Software libero, Puglia chiama Stallman

Il presidente Vendola ha parlato di un incontro fruttuoso, in vista della successiva stesura della legge locale sull'open source. Che aprirà il software aperto alle scuole, dove entrerà anche Microsoft

Roma – “Un incontro che ha avuto il sapore di un corso accelerato di alfabetizzazione non tecnologica, ma politica”. Così il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, a commentare il suo recente incontro con quello che è stato definito “il punto di riferimento mondiale delle battaglie per il software libero”.

Vendola ha ospitato a Bari Richard Stallman, celebre mente del progetto GNU nonché pioniere del copyleft e fondatore della Free Software Foundation (FSF). Un evento organizzato dalla Regione Puglia in seguito alle numerose critiche scatenate dall’ accordo con Microsoft e il suo amministratore delegato Pietro Scott Jovane.

E Vendola ha voluto “fare un approfondimento con alcuni dei protagonisti più importanti della battaglia per il software libero”. Un incontro che è stato definito “fruttuoso”, nel tentativo di stabilire “una connessione importante con Stallman e la rete del software libero”. Ma anche con tutti “coloro che sono portatori di una visione e di un futuro più dolce e democratico”.

La giunta regionale ha in sostanza chiesto a Stallman di contribuire alla stesura della legge sull’open source già licenziata in prima stesura . Che sarà – sempre secondo Vendola – un “modello di elaborazione collettiva di buone pratiche, che riguarderanno il futuro della pubblica amministrazione e non solo”.

Il presidente ha poi annunciato la sottoscrizione di un protocollo speciale con l’Ufficio scolastico della Puglia , per il software libero nelle scuole. È vero che Regione Puglia e Microsoft si sono recentemente impegnati “a facilitare l’accesso e l’utilizzo delle tecnologie informatiche presso tutto il mondo scolastico pugliese”.

Vendola ha poi concluso con “un’altra bella notizia”: la Puglia ospiterà – nel corso del prossimo anno – gli Stati generali del software libero .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti