Spamhaus paghi 12 milioni di dollari

Ha inserito nella lista antispam ROKSO le email di un'azienda che per reazione l'ha denunciata. Ottenendo una condanna senza precedenti. Ma l'organizzazione antispam britannica non tirerà fuori un centesimo

Roma – Una delle più celebri organizzazioni antispam è stata condannata al pagamento di 11,715 milioni di dollari a favore di un’azienda che aveva inserito nelle proprie liste, quelle che filtrano le email considerate “spam” e che sono adottate da moltissimi provider in tutto il Mondo. Questo è quanto accaduto negli Stati Uniti a Spamhaus , società di diritto inglese.

La storia è semplice: e360, società americana, si è ritenuta danneggiata dall’inserimento dei propri dati nello Register of Known Spam Operations , per gli amici ROKSO , il database gestito da Spamhaus che raccoglie quelli che definisce “spammatori professionisti”, riconosciuti tali da almeno tre diversi provider. Chi viene inserito in ROKSO di fatto perde la possibilità di raggiungere in modo efficiente i propri clienti via email, in quanto i dati provenienti da ROKSO sono integrati nei sistemi antispam di molti provider e usati per contribuire a diminuire lo spam in arrivo nelle mailbox degli utenti.

Per questo e360, ritenendo del tutto legittimo il proprio impiego dell’email, aveva chiesto ad un tribunale dell’Illinois di condannare Spamhaus al pagamento di 15 milioni di dollari di danni, 11,715 milioni per interferenza nelle proprie operazioni commerciali e a 40mila dollari di spese legali.

Spamhaus da parte sua, ritenendo illegittimo il procedimento, in quanto Spamhaus ha sede nel Regno Unito e non nell’Illinois, non si è proprio presentata al processo , spingendo così il giudice a riconoscere a e360 gli 11,715 milioni di dollari. Ma niente di più: l’assenza della difesa non ha infatti portato il tribunale ad affrontare il merito della questione e tutto si è risolto con una sentenza “a tavolino”.

E ora Spamhaus fa sapere che proprio in virtù dell’illegittimità della condanna americana non intende sborsare un centesimo né riconoscere alcunché a e360. Se quest’ultima vorrà vedersi riconoscere qualcosa, dovrà prima intentare causa in suolo britannico per chiedere che le decisioni del tribunale dell’Illinois vengano ritenute valide, o per istruire un processo ex novo.

Ciò che suscita ulteriore clamore, evidentemente, è il fatto che il caso e360 vs. Spamhaus sia uno dei più eclatanti dei non rarissimi casi in cui soggetti “bloccati” dalle liste antispam denunciano i gestori delle stesse per danni alle proprie attività. Una vecchia questione che aveva toccato anche Yahoo Groups e che, visto l’abbondare di ogni genere di spam, sembra ben lungi dal risolversi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    tutto è relativo, anche pochi euro...
    Salve a tutti, sono Luca (l'autore di CyberArcheologist) e penso sia giusto che io chiarisca meglio i motivi della mia decisione:a me non piace piangere o chiedere l'elemosina, sono molto orgoglioso e nella mia vita ho sempre cercato di arrangiarmi da solo, ma purtroppo sono ormai più di tre anni che non ho un mio redditto (quando si hanno più di 45 anni non contano l'eperienza o le capacità, e non ti leggono neppure più il curriculum.. ).E' così che mi sono ritrovato a non riuscire a sostenere le spese per tenere aperto il sito. Ormai faccio il casalingo e ogni tanto una qualche rara consulenza che mi fa sentire un poco meno di peso su mia moglie (meno male che almeno lei lavora :-). Tutto qui! Comprendo che in fondo 120euro non sono molto (per chi ha un lavoro), per questo speravo in una piccola 'ondata' di visite tramite la pubblicità con la tv olandese ... e chi ha letto della cosa (ancora visibile nella 'memoria' di internet come è stato indicato in un post precedente) adesso forse avrà più chiara la reale situazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutto è relativo, anche pochi euro...
      la tua storia e triste, pero con un bottone "dona" paypal con barra progressiva ( arrivare a 30 euro non e COSI difficile) avresti potuto farcela.oppure uno spazio GRATUITO ( geocities...)puoi tenere in piedi la baracca.tra l altro il tuo sito ti fa una buona pubblicita e potresti AUTO promuoverti dal tuo sito.oppure "consulere" da siti che lo fanno ( www.rentacoder.com oppure altri mille che fanno cose simili..)oppure trovare un lavoro come cameriere. qualcosa si trova sempre.oppure. non so. hai dimostrato di essere brillante.. e di avere le skill. non puoi buttarti giu per cosi poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: tutto è relativo, anche pochi euro..
        senza offesa ma ho fatto varie cosuccie nell'archeologia e posso testimoniare che a livello web NON paga nulla, e' un settore troppo di nicchia, le visite che ha avuto il tuo sito sono ridicole perfino se confrontate con l'ultimo dei siti che gestisco.se avevi in mente di "vivere" con quel blog mettiti il cuore in pace, non abrebbe funzionato neppure nel migliore dei casi, come minimo devi avere 10.000 visitors al giorno, allora si inizia a ragionare, senno' forse che ti paghi le sigarette.prendi il lato buono della cosa, hai dato il tuo contribuito all'archeologia.ma di fare web design come lavoro, ti assicuro l'ULTIMA nicchia su cui puntare e' l'archeologia, come avrai notato ci sono pochissimi siti (tutti abominevoli) in merito, NON A CASO.ne salvo 2-3, ma sono appunto riviste del settore che non vivono sulla pubblicita' del sito, per il resto e' roba amatoriale o accademica spesata da terze parti.mi spiace, ma il cyber-archeologo non puo' funzionare nel web, se non a scopo no-profit e divulgativo.se non riesci a trovare lavoro penso sia meglio fare l'operai in qualche cooperativa, meglio di niente, altro non so dirti, se non che io l'ho fatto in gioventu' e male non fa, almeno porti a casa la pagnotta.buona fortuna !
        • Anonimo scrive:
          Re: tutto è relativo, anche pochi euro..
          se stai ancora leggendo :secondo me potrebbe funzionare una cosadel tipo che tu ti ergi a "super-esperto"di Google Maps e crei da zero un sitoche diventa "authority" (in english chiaramente) con articoli, blog, news, forum, etc il nome bene o male te lo sei fattoquindi sei credibile.il problema e' che tutto il restodovresti trovare chi lo gestisceperche' da zero non puoi inventartiun mestiere : non parlo di fare il sito,quello e' il minimo, parlo del lato marketingdel sito.google maps ha milioni di utenti e una ENORME communiy di appassionati.cioe', ci sono i presupposti minimi per fare una roba decente, ma ricorda, devi essere in grado di tirar su 10-20.000 visitors al giorno senno' non ti paghi manco l'affitto di un monolocale.ed e' questo il problem : tutti si smazzano nei contenuti quando invece l'unica cosa che conta e' portare gli UTENTI e possibilmente far si' che ritornino abitualmente.my 2 cents,saluti dal lontano oriente
    • Anonimo scrive:
      Re: tutto è relativo, anche pochi euro...
      Salve Luca, sono l'autore del primo post "ma se bastano pochi euri!". Vorrei innanzitutto farti i miei complimenti per le tue scoperte.Non era affatto mia intenzione ferirti nell'orgoglio. Mi dispiace. Credo, comunque, che i soldi necessari per tenere online il sito, visto il traffico, li puoi tranquillamente racimolare con la pubblicità o delle donazioni, come suggeriva qualcuno. Per quanto riguarda il lavoro, invece, l'orgoglio va messo sempre da parte. E a volte bisogna chiedere aiuto. Ricomincia (se accetti un consiglio da uno che ha certamente meno esperienza) dalle tue conoscenze: avrai sicuramente amici che hanno attività in proprio.Avranno certamente bisogno di un consulente attento come te.In bocca al lupoMario
    • Anonimo scrive:
      Re: tutto è relativo, anche pochi euro...
      Dai, riapri. 120 euro all'anno sono facilissimi da recimolare. basta fare due cose:1)Linka libri di archeologia di librerie online italiane e anglofone. Ovviamente con il tuo ref.Metti anche la foto dei libri e una breve descrizione.Così l'utente clicca su quel libro, magari compra qualcosa in quella libreria e tu avrai la percentuale.2)il bottoncino donazioni Paypal, che già c'era.Questi sono solo due modi di far soldi con il tuo sito. Ce ne sono tanti altri...
      • SardinianBoy scrive:
        Re: tutto è relativo, anche pochi euro..
        Poco fa leggevo una notizia di una donna che per 20 milioini di dollari si farà un "viaggetto" nello spazio:Da oggi il primo blog dallo spazioE' quello di una manager americana che per 20 milioni di dollari si è assicurata 10 giorni nella Stazione Spaziale Internazionale. Sul suo blog racconterà cosa significa orbitare attorno al Pianeta! ..Insomma. da una parte c'è un archeologo, che stimo tantissimo e gli auguro ogni bene, ma che non riesce a racimolare 120/130 euri per il suo blog, e dall'altra una donna, che stimo ugualmente, caccia fuori i dobloni come se nulla fosse!!! 10 fottuti giorni nello spazio ! E poi, capisco che c'è anche un tornaconto economico (per la donna ) .... ma questo significa che viviamo in un mondo davero diverso e a volte strano. Il mondo è bello perchè è vario. O sbaglio !!!??-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 settembre 2006 21.48-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    In che mondo vive?
    Innanzitutto: complimenti per i meriti archeologici.Secondo punto: non so in che mondo viva questo ricercatore. I giornali NON pagano per le interviste, a meno che non sia una celebrita' a fornirle. Bene o ingiustizia? Non lo so, ma le cose stanno in questo modo. Ma, mettendomi nei panni di giornali e simili: con centinaia di storie disponibili e migliaia di persone che venderebbero l'anima per 15 minuti di fama, perche' pagare qualcuno per dargli questo benedetto quarto d'ora sul palco?Ho dato quasi una dozzina di interviste. Mai chiesto una lira. Spero le interviste venivano pubblicate con qualche giorno di ritardo, in un caso il materiale non e' stato nemmeno usato.Terzo punto: se il ricercatore vuol fare soldi, benissimo. Tanto di cappello! Allora, si metta in gioco, rischi il tempo - e il denaro! - di farsi un libro in cui racconta la vicenda. E, se sa accontentare il pubblico, fara' soldiQuarto punto: Questo post non e' una critica. Solo il mio punto di vista, che spero sia un consiglio. Se mi avessero dato critiche costruttive quando ho iniziato a lavorare, adesso avrei ancora piu' successo.E non chiedo nemmeno una lira per questa consulenza O)
    • Anonimo scrive:
      Re: In che mondo vive?
      (idea) gracias- Scritto da:
      Innanzitutto: complimenti per i meriti
      archeologici.

      Secondo punto: non so in che mondo viva questo
      ricercatore. I giornali NON pagano per le
      interviste, a meno che non sia una celebrita' a
      fornirle. Bene o ingiustizia? Non lo so, ma le
      cose stanno in questo modo. Ma, mettendomi nei
      panni di giornali e simili: con centinaia di
      storie disponibili e migliaia di persone che
      venderebbero l'anima per 15 minuti di fama,
      perche' pagare qualcuno per dargli questo
      benedetto quarto d'ora sul
      palco?

      Ho dato quasi una dozzina di interviste. Mai
      chiesto una lira. Spero le interviste venivano
      pubblicate con qualche giorno di ritardo, in un
      caso il materiale non e' stato nemmeno
      usato.

      Terzo punto: se il ricercatore vuol fare soldi,
      benissimo. Tanto di cappello! Allora, si metta in
      gioco, rischi il tempo - e il denaro! - di farsi
      un libro in cui racconta la vicenda. E, se sa
      accontentare il pubblico, fara'
      soldi

      Quarto punto: Questo post non e' una critica.
      Solo il mio punto di vista, che spero sia un
      consiglio. Se mi avessero dato critiche
      costruttive quando ho iniziato a lavorare, adesso
      avrei ancora piu'
      successo.

      E non chiedo nemmeno una lira per questa
      consulenza
      O)
    • Anonimo scrive:
      Re: In che mondo vive?
      - Scritto da:
      Innanzitutto: complimenti per i meriti
      archeologici.
      Grazie :-)
      Secondo punto: non so in che mondo viva questo
      ricercatore. Non sono un ricercatore ma un consulente in informatica.
      I giornali NON pagano per le
      interviste, a meno che non sia una celebrita' a
      fornirle. Infatti: la tv olandese mi contattò per poter mettere una mia intervista nel bel mezzo di una trasmissione interamente dedicata al fenomeno Google (di fatto una pubblicità per), ed io, ormai 'saturo' delle tante interviste fatte e della notorietà mondiale raggiunta, ho risposto che non mi interessava a meno che non ci fosse un 'compenso', che poi fu concordato in una forma pubblicitaria per il mio sito ... e poi l'accordo non è stato rispettato!
      Ho dato quasi una dozzina di interviste.io a decine in tutto il mondo...
      Mai chiesto una lira. neppure io prima di qualche mese fa!Ma come ho scritto mel mio post precedente, per tenere aperto il mio sito dovevo tirar su qualche decina di euro, perchè i pochi soldi che circolano a casa mia si usano per mangiare..Con questo intervento ho concluso e non credo di dover intervenire oltre in questo spazio.Grazie per la pazienza e la comprensione.SalutiLuca Mori (www.quellidellabassa.org ovvero il blog che tengo aperto perchè sino a 10 euro l'anno mia moglie non brontola, giustamente! ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: In che mondo vive?
        lamentarsi non serve a nulla... se davvero hai bisogno di soldi allora ci sono mille lavori che una persona di 45 anni puo' trovare.certo spaccarsi la schiena non piace a tutti ma se i soldi servono in casa una persona si adatta a fare tutto.non son certo 120 euro all'anno che sono un problema.scommetto che ne spendi di piu' in cose extra...quanti soldi si spendono senza pensarci, tipo una bibita, delle patatine, una birra e via dicendo (sigarette incluse).se il sito d'archeologia fosse davvero un tuo grosso interesse diventerebbe una priorita' ed a quel punto i soldi li faresti saltar fuori.e fai una coccola a tua moglie che "poverina" spende x te 10 euro all'anno!
  • Anonimo scrive:
    Ecco cosa è successo
    http://72.14.221.104/search?q=cache:JOhxvIyJIaQJ:cyberarchaeologist.net/index.php%3Foption%3Dcom_content%26task%3Dview%26id%3D58%26Itemid%3D34%26lang%3Dit_IT+www.cyberarcheologist.net&hl=it&gl=it&ct=clnk&cd=1
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco cosa è successo
      - Scritto da:
      http://72.14.221.104/search?q=cache:JOhxvIyJIaQJ:cDove si legge che contrariamente a quanto prescrive il regolamento di Adsense, ha chiesto ai visitatori di cliccare le inserzioni pubblicitarie."(...)voglio dare una possibilità a quanti desiderano che questo spazio resti aperto, e per farlo ci sono queste strade: uscire da queste pagine cliccando su una pubblicità (le sole impressioni non me le paga nessuno, con i click sulle pubblicità qualche centesimo mi arriva... ma per la somma che occorre dovreste farlo proprio tutti ogni volta, e non sono sicuro basterebbe!);"Avrebbe chiuso con adsense nel giro di brevissimo tempo.
      • misterz scrive:
        Re: Ecco cosa è successo
        - Scritto da:


        - Scritto da:


        http://72.14.221.104/search?q=cache:JOhxvIyJIaQJ:c


        Dove si legge che contrariamente a quanto
        prescrive il regolamento di Adsense, ha chiesto
        ai visitatori di cliccare le inserzioni
        pubblicitarie.

        "(...)voglio dare una possibilità a quanti
        desiderano che questo spazio resti aperto, e per
        farlo ci sono queste strade: uscire da queste
        pagine cliccando su una pubblicità (le sole
        impressioni non me le paga nessuno, con i click
        sulle pubblicità qualche centesimo mi arriva...
        ma per la somma che occorre dovreste farlo
        proprio tutti ogni volta, e non sono sicuro
        basterebbe!);"

        Avrebbe chiuso con adsense nel giro di brevissimo
        tempo.Certo, ma questo puo avere significati diversi secondo l'angolazione: non si puo esigere "onestà" in cambio di "oanestea". Mi spiego meglio. Dovrebbe essere ribadito più volte al momento della sottoscrizione, dato che quando qualcuno desidera essere chiaro ci riesce eccome, che perchè uscisse mezza pagnotta, di siti con accessi come quelli di Luca, ne dovresti possedere una cinquantina. Mi sembra invece che tutto poggi sull'eccesso di ottimismo da parte dell'editore del sito.Inoltre, non mi piace il disfattismo al contrario di tutti coloro che pur di salire sulla barca dei vincenti, preferiscono stare con le ragioni degli INGORDI. Quando la gente comincia ad accorgersi di queste cose, è sempre toppo tardi, ed è un peccato.Penso che il valore patrimoniale del REGALO e della scoperta che Luca Mori ha fatto, vada benoltre qualsiasi numero di click di AdSense o della spesa hosting che peraltro egli ha affrontato per mettere questa cosa in condivisione col mondo. Noi invece non sappiamo nemmeno condividere con lui la constatazione di una sconfitta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco cosa è successo
          - Scritto da: misterz

          - Scritto da:





          - Scritto da:





          http://72.14.221.104/search?q=cache:JOhxvIyJIaQJ:c





          Dove si legge che contrariamente a quanto

          prescrive il regolamento di Adsense, ha chiesto

          ai visitatori di cliccare le inserzioni

          pubblicitarie.



          "(...)voglio dare una possibilità a quanti

          desiderano che questo spazio resti aperto, e per

          farlo ci sono queste strade: uscire da queste

          pagine cliccando su una pubblicità (le sole

          impressioni non me le paga nessuno, con i click

          sulle pubblicità qualche centesimo mi arriva...

          ma per la somma che occorre dovreste farlo

          proprio tutti ogni volta, e non sono sicuro

          basterebbe!);"



          Avrebbe chiuso con adsense nel giro di
          brevissimo

          tempo.


          Certo, ma questo puo avere significati diversi
          secondo l'angolazione: non si puo esigere
          "onestà" in cambio di "oanestea". Mi spiego
          meglio. Dovrebbe essere ribadito più volte al
          momento della sottoscrizione, dato che quando
          qualcuno desidera essere chiaro ci riesce eccome,
          che perchè uscisse mezza pagnotta, di siti con
          accessi come quelli di Luca, ne dovresti
          possedere una cinquantina. Mi sembra invece che
          tutto poggi sull'eccesso di ottimismo da parte
          dell'editore del
          sito.

          Inoltre, non mi piace il disfattismo al contrario
          di tutti coloro che pur di salire sulla barca dei
          vincenti, preferiscono stare con le ragioni degli
          INGORDI. Quando la gente comincia ad accorgersi
          di queste cose, è sempre toppo tardi, ed è un
          peccato.

          Penso che il valore patrimoniale del REGALO e
          della scoperta che Luca Mori ha fatto, vada
          benoltre qualsiasi numero di click di AdSense o
          della spesa hosting che peraltro egli ha
          affrontato per mettere questa cosa in
          condivisione col mondo. Noi invece non sappiamo
          nemmeno condividere con lui la constatazione di
          una
          sconfitta.Pensala come vuoi, io ho solo fatto notare che ha violato il regolamento di Adsense, severissimo in merito all'invito a fare click, e che quella fonte di reddito quindi non sarebbe durata molto oltre.Non c'e'e nessuna barca dei vincenti, non c'e' nessuna ragione degli ingordi. Questi sono solo deliri tuoi oppure li hai trovati negli altri messaggi, allora rispondi a tono dove credi di averli trovati.
          • misterz scrive:
            Re: Ecco cosa è successo

            Pensala come vuoi, io ho solo fatto notare che ha
            violato il regolamento di Adsense, severissimo in
            merito all'invito a fare click, e che quella
            fonte di reddito quindi non sarebbe durata molto
            oltre.
            Non c'e'e nessuna barca dei vincenti, non c'e'
            nessuna ragione degli ingordi. Questi sono solo
            deliri tuoi oppure li hai trovati negli altri
            messaggi, allora rispondi a tono dove credi di
            averli
            trovati.
            Mi fa piacere che fosse soltanto quel che dici tu, in questo caso, ti chiedo scusa, e non mi secca doverlo fare, anzi, e sinceramente. Dove ne troverò la necessità, non mancherò di rispondere a tono... ho preso il tuo messaggio dopo averne letti 9 o 10, e in effetti, quelli non facevano riferimento ad alcun regolamento pur attaccando in qualche maniera le ragioni dell'editore "archeologo".Io sono solamente una persona stufa di leggere pareri acritici su svariati argomenti e un po come avevo detto sopra... da passeggeri sulla barca dei vincenti. Passeggeri che naturalmente su quella barca non finiranno altro che per fungere da pasto. Questo libertà tua di considerarlo un delirio, io spero soltanto che chiunque aspiri sì ad essere ingranaggio nelle cose del mondo, ma indistintamente dalla grandezza e dall'importanza, che in ogni caso lo sia in maniera degna. Ma più in particolare, che non venga perduta la cognizione o il parametro di valutazione su ciò che è da considerarsi dignitoso e ciò che non lo è.Scusa ancora. Ciao.
  • Anonimo scrive:
    ma se bastano pochi euri!
    Spazio web e dominio costano davvero poco ormai. Con poco più di 30 euro compri tutto il necessario per un sito professionale: linguaggi di scripting, database, spazio illimitato ecc ecc. Se poi il ragazzo intende farsi finanziare altre ricerche, lo dica chiaramente.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se bastano pochi euri!
      sta parlando della banda...
      • Anonimo scrive:
        Re: ma se bastano pochi euri!
        - Scritto da:
        sta parlando della banda.......e non rimproverarlo, sarà uno dei soliti professionisti di PI che circolano per il forum... 8)(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma se bastano pochi euri!
          Magari non è principalmente una questione di soldi per mantenere il sito.Forse non ha il tempo per proseguire l'attività, la mia è una supposizione ovviamente.Per mantenere un hobby occorre avere tempo e soldi, a meno di non riuscire a far diventare l'hobby la propria fonte di entrate e mantenersi con quello.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma se bastano pochi euri!
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          sta parlando della banda...

          ....e non rimproverarlo,Grazie troppo gentile...
          sarà uno dei soliti
          professionisti di PI che circolano per il
          (apple)Eccoli qua! I soliti saputelli che tutto capiscono e tutto sanno. Cercate con un buon motore di ricerca e vedrete che nella cifra che ho indicato ci sono provider che offrono anche traffico illimitato. Aggiornatevi!
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!

            Eccoli qua! I soliti saputelli che tutto
            capiscono e tutto sanno. Cercate con un buon
            motore di ricerca e vedrete che nella cifra che
            ho indicato ci sono provider che offrono anche
            traffico illimitato.
            Aggiornatevi!Girati! Una scimmia a tre teste!
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            sta parlando della banda...



            ....e non rimproverarlo,

            Grazie troppo gentile...


            sarà uno dei soliti

            professionisti di PI che circolano per il

            (apple)

            Eccoli qua! I soliti saputelli che tutto
            capiscono e tutto sanno. Cercate con un buon
            motore di ricerca e vedrete che nella cifra che
            ho indicato ci sono provider che offrono anche
            traffico illimitato.
            Aggiornatevi!L'IMPORTANTE E' CREDERCI A QUELLE OFFERTE...vai, vai.... produci oltre 30GB di t/r al giorno, poi vediamo che fine fai...
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            sta parlando della banda...



            ....e non rimproverarlo,

            Grazie troppo gentile...


            sarà uno dei soliti

            professionisti di PI che circolano per il

            (apple)

            Eccoli qua! I soliti saputelli che tutto
            capiscono e tutto sanno. Cercate con un buon
            motore di ricerca e vedrete che nella cifra che
            ho indicato ci sono provider che offrono anche
            traffico illimitato.
            Aggiornatevi!se ti danno il traffico illimitato ti strozzano le velocità disponibile, nessuno è Babbo Natale e la banda costa.(apple)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma se bastano pochi euri!
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          sta parlando della banda...

          ....e non rimproverarlo, sarà uno dei soliti
          professionisti di PI che circolano per il
          forum...
          8)


          (apple)..."in un anno ha visto 62.056 visitatori e 359.214 pagine viste"eh sì, traffico da esodo ferragostano
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:


            sta parlando della banda...



            ....e non rimproverarlo, sarà uno dei soliti

            professionisti di PI che circolano per il

            forum...

            8)





            (apple)


            ..."in un anno ha visto 62.056 visitatori e
            359.214 pagine
            viste"

            eh sì, traffico da esodo ferragostanoè un macaco, cosa vuoi che ne sappia di banda?
          • Angelone scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            Secondo me è una questione di tempo. Se lo dedica al sito e non ci guadagna nulla chiaramente lo chiude.Sai, mica siamo tutti politici che hanno stipendi di 20 mila euro al mese per campare (facendo un cazzo)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            - Scritto da: Angelone
            Secondo me è una questione di tempo. Se lo dedica
            al sito e non ci guadagna nulla chiaramente lo
            chiude.
            Sai, mica siamo tutti politici che hanno stipendi
            di 20 mila euro al mese per campare (facendo un
            cazzo)Penso anche io che sia una questione puramente di ritorno.E' chiaro che lavorare per poi vedere i frutti della propria fatica usati da altri senza essere compensati sia poco gratificante e alla lunga porti a perdere la passione.A parte cio', ti correggo per la questione degli stipendi dei politici :Con esattezza lo stipendio (indennita')e' pari a 5.941,91 euro.Inoltre viene riconosciuta, a titolo di rimborso delle spese di soggiorno a Roma, sulla base della stessa legge n. 1261 del 1965 una Diaria.La diaria ammonta a 4.003,11 euro mensili.Senza contare che a titolo di rimborso forfetario per le spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori, al deputato è attribuita una somma mensile di 4.190 euro, che viene erogata tramite il gruppo parlamentare di appartenenza.A parte cio', hanno completamente gratis tutti i mezzi pubblici, rimborsate tutte le spese di viaggio (treno, aereo, carretta con somaro...) e ovviamente le telefonate.Il totale quindi non ammonta a 20.000 mensili, ma a 14135,02.Se a questi aggiungiamo le spese telefoniche, di viaggio e quelle per teatri, musei gratis, bar con prezzi scontati etc..etc.. i 20.000 si superano piu' che abbondantemente.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            - Scritto da:

            - Scritto da: Angelone

            Secondo me è una questione di tempo. Se lo
            dedica

            al sito e non ci guadagna nulla chiaramente lo

            chiude.

            Sai, mica siamo tutti politici che hanno
            stipendi

            di 20 mila euro al mese per campare (facendo un

            cazzo)
            Penso anche io che sia una questione puramente di
            ritorno.
            E' chiaro che lavorare per poi vedere i frutti
            della propria fatica usati da altri senza essere
            compensati sia poco gratificante e alla lunga
            porti a perdere la
            passione.DOBBIAMO FARGLI CONOSCERE LO SPIRITO OPEN SOURCE E LA FILOSOFIA LINUX, SOLO COSI' POTRA' CAPIRE CHE IL DENARO IN SE FA SCHIFO E CHE IL MONDO OCCIDENTALE STA PER ESSERE AFFOSSATO DAGLI STESSI CAPITALISTI E CROCIATI DEL DENAROVIVA LINUX E L'OPEN SOOOUUURCEEE!(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            - Scritto da:
            Il totale quindi non ammonta a 20.000 mensili,
            ma a
            14135,02.
            Se a questi aggiungiamo le spese telefoniche, di
            viaggio e quelle per teatri, musei gratis, bar
            con prezzi scontati etc..etc.. i 20.000 si
            superano piu' che
            abbondantemente.Sì infatti, mi capita spesso di spendere 6000 euro per il teatro.Si si.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            Prova ad andare a tutti gli spettacoli della Scala prendendo il biglietto piu' costoso e 6000 euro non ti bastano...
      • Anonimo scrive:
        Re: ma se bastano pochi euri!
        - Scritto da:
        sta parlando della banda...non ha un traffico tale da necessitare un banda cosi esosa. IL provider da 30 euro potrebbe benissimo fare al caso suo.Se non ha tempo è un altro paio di maniche, amche se basterbbe trovare usare un CMS (gratuito) e altri 3-4 hobbisti per andare avantise si vuole mantenere con il suo hobby...beh in bocca al lupo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se bastano pochi euri!
      Con 100$/anno compri circa 500Gb di banda per il doppio compri 1000Gb. Intendo server linux su un host professionale con tutti i servizi inclusi connessione a 3 backbones.Le cifre no nsono elevate considerato che in un anno ha fornito meno di mezzo milione di pagine.Piu' probabile che rinunci per il tempo che ci vuole a gestire un sito decente :-)
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: ma se bastano pochi euri!
        - Scritto da:
        Con 100$/anno compri circa 500Gb di banda per il
        doppio compri 1000Gb. Intendo server linux su un
        host professionale con tutti i servizi inclusi
        connessione a 3
        backbones.
        Ma l' ISP che fa queste offerte veramente è babbonatale.it ? Ho idea che tu non sappia che macchina serva per generare con scripting e db annessi, 500GB di traffico mese.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma se bastano pochi euri!
          Allora...l'abbonamento da 40 euro all'anno con banda illimitata basta e avanza!Ho un hosting con spazio e banda illimitata con un sito fatto completamente in php che si appoggia su database mysql.Mediamente in un mese raggiungo le 50.000 pagine viste che all'anno se non sbaglio fanno 600.000, poco meno del doppio dell'archeologo e non ho alcun problema di velocità...quindi non saltate fuori dicendo che ci vuole una webfarm intera per tener su quel sitonzolo che non è affatto vero...
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: ma se bastano pochi euri!
            - Scritto da:
            Allora...l'abbonamento da 40 euro all'anno con
            banda illimitata basta eAh ecco, si spiega tutto. :(
Chiudi i commenti