Skype, presto su tutti gli schermi Windows

Microsoft si prepara a integrare il proprio network di VoIP sulle piastrelle di Windows 8.1 e sulla webmail Outlook. La corporation non teme l'antitrust, anche perché - nel caso di Windows 8 - la app è disinstallabile

Roma – Una delle novità presenti nel futuro Windows 8.1 sarà rappresentata dalla disponibilità di Skype sin dalla prima installazione dell’OS: il client VoIP verrà integrato sul sistema sotto forma di app per ambiente a piastrelle (ex-Metro), conferma Microsoft, e sarà parimenti disponibile nelle versioni per computer (CPU x86) e gadget ARM (Windows RT).

Redmond mira ad arricchire l’offerta di Windows 8.1 con un pacchetto “tutto compreso” che soddisfi le esigenze dell’utente, e le fonti confermano che Skype in versione app arriva solo ora perché lo sviluppo non era stato completato all’epoca della distribuzione di Windows 8.

L’introduzione di Skype in formato app segna inoltre il superamento ufficiale della “sindrome da antitrust” in quel di Redmond, anche perché la app non è un componente essenziale del sistema e può essere eliminata dalla schermata Start – o disinstallata completamente dal sistema – in ogni momento.

Sia come sia, la nuova app per Windows 8.1 non è l’unica novità che Microsoft ha in serbo per il futuro di Skype: una versione web del client di VoIP è in via di integrazione – sotto forma di componente aggiuntivo per browser – sulle diverse versioni localizzate della webmail Outlook, una integrazione già pianificata e che al momento è disponibile in versione beta in mercati quali Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Francia, Canada e Brasile.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti