Skype dà il 5 al Mac

Arriva la nuova versione (ancora in beta) del servizio VoIP per i computer con la mela. Più simile al software per Windows, ma niente Facebook

Roma – Skype ha rilasciato oggi la sua versione 5.0 beta per Mac: le principale novità, nel look e nelle funzionalità, la riavvicinano alla versione Windows che aveva già raggiunto la quinta major relase.

Il primo aspetto che cambia con l’aggiornamento è che il client di Skype occupa ora un’unica finestra , mentre prima ne apriva un’altra per le chat e le chiamate: la nuova impostazione, grazie anche alla rubrica Mac integrata, dovrebbe facilitare l’utilizzo del servizio.

La principale novità introdotta sul Mac con la nuova versione è tuttavia la possibilità di effettuare videochiamate di gruppo , sempre a patto che tutti i partecipanti dispongano della versione 5.0 per Windows o della corrispettiva beta per Mac. Inoltre la nuova versione di Skype per Mac offre ulteriori funzionalità: innanzitutto una  nuova barra di controllo per le chiamate disposta in cima ad ogni pagina web, documento o foto aperti (che consente di terminare la chiamata e mettere in modalità silenziosa), ma anche la semplice ricerca di parole all’interno della chat, per recuperare facilmente le conversazioni passate e il ripristino rapido delle chiamate interrotte a causa di problemi di connessione.

Infine la Beta 5.0 offre agli utenti Mac la possibilità di inviare e ricevere messaggi istantanei anche se il destinatario non è in linea ( Offline IM ), e di personalizzare i contatti tramite i profili utente e aggiungendo i numeri di telefono.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • OrioPIX scrive:
    Anche la FIMI però non scherza...
    Anche il presidente della FIMI si e' pronunciato su questo episodio, naturalmente posizionato in difesa - http://nbtimes.it/?p=8108"Non cè stato alcun accanimento della discografia. Alla signora Thomas era stata proposta fin da subito una transazione intorno ai 5,000 US $ per una vicenda le cui prove erano inconfutabili. Daltra parte se le prove non fossero state così schiaccianti non si capisce perché la signora Thomas sia stata condannata in ben tre giudizi diversi. Jammie Thomas è la vittima di questa vicenda, ma non è stata immolata sullaltare giudiziario dallindustria ma da chi ha voluto sfruttarla per combattere una battaglia sulla pelle della Thomas stessa".
  • M.R. scrive:
    "ringraziarla"...
    ... immagino come abbiano ringraziato i membri della giuria.Immagino anche che non abbiano figli altimenti, probabilmente, starebbero dicendo alla giustizia americana che sperano di essere multati e trattati allo stesso modo quando toccherà a loro: se addirittura il giudice arriva a dire che si sono bevuti il cervello....Se vogliono ottenere il risarcimento devono dimostrare la reale portata del danno economico, ma non ne sono capaci.
  • Cavallo Pazzo scrive:
    mi ricorda qualcosa
    mi ricorda un film di fantozzi...
  • Andreabont scrive:
    Meglio scendere a patti
    Sai benissimo che ti fanno pagare i danni di tutti, non si accontentano di quelli che hai causato tu...
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Meglio scendere a patti
      Il patto è: risarcimento massimo di 24 dollari, oppure chi ha fatto causa può anche unirsi a BB e MGM.
      • panda rossa scrive:
        Re: Meglio scendere a patti
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Il patto è: risarcimento massimo di 24 dollari,Da pagarsi in monetine da 1 cent, preventivamente intinte in liquami di XXXXX.
      • VxlsvFYOlXF scrive:
        Re: Meglio scendere a patti
        http://www.hollywoodbobbers.com/autoinsurance.html auto insurance dcfub
      • PgNgKklb scrive:
        Re: Meglio scendere a patti
        http://www.senseigraphics.com/cheaphealthinsurance.html supplemental health insurance =-)) http://www.goldenringphoto.com/Auto_Insurance.html auto insurance 819502 http://www.vpodcast.net/cheap-auto-insurance.html buy auto insurance online otrc
      • LWBBKUaLfOf u scrive:
        Re: Meglio scendere a patti
        http://www.findautoinsurplans.com/ auto insurance 409542 http://www.dearandfrom.com/mortgage.html home refinance zrwqyy http://www.cogenesys.com/mba.html MBA degree
        :]
      • dypHymdfhyq poI scrive:
        Re: Meglio scendere a patti
        http://www.cogenesys.com/online_college_degrees.html community colleges %P http://www.heatherlaforce.com/mba.html art college 2503 http://www.dearandfrom.com/home.html home loans kvqprb http://www.findyourcreditcard.net/ credit cards 8P
    • Andreabont scrive:
      Re: Meglio scendere a patti
      E ne faccio un esempio:Una nota azienda per il trasporto pubblico su rotaie, nel caso in cui scrocchi un passaggio non pagando il biglietto, ti fa una multa di circa 100 euro.Calcoliamo la multa che dovrebbe arrivare se scrocchi 24 passaggi:24 * 100 = 2.400 euroOkeyUna canzone costa molto meno di un biglietto del treno medio come mai fanno pagare una multa di..1.500.000 / 24 = 62.500 dollariper ogni "infrazione"?Anche con il cambio, rimangono comunque eccessivi.Ok, li ha "condivisi" con altri, ma giustifica poco la multa per un infrazione non poi così "grave".Insomma, ha scaricato 24 canzoni e le ha condivise, non ha certo tirato su il racket dei cd musicali copiati per i venditori ambulanti...
      • SCF IS EVIL scrive:
        Re: Meglio scendere a patti
        In Italia il biglietto del treno/metro costa più di un brano su iTunes, lì, negli USA, costa meno. Il concetto è chiaro, colpirne uno per educarne cento. C'è bisogno di mobilitazione in massa (denunciateci tutti!), per far capire che il problema non è il p2p, ma il loro MODELLO DI BUSINESS che non è profittevole, ed è invece anacronistico, e nonostante ciò riescono a guadagnare lo stesso, non certo come quando non esisteva la Rete e la pirateria come la conosciamo oggi.Se fossi un cittadino americano, e dopo questa vicenda saprei che potrebbe capitare anche a me, mi verrebbe da chiedere, ma le istituzioni restano a guardare, hanno preso bustarelle forse? E Obama il salvatore del popolo a che cavolo pensa?
      • kurdt scrive:
        Re: Meglio scendere a patti
        - Scritto da: Andreabont
        E ne faccio un esempio:

        Una nota azienda per il trasporto pubblico su
        rotaie, nel caso in cui scrocchi un passaggio non
        pagando il biglietto, ti fa una multa di circa
        100
        euro.

        Calcoliamo la multa che dovrebbe arrivare se
        scrocchi 24
        passaggi:

        24 * 100 = 2.400 euro

        Okey
        Ti anticipo che non sono contro la pirateria, ma credo di capire su cosa si basino per effettuare questo tipo di multa, per quanto possa suonare illogico.
        Una canzone costa molto meno di un biglietto del
        treno medio come mai fanno pagare una multa
        di..

        1.500.000 / 24 = 62.500 dollari

        per ogni "infrazione"?Se consideriamo il valore di una canzone 2E allora loro fanno 2 x 10 ^ (Numero di scaricanti) in questo modo due diventa facilmente una cifra esponenzialmente alta. (Per quanto la metodologia sia assurdamente mal pesata.

        Anche con il cambio, rimangono comunque eccessivi.

        Ok, li ha "condivisi" con altri, ma giustifica
        poco la multa per un infrazione non poi così
        "grave".

        Insomma, ha scaricato 24 canzoni e le ha
        condivise, non ha certo tirato su il racket dei
        cd musicali copiati per i venditori
        ambulanti...
  • Findi scrive:
    che idiozia!
    Una multa da 1 milione di euro e oltre per una persona normale non ha senso...è ovvio che non la pagherà mai...se il problema sono 20mila euro, apri un blog, chiedi aiuto...e vedrai che bene o male li raccimoli....se non tutti, almeno una parte...ma pensate a quello che hanno speso questi sfigati della RIAA....altro che 20mila, saranno almeno a 60-70mila....morale:spendi 60 per ottenere 20...(dopo 3 anni e senza manco gli interessi?)un affarone direi!:-)
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: che idiozia!
      Ti dimentichi che non li hanno ancora ottenuti!E la signora fa bene a non pagare nemmeno i ventimila: le majors non devono avere niente .
      • 01234 scrive:
        Re: che idiozia!
        giustissimoquanto all'idiozia: verissima, ma loro voglio che sia un caso esemplare...punirne uno, per..etcma andassero a lavorare...
        • Saltapecchi o scrive:
          Re: che idiozia!
          Per non parlare del danno d'immagine che stanno ottenendo. O forse sperano che spaventando la gente, per disincentivare gli scaricamenti, i loro affari miglioreranno? Della serie "ogni download è un acquisto mancato". Ha ragione Lady Gaga.
    • fmFwmPVxFqa Oqh scrive:
      Re: che idiozia!
      http://www.theblockisback.com/chanel_pearl_embroidered_tote.html 294 http://www.gautamblog.com/miu-miu-beige-bow-bag.html 107177 http://www.yvettepeters.com/PradaBlackBowlerBag.htm uttowu http://www.theblockisback.com/marc_jacobs_red_coin_bag.html asf
    • ldQsvzKDbRk ttnNhLu scrive:
      Re: che idiozia!
      http://www.cafebabelseattle.com/skelaxin.htm skelaxin side affects 876439 http://www.theinsurgentcampaign.com/protonix.html protonix 29688 http://www.cafebabelseattle.com/evista.htm evista =-))) http://www.johnfritchey.com/lamisil.html lamisil 8-P
    • AhViWEmCWif pqL scrive:
      Re: che idiozia!
      http://www.heatherlaforce.com/mba.html art school bct http://www.lanewayhousingvancouver.com/mortgage_refinance.html refinance home rrz http://www.lanewayhousingvancouver.com/mortgage_refinance_rates.html home loan interest rates vwe
    • FFBltcRMbEZ scrive:
      Re: che idiozia!
      http://www.cogenesys.com/online_colleges.html accredited online degrees 021168 http://www.cogenesys.com/mba.html MBA degree 04415 http://www.dearandfrom.com/mortgage-rate.html mortgage 886
  • Fetente scrive:
    Calcolo del danno esatto
    Il calcolo preciso del danno da risarcire è facile:1. rintracciare tutti quelli che hanno scaricato un o più dei 24 brani;2. cancellare dai supporti di quelle persone il brani incriminati;3. sorvegliare quelle persone per 70 anni (il periodo in cui valgono i diritti d'autore) per vedere SE acquistano gli stessi brani che avevano scaricato, ma stavolta pagando l'originale;4. Fare la somma di quanto incassa la casa discografica da quegli acquisti;5. Al termine dei 70 anni, mamma Jammie dovrà pagare una somma uguale;6. Nel frattempo però gli stessi soldi sono stati incassati già dalle persone che hanno acquistato i brani;7. Quindi a mamma Jammie dovranno restituire la somma, con gli interessi.
  • tua nonna in carriola scrive:
    orlo del fallimento per 24 brani
    mi sembra che si rasenti la follia, se non la si è gia ampiamente superata.Mi meraviglio dei giudici che continuanoed avvallano questa gogna e questo accanimento contro un comune mortale, mentre dall'altra parte c'è una persona che non sguazza nell'oro e non percepisce stipendi da favola come percepiscono i giudici stessi e i soggetti rampanti in giacchetta e cravatta che difendono o comunque rappresentano la grossa grassa industria del niente destinata ad accartocciarsi su se stessa per un miliardo di motivi.Fate basta, siete squallidi tutti quanti siete.Lasciate in pace questa povera donna.Ma vi rendete conto? per 24 canzonette di 4 XXXXXXXX che strillano pieni di droga davanti a un microfono.A questo punto siamo... quanto giudicano bene questi giudici!
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: orlo del fallimento per 24 brani
      Veramente ho cercato di scrivere (anzi no, ho proprio scritto :-P) che nel caso in oggetto il problema è la giuria che spara numeri alla gran XXXXX nell'ordine delle milionate.Il giudice Davis aveva definita "mostruosa" la precedente multa da quasi 2 milioni decurtandola a (credo) il 10% del totale, ma la Thomas non si è accontentata perché alle major proprio non vuole dare che spiccioli. Personalmente, mi trovassi in questa situazione, terrei la stessa linea difensiva: volete che vi ripaghi del "danno" che vi ho fatto? Ecchili qua, 24 bei dollaroni/euri tutti per voi. Spero ora sarete contenti, di certo io quelle canzonette del menga non le comprerò in originale finché campo....
      • picard12 scrive:
        Re: orlo del fallimento per 24 brani
        perfettamente d'accordo... ma che giuria hanno preso? tutti pseudo artisti falliti??
        • Guybrush scrive:
          Re: orlo del fallimento per 24 brani
          - Scritto da: picard12
          perfettamente d'accordo... ma che giuria hanno
          preso? tutti pseudo artisti
          falliti??Tutti iscritti alla RIAA, ci scommetto. Alla faccia della "giuria di pari".
        • gips scrive:
          Re: orlo del fallimento per 24 brani
          è risaputo che in usa le lobby del potere la fanno da padrone su tutto quello che orbita negli organi statali:tabacco, armi, petrolio e ci metterei a questo punto pure l'industria musicale.
      • HappyCactus scrive:
        Re: orlo del fallimento per 24 brani
        - Scritto da: Alfonso Maruccia
        Veramente ho cercato di scrivere (anzi no, ho
        proprio scritto :-P) che nel caso in oggetto il
        problema è la giuria che spara numeri alla gran
        XXXXX nell'ordine delle
        milionate.Infatti.Secondo me però c'è un po' di confusione tra sanzione e risarcimento danni.I due milioni, se ho ben capito, costituiscono il risarcimento danni, non la sanzione, e ciò spiegherebbe anche su cosa sta battendo la convenuta, cioè su una diversa stima del danno (24 dollari).La sanzione, d'altra parte, è quello che lo stato chiede per estinguere il reato, ed ha a che fare per lo più con la gravità dello stesso, più che con il danno; e mentre la sanzione viene incamerata dallo stato, il risarcimento danni è quello che va ai ricorrenti (le major).
        • e codice fiscale scrive:
          Re: orlo del fallimento per 24 brani
          Ma quale schifo di canzoni sono per chiedere un milione e mezzo di dollari?
          • HappyCactus scrive:
            Re: orlo del fallimento per 24 brani
            - Scritto da: e codice fiscale
            Ma quale schifo di canzoni sono per chiedere un
            milione e mezzo di
            dollari?Infatti un danno va dimostrato.
  • Ubunto scrive:
    Adesso è chiaro come RIAA spende...
    gli svariati milioni di dollari in azioni legali.Noi avevamo pensato: "li spenderà in avvocati"!No signori... sono i giurati che costano così tanti quattrini!
    • Critainer scrive:
      Re: Adesso è chiaro come RIAA spende...
      - Scritto da: Ubunto
      gli svariati milioni di dollari in azioni legali.
      Noi avevamo pensato: "li spenderà in avvocati"!
      No signori... sono i giurati che costano così
      tanti
      quattrini!Veramente!Io mi chiedo, ma non basta un po' di buon senso per sospettare che nella gioria ci sia UN problema?Come fa una giuria composta da pari cittadini, che quindi possono ben comprendere la condizione di una madre con due bambini a carico ed corretto valore di 24 brani scaricati (che torno a ripetere per chiarezza NON sono necessariamente mancati acquisti), astabilire una richiesta di 1,5 milioni di dollari pari a 62,500 dollari a brano?Quali assurde tesi possono giustificare una richiesta del genere se non la palese corruzione di uno o più giurati?
      • Saltapecchi o scrive:
        Re: Adesso è chiaro come RIAA spende...
        - Scritto da: Critainer
        Io mi chiedo, ma non basta un po' di buon senso
        per sospettare che nella gioria ci sia UN
        problema?Per me il problema è più generale: la giuria nei processi è una cagata pazzesca! :D
  • Sgabbio scrive:
    come sXXXXXXXrsi...
    Come da titolo: Le major ultra miliardarie che cantano miseria da 10 anni ( è nessuna e fallita e non per la pirateria, per MGM), invece di preseguitare una madre con 2 figli che non è multi milionaria come loro, perchè non spendono i soldi che usano per queste estorsioni per promuovere nuova musica, invogliare la gente a comprare con offerte ben congegniate ?Magari, si fanno una immagine migliore di come c'è l'hanno ora, non credete ? Non è che diventano illuminati ad accanirsi cosi...
  • attonito scrive:
    non si potrebbe metterla al rogo?
    come una strega di salt lake city, o come una indemoniata medioevale, o una untrice di manzoniana memoria?
    • embe scrive:
      Re: non si potrebbe metterla al rogo?
      - Scritto da: attonito
      come una strega di salt lake city, o come una
      indemoniata medioevale, o una untrice di
      manzoniana
      memoria?naaaah, non soffrirebbe troppo! Meglio torturla per bene in tribunale :D
    • Cavallo Pazzo scrive:
      Re: non si potrebbe metterla al rogo?
      è inutile che cerchiamo di capire il loro modo di ragionare, hanno una cultura completamente diversa dalla nostra, per amor del cielo, c'e' anche del buono, ma per favore, teniamoci ben stretto il senso di giustizia che abbiamo in europa, perchè che se ne dica, per quanto a noi sembri sacrosanto il principio di proporzionalità, non lo si trova nella mentalità di molte culture nel resto del globo, persino in italia si possono ancora incontrare persone che dicono "è una questione di principio", e trattano allo stesso modo il furto di un biscotto da parte di un bambino e una rapina a mano armata con cattura di ostaggi.
      • Saltapecchi o scrive:
        Re: non si potrebbe metterla al rogo?
        - Scritto da: Cavallo Pazzo
        è inutile che cerchiamo di capire il loro modo di
        ragionare, hanno una cultura completamente
        diversa dalla nostra, per amor del cielo, c'e'
        anche del buono, ma per favore, teniamoci ben
        stretto il senso di giustizia che abbiamo in
        europa, perchè che se ne dica, per quanto a noi
        sembri sacrosanto il principio di
        proporzionalità, non lo si trova nella mentalità
        di molte culture nel resto del globo, persino in
        italia si possono ancora incontrare persone che
        dicono "è una questione di principio", e trattano
        allo stesso modo il furto di un biscotto da parte
        di un bambino e una rapina a mano armata con
        cattura di
        ostaggi.In Italia si incontrano anche persone che si fanno la legge ad personam.
        • arepo scrive:
          Re: non si potrebbe metterla al rogo?
          - Scritto da: Saltapecchi o
          - Scritto da: Cavallo Pazzo

          è inutile che cerchiamo di capire il loro modo
          di

          ragionare, hanno una cultura completamente

          diversa dalla nostra, per amor del cielo, c'e'

          anche del buono, ma per favore, teniamoci ben

          stretto il senso di giustizia che abbiamo in

          europa, perchè che se ne dica, per quanto a noi

          sembri sacrosanto il principio di

          proporzionalità, non lo si trova nella mentalità

          di molte culture nel resto del globo, persino in

          italia si possono ancora incontrare persone che

          dicono "è una questione di principio", e
          trattano

          allo stesso modo il furto di un biscotto da
          parte

          di un bambino e una rapina a mano armata con

          cattura di

          ostaggi.

          In Italia si incontrano anche persone che si
          fanno la legge ad
          personam.se e' per quello le stesse persone si fanno anche del gran fiche :D
  • Gino scrive:
    Sta madre ne ha voglia
    E paga sti 20mila e basta, no? Ti vuoi far rovinare la vita da sti str**zi? Non ce li metti manco tu, i ventimila. Con tutte le collette che hanno fatto per questo caso, ne hanno raccolti anche di più.Paga e finiamola, sta storia.
    • Miao scrive:
      Re: Sta madre ne ha voglia
      Il problema e' quello: lei paga e ha concluso, ma gli altri?Se nessuno si oppone (rischiando grosso anche) facciamo la fine dei commercianti taglieggiati dal pizzo. Anche li: paga e la fai finita...Il paragone non mi sembra improprio: paga 20mila dollari o ti facciamo causa, per 1.5Milioni di dollari, per l'equivalente di aver distribuito qualche cassetta registrata agli amici... questa cosa ha un nome, si chiama estorsione. (che sia legale o meno non cambia la sostanza).
    • panda rossa scrive:
      Re: Sta madre ne ha voglia
      - Scritto da: Gino
      E paga sti 20mila e basta, no? E pagaglieli tu questi 20mila, se non sai dove buttarli.Il punto e' che questa banda di schifosissime piattole parassite, con quello che tu guadagni in un anno, non ci pagano neanche 3 ore coi travestiti, e vanno piangendo che per colpa della pirateria non possono piu' dare da mangiare il caviale al gatto!
    • r1348 scrive:
      Re: Sta madre ne ha voglia
      E' lo stesso ragionamento di chi paga il pizzo...
    • Sgabbio scrive:
      Re: Sta madre ne ha voglia
      tu trolli.
    • 01234 scrive:
      Re: Sta madre ne ha voglia
      troppo comodo dire così, seduto tranquillo al pcE se non li ha? e se pagare significa restare sotto schiaffo per 10 anni?Ma poi per cosa ao'????? Una delle tante leggi per tutelare i ricchi (la major, non gli autori, che prendono - anche quando è tantissimo in assoluto - le briciole)che schifo...
      • Lullabee scrive:
        Re: Sta madre ne ha voglia
        Tanto la gente guadagna sempre meno, altri 20 anni e la musica sarà un lusso per pochi, ricordatevi che la medionorma mondiale si attesta sui 199 mensili, quindi è li il target finale per tutti.Purchè una guerra globale non faccia il solito reset.
  • uno qualsiasi scrive:
    La MGM è solo la prima
    Le altre seguiranno molto presto.(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)
    • MeMedesimi scrive:
      Re: La MGM è solo la prima
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Le altre seguiranno molto
      presto.(cylon)(cylon)(cylon)(cylon)Solo i videopataccari con i loro vetusti vieoloculi possono essere così stupidi da pensare che la MGM sta fallendo a causa della pirateria...Basta informarsi un po per sapere che la MGM rischia il fallimento dal lontano 1986...
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: La MGM è solo la prima

        Solo i videopataccari con i loro vetusti
        vieoloculi possono essere così stupidi da pensare
        che la MGM sta fallendo a causa della
        pirateria...E infatti: http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=25968
        • 01234 scrive:
          Re: La MGM è solo la prima
          vorrei solo dire una cosucchia: posto che sono assolutamente convinto che la copia non sia un furto (etc etc etc) capisco pure le preoccupazioni di qeusti signori che avendo investito un capitale, grande o piccolo che sia, e vedono la loro attività che rallenta.Il problema è che non si rendono conto di stare diventando anacronistici.Quanto alle major, il problema non credo sia il p2p. Ed è ovvio che stanno usando la signora americana come esempio.E la giustizia fa a farsi benedire... :-(
  • picard12 scrive:
    ma che roba
    pagassero i diritti agli artisti canadesi e sudamericani invece di fare richieste dell'altro mondo..
Chiudi i commenti