Stanford: il computer è una goccia d'acqua

Ricercatori californiani realizzano un circuito che va semplicemente ad acqua, pensato per applicare alla materia lo stesso tipo di manipolazioni logiche effettuabili sui bit con i moderni processori a transistor

Roma – Gli esperti di bioingegneria della Stanford University si sono inventati un computer che funziona “ad acqua”, un sistema in grado di replicare (almeno in linea teorica) la stessa capacità di calcolo dei moderni processori composti da transistor al silicio.

In realtà, l’obiettivo dei ricercatori californiani era di ideare un modo per manipolare la materia fisica, che nel caso specifico è costituita da piccole gocce d’acqua “drogate” con nanoparticelle magnetiche; il circuito utilizza una serie di piccole barre di ferro a forma di “T” e “I”, sigillate in mezzo a due vetri assieme alle gocce d’acqua.

Inserendo il “computer” all’interno di un campo magnetico, dicono i ricercatori, è possibile manipolare la direzione del liquido magnetizzato replicando il funzionamento dei gate logici dei transistor di silicio; a una diversa disposizione delle barre di metallo corrisponde un’operazione logica diversa.

Stando a quanto sostiene Manu Prakash, assistente professore del reparto di bioingegneria dell’Università di Stanford, il meccanismo di manipolazione magnetica delle gocce d’acqua è notevolmente scalabile e offre potenzialità applicative in diversi ambiti: tra i primi, possibili impieghi del computer ad acqua vengono citati gli esami di laboratorio in chimica e biologia.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • collione scrive:
    wow
    mi piacerebbe sapere cosa ne pensa maxminch di questa news http://arstechnica.com/gadgets/2015/06/everybody-copies-everyone-ios-9-features-inspired-by-android
    • cupertology scrive:
      Re: wow
      - Scritto da: collione
      mi piacerebbe sapere cosa ne pensa maxminch di
      questa news
      http://arstechnica.com/gadgets/2015/06/everybody-cLui non pensa, semplicemente rimpalla le st*****te che gli propinano dal quartier generale.
  • Elrond scrive:
    Sarà "fishing", non "phishing"
    ...visto che si parla di iBoccaloni.
  • Luca scrive:
    Tutto è fornito da apple
    Anche il phising è fornito come feature! iOS non ha bug, solo feature! Maledetti servi di google che non capite nulla!!! :@ :@ :@
  • jugulare scrive:
    coperta lunga anzi lunghissima
    ŋ5@ gli scrive il codice, F8¹ e c1@ vi trapanano all day/night long.Quando la monnezza viene a galla basta imporre una campagna mediatica a tappeto pro apple che coinvolge cinema, televisione, carta stampata ecc... ecc... il tutto senza costi per f@pple.
    • agenzia scrive:
      Re: coperta lunga anzi lunghissima
      - Scritto da: jugulare
      ŋ5@ gli scrive il codice, F8¹ e c1@ vi
      trapanano all day/night
      long.
      Quando la monnezza viene a galla basta imporre
      una campagna mediatica a tappeto pro apple che
      coinvolge cinema, televisione, carta stampata
      ecc... ecc... il tutto senza costi per
      f@pple.Tu mi fai da braccio destro io ti faccio la pubblicità gratis.
  • ... scrive:
    tutto inutile
    anche se sullo scermo di un iDiota comparisse la scritta: "ehi, sono un virus! clicca qui per darmi le tue credeziali bancarie", l'iDiota cliccerebbe su "ACCETTO" solo perche e' disegnato bene con un font accattivante... e poi tutto contento con un sorriso ebate darebbe di gomito all'amico iDiota dicento "guarda, un virus mi ha preso le password" e l'altro: "figooo! lo scarico subito anche io, quanto costa sull'apple store?"
  • prova123 scrive:
    Paghi qualcosa di più
    ma in compenso ... :D
    • MicroShit Supporter scrive:
      Re: Paghi qualcosa di più
      Ehhhh ma vuoi mettere?Tra il prenderlo nel cubo gratis e i prenderlo nel cubo pagando un botto c'è tutto un altro gusto :D
  • Etype scrive:
    AppleBug 2
    Ma non risolvevano subito loro ? Cavolo dopo che gli hanno detto dov'èra il problema neanche hanno guardato per verificare ? O_Oe sempre dall'esterno poi,puntualmente ignorato da apple :D
  • bubba scrive:
    un altro fappening
    in arrivo... speriamo sia robba bona.
  • Funz scrive:
    Ha fatto bene
    Bella figura, Apple. (un'altra)E voialtri, così imparate a usare roba closed source.
    • andrea ci scrive:
      Re: Ha fatto bene
      open o close cambia niente, fino a che i problemi vengono riconosciuti e risolti
      • panda rossa scrive:
        Re: Ha fatto bene
        - Scritto da: andrea ci
        open o close cambia niente, fino a che i problemi
        vengono riconosciuti e
        risoltiCambia tutto.In un sistema open CHIUNQUE puo' contribuire alla correzione.In un sistema closed, ti attacchi.
        • aphex_twin scrive:
          Re: Ha fatto bene
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: andrea ci

          open o close cambia niente, fino a che i
          problemi

          vengono riconosciuti e

          risolti

          Cambia tutto.
          In un sistema open CHIUNQUE puo' contribuire alla
          correzione.Tra il poterlo fare da parte di "CHIUNQUE" ed il volerlo fare (vuoi per voglia o per capacitá tecniche) ci passano decenni.
          • non so scrive:
            Re: Ha fatto bene
            però sono decenni felici (rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: andrea ci


            open o close cambia niente, fino a che i

            problemi


            vengono riconosciuti e


            risolti



            Cambia tutto.

            In un sistema open CHIUNQUE puo' contribuire
            alla

            correzione.

            Tra il poterlo fare da parte di "CHIUNQUE" ed il
            volerlo fare (vuoi per voglia o per capacitá
            tecniche) ci passano
            decenni.Tra il poterlo fare e il non poterlo fare (perche' il sistema e' closed), ci puo' passare anche una eternita'.Io sono indipendente, in quanto uomo libero.Tu invece, in quanto servo, dipendi sempre da qualcuno che decide della tua vita.
          • anumalia scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: andrea ci


            open o close cambia niente, fino a che i

            problemi


            vengono riconosciuti e


            risolti



            Cambia tutto.

            In un sistema open CHIUNQUE puo' contribuire
            alla

            correzione.

            Tra il poterlo fare da parte di "CHIUNQUE" ed il
            volerlo fare (vuoi per voglia o per capacitá
            tecniche) ci passano
            decenni.dal riconoscimento del problema passano poche ore per la patch correttiva, nel mondo open source, inutile che provi a fare disinformazione, oramai nell'era di internet ci vuole poco a farsi sXXXXXXXre, ma sicuramente sarai un utente apple, quindi incapace di intendere e volere e col cervello pieno di cose che ti ha detto apple
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: andrea ci


            open o close cambia niente, fino a che i

            problemi


            vengono riconosciuti e


            risolti



            Cambia tutto.

            In un sistema open CHIUNQUE puo' contribuire
            alla

            correzione.

            Tra il poterlo fare da parte di "CHIUNQUE" ed il
            volerlo fare (vuoi per voglia o per capacitá
            tecniche) ci passano
            decenni.Dai, qui te la vai proprio cercando.Posso capire che mettere le mani in zone di sistema critiche e complesso non è pane per tutti e quindi è probabile che ci voglia più tempo per mantenere il codice.Pero', diamine, qui si sta parlando di un buco di sei mesi per tappare un refesh html all'interno dell'email.Il proof of concept fa cadere le braccia in quanto a semplicità (anche di ipotetica correzione falla).Questi sono i tipici casi in cui il closed perde miseramente, non puoi non ammetterlo.
        • bradipao scrive:
          Re: Ha fatto bene
          - Scritto da: panda rossa
          Cambia tutto.
          In un sistema open CHIUNQUE puo' contribuire alla correzione.
          In un sistema closed, ti attacchi.Aggiungerei anche una cosa. Al giorno d'oggi l'unica ragione per non rendere pubblico un codice sorgente è solo ed esclusivamente la poca qualità del codice stesso, per cui si tende a proteggere le vulnerabilità del codice e la reputazione del programmatore con il tenerlo nascosto.Le ragioni di "riservatezza" del codice sono nel 99,9% dei casi fasulle. Il codice sorgente di questo genere di applicativi non contiene invenzioni e men che meno colpi di genio da tenere nascosti. Viceversa, per poterlo rilasciare "open" senza essere duramente criticati o persino ridicolizzati, deve avere una qualità ben sopra gli standard.
          • collione scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: bradipao
            Le ragioni di "riservatezza" del codice sono nel
            99,9% dei casi fasulle. Il codice sorgente dibeh no aspè, se scopiazzi codice open poi come fai a rendere open il tuo, così che tutti possano vedere che hai scopiazzato ( Vmware docet )?questi rubano proprietà intellettuale e occultano ( o cercano ) il furto dietro il closed
          • bradipao scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: bradipao

            Le ragioni di "riservatezza" del codice sono
            nel

            99,9% dei casi fasulle. Il codice sorgente di

            beh no aspè, se scopiazzi codice open poi come
            fai a rendere open il tuo, così che tutti possano
            vedere che hai scopiazzato ( Vmware docet )?
            questi rubano proprietà intellettuale e occultano
            ( o cercano ) il furto dietro il closedBeh si, hai ragione. Ma spero che la big-corp che mette di nascosto codice open nei suoi prodotti sia il rimanente 0,1% dei casi. Pensi che sia un inguaribile ottimista?
          • collione scrive:
            Re: Ha fatto bene
            mhm hanno sempre copiato e sempre lo farannobasti notare che un kernel come linux costa 10 miliardi di dollari e vogliono farci credere che apple/ms abbiano crea sistemi operativi, linguaggi di programmazione, programmi gestionali ad un costo irrisorio? ( mi riferisco ai tempi in cui le due aziende sono nate )è ovvio il grosso del loro codice viene dal public domain e soprattutto dai progetti BSD
          • panda rossa scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: bradipao
            - Scritto da: panda rossa

            Cambia tutto.

            In un sistema open CHIUNQUE puo' contribuire
            alla
            correzione.

            In un sistema closed, ti attacchi.

            Aggiungerei anche una cosa. Al giorno d'oggi
            l'unica ragione per non rendere pubblico un
            codice sorgente è solo ed esclusivamente la poca
            qualità del codice stesso, per cui si tende a
            proteggere le vulnerabilità del codice e la
            reputazione del programmatore con il tenerlo
            nascosto.O piu brevemente "per nascondere le vergogne!"
            Le ragioni di "riservatezza" del codice sono nel
            99,9% dei casi fasulle. Il codice sorgente di
            questo genere di applicativi non contiene
            invenzioni e men che meno colpi di genio da
            tenere nascosti. Viceversa, per poterlo
            rilasciare "open" senza essere duramente
            criticati o persino ridicolizzati, deve avere una
            qualità ben sopra gli standard.Gia'.Rocco Siffredi non si sente mica a disagio quando e' nudo.
          • anumalia scrive:
            Re: Ha fatto bene
            ma tutti gli altri a fianco di rocco si che si sentono in imbarazzo
          • mcmcmcmcmc scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: anumalia
            ma tutti gli altri a fianco di rocco si che si
            sentono in
            imbarazzomai stato in una spiaggia di nudisti?
          • Izio01 scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: anumalia
            ma tutti gli altri a fianco di rocco si che si
            sentono in imbarazzoFigurati quello che sta in fila davanti a lui! :D
          • Passante scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: anumalia

            ma tutti gli altri a fianco di rocco si che
            si

            sentono in imbarazzo

            Figurati quello che sta in fila davanti a lui!
            :DOkkey.... Per oggi il vincitore sei tu !Posso andarmene a casa (rotfl)
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: bradipao
            Aggiungerei anche una cosa. Al giorno d'oggi
            l'unica ragione per non rendere pubblico un
            codice sorgente è solo ed esclusivamente la poca
            qualità del codice stesso, per cui si tende a
            proteggere le vulnerabilità del codice e la
            reputazione del programmatore con il tenerlo
            nascosto.A volte lo si fa anche per motivi di concorrenza.
          • bradipao scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: Albedo 0,9
            A volte lo si fa anche per motivi di concorrenza.Ecco, dicevo che nel 99,9% dei casi questo è un falso motivo. Non c'è niente da cui difendersi nei confronti della concorrenza.Se sei un competitor serio, non ti metterai certo a ispezionare il codice dell'app di messaggistica di apple per capire come leggono una email dal server e come la presentano a schermo. Ed anche se lo copi, stai copiando qualcosa che ha come valore aggiunto "zero tondo", trattandosi sostanzialmente di basi di programmazione.
          • Albedo 0,9 scrive:
            Re: Ha fatto bene
            - Scritto da: bradipao
            - Scritto da: Albedo 0,9

            A volte lo si fa anche per motivi di
            concorrenza.

            Ecco, dicevo che nel 99,9% dei casi questo è un
            falso motivo. Non c'è niente da cui difendersi
            nei confronti della
            concorrenza.

            Se sei un competitor serio, non ti metterai certo
            a ispezionare il codice dell'app di messaggistica
            di apple per capire come leggono una email dal
            server e come la presentano a schermo. Ed anche
            se lo copi, stai copiando qualcosa che ha come
            valore aggiunto "zero tondo", trattandosi
            sostanzialmente di basi di
            programmazione.Intendevo un altro tipo di scenario: io e te siamo diretti concorrenti, nel senso che sviluppiamo prodotti molto simili con tecnologie simili.Faccio uscire il mio prodotto. Se lo corredo di sorgenti (firmware, client, quello che è) c'è il rischio che tu inizi fin da subito a sfruttare il mio lavoro copiandone parti di nuovo codice rilasciato.[realtà nota]- Se tu lavori nel closed mi hai fregato.[ipotesi: obbligo da parte di TUTTI al rilascio di sorgenti]- Se invece lavori in open me ne accorgo e potrei portarti in tribunale. Contro: dovrei prima accorgermene e quindi smenarci in tempo e costi sperando di vincere.
Chiudi i commenti