Sicurezza, Symantec guarda oltre i PC

Ha annunciato un'aggressiva strategia di attacco per conquistare il mercato delle soluzioni mobili ed embedded per la sicurezza. Si parla di smartphone, tablet, televisori e computer di bordo

Roma – Syamantec ha lanciato un’iniziativa , denominata Norton Everywhere, con la quale intende portare le sue soluzioni per la sicurezza su una vasta gamma di dispositivi mobili e di appliance consumer, inclusi smartphone, tablet, cornici digitali, computer di bordo per auto e set-top box.

“Stiamo entrando in un’era dove il numero dei dispositivi non-PC è destinato ad esplodere, ma questo significa maggiori opportunità per i cybercriminali” avverte Janice Chaffin, presidente della Consumer Business Unit di Symantec. “Sta diventando sempre più urgente per i consumatori restare protetti anche al di fuori dei loro PC”.

Symantec ha spiegato che l’iniziativa Norton Everywhere si divide in tre parti: una focalizzata sui dispositivi mobili, come smartphone e tablet, e le relative piattaforme software; una indirizzata a proteggere gli utenti via DNS; la terza rivolta invece ai cosiddetti Smart Device, come player da salotto, televisori, sistemi di infotainment e altre appliance embedded.

Per quanto riguarda i dispositivi mobili, il prossimo mese Symantec rilascerà le versioni beta di Norton Smartphone Security per Android e di Norton Connect per iPhone, iPad e Android : il primo fornisce funzionalità antivirus, di blocco chiamate e di cancellazione remota del telefono; il secondo consente agli utenti mobili di accedere – attraverso una connessione cifrata – ai file disponibili sui servizi Norton Online Backup o Norton 360.

Oltre a ciò, l’azienda ha appena inaugurato una versione del suo sito web, m.norton.com , ottimizzata per i device mobili. Qui è possibile accedere a notizie, video e download, ma per il momento l’unica lingua supportata è l’inglese.

Per quanto riguarda la protezione via Web, Symantec ha reso disponibile una beta di Norton DSN , software che include filtri per le URL e tecnologie di scansione real-time delle pagine web visitate.

L’ingresso di Symantec nel settore delle soluzioni di sicurezza per Smart Device ha come chiave di volta la partnership appena stipulata con Mocana , una società specializzata nello sviluppo di soluzioni di sicurezza per dispositivi embedded, server e sistemi industriali. Insieme, le due aziende proporranno ai produttori di device tecnologie di sicurezza adatte ad essere integrate nei firmware dei vari dispositivi.

Anche la storica rivale di Symantec, McAfee, negli scorsi giorni ha annunciato l’imminente espansione della sua offerta di prodotti per la sicurezza e il management dei dispositivi mobili, e in modo particolare degli smartphone. Prodotti che McAfee ha appena ereditato dall’acquisizione di Trust Digital, società che ha in catalogo software per la sicurezza in grado di girare su tutte le principali piattaforme mobili: iPhone, Android, webOS, Windows Mobile e Symbian.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giuliano scrive:
    packet manager
    ma..possibile che non ci sia un packet manager decente????
    • giuliano scrive:
      Re: packet manager
      argomento meglio...KPackageKit non lo conosco molto..ma quando l'ho usato su Kubuntu funzionava davvero male..e ho letto in giro che è veramente un bidone di programma.Ora..mi chiedo come mai non si sviluppi un packet manager decente (tipo Synaptic) sotto KDE????
      • luisito scrive:
        Re: packet manager
        Prima di KDE4 su Kubuntu c'era Adept: http://en.wikipedia.org/wiki/Adept_Manageril progetto è stato abbandonato ma l'ultima versione (3.0) è nei repository universe
        • Bof scrive:
          Re: packet manager
          Per me Synaptic rimane il migliore. Si può installare anche su Kubuntu, al costo di portarsi dietro qualche dipendenza di Gnome (a me non importa)
          • lol scrive:
            Re: packet manager

            Per me Synaptic rimane il migliore. Si può
            installare anche su Kubuntu, al costo di portarsi
            dietro qualche dipendenza di Gnome (a me non
            importa)Provate aptitude da shell e non avrete + bisogno di queste gui inutili
      • anonimo scrive:
        Re: packet manager
        Specificando meglio cerchi un programma GRAFICO [GUI] altrimenti credo che aptitude sia un ottimo packet manager che funziona perfettamente anche su Kubuntu ;-)[vediamo se si apre il flame sul fatto che xterm = rocket science]
      • A Light In The Sky scrive:
        Re: packet manager
        - Scritto da: giuliano
        Ora..mi chiedo come mai non si sviluppi un packet
        manager decente (tipo Synaptic) sotto
        KDE????Tralasciando gli sproloqui e le chiacchiere da bar, KPackageKit nasce proprio con questo obiettivo, ma non è ancora stabile. Precedentemente erano state adottate altre soluzioni, ma questa è la strada giusta: speriamo che stavolta sia portata a termine :)(linux)
        • giuliano scrive:
          Re: packet manager
          Finora gli sproloqui li ho letti qui...usare apt-get???aptitude???ma dico io..si può chiedere al 45enne di usare apt-get???maddai..non diciamo fesserie.
          ma non è ancora stabile.interessante...e prima della fine del millennio ce la faranno????no xke se ricordo bene anche su kubuntu 7.04 c'era...
          ma questa è la strada giusta:si..bisogna vedere per andare dove....
  • A Light In The Sky scrive:
    Ma le discussioni a questa notizia...
    vengono aperte solo da troll? :Un po' di informazioni utili: se qualcuno vuole provare KDE, dovrebbe evitare Kubuntu e preferirgli openSUSE o Mandriva, per stabilità, integrazione e completezza.(linux)
    • bitblaster scrive:
      Re: Ma le discussioni a questa notizia...
      Perché? Mi trovo bene con Kubuntu, che differenza hanno le altre distribuzioni in quanto a KDE?Anzi, uso al lavoro opensuse (è effettivamente vecchia, la 10.2 se non ricordo male) ma ha KDE configurato in maniera orripilante per i miei gusti ovviamente). Per non parlare di quel rutto di Yast, preferisco molto di + le debian based...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 maggio 2010 12.11-----------------------------------------------------------
      • vistabuntu.wordpress.com scrive:
        Re: Ma le discussioni a questa notizia...
        Kubuntu andrà meglio quando inseriranno cosuccie cime il software center per esempio ( ol kpackagekit fa alquanto pena)
        • The Bishop scrive:
          Re: Ma le discussioni a questa notizia...
          Kubuntu non funziona bene in quanto Ubuntu-based.Se poi aggiungiamo che non e' per nulla curata e mantenuta (a differenza della distro primaria) direi che solo un masochista la userebbe.Ah, per inciso: non sono un troll. Ho veramente avuto esperienze decisamente negative con la Kubuntu (seri problemi a pacchetti base non relativi alla GUI presenti in Kubuntu e non in Ubuntu a parita' di versione e architettura).
        • A Light In The Sky scrive:
          Re: Ma le discussioni a questa notizia...
          Ma anche no. Il "software center" è la solita cagata Ubuntiana che nulla aggiunge se non marketing e design Apple style. KPackageKit è ad oggi non più di una beta, costruito su un altro componente ancora sperimentale: ma senz'altro col tempo sarà sufficiente e un'ottima soluzione per una distribuzione come Kubuntu.(linux)
      • A Light In The Sky scrive:
        Re: Ma le discussioni a questa notizia...
        - Scritto da: bitblaster
        Perché? Mi trovo bene con Kubuntu, che differenza
        hanno le altre distribuzioni in quanto a
        KDE?Avevo scritto, riassumendo, "stabilità, integrazione e completezza". Se non ci credi, puoi sempre provare (ed usare quanto vuoi) anche quelle distribuzioni, così lo vedi tu stesso ;)
        Anzi, uso al lavoro opensuse (è effettivamente
        vecchia, la 10.2 se non ricordo male)Vecchia? Meglio obsoleta :D Dopo di quello sono stati rilasciati openSUSE 10.3, 11, 11.1, 11.2... (geek)
        ma ha KDE
        configurato in maniera orripilante per i miei
        gusti ovviamente). Per non parlare di quel rutto
        di Yast, preferisco molto di + le debian
        based...Quel KDE è della serie 3 e VERAMENTE vecchio; se vuoi mantenere quella serie (comunque sconsigliato) dovresti (far) aggiornare all'ultima versione supportata, contenuta in openSUSE 11.1.Se vuoi vedere l'ultimo KDE supportato della serie 4, passa alla 11.2 :)"Quel rutto di Yast" che hai visto è obsoleto, la versione di oggi funziona MOLTO meglio rispetto a quella della 10.2, dato che nel frattempo il "motore" è stato riscritto per funzionare bene. E poi se non puoi modificare le opzioni preimpostate è normale che sembri "orripilante" :)Se vuoi una "Debian-based", è meglio usare l'originale e basta ;) Se ti vuoi divertire, installa openSUSE, Mandriva e Debian (almeno (anonimo)) l'una affianco alle altre :D(linux)
  • guest_ scrive:
    quant'è meglio ubuntu GNOME
    quant'è meglio gnome (su ubuntu) ? kde buttatelo al XXXXX,l'ho confrontati per mesi!
    • blonk scrive:
      Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
      GNONE sarà un desktop serio quando butteranno o riscriveranno quel XXXXX di file manager che è Nautilus.Quanto a kde: come/dove l'hai provato? Su Kubuntu?Provalo su una slackware, su arch, su debian o su sidux; e poi ne riparliamo.
    • puttezzo scrive:
      Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
      - Scritto da: guest_
      quant'è meglio gnome (su ubuntu) ? kde buttatelo
      al XXXXX,l'ho confrontati per
      mesi!Sono entrambe molto funzionali e coprono esigenze diverse la cui più dura a cui rinunciare è certamente l'abitudine, io uso gnome su debian e kde su fedora, vanno benissimo entrambe.
    • Bof scrive:
      Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
      KDE è più da poweruser, Gnome cerca di essere essenziale. Però ci sono note dolenti: mettere in verticale gnome-panel è come mettersi a 90°, infatti devi metterti a 90 per leggere l'orologio :D Per non parlare di che disastro è la task bar in verticale. Persino Windows 95 faceva di meglio. Oppure la macchinosità di gnome nel bloccare e sbloccare le applet singolarmente quando vuoi configurare il pannello. Così i niubbi dopo un po' ti infilano qualche icona in mezzo al pannello, senza sapere come hanno fatto a trascinarcela. E menomale che quelli di Gnome cercano l'approccio a prova di scimmia. Cosa ci vuole a fare un pannello bloccabile e sbloccabile in toto, evitando che qualcuno faccia pastrocchi inavvertitamente? Il pannello di KDE se la cava bene in entrambe le circostanze. Gnome per quanto cerchi di dargli un aspetto decente, ne esce sempre con un nonsocosa di giocattoloso o vetusto. Con KDE si riesce ad avere uno stile elegante e "serio", ma è soggettivo. Dolphin però non ha "rimuovi in sicurezza" per le chiavette flash e i dischi esterni come ha Nautilus e poi bla bla bla. Roba soggettiva.
      • plinio il vecchio scrive:
        Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
        - Scritto da: Bof
        Dolphin però non ha "rimuovi in sicurezza" per le chiavette
        flash e i dischi esterni come ha Nautilus e poi
        bla bla bla. Roba
        soggettiva.Veramente ce l'ha anche Dolphin.
        • bitblaster scrive:
          Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
          - Scritto da: plinio il vecchio
          - Scritto da: Bof

          Dolphin però non ha "rimuovi in sicurezza" per
          le
          chiavette

          flash e i dischi esterni come ha Nautilus e poi

          bla bla bla. Roba

          soggettiva.

          Veramente ce l'ha anche Dolphin.Quoto, e funzia pure bene! (Kubuntu 10.04)
          • Bof scrive:
            Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
            Il fatto è che, a dispetto di quel che dice la scritta, si comporta come l'espelli di Nautilus (il menu contestuale ha due voci: Espelli e Rimuovi unità in sicurezza) o come il comando umount /dev/sdb1: smonta la chiavetta, ma il led continua ad essere acceso o a lampeggiare (a seconda della chiavetta). La funzione di rimozione sicura in Nautilus, così come in Windows, invece scollega la chiavetta e il led spegne. Questa funzione di rimozione così non c'è su Dolphin. Non so riesco a spiegarmi.
    • banca scrive:
      Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
      - Scritto da: guest_
      quant'è meglio gnome (su ubuntu) ? kde buttatelo
      al XXXXX,l'ho confrontati per
      mesi!il problema principale di GNOME sono le GTK, per questo preferisco KDE.
    • The Bishop scrive:
      Re: quant'è meglio ubuntu GNOME
      Questa e' una tua opinione personale.Comunque se parli di *buntu, la versione con KDE e' curata veramente male (non solo a livello di KDE e toolkit grafico).Comunque non ha senso una lotta tra KDE e GNOME: esiste un nutrito numero di desktop manager liberi da usare su GNU/Linux e quindi l'importante e' che si puo' scegliere a seconda delle proprie esigenze e dei propri gusti.
  • Purga scrive:
    Ormai è buono, ma ha perso la faccia
    Troppa gente è rimasta delusa da KDE4, una beta o una alfa, spacciata per versione stabile e completa: non lo era per niente. L'unica cosa buona era l'estetica e ciò che è bello è sempre relativo. Per certi versi ha fatto come Vista. Fra una release e l'altra ci sono stati decisi miglioramenti, non c'è dubbio, e adesso è migliorato parecchio rispetto a KDE 4.0. Ormai però si è giocato la reputazione. Se era MS, l'avrebbero chiamato KDE 5 :D
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
      KDE4 è stato rilasciato ufficialmente stabile al raggiungimento della versione 4.3, prima di tale rilascio non era considerato sufficientemente stabile, ma molte distro lo hann utilizzato comunque come DE.Personalmente continuo a preferire la stabilità e la pulizia di Gnome.
      • Bof scrive:
        Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
        A parte il tempo, provarlo è gratis :D Per me almeno un'altra prova se la merita. Dopo tanto tempo su Gnome, a partire da KDE 4.3, ma soprattutto dal 4.4, sto dimenticando Gnome.
    • Africano scrive:
      Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
      Condivido le tue critiche allo sviluppo ma ti prego non fare paragoni con vistazzoz, imho, il punto più basso dell'intelligenza di quel market share.Kde non mi ha mai convinto a motivo di incompletezze e sovrapposizioni che danno l'idea di aggiungere funzionalità senza troppa cura del complesso. Ma essendo open lo sviluppo progredisce, se il codice è sviluppato.Vistazozz, ci ho pure comprato hardware perché aveva i requisiti e non lo volevo a disagio, solo per provare una RC, tanto per capire se quei sistemi si potevano ancora usare, visto che i precedenti avevano già ecceduto in allegria.Quel sistema aveva un root e un ruttino! il ruttino era della fuffa di zio Bill.Avrebbe dovuto controllare se root aveva comprato diritti prima di copiare e quindi o spostare file!!!Avrebbe mai potuto funzionare? Tutto per quello che oggi è un fuffa store online. Poi potevano pure chiudere pure lo store on site, qualcuno avrebbe più potuto dargli un penny di credito?Senza considerare i tempi di sviluppo e la quantità di codice impegnata e quella abbandonata.Non vedo nulla di lontanamente paragonabile in kde.
      • Vincent scrive:
        Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
        Scusa, colpa mia sicuramente, ma non ho capito una mazza di quello che hai scritto! Potresti chiarirmelo per favore? Grazie
        • Africano scrive:
          Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
          - Scritto da: Vincent
          Scusa,È la giornata
          colpa mia sicuramente, ma non ho capito
          una mazza di quello che hai scritto! Potresti
          chiarirmelo per favore?
          GrazieQuale punto? Facciamo così: cosa ti è chiaro invece?glossariozozz = fuffa da markettari solitamente in forma di eularuttino = ironico per sistema di protezione della copia in contesa con root
          • Vincent scrive:
            Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
            Scusami ma veramente non riesco a seguirti, pare più una superXXXXXla che una cosa con un filo logico!!!
          • Africano scrive:
            Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
            È stato fatto un paragone tra kde e vistazzoz!Si può criticare kde quanto si crede ma imho, vistazzoz non può essere superato facilmente da nessuno, quel sistema era frenato nella semplice copia dei file!!! Almeno nella release candidate che ho provoato io, per via che doveva vendere la musica digitale da uno store online e proteggerla dalle copie di root stesso, con indecoroso aumento dei tempi per le operazioni più comuni che nulla avevano a che fare con quella musica. Chi è in grado di immaginare che un os possa essere rallentato addirittura nelle operazioni più comuni per vendere mp3, non può essere paragonato così, a kde.
      • Valeren scrive:
        Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
        I primi due paragrafi avevano senso, poi mi sono perso.Non è una trollata: leggo spesso quello che scrivi, spesso condividendolo, ma stavolta sembra che le parole fossero mescolate :)
        • Africano scrive:
          Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
          - Scritto da: Valeren
          I primi due paragrafi avevano senso, poi mi sono
          perso.
          Non è una trollata: leggo spesso quello che
          scrivi, spesso condividendolo, ma stavolta sembra
          che le parole fossero mescolate
          :)Quale periodo ti è più oscuro? fuffa store online?Come quello che c'è ora anche in ubuntu, che ti vendono mp3, ere dopo Napster, per musica digitale! :oNel caso più incredibile.Ci hai mai pensato a quante onde produce un concerto e in quante fossettine dovrebbero stare tutte e quadrate?
    • The Bishop scrive:
      Re: Ormai è buono, ma ha perso la faccia
      Il vero problema sono state le distribuzioni che hanno privilegiato la novita' rispetto alla stabilita': loro hanno deciso di utilizzare un software dichiaratamente acerbo, instabile e incompleto.Un po' come quando giravano certi flame su certi problemi di una certa versione di firefox quando quest'ultima non era ancora stata rilasciata come stabile. Il problema e' che una certa Canonical aveva ben pensato di includere una beta come browser di default su una loro major release...
  • MAH scrive:
    Un po' di storia
    Ecco l'evoluzione di KDE4 vista da PIKDE 4.0, il nuovo volto di Linux desktophttp://punto-informatico.it/2156569/PI/News/kde-40-nuovo-volto-linux-desktop.aspxSpeciale/ KDE 4.1 si sente prontohttp://punto-informatico.it/2374566/PI/News/speciale-kde-41-si-sente-pronto.aspxKDE è 4.2, con lo sguardo al futuro e un abbandono eccellentehttp://punto-informatico.it/2535788/PI/News/kde-42-sguardo-al-futuro-un-abbandono-eccellente.aspxKDE 4.3 corteggia anche le aziendehttp://punto-informatico.it/2693357/PI/News/kde-43-corteggia-anche-aziende.aspxKDE 4.4 diventa Software Compilationhttp://punto-informatico.it/2808547/PI/News/kde-44-diventa-software-compilation.aspx
Chiudi i commenti