia' sento gli "OOooohhhhh !!" e gli
    "Aaaaaahhhh !!" di stupore e meraviglia.
    Dai che ce la fai, fra altri 10 anni
    raggiungerete il nostro livello. Di 10 anni
    fa' :-)spero di no viste le varie magre figure di alcune distro che appenna uscite subito patch a iosa ehehhehehehehheh ed il bello che alcune patch riguardavano anche il kernel con un bel riavvio finale, aahhaahahhahahahhaah speriamo di non tornare indietro per raggiungere il vostro livello attuale ehehehehheheheh(win)forever
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    io l'ho installata oggi (la l'MS03-018) su
    alcuni server
    WIN2K-SP3 aggiornati con tutte le patch e
    alla fine
    mi e' stato proposto un reboot, che (aihme
    ho dovuto
    eseguire). Alla faccia dei mesi di uptime
    che ho
    su altri server dotati di differente O.S.se non paccavi da anni e ovvio che ti ha richiesto il riavvio, ma poi perche parli di altri SO, io ho server con altri SO e anche loro quando pacco richiedono il riavvio.
  • DPY scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    L'affermazione del tipo che ha postato la
    notizia secondo la quale non ha dovuto
    riavviare (ohhhh! Meraviglia !!!!) è
    corretta ed invece non è corretto dagli di
    troll.Non concordo: un conto è dire 'Nella mia macchina non è stato necessario riavviare' e un conto è dire 'si noti che la patch di iis non necessita di riavvio del server', il che implica che succeda per tutti. Il fatto che in seguito abbia ammesso che 'per NT4 non sa' implica che l'affermazione iniziale era errata. Visto poi che era data con una sicumera incredibile , rimango della mia opinione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    Si ma voi non fate testo, siete una nicchia
    di persone, capisci? Non contate, il mercato
    lo fa Windows e la Microsoft con IIS, non
    altri OS con altri web server. Sveglia.aspetta, forse ti stai confondendo: di mercati ce ne sono due, e la MS non detta certo legge in quello dei web server... anzi: le piacerebbe, eccome! ma lì non c'è storia, non c'è mai stata, e la predominanza di Apache è netta.sull'altro mercato, quello desktop, lì si che si possono vendere giocattoli e apparecchi colorati: lì vince la facilità d'uso, e un riavvio in più o uno in meno non frega molto... ed è solo questo il mercato che viene fatto dalla MS, come dici tu.Leggi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: DPY
    Questo è, a grandi linee, il contenuto della
    pagina alla quale sono arrivato cercando la
    patch cumulativa per IIS4, partendo dal link
    pubblicato. Mi spieghi esattamente cosa
    significa il fatto che non è necessario
    riavviare, oppure devo considerare proprio
    il tuo post come l'ennesima trollata?Come ho detto in un altro post l'ho appena installato su 4 server e niente reboot. Aggiungo che sono macchine 2000. Su NT4 non saprei.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: neoviruz
    Beh direi che e' anche il minimo visto la
    frequenza delle patch da applicare....
    E non e' trollare, ma un dato di fatto, che
    non si capisca il motivo di dover riavviare
    ad ogni minima modifica..L'ho appena installata su 4 server. Niente reboot su nessuno di essi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: DPY
    Overview:
    This update for Microsoft Internet
    Information Services version 4.0 can help
    protect your Web server from several new
    security vulnerabilities. After you install
    this item, you may have to restart
    your computer.

    Questo è, a grandi linee, il contenuto della
    pagina alla quale sono arrivato cercando la
    patch cumulativa per IIS4, partendo dal link
    pubblicato. Mi spieghi esattamente cosa
    significa il fatto che non è necessario
    riavviare, oppure devo considerare proprio
    il tuo post come l'ennesima trollata?L'uso di "may" presuppone una possibilità, quindi il tutto significa che dopo avere installato la patch potrebbe essere necessario un riavvio.(non si capisce da cosa dipenda la possibilità... dall'hardware ? dalle altre applicazioni installate ?)L'affermazione del tipo che ha postato la notizia secondo la quale non ha dovuto riavviare (ohhhh! Meraviglia !!!!) è corretta ed invece non è corretto dagli di troll.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo



    ...saltino fuori con la storia dell'uptime
    (dei poveri), si noti che la patch di iis
    non necessita di riavvio del server. Il
    servizio viene fermato e riavviato per un
    totale di 5 secondi (come da log).Finalmente! Questo si che è progresso...
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    Si ma voi non fate testo, siete una nicchia
    di persone, capisci? Non contate, il mercato
    lo fa Windows e la Microsoft con IIS, non
    altri OS con altri web server. Sveglia.molro intelligente l'amico, sopratutto informato vedo......ma va a vendere i lupini a marina invece di sparare a random!
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo



    ...saltino fuori con la storia dell'uptime
    (dei poveri), si noti che la patch di iis
    non necessita di riavvio del server. Il
    servizio viene fermato e riavviato per un
    totale di 5 secondi (come da log).vedo che le solo ed uniche volte che succedono queste cose si attacca subito e per primi.....costanza e sicurezza...
  • DPY scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    Si ma voi non fate testo, siete una nicchia
    di persone, capisci? Non contate, il mercato
    lo fa Windows e la Microsoft con IIS, non
    altri OS con altri web server. Sveglia.http://news.netcraft.com/archives/2003/05/05/may_2003_web_server_survey.htmlIl primo impulso sarebbe quello di dire "Guardalo e taci". Volendo essere meno lapidari (e uccidere sul nascere le successive obiezioni) si potrebbe anche dire che è vero che le statistiche vanno prese con la dovuta cautela, tuttavia anche volendo rivalutare la quota di IIS supponendo che i siti più grandi girino su IIS, di fronte a un rapporto Apache/IIS 63/28 l'affermazione che IIS è preponderante e fa mercato, anche qualora provenisse da una fonte di parte , si può giustificare solo con un po' di salame sugli occhi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    Si ma voi non fate testo, siete una nicchia
    di persone, capisci? Non contate, il mercato
    lo fa Windows e la Microsoft con IIS, non
    altri OS con altri web server. Sveglia.Si... vedo.... vedo....http://news.netcraft.com/archives/web_server_survey.html
  • Sarge scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    ma te l'ha detto tuo cuggino che le patch
    sono
    diminuite o hai dei dati concreti da
    proporci?
    Io da un'analisi altamente spannometrica
    credo
    che le patch siano (per fortuna*)in aumento.Mah diciamo che per esempio le patch di IIS non interessano IIS 6.0. Ma per windows 2003 occorrera' attendere. Personalmente ritengo che il numero di patch non tenda a variare piu' di tento col tempo, ma che la gravita' delle stesse invece tenda a diminuire..Saluti.
  • DPY scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    ...saltino fuori con la storia dell'uptime
    (dei poveri), si noti che la patch di iis
    non necessita di riavvio del server.Windows NT 4.0 Security Patch: Internet Information Services 4.0 Security FixQuick Info File Name: Q811114I.EXEOverviewThis update for Microsoft Internet Information Services version 4.0 can help protect your Web server from several new security vulnerabilities. After you install this item, you may have to restart your computer.Questo è, a grandi linee, il contenuto della pagina alla quale sono arrivato cercando la patch cumulativa per IIS4, partendo dal link pubblicato. Mi spieghi esattamente cosa significa il fatto che non è necessario riavviare, oppure devo considerare proprio il tuo post come l'ennesima trollata?
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    Si ma voi non fate testo, siete una nicchia di persone, capisci? Non contate, il mercato lo fa Windows e la Microsoft con IIS, non altri OS con altri web server. Sveglia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo
    ...saltino fuori con la storia dell'uptime
    (dei poveri), si noti che la patch di iis
    non necessita di riavvio del server. Il
    servizio viene fermato e riavviato per un
    totale di 5 secondi (come da log).WOW !! Gia' sento gli "OOooohhhhh !!" e gli "Aaaaaahhhh !!" di stupore e meraviglia.Dai che ce la fai, fra altri 10 anni raggiungerete il nostro livello. Di 10 anni fa' :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: neoviruz

    Beh direi che e' anche il minimo visto la

    frequenza delle patch da applicare....

    Beh è anche vero che di anno in anno le
    patch e i fix diminuiscono sempre di numero,
    e sicuramente che con win 2003 e iis6
    saranno molte molte di meno ! Interessante deduzione watson. Infatti noialtri invece di aspettare il 2003 ci teniamo i nostri uptime dal 96... LOL.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...

    Per la prima volta dal '95 non c'è un
    downtime per un update... divertente.nel senso... divertente che ve ne vantiate anche.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: Anonimo



    ...saltino fuori con la storia dell'uptime
    (dei poveri), si noti che la patch di iis
    non necessita di riavvio del server. Il
    servizio viene fermato e riavviato per un
    totale di 5 secondi (come da log).Per la prima volta dal '95 non c'è un downtime per un update... divertente.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    ma te l'ha detto tuo cuggino che le patch sonodiminuite o hai dei dati concreti da proporci?Io da un'analisi altamente spannometrica credoche le patch siano (per fortuna*)in aumento.* Forse significa che l'iniziativa di revisione delcodice facende parte del "Trustworthing Computing" ha dato qualche esito positivo ealcuni bachi sono stati corretti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    io l'ho installata oggi (la l'MS03-018) su alcuni serverWIN2K-SP3 aggiornati con tutte le patch e alla finemi e' stato proposto un reboot, che (aihme ho dovutoeseguire). Alla faccia dei mesi di uptime che hosu altri server dotati di differente O.S.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    - Scritto da: neoviruz
    Beh direi che e' anche il minimo visto la
    frequenza delle patch da applicare....Beh è anche vero che di anno in anno le patch e i fix diminuiscono sempre di numero, e sicuramente che con win 2003 e iis6 saranno molte molte di meno !
  • neoviruz scrive:
    Re: Prima che i trolloni...
    Beh direi che e' anche il minimo visto la frequenza delle patch da applicare....E non e' trollare, ma un dato di fatto, che non si capisca il motivo di dover riavviare ad ogni minima modifica..
  • Anonimo scrive:
    Prima che i trolloni...
    ...saltino fuori con la storia dell'uptime (dei poveri), si noti che la patch di iis non necessita di riavvio del server. Il servizio viene fermato e riavviato per un totale di 5 secondi (come da log).
Chiudi i commenti