Sharp lancia il notebook 3D

Il colosso giapponese ha lanciato sul mercato quello che ritiene il primo notebook con display tridimensionale. Un software consente di visualizzare in 3D anche il 2D

Tokyo (Giappone) – A distanza di quasi un anno esatto dall’ annuncio della tecnologia per portare la terza dimensione sui display LCD dei notebook, Sharp ha mantenuto le promesse e ha rilasciato sul mercato il suo primo PC portatile “tridimensionale”, l’Actius PC-RD3D.

La grande novità del display LCD da 15 pollici che equipaggia il nuovo notebook di Sharp è data dalla sua capacità, tramite un semplice tasto, di passare dalla tradizionale modalità di visualizzazione bidimensionale ad una 3D o, per essere più precisi, stereoscopica. Grazie alla tecnologia parallax barrier , basata sul vecchio concetto della sovrapposizione sfalsata delle immagini, l’utente è infatti in grado di percepire il senso di profondità senza l’ausilio di speciali occhiali.

l'Actius PC-RD3D Sharp ha spiegato che i propri display 3D si basano sulla stessa tecnologia dei normali monitor LCD TFT ma, a differenza di questi, adottano due schermi sovrapposti separati da un filtro (denominato parallax barrier) che ha il compito di creare due differenti prospettive della stessa immagine, ognuna destinata ad un occhio: il cervello è in grado di interpretare le piccole differenze che caratterizzano le due immagini e creare l’effetto di profondità.

L’angolo di visione dell’attuale generazione di display 3D non è ancora quella ideale ma, secondo Sharp, già sufficiente per due persone sedute molto vicine fra loro. La distanza ottimale da cui apprezzare appieno la visione stereoscopica è di circa 53 cm.

Ciò che rende la tecnologia 3D di Sharp particolarmente flessibile è un software fornito in bundle con l’Actius, e sviluppato da Dynamic Digital Depth (DDD), che è in grado di aggiungere un look tridimensionale anche a quelle applicazioni, video e immagini che non supportano nativamente questa caratteristica.

Sebbene il target principale dell’Actius PC-RD3D siano le applicazioni scientifiche e ingegneristiche , quali il CAD e la modellazione molecolare, Sharp non manca di distribuire insieme al proprio portatile tre giochi completi in grado di sfruttare la tecnologia 3D dei suoi display.

L’Actius PC-RD3D adotta un Pentium 4 a 2,8 GHz, un chipset grafico GeForce4 Go 440, un masterizzatore DVD, un hard disk da 60 GB e 512 MB di memoria. Il suo prezzo, di circa 3.300 dollari, tiene al momento la terza dimensione dei display di Sharp ben lontana dal mercato di massa.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il mio maxtor nuovo mi perde..
    settori per strada.Lo riformatto a basso livello e tutto funziona per qualche mese, poi perde parti di files memorizzati.Se non avessi i backup :-|
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mio maxtor nuovo mi perde..
      Fammi indovinare.... quello da 200 giga?perchè se è cosi' siamo in 2.Inoltre un amico mi diceva che le loro garanzie sarebbero limitate ad un solo anno! mah qualcuno ne sa qualcosa?
      • avvelenato scrive:
        Re: Il mio maxtor nuovo mi perde..
        per legge le garanzie di prodotti elettromeccanici non possono essere inferiori a 2 anni credo.che poi la garanzia venga applicata il primo anno da maxtor e il secondo dal rivenditore, è una cosa che non conoscocorreggetemi se sbaglio.ps: per i problemi, il mio maxtor da 40 gbyte clicca all'avvio ed è capitato qualche volta che si "suicidasse" cliccando e spegnendosi (con conseguenze nefaste, crash di sistema e quant'altro)ha ripreso a funzionare dopo un po' di minuti, ma questo mi ha fatto perdere totalmente fiducia in maxtor. avvelenato che preferisce per gli hdd economici dedicarsi ai samsung e per i costosi ai seagate o ai western digital
      • Anonimo scrive:
        Re: Il mio maxtor nuovo mi perde..
        - Scritto da: Anonimo
        Fammi indovinare.... quello da 200 giga?
        perchè se è cosi' siamo in 2.
        Inoltre un amico mi diceva che le loro
        garanzie sarebbero limitate ad un solo anno!
        mah qualcuno ne sa qualcosa?No il mio e' solo un 80Gb.Va benissimo, dopo un po comincia a perdere dati, si formatta e riparte... minchia!!! mi ricorda windows !! che abbiano avviato una collaborazione
  • Anonimo scrive:
    Futuro = Magnetic RAM !!!
    Altro che hard disk coi piatti.http://www.lithium.it/articolo.asp?code=35Immaginate una memoria non volatile, veloce come una SRAM, delle capacità delle DRAM (anche 400 Gbit per pollice) e dai consumi bassissimi.... ecco queste sono le magnetic ram !
  • Anonimo scrive:
    devo comprar un nuovo HD...
    ciao a tutti, qualcuno mi spiega le specifiche da guardare per un buon HD... io mi devo comprar un nuovo pc e non ho idea (a parte il prezzo) di come destreggiarmi sugli HDgrazie baci baci
    • avvelenato scrive:
      Re: devo comprar un nuovo HD...
      allora: capienza: si misura in Gbyte, forse con questa avrai già dimestichezza, comunque in linea di massima dipende dall'utilizzo del tuo hdd. se intendi utilizzarlo per il SO e gli applicativi di base, allora ha meno importanza rispetto all'uso per lo storage di dati (ehi ho sentito forse "file sharing"? :P)giri al minuto: generalmente sono tutti allineati sui 7200 rpm, il che significa che c'è davvero poca scelta. Un numero più alto comunque indica un tempo di accesso generalmente minore. Inutile specificare che su un hdd usato per il SO e lo swapping (memoria virtuale) è necessario un numero di rpm il ppiù alto possibile.tempo di accesso medio: misurato in millisecondi, un buon valore per un 5400rpm è compreso tra 11 e 12, per un 7200rpm sta fra 8 e 9. I wd raptor da 10kRpm fan misurare 5,4msec :D e se ne metti due in raid 0 (una particolare modalità che fa vedere al SO 2 hdd come se fossero 1 solo) i tempi d'accesso diminuiscono ulteriormente!transfer rate medio e di picco: indica la velocità di invio dati media e di picco. non ti posso dare valori di riferimento, quelli appena letti su lithium.it mi sembrano irreali (e ci credo, fanno i benchmark col sisoftsandra.. pessimo programma per i benchmark sugli hdd.)interfaccia: ne esistono 3 interne, principalmente: PATA (o ATA133), SATA, e SCSI. Le differenze tra le prime due interfaccie non sono talmente elevate da costituire da discriminante. tutto dipende dalla tua motherboard, in quanto il bus SATA ancora non è così diffuso da trovarsi sulle motherboard più vecchie (e spesso anche sulle nuove)quindi se hai una mobo che supporta particolari configurazioni tipo il Raid su canali specifici, privilegia quei canali.ultimo ma non meno importante, il costo: se questo comunque non costituisce un problema, permettimi di consigliarti questo acquisto:2 x western digital raptor 10000rpm 36gbyte sata + pci controller per sata con raid 0 + un sistema di raffreddamento adeguato avvelenato che li vuole anche lui i raptor!! :'( :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: devo comprar un nuovo HD...
        wow, grazie!che consulenza, manco a pagamento avrei sperato in cotanta considerazione ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: devo comprar un nuovo HD...

        2 x western digital raptor 10000rpm 36gbyte
        sata + pci controller per sata con raid 0 +
        un sistema di raffreddamento adeguato

        avvelenato che li vuole anche lui i
        raptor!! :'( :'(Cosi se uno si rompe .....addio dati .....Anche il raid 1 ti aumenta le prestazioni in lettura ... forse sarebbe più indicato ....
        • avvelenato scrive:
          Re: devo comprar un nuovo HD...
          il raid 1 in realtà peggiora in maniera insignificante le prestazioni, in quanto il più veloce ha da attendere il più lento dei due dischi (differenze dell'ordine dei nanosecondi in caso di dischi di identico modello)l'ideale sarebbe un bel raid 0+1 o un raid 5ma sai quanto costa?!?!direi che tenendo un raid0 e una buona ventilazione la sicurezza è comunque alta (bàda bene che stiamo parlando di hdd che costano 4,4? al gbyte! non delle patacche che costano 1/4! )e poi comunque stiamo parlando di un sistema home, mica di un server a sicurezza supermegafiga!
          • Anonimo scrive:
            Re: devo comprar un nuovo HD...
            bhè io stò pc che voglio prendere me lo voglio tenere per un bel pò, quindi anche se spendo un'pò di + non è che mi importi molto... basta che non mi salti l'HD :)
          • avvelenato scrive:
            Re: devo comprar un nuovo HD...
            anche se non vuoi tenere il pc, acquistando i due dischi e il controller, se li raffreddi adeguatamente ti durano un bel po'.. voglio dire.. non credo che 72 gb diverranno pochi prima di 5 o 6 anni. avvelenato che ha ancora un hdd da 500mega (solo un cluster rotto in 10 anni)
  • cla scrive:
    [OT] Titolo fantastico
    Forse non immediato, ma il gioco di parole è incredibilmente bello .... visto che tra neanche un mese esce ... ;-)Complimenti!Cla
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Titolo fantastico
      Non lo avevo notato! :DEccezionale!!!!! 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Titolo fantastico
      - Scritto da: cla
      Forse non immediato, ma il gioco di parole è
      incredibilmente bello .... visto che tra
      neanche un mese esce ... ;-)
      Complimenti!
      Clasarò scemo.... ma non l'ho mica capito 'sto gioco di parole. cos'è che esce tra un mese????
  • Anonimo scrive:
    Vogliamo...
    1) dischi piu' affidabili (l'ultimo IBM death-star che ho installato e' durato mezz'ora...)2) dischi per i notebook piu' veloci.Non ce ne facciamo niente di 300 gigabyte sui desktop...ZioBill(win)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vogliamo...
      - Scritto da: Anonimo
      1) dischi piu' affidabili (l'ultimo IBM
      death-star che ho installato e' durato
      mezz'ora...)Ti è durato poco perchè ci hai installato uindos !Se ci mettevi Linux ti durava una vita !
      2) dischi per i notebook piu' veloci.I dischi per i notebook ti sembrano lenti solo perchè usi uindos !Se ci metti Linux sono velocissimi !

      Non ce ne facciamo niente di 300 gigabyte
      sui desktop...Questo è vero con Linux ! Uindos da solo ne occupa 200, per non parlare dei .DOC !!!

      ZioBill(win)
      ZioLinus(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Vogliamo...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        1) dischi piu' affidabili (l'ultimo IBM

        death-star che ho installato e' durato

        mezz'ora...)

        Ti è durato poco perchè ci hai installato
        uindos !
        Se ci mettevi Linux ti durava una vita !
        Sbagliato: c'era sopra la Mandrake 9.0.

        2) dischi per i notebook piu' veloci.

        I dischi per i notebook ti sembrano lenti
        solo perchè usi uindos !
        Se ci metti Linux sono velocissimi !
        Sbagliato: 4200rpm sono e rimangono, qualunque sia il sistema operativo. E comunque linzozz fa schifo.



        Non ce ne facciamo niente di 300 gigabyte

        sui desktop...

        Questo è vero con Linux ! Uindos da solo ne
        occupa 200, per non parlare dei .DOC !!!
        Semplicemente perche' non ci sono applicazioni per linzozz e non te ne potresti fare nulla di tutto questo ben di dio. Coraggio, torna ad editare i tuoi script di shell e a ricompilare il kernel...
        ZioLinus(linux)ORRORE!ZioBill(win)***no linux and no open source software were used to write this post***
        • Anonimo scrive:
          Re: Vogliamo...
          - Scritto da: Anonimo
          Sbagliato: c'era sopra la Mandrake 9.0.Non ci credo, la dimostrazione è l'ultima linea del tuo messaggio.
          Sbagliato: 4200rpm sono e rimangono,
          qualunque sia il sistema operativo. E
          comunque linzozz fa schifo.Non è vero, un disco da 4200rpm con uindos diventa di 1200 !
          Semplicemente perche' non ci sono
          applicazioni per linzozz e non te ne
          potresti fare nulla di tutto questo ben di
          dio.Io uso tutte le applicazioni che mi servono, dalla programmazione all'office automation, ai videogame, all'internet browsing e compagnia bella.

          Coraggio, torna ad editare i tuoi script di
          shell e a ricompilare il kernel...Sempre meglio che tornare a reinstallare uindous ogni 2 mesi perchè si incatrama tutto !


          ZioLinus(linux)
          ORRORE!Sibbbello te !

          ZioBill(win)
          ***no linux and no open source software were
          used to write this post***Però la Mandrake 9 la installi eh ?Cos'è, hai tolto i due quarti di salame dagli occhi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo...
            che palle..ibm si scassano subito (1-2 mesi)e i maxtor ci mettono un po' di piu (soltamente 6-7 mesi)non c'e nulla da fare.. certi dischi non sono pronti per 7200 rpmma una cosa è sicura non c'entra nulla il SO, che esso sia l o w se il disco è lento è lento e basta, comuque se dovessi scegliere perfersico un disco un po' piu lento ma piu affidabile.rimpiango i molto Quantum Fireball, ne ho avuto 5 , da 1 gb fino al 40, nessuno con un badsector, e stanno accessi notte e giorno da circa 3 anni e mezzo.ps ma i WD e i Seagate che fine hanno fatto?non mi sembravano malvagi
          • Anonimo scrive:
            Re: Vogliamo...
            - Scritto da: Anonimo
            ps ma i WD e i Seagate che fine hanno fatto?
            non mi sembravano malvagici sono, ci sono...sto "testando" da alcuni mesi il Seagate ATA100 da 80Gb "Barracuda", non so se continuera' a fare storia come fece il suo suo glorioso antenato SCSI , ma per il momento si comporta molto, ma molto bene... fra un paio d'anni potro' eventualmente parlare bene anche della sua robustezza meccanica (incrociando le dita).
  • Anonimo scrive:
    Cambiare tecnologia? No eh!
    Ma ancora con questi piatti che girano dopo 1000 anni che sono in giro. Mi chiedo cosa ci voglia a fare delle memorie solide, affidabili e veloci, senza parti in rotazione e movimento che si possono spaccare.Io ho una compactflash da 1gb per la mia macchina digitale, e ci sono già quelle da 4gb e oltre.Le compactflash costano tanto perche sono micro, ma un disco da 5 pollici è grande e tanto spazioso da non dover forzare la miniaturizzazione che sono obbligati a seguire per le CF... ma cacchi che sia così difficile utilizzare una teconologia simile?
    • Goul_duKat scrive:
      Re: Cambiare tecnologia? No eh!
      - Scritto da: Anonimo[cut]
      Le compactflash costano tanto perche sono
      micro, ma un disco da 5 pollici è grande e
      tanto spazioso da non dover forzare la
      miniaturizzazione che sono obbligati a
      seguire per le CF... ma cacchi che sia così
      difficile utilizzare una teconologia simile?perche' il mercato lo gestiscono loro ... e per ora il prezzo al mega e' piu' favorevole per gli HD ... come anche le prestazioni di I/O spinto per i server ...quindi se un server raid 5 ide ti viene a costare 2milioncini ... ne spenderesti almeno il doppio per riuscire ad ottenere la stessa cosa con le flash ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cambiare tecnologia? No eh!
        limiti la tua compatha un limite dui riscrittura su "blocco" di 1000000di voltein paratica se scrivi 1000000 di volte tutta la flash la butti(volta piu volta meno)un disco non ha il problema della riscritturae cosata molto molto meno ed e' piu veloceuna raid 320 per farlo in copat ti ci vogliono32 copact X ogni gb che stai usandoun server da 80 gb (piccolo) 2560 compact da 1gbcome vedi non sta su la cosaanche IBM ha proposto una tecnologia (microfori letti, scritti, e tappati da un laser) ma costa parecchiocredo che il disco magnetico ci faccia compagnia per altri 20 anni, a meno che non riescano a creare memorie chimiche al fosforo come il cervello umano (che sono parecchi tb di dati)piu aumenta la densita piu aumenta il trasferimeto, ma ci vogliono fs in grado di sfruttare i i GB come si deve anche memorizzando file da 5k come un unico file della dimensione del disco, per il momento non c'e nulladi nuovo, ma domani chissa'
    • BlueSky scrive:
      Re: Cambiare tecnologia? No eh!

      Le compactflash costano tanto perche sono
      micro, ma un disco da 5 pollici è grande e
      tanto spazioso da non dover forzare la
      miniaturizzazione che sono obbligati a
      seguire per le CF... ma cacchi che sia così
      difficile utilizzare una teconologia simile?Al momento non ci sono alternative migliori. Sono però allo studio soluzioni nuove, ma ci vorrà del tempo perché possano essere lanciate sul mercato.http://www.lithium.it/articolo.asp?code=47&pag=3In fondo all'articolo ci sono proposti alcuni link interessanti su nuove tecnologie allo studio.
  • Anonimo scrive:
    solite cose...
    "Raddoppiare in tempi brevi la capacità dei piatti magnetici""Questo consentirà, secondo Maxtor, di costruire, entro il 2005"Le due cose fanno a botte fra di loro...mha!
  • Anonimo scrive:
    Non hanno capito niente allora !
    Stanno cercando di risolvere il problema sbagliato !Quello che richiede l'utente oggi non è un disco da 500 GB.... l'utente vuole e vorrà un disco di capacità decenti ma che possa durare nel tempo... non come i dischi eide di oggi che si rompono con una frequenza intollerabile. E che dire poi delle prestazioni. Non ci pensano a questo le case costruttrici ???Ricordo che il vero collo di bottiglia per le prestazioni di un pc è il disco rigido... sia per i tempi di accesso sia per il transfer rate. Perchè non pensano ad incrementare le prestazioni invece della dimensione ???Mah... il dubbio rimane.....
    • avvelenato scrive:
      Re: Non hanno capito niente allora !
      bisognerebbe educare l'utonto (che guarda il numerino, e cerca di vedere quanto è più grosso o più piccolo rispetto ad altri numerini) a guardare altri numeri oltre ai giga (che certo impressionano)iniziate voi: compratevi due wd raptor sata da 10krpm da mettere in striping e poi fate gli sboroni con gli amici più trendaioli: sicuramente correranno al negozio. Al ché basterà anch'essi facciano gli sboroni con altri trendaioli, e pian piano che la domanda aumenterà, l'offerta si adeguerà e quindi anche i prezzi spero. avvelenato che vorrebbe prendersi due wd raptor sata + controller raid ad un prezzo non eccessivamente elevato :D
      • Larry scrive:
        Re: Non hanno capito niente allora !

        avvelenato che vorrebbe prendersi due wd
        raptor sata + controller raid ad un prezzo
        non eccessivamente elevato :D anche Larry vorrebbe...soprattutto vorrebbe quelli nuovi da 74 GB cad...bello H&M grazie!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non hanno capito niente allora !
      Hai Proprio ragione ... i dischi si rompono ed e' proprio per questo che continueranno a farli cosi' .. si rompono e la gente compra, la gente compra e loro si arricchiscono ... non lo hai ancora capito ?Lo so ceh fa schifo ed e' anche per questo che qualcuno lotta contro la globalizzazione ... le grandi ditte se ne fregano dei clienti, della qualita' dei prodotti etc, badano solo alle loro tasche ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non hanno capito niente allora !
        "Lo so ceh fa schifo ed e' anche per questo che qualcuno lotta contro la globalizzazione ... le grandi ditte se ne fregano dei clienti, della qualita' dei prodotti etc, badano solo alle loro tasche ..."... ti faccio notare che le aziende guardano al proprio interesse sia con la globalizzazione sia senza... quindi non vedo perche la globalizzazione sia sbagliata... al mondo esistono gia i poveri... e nel futuro le cose non cambieranno impedendo o rallentando la globalizzazione... il vero problema è nella mentalita della gente (ci sono posti dove c'è gente che fa la fame, ma se dai loro lavoro e li paghi x euro al giorno allora il giorno dopo vengono ancora a lavorare, se invece li paghi 2x il giorno dopo non vengono perche non ne hanno bisogno ... ovviamente sarebbe da rivedere anche la mentalita di noi che stiamo in paesi non sottosviluppati ... forse dovremmo aiutare questa gente non solo dando loro del grano ma insegnandoli a coltivarlo ... altrimenti dipenderanno sempre da noi)un salutoCJkl
        • Anonimo scrive:
          Re: Non hanno capito niente allora !
          Ti faccio notare che la globalizzazione porterebbe alla morte di tutte le piccole medie imprese a favore delle poche e grandi imprese ... e questo significa che le grandi imprese rimaste a trioneggiare si troveranno in una situazione di poca concorrenza, un quansi monopolio se non un ponopolio vero e proprio .. e questo significa solo prezzi alti e poca qualita' o cmq un prodotto buono ma venduto a prezzi esagerati rispetto al suo valore intrinseco... vedi microsoft ... la globalizzazione puo' solo portare male ... ricchi + ricchi e poveri + poveri costretti a usare certi prodotti perche' gli unici prodotti ... la tua bella globalizzazione ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non hanno capito niente allora !
        - Scritto da: Anonimo
        Hai Proprio ragione ... i dischi si rompono
        ed e' proprio per questo che continueranno a
        farli cosi' .. si rompono e la gente compra,
        la gente compra e loro si arricchiscono ...
        non lo hai ancora capito ?il disco può anche rompersi, ma se l'hai comprato meno di due anni fa (oppure un anno fa, se la data d'acquisto è di prima del giugno 2002), te lo devono cambiare in garanzia.certo, i dati persi non te li ridà nessuno (ma se sei abbastanza accorto, nel 70% dei casi puoi accorgerti di eventuali problemi al disco prima che si verifichi l'effettiva rottura), però perlomeno il materiale ti viene sostituito.e' per questo motivo che il mio maxtor da 80GB comprato qualche giorno fa e che ora, se cerca di lavorare su dati che si trovano oltre i 2/3 del disco fa rumore di testine che battono, domani già se ne torna dal fornitore. :-P
    • BlueSky scrive:
      Re: Non hanno capito niente allora !
      - Scritto da: Anonimo
      Stanno cercando di risolvere il problema
      sbagliato !
      Quello che richiede l'utente oggi non è un
      disco da 500 GB.... l'utente vuole e vorrà
      un disco di capacità decenti ma che possa
      durare nel tempo... non come i dischi eide
      di oggi che si rompono con una frequenza
      intollerabile. E che dire poi delle
      prestazioni. Non ci pensano a questo le case
      costruttrici ???
      Ricordo che il vero collo di bottiglia per
      le prestazioni di un pc è il disco rigido...
      sia per i tempi di accesso sia per il
      transfer rate. Perchè non pensano ad
      incrementare le prestazioni invece della
      dimensione ???La densità di memoria è un parametro che incide direttamente sulle prestazioni dell'hard-disk. Infatti se tu hai un disco con una densità di memoria x, quando questo gira, sotto la testina passano y Mb di dati. Se la densità di memoria è 2x i dati che passano sotto la testina, nello stesso arco di tempo, sono 2y. Quindi nello stesso arco di tempo il disco sarà in grado di leggere il doppio di dati, a parità di frequenza di rotazione. Ricercare una densità maggiore quindi è una buona cosa anche per le prestazioni dell'hd. Il principale collo di bottiglia del transfare rate sta nella stessa tecnologia parallel-ata. Le cose miglioreranno molto grazie al sata.
      • avvelenato scrive:
        Re: Non hanno capito niente allora !
        - Scritto da: BlueSky

        La densità di memoria è un parametro che
        incide direttamente sulle prestazioni
        dell'hard-disk. Infatti se tu hai un disco
        con una densità di memoria x, quando questo
        gira, sotto la testina passano y Mb di dati.
        Se la densità di memoria è 2x i dati che
        passano sotto la testina, nello stesso arco
        di tempo, sono 2y. Quindi nello stesso arco
        di tempo il disco sarà in grado di leggere
        il doppio di dati, a parità di frequenza di
        rotazione. Ricercare una densità maggiore
        quindi è una buona cosa anche per le
        prestazioni dell'hd. non sono completamente d'accordouna densità maggiore può aiutare il transfer rate nel caso di dati contigui, ma a scapito del seeking time e quindi nel caso più probabile di dati sparpagliati sull'hard disk il tempo va rallentandosiè per questo che i dischi con meccanica scsi vengono venduti in misure "curiose" come i multipli di 18. Non vanno oltre certe densità.
        Il principale collo di bottiglia del
        transfare rate sta nella stessa tecnologia
        parallel-ata. Le cose miglioreranno molto
        grazie al sata.anche qui non concordo, e dati alla mano il sata non permette alcun miglioramento. infatti la banda dell'ata133 ancora adesso per la maggior parte delle volte non viene saturata, ma spesso neanche quella dell'ata66.se vai a cercare qualche benchmark su www.hwupgrade.it verrà spiegato tutto questo. è la meccanica che fa la differenza . Non a caso gli unici dischi SATA al momento realmente performanti rispetto ai Pata sono i western digital raptor 10krpm, che guarda caso sono dei modelli SCSI riadattati per il nuovo bus.ps: vai a vedere quanto costano...e contengono solo 36giga.:( avvelenato che VUOLE 2 raptor da mettere in raid 0 :'(
Chiudi i commenti