Sony, licenziamenti in arrivo?

Alla ricerca del profitto, il gigante nipponico dovrebbe tagliare 10mila dipendenti, il 6 per cento della forza lavoro globale. E gli stessi dirigenti rinunceranno ai bonus aziendali
Alla ricerca del profitto, il gigante nipponico dovrebbe tagliare 10mila dipendenti, il 6 per cento della forza lavoro globale. E gli stessi dirigenti rinunceranno ai bonus aziendali

Sarebbero i primi dolori della nuova strategia One Sony , intrapresa ai vertici del colosso giapponese per tornare alla profittabilità dopo i risultati finanziari del 2011. Sony Corp. dovrebbe infatti tagliare il 6 per cento della sua forza lavoro globale , per un totale di 10mila impiegati entro la fine di quest’anno.

Trattasi però di indiscrezioni non confermate ufficialmente dal gigante nipponico, in attesa di una più chiara strategia di mercato che verrà presentata nella giornata di giovedì. Pare che il nuovo CEO Kazuo Hirai abbia chiesto ai principali executive dell’azienda di rinunciare temporaneamente ai tradizionali bonus nello stipendio annuale .

La nuova ondata di licenziamenti dovrebbe servire al consolidamento di divisioni tribolate come quella degli schermi LCD o delle HDTV. Un articolo apparso sul sito web del Wall Street Journal ha però precisato che il taglio dei 10mila posti di lavoro sarà spalmato progressivamente nei prossimi due anni fiscali, concludendosi solo nel marzo 2014. (M.V.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 04 2012
Link copiato negli appunti