Skype lancia Skype 3 in beta e Skypecast

La nuova versione del celebre software punta tutto sulla community con chat pubbliche e skypecast. Migliorato il supporto al click-to-call, per le chiamate da Web a telefono tradizionale con un click

Lussemburgo – È disponibile per ora solo per Windows la beta di Skype 3.0, nuova release del celebre software di comunicazione in Internet con cui Skype spera di diffondersi rapidamente non solo sui computer degli utenti ma anche su siti, servizi di directory e blog interessati a sfruttare alcune nuove possibilità “community-oriented”.

Elemento centrale del nuovo servizio sono gli Skypecast : già sperimentati anche in Italia nel corso dei passati Mondiali di Calcio da alcuni siti sportivi, gli Skypecast consentono agli utenti di visualizzare le discussioni pubbliche in corso e di parteciparvi in una finestra “live”. In sostanza sono discussioni moderate che avvengono in tempo reale e che possono ospitare fino ad un massimo di 100 persone simultaneamente.

A latere sono rese disponibili le Chat pubbliche , dove la conversazione è testuale e che possono essere moderate. I moderatori hanno la possibilità – specifica Skype in una nota – di “espellere o bandire utenti dalle Chat Pubbliche e stabilire delle regole riguardo chi può partecipare e leggere le conversazioni”. Caratteristica peculiare del servizio è la possibilità di promuovere le chat con qualsiasi link e su qualsiasi sito, messaggio email, forum e via dicendo (“o anche nei messaggi di stato di Skype”, specifica l’azienda).

Altro nodo chiave della nuova release è il supporto esteso al click-to-call , una funzionalità che come noto permette di chiamare numeri telefonici tradizionali cliccando sui numeri di telefono pubblicati su web, una funzionalità utilizzabile con Internet Explorer o Firefox. Se si utilizza questa funzionalità si sfrutta SkypeOut, le cui tariffe sono pubblicate su questa pagina . “Click to call – ha dichiarato il CEO delle WorldWide Operations di Skype, Henry Gomez – è facile da usare. Ad esempio, se si sta cercando on line un bel posto dove mangiare e si trova un ristorante che si vuole prenotare, l’unica cosa da fare è cliccare sul numero, facendo così una chiamata diretta utilizzando SkypeOut”.

Come ogni nuova release che si rispetti, Skype ha anche “aggiornato” il look’n’feel dell’interfaccia. “La personalizzazione – si legge nella nota – è stata migliorata rendendo cliccabili i messaggi di stato e permettendo agli utenti di inserire sfondi e wallpaper”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Router Adsl scrive:
    router
    Diversi router adsl www.router-adsl.it
  • Enrico FIorentini scrive:
    legge 28 marzo 1991, n. 109
    Il testo di tale legge verrà abrogato una volta entrata in vigore quest'altra leggina....http://www.ilsole24ore.com/pdf2010/SoleOnLine5/_Oggetti_Correlati/Documenti/Norme%20e%20Tributi/2010/11/dlgs-221010-concorrenza-mercati-apparecchiature-tlc.pdf?uuid=3e4a3d36-f8bb-11df-877a-6afef93fc818?uuid=AYmah!
  • marco bonvini scrive:
    alice business con router wireless
    ho appena attivato Alice business flat con router ethernet. Il CD di installazione non chiede alcuna userid/passw. Ho provato a collegare un router D-link appena acquistato (108 G) come avevo con un altro abbonamento Tele 2 e scopro che non riceve il segnale dal modem Aloice (il "Pirellone"). Inoltre mi chiede userid/passw che non ho. Non ho volgia di pagare 3 extra per 24 mesi per un router wireless telecom. Come posso fare. Restituisco tutto o c'è la possibilità di collegarlo? Grazie e saluti
  • Anonimo scrive:
    Consiglio per acquisto Router ADSL
    Chiedo consiglio per l'acquisto di un router da utilizzare su alice adsl per p2p,devo scegliere tra:--3Com 3CRWDR101A-75 Wireless 54Mbps ADSL2+ 4p 10/100 firewall--D-Link DSL-G624T Wireless 54Mbps ADSL2+ 4p 10/100secondo voi qual'è la scelta migliore?I prezzi sono rispettivamente di 79 e 80Attendo consigli!!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma questo era prima della privatizzazion
    Ma chi se li inventa sti articoli?Andate a vedere che fine ha fatto l'ARI (Associazion Radiaoamatori Italiani) ed il perché, soprattutto...Ciao
  • Anonimo scrive:
    La rete pubblica adesso è privata!
    Le rete è stata privatizzata successivamente alla legge e quindi quest'ultima decade automaticamente visto che non esiste più alcuna rete pubblica...
    • Anonimo scrive:
      Re: La rete pubblica adesso è privata!
      - Scritto da:
      Le rete è stata privatizzata successivamente alla
      legge e quindi quest'ultima decade
      automaticamente visto che non esiste più alcuna
      rete
      pubblica...Mi sa che con pubblica non si intenda se sia di proprieta' di qualche societa' privata o dello Stato, bensi' si intende il fatto che la rete e' connessa con tutti gli altri.Pertanto se qualcuno facesse qualche pastrocchio (tipo mettere una scarica elettrica fortissima) i danni si ripercuoterebbero anche sulle centrali e sulle altre persone collegate.mah siamo in uno stato dove uno non puo' fare quello che vuole con le proprie cose ...
  • Anonimo scrive:
    L'articolo non corrisponde...
    Legge 109/1991 Art.1 reperito su internet:Gli abbonati hanno facoltà di approvvigionarsi delle apparecchiature terminali abilitate a comunicare con la rete pubblica di telecomunicazioni direttamente o tramite il gestore del servizio pubblico, ferma restando la competenza di quest'ultimo per la costituzione e gestione delle terminazioni di rete, quali definite con decreto del Ministro delle poste e delle telecomunicazioni
  • mimmo70 scrive:
    Ma perchè, è anche una legge?
    Si evince dall'articolo quanto le menti 'criminali' (nel senso che ammazzano la cultura informatica di ogni singolo cittadino) possano avere tanta fantasia a tal punto da emanare una legge che non ha senso di esistere.Si ignora completamente quanto le aziende produttrici di apparecchiature quali il router stiano investendo per riuscire a portare una 'Amministrazione Zero' di installazione delle proprie apparecchiature.Non occorre un tecnico per installare il router almeno che il consumatore non abbia totale ignoranza riguardo alcuni termini e concetti di protocollo... non si puo' paragonare un router, per esempio, come una caldaia a gas che necessita un intervento di un tecnico termoidraulico il quale si assume ogni responsabilita' civile e penale, in caso di catastrofe causata da una fuga di gas.E' certo si che è obsoleta ma obsoleta dalla nascita, cioè è nata gia' obsoleta come lo è obsoleto colui o coloro che l'hanno scritta.Non si puo' certamente costringere l'utente finale, che ordina una linea ADSL, a far venire il tecnico a casa pagandolo caramente solo per collegarlo alla porta USB ed installare un software che esegue le procedure di configurazione automaticamente.Solo perchè il router ADSL si attacca alla linea telefonica/ADSL dovremmo rispettare una legge altamente speculativa se no i tecnici non lavorano!!! ma che andassero a cambiare i pali per strada che ci sono delle zone in centro citta' e dintorni dove i fili penzolano e i pali di legno fradicio sono oscillanti.Quando leggo ste cose mi viene l'acqua alle ginocchia!!! ...Eppure i parlamentari vengono pagati bene...................per ROVINARE!!!!
  • Anonimo scrive:
    Ricordiamoci che in passato...
    si potevano usare anche apparecchi non omologati... Oggi non essendo più così e non e' solo vietato venderli ma anche comprarli, l'obbligo di un tecnico per installare ad esempio un centralino cordless o un router wireless dovrebbe cadere. Diverso è il discorso di una rete in fibra ottica o ethernet in quanto i cavi devono passare nei muri e non tutti sanno come e dove. In ogni caso concordo che il 90% delle piccole aziende di informatica che esistono non possiedono 8 dipendenti e 5 automezzi e quindi loro non sarebbero autorizzate ad installare un bel niente... Credo che forse se si controllasse magari questa vecchia legge va anche in conflitto con qualche nuova legge.Spero la legge venga annullata perche' anche una modifica sarebbe obsoleta fra qualche anno. Al massimo il limite deve riguardare solo il divieto per l'utente finale di mettere mano da solo alle canaline nei muri, ma per il resto quello che una volta era inserire la spina nel muro oggi e' accendo il router wireless che mi e' stato configurato dall'operatore, accendo il portatile e mi connetto... piu' semplice di cosi'... anzi piu' semplice ancora del doppino... che poteva essere inserito al contrario rompendolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricordiamoci che in passato...
      forse era vero il contrario, un tempo potevi usare solo apparecchi omologati, oggi l'omologazione soprattutto per telefoni/cordless/modem/fax importati non esiste più e possono benissimo essere connessi alla rete, cosa un tempo espressamente vietata!
  • Anonimo scrive:
    Si ma..
    ...è mai passato qualcuno a controllare?
  • Anonimo scrive:
    sapete perchè rido?
    Perchè configuro router di mestiere e lo faccio per grandi aziende internazionali in un noto provider italiano... rido perchè io guido i tecnici che li installano presso i vari CED... 9 su 10 è il cliente che ne sa più dei tecnici che escono e son pagati per far quello!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma LOL
    ahahahahahahahahahah!!!!pure questa ci tocca sentire!lolasdrotflXD
  • Anonimo scrive:
    e il digitale terrestre?
    Il digitale terresre ha una connessione telefonica e tale connessione va configurata! si tratta a tuttigli effetti di qualcosa in cui non puoi limitarti a "inserire la spina"...Ergo.. chi ha comprato e installato un decoder senza chiamare un "tennico della premiata ditta con automezzi e due furgoni"... è fuori legge!Glielo dite voi a Gasparri? :D :D :D :D :D :D
  • frizzo scrive:
    interpretazione evolutiva
    anni passati:comunicazioni interne ai dipendenti dai sindacati devono essere ben affisse in luoghi benvisibili per tutti i dipendenti.cassazione,cercatevi la sentenza:Un'azienda tecnologicamente avanzata può ricorrere spèiegzione:al tempo dell'entrata in vigore della legge non esistevano "spazi virtuali",ma è lecito considerare OGGI,in un'azienda informatizzata questi completamente accessibili a tutti)forse i rooter a cui fa riferimento sono i vecchi cisco modelli ,duri da configurare...e pochi erano realmente in grado di farlo(anche se tutto ciò è discutibile).A MIO AVVISO,si dovrebbe ricorrere all'interpretazione evolutiva della legge.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 novembre 2006 19.21-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Mò ci manca solo la SIAE e il canone TV
    Mi meraviglio che, nel nostro paese, per l'installazione di un router ADSL non ci voglia anche la denuncia alla SIAE e il pagamento del canone TV!!!
  • mmiki scrive:
    ma è applicata?????
    scusate, vanno bene tutte le critiche al sistema legislativo italiano evidentemente obsoleto..ma qualcuno hai mai avuto grane per essersi installato un router? Ooper ora mi sembra questa la questione, poi sono d'accordo che solo l'esistenza di una tale legge in questo formato è inconcepibile e rischioso...
  • Anonimo scrive:
    Legge terrorista all'italiana
    E' semplicemente una legge pazzesca, inapplicabile, assurda.Non ci sono altre parole!
  • Anonimo scrive:
    Venitemi a multare...
    Io me la cavo in questo campo... e ho installato modem e router a tantissimi amici...Adesso mi vendo casa per pagare la multa?Ma dai... se applicassero questa cosa, oltre a far fallire tutti gli isp in quanto delegano in maniera illegale l'utente ad installarsi l'apparecchio, penso che lo stato farebbe parecchi soldi e manderebbero per strada molta gente per una cosa ridicola...!Sembra quasi come quella legge inglese che permette di uccidere un irlandese con una freccia :P
  • Anonimo scrive:
    Re: piripanchi asfan tarolli gaus? suru!

    Ma fate i seri. Noto carenza di onanismo.
    L'onanismo aiuta. Parlane col tuo medico di
    fiducia.buone seghe (geek)
  • Anonimo scrive:
    Il buonsenso
    deve essere superiore alla legge, sennò non si va avanti. CHi fa le leggi non è perfetto, se ad una legge, su 100 persone, 99 la infrangono e una ubbidisce, non è sbagliata la gente, è sbagliata la legge, in quanto la legge è al servizio delle persone, non certo il contrario. Un tecnico per installarmi il modem? ma inizino a guardarsi intorno sti politicanti mentecatti.
  • Anonimo scrive:
    Pure il telefono
    Ed il modem, ed il fax e la segreteria telefonica.
  • Anonimo scrive:
    Sanzionato e da chi?
    Cioè scusate telecom adesso puo dare anche le multe?La rete anche se si vuol far credere di si per me non è pubblica.I contenuti sono pubblici.Mi spiego:Internet cos'è tanti pc uniti fra di loro attravero cavi su cui girano dei protocolli di comunicazione comuni.Alcuni ccavi sono pubblici,altri privati.In Italia erano pubblici,poi hanno privatizzato telecom e sono diventati privati giusto?quindi telecom puo fare delle multe.Allora scusate io mettu su un canile e poi tasso tutti quelli che lavono il cane perchè non ahnno le competenze per scegliere il giusto tipo di sciampo!!!!!!BASTTAAAAAAAAA PRODI HAI ROTTO IL CAZZZO!!!!!!FASSINO, A CASA!!!!! e vi dirò di piu per chi pensa che sono schierato!!SILVIO ANCHE TE FUORI DAI COGLIONI TUTTI!!!!AVANTI LEVE NUOVE!!!!E SOPRATTUTTO GENTE POVERA CHE CAMPA CON QUELLO CHE HA CHE NON è ABITUATA A FREGARE PER ANDARE AVANTI!!!!P.S. Scusate Lo sfogo mi di ste tempi...
  • Anonimo scrive:
    Ecco come installai il ruter telecom
    Dovevo staccare il modem alice flat e attaccare il ruter wi-fi 20 mega arrivatomi con il corriere.Aspettai più di un mese per pigrizia, non avevo voglia di fare installazioni e continuai ad adoperare il modem.Un giorno mi decisi a provare ad attaccare il ruter pensando che dopo un mese telecom avesse predisposto tutto, ma non funzionò.Rimisi tutto com'era richiami telecom per capire come mai non funzionava niente e un tecnico mi disse che per installare il ruter mi avrebbero prima avvisato e aspettai.Telefonai parecchie volte per sapere chi mi doveva avvisare quando fosse tutto pronto e mi risposero in tre modi diversi:- Le telefonerà un tecnico- le arriverà un-email - vedrà che non funzionerà più il modem e a quel punto potrà attaccare il ruter.La terza è stata l'unica vera risposta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco come installai il ruter telecom
      ahahaahahaahhaaimpossibile che dove funziona un modem adsl non funzioni un router.il router ha al suo interno un modem adsl analogo a quello di telecom.telecom non può capire da remoto cosa hai installato al tuo spinotto telefonico.troll o niubbo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco come installai il ruter telecom
        - Scritto da:
        ahahaahahaahhaa

        impossibile che dove funziona un modem adsl non
        funzioni un
        router.

        il router ha al suo interno un modem adsl analogo
        a quello di
        telecom.

        telecom non può capire da remoto cosa hai
        installato al tuo spinotto
        telefonico.

        troll o niubbo?Evidentemente il modem precedente era compatibile solo con adsl, ed era in corso la commutazione a linea adsl 2+. A commutazione avvenuta il modem non ha più riconosciuto la portante e quindi in quel momento il router poteva intervenire.Tuttavia mi sembra strano che un router adsl2+ non supporti l'adsl standard.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco come installai il ruter telecom
      già che lo chiami ruter, tu hai veramente bisogno del tecnico!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco come installai il ruter telecom
      Peccato che i vecchi modem continuino a funzionare, nonostante quel che dicono, suppongo per farti prendere il pirelli, altrimenti c'è da preoccuparsi sul livello dei tecnici ;). C'è continuità di servizio, ho anch'io una 20 M...
  • Anonimo scrive:
    sistemista=terrorista
    tra le leggi sulla pravacy, antiterrorismo , SIAE, per non parlare di un mondo in cui i diritti fondamentali sulla liberta delle persone vengono violati continuamente e infine questa norma, ogni sistemista è un fuorilegge.mi devo accollare un enormità di rischi per uno stipendio modesto in un settore in cui non c'è ne un sindacato o un associazione ... nulla che ci possa rappresentare in qualche modo per difenderci da tutte quate leggi leggine che spuntano come funghi annualmente, un mestiere che non esiste.io sono un fuorilegge, ricattabile ecc..il tutto per uno stipendio simile a quello di un magazziniere che dorme la notte e ha il diritto di sentirsi la coscenza pulita.a conti fatti oggi le mie alternative sono due, visto che gia sono un fuorilegge almeno farlo abbastanza da guadagnarci o abbandonare il mestire cosa che sto pensando di fare gia da un anno.... ma sono cambattuto dal fatto che non trovo un modo per contrastare questi abusi di potere (perchè questo è quello che sono le leggi che vogliono mantenere nell'ingnoranza la gente)in un paese democratico che dovrebbe avere come punti di riferimento la liberta e i diritti dell'uomo, devo rinunciare senza trovare un modo per combattere e hai mie figli quando saranno adulti e senza diritti cosa diranno.......che gli abbiamodato il pax?(cosi possono...)
  • Anonimo scrive:
    Azienda autorizzata
    Come si fa a sapere se un azienda è autorizzata, esistono certificazioni per l'installazione di questi impianti?
  • Anonimo scrive:
    Ma che è sta cavolata?
    Ma che diavolo di legge è?Sono mongoloidi? :s
  • Anonimo scrive:
    Fortissima
    L'autore di questa notizia è un grande! Non solo è interessantissima ma il pezzo che parla della gara automobilistica fra tecnici all'interno del parcheggio aziendale mi ha fatto morire dal ridere. Zelig al confronto è una nullità visto che in questo articolo è possibile ridere anche di problemi che veramente sono seri e che ci danno la conferma che l'uso degli stupefacenti da parte dei nostri politici è diffusissimo altrimenti non si capirebbe la loro deficienza.
  • Anonimo scrive:
    Leggi medioevali idiote...
    .. già ce ne sono troppe, ci manca che applichino pure questa... follia totale.
  • Anonimo scrive:
    In teoria anche una lampadina ...
    Queste leggi vanno dette tutte. come ci vuoole il patentino di I^ o II^ categoria per installare qualcosa di telefonico (basta vedere quali requisiti hanno le aziende che vendono centralini), anche per insatlarsi una lampadina secondo "conformità" ci vorrebbe un elettricista ...per cui "ad immpossibilia nemo tenetur"(le cose impossibili non si possono fare)altrimenti tutti a Strasburgo alla corte europea!
  • Anonimo scrive:
    che significa?
    non si puo' installare un router/modem? ma installarlo equivale ad attaccare 2/3 cavi; quindi se il mio si rompe e lo stacco per portarlo ad aggiustare o sostituirlo, per attaccarlo devo chiamare un tecnico?
  • Anonimo scrive:
    Allora mi merito una supermulta....
    Ciao a tutti,a casa mia ho installato un router ADSL, ho pure fatto l'impianto telefonico (12 telefoni) e il BUS-S per l'ISDN con altri 4 apparecchi collegati, ho messo un fax e 2 modem analogici.Inoltre (nell'attività dei miei genitori) ho installato e configurato un centralino da 4 linee esterne e 16 interni, senza contare fax e altri ammenicoli vari.Allora rimango in attesa di una supermulta ^_^ visto che non sono un tecnico.Comunque ho rispettato tutte le normative e forse ho fatto lavori anche più "puliti" di quelli che avrebbe fatto un installatore o ditta (con sempre poco tempo a disposizione e, si sa, le cose fatte di fretta...).Molto meglio la legislazione Inglese, ma qui in Italia ci sono i dinosauri in parlamente, cosa volete che ne capiscano, finchè non si svecchia la classe politica non cambierà mai niente e non parlo di destra o sinistra, non mi importa chi ci sia al governo, semplicemente dovrebbero essere in primis più competenti nelle diverse materie e poi, cosa che non guasterebbe, più giovani.Saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora mi merito una supermulta....
      Anch'io ho fatto un lavoro simile.Consideriamoci latitanti.. :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Allora mi merito una supermulta....
        - Scritto da:
        Anch'io ho fatto un lavoro simile.

        Consideriamoci latitanti.. :D :D :Dsiete due criminali..e tu che lo emuli pure! ma bravi!gente come voi meriterebbe la pena di morte, altro che multa!e poi mi spiegate in che razza di mondo andremmo a finire se ognugno provasse ad installare e sperimentare quel che vuole sulla linea del telefono?eh no eh!
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora mi merito una supermulta....
      Eh si, sono decisamente un fuorilegge!Domani attaccaranno sui pali la mia foto con la scritta WANTED!!!!
  • Anonimo scrive:
    ...la multa...
    Beh, la multa non è applicabile: multatemi pure in lire, come caxxarola faccio a pagarla anche volendo???? :p
  • BluEdoG scrive:
    quindi Totti e Gattuso
    sono tecnici di caratura elevata se installano a domicilio router della fastweb.Praticamente dovrebbe intervenire il garante, visto che incita a violare la legge.
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi Totti e Gattuso
      - Scritto da: BluEdoG
      sono tecnici di caratura elevata se installano a
      domicilio router della
      fastweb.
      Praticamente dovrebbe intervenire il garante,
      visto che incita a violare la
      legge.[img]http://www.pubblicitaitalia.it/foto/ImgGrande/0_Vod_NoProblem_5332.JPEG[/img]
      • emulman scrive:
        Re: quindi Totti e Gattuso
        e nelal pubblicità di Alice? dicono che è semplicissimo collegarsi..questa è incitazione a delinquere!!!!
  • Anonimo scrive:
    ADSL è una sola linea!!!!
    Ma ndo l'avete trovato sto genio che parla tanto per metter paure?ISDN ha 2 linee, ADSL ha una sola linea... la velocità non conta nulla visto che non c'è scritto nella legge. Quindi non c'è problema per nessun impianto domestico.
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL è una sola linea!!!!
      mi fa piacere che nessuno abbia notato il mio commento :( è la conferma che pensate solo a trollare.
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL è una sola linea!!!!
      - Scritto da:
      Ma ndo l'avete trovato sto genio che parla tanto
      per metter
      paure?

      ISDN ha 2 linee, ADSL ha una sola linea... la
      velocità non conta nulla visto che non c'è
      scritto nella legge. Quindi non c'è problema per
      nessun impianto
      domestico.Per la legge conta solo che sia una *rete dati* .Anche una CDN da 2 Mbit è una sola linea e si collega, volendo, con un RJ-45. Pensi forse che l'allaccio lo fanno fare al Mario Rossi di turno ?
      • Anonimo scrive:
        Re: ADSL è una sola linea!!!!

        Per la legge conta solo che sia una *rete dati* .
        Anche una CDN da 2 Mbit è una sola linea e si
        collega, volendo, con un RJ-45. Pensi forse che
        l'allaccio lo fanno fare al Mario Rossi di turno
        ?che centra ora la CDN, basta attaccare un paio di prese per farla andare?Cito l'articolo: Il decreto di attuazione spiega però che l'utente qualcosa può fare da sé ma soltanto per apparati con "capacità non superiore a due linee urbane, qualora l'allacciamento alla terminazione della rete pubblica richieda il solo inserimento della spina nel relativo punto terminale". Quindi per l'ADSL non ci sono problemi, perchè è una unica linea e basta attaccare un paio di prese, non bisogna fare un impianto come per la CDN o altre
    • scorpioprise scrive:
      Re: ADSL è una sola linea!!!!
      Se proprio volessimo essere cavillosi la linea dati ADSL è una "linea" sovrapposta all'impianto della prima (prova a disdire il solo contratto voce e vedrai che ti staccano anche la linea ADSL. Invece puoi disdire la linea adsl senza togliere la linea voce)- E ci va il filtro, altrimenti addio linea voce. In più supera abbondantemente (si spera, sennò consiglio di cambiare) i 128kbps citati... che la rende in effetti non so "quanto" nella legalità... Cmq rimane una bella legge inutle...
  • ryoga scrive:
    Voglio tale norma anche ai Computer!!!!
    A questo punto, se un router puo' far danni se mal configurato e mal gestito, e per tale possibilità ( remota ) si indica che c'e' bisogno di un patentino per poterlo installare, allora PRETENDO che da oggi in poi, il semplice utilizzo di PC debba esser concesso SOLO ed esclusivamente dietro il possesso di un analogo patentino essendo il mero utilizzo di un PC MOLTO PIU' PERICOLOSO di una errata configurazione di un router.Comunque una richiesta a Punto-Informatico va fatta ( come ampliamento delle nostre conoscenze ) :E' possibile sapere chi ha "promosso" tali leggi e di quali partiti all'epoca faceva parte e se ancora presente nel panorama politico italiano di quale gruppo fa parte?In modo da far pubblicità ( cattiva ) a tali individuiGrazie mille
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio tale norma anche ai Computer!
      - Scritto da: ryoga
      A questo punto, se un router puo' far danni se
      mal configurato e mal gestito, e per tale
      possibilità ( remota ) si indica che c'e'
      bisogno di un patentino per poterlo installare,
      allora PRETENDO che da oggi in poi, il semplice
      utilizzo di PC debba esser concesso SOLO ed
      esclusivamente dietro il possesso di un analogo
      patentino essendo il mero utilizzo di un PC MOLTO
      PIU' PERICOLOSO di una errata configurazione di
      un
      router.

      Comunque una richiesta a Punto-Informatico va
      fatta ( come ampliamento delle nostre conoscenze
      )
      :
      E' possibile sapere chi ha "promosso" tali leggi
      e di quali partiti all'epoca faceva parte e se
      ancora presente nel panorama politico italiano di
      quale gruppo fa
      parte?
      In modo da far pubblicità ( cattiva ) a tali
      individui

      Grazie milleNella migliore delle ipotesi verrebbe proposta l'EDCL... te lo immagini?
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio tale norma anche ai Computer!
      Non puoi installarti un router per legge, ma puoi sempre farti un pieno di benzina presso un self-service con una bella sigaretta accesa tra le dita.
    • Anonimo scrive:
      Chi era al governo nel 1991?
      Uno vetusto quanto le leggiANDREOTTI!!!! :@ :@ :@ :@http://www.governo.it/Governo/Governi/andreotti7.html
  • Anonimo scrive:
    c'e' una legge PER ANDARE WC ???
    Chi siete ????Cosa portate ????UN FIORINO !!!!! Chi siete ????Cosa portate ????UN FIORINO !!!!! Chi siete ????Cosa portate ????UN FIORINO !!!!! NON CI RESTA CHE PIANGERE !!!!! O)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Risposta da parte dell'Ispettorato
    Riporto per intero, omettendo i nomi, la risposta che mi ha cortesemente fornito sull'argomento l'Ispettorato Territoriale della Liguria:Gentile Dott. x, nello scusarmi per il ritardo con cui rispondo alla sua mail, le comunico che l'installazione di reti di comunicazione elettronica allacciate alla rete pubblica è disciplinata tuttora dal D.M. 23-05-1992, n.314, che prevede che a installare sia una ditta autorizzata dagli Ispettorati Territoriali del Ministero delle Comunicazioni (ovvero noi). L'unica eccezione è prevista all'art.5, che recita: "Gli abbonati possono provvedere direttamente all'installazione, al collaudo, all'allacciamento ed alla manutenzione di apparecchiature terminali omologate con capacità non superiore a due linee urbane, qualora l'allacciamento alla terminazione della rete pubblica richieda il solo inserimento della spina nel relativo punto terminale". E' evidente che la normativa fa riferimento ad una situazione così come poteva presentarsi nel 1992, non tenendo conto delle evoluzioni tecnologiche degli ultimi quindici anni. Il Decreto è attualmente in fase di revisione, ma ancora non è noto quando uscirà la nuova normativa. Per il momento l'applicazione dell'analogia consente di dire che probabilmente l'installazione di un router e di un PC in una rete domestica possa rientrare nella tipologia descritta dall'art. 5, e quindi non richieda particolari autorizzazioni. Diverso è il caso del condominio, per la cablatura del quale dovrete rivolgervi ad una delle ditte autorizzate, il cui elenco è disponibile presso il nostro Ufficio, o sul sito del Ministero delle Comunicazioni (www.urpcomunicazioni.it/utilita.htm - quest'ultimo però è aggiornato al 31 dicembre 2004). Spero di esserle stato utile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Risposta da parte dell'Ispettorato
      - Scritto da:
      Riporto per intero, omettendo i nomi, la risposta
      che mi ha cortesemente fornito sull'argomento
      l'Ispettorato Territoriale della
      Liguria:Questo invece è quello che dice l'ufficio relazioni con il pubblico del Ministero delle Comunicazioni:[...] per l'installazione, l'allacciamento, la manutenzione ed il collaudo degli impianti interni occorrenti anche per installare i computer, relativamente all'adeguamento e all'interpretazione della normativa alle nuove tecnologie, la informiamo che bisogna tener presente quanto previsto dal D.M. 314/92, come di seguito rappresentato: - per non affidare l'esecuzione dei lavori ad una Ditta autorizzata, si prevede che il collegamento alla rete pubblica debba essere sempre riconducibile a non piu' di due linee urbane che supportino un traffico non superiore ai 128 Kbps e con il solo inserimento della spina al relativo punto terminale predisposto. - in tutti gli altri casi (ad es. collegamento diretto ad un permutatore, più di due linee urbane ecc.) l'installazione, l'allacciamento, la manutenzione ed il collaudo dell'impianto interno debbono essere eseguiti da ditte autorizzate dai nostri Ispettorati Territoriali, che sono obbligate, terminata l'installazione, a rilasciare un certificato di conformita' dell'impianto eseguito ( Allegato 12 al DM 314/92). Il certificato dovra' essere conservato ed esibito in caso di controlli da parte dellautorita competente. Cordiali Saluti URP del Ministero delle comunicazioni
  • Anonimo scrive:
    Quindi nessuno è perseguibile
    L'articolo sottolinea spesso che la legge fa riferimento alla "rete pubblica" ma questa non esiste più in quanto è stata ceduta nella privatizzazione di Telecom Italia. La legge resta applicabile?
  • Anonimo scrive:
    chi perde tempo a legiferare in ...
    chi perde tempo a legiferare in questo modo ha grossi problemi. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: chi perde tempo a legiferare in ...
      - Scritto da:
      chi perde tempo a legiferare in questo modo ha
      grossi
      problemi.
      :(IO lo pagherei per giocare con la Playstation almeno non farebbe danni !!!
  • Anonimo scrive:
    Mi sembra Brasil di Terry Gilliam...
    Quoto:
    ogni installazione richiede di compilare
    l'allegato 12 in triplice copiaComunque la battuta sui 5 automezzi e' fantastica :DDDDDD
  • Bombardiere scrive:
    In casa mia
    Io in casa mia installo quello che mi pare e lo faccio installare da chi mi pare.
    • Anonimo scrive:
      Re: In casa mia
      - Scritto da: Bombardiere
      Io in casa mia installo quello che mi pare e lo
      faccio installare da chi mi
      pare.se indichi dove abiti ti mando un controllo della postale! @^
  • Anonimo scrive:
    Tra vecchio e nuovo
    Leggi vecchie tecnologia che avanza.Il che dimostra che siamo sempre piu' arretrati di tutti.Ma si e' italianicosi si sfrutta ogni capillo di legge per prima mangiarci su e poi plufbye bye Italia..
  • Anonimo scrive:
    Re: Che ci provino a chiedermi soldi
    Ciò che penso di questa legge non lo dico per non essere volgare. Sul mio pc le mani c'è le metto solo io, e che ci provino a farmi delle multe.Comunque per chi non lo sapesse tutte queste leggi strambe sono regali della Ue. Divieti fatti passare per diritti. Come il diritto di farti riparare la tua auto da una officina specializzata (specializzata anche nei prezzi).Peccato che ciò ti toglie il diritto di riparartela da te o dal tuo meccanico di fiducia.Conquiste della civiltà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che ci provino a chiedermi soldi
      Scherza, in USA il Magnusom-Moss Act permette alla gente di ripararsi da sola l'auto/moto (interventi semplici e tagliandi s'intende) e comunque non avere invalidata la garanzia. La legge butta sul produttore la responsabilità di dover dimostrare che l'utente ha commesso errori e ha causato il danno.Qui invece spetta all'utente dimostrare che non è stata la sua condotta a causare i problemi.In realtà c'è una legge, anzi ce ne sono due del 2002 e del 2003 che danno la possibilità di riparare auto e moto presso officine diverse dal marchio del veicolo.Io ho fatto fare il tagliando della mia Harley-Davidson presso una concessionaria Kawasaki, e ad un guasto al cambio la H-D non voleva riconoscere l'intervento in garanzia. Ho immediatamente presentato ricorso al Giudice di Pace e la Harley vedendo che avrebbe speso 1000 euro solo di parcelle legali ha preferito riparare il danno in garanzia.Solo rogne per i clienti e contribuenti, mai che si avessero diritti certi. Si fanno sempre e solo gli interessi delle aziende.
  • Anonimo scrive:
    bhuahahahah
    che immane stupidaggine...nemmeno io che sono un sistemista di una sw house potrei andare in giro ad installare router? noooo!!! ci vuole il pinguino dellla telecom @ 200 all'ora per configurarmi l'adsl a casa.E se ho un firewall hardware a casa mi mettono via?
    • Anonimo scrive:
      Re: bhuahahahah
      - Scritto da:
      che immane stupidaggine...

      nemmeno io che sono un sistemista di una sw house
      potrei andare in giro ad installare router?


      noooo!!! ci vuole il pinguino dellla telecom @
      200 all'ora per configurarmi l'adsl a
      casa.

      E se ho un firewall hardware a casa mi mettono
      via?Ma dove vivi? Chi ti dice che riguarda TE
  • emulman scrive:
    Mea Culpa, Mea Culpa...
    ebbene sì mi pento..come consulente informatico ho installato tantissimi modem e router senza essere un esperto certificato...non ho manco 8 dipendenti(forse virtuali) e come parco automezzi ho solo una Punto 55 del 99..sono uno di quelli che rovinano l'Italia perchè non rispetta le leggi, che le ire del governo scagli i suoi fulmini sulla mia viscida e immeritevole capoccia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mea Culpa, Mea Culpa...
      Allora Zyxel che ha fatto un router (660H, ultima versione) che si autoconfigura, basta dargli nome utente e password che mea culpa dovrebbe fare? (geek)
  • Anonimo scrive:
    Non tutti i mali vengono per nuocere...
    Ho sottoscritto un abbonamento ADSL a 640kb/s.Siccome a casa ho più di un computer, ho installato un router wireless.Purtroppo per un errore del provider (che si ostinano a non ammettere) la velocità nominale della mia linea è di soli 130kb/s. Ripeto: VELOCITA' NOMINALE.Sono due settimane che smadonno con quelli del customer care, i quali più che farmi fare PING, www.google.com e aprire e chiudere segnalazioni non sanno fare.Ora questa notizia mi rallegra perchè, pur avendo installato il router da solo, sono comunque in regola.Una volta tanto... una buona notizia.Ciao a tutti!P.S. Ero sarcastico... continuerò a chiamare il supporto tecnico fino a quando non mi configureranno la rete a 640 come da contratto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non tutti i mali vengono per nuocere
      Non sei inregola, tu sei inlegale per ben 2 kbit. quindi telefona subito alla telecom e fatti abbassare la velocità o prepa 10000000 delle vecchie lire.... e poi ovviamente fatti una lunga vacanza dove le leggi siano meno stupide e vengano fatte rispettare. Il comportamento dell'italia è solo offensivo per noi italiani, infatti molti dei miei amici che sono extracomunitari mi prendonoingiro per queste cose e oggi avranno una ragione in più per farlo :| :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Non tutti i mali vengono per nuocere

        Non sei inregola, tu sei inlegale per ben 2 kbit.Acc... è vero.In ogni caso, tra una ADSL a 130 e il modem analogico 56 non ho notato tutta questa gran differenza. Ho già deciso che disdico tutto se entro una settimana non mi sistemano il problema (ovvero: mandano un tecnico in centralina a configurarmi la linea come si deve).
  • Anonimo scrive:
    Muoio dalle risate...
    Se venissero a casa mia che ho pure un server mio collegato rigorosamente da me all'impianto telefonico con router ADSL mi danno l'ergastolo ? :D :D :D :D :D :D :D :D :D :DDi prima mattina una sana risata ci vuole sempre :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Muoio dalle risate...
      No non ti preoccupare, basta che dichiari di essere un bancarottiere oppure di essere un corruttore di politici, a quel punto o ti scarcerano subito o fanno una legge per scarcerarti il giorno dopo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Muoio dalle risate...
      ma se l'hai fatto prima er nel 2005 e ti costituisci puoi magari usufruire dell'indulto ma solo se prometti di non fare mai più una cattiveria simile
    • Anonimo scrive:
      Re: Muoio dalle risate...
      Finché qualcuno non ti costringe a fare la prima colazione con un puzzolente minestrone all'italiana ribollito 10000 volte... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Muoio dalle risate...
      Non preoccuparti per la galera...Puoi sempre sperare nel prossimo indulto!!! (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    le assurdità alla italiana
    a questo punto, anche per mettere un telefono normale ci vuole il tecnico(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: le assurdità alla italiana
      - Scritto da:
      a questo punto, anche per mettere un telefono
      normale ci vuole il
      tecnico(rotfl)No se leggi la legge ti dice che lo puoi fare da solo.
      • Anonimo scrive:
        Re: le assurdità alla italiana
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        a questo punto, anche per mettere un telefono

        normale ci vuole il

        tecnico(rotfl)

        No se leggi la legge ti dice che lo puoi fare da
        solo.No se leggi meglio, deve essere prima fatto un progetto da un iingegniere, poi registrato con atto notarile e poi il tecnico può realizzare l'impianto.
    • Anonimo scrive:
      Re: le assurdità alla italiana
      E se mi facessi una rete con connesione UMTS?Ora che mi viene in mente ma la rete telefonica mica è privatizzata? quindi se fossi attaccato a telecom richio ma se m'attacco a Fastweb libero o tiscali (società private) tutto OK?
  • Anonimo scrive:
    Per la casa di Paperino...
    Mio figlio ha la casa di Paperino comprata con Topolino (il giornalino), secondo voi devo chiamare un tecnico per montarla?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la casa di Paperino...
      fico!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la casa di Paperino...
      dovresti rivolgerti ad un architetto, sempre se il tuo Comune ti approva il piano edilizio. Mal che vada usi il condono edilizio. :D fai attenzione son multoni se non sei in regola!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Per la casa di Paperino...
        niente condoni, l'attuale governo non ne farà.al contrario puoi farti arrestare, tanto poi fanno l'ammistia "liberi tutti!"
        • Anonimo scrive:
          Re: Per la casa di Paperino...
          - Scritto da:
          niente condoni, l'attuale governo non ne farà.

          al contrario puoi farti arrestare, tanto poi
          fanno l'ammistia "liberi
          tutti!"bhè, in compenso con la nuova finaziaria se ci metti i pannelli solari ti passano fino al 60% del costo dell'impianto...meno male va... :o ah, in Spagna ogni nuova casa deve avere obbligatoriamente pannelli...Spagna infatti e lo stato che se la Russia gli taglia il gas loro li mandano cordialmente affarrein- mentre noi patiamo il freddo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per la casa di Paperino...
      - Scritto da:
      Mio figlio ha la casa di Paperino comprata con
      Topolino (il giornalino), secondo voi devo
      chiamare un tecnico per
      montarla?Oddio, non so. Prova al centro assistenza Disney...(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Condivisione connessione
    Un router viene spesso usato per condividere la connessione ADSL fra studenti che abitano nella stessa casa. Io stesso, che abito con due amiche, divido Alice flat per tre e ognuno ha il suo computer collegato in wireless al router. E' una situazione comunissima, ma a quanto ricordo qualche tempo fa s'era sollevato un putiferio allorché Telecom aveva fatto notare che tale pratica sarebbe illegale. In realtà si parlava più che altro di condivisione della stessa linea su abitazioni diverse (per esempio: l'ADSL arriva a un'abitazione, e il vicino al piano di sopra paga la metà del canone connettendosi in wireless al router del piano di sotto). Poi non se ne fece più nulla, o forse sono io che ho lasciato perdere di informarmi.Oltre quindi a questa legge assurda del '91, qualcuno sa qualcosa sullo stato della legalità della condivisione della connessione tramite router?
  • Anonimo scrive:
    ma insomma
    c'è gente che ammazza per soldi, se io invece mi attacco un router vengo multato? ma stiamo scherzando??
    • Anonimo scrive:
      Re: ma insomma
      Vuoi un bellissimo SCAR-L mai usato? :D455 spedizione compresa!foto: http://world.guns.ru/assault/scar_l-1.jpg
  • Federikazzo scrive:
    fatemi capire...
    quanto detto vale per chiunque installi router o altra roba simile in casa/ufficio propria/altrui, sia gratis che con "simbolica" donazione?chiaritemi un po' la situazione, se potete... altrimenti appena mi chiedono una mano per installare il router, invece di offrire il mio aiuto, mi avvalgo della facoltà di non rispondere.-fede
  • Anonimo scrive:
    Quello che non sapete...
    ...e' che questa cosa del DM314 - e dei relativi problemi legati a internet - era gia' stata ufficialmente comunicata al ministero delle comunicazioni nella scorsa legislatura, ma nessuno fece nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello che non sapete...
      - Scritto da:
      ...e' che questa cosa del DM314 - e dei relativi
      problemi legati a internet - era gia' stata
      ufficialmente comunicata al ministero delle
      comunicazioni nella scorsa legislatura, ma
      nessuno fece
      nulla.Confidiamo in Gentiloni!
  • scribble scrive:
    Ma allora come fanno Alice, Libero e...
    ...tutti gli altri fornitori di connessione che si rifiutano (nemmeno a pagamento) di installare il router?Molto confuso... :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma allora come fanno Alice, Libero e
      Beh, anche mia nonna può rifiutarsi di installare un router e non c'è nessuna legge che obblighi qualcuno ad installarlo, esiste solo una legge che vieta a chiunque di installarlo ...
      • scribble scrive:
        Re: Ma allora come fanno Alice, Libero e
        - Scritto da:
        Beh, anche mia nonna può rifiutarsi di installare
        un router e non c'è nessuna legge che obblighi
        qualcuno ad installarlo, esiste solo una legge
        che vieta a chiunque di installarlo
        ...
        Ho capito, ma loro ti dicono di installartelo da solo, ti danno anche i famigerati "kit" per farlo. E adesso viene fuori che è illegale?Spero che tua nonna non venda connessioni adsl dicendo ai suoi clienti di installarsi il router da soli se è illegale...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma allora come fanno Alice, Libero e
        - Scritto da:
        Beh, anche mia nonna può rifiutarsi di installare
        un router e non c'è nessuna legge che obblighi
        qualcuno ad installarlo, esiste solo una legge
        che vieta a chiunque di installarlo
        ...Benissimo: dato che a chiunque è fatto divieto di installarlo, dato che io non sono chiunque, me lo posso installare? :p :p :p(Quando voglio il legalese lo mastico tutto... :$ )
  • reXistenZ scrive:
    siamo tutti fuorilegge?
    Qui su PI direi ben più della metà degli utenti e dei visitatori... E magari io avrei (il condizionale è d'obbligo) fornito istruzioni per aiutare qualcuno a commettere un reato...Certamente i moderatori del sito non hanno fatto il loro dovere...Una denuncia anonima e ai De Andreis darebbero l'ergastolo... :( (non so se ridere o piangere)
  • scorpioprise scrive:
    E allora perchè permettono la vendita...
    ... di router in qualunque negozio di informatica / megastore? Qualcuno l'autorizzazione a vendere al pubblico gliel'ha data, no?(rotfl) Solita italietta, solite leggine antiquate.E' vero, in quindici anni le competenze informatiche medie si sono elevate, anzi, già gente nata in quell'anno ti sa configurare un router (basta leggere!), ma dire che va anche pagato è un po' troppo.......... p)
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora perchè permettono la vendit
      - Scritto da: scorpioprise
      ... di router in qualunque negozio di informatica
      / megastore?Non pensi in modo quadridimensionale! :DUna cosa e' vendere/comprare, altra e' installare.Chi ti impedisce di comperare una bella caldaia? Nessuno. Puoi installartela da te? Beh, legalmente no, ti serve la certificazione e quella non puoi fartela da te (casi particolari a parte).k1
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora perchè permettono la vendit
      - Scritto da: scorpioprise
      ... di router in qualunque negozio di informatica
      / megastore?

      Qualcuno l'autorizzazione a vendere al pubblico
      gliel'ha data,
      no?

      (rotfl) Solita italietta, solite leggine
      antiquate.

      E' vero, in quindici anni le competenze
      informatiche medie si sono elevate, anzi, già
      gente nata in quell'anno ti sa configurare un
      router (basta leggere!), ma dire che va anche
      pagato è un po' troppo..........
      p)Io conosco dei consulenti (ex) Allied Telesyn che non sanno la differenza tra hub e switch :(
    • gerry scrive:
      Re: E allora perchè permettono la vendit
      - Scritto da: scorpioprise
      ... di router in qualunque negozio di informatica
      / megastore?Beh, questo è "normale". Puoi andare in qualsiasi megastore a comprarti una stufa a metano ma teoricamente l'installazione va fatta da un tecnico autorizzato, che dovrebbe assicurare la messa in sicurezza della stufa (tiraggio, allacciamento, prese d'aria).
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora perchè permettono la vendit
      - Scritto da: scorpioprise
      ... di router in qualunque negozio di informatica
      / megastore?Si vendono anche motociclette, ma senza la patente giusta non le guidi.
      Qualcuno l'autorizzazione a vendere al pubblico
      gliel'ha data, no?Vendere e installare, nel tuo magico mondo sono la stessa cosa...
      (rotfl) Solita italietta, solite leggine
      antiquate.Si ma anche gli italiani stentano, eh!
      • scorpioprise scrive:
        Re: E allora perchè permettono la vendit

        Vendere e installare, nel tuo magico mondo sono
        la stessa
        cosa...Sarà, di solito si "consiglia" di rivolgersi ad un installatore ... non mi risulta che sulle scatole dei router ci sia scritto ... mentre c'è sulle stufe a metano et similia ...Mi spiace dirtelo, ma non mi pare tu abbia aggiunto molto alla discussione ...
  • Anonimo scrive:
    Totò avrebbe risposto:
    ma mi faccia il piacereeee!
  • Anonimo scrive:
    una legge del 1991..
    questa è una di quelle leggi insulse che arricchiscono il nostro patrimonio giuridicoa parte che ai tempo la telecom era ancora statale, e magari ci poteva stare questa scusa con la storia del monopolioma la legge stessa perde di valenza dati gli usi e consuetidini degli ultimi 5 anni, in cui semplici utenti domestici acquistano ai discount i router e se li montano da soli a casa, tanto che sono complessi...quindi non vedo perchè preoccuparsi, e perchè farsi ridere in faccia citando questa legge...
    • Anonimo scrive:
      Re: una legge del 1991..
      perchè in italia le leggi non son tanto fatte perchè è giusto che ci siano, ma sono pensate per permettere a chi di dovere di mazzuolare il tapino di turno secondo necessità ed opportunità del momento.
      • Anonimo scrive:
        Re: una legge del 1991..
        beh si ma in questo caso chi potrebbe denunciare un singolo utente che si monta qualcosa da solo? devono entrare a casa mia? o obbligarmi a tenere dentro la fattura della configurazione del router da parte di un tecnico per 5 anni? mi sembra solo una cosa tirata lì per far un polverone, che faccia pena sta legge è indubbio, ma da qui all'applicarla... è come se ti fanno la multa perchè cambi la lampadina del frigorifero invece di chiamare il tecnico :D
    • Anonimo scrive:
      Re: una legge del 1991..

      quindi non vedo perchè preoccuparsi, e perchè
      farsi ridere in faccia citando questa
      legge...Il problema è che non sai *nulla* di come vengono tartassati i piccoli operatori e di come i loro clienti cambiano fornitore, quindi ti sembra una cazzata perchè tu magari hai alice che dopo 2 mesi ti è arrivata e ora funziona. Informati.
      • Anonimo scrive:
        Re: una legge del 1991..
        ho una adsl non telecom (potrebbero confermare quelli di pi che registrano l'ip) e il router me lo sono comprato da solo, ripeto, non vedo il problema, tra l'altro nemmeno telecom viene con la squadra dei tecnici per montarti un router quindi evita le polemiche superflue e vieni al dunque
  • Anonimo scrive:
    non capisco una cosa...
    ma Gentiloni (o chi per lui) ha completato ADESSO un decreto attuativo afferente ad una norma emanata [evidentemente mai applicata,allora] nel 1991??uauau ma e' follia ,a prescindere dal contenuto.Sarebbe da prendere a calci (o da ridergli in faccia)! Che pena di Paese che siamo...
  • Anonimo scrive:
    Norma senza effettività
    Come qualche altra decina di migliaia di leggine del nostro vetusto ordinamento.
  • Anonimo scrive:
    ma dai...
    ...questa legge è stata fatta sneza sapere nemmeno cosa fosse un router... stupidaggini... e voglio vedere se adesso vengono pure a fare i controlli in casa...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma dai...
      - Scritto da:
      ...questa legge è stata fatta sneza sapere
      nemmeno cosa fosse un router... stupidaggini... e
      voglio vedere se adesso vengono pure a fare i
      controlli in
      casa...Dipende. L'ispettorato può controllare ma qualcuno lo deve avvertire. Ovviamente succede solo se non compri adsl dai soliti noti
  • Anonimo scrive:
    Mah
    La norma è già di dubbia interpretazione se la applichiamo alla telefonia, se poi cerchiamo forzatamente di applicarla fuori dal contesto in cui è nata estendendola ai router adsl dubito che possa essere applicata contro l'utenza ADSL. Non credo ci sia nessun giudice disposto ad interpretarla come ipotizza PI nel caso peggiore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah
      - Scritto da:
      La norma è già di dubbia interpretazione se la
      applichiamo alla telefonia, se poi cerchiamo
      forzatamente di applicarla fuori dal contesto in
      cui è nata estendendola ai router adsl dubito che
      possa essere applicata contro l'utenza ADSL. Non
      credo ci sia nessun giudice disposto ad
      interpretarla come ipotizza PI nel caso
      peggiore.Beh le multe si risolvono in via amministrativa... Non è che il multato ricorre al giudice, semmai cambia provider
      • Anonimo scrive:
        Re: Mah
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        La norma è già di dubbia interpretazione se la

        applichiamo alla telefonia, se poi cerchiamo

        forzatamente di applicarla fuori dal contesto in

        cui è nata estendendola ai router adsl dubito
        che

        possa essere applicata contro l'utenza ADSL. Non

        credo ci sia nessun giudice disposto ad

        interpretarla come ipotizza PI nel caso

        peggiore.

        Beh le multe si risolvono in via
        amministrativa... Non è che il multato ricorre al
        giudice, semmai cambia
        providerAggiungo che non si tratta di ipotesi... Parla con un installatore e rabbrividisci.
  • Anonimo scrive:
    Non è la norma
    che grava sugli utenti ma bolletta.Con quello che costa l'ADSL invece di dover fare la prima installazione di un ruter dovrebbero farci un monumento.
  • Anonimo scrive:
    E ADESSO?
    La stragrande maggioranza dei provider italiani offre un router ADSL nei propri abbonamenti e invia pure il materiale dove ti spiega come installarlo e configurarlo.Visto che nessun provider soffre di manie suicide, non penso che si mettano dalla parte del torto con istigazione a delinquere o qualsiasi altra cosa illegale.Hanno i fior fiori di avvocati che ci propinano apposta dei contratti pieni di ambiguità e di clausole vessatorie e poi si vanno a perdere nei meandri dell'illegalità dando i router alla gente?A proposito, il DM 314/1992, all'articolo 7, dice (http://www.comunicazioni.it/it/index.php?IdPag=415): I nuovi abbonati al servizio telefonico (il VoIP è un servizio telefonico) hanno facoltà di provvedere, a condizioni di libero mercato (diciamo che in Italia c'è libero mercato) , direttamente o tramite il gestore del servizio pubblico (o lo faccio io o lo fa Telecom) , allapprovvigionamento (me lo procuro da solo) e, nel rispetto degli articoli 3 e 5 (eh? lo devo fare da solo, a condizione che lo faccia una ditta specializzata? Questo è burocratese allo stato puro) , allinstallazione, al collaudo, allallacciamento ed alla manutenzione dellapparecchio telefonico principale (come si distingue quello principale da quelli secondari?) e degli impianti supplementari ed accessori (tutto ciò che non è una cornetta) , con esclusione del dispositivo di centrale per invio impulsi di conteggio (il famoso contascatti, osservabile in tutti i musei tecnologici) . Considerando che quest'articolo di legge è piuttosto ambiguo e lascia spazio a dubbi e interpretazioni, si applica la famosa regola del "In dubio pro reo", ovvero è meglio un presunto colpevole a piede libero che un innocente condannato.State tranquilli e installatevi tutti i router e i Fritz Box che vi pare!
  • Anonimo scrive:
    Un mio cliente è stato multato
    Un mio cliente è stato multato, proprio per violato questa legge, per non aver fatto collegare il router ADSL da una ditta specializzata...Abbiamo provato a sollevare più di una volta in forma scritta il problema alla Polizia Postale ma non c'è stato nulla da fare, ha dovuto pagare.Non sto scherzando, è successo davvero...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mio cliente è stato multato
      - Scritto da:
      Un mio cliente è stato multato, proprio per
      violato questa legge, per non aver fatto
      collegare il router ADSL da una ditta
      specializzata...
      Abbiamo provato a sollevare più di una volta in
      forma scritta il problema alla Polizia Postale ma
      non c'è stato nulla da fare, ha dovuto
      pagare.
      Non sto scherzando, è successo davvero...Cioè? gli sono andati in casa e gli hanno chiesto quale ditta/tecnico gli avesse installato il router?
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mio cliente è stato multato
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Un mio cliente è stato multato, proprio per

        violato questa legge, per non aver fatto

        collegare il router ADSL da una ditta

        specializzata...

        Abbiamo provato a sollevare più di una volta in

        forma scritta il problema alla Polizia Postale
        ma

        non c'è stato nulla da fare, ha dovuto

        pagare.

        Non sto scherzando, è successo davvero...

        Cioè? gli sono andati in casa e gli hanno chiesto
        quale ditta/tecnico gli avesse installato il
        router?No gli hanno detto "O il Router o la vita!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mio cliente è stato multato
        E lui per fare lo sboroooneee ha detto "sono stato iooo"
    • mr_setter scrive:
      Re: Un mio cliente è stato multato
      - Scritto da:
      Un mio cliente è stato multato, proprio per
      violato questa legge, per non aver fatto
      collegare il router ADSL da una ditta
      specializzata...
      Abbiamo provato a sollevare più di una volta in
      forma scritta il problema alla Polizia Postale ma
      non c'è stato nulla da fare, ha dovuto
      pagare.
      Non sto scherzando, è successo davvero...[miocuggggino mode ON]Anche mio cugggino sei mesi fa e' stato multato per aver cambiato il tubo della doccia senza aver prima avvisato il Magistrato alle Acque della provincia e non aver fatto effettuare l'intervento da un idraulico specializzato (tutto questo grazie ad una norma - la 72bis - fortunosamente ritrovata sul retro del Codice di Hammurabi a Babilonia nel 125 d.c.). La multa di 1.500.000 euro comunque potra' pagarla in comode rate da 1.500 euro al mese. Lui guadagna circa 1.200 euro al mese cosi' ha calcolato che fra un paio d'anni se sara' fortunato potra' essere arrestato per mancato pagamento e liberarsi cosi' di questo orribile incubo che lo perseguita. E' tutto vero eh! Non sto mica raccontando balle io...[miocuggggino mode OFF]'Notte ragazzi! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mio cliente è stato multato
        - Scritto da: mr_setter
        - Scritto da:

        Un mio cliente è stato multato, proprio per

        violato questa legge, per non aver fatto

        collegare il router ADSL da una ditta

        specializzata...

        Abbiamo provato a sollevare più di una volta in

        forma scritta il problema alla Polizia Postale
        ma

        non c'è stato nulla da fare, ha dovuto

        pagare.

        Non sto scherzando, è successo davvero...

        [miocuggggino mode ON]
        Anche mio cugggino sei mesi fa e' stato multato
        per aver cambiato il tubo della doccia senza aver
        prima avvisato il Magistrato alle Acque della
        provincia e non aver fatto effettuare
        l'intervento da un idraulico specializzato (tutto
        questo grazie ad una norma - la 72bis -
        fortunosamente ritrovata sul retro del Codice di
        Hammurabi a Babilonia nel 125 d.c.). La multa di
        1.500.000 euro comunque potra' pagarla in comode
        rate da 1.500 euro al mese. Lui guadagna circa
        1.200 euro al mese cosi' ha calcolato che fra un
        paio d'anni se sara' fortunato potra' essere
        arrestato per mancato pagamento e liberarsi cosi'
        di questo orribile incubo che lo perseguita. E'
        tutto vero eh! Non sto mica raccontando balle
        io...
        [miocuggggino mode OFF]

        'Notte ragazzi! ;)Ovviamente facendo affidamento sull'indulto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mio cliente è stato multato
      - Scritto da:
      Un mio cliente è stato multato, proprio per
      violato questa legge, per non aver fatto
      collegare il router ADSL da una ditta
      specializzata...
      Abbiamo provato a sollevare più di una volta in
      forma scritta il problema alla Polizia Postale ma
      non c'è stato nulla da fare, ha dovuto
      pagare.
      Non sto scherzando, è successo davvero...Di sicuro sei un ISP piccolo, quindi attaccabile grazie a questa legge
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mio cliente è stato multato
      Qualcuno crede che stiamo scerzando o raccontando balle.NON E' COSI' !!!!!!E' TUTTO VERO !Una scuola con la quale collaboro è stata multate per questa ragione e ha dovuto pagare nonostante il ricorso.Infatti qualche mese fa scrissi a P.I. raccontando l'episodio, ma la cosa è morta lì. Alex
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mio cliente è stato multato
        Verissimo!!! fai girare l'email che così salvi i pinguini della pantegana minore dall'estinzione!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mio cliente è stato multato
        RIcorso a chi ? Servirebbe la sentenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un mio cliente è stato multato
          - Scritto da:
          RIcorso a chi ? Servirebbe la sentenza.ricordo al signore delle cime, che per l'occasione ha concesso l'indulgenza plenaria solo ai ricchi e ai corrotti
          • Anonimo scrive:
            Re: Un mio cliente è stato multato
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            RIcorso a chi ? Servirebbe la sentenza.

            ricordo al signore delle cime, che per
            l'occasione ha concesso l'indulgenza plenaria
            solo ai ricchi e ai
            corrottiForese il re dei Troll sarebbe risultato più bonario (troll3)(troll3)(troll3)(troll3)
        • Anonimo scrive:
          Re: Un mio cliente è stato multato
          beh si può fare ricorso anche contro le multe..anche quelle per le infrazioni al codice della strada
          • Anonimo scrive:
            Re: Un mio cliente è stato multato
            - Scritto da:
            beh si può fare ricorso anche contro le multe..
            anche quelle per le infrazioni al codice della
            stradaToh non lo sapevo... ci son due tipi di ricorso: gerarchico (che a sua volta è di vari tipi) e di fronte al giudice (idem come prima). Volevo sapere come s'è svolta la faccenda e se c'è una sentenza di un giudice.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un mio cliente è stato multato
          Ricorso presentato al dirigente dell'Ispettorato Poste e Telecomunicazioni Provinciale.Non si è andati oltre xchè i costi sarebbero stati superiori al verbale stesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mio cliente è stato multato
      non ci credo proprio, perche non chiedi tuo cliente una fotocopia del verbale??grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mio cliente è stato multato
        Siete tutti dei buontemponi, detto eufemisticamente per non incorrere nelle ire del moderatore (rotfl)è evidente che il cliente essendo una scuola poteva essere denunciata da chiunque, anche un genitore rompiscatole, non è così facile invece controllare chi ha fatto il lavoro in un'abitazione privata, per fortuna.Se anche ti facessero un'ispezione, puoi sempre dire 'mah, è venuto il tecnico', e ovviamente non hai bisogno di altre spiegazioni, altrimenti tutti gli 'utonti' d'Italia dovrebbero andare in galera ;)In effetti, per mia personale esperienza, gli stessi operatori dei call center degli ISP ti dicono "Se proprio vuole il modem/router deve pagare il noleggio, ma le conviene comprarsene uno per conto suo, così fa come le pare", e mica ti avvertono che dovresti chiamare una ditta specializzata e certificata che ti faccia tanto di verbale!Saluti, Achab
        • Anonimo scrive:
          Re: Un mio cliente è stato multato
          Il cliente non è una scuola, ma un Internet Point, e quindi soggetto alle ispezioni della Polizia Postale.In occasione di un'ispezione hanno richiesto l'allegato 12 per l'impianto ADSL, e hanno multato il mio cliente con 1032 euro...Abbiamo provato a fare ricorso ma non c'è stato verso, lui ha dovuto pagare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un mio cliente è stato multato
            Dici bene, ma se guardi sopra io ho esposto un altro caso (risale a aprile/maggio) in cui il multato è una scuola.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un mio cliente è stato multato


            Il cliente non è una scuola, ma un Internet

            Point, e quindi soggetto alle ispezioni della

            Polizia Postale.
            Dici bene, ma se guardi sopra io ho esposto un
            altro caso (risale a aprile/maggio) in cui il
            multato è una
            scuola.E quindi si tratta sempre di soggetti professionali e pubblici, ribadisco, non verranno certo nelle abitazioni private a chiedere il mod. 12, che io fra l'altro non ricordo di aver ricevuto, casomai lo rilascerà l'azienda che fa l'installazione.Achab
        • Anonimo scrive:
          Re: Un mio cliente è stato multato
          Non basta dire: "ne lo ha installato il tecnico", gli ispettori richiedono il Mod.12 che quando viene rilasciato gli utenti buttano nel cestino, pensando che sia una sorta di bolla di accompagnamento !
  • Anonimo scrive:
    Re: Che ci provino a chiedermi soldi
    In effetti con la legge sull'autodifesa attuale secondo me è lecito :-) !
    • jackoverfull scrive:
      Re: Che ci provino a chiedermi soldi
      dico solo una cosa: la prima (e chiaramente anche ultima) volta che ho lasciato che un tecnico mi configurasse la rete mi ha configurato ben 2 (192.168.1.x e 192.168.0.x)classi di ip e non ha nemmeno pensato che magari il dhcp a qualcosa poteva servire
      • Anonimo scrive:
        Re: Che ci provino a chiedermi soldi
        - Scritto da: jackoverfull
        dico solo una cosa: la prima (e chiaramente anche
        ultima) volta che ho lasciato che un tecnico mi
        configurasse la rete mi ha configurato ben 2
        (192.168.1.x e 192.168.0.x)classi di ip e non ha
        nemmeno pensato che magari il dhcp a qualcosa
        poteva
        servireSicuro che non fosse in realta' il postino?
        • jackoverfull scrive:
          Re: Che ci provino a chiedermi soldi
          - Scritto da:

          - Scritto da: jackoverfull

          dico solo una cosa: la prima (e chiaramente
          anche

          ultima) volta che ho lasciato che un tecnico mi

          configurasse la rete mi ha configurato ben 2

          (192.168.1.x e 192.168.0.x)classi di ip e non ha

          nemmeno pensato che magari il dhcp a qualcosa

          poteva

          servire

          Sicuro che non fosse in realta' il postino?sicurissimo: sarebbe stato molto più competente! :Dquesto mi ha tirato il pacco e basta
        • Anonimo scrive:
          Re: Che ci provino a chiedermi soldi
          - Scritto da:

          - Scritto da: jackoverfull

          dico solo una cosa: la prima (e chiaramente
          anche

          ultima) volta che ho lasciato che un tecnico mi

          configurasse la rete mi ha configurato ben 2

          (192.168.1.x e 192.168.0.x)classi di ip e non ha

          nemmeno pensato che magari il dhcp a qualcosa

          poteva

          servire

          Sicuro che non fosse in realta' il postino? Io come lavoro faccio il postino, im mestiere tutt' altro che facile credimi, quindi tieniti quel tuo tono di finta superiorita' per te........ COmunque a parte questo io ho un router ex telecom Siemens un Dynalink rta 230 mascherato. Ho upgradato il firmware e me lo sono anche configurato......... 8)ciao caro.....
  • mr_setter scrive:
    ....semplice interpretazione
    La spiegazione per quanto riguarda l'art. 5 e' abbastanza chiara invece. Io infatti il mio dispositivo multifunzione (modem adsl-firewall-router-access point-switch) mi limito a collegarlo alla presa telefonica e basta!!! Tutto quello che avviene dalla presa telefonica in su e cioee' fino al mio PC (o ai miei PC se ne possiedo piu' di uno...) sono c...i miei se permettete e posso smanettarci sopra quanto mi pare. Anche perche' applicando in maniera estensiva l'interpretazione "sballata", fornita da non meglio identificati esperti, nessun utente domestico potrebbe piu' collegarsi in rete ma aspettare trepidante il "tecnoco della provvidenza" che gli effettui la connessione a norma di legge....Ma mi facci il piacere mi facci!!!LV&P O)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 novembre 2006 00.44-----------------------------------------------------------
    • jackoverfull scrive:
      Re: ....semplice interpretazione
      Modificato dall' autore il 09 novembre 2006 00.44
      --------------------------------------------------spero proprio che tu abbia ragione, altrimenti hocommesso una ventina d'infrazioni gi£ solo in casa mia :D
      • Anonimo scrive:
        Re: ....semplice interpretazione


        spero proprio che tu abbia ragione, altrimenti
        hocommesso una ventina d'infrazioni gi£ solo in
        casa mia
        :DSe dovessimo dare ascolto a tutti i deliri che si scoprono spulciando le nostre leggi, il semplice fatto che esistiamo ci metterebbe di default in una condizione di illegalità
        • Anonimo scrive:
          Re: ....semplice interpretazione

          Se dovessimo dare ascolto a tutti i deliri che si
          scoprono spulciando le nostre leggi, il semplice
          fatto che esistiamo ci metterebbe di default in
          una condizione di
          illegalitàMMM quello che non sai è che questa legge produce MULTE oggi e guarda un po' sono sempre i meno forti a esserne vittima
      • Anonimo scrive:
        Re: ....semplice interpretazione
        E io che dovrei dire: sono ingegnere delle telecomunicazioni (ovviamente senza patentino in questione) e ho effettuato ormai qualche decina di impianti, non solo quello di casa mia. Cosa fanno mi denunciano perché non avevo la competenza per farlo? Ma se quando telefono ai call center perché ho un problema mi chiedono se sto parlando arabo :DVa sollevata la questione al minstero e presentato un decreto di abrogazione di detta norma non più rispondente alla realtà dei fatti.
  • Anonimo scrive:
    E la SIAE dove la lasciamo?
    Non c' è in giro un regolamento che dice che per ogni router installato bisogna pagare 1 Euro alla SIAE?Strano, strano che non ci sia.Facciamolo allora, facciamolo.Cosa aspettiamo!La SIAE dei pidocchiosi fa finanziata per assicurare la pensione ai pidocchi a nostre spese.
    • Anonimo scrive:
      hai ragione
      - Scritto da:
      Non c' è in giro un regolamento che dice che per
      ogni router installato bisogna pagare 1 Euro alla
      SIAE?
      Strano, strano che non ci sia.
      Facciamolo allora, facciamolo.Hai ragionissima, come per i cd/dvd vergigni c'è la sovrattasa SIAE perchè ci puoi registrare su musica illegale allora anche sui modem/router ci deve essere perchè di li dentro può passare musica illegale.Anche per i cavi del telefono, un tot di sovrattassa al metro è più che ragionevole.E pure per le casse dei PC, di li si diffonde musica illegale, addirittura direi una addizionale del 50% sarebbe proprio giusta.
      • Anonimo scrive:
        Re: hai ragione
        - Scritto da:
        Hai ragionissima, come per i cd/dvd vergigni c'è
        la sovrattasa SIAE perchè ci puoi registrare su
        musica illegale allora anche sui modem/router ci
        deve essere perchè di li dentro può passare
        musica
        illegale.
        Anche per i cavi del telefono, un tot di
        sovrattassa al metro è più che
        ragionevole.
        E pure per le casse dei PC, di li si diffonde
        musica illegale, addirittura direi una
        addizionale del 50% sarebbe proprio
        giusta.Giusto, giusto.Anzi, propongo una generalizzazione (o semplificazione, se volete): "l'equo indennizzo/rimborso deve essere corrisposto alla SIAE da chiunque sia dotato di organi atti o adattabili alla ricezione di contenuti multimediali coperti dal diritto d'autore".Che ne dite?Giusto per chiarezza, sarebbe a dire che paga chiunque abbia occhi e orecchi e dita, hehehe :Dk1
        • Federikazzo scrive:
          Re: hai ragione
          sarebbe davvero il massimo... chissà che non ci stiano già pensando!ma una cosa mi sfugge:
          Giusto per chiarezza, sarebbe a dire che paga
          chiunque abbia occhi e orecchi e dita , hehehe
          :Ddita? :|intendi per i testi codificati in braille?
        • emulman scrive:
          Re: hai ragione
          dobbiamo allora tassare pure le orecchie perchè tutto il giorno ascoltano musica a sbafo, troppo comodo...50 euro al mese come equo compenso per lò'utilizzo illegale dei padiglioni auricolari!!!
      • MandarX scrive:
        Re: hai ragione

        anche sui modem/router ci
        deve essere perchè di li dentro può passare
        musica
        illegale.o latelevisione!!!bisogna includere anche il canone rai
    • MandarX scrive:
      Re: E la SIAE dove la lasciamo?

      Non c' è in giro un regolamento che dice che per
      ogni router installato bisogna pagare 1 Euro alla
      SIAE?no l'euro sarà al giorno per l'utilizzo l'installazione è gratuita
  • Anonimo scrive:
    Che...
    ...paese della banane...Che tristezza... che tristezza...Joe
  • MIX scrive:
    Arrivera' un giorno
    Arrivera' un giorno in cui per costruire LEGO sara' necessario l'aiuto di un tecnico specializzato per edifici superiori al castello magico .Infatti in quel giorno molti utenti tenteranno di costruire la propria abitazione in scala 1:1 con mattoncini ad incastro per risparmiare sui costi. Non basteranno i vecchi fogli colorati esplicativi LEGO ma un tecnico con laurea in materia sara' disponibile a pagamento e mantenendo il suo lavoro segreto.Il contrabbando di istruzioni dettagliate, preziose come mappe di un tesoro tenteranno la diffusione nell'internet ormai censurato quasi totalmente.Io necessito della mia abitazione in LEGO per il futuro dei miei figli e non mi faro' fermare da una sciocca legge sui marchingegni elettronici.Accorrete numerosi a protestare con me!(troll) 1009 (troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Arrivera' un giorno
      Eh, ma io già sto chiedendo il permesso a costruire ex D.P.R. 380/01 al Comune, per costruire la mia casetta di lego !Ciao,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Arrivera' un giorno
      - Scritto da: MIX
      Arrivera' un giorno in cui per costruire LEGO
      sara' necessario l'aiuto di un tecnico
      specializzato per edifici superiori al
      castello
      magico .si, con il livello mentale di certe persone che ci sono in giro ora, probabilmente si.infatti ti faccio notare che il lego e' sempre meno richesto, e la azienda che costruiva il meccano sta chiudendo i battenti. forse se certe persone avessero giocato col lego da piccole, non ci ritroveremmo certe leggi demenziali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Arrivera' un giorno
        - Scritto da: ...
        forse se certe persone
        avessero giocato col lego da piccole, non ci
        ritroveremmo certe leggi
        demenziali.
        Sarebbe stato sufficiente che le avessero fatte giocare.... @^
    • emulman scrive:
      Re: Arrivera' un giorno
      Io sto facendo la tesi di laurea in LEGOLOGIA APPLICATA..giusto giusto la sto facendo su "come costruire un condominio solo coi mattoncini senza impresa costruttrice, da soli"
  • Anonimo scrive:
    Solito cerca-flame A legger bene....
    Art. 7I nuovi abbonati al servizio telefonico hanno facoltà di provvedere, a condizioni di libero mercato, direttamente o tramite il gestore del servizio pubblico, allapprovvigionamento e, nel rispetto degli articoli 3 e 5, allinstallazione, al collaudo, allallacciamento ed alla manutenzione dellapparecchio telefonico principale e degli impianti supplementari ed accessori , con esclusione del dispositivo di centrale per invio impulsi di conteggio.ergo nulla da temere.Tra gli articoli scatena flame questo finisce dritto dritto tra i primi 5, se riuscite a metterci anche Linux e MS finisce sul podio... :D :D :D :DAh dite agli operatori che si diano una mossa a tagliar le tariffe VOIP e a far delle flat, invece di tirar fuori leggi anacronistiche e inapplicabili come scusa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solito cerca-flame A legger bene....

      Art. 7

      I nuovi abbonati al servizio telefonico hanno
      facoltà di provvedere, a condizioni di libero
      mercato, direttamente o tramite il gestore del
      servizio pubblico, allapprovvigionamento e, nel
      rispetto degli articoli 3 e 5 , allinstallazione,
      al collaudo, allallacciamento ed alla
      manutenzione dellapparecchio telefonico
      principale e degli impianti supplementari ed
      accessori Art. 3Linstallazione, il collaudo, lallacciamento e la manutenzione delle apparecchiature terminali, omologate con la procedura di cui allallegato 11, parte integrante del presente decreto, debbono essere eseguiti dal gestore del servizio pubblico o da imprese autorizzate ai sensi dellart. 4, in conformità alle norme CEI, alle norme per la sicurezza degli impianti ed alle altre norme vigenti in materia.L'articolo 7 da te citato significa esattamente che l'utente può provvedere a condizioni di libero mercato a farsi installare da personale autorizzato (ovvero: nel rispetto dell'articolo 3) quello che vogliono.L'articolo 5 invece è quello che permette l'installazione autonoma di apparecchiature con capacità non superiore alle due linee.A leggere bene........TuklerP.S: io ho installato una rete tra una sessantina di terminali! Mi ridurranno sul lastrico?:P
      • Anonimo scrive:
        Re: Solito cerca-flame A legger bene....
        - Scritto da: [CUT]
        L'articolo 7 da te citato significa esattamente
        che l'utente può provvedere a condizioni di
        libero mercato a farsi installare da personale
        autorizzato (ovvero: nel rispetto
        dell'articolo 3) quello che
        vogliono.
        L'articolo 5 invece è quello che permette
        l'installazione autonoma di apparecchiature con
        capacità non superiore alle due
        linee.

        A leggere bene........[CUT]Non c'entra un tubo con un router adsl installato in casa di un utente. Quell'articolo fa riferimento alle linee connesse con la rete pubblica fino al punto di consegna. Una aggiunta di un router non consiste in un "ampliamento" delle linee connesse alla rete che sono sempre quelle fornite dal provider.Semplicemente l'interpretazione che il lettore di PI ha dato è sbagliata e quindi giustamente la legge non è applicata nel modo descritto da quella persona.Stranamente questo è un caso di rispetto della légge (che in Italia non è poi così comune...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Solito cerca-flame A legger bene....

          Non c'entra un tubo con un router adsl installato
          in casa di un utente. Quell'articolo fa
          riferimento alle linee connesse con la rete
          pubblica fino al punto di consegna.Come no? installare un router adsl in casa di un utente non costituirebbe "allaccio di un'apparecchiatura terminale" come da articolo 3?Tukler
          • Anonimo scrive:
            Re: Solito cerca-flame A legger bene....
            - Scritto da:

            Non c'entra un tubo con un router adsl
            installato

            in casa di un utente. Quell'articolo fa

            riferimento alle linee connesse con la rete

            pubblica fino al punto di consegna.

            Come no? installare un router adsl in casa di un
            utente non costituirebbe "allaccio di
            un'apparecchiatura terminale" come da articolo
            3?

            TuklerSi come no l'ha detto PI... Una singola sentenza che confermi la cosa, mezza un quarto, un cenno di sentenza ?!!! L'art.3 riguarda solo ed esclusivamente quello che è a monte della linea.
          • Anonimo scrive:
            Re: Solito cerca-flame A legger bene....

            Si come no l'ha detto PI... Una singola sentenza
            che confermi la cosa, mezza un quarto, un cenno
            di sentenza ?!!! L'art.3 riguarda solo ed
            esclusivamente quello che è a monte della linea.Si ok capisco il ragionamento... ma come fa ad essere così certo che riguardi solo quello a monte della linea? Come si può essere così certi nel dare l'interpretazione di una legge scritta in una realtà decisamente diversa da quella attuale?La mancanza di sentenze documentate non vuol dire niente, se è per questo non ci sono neanche sentenze che dimostrino il contrario, quindi siamo da capo.Nel nostro codice ci sono tante leggi e leggine obsolete, ma il fatto che non si trovino sentenze che le interpretino in un certo modo non vuol dire che non vadano interpretate in quel modo...Tukler
          • Anonimo scrive:
            Re: Solito cerca-flame A legger bene....
            - Scritto da:

            Si come no l'ha detto PI... Una singola sentenza

            che confermi la cosa, mezza un quarto, un cenno

            di sentenza ?!!! L'art.3 riguarda solo ed

            esclusivamente quello che è a monte della linea.

            Si ok capisco il ragionamento... ma come fa ad
            essere così certo che riguardi solo quello a
            monte della linea? Come si può essere così certi
            nel dare l'interpretazione di una legge scritta
            in una realtà decisamente diversa da quella
            attuale?
            La mancanza di sentenze documentate non vuol dire
            niente, se è per questo non ci sono neanche
            sentenze che dimostrino il contrario, quindi
            siamo da
            capo.

            Nel nostro codice ci sono tante leggi e leggine
            obsolete, ma il fatto che non si trovino sentenze
            che le interpretino in un certo modo non vuol
            dire che non vadano interpretate in quel
            modo...

            TuklerIn 16 anni neanche un ricorso di fronte ad un giudice per una multa di un milioncino, dai lo sai benissimo anche tu che in Italia è impossibile, le sentenze non ci sono perchè l'art 7 ed il 5 escludono esplicitamente il caso menzionato e per un'azione che non è illegittima di fronte a un giudice non ci si finisce. Se danno un'interpretazione così "forcaiola" devono quanto meno dimostrare che il ministero da quell'interpretazione della norma e dimostrare con fatti che un giudice ha convalidato la sanzione. Poi qui si da a intendere che questo mortifica il mercato VOIP e sappiamo entrambi che è ridicolo. Il VOIP non decolla per una ragione di costi non certo per una norma che nessuno conosce, fosse anche interpretabile come dicono loro e non lo è.
          • Anonimo scrive:
            Re: Solito cerca-flame A legger bene....

            In 16 anni neanche un ricorso di fronte ad un
            giudice per una multa di un milioncino, dai lo
            sai benissimo anche tu che in Italia è
            impossibile, Si in effetti questa è l'unica argomentazione che mi potrebbe far pensare che la legge non possa essere interpretata in questo modo, ma non possiamo neanche essere sicuri che non ci siano mai state sentenze e ricorsi solo perchè non li troviamo al volo su google
            le sentenze non ci sono perchè l'art
            7 ed il 5 escludono esplicitamente il caso
            menzionatoIo non ce la vedo tutta questa esplicità...
            Se danno un'interpretazione così "forcaiola"
            devono quanto meno dimostrare che il ministero da
            quell'interpretazione della norma Beh l'interpretazione che da il ministero, http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1749507&id=1747413&r=PInon mi sembra neanche tanto esplicito nello scagionare i casi di cui parliamo noi...Se io attacco una rete con sessanta computer ad un router installato da loro da 4 mbit, che sto facendo secondo quella legge? Sono nella legalità o no?Dov'è scritto esplicitamente?
            Poi qui si da a intendere che questo
            mortifica il mercato VOIP e sappiamo entrambi che
            è ridicolo. Il VOIP non decolla per una ragione
            di costi non certo per una norma che nessuno
            conosceCerto, questo è ovvio.Secondo me però l'articolo rimane valido per dimostrare come esistano leggi obsolete, di difficile interpretazione (come sottolinea l'ispettorato nello stesso topic del link che ho postato prima), e dalle conseguenze potenzialmente assurde, non certo per generare clamorosi e tardivi allarmismi...Tukler
          • Anonimo scrive:
            Re: Solito cerca-flame A legger bene....
            - Scritto da:

            In 16 anni neanche un ricorso di fronte ad un

            giudice per una multa di un milioncino, dai lo

            sai benissimo anche tu che in Italia è

            impossibile,

            Si in effetti questa è l'unica argomentazione che
            mi potrebbe far pensare che la legge non possa
            essere interpretata in questo modo, ma non
            possiamo neanche essere sicuri che non ci siano
            mai state sentenze e ricorsi solo perchè non li
            troviamo al volo su
            googleUna multa di un milione per un router che passa inosservata sul web la vedo come ancora più improbabile delle interpretazioni fantasiose dell'articolista. Se cerchi per un banalissimo canone TV le sentenze le trovi. Ad un'articolista comunque non è che resti difficile consultare i suoi "esperti" che si saranno documentati presso le cancellerie date le loro convinzioni.


            le sentenze non ci sono perchè l'art

            7 ed il 5 escludono esplicitamente il caso

            menzionato

            Io non ce la vedo tutta questa esplicità...
            Io si :)

            Se danno un'interpretazione così "forcaiola"

            devono quanto meno dimostrare che il ministero
            da

            quell'interpretazione della norma

            Beh l'interpretazione che da il ministero,
            http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1749507&i
            non mi sembra neanche tanto esplicito nello
            scagionare i casi di cui parliamo
            noi...
            Se io attacco una rete con sessanta computer ad
            un router installato da loro da 4 mbit, che sto
            facendo secondo quella legge? Sono nella legalità
            o
            no?
            Dov'è scritto esplicitamente?
            Puoi attarcarcene anche 2000 la linea una sola era e una sola resta e rientri nell'art 5, per il dispositivo che usi invece si applica l'art 7.

            Poi qui si da a intendere che questo

            mortifica il mercato VOIP e sappiamo entrambi
            che

            è ridicolo. Il VOIP non decolla per una ragione

            di costi non certo per una norma che nessuno

            conosce

            Certo, questo è ovvio.Nell'articolo tanto ovvio non è:"Una norma che grava sugli utenti e mette in crisi il VoIP " ?!!!!

            Secondo me però l'articolo rimane valido per
            dimostrare come esistano leggi obsolete, di
            difficile interpretazione (come sottolinea
            l'ispettorato nello stesso topic del link che ho
            postato prima), e dalle conseguenze
            potenzialmente assurde, non certo per generare
            clamorosi e tardivi
            allarmismi...

            TuklerMah IMO era il solito articolo allarmistico che serve a scatenare qualche discussione con relativi contatti. Niente di male del resto anche noi abbiamo contribuito :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Solito cerca-flame A legger bene....
        Rieleggitelo bene il testo di legge gli articoli 3 e 5 riguardano solo ed esclusivamente i dispositivi a monte della presa (le famose linee menzionate dall'articolista)... il 7 gli accessori a valle (telefoni,modem, fax, cordless etc..), se poi mi indicate un solo caso di tentato processo con l'interpretazione che date voi mi fate un piacere, perché in 16 anni non se n'è avuta notizia...
    • mr_setter scrive:
      Re: Solito cerca-flame A legger bene....
      - Scritto da:
      Art. 7

      I nuovi abbonati al servizio telefonico hanno
      facoltà di provvedere, a condizioni di libero
      mercato, direttamente o tramite il gestore del
      servizio pubblico, allapprovvigionamento e, nel
      rispetto degli articoli 3 e 5, allinstallazione,
      al collaudo, allallacciamento ed alla
      manutenzione dellapparecchio telefonico
      principale e degli impianti supplementari ed
      accessori , con esclusione del dispositivo di
      centrale per invio impulsi di
      conteggio.


      ergo nulla da temere.
      Tra gli articoli scatena flame questo finisce
      dritto dritto tra i primi 5, se riuscite a
      metterci anche Linux e MS finisce sul podio... :D
      :D :D
      :D

      Ah dite agli operatori che si diano una mossa a
      tagliar le tariffe VOIP e a far delle flat,
      invece di tirar fuori leggi anacronistiche e
      inapplicabili come
      scusa.Ottimo! Grazie della precisazione... :) Chissa' come mai ma ogni tanto qualche redattore di PI piscia controvento Boh!(scusate l'espressione eh! ma mi pareva la piu' efficace in questo caso...)LV&P O)
    • Anonimo scrive:
      Re: Solito cerca-flame A legger bene....

      ergo nulla da temere.
      Tra gli articoli scatena flame questo finisce
      dritto dritto tra i primi 5, Proprio come dici tu. Prova a chiedere un parere al Ministero mailto:urpcom@comunicazioni.it o al tuo ispettorato territoriale http://www.urpcomunicazioni.it/ispettorati.htmpoi vediamo se si tratta di un "cerca-flame" .
      • Anonimo scrive:
        Re: Solito cerca-flame A legger bene....
        - Scritto da:

        ergo nulla da temere.

        Tra gli articoli scatena flame questo finisce

        dritto dritto tra i primi 5,

        Proprio come dici tu.

        Prova a chiedere un parere al Ministero
        mailto:urpcom@comunicazioni.it o al tuo
        ispettorato territoriale
        http://www.urpcomunicazioni.it/ispettorati.htm

        poi vediamo se si tratta di un "cerca-flame" .C'è poco da chiedere la diffusione e la vendita dei router senza che il ministero abbia fatto nulla la dice lunga sulla corretta interpretazione della norma... Mi citi un caso in cui la norma è stata interpretata come fatto dall'articolista. Mi basta una sentanza singola in circa 16 anni !!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Solito cerca-flame A legger bene....
          Forse xchè tutti oramai sanno che quella legge è anacronistica e non sanno/fanno applicare tale legge?Questo però non giustifica che tale legge esista quindi sarebbe bene toglierla xchè qualcuno potrebbe anche usarla visto che non è stata mai abrogata...Il tacito consenso sul fatto che sia una cosa inutile in legge purtroppo non e sufficente.- Scritto da:

          - Scritto da:


          ergo nulla da temere.


          Tra gli articoli scatena flame questo finisce


          dritto dritto tra i primi 5,



          Proprio come dici tu.



          Prova a chiedere un parere al Ministero

          mailto:urpcom@comunicazioni.it o al tuo

          ispettorato territoriale

          http://www.urpcomunicazioni.it/ispettorati.htm



          poi vediamo se si tratta di un "cerca-flame" .

          C'è poco da chiedere la diffusione e la vendita
          dei router senza che il ministero abbia fatto
          nulla la dice lunga sulla corretta
          interpretazione della norma... Mi citi un caso in
          cui la norma è stata interpretata come fatto
          dall'articolista. Mi basta una sentanza singola
          in circa 16 anni
          !!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Solito cerca-flame A legger bene....
            - Scritto da:
            Forse xchè tutti oramai sanno che quella legge è
            anacronistica e non sanno/fanno applicare tale
            legge?Questo però non giustifica che tale legge
            esista quindi sarebbe bene toglierla xchè
            qualcuno potrebbe anche usarla visto che non è
            stata mai abrogata...Il tacito consenso sul fatto
            che sia una cosa inutile in legge purtroppo non e
            sufficente.Guarda che i router esistono da ben prima che ci fossero nelle case le connessioni ADSL e in 16 anni manco una causetta, nel paese più litigioso d'Europa ?!!! Il motivo è uno solo l'interpretazione corretta non è quella dell'articolista. Ovviamente, se ce l'hai, aspetto la famosa sentenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Solito cerca-flame A legger bene....

          Mi basta una sentanza singola
          in circa 16 anniSentenza di cosa ? E' un illecito civile, ti fanno la multa e finisce lì. Trovi una sentenza per le multe dei divieti di sosta ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Solito cerca-flame A legger bene....
            - Scritto da:

            Mi basta una sentanza singola

            in circa 16 anni

            Sentenza di cosa ? E' un illecito civile, ti
            fanno la multa e finisce lì. Trovi una sentenza
            per le multe dei divieti di sosta
            ?Si trovi le sentenze per le multe contestate, anche per quelle per divieto di sosta, come sanno i "vigilini" fiorentini, gliene hanno annullate un'esagerazione, e come sa chiunque abbia fatto ricorso al giudice di pace per multe illegittime... Chiedi a papà, evidentemente se ne occupa lui :D :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Solito cerca-flame A legger bene....
        - Scritto da:

        ergo nulla da temere.

        Tra gli articoli scatena flame questo finisce

        dritto dritto tra i primi 5,

        Proprio come dici tu.

        Prova a chiedere un parere al Ministero
        mailto:urpcom@comunicazioni.it o al tuo
        ispettorato territoriale
        http://www.urpcomunicazioni.it/ispettorati.htm

        poi vediamo se si tratta di un "cerca-flame" .Il parere te l'hanno già postato....http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1747413&m_id=1748344&r=PIperaltro discutibile pure questo.Se sei l'autore di quest'articolo non è che ci posti un minimo di giurisprudenza che convalidi questa vostra fantasiosa interpretazione.Certo flame ne ha generati ma di concreto c'è il nulla più totale.
  • Anonimo scrive:
    Ma per favore.
    Chiunque può comprare un router in un negozio o grande magazzino e se lo installa a casa per conto proprio.L' Italia è il paese delle leggi, leggine, montagne di regolamenti che nessuno rispetta perchè anacronistici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per favore.
      a parte che l ultima volta che e venuto il tecnico di lice a casa , ne sappevo piu io che lui.. ahh leggi del caxxo ,
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per favore.
      direi che se la possono infilare la dov'e' stata fino ad ora
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per favore.
      - Scritto da:
      Chiunque può comprare un router in un negozio o
      grande magazzino e se lo installa a casa per
      conto
      proprio.

      L' Italia è il paese delle leggi, leggine,
      montagne di regolamenti che nessuno rispetta
      perchè
      anacronistici.L'Italia e' il paese in cui per legge devi essere demente! :@ :@ :@
  • Susaro scrive:
    Ma è oramai una norma anacronistica
    C.d.O. andrebbe fatto tutto quanto è possibile per abbatterla...Nel 1991 ci poteva stare.. Già il 2000 era troppo vecchia, siamo alle soglie del 2010...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è oramai una norma anacronistica
      Figurati ... in Italia sono in vigore norme del 1865 (L.A.C.) !Ciao,Piwi
      • Susaro scrive:
        Re: Ma è oramai una norma anacronistica
        In effetti, come qualche regio decreto sulle accise dei carburanti.Cmq sia, rischiare qualcosa di legale, per una norma anacronistica, mi pare eccessivo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma è oramai una norma anacronistica
        - Scritto da:
        Figurati ... in Italia sono in vigore norme del
        1865 (L.A.C.)
        !

        Ciao,
        PiwiSe è per questo sono ancora in vigore articoli di legge, mai abrogati da nessun parlamento, re, duca, arciduca e quant'altro, risalenti al 1400..Sono solo stati inglobati in altri articoli.Per vedere qusto mi è stato sufficiente leggere e studiare un testo di diritto del 1848, appartenuto ad un avvocato del regno di Piemonte e Sardegna, tanto per intendeci ai tempi di Carlo Alberto di Savoia: la metà di quelle norme è ancora contenuta nel codice civile e penale senza nemmeno una virgola cambiata :( : (nel frattempo ci sono state le guerre d'Indipendenza, la guerra civile statunitense, la breccia di Porta Pia, due guerre mondiali sulla nostra pelle, l'abdicazione del Re d'Italia, la proclamazione della repubblica...)
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma è oramai una norma anacronistica
          Eh, lo so ... ma il bello di dover studiare proprio la L.2248/1865 All.E ... ancora così chiamata ... assurdo !Ciao,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è oramai una norma anacronistica
      "Leggendo l'allegato 13 - spiega a PI un operatore che ha chiesto di rimanere anonimo - tralasciando la strumentazione obsoleta e la "scorrelazione" tra competenze tecniche ed impianti da realizzare - saltano agli occhi i requisiti di idoneità per potere realizzare reti in fibra ottica e/o radio (primo grado), tra cui "l'impresa interessata deve dimostrare di possedere... otto unità addette all'esecuzione dei lavori... cinque automezzi di cui due autofurgoni".ma cosa siamo, nel medioevo?ma possibile che in italia costruiscano ancora i treni in base alla massima dimensione che un carro deve avere per essere trainato da un cavallo?mi chiedo se per diventare sindaco sia necessario possedere 100 pecore.. robe da matti..certe volte uno si chiede in base a quali interessi e COMPETENZE le leggi vengno stilate.non vedo perche' per scrivere una legge e votarla basta essere eletti da un po' di gente, invece per installare un router bisogna avere il patentino.. non c'e' il patentino ache per scrivere le leggi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma è oramai una norma anacronistica

        ma cosa siamo, nel medioevo?
        ma possibile che in italia costruiscano ancora i
        treni in base alla massima dimensione che un
        carro deve avere per essere trainato da un
        cavallo?perché tu proponi di cambiare lo scartamento solo in italia? ti ci vedo bene a togliere traversine e mettere binari, comincia va che l'impresa non pare breve
    • emulman scrive:
      Re: Ma è oramai una norma anacronistica
      Pensa che si paga il canone RAI in base ad un REGIO DECRETO DEL 1938, NO COMMENT..e lo sapevi che quando paghi la benzina fra l'altro evrsi una tassa per la ricostruzione del Belice? che paghi l'occupazione dell'Eritrea? che addirittura sovvenzioni la guerra italo-libica del 1912?????
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma è oramai una norma anacronistica
        - Scritto da: emulman
        Pensa che si paga il canone RAI in base ad un
        REGIO DECRETO DEL 1938, NO COMMENT..e lo sapevi
        che quando paghi la benzina fra l'altro evrsi una
        tassa per la ricostruzione del Belice? che paghi
        l'occupazione dell'Eritrea? che addirittura
        sovvenzioni la guerra italo-libica del
        1912?????Vogliamo vincerla questa guerra in Libia o no? Il solito disfattismo antipatriottico!Onore ai militi! Armiamoci e partite!VINCERE VINCERE VINCERELa norma è chiaramente non applicata, non capisco tutto sto gran discutere. E' pieno di norme vetuste non applicate perché dimenticate.Incazzatevi su quelle che applicano.
    • emulman scrive:
      Re: Ma è oramai una norma anacronistica
      - Scritto da: Susaro
      C.d.O. andrebbe fatto tutto quanto è possibile
      per
      abbatterla...

      Nel 1991 ci poteva stare.. Già il 2000 era troppo
      vecchia, siamo alle soglie del
      2010...infatti, ora compri un router wireless a 60-70 euro..e per montartelo devi farti venire a casa un tencico che magari ne vuole 200? E IO PAGOOOO
    • frizzo scrive:
      Re: Ma è oramai una norma anacronistica
      http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1747413&m_id=1749386&r=PI
  • Anonimo scrive:
    quindi quando telecom invia il router...
    ...invita il suo cliente a commettere un reato?
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi quando telecom invia il route
      - Scritto da:
      ...invita il suo cliente a commettere un reato?ovviamente...
      • Anonimo scrive:
        Re: quindi quando telecom invia il route
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...invita il suo cliente a commettere un reato?

        ovviamente......no
        • Anonimo scrive:
          Re: quindi quando telecom invia il route
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          ...invita il suo cliente a commettere un
          reato?



          ovviamente...

          ...no(no sarcasticamente)
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi quando telecom invia il route
      - Scritto da:
      ...invita il suo cliente a commettere un reato?Istigazione a delinquere... interessante...va che mando in gattabuia un paio di telecommari...
    • TADsince1995 scrive:
      Re: quindi quando telecom invia il route
      - Scritto da:
      ...invita il suo cliente a commettere un reato?In effetti... Vuoi vedere che da ora in poi non li mandano più?TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi quando telecom invia il route
      - Scritto da:
      ...invita il suo cliente a commettere un reato?ma per alice 20 mega non viene il tecnico a mettertelo?
    • Anonimo scrive:
      Re: quindi quando telecom invia il route
      - Scritto da:
      ...invita il suo cliente a commettere un reato?No. Il reato viene commesso se ti fai l'impianto di rete o di telefonia in casa da solo. C'è differenza tra impianti e apparati
      • Anonimo scrive:
        Re: quindi quando telecom invia il route
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...invita il suo cliente a commettere un reato?

        No. Il reato viene commesso se ti fai l'impianto
        di rete o di telefonia in casa da solo. C'è
        differenza tra impianti e
        apparatiSe io ho anche solo un pc, il tecnico che mi viene a installare il router in casa DI FATTO mi crea un impianto di rete. E non mi risulta che nessun tecnico telecom (& affini) compili alcun documento oltre alla bolla di consegna.
        • galessandroni scrive:
          Re: quindi quando telecom invia il route

          Se io ho anche solo un pc, il tecnico che mi
          viene a installare il router in casa DI FATTO mi
          crea un impianto di rete. E non mi risulta che
          nessun tecnico telecom (& affini) compili alcun
          documento oltre alla bolla di
          consegna.E' questo il punto: chi mi consegna un router dicendomi "installalo" e' complice.E non vale il punto che "da domani non lo faranno piu'", in quanto essendo stati complici fino a ieri sono sanzionabili alla stessa stregua degli utenti finali.Io, almeno, la penso cosi'.
          • staza scrive:
            Re: quindi quando telecom invia il route
            tra poco tempo la legge cambierà o verrà magicamente soppressa per intervento divino (telecoz, tin, tim e puttanaio vario)se la legge cambierà sarà piu o meno così:il succo resta, non puoi installare router senza certificazione di ditta, e le aziende che a fronte di un canone mensile ti inviano un router non sono tenute a "pagare" multe quali complici in quanto hanno pagato chi di dovere al fine di scaricare tutta la colpa sull'utente finale, ovvero tu!"inoltre si deve cambiare la pubblicità ed avvisare il cittadino che se prende un router in comodato (gratuito o non) deve provvedere all'installazione tramite l'appoggio di ditta certificata (stesso provider?) pagando una quota adeguata all'intervento.In sostanza, oltre a rendere il cittadino conscio della legge, lo informa che oltre al costo del canone, comodato, vi sono delle spese per l'adeguamento "tecnico"come è avvenuto per la pubblicità del ddt, anni fa lo si vendeva, ma non si informava l'utente che molto probabilmente il suo impianto televisivo doveva esser sistemato e che quindi doveva avvalersi di un tecnico specializzato (per non parlare della mancanza di copertura di segnale!)non sono esattamente la stessa cosa, ma se si guarda ai "costi" chi vende (telecom...) deve dire come stanno le cose fino in fondo, ovvero che ci saranno costi di installazionequindi, o la legge sparisce, o cambia ma nel momento in cui cominciano a "denunciare" chi ha un router, queste denunce verranno girate verso le compagnie che han fatto una pubblicità non "esatta" dei loro proditti e degli effettivi costi...ma alla fine cambieranno la legge, ma scritta in modo da non imputare alcun costo a ditte fornitrici del prodotto in quanto non di loro competenza (o altre amenità varie!)
          • Anonimo scrive:
            Re: quindi quando telecom invia il route
            - Scritto da: galessandroni

            Se io ho anche solo un pc, il tecnico che mi

            viene a installare il router in casa DI FATTO mi

            crea un impianto di rete. E non mi risulta che

            nessun tecnico telecom (& affini) compili alcun

            documento oltre alla bolla di

            consegna.

            E' questo il punto: chi mi consegna un router
            dicendomi "installalo" e'
            complice.
            E non vale il punto che "da domani non lo faranno
            piu'", in quanto essendo stati complici fino a
            ieri sono sanzionabili alla stessa stregua degli
            utenti
            finali.

            Io, almeno, la penso cosi'.E la pensi sbagliata.Una cosa è installarti l'apparato, un'altra è consegnartelo alla porta di casa. Nel primo caso la legge prevede(rebbe) la compilazione del fantomatico modulo, nel secondo no.
          • Anonimo scrive:
            Re: quindi quando telecom invia il route
            - Scritto da:
            Una cosa è installarti l'apparato, un'altra è
            consegnartelo alla porta di casa. Nel primo caso
            la legge prevede(rebbe) la compilazione del
            fantomatico modulo, nel secondo
            no.Ovviamente intendevo dire "prevede(rebbe) la compilazione del fantomatico modulo DA PARTE DELL'AZIENDA". Perché *qualcuno* quel modulo dovrebbe comunque compilarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: quindi quando telecom invia il route
        e andiamo....quindi se per casa... prendo 2 pennine wireless, una per il portatile ed una per il pc fisso.. creo una rete questo e' fuorilegge???eppure sono apparecchi plug&playche cavolata!!!
Chiudi i commenti