Skype, il CEO vuole il 3G

Josh Silverman reclama spazio sui network mobili per la sua piattaforma. Chiede più libertà di scelta per i clienti-consumatori

Roma – “Gli utenti devono poter utilizzare Skype anche sulla rete 3G”. Questo il pensiero che Josh Silverman, CEO dell’azienda, ha proposto intervenendo ad un convegno organizzato a Washington dal Brookings Institute . L’alto funzionario ha avuto l’occasione di esplicare le virtù della piattaforma VoIP ad un consesso di personalità di spicco, che includeva anche il presidente della Federal Communications Commission (FCC) Julius Genachowski.

Secondo il CEO, Skype deve ritagliarsi un posto privilegiato tra i dispositivi che sfruttano le reti mobili: limitato alla (e dalla) rete WiFi, chi lo utilizza non può considerarlo una vera alternativa ai carrier telefonici. Silverman ha inoltre sottolineato la maggiore propensione degli utenti ad effettuare chiamate via WiFi, bypassando i normali operatori telefonici.

Niente più jailbreak. Accesso senza restrizioni alla rete 3G. Per Silverman la Rete è un corpo unico e non è importante sottolineare quali siano i canali attraverso cui vi si accede: “È necessario porre l’accento sulla comunicazione stessa, che in vista dei nuovi network 4G potrà sfruttare al meglio tecnologie come il WiMAX”.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vindicator scrive:
    Piccolo appunto
    Carioca = Della zona di Rio de Janeiro.La corte è del Paranà, sud del Brasile, con i carioca c'entra ben poco.Sarebbe come scrivere che la corte di giustizia partenopea di milano ha sentenziato bla bla bla.
  • MONO scrive:
    Re: --- Bene così ---
    e si azzera pure lo spam dai un occhio ai log del firewall il 99 % dei pacchetti bloccati sono merde lanciate in giro da windows
  • MONO scrive:
    in italia
    menomale che in italia abbiamo l'equo compenso sull'acquisto delle memorie. almeno non ci possono vietare di scaricare da internet tutto quello che ci piace
  • ppp scrive:
    Re: -- BENE COSI' --
    vedrai che questa sentenza otterra' l'effetto contrarioperche' e' palesemente stupida.che io sappia non esiste un codice civile che imponelimiti sulle funzionalità dei software quindi non puoidichiarare fuorilegge un software in base a certe caratteristichee dipendente dall'uso che se ne fa'.un conto è scrivere un virus che automaticamente ruba informazionio danneggia sistemi un'altro è un software generico per scambiaredati fra computer. perche' un sistema apache/firefox puo' essereusato per il p2p. legiferare in questo campo è semplicemente folle!
  • MONO scrive:
    MSN IRC FTP
    ma non riesco a capire PRODOTTI COME MSN IRC O UN QUALUNQUE CLIENT/SERVER FTP SONO QUINDI ILLEGALI IN BRASILE IN QUANTO CONSENTONO LO SCAMBIO DI FILE????? E L'HTTP QUANDO SARà ILLEGALE?
  • Mau scrive:
    Re: --- Bene così ---
    Allora tu vieteresti anche la vendita di cd/dvd/BR vergini, masterizzatori, chiavette usb. Non parliamo poi dei media center, hdd multimetiali & co., tanto li usi solo per guardare le serie tv scaricate, o i film, sempre scaricati. E vieteresti anche itasa e similari, tanto a cosa servono i sottotitoli per una serie tv se non a scaricare la serie illegalmente e guardarla con i sub in ita? Vietiamo il formato mp3, serve solo a scaricare musica illegalmente. Vietiamo il codec divx, è la morte delle major. Vietiamo direttamente il pc che facciamo prima insomma. Non si può fermare il progresso. Se la gente vuole scaricare, lo fa, e col tempo la legge si adatterà a queste cose. Ad oggi è illegale scaricare solo xè fa bello dirlo, ma nella pratica non lo è e non potrà mai esserlo. Se lo fosse, metà del mondo occidentale sarebbe in galera, e non penso che questo gioverebbe nessuno. L'ipocrisia dell'illegalità del file sharing pirata è immensa, non c'è niente di superiore al mondo, NIENTE. TUTTI abbiamo scaricato direttamente o indirettamente almeno qualcosa, TUTTI. Quindi per favore, meno ipocrisia.
    • Geppo scrive:
      Re: --- Bene così ---
      solo un'appunto su DVD/CD vergini. Non so se e' ancora in vigore la in italia, ma la siae ha messo una tassa sui media vergini. Nessun divieto ma in un modo o nell' altro ti fanno pagare quello scarichi.Comunque queste diatribe sul P2P sono accadmiche. Prima o poi i pc e sistemi digitali vari usciranno un un DRM serio ed allora i problemi di pirateria saranno risolti.
  • pabloski scrive:
    Re: --- Bene così ---
    questo però è il tipico modo di operare delle dittature non delle democrazievuol dire che in occidente la democrazia è morta
    • GGG scrive:
      Re: --- Bene così ---
      - Scritto da: pabloski
      questo però è il tipico modo di operare delle
      dittature non delle
      democrazie

      vuol dire che in occidente la democrazia è mortaHai presente dove sta il Brasile e chi c'è al governo?
  • Fra Martino scrive:
    Prima o poi doveva accadere
    Ecco. Prima o poi qualche togato illuminato (a buon intenditor...) è venuto in mente che il solo p2p fosse illegale perchè potenzialmente qualcuno lo potrebbe usare male. Quanto ci impiegherà l'italia?
  • gnacca scrive:
    tutto è illegale.
    Bè allora secondo questo principio è illegale il servizio postale, i corrieri, e qualsiasi supporto che "potrebbe veicolare in maniera non autorizzata" dei contenuti.Anche le mani di chi lo tocca!!!
    • MONO scrive:
      Re: tutto è illegale.
      anche tenere lo stereo acceso e' illegale visto che il tuo vicino protrebbe ascoltare la musica senza pagarla
      • Wolf01 scrive:
        Re: tutto è illegale.
        Ci taglieranno mani, orecchie e ci caveranno gli occhi, metteranno tutto dentro ad un barattolo pieno di formaldeide e lo porteranno in un deposito per i materiali sequestrati.
  • pietro scrive:
    anche con una eMail
    si possono veicolare contenuti protetti da diritti.Proibiranno anche quelle
  • italiano scrive:
    Non preoccupiamoci
    Non mi sembra ci sia tanto da preoccuparsi. In fin dei conti stiamo parlando del Brasile, non certo un modello si democrazia e libertà...
    • maligno scrive:
      Re: Non preoccupiamoci
      - Scritto da: italiano
      Non mi sembra ci sia tanto da preoccuparsi. In
      fin dei conti stiamo parlando del Brasile, non
      certo un modello si democrazia e
      libertà...Strano, come mai non leggo "...anche in italia, Berlusconi, blablabla?", Ah, ma è il Brasile, quello che ha Lula come presidente, che ospita quel campione della lotta per la liberta di Battisti, che ha i cantanti a fare i ministri. Non è più il modello da seguire per la sinistra da centro sociale?
  • Pino scrive:
    Un ignorante di prima categoria
    Ne ho sentite tante, ma l'ignoranza di questo giudice mi ha fatto rotolare per terra la mascella.A questo punto possiamo abolire le pagine HTML, non sia mai che qualcuno pubblichi un testo protetto da copyright.Si è fumato il cervello questo è certo.
  • Iakko scrive:
    E il masterizzatore??
    Seguendo la "logica" del giudice dovrebbe essere illegale pure possedere un masterizzatore e chi lo vende dovrebbe avere l'ergastolo... Pensa te in che mondo viviamo... Mah...
  • attonito scrive:
    allora coltelli, strade, auto, banche...
    sono tutte da dichiarare illegali, no?coltelli: posso usarli per ammazzare persone.Auto: posso usarle per ammazzare persone.strade: facilitano il trasporto di drogabanche: riciclaggio denaro sXXXXX.Anzi, aboliamo il denaro, distruggiamo le contrali elettriche, abbattiamo le dighe (etc etc)'Sto giudice qui deve essersi bevuto il cervello.... oppure guida una porche nuova fiammante regalata a sua moglie da un ignoto benefattore (Sony).
    • coprogrammatore scrive:
      Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
      Il giudice non si è bevuto il cervello, ma sta applicando un pericolo principio illiberale che si sta affermando ovunque, la cui idea può essere resa all'incirca dalla massima esposta in alcuni bar: "per colpa di qualcuno non si fa più credito a nessuno", già citata qui su PI qualche mese fa su un argomento simile.E badate che è lo stesso principio promosso a ogni piè sospinto dai nostri media "liberali" ogni qualvolta qualche psicopatico fa strage negli USA per dare addosso al secondo emendamento, sola e vera guarentigia del primo emendamento, che stabilisce tutte le libertà civili.La cosa ironica è che sono spesso proprio le persone che scrivono questi e altri illuminanti commenti a essere i più rancidi oppositori di quella grande fondamentale libertà.
      • Carlo scrive:
        Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
        - Scritto da: coprogrammatore
        La cosa ironica è che sono spesso proprio le
        persone che scrivono questi e altri illuminanti
        commenti a essere i più rancidi oppositori di
        quella grande fondamentale
        libertà.In realtà nella prima parte del tuo post sembravi condividerne le cosiderazioni (come del resto le condivido io), puoi spiegare meglio ?
        • coprogrammatore scrive:
          Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
          - Scritto da: Carlo
          In realtà nella prima parte del tuo post sembravi
          condividerne le cosiderazioni (come del resto le
          condivido io), puoi spiegare meglio
          ?Infatti le condivido in toto. Attonito ha citato i "coltelli" ed è qui che casca l'asino, perché per qualche motivo, che io penso sia puramente ideologico, quelli che fanno questi ineccepibili ragionamenti non li applicano poi al discorso del libero possesso di armi, sancito negli usa nel secondo emendamento. Anzi se ne rivelano sorprendentemente lividi detrattori. W la coerenza.
          • pietro scrive:
            Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
            un coltello nasce per tagliare, una bistecca, il formaggio, il pane, poi si può anche uccidere qualcuno.Un'arma invece nasce per.... poi si può anche usarla per fare i buchi al formaggio, volendo
          • coprogrammatore scrive:
            Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
            - Scritto da: pietro
            un coltello nasce per tagliare, una bistecca, il
            formaggio, il pane, poi si può anche uccidere
            qualcuno.
            Un'arma invece nasce per.... poi si può anche
            usarla per fare i buchi al formaggio,
            volendoChe ragionamento del piffero è questo? Un arma è qualunque cosa che può recar danno fisico a un essere vivente, quindi qualunque cosa è in teoria un arma, anche la tua mano, che puoi usare per strozzare qualcuno, ma che è meglio che continui a usare per il suo uso d'elezione, e cioè per farsi le pippe.Ma forse tu intendevi dire un'arma da fuoco, ma lo stabilisci tu che "nasce per... "? E anche se fosse, e con questo? A volte non c'è altra scelta di uccidere l'aggressore per difendersi, sai? Un arma da fuoco rende semplicemente più facile a una vittima di difendersi e allo stesso tempo più difficile all'aggressore di colpire.Ma sicuramente tu devi far parte del partito del "vietato difendersi, delinquenti accomodatevi".
          • pietro scrive:
            Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
            Negli Stati Uniti circolano oltre 200 milioni di armi da fuoco. Circa una famiglia su tre possiede un'arma. Ogni tre omicidi, due vengono commessi sparando. Secondo una ricerca dello scorso anno elaborata dalla Harvard School of Public Health, una particolare classifica stilata secondo il possesso di fucili e pistole, nei 12 Stati con più armi pro capite, rispetto ai 12 che ne hanno meno, il tasso di omicidi per arma da fuoco è più alto del 114 per cento. Un rapporto del Children Defense Fund ha rivelato nel 2006 negli Stati Uniti sono morti 2.827 minorenni a causa delle armi da fuoco. In Europa invece dove il numero di armi da fuoco è enormemente inferiore i morti sono da 10 a 100 volte di meno a seconda del Paese.Come lo spieghi?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
            contenuto non disponibile
          • pietro scrive:
            Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: pietro

            Negli Stati Uniti circolano oltre 200 milioni di

            armi da fuoco.



            In Europa invece dove il numero di armi da fuoco

            è enormemente inferiore i morti sono da 10 a 100

            volte di meno a seconda del

            Paese.


            Come lo spieghi?

            Ti powno con un controesempio.
            Tu come spieghi che in Canada ogni famiglia ha un
            fucile eppure gli omicidi sono praticamente
            sconosciuti?1 sono armi da caccia 2 ogni famiglia non ogni persona3 non si considerano armi da difesanessuno va in giro per le città armato.quindi? Se in Italia circolassero 40 milioni di armi da fuoco sarebbe come in USA o come in Canada?Come in Canada sicuramente, noi siamo tutti onesti e ligi alle leggi lo sanno tutti.
          • pietro scrive:
            Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
            Un arma da fuoco rende
            semplicemente più facile a una vittima di
            difendersi e allo stesso tempo più difficile
            all'aggressore di
            colpire.

            Ma sicuramente tu devi far parte del partito del
            "vietato difendersi, delinquenti
            accomodatevi".quando un aggressore scopre che la potenziale vittima è armata è portato a sparare per primo, i delinquenti hanno meno remore di una persona normale ad uccidere qualcuno, dai a una persona normale un'arma e le probabilità che verrà uccisa in una aggressione aumentano a dismisura.Anche la polizia è d'accordo con questo. E' l'azione delle forze dell'ordine, incalzante ed efficiente che serve per fermare la delinquenza
          • coprogrammatore scrive:
            Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
            - Scritto da: pietro
            quando un aggressore scopre che la potenziale
            vittima è armata è portato a sparare per primo, i
            delinquenti hanno meno remore di una persona
            normale ad uccidere qualcuno, dai a una persona
            normale un'arma e le probabilità che verrà uccisa
            in una aggressione aumentano a
            dismisura.
            Anche la polizia è d'accordo con questo. E'
            l'azione delle forze dell'ordine, incalzante ed
            efficiente che serve per fermare la
            delinquenzaFirmato il segretario del partito del "vietato difendersi, delinquenti accomodatevi"Come volevasi dimostrare.
      • Funz scrive:
        Re: allora coltelli, strade, auto, banche...
        - Scritto da: coprogrammatoreChe bell'avatar di m... XD
  • Andrea scrive:
    E se devo scaricare linux?
    Come faccio a scaricare una distribuzione linux?
    • Cobra Reale scrive:
      Re: E se devo scaricare linux?
      - Scritto da: Andrea
      Come faccio a scaricare una distribuzione linux?Chiedilo ad un qualsiasi troll, sono sicuro che ti risponderà: "e che te ne frega di Linux? Intanto noi stappiamo lo champagne"
  • ninjaverde scrive:
    Lettere!
    - Scritto da: Fabrizio
    Quindi se vado in Brasile e spedisco ad un amico
    un cd di musica pirata, per lo stesso principio,
    bisogna multare e chiudere le poste
    brasiliane!!!!!No! sono le lettere ad essere illegali, poichè possono veicolare CD protetti da diritti d'autore!Ma perchè non ci hanno pensato prima?!
  • Fabrizio scrive:
    Non mi viene un insulto adatto
    Quindi se vado in Brasile e spedisco ad un amico un cd di musica pirata, per lo stesso principio, bisogna multare e chiudere le poste brasiliane!!!!!
    • Cobra Reale scrive:
      Re: Non mi viene un insulto adatto
      - Scritto da: Fabrizio
      Quindi se vado in Brasile e spedisco ad un amico
      un cd di musica pirata, per lo stesso principio,
      bisogna multare e chiudere le poste
      brasiliane!!!!!Per lo stesso principio, tutta Internet dovrebbe essere chiusa
Chiudi i commenti