Spagna, pioggia di arresti sul diritto d'autore

Scandalo ai vertici della collecting society locale SGAE. Personalità di spicco finite in manette, accusate di appropriazione indebita di denaro altrimenti destinato agli artisti. Intascato anche il denaro dell'equo compenso

Roma – È stata soprannominata Operazione Saga ed è esplosa come una bomba ai vertici della principale collecting society in terra spagnola. Eduardo Teddy Bautista, carismatico presidente della Sociedad General de Autores y Editores (SGAE), è stato così arrestato dagli agenti della Guardia Civil , accusato di frode ed appropriazione indebita di denaro .

Circa 50 gli agenti coinvolti, al lavoro da due anni per un’inchiesta scatenata su segnalazione di varie organizzazioni – una di queste è l’ Asociacion de Internautas – a difesa dei diritti dei consumatori e in particolare dei netizen iberici. Nel mirino erano dunque finite alcune personalità chiave di SGAE e della sua divisione legata al digitale Sociedad Digital de Autores y Editores (SDAE) .

Già nel 2007 erano state riscontrate pesanti irregolarità finanziarie nella gestione delle entrate provenienti dalle tradizionali attività di raccolta dei diritti, in particolare dal canon digital sui dispositivi vergine che in Italia viene comunemente chiamato equo compenso. I vertici di SGAE si sarebbero appropriati di ingenti quantità di denaro, depositandole presso società di famiglia o conti aperti in Svizzera .

Tra gli arrestati c’è anche Jose Luis Rodriguez Neri, attuale direttore generale di SDAE. La controllata di SGAE avrebbe dunque messo in piedi un business fraudolento attraverso la società di consulting Microgenesis – il suo ex-presidente è la stessa moglie di Neri – praticamente per intascarsi il denaro destinato altrimenti alla tanto sbandierata sopravvivenza degli artisti spagnoli .

Si parla di migliaia di euro trasferiti ogni volta verso conti personali, tenuto presente che sono circa 365 i milioni di euro raccolti da SGAE/SDAE nello scorso anno . Gli agenti della Guardia Civil hanno già perquisito le abitazioni dei vari dirigenti, sequestrando computer portatili e dispositivi mobile . Si attendono ulteriori sviluppi per la vicenda che sta facendo tremare la collecting society e tutti gli artisti spagnoli.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • peppe scrive:
    bitcoin
    Non possono usare i bitcoin? Quelli nessuno glieli blocca.
    • portic scrive:
      Re: bitcoin
      Si, ora si possono usare i bitcoin per le donazioni ;)
    • andy61 scrive:
      Re: bitcoin
      purtroppo il sistema è già stato crack'ato, e bitcoin sono stati rubati e falsificati.
      • Stemby scrive:
        Re: bitcoin
        Ma neanche per idea.Che dei bitcoin siano stati rubati è vero, ma solo perché il sistema operativo dell'utente era compromesso (trojan).Bitcoin falsificati invece assolutamente non ce ne sono in giro, essendo la rete solidissima.Ad essere stata crackato è Mt. Gox, sito di cambio valute, che niente ha a che vedere con la rete bitcoin (se non il fatto che vi si scambiano bitcoin).
  • Assangia ste olive scrive:
    Il mondo non ha capito niente
    cosa gliene frega a visa e mastercard di bloccare wikileaks?su 15 milioni di donazioni avrebbero solo guadagnato.Sono stati obbligati a bloccare assange dai governi.
    • krane scrive:
      Re: Il mondo non ha capito niente
      - Scritto da: Assangia ste olive
      cosa gliene frega a visa e mastercard di bloccare
      wikileaks?
      su 15 milioni di donazioni avrebbero solo
      guadagnato.
      Sono stati obbligati a bloccare assange dai
      governi.Ed ora o ammettono e dimostrano che sono stati obbligati oppure risarciscono i danni.
  • uno nessuno scrive:
    terra bruciata? naaah
    Visa, Mastercard, Apple, Paypal... pensavano che facendo i loro interessi (cioè gli interessi dei ricchi contro i poveri) avrebbero fatto terra bruciata attorno ad Assange. Il quale, pur essendo ben lungi dall'essere un rivoluzionario, ha involontariamente dimostrato inconfutabilmente ciò che era già ovvio ma ci hanno educati a non capire: che la gente arrabbiata (e in questo caso non era nemmeno tanto arrabbiata!!!) da sola è più potente dell'unione dei più grandi capitali e dei governi più potenti.Che è esattamente il motivo per cui non hanno ammazzato Assange: se lo avessero fatto, ora tutto il mondo sarebbe come la Grecia.
    • collione scrive:
      Re: terra bruciata? naaah
      era scontato che la massa fosse più potente, del resto il potere di quei capataz da dove viene? dai miliardi di individui che ogni santa mattina si alzano e vanno a lavorare per mandare avanti gli apparati privati e statali che lorsignori governano
    • Punto scrive:
      Re: terra bruciata? naaah
      - Scritto da: uno nessuno
      Visa, Mastercard, Apple, Paypal... pensavano che
      facendo i loro interessi (cioè gli interessi dei
      ricchi contro i poveri) avrebbero fatto terra
      bruciata attorno ad Assange.E' normale che facciano i loro interessi, sono aziende private mica enti di beneficenza.Poi (gli interessi dei ricchi contro i poveri) secondo me ti sei fatto influenzare da Robin Hood
      Il quale, pur
      essendo ben lungi dall'essere un rivoluzionario,
      ha involontariamente dimostrato inconfutabilmente
      ciò che era già ovvio ma ci hanno educati a non
      capire: che la gente arrabbiata (e in questo caso
      non era nemmeno tanto arrabbiata!!!) da sola è
      più potente dell'unione dei più grandi capitali e
      dei governi più potenti.Ma dove l'hai vista tutta sta gente arrabbiata?
      Che è esattamente il motivo per cui non hanno
      ammazzato Assange: se lo avessero fatto, ora
      tutto il mondo sarebbe come la Grecia.Lascia stare le Grecia li hanno problemi molto più seri che non i pettegolezzi da portinaia di Assange
      • Funz scrive:
        Re: terra bruciata? naaah
        - Scritto da: Punto
        Lascia stare le Grecia li hanno problemi molto
        più seri che non i pettegolezzi da portinaia di
        AssangeLa tattica di governi e media è questa: minimizzare, far credere che non ci sia niente di significativo, tacere, insabbiare.Tanto la gente è XXXXXXXXX e ci crede. Mentre ci sarebbe talmente tanta roba da farci esplodere venti scandali epocali per Paese.
      • p4bl0 scrive:
        Re: terra bruciata? naaah
        - Scritto da: Punto
        - Scritto da: uno nessuno

        Visa, Mastercard, Apple, Paypal... pensavano che
        E' normale che facciano i loro interessi, sono
        aziende private mica enti di
        beneficenza.considerando la quantità di soldi e la cresta che ci fa, per paypal sarebbe stato MOOOLTO più conveniente non bloccare nulla
Chiudi i commenti