Skype si prepara a rilanciare

Dall'alto dei suoi 51 milioni di utenti l'azienda del Lussemburgo non teme l'arrivo di nuovi concorrenti e annuncia due nuove iniziative


Amsterdam – Skype non si intimidisce di fronte all’arrivo di Google Talk ed anzi si dichiara pronta per una competizione più serrata. Questa la reazione a caldo di Janus Friis, cofondatore del popolare servizio IM e VoIP, che ha raggiunto i 51 milioni di utenti registrati.

Ma non solo, Skype ha annunciato ieri l’imminente arrivo di due nuove iniziative: SkypeNet and SkypeWeb con le quali sarà possibile inserire il software nelle applicazioni e direttamente nei siti Web.

Secondo Friis la differenza sostanziale tra Skype e i servizi di AOL, Yahoo! e MSN sta nel fatto che quella di Skype è un’attività esclusivamente dedicata alle comunicazioni e, a differenza della concorrenza, non ha nessuna velleità di portare nuovi utenti verso il proprio sito.

“Abbiamo prospettive perché siamo l’unico operatore di IM focalizzato nelle comunicazioni e la nostra rapida crescita lo dimostra”, ha detto Friis: “Noi abbiamo sempre inteso il nostro come un business a lungo termine e stiamo investendo notevolmente in infrastrutture”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    27sterline al mese....
    Facendo i conti sono intorno alle 320 sterline all' anno (475 euro) potete scaricare quante musiche volete ma ,devi fare le solite code , poi il fie è un fake, dopo c'e' quello che è disturbato l'altro che ha un bitrate penoso etc..etc.... .Su play.com un cd musicale costa mediamente 8 sterline quindi con 320 euro mi compro ben 40 cd musicali e facciamo che ognuno abbia in media 15 tracce..bene sono "solo"circa 600 tracce all anno ma in più avete i supporti fisici con le tracce in qualità master ,le custodie, la copertina con le liriche , cioè secondo me non regge il confronto..avrei capito se costasse la metà..e non voglio fare la pubblicità a play.com..
  • Anonimo scrive:
    In Democrazia Diretta il P2P sarebbe ok
    Se ci fosse la Democrazia Diretta lo share di file mp3 sarebbe legale. La maggioranza della popolazione infatti, secondo tutti i sondaggi in tutti i paesi, risulta favorevole. Sono solo poche lobby discografiche a fare pressione sui politici per mantenerle illegali. La soluzione sarebbe votare partiti di democrazia diretta come questo: http://www.internetcrazia.com
    • Anonimo scrive:
      Re: In Democrazia Diretta il P2P sarebbe
      - Scritto da: Anonimo
      Se ci fosse la Democrazia Diretta lo share
      di file mp3 sarebbe legale. La maggioranza della
      popolazione infatti, secondo tutti i sondaggi
      in tutti i paesi, risulta favorevole.[url]http://www.internetcrazia.comUuh diventate anche populisti adesso, se ci fosse la Democrazia Diretta allora ci sarebbe pochissima musica!
      • Anonimo scrive:
        Re: In Democrazia Diretta il P2P sarebbe

        se ci fosse
        la Democrazia Diretta allora ci sarebbe
        pochissima musica! No, i musicisti tornerebbero a fare soldi come una volta, con i concerti, e avremmo di nuovo una musica più vera, più vicina al pubblico, invece dello schifo commerciale di adesso. Dico, c'è gente che per aver fatto una canzonetta negli anni '70 ancora vive di rendita in lussuose ville.. mentre i ricercatori guadagnano 700 euro al mese... si è persa la misura gente, si è persa la misura.
        • Anonimo scrive:
          Re: In Democrazia Diretta il P2P sarebbe
          ... si è persa la
          misura gente, si è persa la misura.Concordo. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: In Democrazia Diretta il P2P sarebbe
          - Scritto da: Anonimo

          se ci fosse

          la Democrazia Diretta allora ci sarebbe

          pochissima musica!

          No, i musicisti tornerebbero a fare soldi
          come una volta, con i concerti, e avremmo
          di nuovo una musica più vera, più vicina al
          pubblico, invece dello schifo commerciale di
          adesso. Dico, c'è gente che per aver fatto
          una canzonetta negli anni '70 ancora vive
          di rendita in lussuose ville.. mentre i
          ricercatori
          guadagnano 700 euro al mese... si è persa la
          misura gente, si è persa la misura.
          Be' rimane ancora l'isola de famosi se un "artista" è proprio a secco..... ma ciò che fa girare i c*glioni è quando pagano un Al Bano 700.000 euro per parteciparvi..... :s :s :s
          • Anonimo scrive:
            Re: In Democrazia Diretta il P2P sarebbe
            quello che fa tristezza è che c'è gente che la guarda l'isola dei famosi, perchè se nessuno l'avrebbe guardata, ad Al Bano mica glieli avrebbero dati quei soldi. Non sono stupidi quelli che fanno i programmi, anzi, e se ad Al Bano glieli danno è perchè loro ne guadagno almeno 10 volte tanto in publicità
    • Anonimo scrive:
      P2P A pagamento sarebbe ok
      è giusto cosi,dovrebbero farlo per tutti i paesi e per tutti i formati non solo per gl'mp3,levare dalle scatole tutte quelle leggi stupide (vedi ex decreto urbani) paghi un tot al mese e scarichi quello che ti pare (visto che il 90% di chi ha una dsl o fibra si abbona solo per far quello 24su24).Ci guadagnerebbero entrambi,sia utenti che sono piu' tranquilli,che le case che pigliano l'introito.
  • Anonimo scrive:
    Per redazione: articolo misero misero...
    A parte che il canone mensile non è certo basso (ma qui ognuno si fa i suoi conti e poi decide), l'articolo non spiega minimamente quali sono i limiti di questo sistema, ovvero: "cosa posso fare con questa musica"?Me la mettono a disposizione loro oppure ogni utente condivide quello che ha?La scarico o la ascolto solo in condivisione?Se la scarico, cosa ci possa fare?Ci sono protezioni? Si? No? Quali?Posso scaricare e passare ad un amico? Se "NO" come viene fatto il controllo?Se "SI" mi sa che Sony vuole semplicemente fare lo sgambetto a iTMS...Posso duplicarla e ascoltarla ovunque?Posso masterizzarla in formato CD-Audio?Cosa succede se decido di non rinnovare l'abbonamento?ecc... ecc... ecc...OK che c'è un link ad una sorta di FAQ, ma da un articolo che si presenta come tale, mi aspetterei qualche spiegazione in più, altrimenti tanto valeva fare una flash news con scritto "nuovo servizio di musica legale fornita in P2P da SonyBMG in collaborazione con un provider inglese "Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Per redazione: articolo misero miser
      - Scritto da: Anonimo
      A parte che il canone mensile non è certo basso
      (ma qui ognuno si fa i suoi conti e poi decide),
      l'articolo non spiega minimamente quali sono i
      limiti di questo sistema, ovvero: "cosa posso
      fare con questa musica"?Se tu avessi letto con più attenzione, "gli abbonati del servizio Playlouder MSP potranno scambiare liberamente tutti gli album del catalogo Sony-BMG". Basta non fermarsi alla letture delle prime tre righe di articolo ;)

      Me la mettono a disposizione loro oppure ogni
      utente condivide quello che ha?
      La scarico o la ascolto solo in condivisione?
      Se la scarico, cosa ci possa fare?
      Ci sono protezioni? Si? No? Quali?
      Posso scaricare e passare ad un amico? Vedi sopra: " gli utenti di MSP potranno condividere musica attraverso ogni formato o protocollo possibile, ma solo con altri utenti PlayLouder".
      Se "NO" come viene fatto il controllo?E' più che evidente: sarà una WAN firewallata, all'interno della quale si potrà fare ciò che si vuole perchè "tutelati da licenza".
      Posso duplicarla e ascoltarla ovunque?
      Posso masterizzarla in formato CD-Audio?
      Cosa succede se decido di non rinnovare
      l'abbonamento?
      ecc... ecc... ecc...
      C'è il link al sito ed alla playlouder non sembrano troppo inclini a svelare arcani! C'è un motivo a tutto...
      OK che c'è un link ad una sorta di FAQ, ma da un
      articolo che si presenta come tale, mi aspetterei
      qualche spiegazione in più, altrimenti tanto
      valeva fare una flash news con scritto "nuovo
      servizio di musica legale fornita in P2P da
      SonyBMG in collaborazione con un provider inglese
      "Mah, io tutta questa asprezza verso gli amici di PI non riesco a capirla. Sarai mica uno di quelli che copiano gli articoli da PI per poi rimaneggiarli e metterli su qualche altra testata? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per redazione: articolo misero miser
        - Scritto da: Anonimo

        A parte che il canone mensile non è certo basso

        (ma qui ognuno si fa i suoi conti e poi decide),

        l'articolo non spiega minimamente quali sono i

        limiti di questo sistema, ovvero: "cosa posso

        fare con questa musica"?

        Se tu avessi letto con più attenzione, "gli
        abbonati del servizio Playlouder MSP potranno
        scambiare liberamente tutti gli album del
        catalogo Sony-BMG". Basta non fermarsi alla
        letture delle prime tre righe di articolo ;)Peccato che "scambiare liberamente tutti gli album del catalogo Sony-BMG" significa tutto e niente.Se solo tu avessi letto (e capito) tutto il mio post prima di rispondere, avresti capito quali sono le domande che ci si pone: che limiti ci sono? ci sono dei controlli? cosa controllano? cosa succede se disdico l'abbonamento? Mi tengo tutta la musica lo stesso? Come dimostro che l'ho ottenuta legalmente?

        Se "NO" come viene fatto il controllo?

        E' più che evidente: sarà una WAN firewallata,
        all'interno della quale si potrà fare ciò che si
        vuole perchè "tutelati da licenza".E' evidente un paio di ciuffoli.Non parlo di controlli "durante lo scambio", ma controlli sui file scambiati. Se io (abbonato) mi prendo 100 canzoni da pippo (abbonato) e li passo a pluto (NON abbonato), pluto riesce ad ascoltarli o c'è qualche controllo/autorizzazione che gli impedisce di asoltarli?Se disdico l'abbonamento sono ancora autorizzato all'ascolto? Se "NO" mi viene impedito in qualche modo?

        Posso duplicarla e ascoltarla ovunque?

        Posso masterizzarla in formato CD-Audio?

        Cosa succede se decido di non rinnovare

        l'abbonamento?

        ecc... ecc... ecc...

        C'è il link al sito ed alla playlouder non
        sembrano troppo inclini a svelare arcani! C'è un
        motivo a tutto...Eccerto... e io che ho detto?Lo so benissimo che c'è il link, ma se tutto quello che c'è da spiegare me lo indicano con un link, allora potevano anche fare a meno di fare l'articolo: una flash news col link era più che sufficiente.
        Mah, io tutta questa asprezza verso gli amici di
        PI non riesco a capirla. Ma che "asprezza"!!! Da lettore fedele che apprezza la testata, mi spiace vedere queste cadute di stile (e non è l'unica ultimamente)... e mi sembra giusto farlo notare a chi gestisce la testata, proprio perché mi interessa continuare a leggere notizie di un certo livello, non 4 righe messe giù tanto per fare una news, o articoli con informazioni sbagliate (come, purtroppo, capita...)
        Sarai mica uno di quelli
        che copiano gli articoli da PI per poi
        rimaneggiarli e metterli su qualche altra
        testata? ;)Lascia perdere... sei proprio fuori strada...Bye
      • Anonimo scrive:
        5 --
    • Anonimo scrive:
      9 --
  • Alessandrox scrive:
    [OT] SHARARE...
    Ma "condividere" non e' male come termine....Perche' bisogna per forza storpiare un termine straniero invece di usare comodamente e correttamente uno nostrano anche nei casi in cui e' possibile?Scusate, non me ne vogliate, non e' per saccenteria... mi pare (e sottolineo mi pare) giusto non saccheggiare la lingua altrui e non buttare via la nostra. Con questo ben vengano le contaminazioni ma non sempre sono necessarie, inevitabili e utili. A me non pare del tutto OT ma autorizzo comunque il moderatore a spostare il presente messaggio dove gli pare.Il fatto e' che la migliore occasione per fare questa osservazione non puo' che essere in questo contesto...AUGH==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 12.46.01
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] SHARARE...
      - Scritto da: Alessandrox
      Ma "condividere" non e' male come termine....
      Perche' bisogna per forza storpiare un termine
      straniero invece di usare comodamente e
      correttamente uno nostrano anche nei casi in cui
      e' possibile?
      Scusate, non me ne vogliate, non e' per
      saccenteria... mi pare (e sottolineo mi pare)
      giusto non saccheggiare la lingua altrui e non
      buttare via la nostra. Con questo ben vengano le
      contaminazioni ma non sempre sono necessarie,
      inevitabili e utili.
      A me non pare del tutto OT ma autorizzo comunque
      il moderatore a spostare il presente messaggio
      dove gli pare.
      Il fatto e' che la migliore occasione per fare
      questa osservazione non puo' che essere in questo
      contesto...

      AUGH

      ==================================
      Modificato dall'autore il 25/08/2005 12.46.01Concordo in pieno.... perchè non usare la propia lingua?
    • Guybrush scrive:
      Re: [OT] SHARARE...
      E una bella parentesi su "Eufonia" e "Cacofonia" ce la vogliamo aprire? E apriamola, basta che poi si chiude subito, senno' fa corrente.Il guaio e' che sto conoscendo sempre piu' persone che ignorano i modi e i tempi dell'italiano.A gente che riconosce appena l'indicativo nei tempi passato prossimo, imperfetto e passato remoto, ma gia' di fronte ad un "Io ebbi avuto" va in crisi: i piu' ignoranti lo scambiano per passato remoto.E "io avevo avuto" eh si, non e' il passato prossimo che invece e' presente + participio passato come "io ho avuto", invece imperfetto+participio passato da il trapassato prossimo."Io avevo mangiato" per esempio e' diverso da "io ho mangiato" e "io ebbi mangiato", rispettivamente passato prossimo e passato remoto.E c'e' chi si confonde anche con 'sta roba da scuola elementare.Non parliamo poi dei congiuntivi: il "venghi" e "si siedi" o "si segghi" e' molto piu' usato di quel che si crede e non e' certo colpa di paolo villaggio.Ignoranza, non analfabetismo, e' quello che spinge una persona ad adottare un termine invece che un altro.Sharare invece di Condividere (ing. "To Share") e' un esempio lampante.Quanto poi all'italianizzazione in "Sciarare"... sara' transitivo o intransitivo? E sara' possibile crearne forme riflessive? Sia come sia, Sciarare e' decisamente cacofonico: un modo elegante per dire che, come verbo, ha grandiose proprieta' lassative.Ossequi e scusate l'OT
      GT
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] SHARARE...
        - Scritto da: Guybrush
        E "io avevo avuto" eh si, non e' il passato
        prossimo che invece e' presente + participio
        passato come "io ho avuto", invece
        imperfetto+participio passato da il trapassato
        prossimo.Forse conosci bene la grammatica italiana, ma costruisci delle frasi che sono assolutamente incomprensibili.Anche la tua è ignoranza? O sei solo imbranato?Sarai anche
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] SHARARE...
        - Scritto da: Guybrush

        A gente che riconosce appena l'indicativo nei
        tempi passato prossimo, imperfetto e passato
        remoto, ma gia' di fronte ad un "Io ebbi avuto"
        va in crisi: i piu' ignoranti lo scambiano per
        passato remoto.
        "Io avevo mangiato" per esempio e' diverso da "io
        ho mangiato" e "io ebbi mangiato",
        rispettivamente passato prossimo e passato
        remoto.Ah professo', cosa combina? Nella smania di correggere il malcostume linguistico che affligge il Bel Paese mi si impappina pure lei? ;-)"Io ebbi avuto" e "io ebbi mangiato" sono entrambi al trapassato remoto (o piuccheperfetto, che dir si voglia)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] SHARARE...
        - Scritto da: Guybrush
        "Io avevo mangiato" per esempio e' diverso da "io
        ho mangiato" e "io ebbi mangiato",
        rispettivamente passato prossimo e passato
        remoto.che tristezza
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] SHARARE...
      - Scritto da: Alessandrox
      Ma "condividere" non e' male come termine....
      Perche' bisogna per forza storpiare un termine
      straniero invece di usare comodamente e
      correttamente uno nostrano anche nei casi in cui
      e' possibile?....
      A me non pare del tutto OT ma autorizzo comunque
      il moderatore a spostare il presente messaggio
      dove gli pare.
      OT è un termine straniero, non lo usare.
      • Alessandrox scrive:
        Re: [OT] SHARARE...
        - Scritto da: Anonimo
        OT è un termine straniero, non lo usare.OT e' diventato uno standard.... tuttavia e' vero, si puo' usare benissimo FA Fuori Argomento
    • alex.tg scrive:
      Re: [OT] SHARARE...
      D'altra parte, il significato del termine "condividere" si potrebbe applicare al caso, ma in italiano si tende a distinguere molte sfumature, il che e` una delle ricchezze del nostro linguaggio che agli anglofoni, per esempio, manca. In inglese una parola ha spesso molti significati: qui tolleriamo meno certe ambiguita`, da cui l'invenzione per italianizzazione di nuovi termini: "sharare" significa in quest'ottica "condividere in rete tramite un programma apposito", e non piu` semplicemente condividere.Puo` suonare bene o male, quello e` un fatto soggettivo, ma ha i suoi pregi.ps.caldeggio anche l'uso di "downloadare" al posto di scaricare. Si scaricano le cassette di frutta da un camion, si downloadano i files: e` piu` preciso.==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 14.56.19
      • Anonymous scrive:
        Re: [OT] SHARARE...
        - Scritto da: alex.tg
        ps.
        caldeggio anche l'uso di "downloadare" al posto
        di scaricare. Si scaricano le cassette di frutta
        da un camion, si downloadano i files: e` piu`
        preciso.no dai, downloadare e sharare sono cose che fanno rivoltare lo stomaco.. come pure sendare&affini.Io capisco tutto quello che vuoi, ma se si parla o scrive bisogna usare vocaboli perlomeno esistenti.Se non ti piace il termine scaricare, semplicemente di' "ho fatto il download di..", puoi usare skill invece di competenza, tutto quello che vuoi, ma non termini inesistenti!Altrimenti fra poco ci troveremo sul serio con persone che mettono k al posto di ch o c, che usano termini che sono un mix tra inglese e italiano..vogliamo davvero arrivare a questo?L'italiano e' una bella lingua, molto complessa ma non serve una laurea per scrivere correttamente: vediamo di non sputtanarla.Il tutto imho ;)Anonymous
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] SHARARE...
          - Scritto da: Anonymous

          - Scritto da: alex.tg


          ps.

          caldeggio anche l'uso di "downloadare" al posto

          di scaricare. Si scaricano le cassette di frutta

          da un camion, si downloadano i files: e` piu`

          preciso.

          no dai, downloadare e sharare sono cose che fanno
          rivoltare lo stomaco.. come pure sendare&affini.

          Io capisco tutto quello che vuoi, ma se si parla
          o scrive bisogna usare vocaboli perlomeno
          esistenti.

          Se non ti piace il termine scaricare,
          semplicemente di' "ho fatto il download di..",
          puoi usare skill invece di competenza, tutto
          quello che vuoi, ma non termini inesistenti!

          Altrimenti fra poco ci troveremo sul serio con
          persone che mettono k al posto di ch o c, che
          usano termini che sono un mix tra inglese e
          italiano..

          vogliamo davvero arrivare a questo?

          L'italiano e' una bella lingua, molto complessa
          ma non serve una laurea per scrivere
          correttamente: vediamo di non sputtanarla.

          Il tutto imho ;)

          AnonymousBella lingua? Proprio perchè è complessa che fa' schifo.E poi perchè combattere i neologismi? Se servono per farsi capire, che ben vengano.Oppure le contaminazioni linguistiche sono belle solo se hanno qualche centinaio di anni?Oppure, nel migliore dei casi, i neologismi sono belli solo quando vengono riportati nelle nuove edizioni di illustri dizionari?
          • Anonymous scrive:
            Re: [OT] SHARARE...
            - Scritto da: Anonimo
            Bella lingua? Proprio perchè è complessa che fa'
            schifo.eh?se una cosa e' complessa allora fa schifo?che ragionamento e'?Proprio il fatto di essere cosi' piena di sfumature la rende bella.
            E poi perchè combattere i neologismi? Se servono
            per farsi capire, che ben vengano.quelli non sono neologismi, sono storpiature dettate dalla moda di usare termini inglesi a sproposito
            Oppure le contaminazioni linguistiche sono belle
            solo se hanno qualche centinaio di anni?non mi pare di aver affermato una cosa simile
            Oppure, nel migliore dei casi, i neologismi sono
            belli solo quando vengono riportati nelle nuove
            edizioni di illustri dizionari?perche' scusa?l'uguaglianza neologismo=bello e' una cosa che hai deciso tu.Di sicuro pero' cose come "xke', ki, sharare, sendare" non fanno onore all'italiano (inteso come lingua).Ripeto: usare termini inglesi all'interno di frasi italiane e' cosa comune e accettata, io stesso ne uso tanti, ma storpiare parole di lingue diverse solo per comodita' o per seguire il trend di "inlgese a tutti i costi", questo no, non mi piace.il tutto imho ovviamenteAnonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] SHARARE...
            - Scritto da: Anonymous

            - Scritto da: Anonimo


            Bella lingua? Proprio perchè è complessa che fa'

            schifo.

            eh?
            se una cosa e' complessa allora fa schifo?
            che ragionamento e'?
            Proprio il fatto di essere cosi' piena di
            sfumature la rende bella.Le sfumature sono un'altra cosa. Quello che per me sono complessità schifose sono i congiuntivi, i verbi irregolari i divieti di dire "a me mi piace",.... e altre amenità simili che non non aumentano minimamente la comprensione e non sono sfumature ricche di significato.


            E poi perchè combattere i neologismi? Se servono

            per farsi capire, che ben vengano.

            quelli non sono neologismi, sono storpiature
            dettate dalla moda di usare termini inglesi a
            sproposito


            Oppure le contaminazioni linguistiche sono belle

            solo se hanno qualche centinaio di anni?

            non mi pare di aver affermato una cosa simile


            Oppure, nel migliore dei casi, i neologismi sono

            belli solo quando vengono riportati nelle nuove

            edizioni di illustri dizionari?

            perche' scusa?
            l'uguaglianza neologismo=bello e' una cosa che
            hai deciso tu.Non ho detto questo, stavo solo criticando chi ritiene la lingua italiana bella e da non contaminare, quando la lingua italiana è frutto di centinaia di anni di contaminazioni.

            Di sicuro pero' cose come "xke', ki, sharare,
            sendare" non fanno onore all'italiano (inteso
            come lingua).xke' e ki, non piacciono nemmeno a me, però sono pratici da usare e poi servono ad adeguarsi alla tendenza internazionale di pronuncia dei: ci ce che, ...

            Ripeto: usare termini inglesi all'interno di
            frasi italiane e' cosa comune e accettata, io
            stesso ne uso tanti, ma storpiare parole di
            lingue diverse solo per comodita' o per seguire
            il trend di "inlgese a tutti i costi", questo no,
            non mi piace.de gustibus... e poi neache a me piace tanto, ma se un termine, anche sbagliato, aumenta la comprensione, perchè non usarlo?
          • Anonymous scrive:
            Re: [OT] SHARARE...
            - Scritto da: Anonimo
            de gustibus... e poi neache a me piace tanto, ma
            se un termine, anche sbagliato, aumenta la
            comprensione, perchè non usarlo?
            eh, non sono un talebano, saltuariamente si puo' usare.E' che quando mi capitano curriculum scritti come se fosse un sms oppure durante i colloqui sento dire "...in questo caso il server di posta relaya la mail verso..." mi si accappona la pelle :|e non e' certo perche' sono all'antica (non sono ancora arrivato ai 30).Pero' ho come il presentimento che tutte queste storpiature diventeranno sempre piu' frequenti.. e la ritengo una cosa triste.Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] SHARARE...
            - Scritto da: Anonymous

            - Scritto da: Anonimo


            de gustibus... e poi neache a me piace tanto, ma

            se un termine, anche sbagliato, aumenta la

            comprensione, perchè non usarlo?



            eh, non sono un talebano, saltuariamente si puo'
            usare.

            E' che quando mi capitano curriculum scritti come
            se fosse un sms oppure durante i colloqui sento
            dire "...in questo caso il server di posta relaya
            la mail verso..." mi si accappona la pelle :|su questo sono d'accordo, relaya è 'na cagata, non aumenta la comprensione, la dimunisce
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] SHARARE...
            oink oink...
          • IppatsuMan scrive:
            Re: [OT] SHARARE...
            - Scritto da: Anonymous

            Pero' ho come il presentimento che tutte queste
            storpiature diventeranno sempre piu' frequenti..
            e la ritengo una cosa triste.
            All'università (ingegneria) i professori ci subissano di "splittiamo il problema" e "voglio stressare questo punto" (nel senso di "to stress")... e il problema è che a forza di sentirlo di continuo è uno slang perverso che sto adottando me 2. Perchè rulezza parecchio!Ommioddio...
          • castigo scrive:
            Re: [OT] SHARARE...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonymous



            - Scritto da: Anonimo




            Bella lingua? Proprio perchè è complessa che
            fa'


            schifo.



            eh?

            se una cosa e' complessa allora fa schifo?

            che ragionamento e'?

            Proprio il fatto di essere cosi' piena di

            sfumature la rende bella.
            Le sfumature sono un'altra cosa. Quello che per
            me sono complessità schifose sono i congiuntivi,non è che ti fanno schifo perchè non li sai usare??
            i verbi irregolari i divieti di dire "a me mi
            piace",.... questo sì che fa schifo :De altre amenità simili che non non
            aumentano minimamente la comprensione e non sono
            sfumature ricche di significato.






            E poi perchè combattere i neologismi? Se
            servono


            per farsi capire, che ben vengano.



            quelli non sono neologismi, sono storpiature

            dettate dalla moda di usare termini inglesi a

            sproposito




            Oppure le contaminazioni linguistiche sono
            belle


            solo se hanno qualche centinaio di anni?



            non mi pare di aver affermato una cosa simile




            Oppure, nel migliore dei casi, i neologismi
            sono


            belli solo quando vengono riportati nelle
            nuove


            edizioni di illustri dizionari?



            perche' scusa?

            l'uguaglianza neologismo=bello e' una cosa che

            hai deciso tu.

            Non ho detto questo, stavo solo criticando chi
            ritiene la lingua italiana bella e da non
            contaminare, quando la lingua italiana è frutto
            di centinaia di anni di contaminazioni.




            Di sicuro pero' cose come "xke', ki, sharare,

            sendare" non fanno onore all'italiano (inteso

            come lingua).

            xke' e ki, non piacciono nemmeno a me, però sono
            pratici da usare e poi servono ad adeguarsi alla
            tendenza internazionale di pronuncia dei: ci ce
            che, ...LOL.... non sapevi proprio cosa dire vero?? :D



            Ripeto: usare termini inglesi all'interno di

            frasi italiane e' cosa comune e accettata, io

            stesso ne uso tanti, ma storpiare parole di

            lingue diverse solo per comodita' o per seguire

            il trend di "inlgese a tutti i costi", questo
            no,

            non mi piace.

            de gustibus... e poi neache a me piace tanto, ma
            se un termine, anche sbagliato, aumenta la
            comprensione, perchè non usarlo?certo, come no, aumentano sicuramente la comprensione..... basta crederci :D
        • alex.tg scrive:
          Re: [OT] SHARARE...
          - Scritto da: Anonymous
          no dai, downloadare e sharare sono cose che fanno
          rivoltare lo stomaco.. come pure sendare&affini.eh eh, vero.Pero` hanno il loro scopo pratico.
          Se non ti piace il termine scaricare,
          semplicemente di' "ho fatto il download di..",
          puoi usare skill invece di competenza, tutto
          quello che vuoi, ma non termini inesistenti!

          Altrimenti fra poco ci troveremo sul serio con
          persone che mettono k al posto di ch o c, che
          usano termini che sono un mix tra inglese e
          italiano..

          vogliamo davvero arrivare a questo?Non so... e` chiaro che verbi come quelli, che mentengono traccia della pronuncia anglofona, sono incongruenti rispetto al nostro sistema fonetico, ma d'altronde le lingue si evolvono, e intanto il mio Zingarelli definisce la "Y" come la venticinquesima lettera dell'alfabeto italiano .In fondo, se un italiano dell'inizio del diciassettesimo secolo leggesse quello che scriviamo oggi, rimarrebbe indignato dall'omissione dell'accento circonflesso sui plurali delle parole che finiscono per "i"? O dal collasso del trittongo "iuo" che a noi suona ugualmente ridicolo (giuoco, mariuolo, etc)?
          L'italiano e' una bella lingua, molto complessa
          ma non serve una laurea per scrivere
          correttamente: vediamo di non sputtanarla.

          Il tutto imho ;)Mah, anche la mia e` una humble opinion... :DPer esempio a me non piace l'illogica organizzazione della nostra fonetica: "ch" al posto di "k", l'esistenza dell'inutile lettera "q", l'assenza di un segno specifico per "gn", le troppe eccezioni nella distribuzione degli accenti tonici... incongruenza piu`, incongruenza meno, non sono troppo colpito dai neologismi moderni.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] SHARARE...
        - Scritto da: alex.tg
        caldeggio anche l'uso di "downloadare" al posto
        di scaricare. Si scaricano le cassette di frutta
        da un camion, si downloadano i files: e` piu`
        preciso.mi piace come la pensi,tuttavia io continuo a dire "effettuare il dowload".Uso l'inglese ma tendo a coniugarlo il meno possibile.Ciao,Daniele
  • uteki scrive:
    Ci hanno presi per decerebrati?
    Devo pagare un botto per stare ore in coda a scaricare qualcosa di magari rippato e compresso mediocremente?A questi pidocchiosi costava tanto mettere in piedi dei nodi di ditribuzione centralizzati?Così io devo mettere banda, CPU, annessi e connessi, e loro incassare?Non mi sembra un'affarone...Come dite? Che posso però scaricare quanto e come voglio? Mica tanto...Chi mi assicura che troverò proprio l'album che mi interessa?Con quale livello di qualità di estrazione e conversione?E quanto mi costerà in termini di energia elettrica (almeno col mio PC) ultimare il download?Discografici, avete ancora la gola troppo profonda...
  • samu scrive:
    il p2p legale
    cos'e' il p2p legale ? esiste quello illegale ? cioe' finisco in galera solo perche' ho aperto gnutella o winmx ? questi luoghi comuni e questi titoloni da novella 2000 iniziano un po' ad irritarmi
    • Terra2 scrive:
      Re: il p2p legale
      - Scritto da: samu
      cos'e' il p2p legale ? esiste quello illegale ?
      cioe' finisco in galera solo perche' ho aperto
      gnutella o winmx ?
      questi luoghi comuni e questi titoloni da novella
      2000 iniziano un po' ad irritarmiSi, vai in galera, anche se chi ha fatto la legge ha detto che "non si dovrebbe legiferare così" :)Ma tanto era una legge provvisoria che avrebbe dovuto subire modifiche...
      • samu scrive:
        Re: il p2p legale
        ah adesso vado in galera solo perche' lanci un programma e non in base a cosa scarichi ?le due cose sono ben distinte
        • NSA scrive:
          Re: il p2p legale
          Sembra che vogliano far confusione apposta.
          • Terra2 scrive:
            Re: il p2p legale

            Sembra che vogliano far confusione apposta.Vogliamo fare cambiare la legge per sempre?Basterebbe costituirsi tutti lo stesso giorno. Tutti (a parte ekleptical naturalmente) a fare autodenuncia dai CC, con il nostro bravo cd di mp3 masterizzati in mano, asserendo di essere recidivi e pronti a subire il massimo della pena.
          • Anonimo scrive:
            Re: il p2p legale
            - Scritto da: Terra2
            Vogliamo fare cambiare la legge per sempre?

            Basterebbe costituirsi tutti lo stesso giorno.
            Tutti (a parte ekleptical naturalmente) a fare
            autodenuncia dai CC, con il nostro bravo cd di
            mp3 masterizzati in mano, asserendo di essere
            recidivi e pronti a subire il massimo della pena.Farebbero un'amnistia o al massimo un condono e il giorno dopo, per una settimana "tolleranza zero".
          • Anonimo scrive:
            Re: il p2p legale
            Nessuno ha le palle...
          • Anonimo scrive:
            Re: il p2p legale
            - Scritto da: NSA
            Sembra che vogliano far confusione apposta.Anche un idiota sa che vogliono far confusione apposta.
  • Anonimo scrive:
    re:............
    Secomdo me è già un paas in avanti....................poi si vedrà ;)
  • Anonimo scrive:
    La pietra nello stagno
    Farà saltar fuori tutti i rospi?La novità è più grande di quello che sembra e se funzionerà davvero prevedo corse da parte dei provider per accaparrarsi i diritti di questa o quella casa discografica.Anche il prezzo pare onesto, resta da vedere se nella conversione in euro (nel caso di sbarco in Italia) succederanno i soliti pasticci...Secondo me questa formula è un affare per tutti. Produttori e consumatori.Poi alcuni obietteranno che il p2p clandestino sopravviverà e che quello è gratuito. Bhè io preferirei di gran lunga la tranquillità di rimanere nella legalità, visto che le recenti normative prevedono accuse penali.
    • Anonimo scrive:
      Re: La pietra nello stagno
      - Scritto da: Anonimo
      Anche il prezzo pare onesto, resta da vedere se
      nella conversione in euro (nel caso di sbarco in
      Italia) succederanno i soliti pasticci...Prezzo onesto??Hai presente quanto vale una sterlina???Prezzo onesto potrebbe essere, massimo massimo, 10 EUR/mese...queste sanguisughe guadagnerebberò già troppo!!
      • Anonimo scrive:
        Re: La pietra nello stagno
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Anche il prezzo pare onesto, resta da vedere se

        nella conversione in euro (nel caso di sbarco in

        Italia) succederanno i soliti pasticci...LOL & ROTFL:-)Sono circa 75.000 delle vecchie e care lirette, ....costaquasi il doppio della connessione :D :D :D
        • Apeld3dx scrive:
          Re: La pietra nello stagno
          Senza considerare poi che dovremmo poi farne uno per i film, uno per i giochi, uno per i programmi, e uno con ogni singola altra casa discografica.Non dimentichiamoci che anche se SONY è molto grande ,non detiene i diritti musicali di tutti..... :( Quindi se sommiamo tutti i vari abbonamenti da sottoscrivere con i vari fututri provider, beh.....non so se basteranno 100?!!!! :'( Vediamo e speriamo bene.....
        • Anonimo scrive:
          Re: La pietra nello stagno
          - Scritto da: Anonimo
          LOL & ROTFL:-)
          Sono circa 75.000 delle vecchie e care lirette,
          ....costa
          quasi il doppio della connessione :D :D :DIl prezzo include la connessione.
      • Anonimo scrive:
        Re: La pietra nello stagno
        1) continuare a scaricare tramite client p2p (es.il muletto in italia è monitorato 24su24 da maggio dalla p.p. con un incremento delle loro tasche del 25% tra materiale sequestrato e sanzioni amministrative + filtri messi da molti provider grazie ad urbani es.libero,eutelia,etc.)2) pagare una quota al mese (anche fosse 50 euro sempre meglio della multa che è piu' salata) e stare tranquillo,scaricando tutto quello che vuoi.Spetta poi ad ogniuno di voi scegliere l'opzione che preferisce.P.s.nel caso della prima occhio alle spalle ;)
    • sirbone72 scrive:
      Re: La pietra nello stagno
      27 sterline al mese un prezzo onesto? E se in Italia ti costringessero a sottoscrivere abbonamenti annuali? Quanto dopvresti scaricare per rifarti del costo? E se dopo due mesi hai ewsaurito i titoli di tuo interesse?Mi sembra un prezzo fuori mercato, al meno in Italia, dove moltissimi abbonati di Alice stanno chiedendo il downgrade a 640Kb per risparmiare 10 euro al mese . . .==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 8.37.00Ho appena letto che le 27 sterline comprendono anche l'abbonamento ADSL: mi ricredo...:$==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 8.39.38
      • Alessandrox scrive:
        Re: La pietra nello stagno
        - Scritto da: sirbone72
        27 sterline al mese un prezzo onesto? E se in
        Italia ti costringessero a sottoscrivere
        abbonamenti annuali? Quanto dopvresti scaricare
        per rifarti del costo? E se dopo due mesi hai
        ewsaurito i titoli di tuo interesse?
        Mi sembra un prezzo fuori mercato, al meno in
        Italia, dove moltissimi abbonati di Alice stanno
        chiedendo il downgrade a 640Kb per risparmiare 10
        euro al mese . . .
        ==================================
        Modificato dall'autore il 25/08/2005 8.37.00
        Ho appena letto che le 27 sterline comprendono
        anche l'abbonamento ADSL: mi ricredo...:$1) Sempre che gli ISP non si mettano a ficcare ilnaso (sempre per conto delle case discografiche) intutto il resto dei nostri traffici2) Consideriamo che una volta in Italia vorranno metterci lozampino FIMI, SIAE e STATO: le gabelle IVA e SIAE le vogliamo abrogare cosi' di brutto? Ehhhh...3) Sempre sperando che , come hai appunto gia' accennato, non vogliano fare delle condizioni di abbonamento ad HOC per i polli italiani... tipo abbonamento annuale.CI sono dei pro, dei contro ma ancora TROPPE incognite. RIcordiamoci sempre di fare i confronti con la situazione attuale, se alla fine della storia si paga di piu' o uguale per avere una qualita' mediamente inferiore... e' meglio lasciar perdere, anzi....Siccome tutti sappiamo che le tecnologie informatiche sono utili anche per ridurre i costi potendo mentenere qualita' comparabili... IO pretendo la stessa scelta e lastessa qualita' attuale a costi inferiori. Tutto il resto e' un passoindietro, e' FREGATURA.==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 13.00.14
        • Anonimo scrive:
          Re: La pietra nello stagno


          Ho appena letto che le 27 sterline comprendono

          anche l'abbonamento ADSL: mi ricredo...:$

          1) Sempre che gli ISP non si mettano a ficcare
          ilnaso (sempre per conto delle case
          discografiche) intutto il resto dei nostri
          trafficiProbabilmente già lo fanno. Resta solo da vedere cosa fanno poi dei dati raccolti. Altrimenti le roboanti statistiche sul p2p se le inventano veramente.
          2) Consideriamo che una volta in Italia vorranno
          metterci lozampino FIMI, SIAE e STATO: le gabelle
          IVA e SIAE le vogliamo abrogare cosi' di brutto?
          Ehhhh...I soldi che l'ISP versa vanno proprio alla siae (in Italia gli artisti a quanto so non possono fare in proprio la riscossione dei diritti per legge). In quella somma è compresa l'iva, che la siae (o chi per essa) incassa assieme al profitto e che deve girare allo stato.La FIMI è un cartello di produttori, non centra con la riscossione (centra con altre cose).
          3) Sempre sperando che , come hai appunto gia'
          accennato, non vogliano fare delle condizioni di
          abbonamento ad HOC per i polli italiani... tipo
          abbonamento annuale.Questo è già più probabile. Tuttavia se il costo comprende la connessione in Italia l'abbonamento è già annuale (almeno per il primo anno).
          CI sono dei pro, dei contro ma ancora TROPPE
          incognite. RIcordiamoci sempre di fare i
          confronti con la situazione attuale, se alla fine
          della storia si paga di piu' o uguale per avere
          una qualita' mediamente inferiore... e' meglio
          lasciar perdere, anzi....
          Siccome tutti sappiamo che le tecnologie
          informatiche sono utili anche per ridurre i costi
          potendo mentenere qualita' comparabili... IO
          pretendo la stessa scelta e lastessa qualita'
          attuale a costi inferiori. Tutto il resto e' un
          passoindietro, e' FREGATURA.Certo. Resta da vedere a quali condizioni viene applicato.
  • Anonimo scrive:
    P-A-Y Louder: due domande
    1- Il costo dell' adsl è incluso?2- Si può scambiare anche musica seria (tipo nuovi artisti emergenti che possono "partecipare" al sistema) o soltanto ca*ate commerciali?
    • Anonimo scrive:
      Re: P-A-Y Louder: due domande
      - Scritto da: Anonimo
      1- Il costo dell' adsl è incluso?Non credo
      2- Si può scambiare anche musica seria (tipo
      nuovi artisti emergenti che possono "partecipare"
      al sistema) o soltanto ca*ate commerciali?Tutta la musica del catalogo Sony-BMG
      • Anonimo scrive:
        Re: P-A-Y Louder: due domande
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        1- Il costo dell' adsl è incluso?

        Non credoConfermo non è incluso. Poi sarà da vedere se ci saranno promozioni eventuali. Ma questa se la vedrà l'isp.


        2- Si può scambiare anche musica seria (tipo

        nuovi artisti emergenti che possono
        "partecipare"

        al sistema) o soltanto ca*ate commerciali?

        Tutta la musica del catalogo Sony-BMGPer ora è così. Poi si vedrà se ci saranno sviluppi.Tuttavia mi chiedo come farà la polpost a perseguire gli abusi, ovvero come farà a distinguere i download regolari da quelli irregolari...ma conoscendo sony se ha avallato questa cosa saprà il fatto suo.
        • Anonimo scrive:
          Re: P-A-Y Louder: due domande
          - Scritto da: Anonimo
          Tuttavia mi chiedo come farà la polpost a
          perseguire gli abusi, ovvero come farà a
          distinguere i download regolari da quelli
          irregolari...ma conoscendo sony se ha avallato
          questa cosa saprà il fatto suo.Si spera che la polpost prima di sbattere in galera qualcuno controlli se stava davvero facendo qualcosa di illegale, comunque al di là del primo download lo sharing avverrà solo all'interno della rete dell'isp.
        • Quasar scrive:
          Re: P-A-Y Louder: due domande
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          1- Il costo dell' adsl è incluso?



          Non credo

          Confermo non è inclusoAò ma che state a dì :|leggere pregoPLAYLOUDER MSP (PLMSP ) subscribers purchase their broadband access directly from PLMSP for an all-in fee of £26.99 per month (the same price as BT's service). As well as receiving all the standard facilities and services (such as fast internet access and email), PLMSP customers are also able to enjoy unlimited legal downloading of music and can freely share licensed music with other PLMSP subscribers using P2P file-sharing for no extra cost .27 sterline (40 euro) tutto incluso, adsl + libertà di scaricamento==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 3.45.11
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Quasar
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            1- Il costo dell' adsl è incluso?





            Non credo



            Confermo non è incluso

            Aò ma che state a dì :|

            leggere prego

            PLAYLOUDER MSP (PLMSP ) subscribers purchase
            their broadband access directly from PLMSP for
            an all-in fee of £26.99 per month (the
            same price as BT's service). As well as
            receiving all the standard facilities and
            services (such as fast internet access and
            email), PLMSP customers are also able to
            enjoy unlimited legal downloading of music
            and can freely share licensed music with
            other PLMSP subscribers using P2P file-sharing
            for no extra cost.

            27 sterline (40 euro) tutto incluso, adsl +
            libertà di scaricamento


            ==================================
            Modificato dall'autore il 25/08/2005 3.45.11Libertà limitata però al solo catalogo Sony!!!!!In Italia dovrebbero fare lo stesso riducendo almeno a 10 euro il costo mensile, altri menti nisba!!!!!Alla fine forse l'hanno capita che gli utenti p2p è meglio farseli alleati piuttosto che combatterli con scarsissimi risultati e p*ttanate varie tipo programmini!!!!!Comunque è già un bel passo avanti, occorrerà vedere se sotto non ci sia qualche inc*lata tipo clausole in caratteri microscopici formato assicurazione!!!! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo
            Libertà limitata però al solo catalogo Sony!!!!!
            In Italia dovrebbero fare lo stesso riducendo
            almeno a 10 euro il costo mensile, altri menti
            nisba!!!!!E perchè scusa? Tanto la feccia continuerà a scaricare illegalmente, praticamente hai tutto il catalogo Sony gratis e ancora non ti sta bene, si può sapere che cavolo vuoi? Essere pagato?
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Libertà limitata però al solo catalogo Sony!!!!!

            In Italia dovrebbero fare lo stesso riducendo

            almeno a 10 euro il costo mensile, altri menti

            nisba!!!!!

            E perchè scusa? Tanto la feccia continuerà a
            scaricare illegalmente, praticamente hai tutto il
            catalogo Sony gratis e ancora non ti sta bene, si
            può sapere che cavolo vuoi? Essere pagato?E se quello che cerco non è nel catalogo Sony? Non sono libero così di scaricare da altri!!!Quando ci saranno TUTTE le case discografiche allora sarà conveniente!Poi se la feccia che scarica gratis illegalmente paga ad un provider 20 euro al mese e le major non ci beccano una cippa ti pare che la feccia non sarebbe d'accordo di pagare 10 euro al mese e scaricare legalmente TUTTO il possibile???In questo modo ci guadagnerebbero TUTTI!!! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo

            E perchè scusa? Tanto la feccia continuerà a

            scaricare illegalmente, praticamente hai tutto
            il

            catalogo Sony gratis e ancora non ti sta bene,
            si

            può sapere che cavolo vuoi? Essere pagato?

            E se quello che cerco non è nel catalogo Sony?
            Non sono libero così di scaricare da altri!!!
            Quando ci saranno TUTTE le case discografiche
            allora sarà conveniente!
            Poi se la feccia che scarica gratis illegalmente
            paga ad un provider 20 euro al mese e le major
            non ci beccano una cippa ti pare che la feccia
            non sarebbe d'accordo di pagare 10 euro al mese e
            scaricare legalmente TUTTO il possibile???
            In questo modo ci guadagnerebbero TUTTI!!!
            8)Giusto! E per 10? magari dovrebbero includere anche delle belle donnine che ti sollazzano mentre navighi, nonchè servizio snack gratuito (si sa, scaricare affatica la mente), nonchè vitto e alloggio compreso.
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            E perchè scusa? Tanto la feccia continuerà a


            scaricare illegalmente, praticamente hai tutto

            il


            catalogo Sony gratis e ancora non ti sta bene,

            si


            può sapere che cavolo vuoi? Essere pagato?



            E se quello che cerco non è nel catalogo Sony?

            Non sono libero così di scaricare da altri!!!

            Quando ci saranno TUTTE le case discografiche

            allora sarà conveniente!

            Poi se la feccia che scarica gratis illegalmente

            paga ad un provider 20 euro al mese e le major

            non ci beccano una cippa ti pare che la feccia

            non sarebbe d'accordo di pagare 10 euro al mese
            e

            scaricare legalmente TUTTO il possibile???

            In questo modo ci guadagnerebbero TUTTI!!!

            8)

            Giusto! E per 10? magari dovrebbero includere
            anche delle belle donnine che ti sollazzano
            mentre navighi, nonchè servizio snack gratuito
            (si sa, scaricare affatica la mente), nonchè
            vitto e alloggio compreso.Perché 10 ?/mese sono pochi? Allora continueremo GRATIS!!!! PEGGIO PER LORO!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo
            Perché 10 €/mese sono pochi? Allora continueremo
            GRATIS!!!! PEGGIO PER LORO!!!!!!Peggio per te che ti metteranno drm, palladium, upload a un ottavo del download e alla fine ti sbatteranno in galera.
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Perché 10 ?/mese sono pochi? Allora
            continueremo

            GRATIS!!!! PEGGIO PER LORO!!!!!!

            Peggio per te che ti metteranno drm, palladium,
            upload a un ottavo del download e alla fine ti
            sbatteranno in galera.Sui vecchi pc non c'è PALLADIUM, i DRM troveranno il modo di cr*kkarli e meglio anche1/1000000 del download piuttosto che dare dei soldi a DEI PARASSITI!!!!!In galera?????BWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!!!!! :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo


            GRATIS!!!! PEGGIO PER LORO!!!!!!



            Peggio per te che ti metteranno drm, palladium,

            upload a un ottavo del download e alla fine ti

            sbatteranno in galera.

            Sui vecchi pc non c'è PALLADIUM, i DRM troveranno
            il modo di cr*kkarliTienti i vecchi pc allora
            e meglio anche1/1000000 del
            download piuttosto che dare dei soldi a DEI
            PARASSITI!!!!!ROTFL sono loro i parassiti eh?
            In galera?????
            BWAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!!!!!!!!!!!!!!!Vedremo vedremo, io te lo auguro
          • gattosiamese scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Libertà limitata però al solo catalogo
            Sony!!!!!


            In Italia dovrebbero fare lo stesso riducendo


            almeno a 10 euro il costo mensile, altri menti


            nisba!!!!!



            E perchè scusa? Tanto la feccia continuerà a

            scaricare illegalmente, praticamente hai tutto
            il

            catalogo Sony gratis e ancora non ti sta bene,
            si

            può sapere che cavolo vuoi? Essere pagato?

            E se quello che cerco non è nel catalogo Sony?
            Non sono libero così di scaricare da altri!!!
            Quando ci saranno TUTTE le case discografiche
            allora sarà conveniente!
            Poi se la feccia che scarica gratis illegalmente
            paga ad un provider 20 euro al mese e le major
            non ci beccano una cippa ti pare che la feccia
            non sarebbe d'accordo di pagare 10 euro al mese e
            scaricare legalmente TUTTO il possibile???
            In questo modo ci guadagnerebbero TUTTI!!!
            8)che ti importa............un mese di tempo con la connessione che ho io mi scarico tutto il loro catalogomica è detto che lo devi fare per tutto l'anno
          • Anonimo scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            quindi a circa lo stesso prezzo della connessione ADSL puoi avere anche la musica Sony gratis !!!Se e' cosi credo che si diffondera' presto a tutti gli ISP, che quindi diventeranno i garanti x le major e controllori di chi scarica che cosa.Interessante ma un po pericoloso, no?
          • JosaFat scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo


            quindi a circa lo stesso prezzo della connessione
            ADSL puoi avere anche la musica Sony gratis !!!
            lo stesso prezzo? aho!!! una 640k qui in Italia, dove la connettività si paga a peso d'oro, costa 20 euro! Ma chi è il folle che pagherebbe il doppio per poter scaricare e convidividere una minima parte del panorama musica (i gruppi che ascolto io non sono legati a Sony) con il 0,00001% del pubblico Internet (l'ISP è piccolo, quanti clienti potrebbe mai avere?) _legalmente_ ?Per andare bene a quel prezzo vorrei poter scaricare qualsiasi cosa con chiunque. A 20 euro al mese, intendo.
          • Quasar scrive:
            Re: P-A-Y Louder: due domande
            - Scritto da: Anonimo
            [...]
            Interessante ma un po pericoloso, no?Infatti questo è l'aspetto un pò inquietante della faccenda: se costoro basano questo loro business sul concetto di "walled garden" (come lo chiamano loro) grazie a un software in loro possesso che sarebbe in grado di interpretare tutto il traffico p2p al fine dichiarato di individuare gli esatti autori a cui versare i diritti e garantire che nessuno esca dai limiti significa ovviamente anche che:1) possono escludere qualsiasi altro traffico non "gradito" (p2p non supportati o non supportabili quali ad esempio freenet, ants, mute, ...); anzi, non solo possono farlo ma devono farlo se vogliono rispettare l'accordo con Sony2) individuano esattamente chi ha scaricato cosa, il che sa di ennesimo strumento abusabile dal marketing, per non parlare di imprecisabili violazioni della privacyComunque nel complesso tutto sommato mi sembra una lodevole iniziativa che si attendeva da tempo, se non altro per mettere questo metodo di rapporto tra produttori e consumatori alla prova pratica come metodo alternativo ai DRM, al passo con i tempi e non coercitivo come i suddetti.... ovviamente a patto che non ci siano limiti nel TIPO di file condivisibili (non vorrei che venisse fuori che si possono condividere solo file protetti da DRM)
  • Anonimo scrive:
    Troppo tardi, non ascolto più musica...
    ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita Dark.Se la Vivid video fa un accordo con qualche provider il mio interesse per un'iniziativa del genere verrà catturato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
      - Scritto da: Anonimo
      ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita
      Dark.

      Se la Vivid video fa un accordo con qualche
      provider il mio interesse per un'iniziativa del
      genere verrà catturato.Rotfl è la pubertà ma dopo si torna anche ad ascoltare musica ogni tanto... :)
    • Anonimo scrive:
      5 --
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
      - Scritto da: Anonimo
      ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita
      Dark.

      Se la Vivid video fa un accordo con qualche
      provider il mio interesse per un'iniziativa del
      genere verrà catturato.Ocio che diventi cieco e successivamente ti verrà negato il paradiso!!!ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
      - Scritto da: Anonimo
      ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita
      Dark.

      Se la Vivid video fa un accordo con qualche
      provider il mio interesse per un'iniziativa del
      genere verrà catturato.Eh, quello è un altro genere di musica!!!!!!! :p :p :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
      - Scritto da: Anonimo
      ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita
      Dark.

      Se la Vivid video fa un accordo con qualche
      provider il mio interesse per un'iniziativa del
      genere verrà catturato.Per una iniziativa del genere puoi continuare a usare il P2P così com'è adesso invece di ingrassare un mercato che fa soldi con le patate! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
      - Scritto da: Anonimo
      ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita
      Dark.che cosa suonano?;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita

        Dark.

        che cosa suonano?

        ;-)Il PIFFERO!!!!!!! :D :D :D
        • Luca Schiavoni scrive:
          Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ...da quando ho scoperto Tera Patrick e Anita


          Dark.



          che cosa suonano?



          ;-)

          Il PIFFERO!!!!!!!
          :D :D :Do il Pippero ? ;)http://www.google.com/search?q=pippero&sourceid=mozilla-search&start=0&start=0&ie=utf-8&oe=utf-8LucaS
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo tardi, non ascolto più musica
            Sono venuta per prenotare un disagio ormonale, un test gravitazionale e un talpone vaginale
  • Anonimo scrive:
    Costa un botto
    Quanti comprano 3 cd al mese? Napster è molto più economico, spero che prima o poi si decidano a introdurlo in Italia
    • Anonimo scrive:
      Re: Costa un botto
      devi considerare anche che ti permette di scaricare di tutto, dalla musica classica alle varie reginette del pop.sinceramente non mi starebbe male poter scaricare qualcosa che sul p2p trovo a stento.Tutto sta poi nella qualità del prodotto offerto....certo che se devo pagare così tanto per avere degli mp3 di cacca...:s
      • Anonimo scrive:
        Re: Costa un botto
        - Scritto da: Anonimo
        devi considerare anche che ti permette di
        scaricare di tutto, dalla musica classica alle
        varie reginette del pop.Beh anche Napster e simili permettono di scaricare un po' di tutto
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          devi considerare anche che ti permette di

          scaricare di tutto, dalla musica classica alle

          varie reginette del pop.


          Beh anche Napster e simili permettono di
          scaricare un po' di tuttosi ma con che formati? bella merdail drm mi fa schifoinvece con questo sistema puoi scaricare LA STESSA roba del p2p, ma legalmente :)sarà bello vedere come faranno con le altre case discografiche, riguardo al tracking :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Costa un botto
        - Scritto da: Anonimo
        devi considerare anche che ti permette di
        scaricare di tutto, dalla musica classica alle
        varie reginette del pop.
        sinceramente non mi starebbe male poter scaricare
        qualcosa che sul p2p trovo a stento.

        Tutto sta poi nella qualità del prodotto
        offerto....certo che se devo pagare così tanto
        per avere degli mp3 di cacca...:sSarebbe una truffa se offrissero brani con protezioni DRM. Tariffa flat avrebbe senso SE E SOLO SE si trattasse di avere libero accesso al download di formati con compressione lossless dei PCM/WAV originali per ristampare i CD originali e se venissero offerte versioni DVD-Audio e SACD
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo
          Tariffa flat avrebbe senso SE E SOLO SE si
          trattasse di avere libero accesso al download di
          formati con compressione lossless dei PCM/WAV
          originali per ristampare i CD originali e se
          venissero offerte versioni DVD-Audio e SACDSACD su computer? Da Sony? (rotfl)Comunque la cosa giusta sarebbe in effetti permettero l'acquisto a bassissimo prezzo dei dischi fisici con copertina e tutto una volta avuta la licenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Tariffa flat avrebbe senso SE E SOLO SE si

            trattasse di avere libero accesso al download di

            formati con compressione lossless dei PCM/WAV

            originali per ristampare i CD originali e se

            venissero offerte versioni DVD-Audio e SACD

            SACD su computer? Da Sony? (rotfl)
            Comunque la cosa giusta sarebbe in effetti
            permettero l'acquisto a bassissimo prezzo dei
            dischi fisici con copertina e tutto una volta
            avuta la licenza.non sarebbe male si.ma qui si parla di qualcosa di completamente diverso.loro NON distribuiscono alcunché.loro permettono agli utenti di fare legalmente quel che già fanno illegalmente.quindi se gli utenti si scambiano mp3 CBR-96, sono fatti degli utenti, loro tracceranno solo il transito. se gli utenti si passeranno lossless, loro comunque tracceranno, e basta.questo significa che si continuerà a comprare i cd, a fare i cd ma invece di far uscire possibili introiti, con ogni transito, attraverso il provider, loro avranno ENTRATE.ottimo. ma quanto sono 26 sterline in euro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: Anonimo
            ottimo.

            ma quanto sono 26 sterline in euro?Tanto
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          devi considerare anche che ti permette di

          scaricare di tutto, dalla musica classica alle

          varie reginette del pop.

          sinceramente non mi starebbe male poter
          scaricare

          qualcosa che sul p2p trovo a stento.



          Tutto sta poi nella qualità del prodotto

          offerto....certo che se devo pagare così tanto

          per avere degli mp3 di cacca...:s

          Sarebbe una truffa se offrissero brani con
          protezioni DRM.
          Tariffa flat avrebbe senso SE E SOLO SE si
          trattasse di avere libero accesso al download di
          formati con compressione lossless dei PCM/WAV
          originali per ristampare i CD originali e se
          venissero offerte versioni DVD-Audio e SACDè sempre e solo la cultura degli utenti a permetterti lo scambio di qualità.e non parlo di scambio "do ut des" ovviamente.ma qualsiasi forma di baratto (verso tutti o do-ut-des) sia stata scelta dagli utenti, resta il fatto che se non fanno correttamente il ripping, il naming e l'encoding, non ci sarà diffusione di qualità.Ed è MOLTO più facile educare gli utenti interessati che chiedere questo alle majors. Loro scelgono quel che fa loro comodo.Se faranno solo il tracking, starà agli utenti decidere quale sarà il formato vincente.Alla fine sicuramente si passeranno dei rar contenenti le .iso oppure ancora meglio le .ape con i files .cuequel che è certo è che se la gente continua ad accettare merda o NON voler criticare gli altri se condividono in scarsa qualità, non ci si potrà aspettare di trovare qualità. Un po' come nel resto degli ambiti della nostra vita. Tutti si vergognano di "fare i rompipalle". Rompere per trollare è un conto, essere critici per costruire il meglio per tutti, un altro.e ancora: quel che è SICURO è che le majors non si occuperanno della distribuzione dei contenuti, ma del loro CONTROLLO, tracciandolo. Per cui : diffondere cultura, diffondere qualità; loro staranno solo a guardare che farete, per fare i conti.
    • mARCOs scrive:
      9 --
      Mi associo! a questa gente scorreggia il cervello!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Costa un botto
      Rispetto alla licenza di sharare?No, non costa tanto, e soprattutto e' una mossa che sembra rompere antichi accordi di cartello.Mi chiedo cosa ne dica FIMI, ad esempio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Costa un botto
        - Scritto da: Anonimo
        Rispetto alla licenza di sharare?Sharare solo all'interno della rete dell'isp, grande cosa. In pratica tutti gli utenti dell'isp hanno il diritto di possedere quei brani ma l'isp non ha voglia di offrirli tramite un server dedicato
        No, non costa tanto, e soprattutto e' una mossa
        che sembra rompere antichi accordi di cartello.
        Mi chiedo cosa ne dica FIMI, ad esempio.Ci sono servizi che costano molto meno, anche se non coprono tutto il catalogo della Sony.
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Rispetto alla licenza di sharare?

          Sharare solo all'interno della rete dell'isp,
          grande cosa. In pratica tutti gli utenti dell'isp
          hanno il diritto di possedere quei brani ma l'isp
          non ha voglia di offrirli tramite un server
          dedicatoovvio, anche perchè qualcuno deve COMPRARE i cd all'inizio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: Anonimo

            Sharare solo all'interno della rete dell'isp,

            grande cosa. In pratica tutti gli utenti dell'isp

            hanno il diritto di possedere quei brani ma l'isp

            non ha voglia di offrirli tramite un server

            dedicato

            ovvio, anche perchè qualcuno deve COMPRARE i cd
            all'inizio.Mi sembrerebbe assurdo se ci fosse questa clausola, penso che si possano liberamente prendere dal p2p e metterli nel circuito dell'isp
        • gattosiamese scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Rispetto alla licenza di sharare?

          Sharare solo all'interno della rete dell'isp,
          grande cosa. In pratica tutti gli utenti dell'isp
          hanno il diritto di possedere quei brani ma l'isp
          non ha voglia di offrirli tramite un server
          dedicato


          No, non costa tanto, e soprattutto e' una mossa

          che sembra rompere antichi accordi di cartello.

          Mi chiedo cosa ne dica FIMI, ad esempio.

          Ci sono servizi che costano molto meno, anche se
          non coprono tutto il catalogo della Sony.quali?in Italia nessunonomi................
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: gattosiamese

            Ci sono servizi che costano molto meno, anche se

            non coprono tutto il catalogo della Sony.

            quali?
            in Italia nessuno
            nomi................Perchè questo servizio qua invece sarà disponibili in Italia?
      • Anonimo scrive:
        Re: Costa un botto
        - Scritto da: Anonimo
        Rispetto alla licenza di sharare?
        No, non costa tanto,Sono pienamente in accordo. Lo farei al volo. Da mesi aspettavo una cosa simile, ma pensavo che nessuna major avrebbe mai ceduto ad una cosa del genere. e soprattutto e' una mossa
        che sembra rompere antichi accordi di cartello.
        Mi chiedo cosa ne dica FIMI, ad esempio.Già, sarebbe bello avere una cosa simile anche qui da noi. Ma temo che dovrà passarne di acqua sotto i ponti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo

          Rispetto alla licenza di sharare?

          No, non costa tanto,

          Sono pienamente in accordo. Lo farei al volo. Da
          mesi aspettavo una cosa simile, ma pensavo che
          nessuna major avrebbe mai ceduto ad una cosa del
          genere.Ripeto che Napster e altri offrono già servizi simili, a prezzi molto più economici, solo con un catalogo ridotto (ma più vario) e nessuno è ancora disponibile in Italia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Rispetto alla licenza di sharare?


            No, non costa tanto,



            Sono pienamente in accordo. Lo farei al volo. Da

            mesi aspettavo una cosa simile, ma pensavo che

            nessuna major avrebbe mai ceduto ad una cosa del

            genere.


            Ripeto che Napster e altri offrono già servizi
            simili, a prezzi molto più economici, solo con un
            catalogo ridotto (ma più vario) e nessuno è
            ancora disponibile in Italia.Napster è una fregatura. Tutti i brani sono coperti da DRM e li puoi ascoltare solo fino a quando paghi, oltre a non poterli masterizzare ne' a riversare su iPod. A quel punto meglio niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: Anonimo
            Napster è una fregatura. Tutti i brani sono
            coperti da DRM e li puoi ascoltare solo fino a
            quando paghi, oltre a non poterli masterizzare
            ne' a riversare su iPod. A quel punto meglio
            niente.Ma è sempre stato così? Una volta non c'era solo un "limiti" di tre masterizzazioni?
          • gattosiamese scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Rispetto alla licenza di sharare?



            No, non costa tanto,





            Sono pienamente in accordo. Lo farei al volo.
            Da


            mesi aspettavo una cosa simile, ma pensavo che


            nessuna major avrebbe mai ceduto ad una cosa
            del


            genere.





            Ripeto che Napster e altri offrono già servizi

            simili, a prezzi molto più economici, solo con
            un

            catalogo ridotto (ma più vario) e nessuno è

            ancora disponibile in Italia.

            Napster è una fregatura. Tutti i brani sono
            coperti da DRM e li puoi ascoltare solo fino a
            quando paghi, oltre a non poterli masterizzare
            ne' a riversare su iPod. A quel punto meglio
            niente.in teoria sìin pratica.........................nn sarei così sicuro;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            Prima di dire "lo farei al volo" rendetevi conto che 26£ sono quasi 40? (38 per la precisione). Paghereste 40 euro al mese per poter scaricare musica che sicuramente sarà soggetta a restrizioni? Sommatela al costo di un adsl e diventano 80 euro al mese, ovvero quasi mille euro annui per avere il diritto di mettere a disposizione di una multinazionale risorse proprie (banda, cpu, tempo) e ascoltare solamente la canzoni che altri decidono per voi? Io no di certo.... Inoltre come potete pensare che mettano su un circuito p2p senza controlli pesanti ed invasivi sui file e sul loro utilizzo? Quale client buggato e pieno di spyware dovreste installare per sentire le loro cazzate musicali? Ah beh, ma costa solo 40? al mese farsi inculare ... e allora!
          • Anonimo scrive:
            Re: Costa un botto
            - Scritto da: Anonimo
            Prima di dire "lo farei al volo" rendetevi conto
            che 26£ sono quasi 40€ (38 per la precisione).
            Paghereste 40 euro al mese per poter scaricare
            musica che sicuramente sarà soggetta a
            restrizioni? Sommatela al costo di un adsl26£ include sia la connessione che questo servizio.
            Inoltre come potete pensare che mettano su un
            circuito p2p senza controlli pesanti ed invasivi
            sui file e sul loro utilizzo?Sarà da vedere no? Tu come puoi pensare il contrario? Valuteremo quando lanceranno il servizio.
      • Xile scrive:
        Re: Costa un botto
        La SIAE ci metterà lo zampino per lucrarci sopra, poi nell'articolo c'é scritto che i compensi vanno direttamente all'artista...e si sà a quelle sanguisughe non andrebbe bene. Comunque buona idea peccato ceh qui in Italia di queste cosa i politici non ne capiscono niente e vanno a ascoltare i Tronchetti Provera della situazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Xile
          La SIAE ci metterà lo zampino per lucrarci sopra,
          poi nell'articolo c'é scritto che i compensi
          vanno direttamente all'artista...e si sà a quelle
          sanguisughe non andrebbe bene. QUi in Italia, se un artista (o una major a cui l'artista ha ceduto i diritti) si registra alla SIAE, da' a lei mandato totale per riscuotere i suoi diritti, per cui un sistema come questo, allo stato attuale, non sarebbe praticabile a meno che non fosse gestito direttamente dalla SIAE.
    • Quasar scrive:
      Re: Costa un botto
      ?? un botto? 40 euro al mese tutto incluso? fino a pochi mesi fa per quella cifra qui in Italia non ti avrebbero dato nemmeno 1Mbit di banda! Sicuramente da noi, se mai lo faranno, vorranno anche 100 euro al mese.... ma questa purtroppo è un'altra storia :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Costa un botto
        - Scritto da: Quasar
        ?? un botto? 40 euro al mese tutto incluso?In effetti con tutto incluso non è male...
    • Anonimo scrive:
      Re: Costa un botto
      - Scritto da: Anonimo
      Quanti comprano 3 cd al mese? Napster è molto più
      economico, spero che prima o poi si decidano a
      introdurlo in ItaliaGuarda che là la vita è più cara. Per la BBC devono pagare tutti un canone di 350 euro l'anno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Costa un botto
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che là la vita è più cara. Per la BBC
        devono pagare tutti un canone di 350 euro l'anno.Potrei anche spenderli, se la rai fosse minimamente comparabile con la BBC...
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          Guarda che là la vita è più cara. Per la BBC

          devono pagare tutti un canone di 350 euro
          l'anno.

          Potrei anche spenderli, se la rai fosse
          minimamente comparabile con la BBC...Se la rai costasse come la BBC, potrebbe anche fare i programmi più belli del mondo ma non la pagherebbe più nessuno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Costa un botto
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Quanti comprano 3 cd al mese? Napster è molto
        più

        economico, spero che prima o poi si decidano a

        introdurlo in Italia

        Guarda che là la vita è più cara. Per la BBC
        devono pagare tutti un canone di 350 euro l'anno.Più cara sì, ma gli stipendi non sono da fame come in Italia ed il governo ci marcia meno!!!!!Certo che non faranno come la rai che paga "certi personaggi" un botto di soldi solo per fare i deficenti!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Costa un botto
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Quanti comprano 3 cd al mese? Napster è molto

          più


          economico, spero che prima o poi si decidano a


          introdurlo in Italia



          Guarda che là la vita è più cara. Per la BBC

          devono pagare tutti un canone di 350 euro
          l'anno.

          Più cara sì, ma gli stipendi non sono da fame
          come in Italia ed il governo ci marcia meno!!!!!
          Certo che non faranno come la rai che paga "certi
          personaggi" un botto di soldi solo per fare i
          deficenti!!!!La BBC è tanto decantata ma è in realtà è allo sfascio e la qualità presunta è tutta propaganda, la sostanza reale è un livello piuttosto bassino. Tanto è che sembra che sia verso il fallimento e Blair intenzionato a privatizzarla, e sarebbe ora.
    • Terra2 scrive:
      Re: Costa un botto
      - Scritto da: Anonimo
      Quanti comprano 3 cd al mese?Io, prima dell'avvento dei CD protetti
    • Anonimo scrive:
      Re: Costa un botto
      - Scritto da: Anonimo
      Quanti comprano 3 cd al mese? Napster è molto più
      economico, spero che prima o poi si decidano a
      introdurlo in Italia37.86 euro.niente male.
    • gattosiamese scrive:
      Re: Costa un botto
      - Scritto da: Anonimo
      Quanti comprano 3 cd al mese? Napster è molto più
      economico, spero che prima o poi si decidano a
      introdurlo in Italianon avverrà mai stai tranquillo;perchè??????????????????ti faccio un nome solo:SIAE
Chiudi i commenti