SMS, tassa nel cestino?

Il Consiglio dei Ministri frena sulla tassa di 2 centesimi a messaggino per finanziare il fondo calamità della Protezione Civile
Il Consiglio dei Ministri frena sulla tassa di 2 centesimi a messaggino per finanziare il fondo calamità della Protezione Civile

Vibranti polemiche da parte delle associazioni a tutela dei consumatori, poi la brusca frenata a Palazzo Chigi. Il Consiglio dei Ministri ha infatti eliminato la tassa sui brevi messaggi di testo (SMS) inizialmente prevista negli 11 articoli del decreto legge per la riforma della Protezione Civile.

Non è chiaro se, per finanziare il fondo contro le calamità, resterà semplicemente un aumento dell’aliquota delle accise sui carburanti, previsto fino a 5 centesimi a litro sia a livello regionale che statale . Il testo del provvedimento è tuttora incompleto, limato in queste ore dai tecnici del Governo. (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 04 2012
Link copiato negli appunti