SpaceX Cargo Dragon: attracco in diretta streaming

SpaceX Cargo Dragon: attracco in diretta streaming

La navicella Cargo Dragon di SpaceX si prepara ad attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale: ecco la diretta streaming della NASA.
La navicella Cargo Dragon di SpaceX si prepara ad attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale: ecco la diretta streaming della NASA.

Ieri è stato lanciato con successo il razzo Falcon 9, al quale era fissata la Cargo Dragon di SpaceX. La procedura di avvicinamento e l'attracco alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) può essere seguita in diretta streaming sul canale della NASA. Il docking è previsto per le ore 16:30 italiane. A bordo della navicella ci sono diverse strumentazione per vari esperimenti scientifici.

Crew Dragon: attracco alla ISS

Quella di ieri è stata la 23esima missione di rifornimento assegnata all'azienda di Elon Musk. Il lancio del razzo Falcon 9 è avvenuto dal Launch Complex 39A del Kennedy Space Center (Florida). Il primo stadio è atterrato sulla nave drone “A Shortfall of Gravitas” nell'Oceano Atlantico, mentre il secondo stadio ha portato la Cargo Dragon nello spazio. Circa 12 minuti dopo il lancio, la navicella si è separata dal secondo stadio e tra pochi minuti attraccherà autonomamente alla Stazione Spaziale Internazionale. L'operazione può essere seguita in live streaming:

Come detto, all'interno della Cargo Dragon ci sono le strumentazioni che verranno utilizzate dagli astronauti per eseguire vari esperimenti scientifici. Uno dei più interessanti, che potrà essere sfruttato sulla Terra, consentirà di valutare gli effetti della microgravità e delle radiazioni spaziali sulla crescita del tessuto osseo. Verrà studiata la possibilità di usare metaboliti bioattivi, ricavati dagli scarti della produzione del vino, per limitare la perdita della densità ossea durante le lunghe missioni spaziali e la prevenzione della osteoporosi.

Un altro esperimento prevede l'uso di un dispositivo per catturare immagini della retina degli astronauti, in modo da diagnosticare eventuali problemi visivi che si manifestano dopo una lunga esposizione alla microgravità. Anche in questo caso, i risultati saranno utili per le cure mediche sulla Terra.

Fonte: NASA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 08 2021
Link copiato negli appunti