SourceForge, lo sponsor è Microsoft

Uno degli eventi più significativi per la celebre comunità open source vede nel big di Redmond lo sponsor di maggiore rilievo. Ad aprile si aprono le danze della nuova edizione dei Community Award

Roma – Da molti anni indiscusso punto di riferimento per il mondo open source e dello sviluppo a codice aperto, SourceForge ha assunto una crescente centralità anche negli interessi delle grandi corporation del software. Una tendenza che emerge anche dai 2008
Community Choice Award
di SourceForge e dall’interesse che suscitano.

Si tratta, come noto, di un programma che tende a dare maggiore visibilità ai progetti open source di maggiore valore. La novità rispetto agli anni precedenti è che “quest’anno abbiamo deciso – dicono i promotori – di aprire le nomination a qualsiasi progetto open source e non solo quelli su SourceForge.net. Sappiamo bene che il successo dell’open source va ben oltre quello che un repository può contenere”.

I Community Award rispetto ad altri premi indirizzati agli sviluppatori più valenti tendono anche a sottolineare l’importanza dello sviluppo collettivo , ossia della comunità che si forma attorno ai progetti: è l’insieme degli sforzi, coordinati grazie a siti come SourceForge, che può fare la differenza tra un progetto open di successo ed uno destinato a rimanere ai margini.

“Non scegliamo i vincitori – spiegano i promotori – Anzi, abbiamo a malapena della regole. Certo, potremmo anche decidere chi è il migliore secondo noi, ma qale divertimento sarebbe? Non preferiresti dirlo tu? Lo pensiamo anche noi”. Questa è la formula degli award 2008: partecipare per decidere .

La roadmap degli Awards parte ufficialmente ad aprile (“The tension starts to build”), a fine aprile si aprono le nomination (“geeks rejoice”) che si chiudono a metà giugno, quando vengono annunciati i finalisti. A fine giugno si parte con le votazioni e a luglio, durante OSCON 2008 , si procederà alla premiazione dei vincitori.

Tra le curiosità di quest’anno anche il contributo di Microsoft : la maggiore tra le corporation del software appare come Diamond Sponsor dell’evento, un’apparizione che qualcuno vede legata alle mosse compiute dall’azienda per aprire maggiormente il proprio lavoro agli sviluppatori indipendenti. In particolare, dalle pagine dell’award si punta al sito Microsoft dedicato proprio all’ open source . Sono comunque disponibili ancora altre posizioni minori di sponsorship: Platinum, Gold e varie.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • saxpax scrive:
    Perchè tutto questo clamore?
    non capisco cosa ci sia di cosi importante in questa notizia.
  • Carlo scrive:
    Accessibili a tutti?
    Nella pagina dedicata a UA Checker si legge:"... This release has been tested only on the Windows Vista operating system. Usage on other operating systems (such as Windows XP) may exhibit significant problems or unexpected behaviors..."Saranno anche tool per migliorare l'accessibilità ma sulla scelta del sistema operativo sono vere e proprie barriere!!
  • Davide Impegnato scrive:
    Tool modificabili?
    "Desideriamo che gli sviluppatori abbiano i tool di cui hanno bisogno per creare tecnologie davvero accessibili, e desideriamo altresì che abbiano la possibilità di modificare questi tool in base alle loro esigenze". Quindi sarà OSS, giusto?
    • Mario Rossi scrive:
      Re: Tool modificabili?
      - Scritto da: Davide Impegnato
      "Desideriamo che gli sviluppatori abbiano i
      tool di cui hanno bisogno per creare tecnologie
      davvero accessibili, e desideriamo altresì che
      abbiano la possibilità di modificare questi tool
      in base alle loro
      esigenze".

      Quindi sarà OSS, giusto?Sì, sono distribuiti sotto licenza Ms-PL.
  • Pippo scrive:
    MICROSOFT E' SEMPRE AVANTI
    Grazie a questa mossa aumenta sempre di più il divario che separa Windows da Linux.La gente ha ormai capito qual è la vera natura di Linux: un COLABRODO!(win)
    • MircoM scrive:
      Re: MICROSOFT E' SEMPRE AVANTI
      mah, considerando che l'articolo si incentra sul rilascio di tecnologie MS con licenza MS-PL, direi che il divario (intendo quello ideologico) invece di ampliarsi si sta riducendo.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: MICROSOFT E' SEMPRE AVANTI
      - Scritto da: Pippo
      Grazie a questa mossa aumenta sempre di più il
      divario che separa Windows da Linux.Tecnologie e tool per l'accessibilità ci sono da anni per Linux, BSD e OSX. E soprattutto ad aiutare l'accessibilità, per esempio, dei siti web, molto ha aiutato il rispetto degli stessi standard da parte di tutti i browser.Microsoft, ad oggi, si trova molto indietro da questo punto di vista. Nonostante il fatto che tutti i software di supporto alle disabilità siano sviluppati soprattutto per Windows, a causa della sua diffusione. Purtroppo si tratta di prodotti che costano all'utente finale alcune migliaia di euro: è evidente, quando possibile, il motivo che fa preferire l'utilizzo dei software liberi in questo campo.
      La gente ha ormai capito qual è la vera natura di
      Linux: un COLABRODO!Ora che l'hai detto ti senti meglio? Bene, torna a dormire. O, magari, a studiare cosa sia l'accessibilità.
    • Pilade scrive:
      Re: MICROSOFT E' SEMPRE AVANTI
      GRAZIE per avermi aperto gli occhi!Credevo che Linux fosse migliore di Windows, praticamente sotto ogni punto di vista (tranne, forse, per facilità d'uso).Ma ora che un vero Illuminato come te dice che Linux è un colabrodo, debbo proprio ricredermi. Sì, sì, mi sbagliavo, e di grosso! Grazie per avermi aperto gli occhi! Ti sono debitore. Sai che cosa mi ha davvero convinto? L'acutezza delle tue ARGOMENTAZIONI, che dimostrano in maniera inconfutabile quello che sostieni.Vai, vai...
  • Anonimo scrive:
    LINUX AL TAPPETO
    Non ho resistito! :D(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
Chiudi i commenti