SOCA, minacce interrotte

Rimosso l'avviso che paventava il rischio della prigione agli utenti del blog bloccato per diffusione di materiale illecito

Roma – Serious Organised Crime Agency (SOCA), l’agenzia britannica di investigazione, ha fatto un parziale passo indietro e cancellato le minacce che aveva lanciato in concomitanza con il sequestro da parte delle autorità londinesi del blog RnBXclusive, accusato di favorire la diffusione di contenuti illegali.

In seguito al sequestro del blog e all’arresto per truffa di alcuni dei suoi amministratori, infatti, SOCA aveva minacciato tutti gli utenti con questo emblematico messaggio: “se hai scaricato musica attraverso questo sito potresti aver commesso un crimine che prevede una pena fino a 10 anni di reclusione e una multa illimitata secondo le attuali leggi britanniche”. Aveva poi paventato la pubblicazione sull’homepage del sito in questione di indirizzi IP con tanto di data, sistema operativo e browser utilizzati. Informazioni, insinuava SOCA, che “possono essere usate per identificare te e la tua posizione geografica”.

Tutti questi messaggi, tuttavia, sono stati ora rimossi dall’ homepage incriminata e un portavoce di SOCA ha diluito le minacce, parlando genericamente di “avviso agli utenti sull’utilizzo di Internet”. (C.T.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti