Suma, il controller da palpare

Facilmente applicabile agli apparecchi già in uso permetterebbe di manipolare a mani libere mondi 3D

Roma – La Cambridge Consultants ha sviluppato Suma , un sistema di controllo sensoriale basato su un joystick da “strizzare”.

La tecnologia, in pratica, registra le pressioni e le manipolazioni applicate sul corpo morbido da cui è costituito e immagazzinandoli in un buffer dati 3D. Il tutto senza dover utilizzare guanti o altri supporti ingombranti. Suma naturalmente ha svariate applicazioni, potendo essere utilizzato con vari apparecchi elettronici, dai giochi alle applicazioni domestiche o industriali.

Il primo impiego suggerito è il più intuitivo : nei videogiochi per “riprodurre le piene capacità sia della mano umana che dell’immaginazione dell’utente”. Altro fattore interessante è, infatti, che i sensori della morbida pelle di Suma possono essere applicati ai controller di gioco già utilizzati.

Con uno sforzo e un costo (appena 1 dollaro di materiali) relativamente basso, quindi, si potranno mutuare le esperienze reali dello stringere e del manipolare, nonché dell’utilizzare a pieno la mobilità delle dita.

Il tutto guardando al futuro, e alle previsioni di crescita delle applicazioni e degli schermi 3D: secondo gli sviluppatori entro 5 anni quasi il 60 per cento delle case statunitensi ne avrà uno.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mauric 60 scrive:
    ebay
    siete un ottima piattaforma e il sucXXXXX da fastidio a tanta gente ciao maurizio
  • alien scrive:
    non e' tutto oro....
    mi riferisco ad ebay.... permette di vendere oggetti nuovi a persone che non emettono fattura ne tanto meno scontrino fiscale.Oggetti che possono provenire da qualsiasi canale.E chi paga 3.000 eur l'anno di camera di commercio oltre a tutte le altre tasse se la prende nel ......... perche' i suoi prezzi sn piu' alti. I commercianti su strada soffrono a causa di questa situazione.Non mi sembra giusto, bisognerebbe limitare ebay al solo mercato dell'usato. Altrimenti dovrebbe impegnarsi a fare rispettare le regole commerciali al 100% dei venditori, richiedendo una valida certificazione camerale....
    • onir scrive:
      Re: non e' tutto oro....
      concordo, questo non è libero mercato ma caos a favore di qualcuno
      • xWolverinex scrive:
        Re: non e' tutto oro....
        - Scritto da: onir
        concordo, questo non è libero mercato ma caos a
        favore di
        qualcunoIn parte è cosi' ma se (ad esempio) dovessi ricevere in regalo un profumo di questi signori e dovessi decidere di rimetterlo in vendita perchè mi fa' schifo, questi signori (LVcomeXXXXXsechiamano) NON DEVONO POTERCI METTERE BOCCA visto che i loro quattrini se li sono gia' presi !Poi, ovviamente, la contraffazione e' un discorso diverso.
        • Lord Kap scrive:
          Re: non e' tutto oro....
          - Scritto da: xWolverinex
          dovessi ricevere in regalo un profumo
          di questi signori e dovessi decidere
          di rimetterlo in vendita perchè mi fa'
          schifo, questi signori (LVcomeXXXXXsechiamano)
          NON DEVONO POTERCI METTERE BOCCA Io credo che un privato possa tranquillamente rimettere in vendita questi oggetti. Credo che la sentenza riguardi coloro che vendono i nuovi come negozi online. A meno che mi sia perso qualcosa.-- Saluti, Kap
          • xWolverinex scrive:
            Re: non e' tutto oro....
            - Scritto da: Lord Kap
            - Scritto da: xWolverinex

            dovessi ricevere in regalo un profumo

            di questi signori e dovessi decidere

            di rimetterlo in vendita perchè mi fa'

            schifo, questi signori (LVcomeXXXXXsechiamano)

            NON DEVONO POTERCI METTERE BOCCA

            Io credo che un privato possa tranquillamente
            rimettere in vendita questi oggetti. Credo che la
            sentenza riguardi coloro che vendono i nuovi come
            negozi online. A meno che mi sia perso
            qualcosa.

            --
            Saluti, KapBoh.. onestamente non ho capito se riguarda SOLAMENTE i negozi virtuali o anche i singoli utenti... boh ?!? (geek)
    • Valeren scrive:
      Re: non e' tutto oro....
      Onestamente non vedo questi enormi problemi.Il canale di vendita deve essere valido, ad esempio se si tratta di elettronica la garanzia deve essere valida.Profumi, sciarpe ed altro: se trovo merce in vendita al 20% in meno che da te cosa significa?Che tu:a) stai sbagliando modello di business;b) stai cercando di lucrare parecchio e la scusa dei 3K annui (ANNUI) fa ridere.
      • wolfintheda rk scrive:
        Re: non e' tutto oro....
        conocordo parzialmente con te, in realtà un negozionante in carne ed ossa ha altre spese da affrontare, come l'affitto e la manutenzione del negozio, le bollette, o l'occupazione del suolo pubblico nei mercati; un venditore online di solito ha solo il magazzino, io ho sempre ricevuto la ricevuta dai venditori di ebay, anke quando il prezzo era bassissimo, recentemente ho preso a 16(+8 di sped) un decoder zapper ke in negozio vendevano a 35, ho risparmiato 11, non saranno tantissimi, e non penso ke il negozio volesse fregarmeli, semplicemente per certe cose il negozio non conviene più, hanno spese ke su ogetti piccoli si riperquotono di+, ed anke i loro distributori ci lucrano vendendo a loro, allo stesso prezzo a cui noi compriamo da ebay..
        • fx1drop scrive:
          Re: non e' tutto oro....
          - Scritto da: wolfintheda rk
          conocordo parzialmente con te, in realtà un
          negozionante in carne ed ossa ha altre spese da
          affrontare, come l'affitto e la manutenzione del
          negozio, le bollette, o l'occupazione del suolo
          pubblico nei mercati; un venditore online di
          solito ha solo il magazzino, io ho sempre
          ricevuto la ricevuta dai venditori di ebay, anke
          quando il prezzo era bassissimo, recentemente ho
          preso a 16(+8 di sped) un decoder zapper ke in
          negozio vendevano a 35, ho risparmiato 11, non
          saranno tantissimi, e non penso ke il negozio
          volesse fregarmeli, semplicemente per certe cose
          il negozio non conviene più, hanno spese ke su
          ogetti piccoli si riperquotono di+, ed anke i
          loro distributori ci lucrano vendendo a loro,
          allo stesso prezzo a cui noi compriamo da
          ebay..Va benissimo risparmiare ,ma se puoi cerca di non risparmiare nella lingua italiana,non costa nulla ed è bellissima senza le storpiature dei ke.. eccetera eccetaera eccetera.mi scuso ed auguro buona giornata a tutti
    • Undertaker scrive:
      Re: non e' tutto oro....
      - Scritto da: alien
      Non mi sembra giusto, bisognerebbe limitare ebay
      al solo mercato dell'usato. Altrimenti dovrebbe
      impegnarsi a fare rispettare le regole
      commerciali al 100% dei venditori, richiedendo
      una valida certificazione
      camerale....La vendita per corrispondenza é sempre esistita, ora, grazie ad internet il fenomeno si é ingrandito ed i bottegai vogliono far chiudere il fastidioso concorrente.Ho una novitá per te: anch'io sono commerciante, vendo le stesse cose che vendi tu ma a prezzi piú alti perché sono meno bravo di te, quindi tu mi fai concorrenza e mi dai fastidio.Quindi "violi le regole del mercato" come dice il tuo sgrammaticato amico e ti faccio causa per farti chiudere.Ti sembra giusto ?
  • Lemon scrive:
    Che me frega
    Chi ha i soldi compri pure quello che vuole in profumeria o in boutique, ma chi non ne ha abbastanza perfavore non insegui queste sciocchezze, questi si che sono bisogni indotti! che lo levino pure da ebay per quel che mi interessa.
  • pippo scrive:
    interesse
    aaaaa
  • Undertaker scrive:
    Camorra
    Semplicemente le case francesi del "lusso" (lo metto tra virgolette perché chiamo quella roba delle pacchiane cianfrusaglie) semplicemente non vogliono che le loro carabattole siano rivendute usate.Se qualcuno spende 1000€ per comprare una borsa "firmata" e intende rivenderla l'anno dopo per comparsi l'ultimo modello questo al fabbricante non va bene: se vuoi delle cianfrusaglie "firmate" devi comprarle e pagare fior di quattrini, niente mercatino delle pulci.Per questo stanno cercando di far paura ad ebay per impedire che le loro XXXXXte usate siano rivendute, con la scusa dei falsi.Forza Ebay, sei un baluardo del libero mercato contro i baroni dei marchi.
    • ephestione scrive:
      Re: Camorra

      Forza Ebay, sei un baluardo del libero mercato
      contro i baroni dei
      marchi.Dai, non esagerare, ebay riceve fior di commissioni per offrire un servizio che vale decisamente meno di quello che si fa pagare.Difendere la vendita di una categoria di prodotto significa difendere i propri proventi per quel settore di mercato.
      • Alessandro scrive:
        Re: Camorra
        - Scritto da: ephestione

        Forza Ebay, sei un baluardo del libero mercato

        contro i baroni dei

        marchi.

        Dai, non esagerare, ebay riceve fior di
        commissioni per offrire un servizio che vale
        decisamente meno di quello che si fa
        pagare.
        Difendere la vendita di una categoria di prodotto
        significa difendere i propri proventi per quel
        settore di
        mercato.Più che altro si vuole difendere un monopolio che non ha diritto di esitere. Quando il pordotto l'ho comperato è una mia propietà e ne faccio quello che voglio (parlo di propietà non diritto d'uso)
        • ephestione scrive:
          Re: Camorra

          Più che altro si vuole difendere un monopolio che
          non ha diritto di esitere. Quando il pordotto
          l'ho comperato è una mia propietà e ne faccio
          quello che voglio (parlo di propietà non diritto
          d'uso)sono d'accordo, ma il dmca non dice così, e se dovesse arrivar qui una cosa analoga, poveri noi
      • Undertaker scrive:
        Re: Camorra
        - Scritto da: ephestione

        Forza Ebay, sei un baluardo del libero mercato

        contro i baroni dei

        marchi.
        Dai, non esagerare, ebay riceve fior di
        commissioni per offrire un servizio che vale
        decisamente meno di quello che si fa
        pagare.Ebay é un baluardo del libero mercato.Non vi pare una cosa intollerabile che molti prodotti, all'estero costino MOLTO meno che in Italia ?Per esempio il latte in polvere, che qui deve costare il doppio che in Francia o Svizzera, per tutelare la corporazione dei farmacisti.Anche prodotti come integratori, componentistica e moltissimi altri possono essere trovati all'estero a basso costo, grazie ad Ebay.Forza Ebay ed abbasso privilegi e monopoli !
        • ephestione scrive:
          Re: Camorra
          - Scritto da: Undertaker
          Ebay é un baluardo del libero mercato.
          [...]
          Anche prodotti come integratori, componentistica
          e moltissimi altri possono essere trovati
          all'estero a basso costo, grazie ad
          Ebay.
          Forza Ebay ed abbasso privilegi e monopoli !Ma io sono d'accordo con te riguardo alla facoltà che ebay dà di acquistare all'estero "tranquilli" (feedback, protezione paypal, ecc ecc) diversamente da come saresti costretto a fare senza ebay, cioè pagando "privatamente" un venditore straniero senza avere alcuna "garanzia". Comunque nulla vieta di acquistare all'estero senza ebay, e spesso anche senza gabelle ulteriori a cui sono costretti i venditori proprio a causa delle commissioni ebay. Ebay fa solo soldi attorno alle compravendite ;)
    • onir scrive:
      Re: Camorra
      - Scritto da: Undertaker
      Semplicemente le case francesi del "lusso" (lo
      metto tra virgolette perché chiamo quella roba
      delle pacchiane cianfrusaglie) semplicemente non
      vogliono che le loro carabattole siano rivendute
      usate.questa è una sorona scemenza, frutto di ignoranza sulel regole del mercato.La luis come altri soggetti hanno deciso , decisioen elgittima, di vendere i loro prodotti solo ed esclusivamente attraverso una rete di soggetti ben definiti, questo anche a garanzia dei prodotti e del marchio.se dei soggetti vogliono provatamente vandersi il loro usato sono liberi di farlo ma ovviamente non come negozi.Ebay permette ai professionisti di vendere e questo puo essere un disturbo ad alcune legittime regole di mercato ed è giusto che ebay faccia di tutto per garantire il rispetto di queste regole.Ben vengano sentenze del genere.
      • Undertaker scrive:
        Re: Camorra
        - Scritto da: onir
        questa è una sorona scemenza, frutto di ignoranza
        sulel regole del
        mercato.?? le regole del mercato semmai sono i pataccari francesi che cercano di ignorarle. Parlando di ignoranza potresti controllare meglio quello che scrivi.
        La luis come altri soggetti hanno deciso ,
        decisioen elgittima, di vendere i loro prodotti
        solo ed esclusivamente attraverso una rete di
        soggetti ben definiti, questo anche a garanzia
        dei prodotti e del
        marchio.cavoli loro, ma non possono imporre le loro decisioni al resto del mondo
        se dei soggetti vogliono provatamente vandersi il
        loro usato sono liberi di farlo ma ovviamente non
        come
        negozi.e chi parla di negozi ?
        Ebay permette ai professionisti di vendere e
        questo puo essere un disturbo ad alcune legittime
        regole di mercato ed è giusto che ebay faccia die quali sarebbero queste "regole" ?
        tutto per garantire il rispetto di queste
        regole....che hai immaginato tu, le leggi del mercato sono quelle della domanda e dell' offerta, quello che si cerca di imporre é un monopolio con mentalitá e modi da camorristi
        Ben vengano sentenze del genere.solo in Francia, che naturalmente cerca di tutelare la propria industria del ciarpame di lusso, nel resto del mondo queste sentenze non esistono proprio.
    • JosaFat scrive:
      Re: Camorra
      Concordo, tempo addietro eBay aveva creato una petizione per controbattere questo assurdo tentativo di rendere illegale la vendita dell'usato on line. Tutto per favorire presunte "industrie del lusso" e del "made in XXXXnia", che, se si vedono XXXXXXX potenziali clienti da eBay dovrebbero imparare che "forse" i loro beni non valgono i dindi richiesti.Non è un buon motivo dire che eBay ci fa fiori di soldi per dargli contro. Ci fa i soldi perché la gente trova che faccia un servizio utile. E comunque difendendo eBay si difendono anche tutti i pesci piccoli che offrono servizi alternativi a lei. Se cade eBay, quali altri siti di aste resisteranno?
  • claudio scrive:
    fraudolenti
    Posso affermare con certezza che il commercio su ebay segua regole bislacche:Io, produttore, ti mando una mail dal mio ufficio e ti dico che e' un falso e allego motivazione e indirizzo telefo eccetera.Ebay anziche' radiare il venditore mi informa di un complicato sistema di segnalazione.Prima togli quella M, poi decidiamo cosa fare!Allarovescia.blogspot.com
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: fraudolenti
      Cosa ci sarebbe di bislacco? Il fatto che non si fidino di una mail che potrebbe essere senza contraffatta?Io lo trovo un comportamento assolutamente improntato alla correttezza
      • legione scrive:
        Re: fraudolenti
        - Scritto da: THe_ZiPMaN
        Cosa ci sarebbe di bislacco? Il fatto che non si
        fidino di una mail che potrebbe essere senza
        contraffatta?
        Io lo trovo un comportamento assolutamente
        improntato alla
        correttezzaGià, ma il monopolista vuole bloccare le vendite alternative perche teme la concorrenza...
        • claudio scrive:
          Re: fraudolenti
          - Scritto da: legione
          - Scritto da: THe_ZiPMaN

          Già, ma il monopolista vuole bloccare le vendite
          alternative perche teme la
          concorrenza...Non mi interessa la concorrenza ma il fatto che qualcuno si spacci per me.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: fraudolenti
      contenuto non disponibile
      • claudio scrive:
        Re: fraudolenti
        la mail privene dall'url del produttore ed e' firmata con i miei numeri: basta una relefonata al produttore, no?
Chiudi i commenti