SMC Networks punta all'802.11n

Già resi disponibili dall'azienda modem, router e adapter compatibili con il protocollo wireless

Milano – SMC Networks ha presentato una nuova linea di prodotti di rete wireless compatibili con il protocollo draft 802.11n, con la promessa di vantaggi in termini di velocità, copertura, ampiezza di banda e compatibilità sia verso i “vecchi” standard 802.11b/g che verso dispositivi di altri vendor.

Presentati come “ideali per applicazioni esigenti quali gaming, video streaming ad alta definizione, file sharing e VoIP”, i primi prodotti “802.11n based” sono in grado, spiega l’azienda in una nota, “di raggiungere transfer rate fino a 300Mbps, 25 volte più veloci rispetto ai dispositivi standard 802.11b e 5 volte rispetto ai più veloci 802.11g”.

“Quando è stato presentato il 802.11n – spiega James Harris, Product Manager di SMC Networks – diverse aziende hanno portato sul mercato prodotti ‘pre-n’. Il motivo era chiaro: con applicazioni come multimedia, gaming interattivo e VoIP sempre più diffuse, c’era una domanda di ampiezza di banda crescente, e MIMO, tecnologia chiave del nuovo standard 802.11n, rispondeva a questa necessità”.

I primi prodotti draft 802.11n di SMC Networks comprendono il Modem Router ADSL2+ SMC7904WBRA-N, dotato di quattro porte Ethernet e di funzionalità wireless draft 802.11n, che abbina il supporto alla nuova tecnologia ADSL2+ con il throughput offerto dalla comunicazione wireless 802.11n. Supporto Quality of Service (QoS) e un SPI Firewall integrato completano la dotazione dell’apparato in termini di sicurezza.

Della gamma fa parte anche il router broadband SMCWBR14-N, che offre le stesse funzionalità – supporto allo standard draft 802.11n per il throughput, management e sicurezza con QoS e SPI Firewall – in un router broadband dotato di un access point integrato 802.11n(draft)/b/g.

Dal lato client, i nuovi adapter PCI e CardBus della serie EZ Connect di SMC Networks (SMCWPCI-N e SMCWCB-N) supportano gli stessi standard di sicurezza, management e throughput per la connessione del client tramite gli standard 802.11n(draft)/b/g.

I quattro prodotti sono già disponibili. Per ulteriori informazioni, è possibile visitare il sito SMC .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Anche i gestori sono d'accordo
    La tassa sulle ricariche è servito ai gestori per coprire i costi delle infrastrutture. Ora che li hanno coperti e stracoperti possono fare questo bel regalino alle loro marionette al governo.
  • Anonimo scrive:
    La concorrenza. Unica soluzione.
    L'ho detto in passato e continuo a dirlo oggi. L'unico metodo per abbassare le tariffe e' aumentare la concorrenza e l'unico sistema realmente praticabile è quello di eliminare i costi di terminazione. Per spiegarmi meglio e' quello che l'operatore Y pre(te)nde quando un utente dell'operatore X gli fa una chiamata.Cosi' i vari operatori non potrebbero piu' fare tariffe truffa e la corsa alla concorrenza reale sarebbe rapida.Per restare In topic, guardate Wind, che si è allineata agli altri operatori, con tutto che ha, in confronto alle altre, pochi utenti.Cominciate a boicottare operatori come Vodafone, che si avvicinano sempre di piu' a vampiri.Inoltre 4 operatori sono troppo pochi sul mercato. Il governo dovrebbe concedere altre licenze per aumentare la concorrenza, soprattutto sull'UMTS e senza chiedere esborsi stratosferici.Ad esempio, vi ricordate Blu ? E' fallita, ma non e' stata sostituita. Come mai ?Eppure la licenza, o almeno parte di essa, l'avevano pagata se non ricordo male.Gli operatori virtuali saranno solo un altro metodo per creare l'equivalente di Telecom Italia - Operatori adslche è un sistema fondamentalmente errato, dato che le infrastrutture non crescono o crescono troppo poco e male.
  • gmacar scrive:
    Rincariranno le tariffe?
    Il costo di ricarica è un balzello privo di giustificazioni; tuttavia bisogna riconoscere che alcune tariffe dei gestori italiani sono piuttosto basse (viaggio molto all'estero e ho notato la differenza): forse il fenomeno è dovuto proprio alla presenza del balzello stesso.Ora bisogna incrociare le dita e sperare che i gestori non colgano l'occasione per cominciare a rincarire...
  • Anonimo scrive:
    LUCA SCHIAVONI SEI UN GRANDE!
    Quando ho visto l'immagine sono rotolato dalla sedia! (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    questo governo e' alla frutta
    e punto informatico (palesemente schierato)lo difende.ora se ne escono con questa cagata...ma vi rendete conto chi ci comanda?MEZZA EUROPA CI RIDE DIETRO.
  • Anonimo scrive:
    questo governo e' alla frutta
    e punto informatico (palesemente schierato)lo difende.ora se ne escono con questa cagata...ma vi rendete conto chi ci comanda?MEZZA EUROPA CI RIDE DIETRO.
  • Anonimo scrive:
    "Finalmente" si muove? E che ci importa!
    Mi dite perché lo stato italiano impone "per legge" i prezzi ad aziende private (leggasi: libero mercato) su un bene tutto sommato inutile, non primario com'è il cellulare, mentre lo stesso Stato ha appena applicato un ticket di ben 10 euro (pari al doppio del balzello degli operatori TLC) per una visita al pronto soccorso? Questo sì che è GRAVISSIMO, ma nessuno dice niente. Fa presto lo Stato ad imporre di diminuire i profitti ad un privato, ma d'altra parte esso non esita a fare il contrario dove invece è lui a rimetterci!Se uno si ammala, mica può evitare di pagare il ticket! Invece può fare benissimo a meno di telefonare con il cellulare! "Hai voluto la bicicletta? Pedala", diceva mia nonna.E non è forse peggio pagare 10 euro allo stato per la salute, che è un nostro DIRITTO, piuttosto che dare 5 euro ad un'azienda, ma facoltativamente?
    • Morpheus61 scrive:
      Re: E lo scatto alla risposta??
      - Scritto da:

      - Scritto da:

      Quando verra' eliminato anche lo scatto alla

      risposta??

      Passa a Wind cambiando numero oppure con la
      portabilità del tuo vecchio
      numero!Ecco bravo parliamo della portabilità del numero,come ben saprai tutte le tariffe prevedoni dei costi diversi se tu chaimi un numero del tuo stesso operatore o un numero di un operatore diverso, e nel secondo caso sono sensibilmente più alte, ora una volta potevi identificare a cho operatore apparteneva il numero che chiamavi da prefisso es.338 tim 347 ominitel ecc. ora con la portabilità tu non puoi sapere a priori se il numero che chaimi appartiene al tuo stesso operatore, il risultato quale è che tu fai una chiamata alla tua amichetta e non hai la più pallida idea di quale tariffa stai pagando. Questa è la portabilità del numero.
  • Glomet scrive:
    Costi ricarica KO,tassa abbonamento olè?
    Perchè se le compagnie telefoniche devono eliminare i costi di ricarica il governo non abolisce la 'TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA' (5.16 euro / mese) dagli abbonamenti ad uso non aziendale??Bersani, non è con questi mezzucci che conquisterai il mio voto: quando non ci saranno più i costi di ricarica disdico il mio abbonamento e passo anch'io alla ricaricabile, ma certamente opterò per quel gestore che i costi di ricarica non me li praticava già da prima che tu lo proibissi agli altri gestori.Consumatori unitevi, Bersani o non Bersani, se tanto vi sta a cuore risparmiare i soldi di ricarica, guardatevi in giro perchè un altro gestore già ora i costi di ricarica non li pratica.
  • Anonimo scrive:
    FORSE NON VI è CHIARO...
    ...il ministro ha chiaramente specificato che non si sogna mica di togliere alle compagnie quel miliardo di euro di costi di ricarica..ma di sistemare questa disuguaglianza che c'è tra i tagli piccoli, usati dai giovani, in cui i costi di ricarica arrivano al 30% (ricarica da 3 )..mentre i tagli grossi, esempio da 250 (5 euro di ricarica cosa vuoi che siano)....per me non cambia niente, anzi...vedrete che andrà così: Vi sentivate discriminati voi poveri giovani...bene sappiate che ora anche i ricchi pagano e su 250 di credito pagheranno 115 euro di costi di ricarica :D :D
  • Anonimo scrive:
    Piuttosto devono intervenire sugli 892
    Già tempo dietro ho scritto che questa cosa del costo di ricarica è un problema "relativamente" falso. E' un'entrata venendo a mancare la quale le aziende telefoniche sostituiranno una più lenta diminuzione delle tariffe. Stop.Comunque ben venga ai fini, come dire, di una specie di avviso che certi giochetti non verranno più tollerati.Invece, quello su cui deve intervenire il Governo o l'Autorità Pubblica è la vergogna degli 892 e simili, che risorgono sempre con numeri diversi.Peraltro anche quella trovata dei contributi benefici di 2 euro tramite i telefoni fissi e i 4824.... è da valutare: perché una persona mette il telefono per telefonare, e la nonnetta si ritrova il nipotino o la figlia demente che commossa dalle campagne gli sfilano beneficenza a sua insaputa, con troppa facilità. Saluti
  • Anonimo scrive:
    Il costo di ricarica non è obbligatorio
    Mai pagato un costo di ricarica in vita mia! Io ho scelto, uso Wind, e se tutti avessero fatto lo stesso il problema non si sarebbe posto in quanto avrebbe provveduto la concorrenza stessa a far decadere questo iniquo balzello.Inutile lamentarsi, chi paga il costo di ricarica ha scelto di farlo.
    • TaGoH scrive:
      finalmente qualcuno capisce!
      Bravo!Qualcuno che capisce cosa bisognerebbe cercare prima di lamentarsi!
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Il costo di ricarica non è obbligato
      - Scritto da:
      Mai pagato un costo di ricarica in vita mia! Io
      ho scelto, uso Wind, e se tutti avessero fatto lo
      stesso il problema non si sarebbe posto in quanto
      avrebbe provveduto la concorrenza stessa a far
      decadere questo iniquo
      balzello.
      Inutile lamentarsi, chi paga il costo di ricarica
      ha scelto di
      farlo.beato te. Io Wind non lo posso usare. Dove vivo posso usare solo un operatore (ne usavo un altro, ho dovuto cambiare)Non ho scelto di usare l'operatore che uso, cosi' come non ho scelto di usare il 56k o il satellite, ma non ho ne' adsl ne' copertura televisiva. (vivo in italia eh! in un posto che si chiama Toscana, a pochi km da citta' d'arte)Non tutti possono scegliere, e quindi se a te va bene io che faccio.. me la prendo in quel posto ? :DLucaSps- Wind? e quando non c'era ?!? :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 gennaio 2007 14.17-----------------------------------------------------------
      • Anonimo scrive:
        Re: Il costo di ricarica non è obbligato
        Non hai affatto torto, ma allora perché non lottare per una migliore copertura di telefonia e connettività?In effetti mi riferivo a chi ha la possibilità di scelta e si tratta di tantissime persone che avrebbero comunque potuto influenzare la concorrenza scegliendo di non pagare i costi di ricarica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il costo di ricarica non è obbligato

        beato te. Io Wind non lo posso usare. Dove vivo
        posso usare solo un operatore (ne usavo un altro,
        ho dovuto
        cambiare)Cambia casa, usa il telefono fisso.Oppure non usare proprio il telefono.Non te l'ha mica ordinato il medico di usare il cellulino.Vuoi un servizio migliore (es. Tim)? Bene pagati il costo di ricarica.Wind non lo fa pagare (o meglio, non sempre) quindi ti dà un servizio inferiore.
        Non ho scelto di usare l'operatore che usoMa se hai detto tu stesso che avevi un operatore e che poi l'hai cambiato O__o
        cosi'
        come non ho scelto di usare il 56k o il
        satellite, ma non ho ne' adsl ne' copertura
        televisivaLOL. E dire che scrivete articoli che inneggiano all'iptv. E poi tu sei il primo a non avere nemmeno l'adsl...e che razza di iptv pensi di vedere??? Vedi che è meglio il dtt? :-P
        • Luca Schiavoni scrive:
          Re: Il costo di ricarica non è obbligato
          - Scritto da:

          beato te. Io Wind non lo posso usare. Dove vivo

          posso usare solo un operatore (ne usavo un
          altro,

          ho dovuto

          cambiare)
          Cambia casa, usa il telefono fisso.
          Oppure non usare proprio il telefono.
          Non te l'ha mica ordinato il medico di usare il
          cellulino.
          Vuoi un servizio migliore (es. Tim)? Bene pagati
          il costo di
          ricarica.
          Wind non lo fa pagare (o meglio, non sempre)
          quindi ti dà un servizio
          inferiore.



          Non ho scelto di usare l'operatore che uso
          Ma se hai detto tu stesso che avevi un operatore
          e che poi l'hai cambiato
          O__o



          cosi'

          come non ho scelto di usare il 56k o il

          satellite, ma non ho ne' adsl ne' copertura

          televisiva
          LOL. E dire che scrivete articoli che inneggiano
          all'iptv. E poi tu sei il primo a non avere
          nemmeno l'adsl...e che razza di iptv pensi di
          vedere??? Vedi che è meglio il dtt?
          :-P:D ho detto che non ho l adsl in casa, non che non lo uso. E comuque si puo fare a meno di tutto, ovviamente, anche se dipende dallo stile di vita e lavoro che uno vuol fare.Per me Wind non e' una scelta, visto che l'azienda evidentemente non vuole clienti nella mia zona. E anche delle due piu importanti.. solo una ha dato copertura, l'altra no. Politiche aziendali loro, e non scelte mie..E comunque non scrivo di IPTV, non ho nemmeno la TV se e' per questo ;)non si puo essere luddisti e lavorare in un giornale di informatica ? :DLucaS
    • Anonimo scrive:
      Re: Il costo di ricarica non è obbligato
      - Scritto da:
      Mai pagato un costo di ricarica in vita mia! Io
      ho scelto, uso Wind, e se tutti avessero fatto lo
      stesso il problema non si sarebbe posto in quanto
      avrebbe provveduto la concorrenza stessa a far
      decadere questo iniquo
      balzello.
      Inutile lamentarsi, chi paga il costo di ricarica
      ha scelto di
      farlo.Io veramente ho scelto Vodafone perché Wind, H3G e TIM dalle mie parti hanno una copertura scarsissima. Non la considero una scelta sbagliata, ma obbligata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il costo di ricarica non è obbligato
        Rimando alla risposta che ho dato a 'lucaschiavoni', per evitare di duplicare il post.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il costo di ricarica non è obbligato
      - Scritto da:
      Mai pagato un costo di ricarica in vita mia! Io
      ho scelto, uso Wind, e se tutti avessero fatto lo
      stesso il problema non si sarebbe posto in quanto
      avrebbe provveduto la concorrenza stessa a far
      decadere questo iniquo
      balzello.
      Inutile lamentarsi, chi paga il costo di ricarica
      ha scelto di
      farlo.E se dove abito io wind non ha copertura che ci faccio con la scheda. :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Il costo di ricarica non è obbligato
        - Scritto da:

        E se dove abito io wind non ha copertura che ci
        faccio con la scheda.
        :DRipeto che mi riferivo a chi ha la possibilità di scelta perché ha una buona copertura Wind. Sono comunque tantissime persone che avrebbero scatenato la concorrenza, dando un motivo alle altre compagnie per ridurre o eliminare i costi di ricarica.
  • Anonimo scrive:
    Baratto CostiRicarica Vs InternetGratis
    Premesso che sono favorevole all'abolizione dei costi di ricarica per qualsiasi taglio delle schede, ma se non si potesse/volesse fare, gli operatori mobili non potrebbero offrire connessione Internet gratuita oggi con il WiFi a tempo illimitato visto il consistente aumento di nuove antenne che ricoprono l'intera nazione?Ho avuto spunto leggendo l'articolo di Beppe Severgnini: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Scienze_e_Tecnologie/2006/11_Novembre/22/severgnini.shtmlForse il Ministro Bersani sarebbe meglio che annunciasse l'abrogazione della legge Pisanu sull'antiterrorismo (http://www.parlamento.it/leggi/05155l.htm) a favore della diffusione tecnologica e *vera* liberalizzazione delle TLC.E se un domani l'offerta Internet gratuita passasse all'infrastruttura WiMax?Che ne pensate di questo ragionamento?
  • gaia75 scrive:
    Per ora sono solo chiacchere
    sparate a Ballarò.Il pensiero di Bersani non è neppure uno schizzo, figuriamoci un disegno di legge e semmai lo diventarà, sarà il Parlamento a decidere la futura possibile incongruenza.Nel fratteppo, società telefonica avvisata mezza salvata, così fra i "mantenuti" Accordi e l'ipotetico Nuovo Accordo, che i ministeri competenti andranno a sottoscrivere con le società di telefonia, le quali non vorranno di certo rimetterci un bel niente, (forse è meglio dire che i "ministri" interessati e le società di ruberia andranno a sottoscrivere....(newbie)), noi coninueremo tranquillamente a ricaricaricare il nostro cellulare, consapevoli che il pizzo cambia solo forma.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per ora sono solo chiacchere

      noi coninueremo tranquillamente a ricaricaricare
      il nostro cellulare, consapevoli che il pizzo
      cambia solo
      forma.Basta che non compri suonerie a 20 euro l'una .................
      • Anonimo scrive:
        Re: Per ora sono solo chiacchere
        - Scritto da:


        noi coninueremo tranquillamente a
        ricaricaricare

        il nostro cellulare, consapevoli che il pizzo

        cambia solo

        forma.

        Basta che non compri suonerie a 20 euro l'una
        .................24 euro, prego. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Per ora sono solo chiacchere
          - Scritto da:

          - Scritto da:




          noi coninueremo tranquillamente a

          ricaricaricare


          il nostro cellulare, consapevoli che il pizzo


          cambia solo


          forma.



          Basta che non compri suonerie a 20 euro l'una

          .................

          24 euro, prego. :)Giusto, precisiamo, altrimenti non ti si rende giustizia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per ora sono solo chiacchere
      - Scritto da: gaia75
      sparate a Ballarò.
      Il pensiero di Bersani non è neppure uno schizzo,
      figuriamoci un disegno di legge e semmai lo
      diventarà, sarà il Parlamento a decidere la
      futura possibile
      incongruenza.
      Nel fratteppo, società telefonica avvisata mezza
      salvata, così fra i "mantenuti" Accordi e
      l'ipotetico Nuovo Accordo, che i ministeri
      competenti andranno a sottoscrivere con le
      società di telefonia, le quali non vorranno di
      certo rimetterci un bel niente, (forse è meglio
      dire che i "ministri" interessati e le società di
      ruberia andranno a sottoscrivere....(newbie)),
      noi coninueremo tranquillamente a ricaricaricare
      il nostro cellulare, consapevoli che il pizzo
      cambia solo
      forma.E FORZA ITALIAAAAAA..... ti manca solo il simboletto con la faccia del cavaliere che ride :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Per ora sono solo chiacchere

      sparate a Ballarò.
      Il pensiero di Bersani non è neppure uno schizzo,
      figuriamoci un disegno di leggeMa mica si può fare una legge dicendo che i prezzi decisi dalle imprese sono illegali...Bersani cercava solo di recuperare consensi con le sue sparate...tutto qui. E PI ci ha abboccato, come al solito, direi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per ora sono solo chiacchere
        - Scritto da:

        sparate a Ballarò.

        Il pensiero di Bersani non è neppure uno
        schizzo,

        figuriamoci un disegno di legge
        Ma mica si può fare una legge dicendo che i
        prezzi decisi dalle imprese sono
        illegali...
        Bersani cercava solo di recuperare consensi con
        le sue sparate...tutto qui. E PI ci ha abboccato,
        come al solito,
        direi.Si chiama "inchiodare", visto che di Bersani hanno parlato tutti quando si rimangerà tutto almeno si potrà dire sveglia open your eyes
  • allanon scrive:
    L'imperante politica della truffa
    Chiariamo subito una cosa a scanso di equivoci: a me i costi di ricarica facevano comodo.Mi facevano comodo perché con Omnitel facevo solo ricariche da cento, aumentando di fatto il costo di ogni chiamata solo del 5% (per un euro di traffico pagavo 1.05), mentre con wind solo ricariche da 50 (per non avere nessun costo di ricarica). Chi ci rimetteva erano quei miei amici che ricaricavano 20, o addirittura 10. Quando gli chiedevo perché mi rispondevano . Cavolata ovviamente: pagare dal 10% al 20% in più non è tenere sotto controllo la spesa, ma sobbarcarsi spese extra per l'incapacità di staccare quel cavolo di cellulare dall'orecchio fino a quando non si vede il fondo del barile.Ora è ovvio che per me i costi aumenteranno, visto che le compagnie telefoniche dovranno recuperare in qualche modo questo introito, ma comunque ritengo l'eliminazione dei costi di ricarica un provvedimento sacrosanto.I costi di ricarica erano una palese truffa: lo scopo era far pagare di più proprio agli utenti più ingenui (soprattutto gli adolescenti nella pratica), spennare i polli, tramite accordi interni che evitavano l'inserimento nel mercato di un reale concorrente.Insensato dire che le compagnie telefoniche seguivano le leggi del libero mercato, in quest'ottica anche Vanna Marchi seguiva le leggi del libero mercato.
  • Anonimo scrive:
    D'Ambra, riposati.
    E' vero, le petizioni online non hanno valore legale , e su questo siamo d'accordo. Pero' valgono come "termometro" popolare : infatti se e' vero che oltre 800.000 adesioni (non parliamo di firme, per favore) non significano oltre 800.000 persone (perche' c'e' gente che si e' loggata piu' volte, o ha scritto solo un nickname che non rende identificabili), e' altrettanto vero che c'e' comunque un elevato consenso da parte dell'opinione pubblica. E questo e' obiettivamente innegabile, ok. Bene.A questo punto, basandosi sul primo presupposto del nullo valore legale, molti (compreso il solitamente obiettivo opinionista tecnologico Paolo Attivissimo) ritengono che la petizione di D'Ambra non abbia dato risultati. Ora, non avendo valore legale, non poteva dare risultati a livello normativo o regolatorio, e questo e' ovvio. Ma ha innescato un processo istruttorio non indifferente, ha sensibilizzato l'opinione pubblica e le istituzioni su un aspetto che tutti qualificano come sgradito. E gia' tutto questo e' innegabilmente un risultato enorme, il piu' alto che una petizione online di nullo valore legale potesse ottenere. Piu' di cosi', con una petizione online, non si poteva fare , nessuno puo' dire che le istituzioni si siano mosse di propria iniziativa: prima di questa petizione nessuno si era mosso con tale energia.Per cui, il risultato e' stato raggiunto. Andrea D'Ambra può riposare...
  • Anonimo scrive:
    Sinistra Ladra
    Tolgono qui e triplicano di lì, tra le 2000 nuove tasse,erba aumentata,trans e matrimoni tra froci,perchè non hanno aumentato la mortadella?Andate a casaaaaa
  • 1264r.262297 scrive:
    All'estero
    In UK le ricariche non si pagano, si possono fare dappertutto.Ci sono i negozi degli indiani che le fanno in strada, usando il sistema chiamato TopUp
  • murales scrive:
    La petizione che vorrei
    Premesso che guardo pochissimo la tv (diciamo pure che la evito come la peste), tutte le volte che mi capita non posso fare a meno di notare la quantità di spot dei gestori di TLC e la presenza ormai costante di testimonial più o meno famosi e, presumibilmente, strapagati.Ora dico io, perchè non fare una bella petizione per far sapere a wind, tim e compagnia bella che noi utenti preferiremmo non doverci sorbire calciatori, comici, modelle, attori e figlie di miliardari e preferiremmo che i soldi dei loro cachet venissero invece utilizzati (anzi risparmiati) per praticare tariffe più decenti?Certo non so quanto potrebbe incidere un simile risparmio sulle tariffe praticate a milioni di utenti...però almeno la tv diventerebbe un pò meno inguardabile! ;)
  • Anonimo scrive:
    le tariffe aumenteranno ecco un esempio
    Da quando sento parlare dell'abolizione dei costi aggiuntivi di ricarica ho subito pensato che TUTTI i nostri cari gestori aumenteranno le tariffe.Da quando ho il telefono con scheda prepagata ho sempre considerato un 10% di "tariffa in piu'". Se il gestore mi diceva che le telefonate costavano 200 lire al minuto (all'epoca) io consideravo 220.Adesso compreremo la nostra ricarica da 50 euro e avremo 50 euro di credito ma le telefonate costeranno di piu'... sicuro! E gli organi di controllo non faranno niente, come al solito...Un esempio? Il costo degli SMS, circa 6-7 anni fa costavano circa 200 lire con tutti i gestori, equivalente di circa 10 eurocent, adesso 15 cent con tutti e gli organi di controllo cosa hanno fatto?
    • TaGoH scrive:
      Non è vero, ed ecco il xche
      - Scritto da:
      Un esempio? Il costo degli SMS, circa 6-7 anni fa
      costavano circa 200 lire con tutti i gestori,
      equivalente di circa 10 eurocent, adesso 15 cent
      con tutti e gli organi di controllo cosa hanno
      fatto?Belle frasi ma vediamo se è veroPrezzi di oggi sms TIM 15 centsms VOD 15 cent ok sembra che tu abbia ragione...ma aspetta e gli altri 2 operatori in Italia? sms TRE 10 cent (e puoi anche nn pagare il costo di ricarica ..) sms WIN 10 cent ( e puoi anche nn pagare il costo di ricarica ..)Azz... ma allora è vero che i prezzi non sono aumentati! vediamo le telefonate :6-7 anni fa 190 lire al minuto verso lo stesso operatore, e 395 verso gli altri..oggi: tim 19 cent (400 lire al minuto)vod 15 cent (300 lire al minuto) ok sembra che tu abbia ragione...ma aspetta e gli altri 2 operatori in Italia? wind 10 cent verso tutti (sono 193 lire verso tutti!! e puoi non pagare il costi di ricarica.. ) tre 10 cent verso tutti (sono 193 lire verso tutti!! e puoi non pagare il costi di ricarica.. ) ma allora è proprio vero che spari balle ! :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Non è vero, ed ecco il xche
        Ma vuoi mettere, lui ha la sim Vodafone, ha la Xsmas card, tutte le promozioni...e poi non capisce che alla fine paga di più e nemmeno si rende conto del perché...Le offerte a prezzi inferiori ci sono. È la testa dei consumatori che non funziona.E un governo serio si occuperebbe di istruzione e non di ricariche dei cellulari...
    • Anonimo scrive:
      Re: le tariffe aumenteranno ecco un esem
      - Scritto da:
      Da quando sento parlare dell'abolizione dei costi
      aggiuntivi di ricarica ho subito pensato che
      TUTTI i nostri cari gestori aumenteranno le
      tariffe.

      Da quando ho il telefono con scheda prepagata ho
      sempre considerato un 10% di "tariffa in piu'".
      Se il gestore mi diceva che le telefonate
      costavano 200 lire al minuto (all'epoca) io
      consideravo
      220.Ma hai fatto scuole differenziali? ;s Adesso cerco la tua insegnante di sostegno per tradurmi cosa volevi dire.Intanto prova a ribaltare il ragionamento: se un operatore ti dice che la tua telefonata costa 200, considera che stai già pagando di più perché in realtà il costo più giusto sarebbe pari a 180 (facciamo pure 100, anzi). Intendo dire che nelle tariffe applicate dai vari gestori c'è già il ricarico necessario e sufficiente a lucrare.
    • Anonimo scrive:
      Re: le tariffe aumenteranno ecco un esem

      Il costo degli SMS, circa 6-7 anni fa
      costavano circa 200 lire con tutti i gestori,
      equivalente di circa 10 eurocent, adesso 15 cent
      con tutti e gli organi di controllo cosa hanno
      fatto?Sei tu il pesce lesso.Se da 200 lire sei passato a pagare 15 cent.L'autorità non deve fare proprio nulla. È una tua scelta pagare di più.Di solito i prezzi non cambiano arbitrariamente, ma sei tu che cambi piano tariffario.Detto questo, giusto ora fanno pubblicità di sms a 6 cent. sicuramente meno di 15 cent e pure meno delle tue 200 lire. Vuoi pagare meno? Cambia gestore. Ovviamente cala la qualità, ma è normale, se paghi meno.
    • reXistenZ scrive:
      Re: le tariffe aumenteranno ecco un esem

      Da quando ho il telefono con scheda prepagata ho
      sempre considerato un 10% di "tariffa in piu'".
      Se il gestore mi diceva che le telefonate
      costavano 200 lire al minuto (all'epoca) io
      consideravo
      220.Sbagliatissimo. Prendiamo una scheda da 10 euro, con 2 di costi di ricarica.A fronte quindi di 8 euro di telefonate, il costo effettivo è 10, cioè il 25% in più.Cioè, a te sembra di pagare 100 e invece paghi 125.
  • Anonimo scrive:
    flash news! tolta un'altra tassa
    Si, notizia fresca. VI ricordate il balzello da ottobre 2005 che chi acquista su ebay conosce bene, di 5,50 euro per ogni plico postale (anche se con foto o figurine o oggetti di valore 0) di pratiche doganali "a forfait" per ogni plico o lettera troppo spessa extra-ce ricevuta? bene è stata tolta e chi l'ha pagata può chiedere il rimborso! Grande governo!"SPEDIZIONI DAI PAESI EXTRA UE:ABOLITI I DIRITTI POSTALI DI SDOGANAMENTOSono stati aboliti i diritti postali di sdoganamento relativi agli invii di corrispondenza esenti da tasse doganali, provenienti dai Paesi extra U.E, pari a 5,50 euro. I destinatari che hanno pagato il suddetto importo hanno diritto al rimborso secondo le procedure stabilite dalla Carta della Qualità. Per ottenere il rimborso, basterà presentare (entro sei mesi dalla data della presente comunicazione) la Lettera di Reclamo disponibile in tutti i 14 mila uffici postali e nelle pagine di questo sito.Per maggiori informazioni è disponibile il numero verde 803160.Roma 31 ottobre 2006 "
    • Anonimo scrive:
      Re: flash news! tolta un'altra tassa
      - Scritto da:
      Si, notizia fresca.
      VI ricordate il balzello da ottobre 2005 che chi
      acquista su ebay conosce bene, di 5,50 euro per
      ogni plico postale (anche se con foto o figurine
      o oggetti di valore 0) di pratiche doganali "a
      forfait" per ogni plico o lettera troppo spessa
      extra-ce ricevuta? bene è stata tolta e chi l'ha
      pagata può chiedere il rimborso! Grande
      governo!

      "SPEDIZIONI DAI PAESI EXTRA UE:
      ABOLITI I DIRITTI POSTALI DI SDOGANAMENTO
      Sono stati aboliti i diritti postali di
      sdoganamento relativi agli invii di
      corrispondenza esenti da tasse doganali,
      provenienti dai Paesi extra U.E, pari a 5,50
      euro.

      I destinatari che hanno pagato il suddetto
      importo hanno diritto al rimborso secondo le
      procedure stabilite dalla Carta della Qualità.
      Per ottenere il rimborso, basterà presentare
      (entro sei mesi dalla data della presente
      comunicazione) la Lettera di Reclamo disponibile
      in tutti i 14 mila uffici postali e nelle pagine
      di questo
      sito.
      Per maggiori informazioni è disponibile il numero
      verde
      803160.
      Roma 31 ottobre 2006 "su quello che hai comprato devi pagarci l'IVA al 20%, altrimenti è evasione fiscale
      • Anonimo scrive:
        Re: flash news! tolta un'altra tassa


        su quello che hai comprato devi pagarci l'IVA al
        20%, altrimenti è evasione
        fiscaleNel caso in specifico in questione i 5,50 venivano pagati sempre anche per prodotti non sottoposti a tasse doganali e iva come "rimborso spese per la gestione della pratica doganale" a forfait. L'iva e il dazio doganale è qualcosa che è sempre esistito e continuerà ad esistere, hanno tolto quei 5,50 euro che si pagavano anche quando non c'era niente da pagare (caso tipico il mio, che ricevevo le foto da mia sorella ad honk-kong e dovevo pagare 5,5 euro per le foto di mia sorella!)
  • Anonimo scrive:
    e la tassa ci concessione governativa?
    Che sugli abbonamenti è una mazzata tra capo e collo?Ovviamente quella non si tocca, tutto grasso che cola nelle tasche del governo (ladro).E come disse il vecchio saggio:Sono tutti capaci a fare i froci con il culo degli altri.
  • Anonimo scrive:
    dov'era Bersani 9 anni fa?
    9 anni fa la TIM allora ancora società pubblica inventò le SIM ricaribili (con i costi di ricarica) per evitare il balzello pubblico della tassa mensile sugli abbonamenti cellulari... Cosa sia venuto dopo, tutti lo sappiamo, oggi abbiamo telefonini ovunque.9 anni fa Bersani era ministro, come oggi.La differenza è che oggi Bersani come il resto del governo non sa più come riguadagnare consenso, per questo si butta su questioni di facile presa sul pubblico televisivo, senza per questo dire NULLA di nuovo.Come i lettori di Punto Informatico ben sanno (i redattori invece paiono dimenticarsene, mah?), la questione dei costi di ricarica era già sotto la lente di Antitrust ed Autorità TLC, le uniche istituzioni competenti in materia.Qualsiasi intervento del governo oltre che demagogico sarebbe destabilizzante per l'autonomia e l'indipendenza delle due autorithy, schiacciate da indebita ingerenza.Quanto poi al fatto dell'utilità e della positività della presa di posizione di Bersani, mi permetto di dire che quanto fatto da Antitrust e Governo Berlusconi (insieme, non in contrapposizione) sul maggior costo italiano del Latte in Polvere per neonati era di ben altra utilità SOCIALE.Non dimentichiamo che siamo il paese in cui gente che non ha i soldi per vestire e nutrire in modo decente i figli, va a comprare a rate telefonini da 400 euro e preferisce regalare al pargolo un telefonino da 200 euro, piuttosto che un caldo piumino... così da spenderne altri 50 euro al mese per sapere qunado buttare la pasta.
    • Anonimo scrive:
      Re: dov'era Bersani 9 anni fa?
      - Scritto da:
      9 anni fa la TIM allora ancora società pubblica
      inventò le SIM ricaribili (con i costi di
      ricarica) per evitare il balzello pubblico della
      tassa mensile sugli abbonamenti cellulari... Cosa
      sia venuto dopo, tutti lo sappiamo, oggi abbiamo
      telefonini
      ovunque.
      9 anni fa Bersani era ministro, come oggi.
      La differenza è che oggi Bersani come il resto
      del governo non sa più come riguadagnare
      consenso, per questo si butta su questioni di
      facile presa sul pubblico televisivo, senza per
      questo dire NULLA di
      nuovo.
      Come i lettori di Punto Informatico ben sanno (i
      redattori invece paiono dimenticarsene, mah?), la
      questione dei costi di ricarica era già sotto la
      lente di Antitrust ed Autorità TLC, le uniche
      istituzioni competenti in
      materia.
      Qualsiasi intervento del governo oltre che
      demagogico sarebbe destabilizzante per
      l'autonomia e l'indipendenza delle due autorithy,
      schiacciate da indebita
      ingerenza.
      Quanto poi al fatto dell'utilità e della
      positività della presa di posizione di Bersani,
      mi permetto di dire che quanto fatto da Antitrust
      e Governo Berlusconi (insieme, non in
      contrapposizione) sul maggior costo italiano del
      Latte in Polvere per neonati era di ben altra
      utilità
      SOCIALE.
      Non dimentichiamo che siamo il paese in cui gente
      che non ha i soldi per vestire e nutrire in modo
      decente i figli, va a comprare a rate telefonini
      da 400 euro e preferisce regalare al pargolo un
      telefonino da 200 euro, piuttosto che un caldo
      piumino... così da spenderne altri 50 euro al
      mese per sapere qunado buttare la
      pasta.Quoto
    • Anonimo scrive:
      Re: dov'era Bersani 9 anni fa?

      9 anni fa Bersani era ministro, come oggi.Alla funzione pubblica però se non sbaglio.
      La differenza è che oggi Bersani come il resto
      del governo non sa più come riguadagnare
      consenso, per questo si butta su questioni di
      facile presa sul pubblico televisivoChe ti devo dire, è la politica baby!
      questione dei costi di ricarica era già sotto la
      lente di Antitrust ed Autorità TLC, le uniche
      istituzioni competenti in
      materia.See, buonanotte. Agcom chiede alla telecom quando può soffiarsi il naso.
      Qualsiasi intervento del governo oltre che
      demagogico sarebbe destabilizzante per
      l'autonomia e l'indipendenza delle due autorithy,
      schiacciate da indebita
      ingerenza.Visto che non combinano niente è normale che vengano schiacciate da ingerenza. Entro certi limiti l'importante non è che se esiste il problema la gente pagata da noi apposta si dia da fare per risolverlo al di la del timbro di tizio o caio?
      Quanto poi al fatto dell'utilità e della
      positività della presa di posizione di Bersani,
      mi permetto di dire che quanto fatto da Antitrust
      e Governo Berlusconi (insieme, non in
      contrapposizione) sul maggior costo italiano del
      Latte in Polvere per neonati era di ben altra
      utilità
      SOCIALE.Ahh, sei un benaltrista. Non facciamo niente per il problema A perchè c'è il problema B più importante. Allora occupiamoci solo della pace planetaria e della fame nel mondo.
      Non dimentichiamo che siamo il paese in cui gente
      che non ha i soldi per vestire e nutrire in modo
      decente i figli, va a comprare a rate telefonini
      da 400 euro e preferisce regalare al pargolo un
      telefonino da 200 euro, piuttosto che un caldo
      piumino... così da spenderne altri 50 euro al
      mese per sapere qunado buttare la
      pasta.Qui si esula un po' dalle competenze di qualsiasi governo. Con i miei soldi ci faccio quello che ritengo opportuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: dov'era Bersani 9 anni fa?

      mi permetto di dire che quanto fatto da Antitrust
      e Governo Berlusconi (insieme, non in
      contrapposizione) sul maggior costo italiano del
      Latte in Polvere per neonati era di ben altra
      utilità
      SOCIALE.
      si certo, perke' quello non era un facile modo per ritirarsi su dalle pessime figuracce? guadagnare consensi?? nooooo, mica...E poi se veramente volevano fare qualcosa avrebbero dovuto allineare TUTTI i medicinali agli altri paesi europei, invece nisba, qui tutto e' 3 volte piu' caro...
    • Glomet scrive:
      Re: dov'era Bersani 9 anni fa?

      [...] Non dimentichiamo che siamo il paese in cui gente
      che non ha i soldi per vestire e nutrire in modo
      decente i figli, va a comprare a rate telefonini
      da 400 euro e preferisce regalare al pargolo un
      telefonino da 200 euro, piuttosto che un caldo
      piumino... così da spenderne altri 50 euro al
      mese per sapere qunado buttare la
      pasta.per non dire che sembrava che quasi tutti gli italiani non arrivassero a fine mese...beh, sfido, con 4 telefonini di ultima generazione che usavamo per qualunque cosa, 2 tv color, il satellite, 2 automobili, internet con collegamento adsl anche in casa -ovviamente flat per poter star collegati quanto vogliamo-.... meditate, gente, meditate.
    • Anonimo scrive:
      Re: dov'era Bersani 9 anni fa?
      - Scritto da:
      9 anni fa la TIM allora ancora società pubblica
      inventò le SIM ricaribili (con i costi di
      ricarica) per evitare il balzello pubblico della
      tassa mensile sugli abbonamenti cellulari... Cosa
      sia venuto dopo, tutti lo sappiamo, oggi abbiamo
      telefonini
      ovunque.
      9 anni fa Bersani era ministro, come oggi.
      La differenza è che oggi Bersani come il resto
      del governo non sa più come riguadagnare
      consenso, per questo si butta su questioni di
      facile presa sul pubblico televisivo, senza per
      questo dire NULLA di
      nuovo.
      Come i lettori di Punto Informatico ben sanno (i
      redattori invece paiono dimenticarsene, mah?), la
      questione dei costi di ricarica era già sotto la
      lente di Antitrust ed Autorità TLC, le uniche
      istituzioni competenti in
      materia.
      Qualsiasi intervento del governo oltre che
      demagogico sarebbe destabilizzante per
      l'autonomia e l'indipendenza delle due autorithy,
      schiacciate da indebita
      ingerenza.
      Quanto poi al fatto dell'utilità e della
      positività della presa di posizione di Bersani,
      mi permetto di dire che quanto fatto da Antitrust
      e Governo Berlusconi (insieme, non in
      contrapposizione) sul maggior costo italiano del
      Latte in Polvere per neonati era di ben altra
      utilità
      SOCIALE.
      Non dimentichiamo che siamo il paese in cui gente
      che non ha i soldi per vestire e nutrire in modo
      decente i figli, va a comprare a rate telefonini
      da 400 euro e preferisce regalare al pargolo un
      telefonino da 200 euro, piuttosto che un caldo
      piumino... così da spenderne altri 50 euro al
      mese per sapere qunado buttare la
      pasta.Ecco una bella valanga di propaganda berlusconiana. Se si fa qualcosa non va bene, se non si fa non va bene lo stesso. Ma vai a leccare il culo al cavaliere.... :@
  • Anonimo scrive:
    E la tassa governativa sulle SIM?
    Come da oggetto: i costi di ricarica no ma il governo può continuare a incassare la tassa "di concessione" sulle SIM in abbonamento ogni bimestre?Sono 10,32 euro a bimestre, 61 euro all'anno. Solo per il fatto di possedere una SIM.Bersani farebbe meglio a svegliarsi, e a piantarla di offrire facili proposte populiste.
  • Anonimo scrive:
    Wind gia non mette i costi di ricarica
    Non capisco bene tutte queste agitazioni.Io sono gia 7 anni e mezzo che non pago i costi di ricarica con wind.
    • murales scrive:
      Re: Wind gia non mette i costi di ricari
      Anche io sono utente wind da tempo, ma purtroppo è innegabile che nel tempo la politica commerciale dell'azienda sia andata sempre più peggiorando, perdendo quelle che originariamente erano note altamente positive (niente costi di ricarica e scatto alla risposta) ed adeguandosi invece alle offerte degli altri gestori. Ormai infatti i costi di ricarica con Wind non si pagano solo importi pari o superiori a 50, mentre buona parte dei piani tariffari (se non tutti, ma non mi va di andare a controllare) hanno introdotto lo scatto alla risposta!
      • Anonimo scrive:
        Re: Wind gia non mette i costi di ricari
        - Scritto da: murales
        Anche io sono utente wind da tempo, ma purtroppo
        è innegabile che nel tempo la politica
        commerciale dell'azienda sia andata sempre più
        peggiorando, perdendo quelle che originariamente
        erano note altamente positive (niente costi di
        ricarica e scatto alla risposta) ed adeguandosi
        invece alle offerte degli altri gestori. Ormai
        infatti i costi di ricarica con Wind non si
        pagano solo importi pari o superiori a 50,infatti una volta non si pagavano per importi dalle 50000 lire poi con l'euro hanno fatto 1000 lire=1 euro...Comunque anche Vodafone e Tim con l'introduzione dell'euro hanno aumentato i costi di ricarica, almeno con wind dai 50 euro non si pagano.
        mentre buona parte dei piani tariffari (se non
        tutti, ma non mi va di andare a controllare)
        hanno introdotto lo scatto alla
        risposta!alcuni hanno lo scatto la risposta, altri no. Questione di preferenze e di durata delle proprie chiamate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wind gia non mette i costi di ricari
      - Scritto da:
      Non capisco bene tutte queste agitazioni.
      Io sono gia 7 anni e mezzo che non pago i costi
      di ricarica con wind.
      E' vero: dai 50 euro in su wind non mette costi di ricarica mentre ne mette di piccole sui tagli inferiori.Secondo me il compromesso di wind sarebbe stata la soluzione migliore: togliere i costi di ricarica solo dalle ricariche medio-grandi in modo da invogliare la gente a fare ricariche da almeno 50 euro. Così si sarebbe evitato un aumento dei costi di stampa/distribuzione/etc. delle schede di ricarica (che ci sarà dato che d'ora in poi venderanno molte più mini-ricariche) che poi inevitabilmente ricadrà su tariffe o altro.Anch'io ho wind e vedo che molte persone (me compreso) fanno ricariche proprio da 50 euro che non sono un salasso, basta organizzarsi un attimo per mettere da parte 50 euro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wind gia non mette i costi di ricari
      e chi non ha la copertura di wind? s'attacca?
      • Anonimo scrive:
        Re: Wind gia non mette i costi di ricari
        - Scritto da:
        e chi non ha la copertura di wind? s'attacca?WIND costa meno, ovvio che abbia un servizio inferiore.Si diceva che non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca...sai com'è...
    • Anonimo scrive:
      Re: Wind gia non mette i costi di ricari
      Scusa, sei la moglie dell'egiziano? Io sono uno dei primi clienti Wind ed Infostrada e ti posso assicurare che dici una cavolata.Ho ben tre cellulari con Wind e pago il 20% di tassa ad ogni ricarica. Certo, se ricarichi cinquanta euro non paghi, ma prova a pagarne 10, o 5 e ti farai due risate.Sei un pallista macroscopico! :D
  • Anonimo scrive:
    Scusate ma perchè.....
    il ministro pensa che sia una sua iniziativa come se tutto questo è iniziato da loro?Se non sbaglio è grazie a una petizione on line inviata direttamente all'UE che ha fatto le sue indagini e non dobbiamo ringraziare il governo attuale.Ovvio che hanno preso tempo per decidere, con le feste di mezzo provate a immaginare quante ricariche vengono effettuate in questo periodo.
  • Anonimo scrive:
    Io sono d'accordo, ma...
    Premesso che anche io vorrei non pagare i costi di ricarica, vorre anche non pagare i costi dei bonifici, i costi di invio delle bollette dell'enel, o quello della spedizione delle multe quando prendo un "divieto di sosta".... tutto questo per dire: "l'operazione" di ricarica e' "un'operazione", un servizio che il gestore (o chi per esso) eroga. Perche' questo servizio deve essere gratuito, mentre quello delle banche, delle poste, di chiunque altro eroga servizi deve essere pagato ?A questo punto quando vado al ristorante non devo pagare il servizio !?!
    • galessandroni scrive:
      Re: Io sono d'accordo, ma...
      La risposta e' semplice: i costi di ricarica nella telefonia mobile sono un'anomalita tutta italiana.Nel resto d'Europa [non posso scrivere del mondo] questi costi non esistono. Anzi: in Francia piu' la ricarica e' alta e piu' il gestore ti da un bonus gratuito. Esattamente l'inverso di quel che accade nel nostro bel paese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono d'accordo, ma...

        Anzi: in Francia piu'
        la ricarica e' alta e piu' il gestore ti da un
        bonus gratuito. 10+2=1215-3=12Chiamalo sconto per volume o costo fisso di ricarica, quello che conta è la cifra che spendi.
        Esattamente l'inverso di quel che
        accade nel nostro bel
        paese.Invece è esattamente la stessa cosa Abolire i costi di ricarica è la solita, inutile sparata populistica. Creare una vera concorrenza è la via da seguire.Non mi vengano a dire i governanti, che eviteranno che gli operatori ricarichino questi costi sugli scatti, perché non solo non credo che ci riusciranno, ma non credo nemmeno che vorranno realmente provarci.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io sono d'accordo, ma...

          Non mi vengano a dire i governanti, che
          eviteranno che gli operatori ricarichino questi
          costi sugli scatti, perché non solo non credo che
          ci riusciranno, ma non credo nemmeno che vorranno
          realmente
          provarci.non ci proveranno neanche, ma in questo modo un costo che a molti (molta gente dice io pogo xx o yy che costa meno di zz senza mai contare i costi di ricarica) era parzialmente occulto diventerà palese, con una semplificazine da parte del cittadino nella comparazione delle tariffe, e dove il cittadino può scegliere più semplicemente e liberamente il cittadino ci guadagna sempre.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io sono d'accordo, ma...

          Abolire i costi di ricarica è la solita,
          inutile sparata populistica. Creare una vera
          concorrenza è la via da
          seguire.E di Grazia, come creeresti una vera concorrenza? Fa sorridere qualcuno che utilizza il termine populismo e poi se ne esce con una frase del genere ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Io sono d'accordo, ma...
          Mi corregga qualcuno più bravo di me in matematica ma:10+2=1215-2=12è vero, paghi sempre 12 ma nel primo caso ricevi 10 di traffico, nel secondo 15Non mi sembra proprio la stessa cosa! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono d'accordo, ma...
        - Scritto da: galessandroni
        La risposta e' semplice: i costi di ricarica
        nella telefonia mobile sono un'anomalita tutta
        italiana.
        Nel resto d'Europa [non posso scrivere del mondo]
        questi costi non esistono. Anzi: in Francia piu'
        la ricarica e' alta e piu' il gestore ti da un
        bonus gratuito. Esattamente l'inverso di quel che
        accade nel nostro bel
        paese.In Francia hanno prezzi più alti e meno promozioni durante l'anno. Alla fine le due cose si compensano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono d'accordo, ma...
      - Scritto da:
      Premesso che anche io vorrei non pagare i costi
      di ricarica, vorre anche non pagare i costi dei
      bonifici, i costi di invio delle bollette
      dell'enel, o quello della spedizione delle multe
      quando prendo un "divieto di
      sosta".

      ... tutto questo per dire: "l'operazione" di
      ricarica e' "un'operazione", un servizio che il
      gestore (o chi per esso) eroga. Perche' questo
      servizio deve essere gratuito, mentre quello
      delle banche, delle poste, di chiunque altro
      eroga servizi deve essere pagato
      ?

      A questo punto quando vado al ristorante non devo
      pagare il servizio
      !?!
      Perchè gli operatori mentono quando ti dicono che paghi 15cent al minuto di conversazione visto che con una ricarica di 10 paghi il 20% in più .. e nel resto del mondo questa cosa non esiste!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono d'accordo, ma...
      - Scritto da:
      Premesso che anche io vorrei non pagare i costi
      di ricarica, vorre anche non pagare i costi dei
      bonifici, i costi di invio delle bollette
      dell'enel, o quello della spedizione delle multe
      quando prendo un "divieto di
      sosta".

      ... tutto questo per dire: "l'operazione" di
      ricarica e' "un'operazione", un servizio che il
      gestore (o chi per esso) eroga. Perche' questo
      servizio deve essere gratuito, mentre quello
      delle banche, delle poste, di chiunque altro
      eroga servizi deve essere pagato
      ?

      A questo punto quando vado al ristorante non devo
      pagare il servizio
      !?!Secondo me è diverso.Al ristorante paghi il servizio, e paghi per quello che vale. Con la ricarica invece paghi per 10 euro di traffico telefonico, ma ne hai a disposizione solo 8. È come se tu pagassi 10 euro per qualcosa che ne vale 8.Considerando poi che i costi di distribuzioni vanno assottigliandosi sempre di più grazie alle ricariche tramite POS...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono d'accordo, ma...

        Considerando poi che i costi di distribuzioni
        vanno assottigliandosi sempre di più grazie alle
        ricariche tramite
        POS...E tu pensi che il POS sia gratuito???????Ha un costo mensile.E quel costo ti viene riversato sul prezzo della cena o di quello che compri.Come già detto da altri, se abbassi da una parte le compagnie ti aumentano dall'altra. È normale.Ed ecco perché il governo sta facendo la sua ennesima cazzata. Una crociata inutile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono d'accordo, ma...
      Forse ha letto poco al riguardo. Il motivo principale per cui è nato tale caos sta non tanto nell'inutilità del servizio quanto nell'essere superiore ai reali costi di gestione delle compagnie. Il 20% in una ricarica da 10 (uno dei tagli più usati...) è da considersi eccessivo. Per non parlare della Wind che al suo nascere non aveva costi di ricarica su nessun taglio; aggiungendo anche il prezzo ballerino delle sue promozioni valide "PER SEMPRE" è da considerarsi la più affascinante delle compagnie ma anche la più truffaldina...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono d'accordo, ma...
        - Scritto da:
        Forse ha letto poco al riguardo. Il motivo
        principale per cui è nato tale caos sta non tanto
        nell'inutilità del servizio quanto nell'essere
        superiore ai reali costi di gestione delle
        compagnie. Il 20% in una ricarica da 10 (uno dei
        tagli più usati...) è da considersi eccessivo.
        Per non parlare della Wind che al suo nascere non
        aveva costi di ricarica su nessun taglio;
        aggiungendo anche il prezzo ballerino delle sue
        promozioni valide "PER SEMPRE"Promozioni ottime.A te la scelta se pagare di più o di meno.Non è il governo, ma a tua testa a dover funzionare...
  • Anonimo scrive:
    MEDIASET PREMIUM
    Se si parla dell'illegittimità dei costi di ricarica non bisogna fare l'errore di considerare solo gli operatori telefonici. Il discorso deve valere anche per gli altri. Avete visto i costi di ricarica di Mediaset Premium?
    • Anonimo scrive:
      Re: MEDIASET PREMIUM
      Concordo.
    • Anonimo scrive:
      E la POSTE PAY?
      - Scritto da:
      Se si parla dell'illegittimità dei costi di
      ricarica non bisogna fare l'errore di considerare
      solo gli operatori telefonici. Il discorso deve
      valere anche per gli altri. Avete visto i costi
      di ricarica di Mediaset
      Premium?E la poste pay allora?
      • Anonimo scrive:
        Re: E la POSTE PAY?
        la poste pay, cosa un euro per ricaricarla.... mica pagi a seconda del taglio Oo
        • Anonimo scrive:
          Re: E la POSTE PAY?

          la poste pay, cosa un euro per ricaricarla....
          mica pagi a seconda del taglioE che vuol dire?Sempre un costo di ricarica è.Perché alcuni andrebbero tolti e altri no?E poi perché andrebbero tolti?Se vuoi il servizio li paghi, altrimenti non paghi e non hai il servizio.Di certo non è cosa che può decidere il governo...Tra un po' pure in Italia si farà la legge sulla dimensione delle zucchine...ci sono TROPPE LEGGI.TROPPA BUROCRAZIA.
      • Anonimo scrive:
        Re: E la POSTE PAY?
        la postepay ti costa 5 euro quando la prendi e 1 ero x ricaricarla.... anche se ci metti 1000 euro, sempre 1 euro di ricarica!come fai a fare questo paragone con quei ladri delle compagnie telefoniche e/o quei ladri di mediaset?Pino
        • Anonimo scrive:
          Re: E la POSTE PAY?
          - Scritto da:
          la postepay ti costa 5 euro quando la prendi e 1
          ero x ricaricarla.... anche se ci metti 1000
          euro, sempre 1 euro di
          ricarica!
          come fai a fare questo paragone con quei ladri
          delle compagnie telefoniche e/o quei ladri di
          mediaset?
          PinoPiù che altro se le poste non facessero pagare le ricariche non ci guaragnerebbero un bel niente, considerando che i soldi della poste pay li spendi, non li utilizzi in servizi delle poste.Resto cmq del parere che le poste non siano meno ladre delle compagnie telefoniche... :$
          • Anonimo scrive:
            Re: E la POSTE PAY?

            Più che altro se le poste non facessero pagare le
            ricariche non ci guaragnerebbero un bel niente,
            considerando che i soldi della poste pay li
            spendi, non li utilizzi in servizi delle
            poste.Che cazzata.Quando tu dai soldi in banca o alla posta, quei soldi vengono investiti. A loro rendono, indipendentemente dal fatto che tu gli dai pure l'euro aggiuntivo.Tant'è che in altri Paesi Europei ci sono i conti a costo zero dove ti danno carta di credito e bancomat gratuiti, non paghi commissioni di alcuni tipo (né tasse allo Stato...messe in Italia da Prodi) eppure queste banche guadagnano lo stesso. Già solo perché metti i soldi nel conto.
        • Anonimo scrive:
          Re: E la POSTE PAY?
          - Scritto da:
          la postepay ti costa 5 euro quando la prendi e 1
          ero x ricaricarla.... anche se ci metti 1000
          euro, sempre 1 euro di
          ricarica!
          come fai a fare questo paragone con quei ladri
          delle compagnie telefoniche e/o quei ladri di
          mediaset?Le ricariche si Mediaset costano MOLTO meno di quelle dei gestori di telefonia.E se stiamo a vedere per i telefoni i costi vanno diminuendo in alcuni casi fino a zero (vedi Wind e Tim in alcuni casi), mentre con le Poste la ricarica ha sempre un costo.
      • Anonimo scrive:
        Re: E la POSTE PAY?
        sbagliatissimol'euro che spendi per la ricarica sono le spese di ricarica più un parte di ricavo, questo perchè quello che ricarichi non è un servizio già pagato, ma denaro corrente di cui propietà è tua soltanto.Nelle carte telefoniche (o mediaset) prepagate, oltre all' incostituzionalità della proporzione sui costi di ricarica, il costo di ricarica di persè deve essere incluso nella tariffa visto che si tratta di un servizio a pagamento anticipato, soltanto che te lo fanno pagare due volte, questo "costo di ricarica" è un guadagno "puro" che comprende quasi il 50% dei guadangi sui ricaricabili.I tempi della pacchia sono finiti per le compagnie telefoniche italiane...avete mai visto con cosa vanno "a lavoro" i loro dirigenti?
        • Anonimo scrive:
          Re: E la POSTE PAY?

          Nelle carte telefoniche (o mediaset) prepagate,
          oltre all' incostituzionalità della proporzioneLa costituzione nega sconti a quantità?Da quando?
          volte, questo "costo di ricarica" è un guadagno
          "puro" che comprende quasi il 50% dei guadangi
          sui
          ricaricabili.Il 50%?? Link prego.
    • Anonimo scrive:
      Re: MEDIASET PREMIUM
      - Scritto da:
      Se si parla dell'illegittimità dei costi di
      ricarica non bisogna fare l'errore di considerare
      solo gli operatori telefonici. Il discorso deve
      valere anche per gli altri. Avete visto i costi
      di ricarica di Mediaset
      Premium?Ok, ma non siete mica obbligati a pagarli, come invece i ticket sanitari. Io non ho Mediaset Premium, ma se un giorno decidessi di farlo, pagherò. Piuttosto, perché non mi diminuiscono le tasse? Le aziende chiedono quello che vogliono, e che diavolo! Mica tutti devono avere il lusso di permettersi Mediaset Premium...Perché diavolo le aziende dovrebbero fare i prezzi che dite voi?!? Ma guarda che razza di italiani... lo Stato invece, secondo voi, puo' fare tutto quello che vuole, anche metterti una tassa di proprietà sull'auto ogni anno? Questa va bene, invece? Ipocriti che non siete altro.Ma qualcuno mi spiega perché questo thread è stato giudicato "Interessante" con punteggio tre, mentre un altro (che più o meno diceva che bisogna intervenire sull'892) è invece Off topic?. Che differenza c'è? Bisogna sempre essere d'accordo con la redazione per avere un punteggio elevato, mentre se si è in disaccordo ti appioppano un bel -1?
      • Anonimo scrive:
        Re: MEDIASET PREMIUM

        Bisogna sempre essere
        d'accordo con la redazione per avere un punteggio
        elevato, mentre se si è in disaccordo ti
        appioppano un bel
        -1?Si esatto è proprio così.... :'(:'(:'(
      • Anonimo scrive:
        Re: MEDIASET PREMIUM
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Se si parla dell'illegittimità dei costi di

        ricarica non bisogna fare l'errore di
        considerare

        solo gli operatori telefonici. Il discorso deve

        valere anche per gli altri. Avete visto i costi

        di ricarica di Mediaset

        Premium?

        Ok, ma non siete mica obbligati a pagarli, come
        invece i ticket sanitari. Io non ho Mediaset
        Premium, ma se un giorno decidessi di farlo,
        pagherò. Piuttosto, perché non mi diminuiscono le
        tasse? Le aziende chiedono quello che vogliono, e
        che diavolo! Mica tutti devono avere il lusso di
        permettersi Mediaset
        Premium...

        Perché diavolo le aziende dovrebbero fare i
        prezzi che dite voi?!? Ma guarda che razza di
        italiani... lo Stato invece, secondo voi, puo'
        fare tutto quello che vuole, anche metterti una
        tassa di proprietà sull'auto ogni anno? Questa va
        bene, invece? Ipocriti che non siete
        altro.

        Ma qualcuno mi spiega perché questo thread è
        stato giudicato "Interessante" con punteggio tre,
        mentre un altro (che più o meno diceva che
        bisogna intervenire sull'892) è invece Off
        topic?. Che differenza c'è? Bisogna sempre essere
        d'accordo con la redazione per avere un punteggio
        elevato, mentre se si è in disaccordo ti
        appioppano un bel
        -1?Senza voler essere polemico, direi che non è la stessa cosa.Le ricariche Mediaset e quelle telefoniche sono ingiuste, a mio parere, perchè paghi un servizio il doppio. Pago 10 euro di traffico telefonico (che vanno TUTTI in tasca alla compagnia telefonica) ma ne posso sfruttare solo 8. Perchè? Io pago 10 euro, e 10 euro voglio utilizzare. E lo stesso vale per i servizi di Mediaset Premium.Le imposte statali non hanno nulla a che vedere con le ricariche in questione. Sono tasse, appunto (per carità, discutibili, ma si va OT!)
        • Anonimo scrive:
          Re: MEDIASET PREMIUM
          - Scritto da:
          Le ricariche Mediaset e quelle telefoniche sono
          ingiuste, a mio parere, perchè paghi un servizio
          il doppio. Pago 10 euro di traffico telefonico
          (che vanno TUTTI in tasca alla compagnia
          telefonica) ma ne posso sfruttare solo 8. Perchè?Non vanno TUTTI. Il 43% va in tasse. E quindi torna allo stato. Pensa: quanto fa il 43% di 1 miliardo e 700 milioni? Lasciando questo odioso (lo riconosco) balzello, Bersani poteva evitare di mettere il ticket.
          Io pago 10 euro, e 10 euro voglio utilizzare. E
          lo stesso vale per i servizi di Mediaset
          Premium.Non è vero: paghi anche lo scatto alla risposta, a casa paghi il canone anche se non usi il telefono, paghi sempre il noleggio di qualunque cosa anche se non la sfrutti. E allora, dovrei pretendere, con lo stesso ragionamento, che lo Stato intervenga per togliere tutto questo? Manca solo che lo stato imponga che chi è in affitto e non sta a casa per un mese non debba pagare nulla al proprietario. E ti sembra una cosa giusta?
          • Anonimo scrive:
            Re: MEDIASET PREMIUM

            solo che lo stato imponga che chi è in affitto e
            non sta a casa per un mese non debba pagare nulla
            al proprietario. E ti sembra una cosa
            giusta?No, perchè la casa è comunque occupata e non affittabile ad altri.Nel caso del telefono cosa occupo? una serie di numeri che in quel mese avrebbero potuto essere affibbiati ad altri?O il telefono di casa mia? Se non lo uso per due mesi devo lasciare la libertà ad un altro di venere a telefonare da casa mia?Assurdità per assurdità allora sarebbe giusto pagare il negozio di alimentari anche se non mangio (e non compro), per il solo fatto che è lì a mia disposizione se voglio comprare?Perchè come diceva qualcuno su questo stesso argomento due giorni fa "la libertà si paga"?Secondo me vi siete bevuti tutti il cervello, quello con l'idea della libertà più di tutti
          • Anonimo scrive:
            Re: MEDIASET PREMIUM

            Assurdità per assurdità allora sarebbe giusto
            pagare il negozio di alimentari anche se non
            mangio (e non compro), per il solo fatto che è lì
            a mia disposizione se voglio
            comprare?
            Perchè come diceva qualcuno su questo stesso
            argomento due giorni fa "la libertà si
            paga"?C'è una cosa strana che si chiama mantenimento.Si mantengono le infrastrutture e si pagano gli impiegati e i lavoratori.Se hai il telefono paghi ugualmente perché indipendentemente dal fatto che tu stia usando il telefono, la tua linea c'è e va mantenuta.
        • Anonimo scrive:
          Re: MEDIASET PREMIUM

          Le ricariche Mediaset e quelle telefoniche sono
          ingiuste, a mio parere, perchè paghi un servizio
          il doppio. Pago 10 euro di traffico telefonico
          (che vanno TUTTI in tasca alla compagnia
          telefonica) ma ne posso sfruttare solo 8.Falso.Parte di quei soldi vanno a chi produce sim, carte, commercianti, rete di distribuzione e cosí via.C'è un bell'articolo uscito oggi su cui si dice che le compagnie telefoniche ci guadagnano più o meno 900 milioni, ovviamente contando tutti i gestori insieme. Il resto va agli altri.Poi se ti diminuiscono o tolgono i costi di ricarica, ti aumentano di pari passo i prezzi delle chiamate. O ti fanno meno promozioni o promozioni meno convenienti.Alla fine chi ci perde siamo noi, mica loro.Le imprese devono avere la possibilità di fare i prezzi che vogliono.Non volete i costi di ricarica?C'è la Wind. Ricarichi da Internet e non paghi nulla. Vuoi un servizio migliore? Prendi una Tim e ti paghi i costi di ricarica.A noi consumatori sta la scelta:il governo non serve a nulla, ha cose ben più importanti di cui occuparsi.
  • Anonimo scrive:
    Bersani lo strumentalizzatore
    L'Agcom stava già lavorando sui costi di ricarica e l'intervento di Bersani non ha fatto altro che strumentalizzare la vicenda.Ricordiamo a tutti che il merito è di Andrea D'Ambra e degli oltre 800mila firmatari della petizione www.aboliamoli.eu!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani lo strumentalizzatore
      ma lui ha fatto il suo dovere da cittadino.Certo un riconoscimento ci voleva ma l'importante è togliere la tassa no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bersani lo strumentalizzatore
      Ahh beh, se vediamo tutte le cose che sta facendo AGCOM stiamo freschi...
  • Anonimo scrive:
    Lo stava gia' facendo l'authority TLC
    Vedi http://213.215.144.81/public_html/articolo_index_28825.htmlPuro populismo, a danno dei cittadini, quindi.Come al solito...
  • Anonimo scrive:
    Una gagata che non serve a niente
    Intervento solo di facciata, ché in italia non mi venite a dire che si possa fare qualcosa contro i reali problemi dei consumatori: i cartelli dei produttori.Ora, questo del costo di ricarica non è altro che un palliativo, che comunque fidatevi di me non cambierà nulla, i gestori vogliono fare soldi e dal momento che gli han tolto i costi di ricarica si rifarranno sulle tariffe (e l'antitrust a guardare -quando non afferrare mazzette, qui lo dico e qui lo nego!). D'altra parte, se ci fosse stata reale concorrenza, ci sarebbe stata anche sul costo delle ricariche, che si sarebbe diversificato da gestore a gestore.Intanto resta il fatto che questo regalo inutile e solo di facciata darà vantaggio ai dementi che pensavano di risparmiare ricaricando il cell di 5 euro a settimana, a scapito di chi come me effettua una megaricarica ogni sei mesi o giù di lì.PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una gagata che non serve a niente
      - Scritto da:
      Intervento solo di facciata, ché in italia non mi
      venite a dire che si possa fare qualcosa contro i
      reali problemi dei consumatori: i cartelli
      dei
      produttori.
      Ora, questo del costo di ricarica non è altro che
      un palliativo, che comunque fidatevi di me non
      cambierà nulla, i gestori vogliono fare soldi e
      dal momento che gli han tolto i costi di ricarica
      si rifarranno sulle tariffe (e l'antitrust a
      guardare -quando non afferrare mazzette, qui lo
      dico e qui lo nego!). D'altra parte, se ci fosse
      stata reale concorrenza, ci sarebbe stata anche
      sul costo delle ricariche, che si sarebbe
      diversificato da gestore a
      gestore.
      Intanto resta il fatto che questo regalo inutile
      e solo di facciata darà vantaggio ai dementi che
      pensavano di risparmiare ricaricando il cell di 5
      euro a settimana, a scapito di chi come me
      effettua una megaricarica ogni sei mesi o giù di
      lì.
      PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!Ah si certo sei tu quello bravo che si organizza, una mega ricarica da 250 euro ma paghi sempre i 5 euro che non dovresti, contento tu. Poi diglielo a chi non ha nemmeno i soldi per mangiare e pagare l'affitto e prende 900 euro al mese che si faccia una super ricarica da 250 euro subito, perche' cosi' sa organizzarsi... se li avesse lo farebbe pure lui! Fin che vivi con i genitori e' facile sapersi organizzare, prova a vivere nel mondo reale!
      • Anonimo scrive:
        Calcolatrice e testa
        E se risparmiassi 200 euro?E poi ricarichi quando li hai messi insieme?Non mi pare cosa dura...Se no passa ad operatori che ti fanno pagare meno. Ci sono. Lascia perdere vodafone e guarda altrove.Tutto qui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una gagata che non serve a niente
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Intervento solo di facciata, ché in italia non
        mi

        venite a dire che si possa fare qualcosa contro
        i

        reali problemi dei consumatori: i
        cartelli

        dei

        produttori.

        Ora, questo del costo di ricarica non è altro
        che

        un palliativo, che comunque fidatevi di me non

        cambierà nulla, i gestori vogliono fare soldi e

        dal momento che gli han tolto i costi di
        ricarica

        si rifarranno sulle tariffe (e l'antitrust a

        guardare -quando non afferrare mazzette, qui lo

        dico e qui lo nego!). D'altra parte, se ci fosse

        stata reale concorrenza, ci sarebbe stata anche

        sul costo delle ricariche, che si sarebbe

        diversificato da gestore a

        gestore.

        Intanto resta il fatto che questo regalo inutile

        e solo di facciata darà vantaggio ai dementi che

        pensavano di risparmiare ricaricando il cell di
        5

        euro a settimana, a scapito di chi come me

        effettua una megaricarica ogni sei mesi o giù di

        lì.

        PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!

        Ah si certo sei tu quello bravo che si organizza,
        una mega ricarica da 250 euro ma paghi sempre i 5
        euro che non dovresti, contento tu. Poi diglielo
        a chi non ha nemmeno i soldi per mangiare e
        pagare l'affitto e prende 900 euro al mese che si
        faccia una super ricarica da 250 euro subito,
        perche' cosi' sa organizzarsi... se li avesse lo
        farebbe pure lui! Fin che vivi con i genitori e'
        facile sapersi organizzare, prova a vivere nel
        mondo
        reale!

        prova a chiacchierare di meno al telefono
    • Anonimo scrive:
      Re: Una gagata che non serve a niente
      - Scritto da:
      Intervento solo di facciata, ché in italia non mi
      venite a dire che si possa fare qualcosa contro i
      reali problemi dei consumatori: i cartelli
      dei
      produttori.
      Ora, questo del costo di ricarica non è altro che
      un palliativo, che comunque fidatevi di me non
      cambierà nulla, i gestori vogliono fare soldi e
      dal momento che gli han tolto i costi di ricarica
      si rifarranno sulle tariffe (e l'antitrust a
      guardare -quando non afferrare mazzette, qui lo
      dico e qui lo nego!). D'altra parte, se ci fosse
      stata reale concorrenza, ci sarebbe stata anche
      sul costo delle ricariche, che si sarebbe
      diversificato da gestore a
      gestore.wind dai 50 euro non fa pagare costi di ricarica
      Intanto resta il fatto che questo regalo inutile
      e solo di facciata darà vantaggio ai dementi che
      pensavano di risparmiare ricaricando il cell di 5
      euro a settimana, a scapito di chi come me
      effettua una megaricarica ogni sei mesi o giù di
      lì.
      PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!Quoto. Io ho wind e faccio sempre ricariche da 50 euro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una gagata che non serve a niente


        PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!

        Quoto. Io ho wind e faccio sempre ricariche da 50
        euro.bravo;sei un Italiano Doc, eh?se il problema non ti tocca allora vuol dire che non esiste/è una cazzata, vero?complimenti ancora.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una gagata che non serve a niente
          - Scritto da:


          PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO
          FRIGNARE!



          Quoto. Io ho wind e faccio sempre ricariche da
          50

          euro.


          bravo;
          sei un Italiano Doc, eh?
          se il problema non ti tocca allora vuol dire che
          non esiste/è una cazzata,
          vero?

          complimenti ancora.Non hai capito un caz... :|Non ho detto che il problema non mi tocca solo che troppe persone fanno mini-ricariche quando basterebbe un po' di più (50 euro) per non pagare nulla. Infatti io sono faverole all'abolizione dei costi ma dalle 40-50 euro in su in modo da evitare la proliferazione di mini o micro ricariche che non fanno altro che aumentare i costi dei gestori (che poi li scaricano su noi utenti...). E' vero che c'è gente che fatica ad avere 50 euro a fine mese ma io conosco persone (con i soldi) che fanno mini-ricariche o perchè sono abituate così o si dimenticano di prelevare 50 euro dal bancomat e si presentano in edicola con 20 euro o si dimenticano che la ricarica si può farla al bancomat o via banking on line. E tutto perchè sono disorganizzate. Ma vedrai che eliminando i costi di ricarica dai 40-50 euro in su si svegliano.Capito adesso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Una gagata che non serve a niente

            Non hai capito un caz... :|no, no credi,ti ho capito benissimo, e ti confermi pure qua sotto!
            Non ho detto che il problema non mi tocca solo
            che troppe persone fanno mini-ricariche quando
            basterebbe un po' di più (50 euro) per non pagare
            nulla. Infatti io sono faverole all'abolizione
            dei costi ma dalle 40-50 euro in su in modo da
            evitare la proliferazione di mini o micro
            ricariche che non fanno altro che aumentare i
            costi dei gestori (che poi li scaricano su noi
            utenti...).certo, in francia/spagna/inghilterra/ovunque avranno un deficit MOSTRUOSO a causa della miniricariche...pernsa te, in francia con 20 di ricarica te ne danno 30...con 150 ne ricevi 200...
            E' vero che c'è gente che fatica ad avere 50 euro
            a fine mese fine mese sto par de peri!come al solito (da bravo italinji) ti scordi di una bella fettina di popolazione:gli studenti e i vecchi;ad es gli studenti, 50 sono un patrimonio (i "figli di papà" se ne stiano zitti per rispetto, plz)
            ma io conosco persone (con i soldi)
            che fanno mini-ricariche o perchè sono abituate
            così o si dimenticano di prelevare 50 euro dal
            bancomat e si presentano in edicola con 20 euro o
            si dimenticano che la ricarica si può farla al
            bancomat o via banking on line. E tutto perchè
            sono disorganizzate. Ma vedrai che eliminando i
            costi di ricarica dai 40-50 euro in su si
            svegliano.
            Capito adesso?si, ho capito che sei proprio un ita G liano...bah
          • Anonimo scrive:
            Re: Una gagata che non serve a niente
            - Scritto da:

            Non hai capito un caz... :|

            no, no credi,
            ti ho capito benissimo, e ti confermi pure qua
            sotto!tu non hai capito NIENTE. Evita di accusarmi di cose che non penso. Tu neanche mi conosci come puoi pretendere di sapere meglio di me quello che io penso???
            Infatti io sono faverole all'abolizione

            dei costi ma dalle 40-50 euro in su in modo da

            evitare la proliferazione di mini o micro

            ricariche che non fanno altro che aumentare i

            costi dei gestori (che poi li scaricano su noi

            utenti...).

            certo, in francia/spagna/inghilterra/ovunque
            avranno un deficit MOSTRUOSO a causa della
            miniricariche...Ma chi ha detto questo? Ho detto che le miniricariche sono un costo che i gestori poi scaricheranno sugli utenti in qualche maniera, fidati... Il costo non è mostruoso ma c'è. Ecco perchè lascierei un costo di 1-2 euro su quelle più piccole (non comunque 5 su 20 com'è adesso) e le abolirei da 40-50 in su.

            pernsa te, in francia con 20 di ricarica te ne
            danno
            30...
            con 150 ne ricevi 200...Per essere esatti è così:In Francia con operatore orange.frse ricarichi 5 hai 5 (ma vale 7 giorni!)se ricarichi 10 hai 10 (ma vale 15 giorni!)se ricarichi 15 hai 15 (ma vale 1 mese!)se ricarichi 25 hai 30 (ma vale 2 mesi!) se ricarichi 35 hai 45 (ma vale 3 mesi!)se ricarichi 50 hai 65 (ma vale 4 mesi!)se ricarichi 75 hai 100 (ma vale 4 mesi!)se ricarichi 100 hai 150 (ma vale 5 mesi!)Vedi che anche in Francia vengono incentivate le ricariche più grandi? Perchè non danno il 50% in più di ricarica anche alle piccole allora?E poi bisogna anche vedere quanto costano le telefonate in Francia: 0,60 euro al minuto!Se non ci credi guarda qua: http://sites.orange.fr/ge/content/offre/documentation/fiche_tarifaire_M6_0510062.pdfCome se non bastasse guarda quanto tempo valgono le ricariche...Se non le finisci in tempo perdi il credito rimanente!Se aboliranno tutti i costi di ricarica, soprattutto le mini, i gestori in qualche maniera ce li faranno pagare da qualche altra parte o pensi che si rassegneranno a guadagnare meno?Ecco perchè preferisco una soluzione "intermedia" alla wind.


            E' vero che c'è gente che fatica ad avere 50
            euro

            a fine mese

            fine mese sto par de peri!
            come al solito (da bravo italinji) ti scordi di
            una bella fettina di
            popolazione:
            gli studenti e i vecchi;
            ad es gli studenti, 50 sono un patrimonio (i
            "figli di papà" se ne stiano zitti per rispetto,
            plz)Non me li sono scordati ma ti assicuro che conosco gente con i soldi che per vizio o altro fa stupide miniricariche.


            ma io conosco persone (con i soldi)

            che fanno mini-ricariche o perchè sono abituate

            così o si dimenticano di prelevare 50 euro dal

            bancomat e si presentano in edicola con 20 euro
            o

            si dimenticano che la ricarica si può farla al

            bancomat o via banking on line. E tutto perchè

            sono disorganizzate. Ma vedrai che eliminando i

            costi di ricarica dai 40-50 euro in su si

            svegliano.

            Capito adesso?

            si, ho capito che sei proprio un
            ita G liano...Non ti permettere di insultarmi: ita G liano lo dici a qualcun'altro! Almeno questo lo capisci? Anche perchè semmai l'unico ita G liano sei tu che non hai capito una fava del mio ragionamento, credi di sapere meglio di me ciò che penso e non sai argomentare ma solo insultare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una gagata che non serve a niente
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            Non hai capito un caz... :|



            no, no credi,

            ti ho capito benissimo, e ti confermi pure qua

            sotto!

            tu non hai capito NIENTE. Evita di accusarmi di
            cose che non penso. Tu neanche mi conosci come
            puoi pretendere di sapere meglio di me quello che
            io
            penso???



            Infatti io sono faverole all'abolizione


            dei costi ma dalle 40-50 euro in su in modo da


            evitare la proliferazione di mini o micro


            ricariche che non fanno altro che aumentare i


            costi dei gestori (che poi li scaricano su noi


            utenti...).



            certo, in francia/spagna/inghilterra/ovunque

            avranno un deficit MOSTRUOSO a causa della

            miniricariche...

            Ma chi ha detto questo? Ho detto che le
            miniricariche sono un costo che i gestori poi
            scaricheranno sugli utenti in qualche maniera,
            fidati... Il costo non è mostruoso ma c'è. Ecco
            perchè lascierei un costo di 1-2 euro su quelle
            più piccole (non comunque 5 su 20 com'è adesso) e
            le abolirei da 40-50 in
            su.




            pernsa te, in francia con 20 di ricarica te ne

            danno

            30...

            con 150 ne ricevi 200...

            Per essere esatti è così:
            In Francia con operatore orange.fr
            se ricarichi 5 hai 5 (ma vale 7 giorni!)
            se ricarichi 10 hai 10 (ma vale 15 giorni!)
            se ricarichi 15 hai 15 (ma vale 1 mese!)
            se ricarichi 25 hai 30 (ma vale 2 mesi!)
            se ricarichi 35 hai 45 (ma vale 3 mesi!)
            se ricarichi 50 hai 65 (ma vale 4 mesi!)
            se ricarichi 75 hai 100 (ma vale 4 mesi!)
            se ricarichi 100 hai 150 (ma vale 5 mesi!)

            Vedi che anche in Francia vengono incentivate le
            ricariche più grandi? Perchè non danno il 50% in
            più di ricarica anche alle piccole
            allora?
            E poi bisogna anche vedere quanto costano le
            telefonate in Francia: 0,60 euro al
            minuto!
            Se non ci credi guarda qua:
            http://sites.orange.fr/ge/content/offre/documentat
            Come se non bastasse guarda quanto tempo valgono
            le ricariche...Se non le finisci in tempo perdi
            il credito
            rimanente!
            Se aboliranno tutti i costi di ricarica,
            soprattutto le mini, i gestori in qualche maniera
            ce li faranno pagare da qualche altra parte o
            pensi che si rassegneranno a guadagnare
            meno?
            Ecco perchè preferisco una soluzione "intermedia"
            alla
            wind.





            E' vero che c'è gente che fatica ad avere 50

            euro


            a fine mese



            fine mese sto par de peri!

            come al solito (da bravo italinji) ti scordi di

            una bella fettina di

            popolazione:

            gli studenti e i vecchi;

            ad es gli studenti, 50 sono un patrimonio (i

            "figli di papà" se ne stiano zitti per rispetto,

            plz)

            Non me li sono scordati ma ti assicuro che
            conosco gente con i soldi che per vizio o altro
            fa stupide miniricariche.






            ma io conosco persone (con i soldi)


            che fanno mini-ricariche o perchè sono
            abituate


            così o si dimenticano di prelevare 50 euro dal


            bancomat e si presentano in edicola con 20
            euro

            o


            si dimenticano che la ricarica si può farla al


            bancomat o via banking on line. E tutto perchè


            sono disorganizzate. Ma vedrai che eliminando
            i


            costi di ricarica dai 40-50 euro in su si


            svegliano.


            Capito adesso?



            si, ho capito che sei proprio un

            ita G liano...

            Non ti permettere di insultarmi: ita G liano
            lo dici a qualcun'altro! Almeno questo lo
            capisci?

            Anche perchè semmai l'unico ita G liano sei
            tu che non hai capito una fava del mio
            ragionamento, credi di sapere meglio di me ciò
            che penso e non sai argomentare ma solo
            insultare.Nel tuo caso parlare di ragionamento è pura follia
    • Anonimo scrive:
      Re: Una gagata che non serve a niente

      PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!Per quanto ne sappiamo, può essere che tu sia uno di quei fessi che la sera di capodanno vanno a regalare 200 Euro al gestore di qualche bettola con il nome altisonante;oppure uno di quelli che alla guida tiene il piede sull'acceleratore fino a cinque metri prima del semaforo con conseguente consumo di carburante;o anche uno di quelli continua a giocare al totocalcio nonostante i recenti scandali abbiano dimostrato che è tutto truccato.Se non uno di quelli che va a farsi ciulare con il "biologico" degli agriturismi, ovvero ortaggi senza condimento a caro prezzo.Magari non sei uno di questi, tu che ti senti così furbo ... ma noi, popolo fesso e piagnone, ripeto, che ne sappiamo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Una gagata che non serve a niente
        - Scritto da:


        PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!

        Per quanto ne sappiamo, può essere che tu sia uno
        di quei fessi che la sera di capodanno vanno a
        regalare 200 Euro al gestore di qualche bettola
        con il nome
        altisonante;

        oppure uno di quelli che alla guida tiene il
        piede sull'acceleratore fino a cinque metri prima
        del semaforo con conseguente consumo di
        carburante;

        o anche uno di quelli continua a giocare al
        totocalcio nonostante i recenti scandali abbiano
        dimostrato che è tutto
        truccato.

        Se non uno di quelli che va a farsi ciulare con
        il "biologico" degli agriturismi, ovvero ortaggi
        senza condimento a caro
        prezzo.

        Magari non sei uno di questi, tu che ti senti
        così furbo ... ma noi, popolo fesso e piagnone,
        ripeto, che ne sappiamo
        ?
        amico, hai detto un sacco di cagate, mi sa che non ti funziona il T9
    • Anonimo scrive:
      Re: Una gagata che non serve a niente

      PERCHE' IO SO ORGANIZZARMI, E VOI SOLO FRIGNARE!Mai vai afff...... in quanto a frignare vi viene molto bene a tutti, come pochi articoli fa quando si protestava che il governo non faceva nulla per i costi di ricarica. Ora che si prendono provvedimenti non va bene lo stesso. Ma fate pace con il cervello......
    • Shinetop scrive:
      Re: Una gagata che non serve a niente
      Va bene che tu sai organizzarti, mi fa piacere!Ma il problema è che quei 5 euro che ti prendono per la ricarica sono ILLEGALI.Solo in Italia c'è questo costo di ricarica e non è una tassa dello stato è solo un cartello delle compagnie telefoniche.Inoltre non è che grazie a questi 5 euro ti abbassano le tariffe telefoniche anzi....Se un giorno la società dell'acqua ti mette un costo di 5 euro in più abusivo, cosa fai ti bevi l'acqua piovana?
    • Anonimo scrive:
      Re: Una gagata che non serve a niente
      Sembra che tu stia frignando...
    • Anonimo scrive:
      Re: Una gagata che non serve a niente
      Vorrei ricordare ke il servizio PREPAGATO signifika ke PAGHI PRIMA DI AVERE IL SERVIZIO [scusate il gioco di parole].I miei soldi li prendono SUBITO, salvo erogarmi il servizio a posteriori... direi ke il vantaggio loro di avere LA GRANA prima, compensi ABBONDANTEMENTE qualsiasi "costo" di ricarica... vero o presunto ke sia!L'assurdo sta anke nel fatto ke il costo di ricarica, ke consiste nell'erogare un servizio IDENTICO, sia ke si ricariki di 3 euro [sic!] ke di 300 euro, muta invece al cambiare del taglio. L'operazione, ammesso abbia un REALE COSTO, dovrebbe comportare SEMPRE un addebito fisso [il bonifico, il bolletino postale e via dicendo hanno 1 costo uguale A PRESCINDERE dall'entità dell'importo versato... sbaglio?].Niente costi di ricarica, dunque, ke nn fanno altro ke gonfiare il reale introito ke le compagnie telefonike hanno, x 1 servizio TOTALMENTE AUTOMATIZZATO, la cui incidenza reale in termini di costo è valutabile in cifre irrisorie...Non andranno in fallimento dato ke i minori costi di ricarica signifikeranno solamente + telefonate [molte di +, secondo me...].
  • aghost scrive:
    Italiche icongruenze
    Ci sono parecchie incongruenze sulla faccenda: 1)che voglia intervenire direttamente il governo e non l'Authority a cui spetterebbe la competenza2)che l'authority, invece, abbia dormito dalla grossa per anni3)che se il costo di ricarica è illegittimo, non si parli di rimborsi 4)che se il costo di ricarica era un'anomalia tutta italiana, e tutti i gestori erano praticamente d'accordo, non si parli di sanzioni per l'evidente cartellohttp://www.aghost.wordpress.com/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 gennaio 2007 07.38-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Italiche icongruenze
      - Scritto da: aghost
      3)che se il costo di ricarica è illegittimo, non
      si parli di rimborsiveramente se ne parla nell'articolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Italiche icongruenze

      4)che se il costo di ricarica era un'anomalia
      tutta italiana, e tutti i gestori erano
      praticamente d'accordo, non si parli di sanzioni
      per l'evidente
      cartelloPurtroppo il cartello non c'è dato che con wind non si pagano costi di ricarica dai 50 euro in su
      • Anonimo scrive:
        Re: Italiche icongruenze


        4)che se il costo di ricarica era un'anomalia

        tutta italiana, e tutti i gestori erano

        praticamente d'accordo, non si parli di sanzioni

        per l'evidente

        cartello
        Purtroppo il cartello non c'è dato che con wind
        non si pagano costi di ricarica dai 50 euro in
        suCon Wind non si pagano proprio i costi di ricarica.Basta pagare da web.
  • Wakko Warner scrive:
    Ditemi un po'...
    Esattamente cosa impedirà alle società telefoniche di spostare gradualmente l'attuale costo di ricarica sulle tariffe? (newbie)Era meglio pagare 5 euro a ricarica o 1 centesimo in più ogni 5 secondi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ditemi un po'...
      - Scritto da: Wakko Warner
      Esattamente cosa impedirà alle società
      telefoniche di spostare gradualmente l'attuale
      costo di ricarica sulle tariffe?
      (newbie)
      Ci sarebbe un autority delle TC. In pratica nulla.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ditemi un po'...
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Esattamente cosa impedirà alle società

        telefoniche di spostare gradualmente l'attuale

        costo di ricarica sulle tariffe?

        (newbie)



        Ci sarebbe un autority delle TC. In pratica nulla.
        Dici bene quando dici "in pratica nulla"... purtroppo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Ditemi un po'...
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da:



          - Scritto da: Wakko Warner


          Esattamente cosa impedirà alle società


          telefoniche di spostare gradualmente l'attuale


          costo di ricarica sulle tariffe?


          (newbie)






          Ci sarebbe un autority delle TC. In pratica
          nulla.



          Dici bene quando dici "in pratica nulla"...
          purtroppo...Secondo me siete solo una serie di ragazzini, non ci arrivate nemmeno dopo 10 ore di lezione figuriamoci se avete l'intuito per arrivarci da soli sulle cose... quindi un consiglio, lascia perdere!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ditemi un po'...
            - Scritto da:

            - Scritto da: Wakko Warner



            - Scritto da:





            - Scritto da: Wakko Warner



            Esattamente cosa impedirà alle società



            telefoniche di spostare gradualmente
            l'attuale



            costo di ricarica sulle tariffe?



            (newbie)









            Ci sarebbe un autority delle TC. In pratica

            nulla.






            Dici bene quando dici "in pratica nulla"...

            purtroppo...

            Secondo me siete solo una serie di ragazzini, non
            ci arrivate nemmeno dopo 10 ore di lezione
            figuriamoci se avete l'intuito per arrivarci da
            soli sulle cose... quindi un consiglio, lascia
            perdere!Dimmi, visto che non capisco, cosa ha fatto di concreto l'autority delle TC per risolvere questo problema in tutti questi anni?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ditemi un po'...
        - Scritto da:

        - Scritto da: Wakko Warner

        Esattamente cosa impedirà alle società

        telefoniche di spostare gradualmente l'attuale

        costo di ricarica sulle tariffe?

        (newbie)



        Ci sarebbe un autority delle TC. In pratica nulla.L'autorità mica sceglie le tariffe al posto dei gestori.Se loro vogliono aumentano le tariffe e tu da bravo fesso cambi piano tariffario per accedere alla promozione ed ecco che ti aumentano i costi col tuo consenso.Il governo dovrebbe fare altro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ditemi un po'...
      - Scritto da: Wakko Warner
      Esattamente cosa impedirà alle società
      telefoniche di spostare gradualmente l'attuale
      costo di ricarica sulle tariffe?
      (newbie)

      Era meglio pagare 5 euro a ricarica o 1 centesimo
      in più ogni 5
      secondi?Aahh, ma in questo caso il Pierluis prendera' sulle sua ginocchia il Marco Tronchetti con i suoi amichetti e gli fara' cic cic sul culetto! Cosi' imparano i cattivoni! Cerchiamo quindi di non essere pessimisti! Ed aspettiamo con un sorriso ottimista il futuro che a breve ci portera' la revisione degli estimi catastali su base patrimoniale! Li si che verra' a molti una paralisi facciale...tanti bei sorrisi ottimisti paralizzati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ditemi un po'...
      se la gente non facesse la corsa "ad avere l'ultimo piano telefonico" perchè tribuitalystamazza fa figo, probabilmente pagheremo ancora le classiche 200 lire allo scatto.Solo in Italia succede che si paga il tuo opertore 10 e tutti gli altri 70...in questo rapporto
    • Anonimo scrive:
      Re: Ditemi un po'...
      Anche secondo me aumenteranno le tariffe, oppure faranno pagare la tassa di concessione governativa anche ai ricaricabili.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ditemi un po'...
      - Scritto da: Wakko Warner
      Esattamente cosa impedirà alle società
      telefoniche di spostare gradualmente l'attuale
      costo di ricarica sulle tariffe?
      (newbie)niente, pero' possono farlo solo sui nuovi piani tariffari, non su quello che hai gia'
  • Anonimo scrive:
    Aaaargh...
    Ma chi cazzo e' quel MOSTRO... :'(:'(:'(
  • Anonimo scrive:
    Non sono del tutto d'accordo
    Ha ragione il deputato di FI Della Vedova quando dice che su questo argomento dovrebbe intervenire l'autority competente e non il governo. Il problema sta proprio nei poteri e nei mandati dell'autority per le TC: poteri pari a 0, il massimo che riesce a fare è dare multe da barboni a compagnie telefoniche che fatturano a 9 zeri (in euro).Vediamo quindi di fare una vera manovra e non solo la solita legge populista (che comunque è scarosanta): diamo veri poteri all'autority delle TC, in modo che possa dare multe appropiate in caso di inadempimenti, multe da 8 zeri, e possa ritirare anche le concessioni nei casi più gravi.
  • Anonimo scrive:
    Ma un po' di ottimismo?
    In tutti questi anni nessuno ha mai mosso un dito per fare qualcosa per risolvere questa situazione. Ora che qualcuno lo fa, o ci sono doppi fini, o porterà a danni maggiori di quelli che ci sono già. Ma, secondo voi, chi è che fa il gioco delle grandi aziende in questo caso? Chi mette in giro queste voci allarmistiche sulla riforma (e chi gli da credito) o chi tenta di cambiare le cose?Per carità tutto è perfettibile, ma cerchiamo di non prendere ogni novità, ogni minimo accenno di innovazione, come un inganno nascosto, o come una fregatura. Altrimenti dimostreremmo che siamo noi italiani, con la nostra mentalità, a non volere mai che nulla cambi, per la perenne paura che le cose peggiorino. Mario
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma un po' di ottimismo?
      - Scritto da:
      In tutti questi anni nessuno ha mai mosso un dito
      per fare qualcosa per risolvere questa
      situazione. Ora che qualcuno lo fa, o ci sono
      doppi fini, o porterà a danni maggiori di quelli
      che ci sono già.


      Ma, secondo voi, chi è che fa il gioco delle
      grandi aziende in questo caso? Chi mette in giro
      queste voci allarmistiche sulla riforma (e chi
      gli da credito) o chi tenta di cambiare le
      cose?

      Per carità tutto è perfettibile, ma cerchiamo di
      non prendere ogni novità, ogni minimo accenno di
      innovazione, come un inganno nascosto, o come una
      fregatura. Altrimenti dimostreremmo che siamo noi
      italiani, con la nostra mentalità, a non volere
      mai che nulla cambi, per la perenne paura che le
      cose peggiorino.


      Marioparli di novità ed innovazione, francamente non capisco dove vedi queste cose...io francamente resto perplesso di fronte ad uno stato che impone condizioni di vendita a delle aziende private. Credo nel libero mercato, quello si dovrebbe incentivare casomai, magari non speculando nel costo delle licenze in modo da renderle appetibili anche alle medio-piccole imprese, creando concorrenza senza imposizioni.Se poi ci aggiungi che non è in alcun modo stata neanche nominata la tassa governativa sugli abbonamenti post-pagati ( i cellulari a contratto, quelli non ricaricabili ) forse capisci che la storia del governo che si fa bello non è poi tanto fantastica...Claudio
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma un po' di ottimismo?

        io francamente resto perplesso di fronte ad uno
        stato che impone condizioni di vendita a delle
        aziende private. Credo nel libero mercato, quello
        si dovrebbe incentivare casomai, magari non
        speculando nel costo delle licenze in modo da
        renderle appetibili anche alle medio-piccole
        imprese, creando concorrenza senza
        imposizioni....Accidenti, ma la concorrenza e il libero mercato mica cadono dal celo! Non si tratta di una condizione naturale delle cose, specialmente quando sono in tre/quattro a spartire una torta miliardaria.Se i competitor di un determinato mercato si sono sostanzialmente messi d'accordo per tenere il costo di ricarica che si fa? Aspettiamo che cambino idea?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma un po' di ottimismo?
          - Scritto da:

          io francamente resto perplesso di fronte ad uno

          stato che impone condizioni di vendita a delle

          aziende private. Credo nel libero mercato,
          quello

          si dovrebbe incentivare casomai, magari non

          speculando nel costo delle licenze in modo da

          renderle appetibili anche alle medio-piccole

          imprese, creando concorrenza senza

          imposizioni.
          ...

          Accidenti, ma la concorrenza e il libero mercato
          mica cadono dal celo! Non si tratta di una
          condizione naturale delle cose, specialmente
          quando sono in tre/quattro a spartire una torta
          miliardaria.
          Se i competitor di un determinato mercato si sono
          sostanzialmente messi d'accordo per tenere il
          costo di ricarica che si fa? Aspettiamo che
          cambino
          idea?No , si apre il mercato, per esempio, agli operatori virtuali. Saluti
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: Ma un po' di ottimismo?
      - Scritto da:
      In tutti questi anni nessuno ha mai mosso un dito
      per fare qualcosa per risolvere questa
      situazione. Ciao Mario..! Ma come no!;)ci sono un paio di enormi aziende, con fantastilioni di fatturato, che hanno mosso piu di un dito per mantenere questa situazione. doppi fini, o porterà a danni maggiori di quelli
      che ci sono già.Ci sono in ballo piu soldi di una finanziaria ;) e sinceramente anche io non mi fido del paese del Canone Telecom e Rai, e delle Ricariche. O delle Banane, diciamo :D
      Per carità tutto è perfettibile, ma cerchiamo di
      non prendere ogni novità, ogni minimo accenno di
      innovazione, come un inganno nascosto, o come una
      fregatura. Altrimenti dimostreremmo che siamo noi
      italiani, con la nostra mentalità, a non volere
      mai che nulla cambi, per la perenne paura che le
      cose peggiorino.sicuramente hai ragione, un po di ottimismo non fa male. Pero' ecco.. dopo anni in cui si sente dire "via il canone Rai" (e dopo un referendum PRo - privatizzazione) dopo 4 presidenti Telecom che dicono "aboliamo il canone" (anche li..) ... qui in fondo si tratta dell'indiretto canone dei telefonini IMHO, paradossalmente inverso (piu' spendi meno paghi di tassa) e con un cartello di aziende d'accordo tutto italiano.Dopo 11 anni di PI e di queste storie che vanno e vengono.. e' veramente difficile essere ottimisti ;) Ci voleva una petizione on line per ricordare a qualcuno che il costo delle ricariche era extracomunitario?!? :D nessuno nessuno se n'era accorto prima ? ahem! son cose che scoraggiano (e foraggiano, altri) dai, almeno nell'immagine a corredo della notizia un po di ottimismo c'e' pero ;)LucaS
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma un po' di ottimismo?
        Problema risolto.E' un po' come chi fa rifornimento di benzina: che senso ha fare 10 euro di rabbocco ogni settimana (spendendo non meno di 1 euro per recarsi dal distributore)? Non è forse meglio fare il pieno ogni volta? Ti rechi solo quando serve dal distributore e non ci pensi più per un bel po'.E poi diciamoci la verita': queste manovre populiste in un mercato libero fanno ribrezzo. Sicuramente le TLC troveranno il modo di risucchiarci i mancati introiti in qualche altro modo, magari non modificando il prezzo delle attuali tariffe, ma aumentando il prezzo di quelle nuove, che nessuno conosce. Solo gli ingenui possono credere che Bersani ha fatto la manovra giusta! Lo Stato non deve permettersi di intervenire su una scelta di mercato. Anche perche' se nessuno vuole pagare questo odioso balzello, basta non comprare il cellulare. Il canone RAI invece non posso non pagarlo (se non togliendo l'antenna sul tetto, cosa, peraltro, che non mi farebbe vedere i network privati gratuiti).Insomma: siete cosi' poveri da non avere 4-5 euro ogni settimana? Be' allora telefonate di meno o caricate di piu'. Senza intervento dello Stato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma un po' di ottimismo?

          Problema
          risolto.
          E' un po' come chi fa rifornimento di benzina:
          che senso ha fare 10 euro di rabbocco ogni
          settimana (spendendo non meno di 1 euro per
          recarsi dal distributore)? Non è forse meglio
          fare il pieno ogni volta? Ti rechi solo quando
          serve dal distributore e non ci pensi più per un
          bel
          po'.

          E poi diciamoci la verita': queste manovre
          populiste in un mercato libero fanno ribrezzo.
          Sicuramente le TLC troveranno il modo di
          risucchiarci i mancati introiti in qualche altro
          modo, magari non modificando il prezzo delle
          attuali tariffe, ma aumentando il prezzo di
          quelle nuove, che nessuno conosce.


          Solo gli ingenui possono credere che Bersani ha
          fatto la manovra giusta! Lo Stato non deve
          permettersi di intervenire su una scelta di
          mercato. Anche perche' se nessuno vuole pagare
          questo odioso balzello, basta non comprare il
          cellulare. Il canone RAI invece non posso non
          pagarlo (se non togliendo l'antenna sul tetto,
          cosa, peraltro, che non mi farebbe vedere i
          network privati
          gratuiti).

          Insomma: siete cosi' poveri da non avere 4-5 euro
          ogni settimana? Be' allora telefonate di meno o
          caricate di piu'. Senza intervento dello
          Stato.Se l'abolizione del costo di ricarica farà aumentare le tariffe si potranno finalmente confrontare con il resto d'europa per capire perche da noi sono più alte.Inoltre tu non credi che più soldi si ha in ricarica e più si spenda facilmente? Forse proprio tu non fai così, ma il 90% della gente credo proprio di si e credo anche che gli operatori abbiano introdotto il costo di ricarica solo per farti spendere di più e subitociao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma un po' di ottimismo?
            - Scritto da:
            Inoltre tu non credi che più soldi si ha in
            ricarica e più si spenda facilmente? Forse
            proprio tu non fai così, ma il 90% della gente
            credo proprio di si e credo anche che gli
            operatori abbiano introdotto il costo di ricarica
            solo per farti spendere di più e
            subito
            Allora, non comprarti il cellulare. Guarda che dieci anni fa si usavano le cabine, che peraltro puoi continuare ad usare. Ti dà fastidio dare soldi ad un'azienda privata? Non farlo! Telefona con il telefono di casa. Vuoi la comodità? Paga! Se io mi compro una Ferrari non mi posso lamentare se aumenta la benzina. Potevo tenermi la mia Cinquecento. Nessuno mi obbliga a comprare la Ferrari, né posso pretendere che lo Stato imponga "PER LEGGE" che tutti possano comprarsi la Ferrari, abbassandone i prezzi.E tu sei così ingenuo da pensare che gli operatori di TLC rinuncino ad una gustosa fetta di guadagno pari a circa un miliardo e mezzo di euro? Sì, se credi anche a Babbo Natale! Se non aumentano le tariffe, licenzieranno delle persone. Vedi un po' tu qual è la scelta migliore (e non pensare sempre alle TUE tasche e basta, pensa per una volta anche al TUO PAESE).
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma un po' di ottimismo?
          Mai lessi intervento più banale, generalista e qualunquista...ma tu sai le persone con quanto vanno in giro nelle tasche da poterti permettere queste affermazioni? io il pieno te lo farei a te...di umiltà...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma un po' di ottimismo?
            - Scritto da:
            Mai lessi intervento più banale, generalista e
            qualunquista...ma tu sai le persone con quanto
            vanno in giro nelle tasche da poterti permettere
            queste affermazioni? io il pieno te lo farei a
            te...di
            umiltà...Peccato che il cellulare non è una necessità; nessuno muore senza. Se hai soldi per comprarti il cellulare, hai anche i soldi per le ricariche, altrimenti fai come fanno tutti i "poveri" (o quelli che tu credi che siano "poveri"): tirano la cinghia sulle cose non necessarie, cioè il cellulare o le sigarette. Secondo te devo sovvertire le regole del mercato libero, perche' tu hai "DIRITTO" di telefonare o di fumare? Ma stiamo scherzando? Se non hai i soldi per comprarti le sigarette o per pagare una ricarica, risparmia, ché tra l'altro aiuterebbe la salute!Piuttosto, dimmi tu, novello Catone il Censore, che ti puoi permettere un computer e magari anche la connessione ad Internet: se dovessero aumentare le tariffe di ADSL, che fai? Muori di fame o magari disdici l'abbonamento che non ti puoi più permettere? E dimmi, visto che ti ritieni superiore, rispondi a questa domanda (se ne sei capace): chi controlla affinché una tariffa sia "giusta"? Già, dimmi, un po': chi? lo Stato italiano, forse, o l'Authority? O forse il mercato stesso, ossia la gente che magari si rende conto che forse il telefono cellulare non se lo puo' permettere perché pagare due euro in più inciderebbe sul bilancio familiare? Esempio: se la benzina costa tanto, che fai (nell'esempio suppongo che lo Stato non metta le accise)? Usi meno la macchina o pretendi che lo Stato intervenga sul mercato libero agendo sui prezzi che fa l'ENI?Be', visto che la macchina non è un bene primario (puoi sempre prendere l'autobus, come fanno molti "Verdi"), io scelgo la prima soluzione. Se invece tu vuoi essere l'emulo di Stalin, forse scegli la seconda: "Macchina per tutti i proletari!"
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: Ma un po' di ottimismo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Mai lessi intervento più banale, generalista e

            qualunquista...ma tu sai le persone con quanto

            vanno in giro nelle tasche da poterti permettere

            queste affermazioni? io il pieno te lo farei a

            te...di

            umiltà...

            Peccato che il cellulare non è una necessità;
            nessuno muore senza.Lo pensavo anche io, ma non si puo' generalizzare cosi' su.Molta gente ci lavora, per non parlare di tanti anziani che per evitare di pagare il canone Telecom hanno eliminato il telefono da casa e usano solo il cellulare, o chi (come me) ha una linea analogica (ISDN troppo lusso in tanti posti della Toscana, sai) e quindi se sono connesso ... uso il celllare per essere reperibile. Vivevo bene anche prima, beninteso, ma da qui a dire che NON e' una necessita' beh.. non lo e' neanche il telefono allora, ne' internet, ne' il computer, ne' le merendine del mulino bianco. su! ;) il cellulare, hai anche i soldi per le ricariche,Un cellulare costa anche meno di una ricarica senza i 5 euro aggiunti.
            Esempio: se la benzina costa tanto, che fai
            (nell'esempio suppongo che lo Stato non metta le
            accise)? Usi meno la macchina o pretendi che lo
            Stato intervenga sul mercato libero agendo sui
            prezzi che fa
            l'ENI?Anche qui sai c'e' chi non ha scelta. Se vivi un posto non servito dai mezzi pubblici.. o usi la macchina, o vai a piedi 5 km ogni volta che devi comprare il pane. Quindi ogni aumento della benzina te lo becchi, e zitto.
            Be', visto che la macchina non è un bene primario
            (puoi sempre prendere l'autobus, come fanno molti
            "Verdi"), io scelgo la prima soluzione. Se non si puo generalizzare, e due. su.LucaSps - fra l 'altro non ho mai capito perche' il PANE e' considerato un bene primario. Io non ne mangio, e posso farne a meno anche per tutta la vita. Chi decide cosa e' un bene primario e cosa non lo e' ? tu ? Il Governo? o io ? ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 gennaio 2007 14.24-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma un po' di ottimismo?


            Peccato che il cellulare non è una necessità;
            nessuno muore senza. Se hai soldi per comprarti
            il cellulare, hai anche i soldi per le ricariche,
            altrimenti fai come fanno tutti i "poveri" (o
            quelli che tu credi che siano "poveri"): tirano
            la cinghia sulle cose non necessarie, cioè il
            cellulare o le sigarette. Secondo te devo
            sovvertire le regole del mercato libero, perche'....ecc ecc Eccolo Quà un'altro benaltrista difensore delle telecom del brutto paese in cui viviamo.Hai tirato fuori una serie di cose che non centrano nulla con l'argomento in discussione.Lo vuoi capire o non che i 5 euro dati via alle telecom , per "i costi di ricarica", sono un autentico ladrocinio? Lo vuoi capire che 5 euro sono un costo esorbitante per spostare una manciata di bit in una rete di computer per accreditarmi sul cell 20-50-100 euro che siano, a loro, quei ladri, quei bit costano millesimi di euro, se tu sei ben contento di darglieli fai pure, io no, e anche tutti gli altri che non sei tu!c'è la paura che aumentino le tariffe?per me facciano pure, almeno i costi verranno spalmati su tutti quanti, più telefoni, più paghi! E non con questo "costo di ricarica" che è come una tassa sul macinato. Cosi paga di più chi in proporzione ricarica di meno, come dire." ricarichi di 10 euro? sei uno str....! dammene due, e stai pure zitto!", ma CHE ROBA E'!!!Io posso decidere di comprarmi il cellulare che voglio, anche se costa 1000 euro, e fare anche la fame per averlo, ma questo sono c.... miei, perchè li tiro fuori di tasca mia. Ma che qualcuno (telecom a caso) mi metta le mani in tasca per sfilarmi 5 euro, per....NULLA...non mi sta bene!Senza tener conto che queste è la solita m...a all'italiana, quel "costo di ricarica" esiste solo da noi! Ma tu lo sai che in Francia se fai una ricarica di 50 ti danno 60 di traffico, e?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma un po' di ottimismo?
            - Scritto da:

            Lo vuoi capire o non che i 5 euro dati via alle
            telecom , per "i costi di ricarica", sono un
            autentico ladrocinio? Lo vuoi capire che 5 euro
            sono un costo esorbitante per spostare una
            manciata di bit in una rete di computer per
            accreditarmi sul cell 20-50-100 euro che siano, a
            loro, quei ladri, quei bit costano millesimi di
            euro, se tu sei ben contento di darglieli fai
            pure, io no, e anche tutti gli altri che non sei
            tu!E' proprio perché lo capisco, che ti dico: non sei obbligato a caricarti il cellulare. Usa la cabina telefonica, se ti dà fastidio. Non sarà certo lo stato a doverlo decidere.
            Cosi paga di più chi
            in proporzione ricarica di meno, come dire."
            ricarichi di 10 euro? sei uno str....! dammene
            due, e stai pure zitto!", ma CHE ROBA
            E'!!!E' farsi i conti. Probabilmente non sei forte in matematica, ma solo in politica.
            Io posso decidere di comprarmi il cellulare che
            voglio, anche se costa 1000 euro, e fare anche la
            fame per averlo, ma questo sono c.... miei,
            perchè li tiro fuori di tasca mia. Ma che
            qualcuno (telecom a caso) mi metta le mani in
            tasca per sfilarmi 5 euro, per....NULLA...non mi sta
            bene!Allora io faccio sacrifici per comprarmi una Ferrari e poi pretendo che lo Stato abbassi il prezzo della benzina perché non riesco a permettermi questo bene... Ma dai!
            Senza tener conto che queste è la solita m...a
            all'italiana, quel "costo di ricarica" esiste
            solo da noi!Allora, se non accetti le regole, usa la cabina o come facevano i tuoi genitori quando erano giovani loro. Sei un po' viziatino, mi pare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma un po' di ottimismo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            Lo vuoi capire o non che i 5 euro dati via alle

            telecom , per "i costi di ricarica", sono un

            autentico ladrocinio? Lo vuoi capire che 5 euro

            sono un costo esorbitante per spostare una

            manciata di bit in una rete di computer per

            accreditarmi sul cell 20-50-100 euro che siano,
            a

            loro, quei ladri, quei bit costano millesimi di

            euro, se tu sei ben contento di darglieli fai

            pure, io no, e anche tutti gli altri che non sei

            tu!

            E' proprio perché lo capisco, che ti dico: non
            sei obbligato a caricarti il cellulare. Usa la
            cabina telefonica, se ti dà fastidio. Non sarà
            certo lo stato a doverlo
            decidere.


            Cosi paga di più chi

            in proporzione ricarica di meno, come dire."

            ricarichi di 10 euro? sei uno str....! dammene

            due, e stai pure zitto!", ma CHE ROBA

            E'!!!

            E' farsi i conti. Probabilmente non sei forte in
            matematica, ma solo in
            politica.



            Io posso decidere di comprarmi il cellulare che

            voglio, anche se costa 1000 euro, e fare anche
            la

            fame per averlo, ma questo sono c.... miei,

            perchè li tiro fuori di tasca mia. Ma che

            qualcuno (telecom a caso) mi metta le mani in

            tasca per sfilarmi 5 euro, per....NULLA...non
            mi
            sta

            bene!

            Allora io faccio sacrifici per comprarmi una
            Ferrari e poi pretendo che lo Stato abbassi il
            prezzo della benzina perché non riesco a
            permettermi questo bene... Ma dai!



            Senza tener conto che queste è la solita m...a

            all'italiana, quel "costo di ricarica" esiste

            solo da noi!

            Allora, se non accetti le regole, usa la cabina o
            come facevano i tuoi genitori quando erano
            giovani loro. Sei un po' viziatino, mi
            pare...Ma non ti rendi conto di quante stupidaggini dici?, il costo di ricarica e un furto per il semplice fatto che non copre solo i costi della scheda ma assicura un introito aggiuntivo agli operatori.Poi due euro su una ricarica da dieci è veramente uno scandalo, per non parlare di un euro su una ricarica da tre ovvero il 33% del costo sembrano tariffe da usurai. @^ @^
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma un po' di ottimismo?

          Problema
          risolto.Bravo, bravo, bravo... Si vede che sei una persona equilibrata, sensata, che si sa regolare...Ora, invece, immagina la seguente situazione: sono IO che pago le ricariche dei miei figli adolescenti, visto che è mio interesse che siano reperibili e che possano chiamare nel caso si caccino nei pasticci, il loro budget è 20 euro al mese, se ricaricassi 3 mesi in un colpo, a parte che inciderebbe molto di più nel bilancio di quel particolare mese, pensi che gli durerebbero effettivamente 3 mesi? Pura fantascienza! E poi presumi troppo: il mio bilancio di cellulare dell'anno scorso sono 20 euro tondi tondi...Comunque, il punto è proprio quello: è ingiusto che incida di più per chi vuole consumare meno!
      • Buzz scrive:
        Re: Ma un po' di ottimismo?
        - Scritto da: lucaschiavoni
        Ci voleva una petizione on line per ricordare a
        qualcuno che il costo delle ricariche era
        extracomunitario?!? :D


        nessuno nessuno se n'era accorto prima ? ahem!
        son cose che scoraggiano (e foraggiano, altri)Sta di fatto che Bersani, uomo "comunista", sia stato l'unico a parlarne pubblicamente ed ad aver almeno tentato di far riforme "liberali" (giuste nella sostanza, perfettibil nella forma) che ci si sarebbero dovute aspettare dal governo precedente che, al contrario, pensava a salvare i propri fedelissimi dai processi in corso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma un po' di ottimismo?
          - Scritto da: Buzz
          - Scritto da: lucaschiavoni


          Ci voleva una petizione on line per ricordare a

          qualcuno che il costo delle ricariche era

          extracomunitario?!? :D





          nessuno nessuno se n'era accorto prima ? ahem!

          son cose che scoraggiano (e foraggiano, altri)

          Sta di fatto che Bersani, uomo "comunista", sia
          stato l'unico a parlarne pubblicamente ed ad aver
          almeno tentato di far riforme "liberali" (giuste
          nella sostanza, perfettibil nella forma) che ci
          si sarebbero dovute aspettare dal governo
          precedente che, al contrario, pensava a salvare i
          propri fedelissimi dai processi in
          corso.
          Certo che bisogna essere coi paraocchi o avere un bel coraggio per dire certe cose. :s Dove avrebbe tentato Bersani di fare riforme liberali nella sostanza? , raccontando in TV di un progettino nel cassetto? E pensi davvero che il solo Bertani possa attuare quello che pensa senza dover rendere conto ai vari vip della coalione? Ma questa sinistra finora ha fatto quello che pensavamo noi o quello che conviene a loro?Certo che se il buon governo si pesa sulle intenzioni, allora io che avrei intenzione di mettere una fialetta puzzolente a Montecitorio, sono un eroe!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma un po' di ottimismo?
      - Scritto da:
      In tutti questi anni [...]avresti fatto lo stesso discorso 5 anni fa?Scommetto di no.
    • driope scrive:
      Re: Ma un po' di ottimismo?
      Concordo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma un po' di ottimismo?

      Ma, secondo voi, chi è che fa il gioco delle
      grandi aziende in questo caso? Chi mette in giroqueste voci allarmistiche sulla riforma (e chi
      gli da credito) o chi tenta di cambiare le
      cose?Riforma? Quale? Questi qui continuano a parlare di riforma. Ma fanno bene quello che hanno nel loro DNA. PArlare. Appunto. Solo parlare. Mai nessuno che magicamente trasmuti il parlare in fare. Ma si sà che lavorar con la bocca a sinistra sono particolarmente abili.Che se ne vadano a casa. Per il bene di tutti noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma un po' di ottimismo?
        - Scritto da:

        Ma, secondo voi, chi è che fa il gioco delle

        grandi aziende in questo caso? Chi mette in giro
        queste voci allarmistiche sulla riforma (e chi

        gli da credito) o chi tenta di cambiare le

        cose?

        Riforma? Quale? Questi qui continuano a parlare
        di riforma. Ma fanno bene quello che hanno nel
        loro DNA. PArlare. Appunto. Solo parlare. Mai
        nessuno che magicamente trasmuti il parlare in
        fare. Ma si sà che lavorar con la bocca a
        sinistra sono particolarmente
        abili.

        Che se ne vadano a casa. Per il bene di tutti
        noi.
        Si invece la destra non parlava e basta ma faceva anche... mmm... aspetta.... fammi pensare..... boh! ah si stanziava il 5% per ogni grande opera.Almeno Bersani quello che ha detto lo ha fatto e quello che ha FATTO non erano cose simpatiche ... vai a vedere le verifiche dell'abbassamento dei costi dei medicinali ...Puoi chiamarle riforme o puoi chiamarle bastardate ma non puoi dire che non ha fatto niente o che erano solo parole per mantenere un immagine. Io le chiamo riforme
    • Buzz scrive:
      Re: Ma un po' di ottimismo?
      Giaaaaaaanniiivieni all'unieuro-informatico.itci sono gli interventi sui costi di ricaricala liberazione delle frequenze del wimaxL'Ottimismo è il profumo della vita!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma un po' di ottimismo?
      Ti quoto in pieno.Credo che uno dei grandi problemi dell'Italia sia l'assoluta mancanza di fiducia reciproca fra cittadini ed istituzioni.Per carità, molto spesso tale mancanza di fiducia è motivata ed ha radici profonde, ma un atteggiamento del genere porta allo sfascio di un paese.Occorre invertire queste tendenza e qualcuno deve pur incominciare.
  • Anonimo scrive:
    E lo scatto alla risposta??
    Quando verra' eliminato anche lo scatto alla risposta??
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo scatto alla risposta??
      - Scritto da:
      Quando verra' eliminato anche lo scatto alla
      risposta??Esistono tariffe senza scatto alla risposta e tariffe con scatto alla risposta. Questo ai miei tempi.
      • TaGoH scrive:
        è già stato eliminato, e da un secolo!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Quando verra' eliminato anche lo scatto alla

        risposta??

        Esistono tariffe senza scatto alla risposta e
        tariffe con scatto alla risposta. Questo ai miei
        tempi.Infatti, ma lui vuoi che gli tolgano il costo di interconnessione (una pratica internazionale tra l'altro..) senza dare niente in cambio.Non vuoi lo scatto? Cambia operatore!smettila di lamentarti! la soluzione c'è usala!
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo scatto alla risposta??
      eliminiamo i costi di ricarica, lo scatto alla risposta ed il costo della telefonata...poi di cosa ci lamentiamo ??? magari si potrebbe pretendere il telefono gratis no ?e dopo quello ? ah, si, ho una bella idea: ci dobbiamo far pagare per telefonare...Le compagnie offrono un servizio, con delle caratteristiche, ognuno è libero di accettare o no...
      • Anonimo scrive:
        Re: E lo scatto alla risposta??
        - Scritto da:
        eliminiamo i costi di ricarica, lo scatto alla
        risposta ed il costo della
        telefonata...Tu vai dal macellaio e paghi 1 euro solo per essere entrato nel negozio.Oppure ci vai e prendi della roba a 10eu al kilo, te ne fornisce 8 etti e paghi cmq 10eu.Tutto rego, eh?Avrei giusto una bella fontana in quel di Roma, una robba storica, di cui purtroppo mi devo liberare per pagarmi il mutuo su un monolocale. Un'offertona; interessa?Cerca 3V su google...
        Le compagnie offrono un servizio, con delle
        caratteristiche, ognuno è libero di accettare o
        no...Non esattamente. Se quelle fanno cartello, non trovi niente in alternativa, ogni offerta apparentemente piu' vantaggiosa avra' sempre qualche giochetto per cui alla fine paghi lo stesso se non di piu'.E' anche per impedire questo che esisterebbe l'autorita' sulle tlc. Ah, il condizionale e' d'obbligo, ovviamente.k1++
        • Anonimo scrive:
          Re: E lo scatto alla risposta??
          ci sono piani senza scatto alla risposta da anni per vodafone e da sempre per wind (tim non so, mai avuta nè io nè familiari)
          • Anonimo scrive:
            Re: E lo scatto alla risposta??
            tolto questo introducono il costo per "connessione" ovvero ti fanno pagare lo "squillo" che facciamo abitualmente magari per confermare un sms o per farci richiamare...se ne era gia parlato...tanto le fasserie per spennarci le troveranno ovunque.... basta pensare alle tariffe per mandare email che paghi tot cent a carattere (o byte) .... se si fanno un 2 conti alla fine la soluzione e' sempre la stessa: CI LADRANO SOPRA DA PAURA...
        • Anonimo scrive:
          Altre priorità

          Tu vai dal macellaio e paghi 1 euro solo per
          essere entrato nel
          negozio.Il macellaio è libero di fare i prezzi che vuole senza che il governo gli rompa le palle.E tu sei libero di cambiare macellaio se ti prende per il culo.Quando però si tratta della sim vodafone, guai a cambiarla, pure se costa cara.Pace, tieniti i costi più alti. La scelta c'è sempre, sta a noi decidere.

          Le compagnie offrono un servizio, con delle

          caratteristiche, ognuno è libero di accettare o

          no...
          Non esattamente. Se quelle fanno cartello, non
          trovi niente in alternativaCi sono offerte con e senza scatti alla risposta.Offerte dove paghi lo scatto e non paghi al minuto la chiamata, ma il canone.Offerte dove non paghi i costi di ricarica.Offerte in cui paghi al secondo senza scatti alla risposta (e a volte senza costi di ricarica).Le offerte ci sono. Sta a te scegliere.
          ogni offerta
          apparentemente piu' vantaggiosa avra' sempre
          qualche giochetto per cui alla fine paghi lo
          stesso se non di
          piu'.Ma va? Sta a te essere iù furbo di loro.Se non ci riesci, sono cazzi tuoi.Le compagnie fanno i loro interessi, mica i tuoi.Se non sei in grado di usare una calcolatrice, i problemi sono tuoi, non loro.E il governo si dovrebbe preoccuparsi di insegnarti a ragionare piuttosto che abbassare il costo delle ricariche, quando come tutti sappiamo e come tu stesso ammetti alla fine le compagnie con qualche trucco ti fanno pagare uguale se non di più
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo scatto alla risposta??
      - Scritto da:
      Quando verra' eliminato anche lo scatto alla
      risposta??Passa a Wind cambiando numero oppure con la portabilità del tuo vecchio numero!
      • Morpheus61 scrive:
        Re: E lo scatto alla risposta??
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Quando verra' eliminato anche lo scatto alla

        risposta??

        Passa a Wind cambiando numero oppure con la
        portabilità del tuo vecchio
        numero!Ecco bravo parliamo della portabilità del numero,come ben saprai tutte le tariffe prevedoni dei costi diversi se tu chaimi un numero del tuo stesso operatore o un numero di un operatore diverso, e nel secondo caso sono sensibilmente più alte, ora una volta potevi identificare a cho operatore apparteneva il numero che chiamavi da prefisso es.338 tim 347 ominitel ecc. ora con la portabilità tu non puoi sapere a priori se il numero che chaimi appartiene al tuo stesso operatore, il risultato quale è che tu fai una chiamata alla tua amichetta e non hai la più pallida idea di quale tariffa stai pagando. Questa è la portabilità del numero.
    • Anonimo scrive:
      Re: E lo scatto alla risposta??

      Quando verra' eliminato anche lo scatto alla
      risposta??E perché non eliminiamo pure il costo della chiamata, visto che ci siamo?Guarda che pure Skype tra pochi giorni introdurrà lo scatto alla risposta...che farà il governo? Chiederà pure a Skype di toglierlo???Lascia perdere, va.Non vuoi pagare di più, cambia operatore.La vodafone è quella coi costi più elevati. Passa a Tim, o ancora meglio a Wind.
  • MUHAHAHAHAHAHAH scrive:
    Va mai bene niente!!!!!
    In Italia non va mai bene nienteCi lamentiamo della gabella sulle ricariche.arriva un ministro a dire che bisogna eliminarla perchè non esiste in nessun paese e Invece di essere accolta favorevolmente si inizia a criticare l'iniziativaPaese di pecore voltagabbane
    • Anonimo scrive:
      Re: Va mai bene niente!!!!!
      - Scritto da: MUHAHAHAHAHAHAH
      In Italia non va mai bene niente

      Ci lamentiamo della gabella sulle ricariche.
      arriva un ministro a dire che bisogna eliminarla
      perchè non esiste in nessun paese


      e Invece di essere accolta favorevolmente

      si inizia a criticare l'iniziativa

      Paese di pecore voltagabbaneConcordo!Pensavo di trovare tanti commenti positivi ma invece mi son ricreduto!Sn tutti d'accordo solo quando si tratta di RIAA...
    • senzaesclusiva scrive:
      Re: Va mai bene niente!!!!!
      vedi,caroil problema non è che "non va mai bene niente" .Siamo (penso tutti) felicissimi se questo odioso balzello venisse eliminato.Ma rileggendo e rimembrando le italiche vicende,non si puo' fare a meno di ripensare a quante volte, per non dire sempre, lo stato e le sue lobby industriali abbiano fatto finta di dare 2 con una mano ( e strombazzarlo come una conquista del cittadino)per togliertene 5 con l'altra (nascondendole e sparpagliandole in microtasse quà e là).Vedi giusto giusto per fare un esempio facile facile, come dichiarino di aver "abbassato" le tasse sui redditi fino a 40.000 . Non solo non è vero, ma hanno approvato una miriade di rincari che ci farà arrivare ancora piu' difficilmente a sbarcare il mese.La cosa piu' fastidiosa di questo atteggiamento è "l'essere considerati idioti" .Ma se la massa pecorona non si rende conto di questo, forse hanno ragione loro.Ce lo meritiamo
  • Anonimo scrive:
    Vuole farsi bello con i ragazzi...
    Dopo che ci hanno massacrato di tasse con la finanziaria, adesso per contrastare la gigantesca impopolarità, la sinistra vuole farsi bella e farci risparmiare 4 euro all'anno...peccato che ad ogni visita medica adesso spenderò 10 euro in più di ticket.E non mi metto ad elencare tutte le altre nuove tasse e contributi, perchè ho un pò di dignità, io, a differenza di questi politici che hanno la faccia come il kulo :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
      ecco bravo stai zitto che fai una figura migliore
      • Anonimo scrive:
        Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
        Forse e' meglio se stai zitto tu... Ha pienamente ragione!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
          - Scritto da:
          Forse e' meglio se stai zitto tu... Ha pienamente
          ragione!!se vuoi proprio la ragione ... vattela a cercare.ma dartela da solo e' un po' squallido.
          • Anonimo scrive:
            Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
            siete slo un branco di prevenuti filo-berlusconiani. L'avesse fatto il nostro caro nobile nano tutti a leccargli il culo e a dargli del grande innovatore italiano, mentre qualsiasi provvedimento adottato dal centrosinistra viene visto con estremo scetticismo (tra parentsi, le liberalizzazioni non mi sembrano parte di un programma bolscevico). Vi meritereste di andare con il culo all'aria, ma al momento non ve lo auguro, non finchè vivrò in questo paese con 60 milioni di disfattisti
          • Anonimo scrive:
            Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
            - Scritto da:
            siete slo un branco di prevenuti
            filo-berlusconiani. L'avesse fatto il nostro caro
            nobile nano tutti a leccargli il culo e a dargli
            del grande innovatore italiano, mentre qualsiasi
            provvedimento adottato dal centrosinistra viene
            visto con estremo scetticismo (tra parentsi, le
            liberalizzazioni non mi sembrano parte di un
            programma bolscevico). Vi meritereste di andare
            con il culo all'aria, ma al momento non ve lo
            auguro, non finchè vivrò in questo paese con 60
            milioni di
            disfattistiMai un governo di destra avrebbe fatto una scemenza simile. Lo Stato non può imporre per legge un prezzo di libero mercato. Solo Stalin, con la scusa di fare il bene al popolo, lo può fare. Dovrebbero essere i consumatori ad evitare di buttare i loro soldi agli operatori di TLC, non lo Stato. Il prezzo lo fa il mercato (in un vero mercato liberale) non lo Stato! La liberalizzazione di Bersani fa ridere i polli, cioè te.E poi nessuno ha risposto per le rime al primo post, soltanto offese pure. Eh già, "Voi" non sapete fare altro che offendere, ma mai che diciate perché non siete d'accordo!
    • starise scrive:
      Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
      - Scritto da:
      farci risparmiare 4 euro
      all'anno...4 euro all'anno? Fai una ricarica all'anno? Beato te...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
      sottoscrivo...la cosa assurda è che da una parte mettono un ticket di 10 Euri per CURARSI, dall'altra ne tolgono 2 per TELEFONARE... mi pare una vergogna....
      • Anonimo scrive:
        Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
        - Scritto da:
        sottoscrivo...
        la cosa assurda è che da una parte mettono un
        ticket di 10 Euri per CURARSI, dall'altra ne
        tolgono 2 per TELEFONARE...Con la differenza che in un caso quei soldi vanno totalmente nelle tasche di aziende private, nell'altro va allo Stato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          sottoscrivo...

          la cosa assurda è che da una parte mettono un

          ticket di 10 Euri per CURARSI, dall'altra ne

          tolgono 2 per TELEFONARE...

          Con la differenza che in un caso quei soldi vanno
          totalmente nelle tasche di aziende private,
          nell'altro va allo
          Stato.Che fesseria! I soldi vanno anche in tasse e in stipendi per i dipendenti. Quelli dello stato vanno ad aiutare i "poveri" detenuti, i "poveri" marocchini che stanno tutto il giorno in strada con la birra in mano perché sono "poverini", ma mai a te, stanne certo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
      - Scritto da:
      la sinistra vuole farsi bella e
      farci risparmiare 4 euro
      all'anno...4 euro all'anno? (newbie)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
      - Scritto da:
      Dopo che ci hanno massacrato di tasse con la
      finanziaria, adesso per contrastare la gigantesca
      impopolarità, la sinistra vuole farsi bella e
      farci risparmiare 4 euro
      all'anno...

      peccato che ad ogni visita medica adesso spenderò
      10 euro in più di
      ticket.

      E non mi metto ad elencare tutte le altre nuove
      tasse e contributi, perchè ho un pò di dignità,
      io, a differenza di questi politici che hanno la
      faccia come il kulo
      :(Si massacrato di tasse, mi vuoi far credere che guadagni piu' di 40 mila euro annui lordi?Ma va la va la..dovresti iniziare a pagarle le tasse prima di lamentarti con le frasi fatte:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...

      peccato che ad ogni visita medica adesso spenderò
      10 euro in più di
      ticket.
      Si certo adesso gli ospedali sono diventati a pagamento :) anzi se non hai la carta di credito e stai morendo il chirurgo fa sciopero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vuole farsi bello con i ragazzi...
      - Scritto da:
      Dopo che ci hanno massacrato di tasse con la
      finanziaria, adesso per contrastare la gigantesca
      impopolarità, la sinistra vuole farsi bella e
      farci risparmiare 4 euro
      all'anno...

      peccato che ad ogni visita medica adesso spenderò
      10 euro in più di
      ticket.

      E non mi metto ad elencare tutte le altre nuove
      tasse e contributi, perchè ho un pò di dignità,
      io, a differenza di questi politici che hanno la
      faccia come il kulo
      :(Straquoto. Ma pochi in questo forum ti daranno ragione essendo pieno di sinistrorsi invasati che attaccheranno anche questo mio post dicendo che sono un berluschino o cazzate del genere... :(
  • Anonimo scrive:
    Mai dire GATTO
    Se non è nel SACCO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mai dire GATTO
      - Scritto da:
      Se non è nel SACCO.se non ce l'hai nel sacco
      • Brontoleus scrive:
        Re: Mai dire GATTO
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Se non è nel SACCO.

        se non ce l'hai nel saccoScriviamola meglio:"Non si può dire gatto se non ce l'hai nel sacco"Giovanni Trapattoni, 1991
  • Anonimo scrive:
    Ma la petition?
    che fine ha fatto? Cmq al di la della petition, per stare un po in stile con il tax rate del governo attuale, i costi di ricarica li farei pagare a chi ha un uso intensivo del cellulare che evidentemente lo usa per lavorare, con tutti i benefici di scarico fiscale ovviamente. Chi lo usa saltuariamente come il sottoscritto è seriamente penalizzato e se non fosse che la maggior parte delle persone sei un pezzente morto di fame se non possiedi un cellulare, lo avrei gia messo nel microonde per vedere il bellissimo effetto plasma che genera questo odioso oggettino che io chiamo: la backdoor per gli scocciatori (mica tanto back...)Adios.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la petition?
      Chi fa un uso intensivo ha un contratto è paga dei costi fissi di abbonamento, pure allo Stato...se sei un privato ti ciucciano 5,16 di concessione della sim-card, se sei una ditta te ne chiedono 21 . Questa è solo la tassa Statale, a cui va aggiunto l'importo dell'abbonamento mensile.Alla fine le ricaricabili costano meno come spese fisse, anche ora che c'è il costo di ricarica, però se ne fai un uso intensivo l'abbonamento è più conveniente ed è già oggi più tassato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la petition?
      chi ha un abbonamento oltre a pagare la tassa governativa tutti i mesi scarica al 50% e non scarica l'iva.
  • Anonimo scrive:
    i costi di ricarica vanno aboliti
    a parte il non senso della percentuale di costo inversamente proporzionale al taglio della ricarica (ragazzi.. 2 euro su 10 dignifica che le telefonate costano il 20% in più.. altro che tariffe relax...), come dappertutto, i costi del gestore vanno coperti dal margine che il gestiore percepisce dalle telefonate.sarebbe poi interessante che qualcuno in grado di controllare (Beppe Grillo , aiutaci!) facesse una stima di quali sono i veri costi di esercizio necessari per ogni minuto di telefonata...
  • Anonimo scrive:
    Un po' di perplessità
    Idea non male, ma:1) sul non aumento delle tariffe ho qualche dubbio. E' vero che gli operatori operano in concessione statale, ma nemmeno il governo può imporre le tariffe ad aziende private al 100%. Al limite potrebbe ritirare la concessione, ma mi pare fantascienza pura.2) Hanno dovuto fare retromarcia con i tassisti (rimediando una figura di cacca e lo dico da loro simpatizzante), dubito che riescano a farcela contro una lobby sulla carta molto più potente, quella delle TLC...a meno che in Italia i tassisti siano più potenti delle TLC!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' di perplessità
      - Scritto da:
      Idea non male, ma:
      1) sul non aumento delle tariffe ho qualche
      dubbio. E' vero che gli operatori operano in
      concessione statale, ma nemmeno il governo può
      imporre le tariffe ad aziende private al 100%. Al
      limite potrebbe ritirare la concessione, ma mi
      pare fantascienza
      pura.in questi anni le tariffe sono aumentate a dismisura nonstante i costi di ricarica, quindi almeno togliamogli questa appropriazione indebita, che costa soprattutto a chi spende di meno, quasi come fosse una punizione.
      2) Hanno dovuto fare retromarcia con i tassisti
      (rimediando una figura di cacca e lo dico da loro
      simpatizzante), dubito che riescano a farcela
      contro una lobby sulla carta molto più potente,
      quella delle TLC...a meno che in Italia i
      tassisti siano più potenti delle
      TLC!aspetto di vedere tronchetti provera scendere in piazza (rotfl) ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di perplessità
        - Scritto da:
        a meno che in Italia i

        tassisti siano più potenti delle

        TLC!
        aspetto di vedere tronchetti provera scendere in
        piazza (rotfl)
        ;)Non scende in piazza lui, ma salgono a casa di bersani i suoi gorilla.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un po' di perplessità
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          a meno che in Italia i


          tassisti siano più potenti delle


          TLC!

          aspetto di vedere tronchetti provera scendere in

          piazza (rotfl)

          ;)

          Non scende in piazza lui, ma salgono a casa di
          bersani i suoi
          gorilla.ancor meno plausibile. Salgono in casa le mazzette piuttosto
      • TaGoH scrive:
        Se i consumatori non sanno approfittarne
        - Scritto da:
        in questi anni le tariffe sono aumentate a
        dismisura nonostante i costi di ricarica, quindi
        almeno togliamogli questa appropriazione
        indebita, che costa soprattutto a chi spende di
        meno, quasi come fosse una
        punizione.
        Ci sono anche compagnie che le hanno ridotte ma i consumatori utonti non ne vogliono approfittare...Ci sono compagnie che non hanno costi di ricarica..Ma i consumatori non vogliono nemmeno cambiare compagnia...Se la (Marca A) fa solo prodotti di m*** e te le fa pagare care , smettila di prendertela con la (Marca A), compra (Marca B).Se sei tanto stupido da stare con (marca A) allora meriti tutto quello che ti capita..Siamo un economia libera, se i consumatori non sanno approfittarne...
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' di perplessità

        in questi anni le tariffe sono aumentate a
        dismisura nonstante i costi di ricaricaMa dove hai letto sta cazzata????????Le tariffe al minuto sono passate dal costare più di una interurbana (1600 lire e passa al minuto) a 15 cent al minuto.Negli ultimi anni ci sono pure offerte a 10 cent e stanno uscendo quelle a meno di 10 cent al minuto.Se poi si sanno usare bene le promozioni i costi scendono ancora.
        almeno togliamogli questa appropriazione
        indebitaMa sai che è l'appropriazione indebita???Guarda che se non vuoi pagare...NON paghi.Nessuno ti obbliga ad avere il cellulare.
  • Anonimo scrive:
    specchietto per le allodole
    leggete questo prima di cantar vittoria....http://213.215.144.81/public_html/articolo_index_28825.html
    • Anonimo scrive:
      Re: specchietto per le allodole
      sicuro che si tratta di un sito serio?Ho dato una occhiata alla loro home page e mmm boh...mmm..... :|
      • Anonimo scrive:
        Re: specchietto per le allodole
        Prova a leggere Dagospia per un po'... e poi capirai se e' serio o no!E tutto e' fuorche' di parte...
        • Anonimo scrive:
          Re: specchietto per le allodole
          dagospia non sarà di parte ma non è assolutamente serio! E' solo un collage di gossip e "cose-per-sentito-dire" pubblicate per guadagnare due cents di pubblicità
    • Anonimo scrive:
      Re: specchietto per le allodole
      Il sito, pur spaventosamente - tanto da renderlo poco credibile - di parte, riporta un'ipotesi probabile, essendo più lunga la via di approvazione di una legge, rispetto a quella di un decreto legge. Il quale, tuttavia, trascorsi i 60 giorni, potrebbe essere non convertito. Ad ogni modo, in epoca di delegificazione, in cui si fa tutto - ai sensi della L.229/03 - con decreti legislativi delegati, il voler disciplinare la materia con una legge è quanto meno strano.Ciao,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: specchietto per le allodole
      dagospia, tutto sia può definire tranne un sito di informazioni serie, che torni a scrivere di gossip, farebbe un grosso piacere.al di là di questo, è articolo del piffero, perchè la legge si farà solo se l'autority non riesce ad abolire il balzello (bisogna aspettare un mesetto), e comunque è sempre meglio tra un mese, tra 2/3 che niente
Chiudi i commenti