Soru vuole il WiMax nei piccoli comuni sardi

Il governatore della Sardegna accelera sulla connettività broad band wireless: impensabile l'uso della fibra ottica, a breve pronto il bando per portare la rete veloce nei centri minori. Novità anche in Liguria

Roma – Chi risiede nei comuni più piccoli della Sardegna può sperare entro qualche mese di avere una connessione wireless a banda larga. Domani il governatore della regione, Renato Soru, sarà infatti a Roma per incontrare tra gli altri anche il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni con cui lavorerà per predisporre l’avvento del WiMax in Sardegna.

In particolare, l’obiettivo è accelerare i tempi per far sì che la nuova tecnologia broad band possa essere sul mercato subito dopo la liberazione delle frequenze da parte del ministero della Difesa, attesa prima dell’estate. Ad essere interessati all’iniziativa per primi saranno con ogni probabilità i comuni sotto i 2mila abitanti, quelli che oggi sono perlopiù tagliati fuori dalla connettività veloce, in Sardegna come in quasi tutto il resto del paese.

“Nei comuni con una popolazione inferiore ai 2mila abitanti – ha dichiarato ieri Soru – la rete a fibra ottica sarebbe un investimento costoso e con tempi lunghi, ma da giugno 2007 alcune frequenze in uso ai militari saranno rese disponibili per il WiMax, per aziende ed enti locali. Per questo stiamo predisponendo in questi giorni un bando da 7 milioni di euro come contributo alle imprese per portare la Adsl nei piccoli paesi attraverso questa nuova tecnologia senza fili”.

Nei prossimi giorni intanto a Cairo Montenotte si terrà un incontro tra regione ed imprese sulla diffusione della banda larga nei piccoli comuni della Regione Liguria. Si parlerà in particolare dell’avvio del progetto pilota per l’Alta Val Bormida, finanziato dalla Regione e dalla Comunità Montana.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Batman
    Anche Joker l'ha fatto (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    ...apparse??
    see subj
  • Anonimo scrive:
    SOLO OCCHI !!!
    Questo messaggio durerà un minuto e non potrà essere interrotto o rintracciato.Questa è la sola voce libera rimasta in città !
  • Anonimo scrive:
    Interrompere Doctor Who...
    ... E' un crimine passibile di disintegrazione e/o esilio su Zeta Minor.EXTERMINATE!
  • Anonimo scrive:
    chi era veramente Max Headroom
    da Wikipedia:Il personaggio di Max Headroom fu usato per la prima volta nel 1985 come annunciatore in un programma di video musicali sul canale televisivo britannico Channel 4, dal nome The Max Talking Headroom Show. L'idea era di rappresentare un futuristico personaggio generato al computer. Max Headroom aveva l'aspetto di una testa stilizzata all'interno di un televisore, con uno sfondo di linee colorate in rotazione.Nonostante la pubblicità al programma, l'immagine di Max non era generata al computer. La tecnologia degli anni ottanta non era abbastanza avanzata da permettere di ottenere l'immagine di una testa parlante, con sincronismo sul parlato in modo pratico per l'uso in una serie televisiva. L'immagine di Max era ottenuta truccando l'attore Matt Frewer che indossava un abito da sera di fibra di vetro, che veniva sovrapposta allo sfondo geometrico in movimento."quindi l'incursione televisiva non c'azzecca...
    • Anonimo scrive:
      Re: chi era veramente Max Headroom
      - Scritto da:
      quindi l'incursione televisiva non c'azzecca...L'incursione televisiva si ispirava al telefilm ed è avvenuta un paio di anni dopo.E' come se uno si travestisse da topo gigio e interrompesse un programma su rai1.
      • Anonimo scrive:
        Re: chi era veramente Max Headroom
        - Scritto da:
        E' come se uno si travestisse da topo gigio e
        interrompesse un programma su
        rai1.Speriamo lo capisca anche qualcun altro.Burp
    • Anonimo scrive:
      Re: chi era veramente Max Headroom
      - Scritto da:
      da Wikipedia:

      Il personaggio di Max Headroom fu usato per la
      prima volta nel 1985 come annunciatore in un
      programma di video musicali sul canale televisivo
      britannico Channel 4, dal nome The Max Talking
      Headroom Show. L'idea era di rappresentare un
      futuristico personaggio generato al computer. Max
      Headroom aveva l'aspetto di una testa stilizzata
      all'interno di un televisore, con uno sfondo di
      linee colorate in
      rotazione.

      Nonostante la pubblicità al programma, l'immagine
      di Max non era generata al computer. La
      tecnologia degli anni ottanta non era abbastanza
      avanzata da permettere di ottenere l'immagine di
      una testa parlante, con sincronismo sul parlato
      in modo pratico per l'uso in una serie
      televisiva. L'immagine di Max era ottenuta
      truccando l'attore Matt Frewer che indossava un
      abito da sera di fibra di vetro, che veniva
      sovrapposta allo sfondo geometrico in
      movimento."


      quindi l'incursione televisiva non c'azzecca...niente, sei de coccio....
  • fiducia_zero scrive:
    cosa è sta cavolata
    Max HeadroomFrom Wikipedia, the free encyclopedia Max Headroom may refer to:Max Headroom (character), is a fictional artificial intelligence first featured in the U.S. on Cinemax, then on the 1987 self titled ABC television series as a video TV announcer, then as a Coca-Cola spokesperson and other commercials all played by Matt Frewer.Max Headroom (TV series), was a short-lived (1987–1988) American science fiction television series which aired on ABC featuring the Max Headroom character.Da wikipedia.Per chi se lo ricorda utilizzato anche dagli "art of noise" nel videoclip "paranoimia"rif. http://www.maxheadroom.com/mh_home.html" ..MAX HEADROOMU.S. Science FictionMax Headroom was one of the most innovative science fiction series ever produced for American television, an ambitious attempt to build upon the cyberpunk movement in science fiction literature. The character of Max Headroom, the series's unlikely cybernetic protagonist, was originally introduced in a 1984 British television.."http://www.museum.tv/archives/etv/M/htmlM/maxheadroom/maxheadroom.htm Della serie ...pur di adoperare la parola "hacker" e fare "audience".. Per la redazione : un pò di memoria , un pò di google e un pò di buon senso... e tante notizie farlocche in P.I. di meno , ok?
    • Candido scrive:
      Re: cosa è sta cavolata
      - Scritto da: fiducia_zero
      Per la redazione : un pò di memoria , un pò di
      google e un pò di buon senso... e tante notizie
      farlocche in P.I. di meno ,
      ok?Chiedo scusa, quale sarebbe la notizia farlocca?L'azione è stata fatta realmente da una persona travestita come il protagonista della serie tv, non capisco dove sia il problema.Che cosa mi sono perso?
  • MandarX scrive:
    ma non era un telefilm?
    come da oggetto
    • fiducia_zero scrive:
      Re: ma non era un telefilm?
      si era un telefilm , dai una occhiata al mio thread "cosa è sta cavolata"....Della serie "fare audience con la parola hacker...." Lo hanno usato anche gli "art of noise" nel videoclip anni '80 "paranoimia"...
  • Anonimo scrive:
    hacking? non sapevo!!!
    io semplicemente non sapevo fosse un hacking, una incursione... pensavo fosse semplicemente un personaggio, un esperimento di 3D... invece no???!!!!ECCEZIONALE. tutti a wikipediare!
    • teddybear scrive:
      Re: hacking? non sapevo!!!
      - Scritto da:
      io semplicemente non sapevo fosse un hacking, una
      incursione... pensavo fosse semplicemente un
      personaggio, un esperimento di 3D...


      invece no???!!!!Si erano semplicemente ispirati alla serie TV di qualche anno prima.E comunque di 3D non c'era nulla. Il personaggio televisivo era un attore in carne ed ossa con un bel po' di trucco, capelli di plastica, ed uno sfondo "computerizzato". Farlo in 3D a suo tempo, sarebbe costato troppo.
      • Anonimo scrive:
        Re: hacking? non sapevo!!!
        Scusate ma ame lo sfondo del video di YouTube non sembra computerizzato.. a me sembra seplicemente un ondulina di alluminio che gira...A volte si vede anche il bordo nell'angolo inalto a destra.
        • Anonimo scrive:
          Re: hacking? non sapevo!!!
          - Scritto da:
          Scusate ma ame lo sfondo del video di YouTube non
          sembra computerizzato.. a me sembra seplicemente
          un ondulina di alluminio che
          gira...
          A volte si vede anche il bordo nell'angolo inalto
          a
          destra.MA INSOMMA SONO DUE COSE DIVERSE SVEGLIA !!!!Se mi metto la calzamaglia blu non divento superman, mi ispiro a lui, al personaggio, ok ?NON SIAMO UGUALI, NON SIAMO LA STESSA COSA!!!!SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!TUTTI QUANTIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!Burp
      • Anonimo scrive:
        Re: hacking? non sapevo!!!
        Vai all'uni a Urbino?
        • teddybear scrive:
          Re: hacking? non sapevo!!!
          - Scritto da:
          Vai all'uni a Urbino?No, l'uni l'ho fatta 20 anni fa a Berlino e 15 anni fa a Francoforte... ad Urbino non ci sono mai stato. Perchè?
    • Anonimo scrive:
      Re: hacking? non sapevo!!!
      a) il tipo in questione dell'hacking si è ispirato al Max Headroom originale, comparso sia nella beneamata serie televisiva cyberpunk, sia nei video degli Art of Noise.b) non era grafica 3d, neanche quello originale. Era trucco sulla faccia di un povero attore, montato ad arte su uno sfondo generato al computer.dixitmorloihttp://agoodreview.morloi.org
  • Brontoleus scrive:
    In Italia successe una cosa simile
    Ma solo con l'audio, sul TG1 delle 20 di una dozzina di anni fa, in Veneto dei tizi riuscirono a mandarci sopra un proclama scissionista.Stando agli articoli comparsi sui giornali nei giorni successivi, sembra che fare anche il video è molto più difficile.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia successe una cosa simile
      - Scritto da: Brontoleus
      Ma solo con l'audio, sul TG1 delle 20 di una
      dozzina di anni fa, in Veneto dei tizi riuscirono
      a mandarci sopra un proclama
      scissionista.
      Stando agli articoli comparsi sui giornali nei
      giorni successivi, sembra che fare anche il video
      è molto più
      difficile.davvero non riuscirono col video? mi pareva ci fossero le camicie verdi sotto... no?beh, meglio così
    • teddybear scrive:
      Re: In Italia successe una cosa simile
      - Scritto da: Brontoleus
      Ma solo con l'audio, sul TG1 delle 20 di una
      dozzina di anni fa, in Veneto dei tizi riuscirono
      a mandarci sopra un proclama
      scissionista.
      Stando agli articoli comparsi sui giornali nei
      giorni successivi, sembra che fare anche il video
      è molto più
      difficile.Più o meno nello stesso periodo (1988 o 1989) un "pirata dell'etere" riusci per diversi giorni ad introdursi nelle trasmissioni di Radio Deejay. Si sa solo che lo beccarono, ma non la fine che fece...
      • Anonimo scrive:
        Re: In Italia successe una cosa simile

        Più o meno nello stesso periodo (1988 o 1989) un
        "pirata dell'etere" riusci per diversi giorni ad
        introdursi nelle trasmissioni di Radio Deejay. Si
        sa solo che lo beccarono, ma non la fine che
        fece...come non si sa?hai presente all'ingresso della sede di radio deegay (che, tra parentesi mi copre un'altra radio, ben più interessante) che c'è quel mezzo busto con su scritto "io fui"?ecco che fine ha fatto... ;)
        • teddybear scrive:
          Re: In Italia successe una cosa simile
          - Scritto da:
          come non si sa?
          hai presente all'ingresso della sede di radio
          deegay (che, tra parentesi mi copre un'altra
          radio, ben più interessante) che c'è quel mezzo
          busto con su scritto "io
          fui"?
          ecco che fine ha fatto...Uhm... perdona ma non entro negli studi da qualche anno, non ho presente di che mezzobusto parli.
          • Anonimo scrive:
            Re: In Italia successe una cosa simile
            - Scritto da: teddybear
            - Scritto da:


            come non si sa?

            hai presente all'ingresso della sede di radio

            deegay (che, tra parentesi mi copre un'altra

            radio, ben più interessante) che c'è quel mezzo

            busto con su scritto "io

            fui"?

            ecco che fine ha fatto...

            Uhm... perdona ma non entro negli studi da
            qualche anno, non ho presente di che mezzobusto
            parli.eddai, era 'na cavolata... :)
    • HotEngine scrive:
      Re: In Italia successe una cosa simile
      - Scritto da: Brontoleus
      Ma solo con l'audio, sul TG1 delle 20 di una
      dozzina di anni fa, in Veneto dei tizi riuscirono
      a mandarci sopra un proclama
      scissionista.
      Stando agli articoli comparsi sui giornali nei
      giorni successivi, sembra che fare anche il video
      è molto più
      difficile.Beh, considera che i giornalisti ne sanno meno della donna delle pulizie quando parlano di cose tecniche. La difficoltà è la stessa per il video e per l'audio.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Italia successe una cosa simile
      in italia è una ventina d'anni che succede una cosa simile!c'è un pirla che trasmette abusivamente 24 ore su 24 su una frequenza di cui non ha la concessione. la chiama "rete4" lui. bah :)
  • Anonimo scrive:
    Ma perchè nessuno hacka la televisione?
    Io ne ho hackate tante, allo scopo di dare un'occhiata al sistema interno che ne permette il funzionamento...per semplice curiosità ed anche perchè sono da sempre affascinato dalle tecnologie elettriche ed elettroniche.Il punto è che la domanda è sbagliata...l'hacking non ha nulla a che fare con la pirateria.Quello è il cracking.La domanda corretta sarebbe: ma perchè nessuno cracka la televisione?Redattori di PI... :@...non mescoliamo roba con robaccia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè nessuno hacka la televisio
      - Scritto da:
      Io ne ho hackate tante, allo scopo di dare
      un'occhiata al sistema interno che ne permette il
      funzionamento...per semplice curiosità ed anche
      perchè sono da sempre affascinato dalle
      tecnologie elettriche ed
      elettroniche.
      Il punto è che la domanda è sbagliata...l'hacking
      non ha nulla a che fare con la
      pirateria.
      Quello è il cracking.
      La domanda corretta sarebbe: ma perchè nessuno
      cracka la
      televisione?
      Redattori di PI... :@...non mescoliamo roba con
      robaccia.si infatti, perchè non stai muto?qui non si parla del TELEVISORE, ma della TELEVISIONE = delle TRASMISSIONI TELEVISIVE, del broadcasting, delle antenne, i satelliti, le emittenti, la rete televisiva...su su... per favore.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perchè nessuno hacka la televisio
        - Scritto da:
        qui non si parla del TELEVISORE, ma della
        TELEVISIONE = delle TRASMISSIONI TELEVISIVE, del
        broadcasting, delle antenne, i satelliti, le
        emittenti, la rete
        televisiva...Quello a cui rispondi e' un bel pirla!Burp
  • Anonimo scrive:
    Eh?
    Cosa vorrebbe dire "...partirono lancia in resta..." ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Eh?
      - Scritto da:
      Cosa vorrebbe dire "...partirono lancia in
      resta..."
      ?Vuol dire che non conosci il tuo paese, la tua lingua, che sei ignorante come il pavimento.Oggi in gergo diresti "lanciato".Significa "agguerriti" "aggressivi" ... come i cavalieri medievali che, appunto, mettevano la LANCIA IN RESTA per duellare nelle giostre (ora sicuramente penserai a quella coi cavallucci... allora lasciamo perdere...) contro gli altri cavalieri...STUDIA, esci dalla crassa ignoranza vergognosa nella quale ti trovi
      • Anonimo scrive:
        Re: Eh?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Cosa vorrebbe dire "...partirono lancia in

        resta..."

        ?


        Vuol dire che non conosci il tuo paese, la tua
        lingua, che sei ignorante come il
        pavimento.

        Lui ha fatto una semplice domanda, chiedere è lecito rispondere è cortesia.Ti sei dimostrato più ignorante tu a rispondere in questo modo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Eh?
        - Scritto da: [...]
        STUDIA, esci dalla crassa ignoranza vergognosa
        nella quale ti
        troviche signore che sei....ma trombi ogni tanto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Eh?
      - Scritto da:
      Cosa vorrebbe dire "...partirono lancia in
      resta..."
      ?Prendi un vocabolario e lo scoprirai.
    • HotEngine scrive:
      Re: Eh?
      Resta: nelle antiche armature da cavaliere, uncino applicato sul pettorale destro della corazza per appoggiarvi il calcio della lancia durante il combattimento, in uso dal Quattrocento.
  • Masque scrive:
    non sapevo fosse esistito davvero!
    piuttosto ironico allora, che ne abbiano tratto una serie televisiva. :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: non sapevo fosse esistito davvero!
      - Scritto da: Masque
      piuttosto ironico allora, che ne abbiano tratto
      una serie televisiva.
      :-)Veramente.. la serie televisiva è del 1985, ovvero è il tizio che si è ispirato al telefilm e non viceversa.
      • Masque scrive:
        Re: non sapevo fosse esistito davvero!
        - Scritto da:
        Veramente.. la serie televisiva è del 1985,
        ovvero è il tizio che si è ispirato al telefilm
        e non viceversa.chiaramente, non lo sapevo. grazie dell'informazione :-)
  • Anonimo scrive:
    ma era ubriaco?
    http://www.youtube.com/watch?v=OnDYssFcNxc&eurl=non si capisce quasi nulla, peccato
Chiudi i commenti