Sudan, tutti fuori da Internet

Il traffico nel paese africano è crollato nella tarda mattinata di ieri. Si ipotizza un'azione coordinata tra i principali provider locali su ordine del governo di al-Bashir

Roma – Lo zampino del governo di Khartum nell’ improvviso blackout che ha colpito la Rete in Sudan, mentre milioni di utenti africani restano al buio digitale dalla giornata di ieri. Tutte le comunicazioni elettroniche sono state interrotte nella tarda mattinata (fuso orario di Greenwich), dopo la violenta manifestazione di piazza contro il presidente Omar Hassan al-Bashir e la decisione di sospendere le sovvenzioni petrolifere per un significativo aumento nel prezzo dei carburanti.

Il crollo di Internet è stato confermato da Akamai, mentre l’attività delle connessioni locali scendeva a valori prossimi allo zero. L’estesa disconnessione sarebbe stata causata dai principali gateway internazionali per il Sudan, i provider Sudatel, Sudanese Mobile (Zain) e Canar Telecom .

grafico akamai sudan

È questa la spiegazione offerta dalla società d’intelligence Renesys, i cui analisti hanno sottolineato come l’azione dei grandi operatori sudanesi risulti in risposta all’ordine del governo di al-Bashir . Dal ministero dell’Istruzione è infatti arrivata una circolare per la chiusura delle scuole fino al prossimo 30 settembre, dopo le (almeno) sette vittime negli scontri con la polizia nella capitale Khartum.



Nell’analisi del traffico effettuata da Renesys, il blocco totale di Internet non può essere attribuito a disguidi tecnici, dal momento che le modalità operative di disconnessione registrata attraverso i tre provider locali risultano diverse. In sostanza, si tratterebbe di una strategia mirata e coordinata per creare il blackout cibernetico, il più esteso dopo quello che colpì le comunicazioni egiziane all’inizio del 2011 .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Daniele scrive:
    Sicurezza
    Salve, ho un hdd esterno di un amico di cui una partizione primaria e una raw, avendo paura di cancellare la partizione NTFS ove vi sono i dati mi chiedevo come fare per poter implementare anche l'altra partizione ancora vergine. Posso fare un Merge direttamente o devo prima formattare la partizione RAW? grazie
  • Roberto Bortolotti scrive:
    EaseUs Partition Master Free
    L'utility in oggetto da voi citata, non mi risulta essere in italiano come da voi menzionato. La contraddizione sta anche nelle specifiche del programma che mettete all'inizio, la bandierina inglese... Cordialità.
    • nscalercio scrive:
      Re: EaseUs Partition Master Free
      grazie, correggo e frusto il redattore
    • ... scrive:
      Re: EaseUs Partition Master Free
      - Scritto da: Roberto Bortolotti
      L'utility in oggetto da voi citata, non mi
      risulta essere in italiano come da voi
      menzionato. La contraddizione sta anche nelle
      specifiche del programma che mettete all'inizio,
      la bandierina inglese...
      Cordialità.A un informatico serio basta l'inglese. :p
    • blipblip scrive:
      Re: EaseUs Partition Master Free
      - Scritto da: Roberto Bortolotti
      L'utility in oggetto da voi citata, non mi
      risulta essere in italiano come da voi
      menzionato. La contraddizione sta anche nelle
      specifiche del programma che mettete all'inizio,
      la bandierina inglese...
      Cordialità.What does "italiano" mean?
Chiudi i commenti