Smart chip nelle etichette dei vini italiani

Lo propone una società toscana la cui invenzione suscita curiosità in mezzo mondo: grande come una SIM, il chip racconta la storia del vino, le sue virtù e i consigli per gustarlo al meglio


Pisa – Mentre i vini italiani continuano a spopolare sulle tavole di tutto il mondo, un enologo elettronico si prepara a viaggiare per i cinque continenti: se ne sta nascosto dentro un chip e viaggerà nelle etichette delle bottiglie più pregiate. Un’idea semplice ma geniale per promuovere il patrimonio enogastronomico del Belpaese, unendo tecnologie informatiche ed antiche tradizioni: “Il vino non è soltanto il frutto di buoni vitigni”, sostiene l’ideatore di queste etichette high-tech, “ma anche della cultura dei nostri luoghi”.

L’idea di Daniele Barontini, titolare di Modulgraf , ha già fatto il giro del mondo e promette di rivoluzionare il modo di gustare la più apprezzata bevanda alcolica di sempre. “Sarà come ascoltare la voce di un enologo: il funzionamento del prodotto è semplice”, racconta Barontini a Punto Informatico, “ed è composto da un dispositivo per la lettura di informazioni audio contenute dentro una specie di smart-chip che viene applicato direttamente su carta”. Il tutto si basa su una tecnologia simile, largamente diffusa nelle librerie degli Stati Uniti.

Non vengono utilizzate radiofrequenze e la lettura di indicazioni contenute nel chip avviene tramite un apparecchio proprietario fabbricato da Modulgraf. Il chip viene innestato nell’interno dell’etichetta e contiene tutto ciò che un sommelier può sapere: consigli per la degustazione, storia e curiosità. La tecnologia fornisce inoltre un buon grado di protezione dai falsari del vino: “In aggiunta alle informazioni enologiche”, continua Barontini, “questi chip grandi come SIM telefoniche conterranno il nostro sistema brevettato Ecocoder per combattere il fenomeno della falsificazione”.

Ecocoder, prodotto in esclusiva da Modulgraf, accompagnerà le “etichette parlanti” e permetterà di rintracciare immediatamente l’origine dei veri vini italiani attraverso un sistema di codici univoci. “Ogni azienda produttrice ha un identificativo che viene impresso dentro il chip Ecocoder”, conclude Barontini. Stando a quanto svelato da Reuters , l’invenzione verrà presentata alla prossima fiera enologica di Milano.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Esisteva già...
    ... è il linuxaro.
  • Anonimo scrive:
    Linux è il futuro, nessun dubbio.
    Non passa giorno che non si sente che le grandi corporation usano linux per fare qualcosa di INNOVATIVO.Non passa giorno che qualcuno non abbia dato un calcio nel sedere al monopolista di Redmond a favore di linux.Non passa giorno che su PI qualcuno non dica che linux fa schifo e distrugge il mercato, segno di paura e inadeguatezza davanti al nuovo che avanza. (Se no non avrebbe senso denigrarlo)Linux sta avanzando più velocemente di quanto ci vogliono far credere. Tra breve Windows rimarrà solo per giocare e per le aziende sparagestionaliVB, che però dovranno pure adattarsi o chiudere perchè pian piano i clienti cominceranno a chiedere che il gestionale deve girare su Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
      Non passa giorno che su PI qualcuno non dica che linux fa schifo e distrugge il mercato, segno di paura e inadeguatezza davanti al nuovo che avanza. (Se no non avrebbe senso denigrarlo)beh non è estto. La paura non è per Linux ma per il Free Software che rende impossibile crearsi una software house che non faccia consulenza. Linux non fa schifo ma non va bene per il comune utente che vuole fare i suoi compiti senza diventare un genietto del computer
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
        - Scritto da: Anonimo
        Non passa giorno che su PI qualcuno non dica che
        linux fa schifo e distrugge il mercato, segno di
        paura e inadeguatezza davanti al nuovo che
        avanza. (Se no non avrebbe senso denigrarlo)



        beh non è estto. La paura non è per Linux ma per
        il Free Software che rende impossibile crearsi
        una software house che non faccia consulenza.

        Linux non fa schifo ma non va bene per il comune
        utente che vuole fare i suoi compiti senza
        diventare un genietto del computerSe per genietto intendi aprire un menù avvio e cliccare open office.org mi stupisco che ora sei capace di navigare
    • Kudos scrive:
      Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
      - Scritto da: Anonimo

      Non passa giorno che non si sente che le grandi
      corporation usano linux per fare qualcosa di
      INNOVATIVO.

      Non passa giorno che qualcuno non abbia dato un
      calcio nel sedere al monopolista di Redmond a
      favore di linux.

      Non passa giorno che su PI qualcuno non dica che
      linux fa schifo e distrugge il mercato, segno di
      paura e inadeguatezza davanti al nuovo che
      avanza. (Se no non avrebbe senso denigrarlo)

      Linux sta avanzando più velocemente di quanto ci
      vogliono far credere. Tra breve Windows rimarrà
      solo per giocare e per le aziende
      sparagestionaliVB, che però dovranno pure
      adattarsi o chiudere perchè pian piano i clienti
      cominceranno a chiedere che il gestionale deve
      girare su Linux.spero sia davvero così....
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
        speri di fare il consulente che fa siti web?
        • Kudos scrive:
          Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
          - Scritto da: Anonimo
          speri di fare il consulente che fa siti web?questa sparata a zero era evitabilissima, ma ti rispondo cmq...spero solo in un pizzico di concorrenza in più non tanto per il discorso "linux è meglio di M$", più che altro perchè forse microsoft, vedendosi contrastata in qualche modo, forse si deciderebbe ad alzare i suoi standard di qualità e a rivedere il modo di rapportarsi con i suoi clienti...che io sia dalla parte di linux o da quella di windows, la concorrenza farebbe bene al mercato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
            ah sei uno studente....riscrivimi tra qualche anno e vedrai che dramma
          • Kudos scrive:
            Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
            - Scritto da: Anonimo
            ah sei uno studente....riscrivimi tra qualche
            anno e vedrai che drammami fai pena tu e tutti quelli che come te credono che sia l'età o la professione a randere più o meno valide le opinioni di qualcuno... qualche tempo fa la ibm sottovalutava il lavoro e le idee di certi nerd da garage, e ora la ibm quasi si toglie il cappello in presenza di qui nerd... non dimentichiamolo....
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
            come fai ad avere opinioni su cose che non hai ancora vissuto?
          • Kudos scrive:
            Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
            - Scritto da: Anonimo
            come fai ad avere opinioni su cose che non hai
            ancora vissuto?basta leggere sai? leggere tanto, informarsi...non credo che molti di voi abbiano vissuto nel periodo del nazismo, ma un'opinione precisa su quel periodo ce l'abbiamo tutti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
            eh magari bastasse leggere. Beh come ti ho detto tra qualche anno mi dirai chi aveva ragione...speriamo tu
        • Francesco scrive:
          Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
          Forse è arrivato il momento che si lavori a qualcosa di veramente innovativo senza riscoprire 1000 volte l'acqua calda solo perchè tutti hanno intenzione di secretare il loro sapere e mantenere brevetti spesso veramente scandalosi (vedi sbarra di scorrimento nel sistema americano). Non vuoi fare siti internet? Benissimo, però vuoi il tuo bel lavoro di routine (altrettanto interessante) nei meandri di winzoz.Personalmente penso ci sia spazio per un sistema di brevetti rivisto in cui ci sia la possibilità di guadagnare sulle proprie idee per un numero limitato di anni 5/6 e poi queste idee dovrebbero essere a disposizione di chi ha intenzione di svilupparle (nota che i 5/6 anni ti danno un vantaggio di sviluppo notevole a patto che tu sia disposto ad affrontarlo e non abbia invece voglia di guadagnare non facendo più niente). Poi la gente che le pansa come te fa le pippe sulla produttività...Ti consiglio di non tirare fuori la storia dell'esperienza...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
      La frase giusta è:Linux è il futuro... sistema operativo ad essere preso di mira dai virus writer. Per ora non ne vale la pena... lo usano in quattro gatti... tempo qualche anno e vedrai che roba! ahahahahahaha:D :D :D
      • Kudos scrive:
        Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
        - Scritto da: Anonimo
        La frase giusta è:
        Linux è il futuro... sistema operativo ad essere
        preso di mira dai virus writer. Per ora non ne
        vale la pena... lo usano in quattro gatti...
        tempo qualche anno e vedrai che roba!
        ahahahahahaha
        :D :D :Dvero...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
        concordo anche io :)d
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.
        Si vede che non lo hai mai usato, altrimenti non penseresti nemmeno al discorso virus. Teneteveli stretti stretti nelle finestrelle i virus, i worm, gli spyware, i trojian, la maledizione del faranone, la punizione divina, Bill Gate$ che si fà ricco con il più schifoso software mai creato da mente umana, ecc. ecc. :@Quando vi sarete stancati di formattare un giorno sì e l'altro pure, di avere connessioni da 6 Mb che per colpa delle schifezze sopracitate vanno più lente di un modem 33,6, di dover reinventare la ruota per fare un'operazione da due righe di comando, di rischiare ogni giorno la perdita e l'inconsistenza dei vostri amtai dati, beh... forse allora sarete pronti per passare ad un vero Sistema Operativo (linux) (linux) (linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è il futuro, nessun dubbio.

      Tra breve Windows rimarrà solo per giocare e per le
      aziende sparagestionaliVB, che però dovranno pure
      adattarsi o chiudere perchè pian piano i clienti
      cominceranno a chiedere che il gestionale deve
      girare su Linux.i gestionali VB si possono fare anche in linux (me ama VB ;) )d
  • Anonimo scrive:
    Montateci windows
    sai che spettacolo al primo worm che gira in rete il robot ti ucciderebbe nel sonno o ti minaccerebbe di morte se non spedisci una determinata somma in un conto in banca
    • Anonimo scrive:
      Re: Montateci windows
      hahaha si e per evitare questo(non del tutto) ci dovresti afiancare un firewall, antivirus, antispyware, antimalware, update pesantissimi. Alla fine per fare un metro crasha e gli prendono gli atacchi epilettici ti guarderebbe e ti direbbe:"ti prego uccidimi ho centinaia di processi in background che mi stanno uccidendo. Non ricordo.......ehm + le cose per colpa del file system troppo frammentato ogni momento che vivo è un agonia!"
      • Anonimo scrive:
        Re: Montateci windows
        Leggo PI solo al mattino, ed oggi è proprio una "bella mattina"...prima wiki... [JW/] E' sorprendente per me sapere quante persone meravigliose esistano al mondo...[/JW]poi voi due... grazie! Veramente grazie, mi avete fatto fare cinque minuti filati di risate (e dire che non me ne importa niente della disputa Windows vs GNU/Linux.)
      • Anonimo scrive:
        Re: Montateci windows
        - Scritto da: Anonimo
        hahaha si e per evitare questo(non del tutto) ci
        dovresti afiancare un firewall, antivirus,
        antispyware, antimalware, update pesantissimi.
        Alla fine per fare un metro crasha e gli prendono
        gli atacchi epilettici ti guarderebbe e ti
        direbbe:
        "ti prego uccidimi ho centinaia di processi in
        background che mi stanno uccidendo.
        Non ricordo.......ehm + le cose per colpa del
        file system troppo frammentato ogni momento che
        vivo è un agonia!"Lol, me lo vedo già li che tenta di togliersi l' hdd da dentro con quelle "mani" senza dita..
      • Anonimo scrive:
        Re: Montateci windows
        In verità il progetto con windows è fallito, perchè non si sono messi d'accordo se aggiungere i 3 tasti microsoft (Ctrl + Alt + Canc) o fare un unico pulsante per il restart.
      • mikeUS scrive:
        Re: Montateci windows

        "ti prego uccidimi ho centinaia di processi in
        background che mi stanno uccidendo.
        Non ricordo.......ehm + le cose per colpa del
        file system troppo frammentato ogni momento che
        vivo è un agonia!"LOL :)Mi ricorda tantissimo il robot di "The Hitchhiker Guide to the Galaxy" :DMarvin :D
    • Super_Treje scrive:
      Re: Montateci windows
      Secondo me se ci monti prodotti microsoft quel robottino comincera' ad attaccarsi a tutte le finestre di casa imitando tarzan, ma la cosa + emozionante e' quando gli dirai di fare 4 cose insieme, al posto della sua espressione gioiosa gli comparira' sulla sua faccia la schermata blu di windows :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Montateci windows
        ma il link al sito del robottino non c'era in inglese?il giapponese lo mastico ancora pochino....sigle dei cartoni a parte :)
        • frizzo scrive:
          Re: Montateci windows
          comì quel gioco 3d in cui i pc con windows si ammattiscono e vanno in giro a distruggere tutto....freedroid?
  • Anonimo scrive:
    lo voglio ! si puo mettere in cluster ?
    magari con un cell motorola e con una ps3 con cell ? Linux, world domination ready
    • Anonimo scrive:
      Re: lo voglio ! si puo mettere in cluste
      mi sa che la world domination l'ha brevettata microzozz :|
    • Super_Treje scrive:
      Re: lo voglio ! si puo mettere in cluster ?
      Ne compri 10, metti uno switch o router wi.fi ed hai il tuo bel cluster.Peccato che costi una cifra pazzesca hihihihi
  • Anonimo scrive:
    anche Fujitsu
    anche Fujitsu riesce a non assumere programmatori o a non pagare programmatori che sviluppano SO... tanto si può sfruttare ciò che mamma Stallman e papà Torvalds regalano
    • Anonimo scrive:
      Re: anche Fujitsu
      - Scritto da: Anonimo
      anche Fujitsu riesce a non assumere programmatori
      o a non pagare programmatori che sviluppano SO...
      tanto si può sfruttare ciò che mamma Stallman e
      papà Torvalds regalanoAncora tu con la storia dei muli dell' open source... Mamma mia che paura che hai...Torna a giocare col Uindous e Visual Basic, che quì si innova e si scrive il futuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: anche Fujitsu
        quì? guarda che sia tu che io possiamo tornare a programmare i nostri siti web... tu in php e io in visual basic...voglio proprio vedere che differenza c'e' (che poi io uso Java)
    • Anonimo scrive:
      Re: anche Fujitsu
      - Scritto da: Anonimo
      anche Fujitsu riesce a non assumere programmatori
      o a non pagare programmatori che sviluppano SO...
      tanto si può sfruttare ciò che mamma Stallman e
      papà Torvalds regalanoEcco il solito che non ha capito una mazza di Open source e compagnia bella!Continua a vivere di favole eh... :)
    • Mechano scrive:
      Re: anche Fujitsu
      - Scritto da: Anonimo
      anche Fujitsu riesce a non assumere programmatori
      o a non pagare programmatori che sviluppano SO...
      tanto si può sfruttare ciò che mamma Stallman e
      papà Torvalds regalanoA parte che Fujitsu ha dovuto modificare pesantemente il kernel ed alcune componenti di Linux per il suo progetto, e per arlo quindi deve avere risorse interne che paga per fare ciò, e che sia anche gente in gamba...Ti rendi conto che avere già uno strumento di base parzialmente pronto significa diminuire i tempi e i costi di ricerca e sviluppo della parte software e quindi arrivare prima ad un prodotto finito funzionante?Qui a fronte della tua lamentela per lo stipendio mancato per qualche programmatore, c'è un prodotto innovativo pronto in metà tempo per il mercato e per la gente.Questa velocità nello sviluppo e nella produzione, grazie al riutilizzo di componenti già pronte e libere alla fine significa velocità nell'innovazione e nel progresso. Un concetto che per molta gente è difficile da comprendere...__Mr. Mechano
      • Anonimo scrive:
        Re: anche Fujitsu
        - Scritto da: Mechano

        - Scritto da: Anonimo

        anche Fujitsu riesce a non assumere
        programmatori

        o a non pagare programmatori che sviluppano
        SO...

        tanto si può sfruttare ciò che mamma Stallman e

        papà Torvalds regalano

        A parte che Fujitsu ha dovuto modificare
        pesantemente il kernel ed alcune componenti di
        Linux per il suo progetto, e per arlo quindi deve
        avere risorse interne che paga per fare ciò, e
        che sia anche gente in gamba...

        Ti rendi conto che avere già uno strumento di
        base parzialmente pronto significa diminuire i
        tempi e i costi di ricerca e sviluppo della parte
        software e quindi arrivare prima ad un prodotto
        finito funzionante?

        Qui a fronte della tua lamentela per lo stipendio
        mancato per qualche programmatore, c'è un
        prodotto innovativo pronto in metà tempo per il
        mercato e per la gente.

        Questa velocità nello sviluppo e nella
        produzione, grazie al riutilizzo di componenti
        già pronte e libere alla fine significa velocità
        nell'innovazione e nel progresso.
        Un concetto che per molta gente è difficile da
        comprendere...

        __
        Mr. MechanoE con la GPL quello che queste persone (stipendiate) hanno fatto è pronto per velocizzare il lavoro che altri (stipendiati) porteranno avanti...Certo, chi spera di passare la vita stipendiato dietro un OS per umanoidi avrà di che essere incaxxato...
        • Anonimo scrive:
          Re: anche Fujitsu

          Certo, chi spera di passare la vita stipendiato
          dietro un OS per umanoidi avrà di che essere
          incaxxato...Non sprecatevi troppo a rispondere a certa gente.Gente che si fa pagare salato per fare MECCANICAMENTE i soliti quattro form in VB per inserire i dati in access e poi fare i report.Gente che magari sa fare solo quattro cose, ma siccome ha le giuste conoscenze, puo continuare a fare programmoni per impiegati rincoglioniti e farsi pagare a peso d'oro.Gente che sperava che venissero i brevetti perchè in questo modo potevano continuare a mantenere il loro status con tecnologie vecchie senza dover aggiornarsi, innovarsi e competere nella ricerca.L'autore iniziale del post penso che neppure sappia da dove iniziare per fare un lavoro del genere, altrimenti non avrebbe scritto ste' minchiate !
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            ma stai zitto, quello che vi preme è che il lavoro fatto dalla fujitsu sarà scroccato da voi che senza una lira potrete avere qualcosa su cui lei ha investito milioni.L'open source è la patria degli incapaci perchè invece di rimboccarsi le maniche per sviluppare qualcosa aspettate che sia un altro a farlo. Non esiste una sola persona al mondo che avendo realizzato qualcosa di ben fatto lo vada a regalare in giro. Infatti le aziende open source i loro programmi di punta li tengono closed (google non mi pare che regali il codice del suo motore di ricerca). In pratica: se tutti lo sanno fare, allora risparmiamo sui programmatori e facciamolo a costo zero, se so farlo solo io col cavolo che vi faccio vedere come faccio
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            - Scritto da: Anonimo
            ma stai zitto, quello che vi preme è che il
            lavoro fatto dalla fujitsu sarà scroccato da voi
            che senza una lira potrete avere qualcosa su cui
            lei ha investito milioni.
            L'open source è la patria degli incapaci perchè
            invece di rimboccarsi le maniche per sviluppare
            qualcosa aspettate che sia un altro a farlo.
            Non esiste una sola persona al mondo che avendo
            realizzato qualcosa di ben fatto lo vada a
            regalare in giro. Infatti le aziende open source
            i loro programmi di punta li tengono closed
            (google non mi pare che regali il codice del suo
            motore di ricerca). In pratica: se tutti lo sanno
            fare, allora risparmiamo sui programmatori e
            facciamolo a costo zero, se so farlo solo io col
            cavolo che vi faccio vedere come faccioBambino, attacca il cervello prima di parlare, anche il tuo guru (guglielmino cancelli) ha preso tutto la stack ip da Ooen Source
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            lo ha preso da Unix per compatibilità penso...e se non lo avesse fatto avreste detto che cercava di farsi un suo standard per distruggere Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            - Scritto da: Anonimo
            Non esiste una sola persona al mondo che avendo
            realizzato qualcosa di ben fatto lo vada a
            regalare in giro.Analisi superficiale: in ambito informatico molte aziende ti danno il prodotto per poi rivenderti svariati servizi sopra. Vedi Mysql.La Borland, che non mi pare sia un ente benefico di open sorciari, ti regala i suoi IDE nelle versioni Personal.In prospettiva, quei studentelli che usavano la versione Personal potrebbero diventare professionisti che useranno la loro versione Enterprise.
            Infatti le aziende open source
            i loro programmi di punta li tengono closed
            (google non mi pare che regali il codice del suo
            motore di ricerca). No, però ti da' le API a cui interfacciarti per fare svariate cose. Microsoft NO
            In pratica: se tutti lo sanno
            fare, allora risparmiamo sui programmatori e
            facciamolo a costo zero, se so farlo solo io col
            cavolo che vi faccio vedere come faccioMa il mondo è grande e non c'è niente che sappia fare solo tu.Bye bye
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu


            Non esiste una sola persona al mondo che avendo

            realizzato qualcosa di ben fatto lo vada a

            regalare in giro.

            Analisi superficiale: in ambito informatico molte
            aziende ti danno il prodotto per poi rivenderti
            svariati servizi sopra. Vedi Mysql.In piu' assume programmatori per personalizzare servizi che prima, dovendo acquistare oracle, non si sognavano nemmeno di desiderare.
            La Borland, che non mi pare sia un ente benefico
            di open sorciari, ti regala i suoi IDE nelle
            versioni Personal.Ci fai poco o nulla a meno che tu non voglia sviluppare il resto dei componenti con le tue manine sante.PS: ci sono dei bug nella versione 6 delle librerie del c++ che si trascinano dalla versione 4 :@ Alla faccia dell'efficenza del cosed source rispetto all'open !!!
            In prospettiva, quei studentelli che usavano la
            versione Personal potrebbero diventare
            professionisti che useranno la loro versione
            Enterprise.Ne conosco pochi di "studentelli" ai cui piace lavorare :D

            Infatti le aziende open source

            i loro programmi di punta li tengono closed

            (google non mi pare che regali il codice del suo

            motore di ricerca). Sarebbe intaccato da quelli che vogliono guadagnare posizioni sulle ricerche di google, tutti a studiare il codice per riempire il database di google con pubblicita' e cavolate varie.
            No, però ti da' le API a cui interfacciarti per
            fare svariate cose. Microsoft NOCome no!, in windows trovi sia le API che la libreria MFC due cose con cui farsi quattro risate e disimparare a programmare.

            In pratica: se tutti lo sanno

            fare, allora risparmiamo sui programmatori e

            facciamolo a costo zero, se so farlo solo io col

            cavolo che vi faccio vedere come faccioEcco questa e' la mentalita' italiana fare poco lavoro e cercare di farsi pagare tanto = arrettratezza e speculazione.E no, la meritocrazia avanza occorrera' aggiornarsi e valutare se il codice gia' disponibile in rete si puo' adattare ai nostri bisogni e quanto.
            Ma il mondo è grande e non c'è niente che sappia
            fare solo tu.A Bhe, per il momento le mie compagne di letto dicono che non ho rivali :D :D :D :D
            Bye byeSaluti
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            - Scritto da: Anonimo
            ma stai zitto, quello che vi preme è che il
            lavoro fatto dalla fujitsu sarà scroccato da voi
            che senza una lira potrete avere qualcosa su cui
            lei ha investito milioni.
            L'open source è la patria degli incapaci perchè
            invece di rimboccarsi le maniche per sviluppare
            qualcosa aspettate che sia un altro a farlo. casomai e il contrario, ossia di quelli che si fanno pagare per un programma nuovo quando invece hanno messo solo qualche modifica o rifatto solo l'interfaccia grafica.Invece nei programmi GNU ti fai pagare solo per l'innovazione che introduci nel codice, e questo spinge all'innovazione..
            Non esiste una sola persona al mondo che avendo
            realizzato qualcosa di ben fatto lo vada a
            regalare in giro.Starno, eppure mi sembra che hai usato il protocollo TCP/IP per poter accedere a questo forum e che guarda caso e rilasciato sotto licenza BSD, se avessimo dovuto usare i protocolli fatti da MS (ma anche da IBM) saremmo anni indietro...
            Infatti le aziende open source
            i loro programmi di punta li tengono closed
            (google non mi pare che regali il codice del suo
            motore di ricerca).queste sono scelte commerciali che puntano alla monetizzazione piuttosto che allo sviluppo vero e proprio.
            In pratica: se tutti lo sanno
            fare, allora risparmiamo sui programmatori e
            facciamolo a costo zero,il tuo discorso regge poco,allora non risparmiamo sui programmatori ed ogni volta, come si dice in gergo, gli faciamo reinventare la ruota, cosi si faranno pagare di più dato che programmano di più...
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            uh :o
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            anzi ti rispondo.1) non uso Visual Studio e non sono un fissato di Windows2) son pagato male come tutti quelli che hanno iniziato a lavorare da poco in un settore in crisi (resta solo la consulenza che è sovraccarica di informatici)3) il free software spinge al mercato della consulenza perchè spinge le software house piccole (che non vogliono fare consulenza!) a non nascere e quelle grandi a diminuire gli impiegati (=licenziare!!! ).Per questo progetto potevano lavorare un sacco di persone invece è bastato un decimo dei programmatori per customizzare LinuxPoi quelli che fanno i tifosi di open source, in genere, sono persone che sfruttano il free software per installazioni e servizi vari e i form con VB o qualsiasi altro linguaggio/strumento li fanno proprio loro (PHP o VB una applicazione Web resta tale e non ha nulla di innovativo).Riguardo al fatto di farsi pagare bene non ci vedo nulla di male (lo fanno avvocati,dentisti,ecc,) 4) SONO CONTRO I BREVETTI5) sei uno studente universitario, un perito o un ragioniere programmatore? se sei uno studente ti dico che proprio perchè le software house sono combattute da pirateria e free software passerai tutta la tua vita a fare siti internet come consulentese sei un perito o un ragioniere programmatore (che in genere son quelli che più che sul progetto si soffermano sul linguaggio) ti dico che semplicemente ti fa comodo il free software perchè più che giocattoli gestionali FORSE (perchè io ci metto il forse...) non sai fare e avere una base gratuita e pronta come il free software ti aiuta
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            - Scritto da: Anonimo
            anzi ti rispondo.Premetto che sono in disaccordo su alcune cose ma riconosco il tuo modo educato di discutere...
            1) non uso Visual Studio e non sono un fissato di
            Windowsnon è un male in se, io l'ho usato in passato e non lo rinnego...
            2) son pagato male come tutti quelli che hanno
            iniziato a lavorare da poco in un settore in
            crisi (resta solo la consulenza che è
            sovraccarica di informatici)sono sulla tua stessa barca...
            3) il free software spinge al mercato della
            consulenza perchè spinge le software house
            piccole (che non vogliono fare consulenza!) a non
            nascere e quelle grandi a diminuire gli impiegati
            (=licenziare!!! ).
            Per questo progetto potevano lavorare un sacco di
            persone invece è bastato un decimo dei
            programmatori per customizzare LinuxQuesto è un discorso che si può fare anche sulla programmazione object-oriented, in cui il condetto del riuso del software è molto incoraggiato perchè produce software più velocemente è di maggiore stabilità visto che si usa codice e componenti già collaudati.Ma nessuno si sognerebbe di non usarli per far lavorare più programmatori o tester.
            Poi quelli che fanno i tifosi di open source, in
            genere, sono persone che sfruttano il free
            software per installazioni e servizi vari e iè un loro diritto, meglio comunque di quelli che copiano i programmi, non pensi ?
            form con VB o qualsiasi altro
            linguaggio/strumento li fanno proprio loro (PHP o
            VB una applicazione Web resta tale e non ha nulla
            di innovativo).

            Riguardo al fatto di farsi pagare bene non ci
            vedo nulla di male (lo fanno
            avvocati,dentisti,ecc,) Se il lavoro li vale,... soldi benedetti...Ma esiste anche chi se ne approfitta...
            4) SONO CONTRO I BREVETTI

            5) sei uno studente universitario, un perito o un
            ragioniere programmatore? Laureato a marzo...ingegneria delle telecomunicaz.
            se sei uno studente ti dico che proprio perchè le
            software house sono combattute da pirateria e
            free software passerai tutta la tua vita a fare
            siti internet come consulenteNon so (purtroppo) quale sarà il mio futuro, ma penso che il fatto che in italia si investe poco nel software (a parte i gestionali) non dipenda dalla presenza di software open source, anzi la presenza di softtware open dovrebbe abbassare le barriere in ingresso nei settori dell'informatica.
            se sei un perito o un ragioniere programmatore
            (che in genere son quelli che più che sul
            progetto si soffermano sul linguaggio) ti dico
            che semplicemente ti fa comodo il free software
            perchè più che giocattoli gestionali FORSE
            (perchè io ci metto il forse...) non sai fare e
            avere una base gratuita e pronta come il free
            software ti aiuta Certo, il fatto di avere a disposizione codice pronto ti aiuta a crescere professionalmente oltre che ed ad essere più produttivo, che c'è di male se imparo dal codice di un altro o se miglioro il codice di un altro.Allontanadoci un po' dal discorso professionale...Non so, forse ero solo io ad essere un sognatore, ma quando iniziavi a programmare, parlo proprio degli inizi, non ti è mai passato per la mente un discorso del tipo " che bello se avessi il codice di un programma potrei modificarlo e fare le personalizzazioni che più mi interessano" so anch'io che poi da li a farlo ne passa ma volendo con un po' di buona volontà si potrebbe..Io sono libero di modificare tutti i prodotti che compro se ne o volgia e capacità perchè non posso avere la libertà di farlo anche con i programmi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            Se modifichi i programmi che COMPRI va bene ma se ci sono solo programmi GRATUITI il tuo lavoro inizia a valere poco perchè c'e' sempre chi è disposto a lavorare per meno di te (i lavori di customizzazione sono per persone meno istruite di te).Presto vedrai e sarai molto deluso (come me caro collega)
          • Anonimo scrive:
            Re: anche Fujitsu
            - Scritto da: Anonimo
            Se modifichi i programmi che COMPRI va bene ma se
            ci sono solo programmi GRATUITI il tuo lavoro
            inizia a valere poco perchè c'e' sempre chi è
            disposto a lavorare per meno di te (i lavori di
            customizzazione sono per persone meno istruite di
            te).Il problema con Microsoft è che COMPRI ma non puoi modificare, invece con software open source puoi COMPRARE e puoi MODIFICARE.I programmi gratuiti ci sono anche a codice chiuso...Il prezzo lo stabilisci tu in base alle tue stategie di marketing ma resta indipendente dal fatto che rilasci il codice oppure distribuisci solo gli eseguibili.
      • Anonimo scrive:
        Re: anche Fujitsu
        Forse perchè dovrebbero venire le persone prima del "progresso"... che poi avere 6 mesi prima la cura per il cancro è progresso, ma avere 2 mesi prima il cellulare con il display a colori ... beh è da vedere
Chiudi i commenti