Starlink in Ucraina: SpaceX chiede soldi al Pentagono

Starlink in Ucraina: SpaceX chiede soldi al Pentagono

SpaceX ha chiesto un intervento economico del Pentagono per finanziare le consegne di nuovi terminali Starlink a governo e militari ucraini.
SpaceX ha chiesto un intervento economico del Pentagono per finanziare le consegne di nuovi terminali Starlink a governo e militari ucraini.

SpaceX ha fornito la connettività satellitare di Starlink a cittadini, militari e governo dell’Ucraina, in seguito al danneggiamento delle infrastrutture di comunicazione terrestri da parte dei russi. In base ai documenti letti dalla CNN, l’azienda di Elon Musk ha chiesto al Pentagono di finanziare la consegna di nuovi terminali perché le spese non sono più sostenibili.

Starlink in Ucraina: fine della donazione

Il Financial Times aveva evidenziato che i militari ucraini hanno segnalato diversi problemi di connettività con il servizio di Starlink. Nell’articolo originale era scritto che i terminali e il servizio erano stati pagati a SpaceX. Elon Musk ha dichiarato che solo una piccola parte è stata pagata. L’azienda ha già speso 80 milioni di dollari e la cifra raggiungerà i 100 milioni entro fine anno.

Due giorni dopo ha specificato che ci sono circa 25.000 terminali Starlink in Ucraina.

Nella lettera inviata al Pentagono, SpaceX chiede un sostegno economico per l’invio di terminali ai militari e al governo ucraino. L’azienda stima un costo superiore a 120 milioni di dollari entro fine anno e di 400 milioni per i successivi 12 mesi. Il responsabile delle vendite ha scritto nella lettera che l’azienda non può donare più terminali o finanziare quelli esistenti, ovvero pagare l’uso della connettività, per un periodo di tempo indefinito. Musk ha confermato il problema su Twitter:

Musk ha quindi aggiunto che ogni mese vengono “bruciati” circa 20 milioni di dollari per altre spese:

In base ai dati forniti da SpaceX al Pentagono, l’85% dei 20.000 terminali presenti in Ucraina sono stati pagati (totalmente o parzialmente) dai governi statunitense, britannico e polacco. Musk ha ironicamente affermato di aver seguito il consiglio dell’ambasciatore ucraino in Germania:

Musk aveva proposto una soluzione per la pace tra Russia e Ucraina con un discutibile sondaggio:

Questa è stata la risposta “diplomatica” dell’ambasciatore:

Fonte: CNN
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 ott 2022
Link copiato negli appunti