Su IBM piovono multe per backup falliti

Guai grossi per Big Blue in Texas: qualcosa è andato storto con i backup dai server di numerose agenzie governative. Persi dati di grande rilevanza

Roma – IBM non è stata in grado di gestire il backup dei server usati per l’ outsourcing delle necessità digitali dello stato del Texas. Questa l’inedita accusa piovuta su Big Blue, corredata da sanzioni.

Il Governatore dello stato, Rick Perry, ha dovuto sospendere il trasferimento di materiale informatico verso i sistemi gestiti da IBM, e ha multato la società per 900mila dollari sostenendo che il suo comportamento avrebbe provocato una perdita di dati di grande importanza per il buon funzionamento delle istituzioni locali.

Una somma che, a conti fatti, non è nulla in confronto al valore del contratto di outsourcing stipulato con IBM, iniziato nel 2005 per un valore di 863 milioni di dollari per il controllo delle infrastrutture IT di 27 diverse agenzie texane. Di quelle 27, ha scritto il governatore Perry, 20 hanno dovuto fare i conti con l’incapacità della multinazionale da 388mila impiegati in tutto il mondo, quella di gestire in maniera adeguata il backup dei dati.

Come capita spesso in casi ad alto rischio, quanto accaduto sta costando parecchio alle istituzioni coinvolte dal momento in cui, nel luglio scorso, un server è andato in crash nell’unità anti-frodi del centro di assistenza sanitaria del Procuratore Generale del Texas nella piccola città di Tyler, mandando al macero metà delle informazioni raccolte durante un’indagine di otto mesi, con in più il rischio di un rinvio di un numero non precisato di procedimenti giudiziari.

In quel caso IBM non avrebbe fatto ricorso a backup adeguati, ma sui suoi server è piovuto ulteriormente anche da altre agenzie, sempre per backup fallati. La società ha fatto buon viso a cattivo gioco sostenendo , attraverso un portavoce, che “IBM prende in seria considerazione il problema che è stato riportato”, e che la corporation è “impegnata ad aiutare lo stato a meglio servire i propri cittadini per mezzo di un utilizzo innovativo dell’information technology”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Daniel Jackson scrive:
    Banner
    L'adesione al tech.it network ha portato a WinTricks (magnifica fonte di recensioni e news sul software Win) dei banner faticosi da eliminare con AdBlock perché lasciano un ampio spazio vuoto in cima alla pagina.Con Punto Informatico per ora la situazione è migliore, speriamo resti così ;)
    • (anonimo) scrive:
      Re: Banner
      [code]// ==UserScript==// @name wintricks// @namespace wintricks// @include *wintricks.it/*// ==/UserScript==var testata = document .getElementsByTagName("div")[0];testata.parentNode.removeChild(testata);[/code]Installati, se non ce l'hai, greasemonkey e metti questo script.(E' brutto, a vedersi, ma non mettono gli id nei tag, non c'è altro modo)
    • the boos scrive:
      Re: Banner
      daniel io vado sempre su wintricks ma nn vedo banner che browser usi?!*guido the boos
  • Brando scrive:
    feed: funzionano?
    Sbaglio o i links ai feed RSS non vanno?
  • Gargantua scrive:
    ok, e che fine fanno i dilettanti?
    tipo uno senza specifiche competenze, diciamo un Luca Schiavoni?
    • alessio scrive:
      Re: ok, e che fine fanno i dilettanti?
      luca lo conosco bene se lui è dilettante!ma vado che ci sono altri...Popolizio per esempio, c'è gente bravina sul Web,ce ne sono ce ne sono...poi dipenderà da loro.ma mi pare aperta la cosa dei blog anche ai non guru ma esperti del web,e questo devo dire mi piace...vediamo
      • Gargantua scrive:
        Re: ok, e che fine fanno i dilettanti?
        Hai ragione, non e' dilettante in tutto quello che fa'. Per esempio e' un esperto nella gestione dei siti del tipo di www.sbqr.com, il sito ursino dei gay ciccioni (vedere per credere)
        • Gargantua scrive:
          Re: ok, e che fine fanno i dilettanti?
          dimenticavo il link al whois: http://www.ip-adress.com/whois/sbqr.com
        • arcibaldo68 scrive:
          Re: ok, e che fine fanno i dilettanti?
          - Scritto da: Gargantua
          Hai ragione, non e' dilettante in tutto quello
          che fa'. Per esempio e' un esperto nella gestione
          dei siti del tipo di www.sbqr.com, il sito ursino
          dei gay ciccioni (vedere per
          credere)visto visto...ma che centra con il discorso dilettantismo lavorativo? boh bah! :s
  • vittorio_b scrive:
    non deludetemi
    Si ho visto Alfonso.Ci sono nomi di tutto rispetto e tutti su di un unico network... Davvero niente male direiE poi ho visto che c'è il mio Mante!!!Fosse solo per lui che ci ha creduto per esserci in questa cosa qua ci credo anch'io.Mantellini è la mia pagina di apertura da una vita.E ho letto qui che si fida degli attori in gioco:http://www.mantellini.it/2008_10_01_archive.html#7447280735971520050Bene, se è per questo io mi fido anche di Roberto. Che saluto. Scano dico a te. Ti leggo sempre perchè lavoro un po' nel tuo settore...Siete un salotto meraviglioso ma ora non deludeteci e... non montatevi la testa! A quanto pare il parter è degno di nota, no?Mi riferisco pure alle belle donzelle dei video, che avete capito? ;)Ciao da vittorioPS - Chi è il tipo dell'editoriale nella colonnetta colla foto? Io da qualche parte devo averlo incontrato... Va bo'
    • navigat_ftg scrive:
      Re: non deludetemi
      ma no... dai... a me paice un casotto.sono partiti in beta.hanno avuto l'umiltà di farlo.Clap clap invece Cavolo una volta che un editore da segni di vitalità nel Web.solo applausi.e ve lo giuro che non becco una lira da liraio manco so chi sono.Ma come ho letto dice il buon Mante: circolare gente!Il disprezzo è di chi non fa nulla.Ripeto e grido: applausi.Ma ora fateci vedere belle coseIl navigatore f.t.g.
  • Giambo scrive:
    techpro.it
    Contenuto della pagina:[code][/code]Esatto, e' vuota ;) !
Chiudi i commenti