Siringa senza ago, come in Star Trek

Al MIT realizzato un prototipo che inietta il farmaco sotto pelle alla velocità del suono. Per punture davvero indolori

Roma – Già negli anni Sessanta, i creatori della serie tv Star Trek avevano ipotizzato l’utilizzo di siringhe senza ago. Nel 2012 il sogno potrebbe diventare realtà: i ricercatori del MIT hanno infatti messo a punto una tecnologia che eliminerà l’ago ipodermico . Si tratta di un dispositivo che utilizza la meccanica dell’alta pressione per introdurre i farmaci nel corpo umano.

Negli ultimi decenni, i laboratori scientifici hanno sempre cercato nuove soluzioni alternative alla siringa con ago tradizionale, basti pensare ai cerotti alla nicotina. Ma questi ritrovati rilasciano solo quelle molecole adatte al trasferimento attraverso l’epidermide, rendendo così limitata la disponibilità dei farmaci da poter introdurre a causa della diversa densità molecolare di ognuno.

Una notizia davvero positiva per tutti coloro che soffrono di belenofobia (ossia la paura degli aghi). “Abbiamo approntato questa soluzione proprio per venire incontro ai pazienti con questa paura – spiega la ricercatrice Catherine Hogan – specialmente quelli che sono costretti a praticarsi le iniezioni da soli, per i quali la belenofobia costituisce un enorme ostacolo all’efficacia di questi rimedi”.

Per la verità, non si tratta di una tecnologia completamente nuova: il principio su cui essa si basa è quello tradizionale dello stantuffo che spinge il farmaco liquido come nelle siringhe normali. La particolarità sta nel fatto che il liquido viene letteralmente “sparato” nel corpo a una velocità pari a quella del suono (circa 340 metri al secondo).


Il team di sviluppo del MIT, guidato da Ian Hunter e George N. Hatsopoulos – docenti di Ingegneria Meccanica – ha realizzato allo scopo un piccolo ma potente magnete circondato da una bobina in rame, che avvolge completamente un pistone collegato all’interno della fiala dove si introduce il farmaco. Quando viene attivato il meccanismo, il campo generato dal magnete spinge il pistone in avanti, iniettando il farmaco attraverso l’ugello della fiala che è ampio quanto il pungiglione di una zanzara.

Il meccanismo può rilasciare il farmaco a diversi gradi di velocità e intensità – dipende dal tipo e dalla quantità di farmaco che si deve iniettare – e la sensazione che proveranno i pazienti, assicurano gli scienziati del MIT, “sarà né più né meno quella di una puntura di zanzara. Anzi, il più delle volte non se ne accorgeranno neanche”.

Fra i vantaggi di questa tecnologia, secondo il professor Hunter, ci sarebbe quello di ridurre il rischio di pungersi accidentalmente. Incidente assai frequente nelle strutture sanitarie: l’ultima stima dei Centers for Disease Control and Prevention parla di oltre 380mila casi di punture accidentali all’anno.

Cristiano Vaccarella

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Plinio Il Vecchio scrive:
    Da intercettabile a intercettato
    Mi interessa capire che possibilità tecnologiche ci siano per passare dallo stato di intercettabile a quello di intercettato. Se da 48000 supernodi casuali (anche non microsoft) si è scesi a 10000 (solo microsoft), mi chiedo se via sia possibilità tecnologica (potenza di calcolo, spazio su dispositivi di registrazione, larghezza di banda, etc..) di registrare le conversazioni, testo, audio e video, di tutte le comunicazioni o solo una parte, di modo che possano essere riprese e decifrate alla bisogna in un secondo tempo.
  • user34578 scrive:
    i blog molto seguiti quali sono?
    "Questa clamorosa scoperta, rapidamente rilanciata da un paio di blog tecnici molto seguiti dagli esperti" ...due linketti? :-S
  • Clinck scrive:
    Inutilità banali
    Viene da ridere a leggere che Skype possa servire ad intercettare le comunicazioni dei malviventi di ogni categoria: questi si sposteranno (e già molti lo hanno fatto) su altri sistemi, rendendo inutili le spese pazze di Microsoft, magari con alle spalle l'FBI.Come se esistesse solo Skype...Secondo me due sono i veri motivi: rassicurare l'opinione pubblica americana che i cattivoni possono essere intercettati e, ma qui rischio di sembrare un complottista, monitorare proprio la stessa "opinione pubblica".Infatti i dati di Skype si possono incrociare con tutti gli altri (mail, telefonini, GPS, carte di credito, ecc.) per conoscere a fondo tutti i cittadini, in qualunque momento ed in qualunque posto...Come ogni conoscenza, è potere, e può essere usata da chiunque possa accederci, per scopi politici, repressivi, militari, commerciali o altro.
  • Attilio A. Romita scrive:
    Privacy, Privaccy.....quanti delitti in
    Leggendo la notizia e tutti i commenti che seguono mi sembra di poter trarre queste conclusioni:1. Benpensanti che dicono: io uso Skype perche è una commodity e le intercettazioni "le tengo in no cale!" ovvero "chi se ne importa".2. Malpensanti che vedono, falsamente, in qualsiasi novità un pericolo per una inutile "privacy violata".3. Gli scenziati inutili che con barocche argomentazioni pseudo tecnlogiche sperano di essere considerati importanti, ma perdono di vvista gli aspetti pratici di un problema.Potete collocarmi in ognuna delle categorie precedenti, io penso che il rischio di essere intercettato possa, anche se solo parzialmente, bloccare un uso malevolo di Skype e ciò è un bene anche se piccolo, parziale e limitato.
  • cjano scrive:
    p2p
    premesso che: controllino pure come fanno gli altri, ma p2p non significa peer to peer? immagino che il server centrale serva per l'autenticazione, i contatti etc, oltre che lo stato (on line, etc), mentre la chiamata avviene direttamente tra i client. Se e' cosi' il problema dello spionaggio centralizzato non si pone, ovviamente se vogliono controllare il traffico di specifici account lo possono fare ora e lo portanno fare anche dopo.....Sbaglio?
    • Sky scrive:
      Re: p2p
      Ho l'impressione che sbagli.Non conosco i dettagli della tecnologia skype ma, leggendo l'articolo, desumo che "ruoti" il traffico tramite i suoi server, i "supernodi" (mentre prima lo stesso ruotava su vari client e solo qualche server: sempre supernodi ma maggiormente distribuiti e fuori dal controllo dell'azienda sviluppatrice).Il fatto che i supernodi stessi siano scesi da 48mila a 10mila e che questi ultimi siano in casa Microsoft (e vengano selezionati in modo non casuale) dovrebbe permettere di "re-incollare" il traffico, che di base sarebbe P2P (quindi non DCC: Direct Client to Client), e ricostruire/registrare l'intero flusso.Questo se ho capito bene, ovviamente.
  • Pitone scrive:
    Esistono altri punti di vista
    Buongiorno Corrado, suggerisco alcuni spunti- come ha già evidenziato qualcuno prima, la "comunicazione" NON è al di fuori del core business di MS (anzi, personalmente lo scorso anno, dopo l'annuncio dell'acquisto, mi ero detto "ah, vedi, hanno trovato il modo di completare l'offerta UC sganciandosi dalle compagnie"...)- esclusa Skype, qualsiasi altra conversazione telefonica che avvenga via gestore "classico" è intercettabile (ne sappiamo qualcosa noi italiani con i recenti scandali Telecom!) quindi, al più, Skype "scende" al livello dei gestori telefonici quanto ad intercettabilità- Skype è un servizio di una compagnia privata: che sia gratuito o meno non conta, non è che "abbiamo diritto ad una privacy" rispetto ad altri servizi simili o alternativi. Se MS ristruttura il servizio e lo rende "intercettabile" vuole dire per me che Skype diventa come una qualsiasi altra linea telefonica, uguale ma non peggiore in termini di privacy- Immagino che la stragrande maggioranza degli utenti onesti utilizzi Skype per comodità, perchè costa meno o non costa proprio: dubito che l'utente medio di Skype abbia cognizione di quanto (o se) è intercettabile Skype rispetto al telefono fisso o al cellulare. Cioè non è per la "non intercettabilità" che gli utenti si rivolgono a Skype, probabilmente neppure sanno che Skype non è (non era) intercettabile rispetto alle varie Telecom/Vodafone/Wind...Al di la delle disquisizioni che interessano noi appassionati (o professionisti) di informatica, non vorrei che certe notizie inducessero le persone a fare corto circuito e concludere "intercettabile=certamente intercettato". Sappiamo come i tuoi colleghi spesso cercano più lo scoop che non l'informazione!A mio avviso c'è un solo punto davvero critico: ammesso che Skype diventi intercettabile quindi su tale aspetto "scenda" al livello di una linea telefonica convenzionale dobbiamo tenere presente che una linea di un gestore italiano è intercettabile in Italia in base alle nostre leggi, una linea di un "gestore" USA segue le norme americane con tutto ciò che ne consegue (Patrioct ACT e tante altre cose). Però questo vale già per altri servizi US-based come i vari messenger nonché le stesse e-mail quindi, provocatoriamente, domando: noi utenti siamo sensibili alla privacy solo a giorni alterni?! :-)Cordialmente.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 31 maggio 2012 11.33-----------------------------------------------------------
    • sysadmin scrive:
      Re: Esistono altri punti di vista
      certamente non intercettato.questo si che è sicuro.anzi, come sai durante la guerra fredda tutti sapevano che c'erano comunicazioni crittate = erano intercettati sempre. però non sapevano COSA c'era. Quindi non decodificate.meglio no? :)
      intercettabile in Italia in base alle nostre
      leggi, una linea di un "gestore" USA segue le
      norme americane con tutto ciò che ne consegue
      (Patrioct ACT e tante altre cose). Però questo
      vale già per altri servizi US-based come i vari
      messenger nonché le stesse e-mail quindi,
      provocatoriamente, domando: noi utenti siamo
      sensibili alla privacy solo a giorni alterni?!
      :-)verissimo.anche un qualsiasi parlamentare italiano dovrebbe ricordarsi che se il SUO stato non lo sta spiando, non è detto che non lo stia facendo quello di un altro paese.
  • Matteo scrive:
    sai che dramma...
    Sai che dramma se il governo USA ora è in grado di intercettare le mie comunicazioni Skype...Potrei obiettare che è come pretendere che non possano essere intercettate le comunicazioni telefoniche. Mi sembra corretto che in caso di azioni giudiziarie, o nello specifico, come piace chiamarle negli USA "operazioni di sicurezza nazionale" una comunicazione sia intercettabile. Se qui l'operazione è poco trasparente poco importa...sbaglio?
    • krane scrive:
      Re: sai che dramma...
      - Scritto da: Matteo
      Sai che dramma se il governo USA ora è in grado
      di intercettare le mie comunicazioni Skype...
      Potrei obiettare che è come pretendere che non
      possano essere intercettate le comunicazioni
      telefoniche. Mi sembra corretto che in caso di
      azioni giudiziarie, o nello specifico, come piace
      chiamarle negli USA "operazioni di sicurezza
      nazionale" una comunicazione sia intercettabile.
      Se qui l'operazione è poco trasparente poco
      importa...
      sbaglio?Sbagli si ! Una cosa e' intercettare cittadini del proprio paese con il permesso di un giudice, un'altra e' fare spionaggio industriale internazionale come stanno facendo usa da anni. Oggi sei piu' povero perche' diversi appalti sono stati sottratti alle nazioni europee utilizzando questi mezzi.
      • Sky scrive:
        Re: sai che dramma...
        Quoto.1) non stanno certo spiando nel nostro interesse2) non mi pare che queste azioni siano precedute da richieste al giudice e rilascio di mandati d'intercettazione: spiano e raccolgono e basta (cosa, per me, illegale a prescindere)
  • MindZ scrive:
    Patriot Act
    Sono le conseguenze del Patriot Act: qualsiasi prodotto di azienda con sede negli USA deve permettere le intercettazioni. In altre parole, la privacy non esiste più. Comunque Skype da anni registra le chat e il resto, anche da remoto.Non esiste niente... niente con sede negli usa che possa garantirne la privacy. Meglio i prodotti Tedeschi.
  • David R scrive:
    Bill Gates è un grande
    Bill Gates è il più grande imprenditore della storia... Altro che informatico!
    • pari merito scrive:
      Re: Bill Gates è un grande
      - Scritto da: David R
      Bill Gates è il più grande imprenditore della
      storia... Altro che informatico!eh, ma senza dimenticare s. jobs...
      • Sky scrive:
        Re: Bill Gates è un grande
        No, da questo punto di vista non posso difendere Jobs rispetto a Bill: Jobs ha fatto anche le cose per bene. Bill è più efficiente: solo profitti e zero qualità. Evita di perder tempo su cose inutili e che la gente non vuole (sicurezza, stabilità, persistenza, ecc.)P.S. (x i vari flamer)la mia è ironia, non è necessario farne un flame da religion war se non la si capisce ;)
  • enzonice scrive:
    fuori dal core business? ma scherzi?

    un'azienda ed un servizio così lontani dai propri core business.Credo che tu abbia dimenticato che le Unified Communications sono attualmente pieno Core Business per Microsoft.Come prova direi di dare un'occhiata al sito ufficiale:(Microsoft Businesses)http://www.microsoft.com/about/companyinformation/ourbusinesses/en/us/business.aspxSia chiaro, anche io ho notato la perdita di qualita' della comunicazione Skype dopo che M$oft l'ha acquistata, ma la considero di piu' un modo per integrare inizialmente la sua offerta di Unified Communication che e' troppo Enterprise oriented, per non avere molti concorrenti da temere per il nuovo Lync in seguito, e perche' no? per trasferire le ottime tecnologie Skype verso i prodotti interni che guarda caso stanno migliorando a vista d'occhio.Se poi ci intercettano mentre parliamo male di Microsoft, beh.. non e' un gran danno.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 maggio 2012 15.58-----------------------------------------------------------
  • Cavallo Pazzo scrive:
    alcune cose
    Al momento dell'acquisto a me è risultato subito chiaro che microsoft più che al prodotto in se fosse interessata alle informazioni che transito attraverso skype.Non capisco perchè nell'articolo si dice "fornire finalmente a Microsoft (e quindi al governo USA) "... cosa c'entra la Microsfot col governo USA?
    • pari merito scrive:
      Re: alcune cose
      - Scritto da: Cavallo Pazzo
      Non capisco perchè nell'articolo si dice "fornire
      finalmente a Microsoft (e quindi al governo USA)
      "... cosa c'entra la Microsfot col governo USA?stai facendo simpatica ironia, vero?
  • Romano Scuri scrive:
    Così lontani dai propri core business?
    No, questa non la bevo.
  • John Locke scrive:
    Ah ecco perché oggi skype faceva c***re
    guarda un po', microsoft ha iniziato a metterci le mani...
  • riserva scrive:
    microsoft sinonimo di ciofeche
    Microsoft è da sempre sinonimo di scadente. Ricordo ancora le scadenze trimestrali in cui dovevi formattare tutto per via delle lentezza del sistema win, oppure gli antivirus, gli antimalware, i firewall, internet explorer, outlook, microsoft office, la deframmentazione... Io ho mollato e sono passato ad altro.Per quanto riguarda skype, faceva pena prima che fosse acquisito da microsoft, immagino come lo riduranno in cenere ora! Daltronde stiamo parlando di un'azienda in mano ad un mentecatto famoso per i video su youtube che lo ritraggono in pieno delirio da coca, non può uscirne nulla di buono da tutto questo.
    • Francesco scrive:
      Re: microsoft sinonimo di ciofeche
      Le boiate di Microsoft le conosco tutte una ad una, fin dai tempi del DOS 2.0, e tante volte ci ho fatto notte per risolvere problemi stupidi.Però mi sono passati tra le mani migliaia di computer e forse un centinaio di server, ma di spianature non credo di averne fatte più di dieci, e in oltre 25 anni ricordo solo tre crash di server in cui si sono persi dei dati.Quindi se non sai guidare, prendi l'autobus....
      • manuss@tiscali.it scrive:
        Re: microsoft sinonimo di ciofeche
        Condivido.....Windows ha sucXXXXX perche apparentemente semplice, ma se vuoi un sistema stabile ed efficiente le competenze necessarie alla configurazione e all'utilizzo "serio" di un PC con Windows non possono essere quelle di uno smanettone che fa click qui e li finchè non risolve il problema.
  • kryptocommunication scrive:
    si puo fare a meno di skype
    come da oggetto,certo non è gratis, ma è open source e garantisce l'ipenetrabilità assoluta. kryptocommunication,cercala su google.
    • W tor scrive:
      Re: si puo fare a meno di skype
      - Scritto da: kryptocommunication
      come da oggetto,certo non è gratis, ma è open
      source e garantisce l'ipenetrabilità assoluta.
      kryptocommunication,cercala su
      google.open source? nel sito non trovo alcun source code.link please.
      • kryptocommu nication scrive:
        Re: si puo fare a meno di skype
        Io mi riferivo agli algorittimi usati dall'operatore voip per cifrare le comunicazioni. Quindi uno sa perfettamente con cosa ha a che fare al contrario di skype che cifra senza dirti cosa usa per farlo e potrebbe nascondere sorprese.Ciaohttp://sites.google.com/site/kryptocommunication/home
        • W tor scrive:
          Re: si puo fare a meno di skype
          - Scritto da: kryptocommu nication
          Io mi riferivo agli algorittimi usati
          dall'operatore voip per cifrare le comunicazioni.
          Quindi uno sa perfettamente con cosa ha a che
          fare al contrario di skype che cifra senza dirti
          cosa usa per farlo e potrebbe nascondere
          sorprese.
          Ciao
          http://sites.google.com/site/kryptocommunication/homeQuesto link l'avevo trovato anch'io con google; ti chiedevo se era disponibile il link al codice sorgente, visto che era open source.Vedi, se la riservatezza delle comunicazioni è essenziale, sorge un problemino. Se l'utente non ha acXXXXX al codice sorgente per ispezionarlo accuratamente e non può compilarselo autonomamente (lato client), le "sorprese" non sono escluse anche se gli algoritmi sono di provenienza open source, in quanto non si ha la garanzia che tali algoritmi non siano stati "addomesticati" nell'implementazione per celare qualche backdoor.
          • kryptocommu nication scrive:
            Re: si puo fare a meno di skype
            Per i clienti che intendono valutare la bontà dei servizi offerti sarà data la possibilità di controllare tutto.Ciao
  • painlord2k scrive:
    Shopping
    Una caratteristica che le persone comuni non apprezzano di questo sistema sotto il controllo dei server id Microsoft è che, tecnicamente, può far girare la comunicazione come gli pare in giro per il mondo.Nel senso che una comunicazione tra due utenti italiani non deve, per forza, passare solo in Italia. A seconda di come fanno girare i pacchetti, il flusso dati passa per uno o più stati a scelta del gestore del sistema.Per esempio:diciamo che il governo USA vuole controllare le comunicazioni tra me e mio cugino (che stiamo in Italia e usiamo principalmete Skype per telefonarci). Basta che MS setti il flusso di dati e lo faccia passare per i server US e i dati diventano soggetti anche alla normativa US. Le leggi italiane non contano più nulla, in questo caso.Diciamo che in US non possono intercettare le comunicazioni via Skype di qualcuno perché non hanno una giustificazione legale ch un giudice può accettare? Fanno passare i dati per un paese amico che gli permette di intercettare liberamente (Italia?).
  • unoqualunqu e scrive:
    ZRTP
    Chi affida le proprie chiavi private a terze parti per tutelare la propria riservatezza sta sbagliando, indipendentemente dalla bontà della tecnologia usata. Skype non è open-source quindi non è mai andato bene per chi sente il bisogno di cifrare le proprie comunicazioni, la notizia qui riportata non cambia molto da questo punto di vista. Per chi dovesse essere interessato a qualcosa di tecnologicamente sicuro consiglio di dare uno sguardo qui http://guardianproject.info/wiki/OSTNPurtroppo non a prova di niubbo come skype (per ora?)
  • infernus87 scrive:
    ms e linux?
    sempre piu curioso del perchè usi linux anzichè il suo os...
    • prova123 scrive:
      Re: ms e linux?
      Se il sistema operativo è tuo ed il sistema è gestito da te non hai margini di errore :D
    • kevyn scrive:
      Re: ms e linux?
      perche' evidentemente l'architettura della rete di skype si interfaccia naturalmente a server linux...Microsoft ha piu' volte ammesso che la struttura interna di skype e' alquanto caotica e impieghera' del tempo per risistemarla
    • nome e cognome scrive:
      Re: ms e linux?
      - Scritto da: infernus87
      sempre piu curioso del perchè usi linux anzichè
      il suo
      os...Perché così per l'FBI è più facile trapanare i server.
      • Sky scrive:
        Re: ms e linux?
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: infernus87

        sempre piu curioso del perchè usi linux
        anzichè

        il suo

        os...

        Perché così per l'FBI è più facile trapanare i
        server.Eh già... i server MS son sempre quelli più sicuri eh ;)(e qui, lo sento, parte la solita, inutile, religion war blablabla yaddayadda)
  • prova123 scrive:
    Mettersi l'anima in pace
    tutto ciò che riguarda il mondo della comunicazione negli USA è proibito se sicuro, lo è per la loro costituzione, quindi non può nè essere venduto nè utilizzato. Tutto ciò che può essere utilizzato è tranquillamente intercettabile dal governo americano... questo è il discriminante tra essere sicuro oppure no.
    • prova123 scrive:
      Re: Mettersi l'anima in pace
      Lo è anche per i tools di sviluppo di dispositivi elettronici. (Non per sentito dire...)
      • pABLO scrive:
        Re: Mettersi l'anima in pace
        cioè?interessante la cosa...
        • prova123 scrive:
          Re: Mettersi l'anima in pace
          Sono tools di sviluppo di linee CAN utilizzati per l'analisi dei frame di dati sulla linea utilizzati per debuggare il corretto funzionamentto dello strato di basso livello del codice (ad esempio tra controller CAN presente sulla scheda e Sw PC). Concettualmente nulla di esoterico, uno sniffer CAN si può fare tranquillamente "a casa", ma durante l'installazione di questi tools appare il warning che è proibito l'utilizzo negli USA, niente di più.
  • tucumcari scrive:
    chiedimi se
    sono meravigliato... o stupito...
  • tucumcari scrive:
    chiedimi se
    sono meravigliato o ... stupito...
  • TuttoaSaldo scrive:
    Alternative?
    Lo so, un thread già discusso, ma io allora non ho avuto risposte, o perché i client richiedevano una configurazione oscura e barbosa ( molti VOIP) oppure perché girano solo su un sistema operativo ( Ovoo).Google sta aprendo la video chat.. Google è il male, o una soluzione?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 maggio 2012 12.54-----------------------------------------------------------
    • tucumcari scrive:
      Re: Alternative?
      - Scritto da: TuttoaSaldo
      Lo so, un thread già discusso, ma io allora non
      ho avuto risposte, o perché i client richiedevano
      una configurazione oscura e barbosa Se la sicurezza ti fa venire mal di testa lascia perdere la sicurezza! La sicurezza non è "semplice" e richiede delle scelte che solo tu puoi fare quando non è così vuole dire che non funziona.Questo concetto è abbastanza semplice?
  • eddie larva scrive:
    Ma perché?
    Perché Corrado Giustozzi non scrive più spesso su PI?Non sembra vero leggere un così bell'articolo di un VERO esperto.
    • krane scrive:
      Re: Ma perché?
      - Scritto da: eddie larva
      Perché Corrado Giustozzi non scrive più spesso su
      PI?Pero' non ha citato: http://www.downloadblog.it/post/16285/anonymous-intercetta-una-chiamata-tra-fbi-e-scotland-yard
      Non sembra vero leggere un così bell'articolo di
      un VERO esperto.Beh, abituati a Maruccia...
    • Sky scrive:
      Re: Ma perché?
      Quoto ampiamente!
    • krane scrive:
      Re: Ma perché?
      - Scritto da: eddie larva
      Perché Corrado Giustozzi non scrive più spesso su
      PI?
      Non sembra vero leggere un così bell'articolo di
      un VERO esperto.Forse non vuole essere associato troppo alla testata...
  • collione scrive:
    e fu così
    che i criminali passarono ad ekiga :Dno, ma dico, ci sono o ci fanno? penso lo sappiano benissimo che i criminali hanno mezzi e denari per, al limite, crearsi una propria infrastruttura voipdavvero credono che spiando skype metteranno le mani su al qaeda? oh, dimenticavo, le mani su al qaeda ce le hanno già, visto che sono loro stessi a muoverne i fili
    • andro scrive:
      Re: e fu così
      - Scritto da: collione
      che i criminali passarono ad ekiga :D

      no, ma dico, ci sono o ci fanno? penso lo
      sappiano benissimo che i criminali hanno mezzi e
      denari per, al limite, crearsi una propria
      infrastruttura
      voipI pizzini hanno funzionato benissimo fino ad ora, ogni eventuale falla è stata tappata con del cemento... :D
    • Johnny il fenomeno scrive:
      Re: e fu così
      - Scritto da: collione
      che i criminali passarono ad ekiga :D

      no, ma dico, ci sono o ci fanno? penso lo
      sappiano benissimo che i criminali hanno mezzi e
      denari per, al limite, crearsi una propria
      infrastruttura
      voip

      davvero credono che spiando skype metteranno le
      mani su al qaeda? oh, dimenticavo, le mani su al
      qaeda ce le hanno già, visto che sono loro stessi
      a muoverne i
      filiHai ragione! Infatti, questa, e' ,molto probabilmente, una banale teoria complottista.
    • minuto scrive:
      Re: e fu così

      davvero credono che spiando skype metteranno le
      mani su al qaeda? No, ma metteranno le mani su migliaia (di milioni) di messaggi degli utenti intercettandone parole, usi e costumi...in altri termini tracciandone gli argomenti di discussione, li profilano e poi li bombardano.Fino a quando gli utonti non capiranno l'importanza della privacy e, magar, cambieranno sistema di messaggistica.
      • noid scrive:
        Re: e fu così

        Fino a quando gli utonti non capiranno
        l'importanza della privacy e, magar, cambieranno
        sistema di
        messaggistica.messenger ?
      • ruppolo scrive:
        Re: e fu così
        - Scritto da: minuto
        Fino a quando gli utonti non capiranno
        l'importanza della privacyPurtroppo gli utonti sono attratti dalla parola magica "gratis". Gratis è utopia.
        • pari merito scrive:
          Re: e fu così
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: minuto

          Fino a quando gli utonti non capiranno

          l'importanza della privacy

          Purtroppo gli utonti sono attratti dalla parola
          magica "gratis". Gratis è utopia.come, in molti casi, pagare è farsi prendere per il sedere
        • My name is John, Score John scrive:
          Re: e fu così
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: minuto

          Fino a quando gli utonti non capiranno

          l'importanza della privacy

          Purtroppo gli utonti sono attratti dalla parola
          magica "gratis". Gratis è
          utopia Pagando Apple invece si rispetta la privacy; come no:http://punto-informatico.it/3524922/PI/News/ibm-siri-parla-troppo.aspx
  • MisterM scrive:
    Articolo interessante e ben costruito
    come da oggetto
Chiudi i commenti