Software e standard al Senato

Incontro
Incontro


Roma – Presso il Senato della Repubblica il sen. Cortiana, Presidente dell’Intergruppo per l’Innovazione Tecnologica e primo firmatario del DDL per il pluralismo informatico, ha convocato per mercoledì 2 marzo un incontro tra operatori del settore e colleghi di maggioranza e opposizione al fine di verificare se sussitano le condizioni per definire una legislazione condivisa sui temi del pluralismo informatico, dell’Interoperabilità tra i sistemi, degli open standard e delle caratteristiche del software in uso nella Pubblica Amministrazione.

Alla riunione parteciperanno IBM, Microsoft, Free Software Foundation, Enginering, Sun, Reply, INET, Cefriel, Business Software Alliance, le associazioni Creative Commons, Unarete, Federcomin, nonché i colleghi Sen. Malan, On. Folena, On, Magnolfi, On. Palmieri.

“Con questo incontro – ha dichiarato Cortiana – si avvia un processo per dare un quadro di norme chiare e condivise alle Pubbliche Amministrazioni e, di ricaduta, ai privati per favorire un mercato libero e aperto. Questo è un passaggio chiave per costruire quel Paese dell’Innovazione necessario per non cadere nel declino, come ci ricorda con prestanza il Presidente Ciampi”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 02 2005
Link copiato negli appunti