Software open source per le pratiche nella PA

L'esempio del comune di Guidonia Montecelio, che distribuisce un programma in Perl per la gestione delle pratiche dello Sportello Unico delle Attività Produttive
L'esempio del comune di Guidonia Montecelio, che distribuisce un programma in Perl per la gestione delle pratiche dello Sportello Unico delle Attività Produttive


Roma – Quanti sono i comuni italiani? Migliaia. E migliaia sono quei comuni che potrebbero facilmente adottare un software open source realizzato da Infostrada per conto e sotto la guida del Comune di Guidonia Montecelio (Roma), che ora lo distribuisce via internet gratuitamente, condito da manuale tecnico in.pdf, e sotto licenza GPL.

Secondo il Prato Linux User Group, che ha dato ampio spazio a questo software , il programma SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) rappresenta un importante esempio di software libero nella Pubblica Amministrazione.

Proprio il PLUG invita ufficialmente “le Pubbliche Amministrazioni nella zona di Prato e dintorni ad esaminare SUAP e valutare se può rispondere alle proprie esigenze, dando al contempo la nostra massima disponibilità per partecipare a discussioni, incontri e approfondimenti su questi temi, dal momento che l’adozione del software libero nella Pubblica Amministrazione è uno degli scopi principali della nostra Associazione”.

La distribuzione GPL consente a qualunque Comune di riutilizzare e personalizzare facilmente il software sulle proprie esigenze. Secondo il PLUG significa “risparmiare risorse, sia perché il software libero si può utilizzare gratuitamente, sia perché non si è costretti ad effettuare aggiornamenti “obbligatori”, in quanto le caratteristiche peculiari del software libero permettono ad ogni programmatore di effettuare un’assistenza completa”.

Il programma e il manuale, con tanto di demo della versione 1.0, sono disponibili qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 05 2002
Link copiato negli appunti