SirCam, non si ferma l'invasione del virus

Capace di azzerare alcuni file sui computer colpiti, il temibile worm ha attivato gli enti di sorveglianza in tutto il mondo. La sua diffusione potrebbe causare il rallentamento di alcuni backbone. Ecco cos'è e come difendersi


Web – Ci ha messo pochi giorni il virus SirCam per finire in testa alle classifiche dei codicilli più temibili che girano per la rete. Ci ha messo pochi giorni perché la diffusione del virus nel corso del week-end ha superato ampiamente le previsioni. E l’allarme non è ancora rientrato.

Fino a venerdì mattina si riteneva che SirCam non avrebbe assunto il rango di un virus capace di colpire in tutto il cyberspazio. Anzi, fino a quel momento aveva tenuto banco “Code Red”, un virusino che nei giorni scorsi ha fatto rumore perché era pensato per tentare di scatenare attacchi distributed denial-of-service contro il sito della Casa Bianca, dopo aver infettato, pare, decine di migliaia di server internet.

Ma che SirCam fosse destinato a conquistare le prime pagine e colpire ben più del previsto lo si è capito nella mattinata di venerdì, quando Trend Micro in poche ore ha portato SirCam dal terzo al primo posto tra i virus più infettivi del momento e Symantec ha portato da 3 a 4 il livello di rischio che SirCam rappresenta. Ad un passo dal livello 5, considerato il massimo grado da Symantec.

Basta dare un’occhiata ai newsgroup e ai giornali telematici di mezzo mondo per capire che SirCam nelle ultime 72 ore ha colpito diffusamente in NordAmerica, in America Latina e in Europa. Con una accelerazione che induce a ritenere che debba ancora dare il meglio di sé in Asia e Oceania.

Sono numerosi i motivi di preoccupazione legati alla diffusione del virus. Uno di questi sta nelle dimensioni del file infetto che il virus allega alle email che invia sulla rete e con le quali si diffonde. Le dimensioni, infatti, variano a seconda dei file utilizzati da SirCam per diffondersi e possono raggiungere le dimensioni di centinaia di Kilobyte. Numeri che, moltiplicati per l’innumerevole quantità delle infezioni, ingolfano i network di connessione. C’è persino qualcuno secondo cui SirCam sarebbe responsabile dei rallentamenti riscontrati nei giorni scorsi persino sui backbone italiani (altri sostengono che il rallentamento sia dovuto a nuove “protezioni” anti-cracking in occasione del G8..). Ma si tratta di “sensazioni” che è difficile valutare: secondo gli esperti è ancora presto per trarre un bilancio della nuova epidemia e dei suoi effetti.

Altra ragione di preoccupazione, che ha mobilitato i centri di controllo e sicurezza di alcuni paesi, è data dalla possibilità del virus di re-infettare il computer sul quale si installa anche dopo la rimozione di tutti i file che sembrano in qualche modo “legati” a SirCam. “SirCam – ha affermato un esperto di SecurityPortal – archivia alcuni file nella directory Recycle (quella del “Cestino” di Windows, ndr), che non viene normalmente scansionata dai software antivirus. Anche se un computer viene aggiornato, con antivirus antiSirCam, potrebbe non scansionare la cartellina, e dunque non cancellare del tutto il virus dal sistema”.


SirCam non è un virus realizzato da qualche inesperto virus writer che ha voluto “giocare”. Si tratta di un codice complesso, sofisticato. Addirittura, Wired ha accusato le aziende antivirus di non aver capito il virus, di essere state confuse dal suo codice, che non lasciava trasparire facilmente gli scopi del virus e il suo modo di agire.

Le capacità del virus sono quelle tipiche di un worm, tutto teso alla sua moltiplicazione e diffusione sulla rete, e quelle di un virus “tradizionale”, un codicillo pensato per agire sul computer che riesce ad infettare.

E quello che il virus fa al computer rappresenta una ulteriore fonte di timore. In alcuni casi, infatti, SirCam si limita a riempire di testo la memoria libera del computer; in altri casi, invece, il virus cancella o azzera i file che trova residenti sul computer-vittima.

Altro elemento che può averne agevolato la diffusione è la capacità del virus di scansionare tutte le rubriche di Outlook o Windows a caccia di indirizzi email ma anche le cartelline, come quella dei “Temporary Internet Files”. Indirizzi a cui, evidentemente, SirCam provvede ad inviarsi, non prima di aver modificato l’identità del computer da cui si auto-invia, di fatto rendendo ancora più difficile capire da dove si propaga il virus, quali utenti ne siano colpiti e via dicendo.

A rendere il tutto più spiacevole c’è il fatto che quando il virus si auto-invia da un certo computer, si “attacca” a file già presenti su quel PC che spedisce come allegati dei messaggi di posta elettronica. Questo significa che testi o altri contenuti privati vengono di fatto spediti in giro per la rete (sebbene la loro apertura in mani meno che esperte può significare l’attivazione del virus).

Alcuni esperti ritengono che la grande diffusione di SirCam non finirà tanto presto. “Credo – ha affermato Alex Shipp dei MessageLabs, azienda specializzata – che andrà avanti almeno per tutta la settimana. Il fatto che si diffonda con diversi subject e diversi nomi di file lo aiuterà a diffondersi”.

Ma ecco cos’è il virus SirCam e come comportarsi per evitare di finire tra le sue vittime.


Roma – “W32.Sircam.Worm@mm” si sta diffondendo rapidamente via internet facendosi riconoscere perché i messaggi con cui invia l’allegato infetto sono più o meno sempre quelli e possono essere scritti sia in inglese che in spagnolo.

Il virus è senz’altro presente laddove nella directory del cestino di Windows si ritrovi il file SirC32.exe o che abbia il virus SCD1.DLL nella directory “system” di Windows o scam32.exe nella directory di Windows.

SirCam è in grado di scansionare eventuali reti a cui sia collegato il computer colpito. Ed è dunque possibile individuare il virus, su computer di un network interno eventualmente infettati, anche nei comandi modificati all’interno di rundll32.exe o autoexec.bat.

Se si attiva, dunque, SirCam si copia come SirC32.exe nella directory del Cestino e scam32.exe in quella di Windows, inserendo due chiavi di registro che, con la modifica ai file di sistema, consentono al worm di essere attivato quando si riavvia il computer o quando si attiva qualsiasi file.exe:

HKEY_LOCAL_MACHINESoftwareMicrosoftWindowsCurrentVersionRunServicesDriver32=”SCam32.exe”
HKEY_CLASSES_ROOTexefileshellopencommand=””C:recycledSirC32.exe””%1″ %*”

Per archiviare i dati dell’infezione, SirCam sfrutta un’altra chiave di registro:
HKEY_LOCAL_MACHINESoftwareSirCam

Per diffondersi, SirCam sfrutta un proprio sistema di invio della posta (SMTP) che gli consente di auto-spedirsi a tutti gli indirizzi di posta che trova nella rubrica di Outlook e nell’address book di Windows nonché nei file della cartellina dei file temporanei internet in Windows.

Una volta attivato, il virus cerca nella directory Documenti del computer infetto i file che abbiano come estensione: DOC, GIF, JPG, JPEG, MPEG, MOV, MPG, PDF, PIF, PNG, PS, XLS e ZIP. Una volta individuati, il virus si “attacca” ad uno di questi documenti, aggiunge una seconda estensione al documento (es: “nomedocumento.doc.pif”) e piazza il file nella cartellina del Cestino di Windows. Sarà quel file, scelto a caso, ad essere utilizzato per il successivo re-invio delle email infette a tutti gli indirizzi individuati.

Come accennato, riconoscere le email contenenti il virus è fortunatamente piuttosto facile. Va detto infatti che il subject dell’email è casuale e dipende dal nome del file “scelto” dal virus: il subject è infatti il nome del file senza le estensioni. All’interno del messaggio, invece, un testo in inglese o spagnolo viene scelto in una breve lista di possibili testi con cui il virus riempie i messaggi in partenza. Questi possono essere:


In inglese:
I send you this file in order to have your advice
I hope you can help me with this file that I send
I hope you like the file that I send you
This is the file with the information that you ask for

In spagnolo:
Te mando este archivo para que me des tu punto de vista
Espero me puedas ayudar con el archivo que te mando
Espero te guste este archivo que te mando
Este es el archivo con la informacion que me pediste

Prima di queste frasi, la versione inglese piazza anche la frase: “Hi! How are you?”, quella spagnola la frase: “Hola como estas?”. L’ultima frase del messaggio, invece, è “See you later. Thanks” nella versione inglese e “Nos vemos pronto, gracias” in quella spagnola.

Le estensioni aggiuntive poste dal virus ai file che ha infettato possono essere.bat,.com,.exe,.lnk o.pif. Le info sfruttate dal virus per diffondersi su altri sistemi vengono archiviate nel file SCD1.dll nella cartellina di sistema di Windows.

La porzione squisitamente “virus” di SirCam decide di cancellare tutti i file e le directory presenti sull’hard disk di un computer qualora questo utilizzi come formato di datazione quello europeo (cioé: giorno, mese, anno). In questo caso c’è una possibilità su 20 che la distruzione avvenga il giorno 16 ottobre. Inoltre ha una probabilità su 33 di riempire lo spazio libero sull’hard disk aggiungendo testo nel file c:recycledsircam.siy ad ogni avvio del PC, fino alla saturazione del disco.

Si dovesse essere colpiti da questo virus, l’unica è scansionare il computer con un antivirus aggiornato nelle scorse ore. Quasi tutte le case antivirus hanno annunciato di aver messo a disposizione gli aggiornamenti capaci di debellare SirCam.

In ogni caso si deve aver cura di verificare che ogni riferimento a SirCam sia sparito anche nella directory “recycled” di Windows, una directory che fino ad oggi è stata ignorata da molte engine antivirus. F-Secure ha messo a punto un sistemino ( qui per scaricarlo) che consente di disabilitare i setting di registro su.exe, una modalità che consente di rimuovere SirCam dal sistema senza rischiare instabilità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    mai successo
    io nn ho mai hackato un pc protetto da un hack....nn so di cosa si possa trattare nn ne ho la minima idea........nn so se danno i soldi al vincitore ma credo che si possa provare.....nn vuol dire che se uno ci riesce sia un vero wizard o un lamaccio... credo che sia giusto x vedere se le mie conoscenze siano piu o meno simili a quelle di altri smanettoni nn chiamo nessuno hacker......questo serve solo x divertirsiimparando tecniche di attacco e sicurezza
    • Anonimo scrive:
      Re: mai successo
      mah... Per me questa cosa puzza...Non mi fiderei...Si incavolano pure se usi un whois, figuriamoci...io non partecipo, e penso nemmeno i miei cari amici smanettoni... :-pppCiauzz...
  • Anonimo scrive:
    Giochino....
    E se iniziasse da qui il gioco???RAFFAELE PIAZZI, RAFFAELE PIAZZI rafcrack@libero.itVia ravenna 1106Gaibana, FE 44040 IT0340 2520169Non sarebbe meglio???:-ppp
    • Anonimo scrive:
      Re: Giochino....
      Sappia MK che dovrebbe almeno avere il coraggio di lasciare la sua MAIL visto che come hobby ha quello di interrogare i server WHOIS e proporre "giochini" sugli intestatari dei DOMINI.La avviso che se questi dati venissero utilizzati x scherzi o cose simili contro la mia persona provvederò immediatamente a sporgere denuncia.Si limiti a commentare come meglio crede le notizie che PI pubblica...i FORM servono a quello.Lasci ad altri cose che non le competono.
      • Anonimo scrive:
        Re: Giochino....
        Caz*o se l'admin e' cosi' sfigato da prendersela per un whois (che e' un servisio pubblico, quindi se non voleva che apparissero i suoi dati doveva pensarci prima) chissa quanto e' lamer il giochino che ha messo su. Pieno appoggio a MK :
        - Scritto da: HWG ---
        SySAdMiN
        Sappia MK che dovrebbe almeno avere il
        coraggio di lasciare la sua MAIL visto che
        come hobby ha quello di interrogare i server
        WHOIS e proporre "giochini" sugli
        intestatari dei DOMINI.
        La avviso che se questi dati venissero
        utilizzati x scherzi o cose simili contro la
        mia persona provvederò immediatamente a
        sporgere denuncia.

        Si limiti a commentare come meglio crede le
        notizie che PI pubblica...i FORM servono a
        quello.
        Lasci ad altri cose che non le competono.

        • Anonimo scrive:
          Re: Giochino....
          I testi dei messaggi non devono però contenere pubblicità, né devono essere pensati per offendere un altro lettore, un redattore, un altro sito o chicchessia. Non devono ledere dunque la dignità altrui né essere palesemente fuori tema (off-topic).Quella che ha appena letto e una perte della POLICY dei FORUM di PI e lei con alcuni termini poco eleganti non la rispetta x niente.Non faccio il LAMER nella mia vita ma non offendo certo chi esprime le proprie opinioni o chi ha scelto quella strada.Il servio WHOIS è certamente pubblico ma non serve x copiare ed incollare nomi, indirizzi, telefoni sui forum o altrove....proponendo ad altri lettori di utilizzarli x giocarci !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochino....
            Mamma mia... Quanto siamo seri... Si parla di sicurezza giusto?? Bene prorpio i signori proprietari del sito http://www.hackerwargames.com/ dovrebbero preocuparsi della loro incolumità, invece no mettono bene in evidenza i loro dati...Il servizio che ho usato è il whois, un servizio libero come lo sono i forum, e non era certamente off topic quello che ho scritto, si parlava di sicurezza giusto???tutti i bravi admin sanno benissimo che non si devono lasciare simili dati in rete, altrimenti si rischia grosso.Ciaooo..
          • Anonimo scrive:
            Re: Giochino....
            Mamma mia... Quanto siamo seri... Si parla di sicurezza giusto?? Bene prorpio i signori proprietari del sito http://www.hackerwargames.com/ dovrebbero preocuparsi della loro incolumità, invece no mettono bene in evidenza i loro dati...Il servizio che ho usato è il whois, un servizio libero come lo sono i forum, e non era certamente off topic quello che ho scritto, si parlava di sicurezza giusto???tutti i bravi admin sanno benissimo che non si devono lasciare simili dati in rete, altrimenti si rischia grosso.Ciaooo..
  • Anonimo scrive:
    E' MOLTO UTILE
    PER ME QUESTA COSA E' STUPENDA APPOSGGIO PIENAMENTE PERO NON RIESCO A CAPIRE IL FUNZIONAMENTO DEL GIOCO E COME UN GIOCATORE INESPERTO POSSA IMPARARE QUALCOSA SE NON CE NESSUNO CHE GLI DA UNA MANO??
  • Anonimo scrive:
    MA LO HANNO GIA' CRACCATO?
    E' da un paio di ore che cerco di aprire il loro sito, ma senza risultato.Che qualcuno lo abbia bucato per vincere un suo gioco personale?
  • Anonimo scrive:
    boiata
    a parte che è scritto n po' male (ma non vengono rivisti gli articoli?)... mi pare tanto una boiata...vero che per fornire un servizio del genere si deve essere pagati... ma credo che un vero hacker sia felicissimo di trovare un normale server... non pensante.
  • Anonimo scrive:
    Interessante!
    ...quasi quasi....
  • Anonimo scrive:
    Mentalità italiana...
    Se siete Veri HACKER o lo volete diventare....Leggete il MANIFESTO e riflettete... è importante.Riusciamo, ogni volta, a far entrare la politica nelle cose (vedi anche a volte il caso Linuxaro = Comunista).Piazzi (redattore dell'articolo)! Rimani così che lo sei! che lo sei! che lo sei!
    • Anonimo scrive:
      Re: Mentalità italiana...
      Se prima di dare aria alla bocca ti fossi assicurato della corretta accensione del cervello, forse ti saresti reso conto, MAGARI andando a guardare sul sito, che il MANIFESTO non c'entra una beneamata fava coll'omonimo giornale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mentalità italiana...
      - Scritto da: JP
      Riusciamo, ogni volta, a far entrare la
      politica nelle cose Infattti! TU ci sei riuscito!(l'autore dell'articolo, no)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mentalità italiana...
      Cazzo, non capisco; siete giovani, siete intelligenti e non Vi accorgete che da ormai 5 o 6 lustri, o forse più, che le bandiere non vengono più usate per illustrare un ideale, ma per nasconderci dietro una magagna, perpetrata quasi sempre ai danni di tutti quelli che vedono una bandiera rossa o nera, ancora come un simbolo, che purtroppo non è più, Senonchè il simbolo dei pochi che si fottono i tanti.Io mi domando, non sarebbe ora di dividerci in nuove categorie, tipo; chi vuol fare per il pianeta, per l'umanità intera e chi invece vuol farte per se stesso. Di sicuro, per ora continuiamo a fare tutti quanti la figura da burattini ipocriti. Sono veramente stufo di vedere il mio pianeta andare così di merda, per colpa di questa umanità tarata nella testa.Ho una grande stima per quei 400, 500 veri hacker esistenti al mondo e mi auguro che forse loro, con le loro capacità, forse un giorno faranno qualcosa che riuscirà almeno un poco a raddrizzare la 'piega folle' che tutti quanti sembriamo seguire.Scusate per il lungo prologo.L'augurio che mi faccio è che questi veri hacker potessero veramente drecidere di allargare il loro giro, di imparare nuovi adepti, di moltiplicare le loro file, per poi organizzare un mega attacco globale verso tutto ciò che vuol mantenere tali tutte le miserie dell'umanità.Scusate lo sfogo
      • Anonimo scrive:
        Re: Mentalità italiana...
        - Scritto da: NoWar21
        Cazzo, non capisco; siete giovani, siete
        intelligenti...Sei sicuro di parlare delle persone medie?
        Io mi domando, non sarebbe ora di dividerci
        in nuove categorie, tipo; chi vuol fare per
        il pianeta, per l'umanità intera e chi
        invece vuol farte per se stesso.Io credo che sia già così, con una preponderanza dei secondi.
        per ora continuiamo a fare tutti quanti la
        figura da burattini ipocriti. Sono veramente
        stufo di vedere il mio pianeta andare così
        di merda, per colpa di questa umanità tarata
        nella testa.
        Ho una grande stima per quei 400, 500 veri
        hacker esistenti al mondo e mi auguro che
        forse loro, con le loro capacità, forse un
        giorno faranno qualcosa che riuscirà almeno
        un poco a raddrizzare la 'piega folle' che
        tutti quanti sembriamo seguire.
        Scusate per il lungo prologo.
        L'augurio che mi faccio è che questi veri
        hacker potessero veramente drecidere di
        allargare il loro giro, di imparare nuovi
        adepti, di moltiplicare le loro file, per
        poi organizzare un mega attacco globale
        verso tutto ciò che vuol mantenere tali
        tutte le miserie dell'umanità.
        Scusate lo sfogoAMEN
        • Anonimo scrive:
          Re: Mentalità italiana...
          Re: Mentalità italiana... di NoWar21 del 19/08/01 (0:28)Bravo che sei, ormai invaso anche dentro dalla merda che ti circonda fuori.Grazie ma preferisco essere Peter Pan, piuttosto che vederla come te.Ma forse il fatto è che sei talmente preso dal tentativo di arricchirti, che non puoi che accettare il sistema; forse se e quando ce la farai allora potrai accorgerti del resto.E scusa ANCORA.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mentalità italiana...
            - Scritto da: NoWar21

            Re: Mentalità italiana...
            di NoWar21 del 19/08/01 (0:28)

            Bravo che sei, ormai invaso anche dentro
            dalla merda che ti circonda fuori.Grazie ma
            preferisco essere Peter Pan, piuttosto che
            vederla come te.
            Ma forse il fatto è che sei talmente preso
            dal tentativo di arricchirti, che non puoi
            che accettare il sistema; forse se e quando
            ce la farai allora potrai accorgerti del
            resto.
            E scusa ANCORA.Spero che la tua risposta non fosse riferita a me che proprio tutto ho fatto nella vita tranne che farmi prendere dal desiderio smodato della ricchezza, anzi ho sempre cercato di fare ciò che ritenevo giusto a scapito delle mie finanze e prendendomelo in quel posto in svariate occasioni per voler aiutare qualcuno.Se le tue parole sono dirette a me mi spiace, ma forse non ci siamo capiti affatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mentalità italiana...
            Per dirla tutta la mia era diretta a chi ha inframezzato i suoi commenti nel mio primo messaggio, quando forse sarebbe stato meglio impegnarsi 90 secondi e produrre una risposta più esauriente e meno fuorviante, poi vedo il mio messaggio riportato sotto Hakuna Matata, come minimo potevo vedere un tentativo di discreditarmi, da qui la mia in effetti un pò 'secca', anyway non volevo fartene una colpa per come vanno le cose, solo è che mi è sembrato che tu volessi giustificare il tutto. Ma se ho capito male......sena rancore, amico.Firmato: Un uomo di destra che vorrebbe ottenere ordine e disciplina, non con il manganello ma con il BENESSERE. E per farti un attimo il verso: ALLELUJA
          • Anonimo scrive:
            Re: Mentalità italiana...
            - Scritto da: NoWar
            Per dirla tutta la mia era diretta a chi ha
            inframezzato i suoi commenti nel mio primo
            messaggio, quando forse sarebbe stato meglio
            impegnarsi 90 secondi e produrre una
            risposta più esauriente e meno fuorviante,
            poi vedo il mio messaggio riportato sotto
            Hakuna Matata, come minimo potevo vedere un
            tentativo di discreditarmi, da qui la mia in
            effetti un pò 'secca', anyway non volevo
            fartene una colpa per come vanno le cose,
            solo è che mi è sembrato che tu volessi
            giustificare il tutto. Ma se ho capito
            male......sena rancore, amico.
            Firmato: Un uomo di destra che vorrebbe
            ottenere ordine e disciplina, non con il
            manganello ma con il BENESSERE. E per farti
            un attimo il verso:
            ALLELUJANon sempre si ha il tempo di smembrare un argomento per filo e per segno, purtroppo, ma questo non sempre è indice di poco impegno; se avessi in qualche modo voluto screditarti te lo avrei detto chiaro e tondo, in maniera diretta.Inoltre le mie parole erano dettate semplicemente dall'amarezza della constatazione che intorno a noi c'è sempre più egoismo e si bada sempre più al superfluo e al superficiale: ero quindi d'accordo con le tue parole e nello stesso tempo mi chiedevo se c'è ancora la possibilità di rimettere le cose a posto al mondo.Io non giustifico se non quello che può essere giustificato e trovo inqualificabile la cattiveria e l'egoismo che permeano il cosiddetto "mondo civile".Ho fatto per un sacco di anni un lavoro per cui ho ascoltato molto ed essendo in contatto con una maggioranza di persone che volevano essere ascoltate, ma non volevano ascoltare, sono di poche parole.Questo non mi impedisce cmq di avere le idee chiare, per cui se capiterà sarò sicuramente più precisa.P.S. 1)L'"AMEN" era un modo breve per dire che ero d'accordo2)Non credo che tu possa definirmi "amico" perchè non lo siamo, per adesso3)Non mi piace che mi facciano il verso4)Non sono un uomo5)Non porto mai rancore: è un sentimento troppo impegnativo e negativo; al limite indifferenzaCiao
          • Anonimo scrive:
            Re: Mentalità italiana...
            Che dire, salvaguarderò il tuo tempo cercando di essere il più sintetico possibile, quindi:1)Sono contento che la pensi come me;2)Ti chiedo scusa perchè un qualche cosa dentro me lo suggerisce;3)Stò contrito, che mi dispiace di non essere tuo amico.4)Ti mando la mia stima.5)W le donne
          • Anonimo scrive:
            Re: Mentalità italiana...
            - Scritto da: NoWar21
            Che dire, salvaguarderò il tuo tempo
            cercando di essere il più sintetico
            possibile, quindi:
            1)Sono contento che la pensi come me;
            2)Ti chiedo scusa perchè un qualche cosa
            dentro me lo suggerisce;
            3)Stò contrito, che mi dispiace di non
            essere tuo amico.
            4)Ti mando la mia stima.
            5)W le donneGrazie per la risposta, contraccambio la stima e tieni presente che Amici lo si può sempre diventare.Sono andata a dare un'occhiata al sito che ha generato questo forum: ne sai qualcosa?P.S. Sono di nuovo lapidaria, ma in questo periodo sto curando il restyling completo di un mio portale Internet per cui sono presissima e presente nei forum solo di quando in quando.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Mentalità italiana...
        Cazzo Chernobyl, abbi pietà, io la vedo grigia, ma tu, proprio nera. Fai una cosa, se vuoi: prova ad aggiungere qualcosa di costruttivo, che sò, un'idea, una strada da seguire per poter migliorare le cose, almeno un poco, o quello che pensi è che si possa solo peggiorare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Mentalità italiana...
        - Scritto da: Chernobyl........................Un po' più di ottimismo e costruttività non guasterebbe.Bisogna solo rimboccarsi le maniche e agire non suicidarsi.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Mentalità italiana...
          Ecco, bravo, ora che ti sei risposto da solo, sgisci.Per facilitare le cose, se ti metti una Lacoste, non devi nemmeno rimboccarti le maniche.P.S. : MI RACCOMANDO, NON SUICIDARTI !?!
  • Anonimo scrive:
    CHE STRONZATA!
    Uno che può offrire 10 milioni in premio costruisce una pagina html di merda e la mette su aruba??? Ma dai...Solo gli stupidi la farebbero! Secondo me è qualcosa che a loro servirà, e gli idioti ce cascano!!! E solo un gioco...
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE STRONZATA!
      ma perchè stronzata? eddài, per una volta che si fa qualcosa di divertente... madonna, che rete di gente pallosa in Italia!
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE STRONZATA!
        - Scritto da: Stefano Nurchi -°- Casper
        ma perchè stronzata? eddài, per una volta
        che si fa qualcosa di divertente... madonna,
        che rete di gente pallosa in Italia!certi giochi è meglio gettarli nel cessose uno di quelli vince veramente,avrà le palle di andare a ritirare il premio ?cmq,se loro si credono hacker perchè vanno ad iscriversi là,sono dei gran lamer,avranno al massimo decriptato una passwd con un programmino cretinose vogliono far veramente una gran roba facciano da un server dell'fbi : ytalk root e dirgli U R A LAMAH ADMIN
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE STRONZATA!
      Gia', solo che ci sara' un idiota con 10 milioni in piu' in tasca
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE STRONZATA!
        Ha Ha Ha Qualcosa di divertente...Bah Gia' che ha il coraggio di chiamarlo "hacker"war game la dice lunga...E si fa pure girare le palle se uno utilizza un servizio pubblico come il whois...Vuoi una rete libera? E allora essi coerente...Hacker war game HACKER rooooootfl dio mio come siamo caduti in basso... Mai sentito parlare dello Jargon file e della differenza tra hacker,cracker,script kiddie e lamer?
Chiudi i commenti