Su Linux i giochi per Windows

A prometterlo è un gruppo di sviluppatori open source che, attraverso l'implementazione in Wine delle Direct X di Microsoft, porterà sotto Linux la piena compatibilità verso i giochi per Windows senza trascurare le prestazioni
A prometterlo è un gruppo di sviluppatori open source che, attraverso l'implementazione in Wine delle Direct X di Microsoft, porterà sotto Linux la piena compatibilità verso i giochi per Windows senza trascurare le prestazioni


Web – L’obiettivo di TransGaming Technologies è davvero ambizioso: consentire agli utenti Linux di giocare a tutti i videogame usciti per Windows.

In seno al progetto, denominato WineX , si stanno sviluppando alcune estensioni per Wine, un noto ambiente in grado di far girare applicazioni Windows sotto Linux. Fra queste estensioni la più importante è costituita da una nuova implementazione per Linux delle API Direct X, un componente che dovrebbe rendere Wine pienamente compatibile con le librerie multimediali di Microsoft senza sacrificare le prestazioni.

Come succede per gli emulatori tradizionali, anche WineX diverrà compatibile con i giochi Windows in modo progressivo, seguendo delle priorità che verranno stabilite dagli stessi utenti attraverso la propria iscrizione al progetto.

Il costo dell’iscrizione è di 5$ al mese, una cifra che garantisce ai sottoscrittori la votazione dei giochi candidati al supporto in WineX e, nello stesso tempo, assicura al progetto un finanziamento minimo. Secondo Gavriel State, CEO di TransGaming, questa potrebbe rivelarsi una nuova ed interessante forma di finanziamento dei progetti open source.

TransGaming rilascerà l’intero codice sorgente sotto la licenza open source di Wine, basata su quella di X11, che consente il libero utilizzo del codice per ogni attività, incluse la ridistribuzione a fini commerciali e il re-licensing.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 03 2001
Link copiato negli appunti