Sun e IBM verso uno standard per i portali

I due colossi uniscono le forze per sviluppare un nuovo standard Java che porti interoperabilità fra prodotti di marche differenti nel settore dei portali


Roma – Durante la conferenza JavaOne che si terrà la prossima settimana, Sun e IBM annunceranno un piano comune per sviluppare una serie di specifiche standard intese a rendere la costruzione dei portali più semplice e veloce.

Le specifiche, denominate Java Specification Request (JSR) 168 , avranno l’obiettivo di standardizzare il modo in cui dati, informazioni, applicazioni vengono aggregati all’interno di un portale, occupandosi anche di gestire le localizzazioni e la personalizzazione dei contenuti, nonché la sicurezza.

Alla base dello standard vi sono dei componenti detti “portlets” che, similmente ai “servlets”, sono applicazioni Java specificamente progettate per essere assemblate fra loro all’interno di un sito Web.

Lo standard, secondo Sun, renderà più semplice per i clienti combinare fra loro i prodotti di vendor differenti che supportano JSR 168: ad esempio, gli sviluppatori saranno in grado di prendere un file Java Server Pages (JSP) creato con IBM WebSphere e renderlo disponibile attraverso il server di BEA.

Sun e IBM sperano che lo Java Community Process (JCP) approvi le specifiche entro la fine dell’anno, in modo che esse possano poi essere integrate nei primi prodotti commerciali a partire dalla prima metà del 2003.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    NO SPACE
    Sono dell'idea che non aver dato spazio sulla rete, almeno per le testate più note, ai terroristi sia stata una decisione giusta.Fare tanta pubblicità alle deliranti tesi degli assassini sarebbe stato un errore.Con il terrorismo non si negozia e neanche si parla !
  • Anonimo scrive:
    Re: Non ci credo - x Andrea
    Leggi la rivendicazione, e cerca di capirla e interpretarla.....non credo che dopo parlerai ancora di psicolabili, sarebbe un pericolosissimo modo di sottovalutare il fenomeno.CiaoPD
    alla fine portino certe
    persone psicolabili a compiere atti
    tristissimi come quello di cui stiamo
    parlando.
  • Anonimo scrive:
    VOGLIA DI LAVORARE
    la mia opinione e' che la questione in discussione sarebbe completamente superflua se i LAVORATORI ci mettessero il vero impegno nel proprio lavoro. la verita' e' che la stragrande maggioranza della gente si fa i fatti propri, attaccata ad orari fino al minuto, totalmente indifferente alla necesita' di lavorare di piu', mettendoci l'anima, sentendosi attaccati al proprio lavoro, svincolando il proprio impegno dalla bilancia dello stipendio. se tutti fossero cois' attaccati al risultato del giorno dopo, e di quello dopo ancora, ci sarebbe maggiore prosperita' e meno attriti, piu' soddisfazione personale e maggiore competitivita' per le imprese e l'economia. ma questo in un mondo ideale, dove io non fotto te e tut non fotti me. non in italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: VOGLIA DI LAVORARE
      % sugli utili???vedi come si lavorerebbe tutti mejo...- Scritto da: Ale
      la mia opinione e' che la questione in
      discussione sarebbe completamente superflua
      se i LAVORATORI ci mettessero il vero
      impegno nel proprio lavoro. la verita' e'
      che la stragrande maggioranza della gente si
      fa i fatti propri, attaccata ad orari fino
      al minuto, totalmente indifferente alla
      necesita' di lavorare di piu', mettendoci
      l'anima, sentendosi attaccati al proprio
      lavoro, svincolando il proprio impegno dalla
      bilancia dello stipendio. se tutti fossero
      cois' attaccati al risultato del giorno
      dopo, e di quello dopo ancora, ci sarebbe
      maggiore prosperita' e meno attriti, piu'
      soddisfazione personale e maggiore
      competitivita' per le imprese e l'economia.
      ma questo in un mondo ideale, dove io non
      fotto te e tut non fotti me. non in italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: VOGLIA DI LAVORARE
      Sai, finché pretendono lavoratori laureati, con qualifiche e anni di esperienza, e poi li pagano come apprendisti part-time, non si possono lamentare se questi lavorano... come apprendisti part-time.
  • Anonimo scrive:
    Vergognoso...
    Mentre i giornalisti "seri", quelli tantoamati dai sostenitori della legge sull'editoriaonline, citano frammenti del volantino, analizzandoli espesso proponendo gli stessi commenti ditrent'anni fa, in questo forum si discute diaspetti tecnici, di chi puo' avere fatto cosae del come lo ha fatto.Vi rendete conto che se noi avessimo laversione integrale di quella email, comprensivadi intestazioni e file word originale, probabilmentepotremmo capire molto di piu' sulla provenienzadel messaggio ed essere d'aiuto a chi indaga suquesto barbaro atto?Non servono smanettoni: su newsgroup comeit.news.net-abuse l'analisi delle intestazioni delle emaildi spam e' all'ordine del giorno e nella maggiorparte dei casi si riesce a scoprire da dove e' partitoil messaggio e quali server ha attraversato.Non parliamo poi di cosa si puo' trovare "dentro" a unfile word!Allora lode all'agenzia di Caserta ma infamia ai "grandi"che avrebbero dovuto fare uno speciale e mettere onlinel'intera email ed il file zippato. Quante volte sono statianalizzati tutti gli aspetti di un evento? E invece no,questa volta, proprio questa volta, si preferisce ridurrel'informazione.Peggio per tutti noi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognoso...
      Certo, anzi penso che tu in particolare saresti stato in grado di arrivare proprio agli assassini. Gia' che ci sei fai una telefonata al Ris di Parma su Cogne, che anche quelli mi sa che non ci capiscono tanto quanto te.PD- Scritto da: poing
      Vi rendete conto che se noi avessimo la
      versione integrale di quella email,
      comprensiva
      di intestazioni e file word originale,
      probabilmente
      potremmo capire molto di piu' sulla
      provenienza
      del messaggio ed essere d'aiuto a chi indaga
      su
      questo barbaro atto?

      Non servono smanettoni: su newsgroup come
      it.news.net-abuse l'analisi delle
      intestazioni delle email
      di spam e' all'ordine del giorno e nella
      maggior
      parte dei casi si riesce a scoprire da dove
      e' partito
      il messaggio e quali server ha attraversato.
      Non parliamo poi di cosa si puo' trovare
      "dentro" a un
      file word!

      Allora lode all'agenzia di Caserta ma
      infamia ai "grandi"
      che avrebbero dovuto fare uno speciale e
      mettere online
      l'intera email ed il file zippato. Quante
      volte sono stati
      analizzati tutti gli aspetti di un evento? E
      invece no,
      questa volta, proprio questa volta, si
      preferisce ridurre
      l'informazione.

      Peggio per tutti noi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vergognoso...
        - Scritto da: PD
        Certo, anzi penso che tu in particolare
        saresti stato in grado di arrivare proprio
        agli assassini. Gia' che ci sei fai una
        telefonata al Ris di Parma su Cogne, cheUff, c'e' gente che fa polemica anche suqueste cose...Mi cito:

        Peggio per tutti noi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergognoso...
          E ci sono dei formidabili investigatori che, leggendo le scemenze assassine dei brigatisti rossi, scoprono il colpevole. Perchè non ti presenti al ministro degli interni? Leggi il breviario dei BR, gli dici chi è l'assassino e vai da Ciampi a farti dare una medaglia. Ma vattenne.
    • Anonimo scrive:
      Fuga di notizie?
      Re: Vergognoso...- Scritto da: poing[...]
      Non servono smanettoni: su newsgroup come
      it.news.net-abuse l'analisi delle
      intestazioni delle email
      di spam e' all'ordine del giorno e nella
      maggior
      parte dei casi si riesce a scoprire da dove
      e' partito
      il messaggio e quali server ha attraversato.
      Non parliamo poi di cosa si puo' trovare
      "dentro" a un
      file word![...]cosa ne sai che era un file word?z0
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuga di notizie?
        - Scritto da: z0
        Re: Vergognoso...


        Non parliamo poi di cosa si puo' trovare

        "dentro" a un

        file word!
        [...]
        cosa ne sai che era un file word?Cosi' e' stato detto da vari telegiornali.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fuga di notizie?
        - Scritto da: z0
        Re: Vergognoso...


        Non parliamo poi di cosa si puo' trovare

        "dentro" a un

        file word!
        [...]
        cosa ne sai che era un file word?Cosi' hannoi detto vari telegiornali, inoltre questa foto dalsito di Repubblica non lascia molti dubbi: testo semplicenon e'.http://www.repubblica.it/online/politica/marcobiagitre/rivendica/ansa002bd8fecxw200h161c00.jpg
  • Anonimo scrive:
    sono sempre gli stessi che parlano di lYnux...
    amici cari, questi sono gli stessi giornalisti e gli stessi editori che ci sommergono di gran cazzate quando parlano di informatica.vi ricordate l'articolo di Panerai? ecco, siamo sullo stesso livello.dagli articoli a sfondo informatico possiamo capire quanto siano imbecilli.cambia l'argomento, ma non le persone e le motivazioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: sono sempre gli stessi che parlano di lYnux...
      Cioe'?
      • Anonimo scrive:
        Re: sono sempre gli stessi che parlano di lYnux...
        Sei duretto, eh ?Intende dire che i giornalisti incapaci che scrivono articoli su giornali come repubblica ed altri sul terrorismo, sono i soliti che scrivono stronzate sul mondo dell'informatica. Ed è probabile che lo facciano nel solito modo: in modo scandaloso.E' meglio nn aspettarsi troppo da loro.
  • Anonimo scrive:
    26 pagine di testo c.a 25 secondi a 9200bps
    il resto non lo metto per non compromettere le indagini comunque si tratta di un fattore Q pari al 75% e fattore Sfi pari al 5% massimoQ=fortunaSfi=sfotutnail 20 % ininfluente
  • Anonimo scrive:
    pubblicato integralmente sulla Verità di Napoli
    Il quotidiano La Verità di Napoli ha pubblicato integralmente il testo del documento, ovviamente sull'edizione cartacea, perchè non esiste l'edizione on-line. Non è poco, no?
  • Anonimo scrive:
    Il problema non è l'e-mail anonima
    Le rivendicazioni sarebbero arrivate comunque, magari lasciate in una cabina telefonica come già accaduto, oppure spedite con la posta convenzionale che garantisce un anonimato certo.Bisogna invece riflettere su alcuni particolari, ad esempio, chi ha scelto l'invio tramite posta elettronica aveva sufficienti garanzie in merito alla possibilità di rimanere anonimo.Questo è un indizio.Il formato scelto (txt) oltre a motivare l'assenza di un logo, ci conferma che trattasi di persone specializzate che conoscono il contenuto dei formati più in uso.Io non aggiungo altro in merito, anche perchè non possiedo gli strumenti necessari per giungere a conclusioni attendibili.Non disprezzo comunque la possibilità di accedere al contenuto delle rivendicazioni, pur ritenendo fondate le preoccupazioni dei molti che intravedono il rischio di approvazione per convergenza di vedute, oppure conseguenti atti in emulazione degli stessi autori.In passato, qualcuno che oggi è al Governo, giustificava atti terroristici compiuti all'estero in nome della patria o della propria identità; una difesa definita legittima.Il fine giustifica i mezzi è un moto che dobbiamo necessariamente rimuovere dalle nostre menti, dimostrandoci capaci di ascoltare le finalità evitando conseguenze drammatiche.E' una questione morale, dobbiamo rilanciare il senso etico dei nostri concittadini, anteporre le tutele delle persone, la loro incolumità e la loro salute ad ogni scopo.Per riuscire in questo intento però, è neccessario iniziare dalla condanna delle furbizie quotidiane, dove ogni giorno si accetta che il fine (un piccolo vantaggio) prevalga sui mezzi (in genere piccole scorrettezze).Dobbiamo difendere l'etica (ormai residuale) ed intervenire seriamente nell'educazione dei giovani (e non solo) per rendere sostenibile la società di domani.Dobbiano progettare un sistema che consenta il confronto fra le idee premiando le argomentazioni migliori, e per fare questo oggi è necessario un sistema dell'informazione diverso, che evidenzi il merito dei contenuti, tralasciando i veleni di contorno.Oggi l'informazione di cui disponiamo è troppo superficiale ed inadatta a favorire alcun progresso. Oggi esiste solo la rissa.
  • Anonimo scrive:
    Il premio per il sangue.
    Questi farabutti ammazzano per farsi pubblicità e per veder pubblicate le loro folli elucubrazioni sui giornali. Non le pubblicano e c'è chi critica. Ma di cosa va cianciando questo signore, di maturità della gente, di paraocchi e via dicendo. Bella e alta morale, inno alla libertà, incitamento a concedere un premio agli assassini residui di una sinistra defunta. La demagogia è una bestiaccia immortale. Che giornalisti abbiamo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il premio per il sangue.
      - Scritto da: giba34
      Questi farabutti ammazzano per farsi
      pubblicità e per veder pubblicate le loro
      folli elucubrazioni sui giornali. [CUT]Non sono daccordo.*IO* pretendo di essere informato.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Il premio per il sangue.
        Devo compiacermi per il tuo eroismo. Una marea di fogli zeppi di elucubrazioni parasindacali e parasociologiche scritte da un assassino. Vai sul sito che le pubblica e leggile, se ce la fai. I media non sono obbligati a trasmettere follie, ma informazioni. E queste non sono informazioni, sono allucinazioni: se uno se le vuol leggere se le vada a cercare. In particolare quando ha un IO imponente come il tuo. Non ho mai letto le giustificazioni di Pol Pot, perchè dovrei leggere quelle di questo pazzo assassino? La Democrazia non obbliga a mettere a disposizione di tutti dei documenti che incitano all'omicidio. Pubblicarle è un reato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il premio per il sangue.
      No, ammazzano perche' secondo loro questo e' l'unico modo per difendere i diritti del proletariato. la gente normale protesta scendendo in piazza, loro con le pistole. Ora c'e' da vedere quale dei due metodi e' piu' efficace.- Scritto da: giba34
      Questi farabutti ammazzano per farsi
      pubblicità e per veder pubblicate le loro
      folli elucubrazioni sui giornali. Non le
      pubblicano e c'è chi critica. Ma di cosa va
      cianciando questo signore, di maturità della
      gente, di paraocchi e via dicendo. Bella e
      alta morale, inno alla libertà, incitamento
      a concedere un premio agli assassini residui
      di una sinistra defunta. La demagogia è una
      bestiaccia immortale. Che giornalisti
      abbiamo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il premio per il sangue.
        Ragionamento assolutamente pragmatico. Resta a vedere quanto sia umano. I comunisti ed i nazisti hanno ammazzato centinaia di milioni di persone e non hanno certo cambiato il mondo. Certe affermazioni mi fanno orrore.
  • Anonimo scrive:
    h3290642270@inwind.it - scusate se insisto...
    allora, questo significa:1) che la mail non è stata spedita da un telefonino connesso a internet tramite scheda pcmcia o via gsm tramite modem integrato sul cellulare.2) escludo che la mail sia stata spedita tramite webmail dell'account suddetto in quanto in questo caso avrebbero indirizzo ip e isp del mittente.Quindi la mail è stata spedita dal telefonino nello stesso modo con cui si spedisce un sms; ma allora mi chiedo: come si fa a fare un txt zippato di 26 pagine con il cellulare?nel caso sia stato utilizzato un pc e l'indirizzo è un fakemail, per non lasciare tracce, allora significa che questi sanno il fatto loro in materia di hacking/cracking e la cosa è abbastanza inquietante...
    • Anonimo scrive:
      Re: h3290642270@inwind.it - scusate se insisto...
      - Scritto da: CaRp\Work
      2) escludo che la mail sia stata spedita
      tramite webmail dell'account suddetto in
      quanto in questo caso avrebbero indirizzo ip
      e isp del mittente.Pare che sia stata spedita sì da un computer, ma da un internet cafè... quindi beh...a meno che qualcuno non abbia visto qualcosa...serve a poco l'IP / ISP

      allora significa che questi sanno il
      fatto loro in materia di hacking/cracking e
      la cosa è abbastanza inquietante...Che sappiano il fatto loro l'hanno già dimostrato con il delitto e con il fatto che dopo due anni non si è ancora saputo che uccise il povero Dantona. Purtroppo questi sanno benissimo il fatto loro, c'è poco da fare. E se hanno usato la posta elettronica è probabilmente solo perchè è piu' rapida della posta normale e, se vuoi, piu' sicura (se sai come fare).
    • Anonimo scrive:
      Re: h3290642270@inwind.it - scusate se insisto...
      - Scritto da: CaRp\Work
      allora, questo significa:
      1) che la mail non è stata spedita da un
      telefonino connesso a internet tramite
      scheda pcmcia o via gsm tramite modem
      integrato sul cellulare.Perche'? Se usi un GSM devi usare un mittente particolare?!?
      2) escludo che la mail sia stata spedita
      tramite webmail dell'account suddetto in
      quanto in questo caso avrebbero indirizzo ip
      e isp del mittente.Se controlli bene l'header della mail (che tu non hai) probabilmente qualche cosa c'e'.....
      Quindi la mail è stata spedita dal
      telefonino nello stesso modo con cui si
      spedisce un sms; ma allora mi chiedo: come
      si fa a fare un txt zippato di 26 pagine con
      il cellulare?Parti da ipotesi errate (almeno per quello che ho visto) quindi non mi e' chiara la tesi
      nel caso sia stato utilizzato un pc e
      l'indirizzo è un fakemail, per non lasciare
      tracce, allora significa che questi sanno il
      fatto loro in materia di hacking/cracking e
      la cosa è abbastanza inquietante...Dato che non sono scemi eventualmente si sono presi l'rfc dell'SMTP e se lo sono studiato.E cmq. a me sembra + inquietante che due persone si mettano un casco e vadano in giro a sparare alle persone, che dopo aver sparato si siano avvicinati al cadavere per finirlo, che si siano messi a fare geroglifici su una porta, timbri sui muri e dopo siano andati via allegramente a piedi (con un casco in testa) e nessuno si sia accorto di nulla.Mi sembra inquietante che un ministro parli di anni di piombo e bombe con qualche giorno di anticipo, che un giornale pubblichi un rapporto dei servizi dicendo chi sara' la prossima vittima, mi sembra inquietante che una scorta non sia stata fornita per "disguidi postali" e cosi' via.Questa paranoia per la mail mi sembra ecessiva.
    • Anonimo scrive:
      Re: h3290642270@inwind.it - scusate se insisto...
      finalmente ci state arrivando. E' logico che una tale organizzazione si è rivolta ad un hacker, della più bassa etica morale e della più alta competenza tecnica, che ha realizzato la cosameditate, gente meditate.........
      • Anonimo scrive:
        l'hacker misterioso
        Re: h3290642270@inwind.it - scusate se insisto...- Scritto da: giò
        finalmente ci state arrivando. E' logico che
        una tale organizzazione si è rivolta ad un
        hacker, della più bassa etica morale e della
        più alta competenza tecnica, che ha
        realizzato la cosa
        meditate, gente meditate.........ignorante...hacker della più bassa etica morale e` una contraddizione in termini;Puoi essere competente ma non valere un cazzosulla etica hacker.Non riesco proprio a trovare differenzatra la "tale organizzazione" e "l'hacker"semplicemente avranno le competenzeper commettere atti illegali anche sullaretez0viraX
    • Anonimo scrive:
      Fuga di notizie da PI?!?!?!
      Re: h3290642270@inwind.it - scusate se insisto...- Scritto da: CaRp\Work
      allora, questo significa:
      1) che la mail non è stata spedita da un
      telefonino connesso a internet tramite
      scheda pcmcia o via gsm tramite modem
      integrato sul cellulare.
      2) escludo che la mail sia stata spedita
      tramite webmail dell'account suddetto in
      quanto in questo caso avrebbero indirizzo ip
      e isp del mittente.
      Quindi la mail è stata spedita dal
      telefonino nello stesso modo con cui si
      spedisce un sms; ma allora mi chiedo: come
      si fa a fare un txt zippato di 26 pagine con
      il cellulare?COSA CRISTO NE SAI CHE ERA ZIPPATO?
  • Anonimo scrive:
    Non ci credo
    Il tema proposto dai sempre grandi di PI era diverso da come si è svolta la discussione, ma era ovvio vista la gravità dell'accaduto.Ma partendo proprio dalla domanda che implicitamenemente si pone PI (perché nessuno ha pubblicato per intero la rivendicazione delle BR?) mi si aprono nel cervello scenari che alcuni già hanno evidenziato nel forum. Secondo me le BR non possono essere colpevoli per l'accaduto solo con quel "manifesto". Le BR degli anni '70 erano un movimento organizzato che aveva dei piani precisi sull'antagonismo e la sua lotta allo Stato. Soprattutto si faceva sentire e in maniera continuativa. Era una "presenza" sociale dell'antagonismo. La sentivi. Qui siamo invece siamo in presenza di un "movimento" one-shot (in vari sensi purtroppo...) che appare a sprazzi e poi scompare per mesi o anni. E soprattutto che non si fa sentire. Se fosse reale sarebbe un movimento perlomeno vigliacco e nessun movimento antagonista lo è (o lo dovrebbe essere). Io non ci credo che siano stati loro finché non ci saranno prove più certe e non perché sono un filo-BR o un garantista, ma perché non voglio fare la fine di tutti quelle persone che per anni hanno creduto che Moro l'abbia ucciso il terrorismo (o Kennedy, Oswald...). Per anni ho seguito la vicenda Moro grazie ai processi che facevano su Rai Tre e i fatti non mi hanno convinto. Ossia sono state le BR, ma con un ampio appoggio esterno (o interno... dipende dai punti di vista). Vi siete mai chiesti ad esempio come hanno fatto degli studenti, anche ben addestrati, a fare un agguato di quel tipo e sparare migliaia di pallottole uccidendo solo la scorta e lasciando Moro illeso??? Un mio amico di Bologna mi ha detto che la zona dove abitava Biagi era piena di Polizia 24 ore al giorno...Non voglio sembrare Casariniano (il che mi risulterebbe onestamente difficile), ma aspetterei prima di dare le cose per scontate.E quindi, tornando all'argomento iniziale , bisogna incominciare ad analizzare bene chi non ha divulgato la cosa e chiedersi perché. Chi c'è dietro un determinato giornale (o media informativo che sia). Come giustamente ha detto qualcuno di voi tutti hanno da perdere in questa storia, sia a destra che a sinistra, ma una cosa si è raggiunta: la confusione e lo spiazzamento.Che sia questa la nuova strategia della tensione?
    • Anonimo scrive:
      Sparare perché nulla cambi -- -- -- di umberto Eco
      beh prova a leggere l'articolo di U. Eco su Repubblica http://www.repubblica.it/online/politica/biagiquattro/eco/eco.htmlavrei voluto trascriverne qui alcuni passaggima rischiavo di dare solo la mia interpretazioneè un'ipotesi come altre ... ma forse ... non è così assurda
      • Anonimo scrive:
        Re: Sparare perché nulla cambi -- -- -- di umberto Eco
        Ti ringrazio per il link. L'articolo è molto vicino alle mie idee ed è equilibrato e audace allo stesso tempo. Eco dice una grande e triste verità sull'utilizzo di atti terrostici da parte di movimenti reali (destra o sinistra che siano) o falsi (servizi deviati): sono inutili.O vincono su tutta la linea trascinando tutta la popolazione sulla loro linea o non fanno altro che consolidare lo status quo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci credo
      - Scritto da: Andrea

      Secondo me le BR non possono essere
      colpevoli per l'accaduto solo con quel
      "manifesto". Le BR degli anni '70 erano un
      movimento organizzato che aveva dei piani
      precisi sull'antagonismo e la sua lotta allo
      Stato. Soprattutto si faceva sentire e in
      maniera continuativa. Era una "presenza"
      sociale dell'antagonismo. La sentivi.
      Qui siamo invece siamo in presenza di un
      "movimento" one-shot (in vari sensi
      purtroppo...) che appare a sprazzi e poi
      scompare per mesi o anni. E soprattutto che
      non si fa sentire. Se fosse reale sarebbe un
      movimento perlomeno vigliacco e nessun
      movimento antagonista lo è (o lo dovrebbe
      essere). Questo purtroppo non e' molto indicativo.Anche questo movimento si puo' dire "antagonista" e la minor "presenza" non significa che non ha un progetto. Significa solo che ancora non ci sono cosi' tanti elementi per capire cosa hanno in mente. Il fatto che appare a sprazzi puo' essere frutto della "nuova strategia" per essere invisibile.Sinceramente sparare alle spalle E' da vigliacchi.
      Io non ci credo che siano stati loro finché
      non ci saranno prove più certe e non perché
      sono un filo-BR o un garantista, ma perché
      non voglio fare la fine di tutti quelle
      persone che per anni hanno creduto che Moro
      l'abbia ucciso il terrorismo (o Kennedy,
      Oswald...). Loro. Il problema e' "chi sono loro?"
      Per anni ho seguito la vicenda Moro grazie
      ai processi che facevano su Rai Tre e i
      fatti non mi hanno convinto. Ossia sono
      state le BR, ma con un ampio appoggio
      esterno (o interno... dipende dai punti di
      vista). Vi siete mai chiesti ad esempio
      come hanno fatto degli studenti, anche ben
      addestrati, a fare un agguato di quel tipo e
      sparare migliaia di pallottole uccidendo
      solo la scorta e lasciando Moro illeso??? Appunto. Queste "nuove BR" sono autonome oppure godono di appoggi esterni?Sinceramente io non metto in dubbio che esistano (come mi sembra di capire fai tu). Quello che non capisco e' cosa c'e' dietro. Apparentemente (con tutti i se e i ma possibili) sembra che stiano li, che aspettino una rivoluzione proletaria e cerchino saltuariamente di "spingere" in quella direzione.Ma... se era quello il loro obiettivo perche se la sono presa con Biagi e non, piuttosto, con un sindacalista? (la mia e' una domanda, non un istigazione a delinquere!!!!) In quella maniera avrebbero certamente sollevato una mezza (o completa) rivoluzione contro il governo!
      Un mio amico di Bologna mi ha detto che la
      zona dove abitava Biagi era piena di Polizia
      24 ore al giorno...Obiettivamente posso dire che "forse erano in agguato da giorni aspettando il giorno scoperto".... oppure avere dei sospetti ben piu' pesanti :(
      Non voglio sembrare Casariniano (il che mi
      risulterebbe onestamente difficile), ma
      aspetterei prima di dare le cose per
      scontate.Nessuno dotato di cervello da le cose per scontate. Chi non ha il cervello (o non ha voglia di usarlo) lo fa.
      E quindi, tornando all'argomento iniziale ,
      bisogna incominciare ad analizzare bene chi
      non ha divulgato la cosa e chiedersi perché.
      Chi c'è dietro un determinato giornale (o
      media informativo che sia). Eco (su repubblica.it) fa delle supposizioni in merito... condivisibili o meno.Certo chi e' interessato al testo completo se vuole lo trova (questo vale adesso che esiste internet ma valeva anche prima quando il msg consisteva in un volantino!)
      Come giustamente ha detto qualcuno di voi
      tutti hanno da perdere in questa storia, sia
      a destra che a sinistra, ma una cosa si è
      raggiunta: la confusione e lo spiazzamento.L'essere "antagonista" direi che e' comunque contro i soggetti che attualmente si conoscono.
      Che sia questa la nuova strategia della
      tensione?Mah....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci credo
      - Scritto da: Andrea
      ma perché
      non voglio fare la fine di tutti quelle
      persone che per anni hanno creduto che Moro
      l'abbia ucciso il terrorismo (o Kennedy,
      Oswald...). "fingendo, o non sapendo proprio niente di quello che può ancora far la CIA"(100, Pennsylvania ave.)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci credo
      infatti quando Carlo è stato assassinato (aveva un nome il ragazzo con l'estintore) il carabiniere (o chi per lui visto che le pistole che hanno sparato sono DUE) gli ha detto "mi dispiace niente di personale ma non riesco a mirare alle gambe.........
  • Anonimo scrive:
    Chiudete www.brigaterosse.org!!!!
    ...mo voglio vede`...ci sta pure la rivendicazione:http://www.brigaterosse.org/brigaterosse/oggi/biagi.htmhttp://checkdomain.com/cgi-bin/checkdomain.pl?domain=brigaterosse.org...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiudete www.brigaterosse.org!!!!
      - Scritto da: ps
      ...mo voglio vede`...
      ci sta pure la rivendicazione:
      http://www.brigaterosse.org/brigaterosse/oggi

      http://checkdomain.com/cgi-bin/checkdomain.pl

      ...Quel sito esiste da anni e non credo abbia ucciso nessuno. Scusa ma per te una persona legge la rivendicazione e diventa brigatista?Allora vietiamo i libri sul Duce, su Hitler, sull'Impero Romano, sull'Italia... ma che razza di ragionamento alberga nella tua mente bigotta?Ah, ricordati di tosare le pecore domattina, dopo aver munto le vacche.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiudete www.brigaterosse.org!!!!
      - Scritto da: ps
      ...mo voglio vede`...
      ci sta pure la rivendicazione:
      http://www.brigaterosse.org/brigaterosse/oggi

      http://checkdomain.com/cgi-bin/checkdomain.pl

      ...conoscere la storia non lo ritengo un reato o vogliamo censurare tutti i siti che parlano di estremismo razzismo ecc ecc?c'è anche scritto questo se vogliamo..."Informazioni sul sito. Questo sito non e' legato a movimenti, gruppi o partiti politici. E' stato realizzato al solo scopo di raccogliere informazioni su un gruppo e un periodo storico che ha interessato il nostro Paese. Tutte le informazioni presenti nel sito sono di pubblico dominio, riprese da libri, giornali, riviste e/o dalla rete, non rappresentano, quindi, il parere dei curatori del sito. Dove possibile verrà citata la fonte dell'informazione. "
  • Anonimo scrive:
    Email tecnicamente possibile
    Rispondendo al quesito tecnico precedentemente richiesto in più email:l'indirizzo sembra essere corretto, tenete presente che ad ogni cellulare gli operatori telefonici offrono la possibilità di inviare e ricevere email con segnalazione SMS al cellulare.Praticamente ad ogni cellulare corrisponde un indirizzo email che è CONSULTABILE ANCHE VIA HTTP.Ovvero, appena ricevuta la notifica SMS dell'email ricevuta, si va sul sito InWind e tramite login (numero cellulare) e password si può accedere alla casella di posta.Ciò non toglie che qualche Hacker o Cracker ci possa carpire questo nostro identificativo e collegarsi al posto nostro sempre via internet da un pc, quindi potrà spedire le email col nostro indirizzo e senza usare materialmente il cellulare.Questo può succedere a qualsiasi indirizzo email, quindi l'utilizzo materiale del cellulare può anche rivelarsi inutile allo scopo.Scarlight
    • Anonimo scrive:
      Re: Email tecnicamente possibile
      Sì, ma in questo modo il wind ti registra l'IP e l'ora da cui il provider identifica la chiamata e telecom il chiamante.Inoltre, ci sono modi molto più eleganti per spedire fakemail....Io farei qualcosa di più fantasioso compro una scheda molti mesi prima in un luogo molto affollato tipo un centro commerciale di sabato, in posto a caso. La attivo subito e poi non la uso più. Il giorno della rivendicazione, mi collego ad un provider con un portatile e un cellulare, da un luogo a caso (le posizioni dei cellulari vengono registrate). Imposto un proxy tipo un wingate pubblico e navigo attraverso quello. Mi creo un account e-mail su qualche altro provider (straniero), spedisco la mail via web da quell'acount. Chiudo tutto. Distruggo la scheda del cell, formatto il disco e lo distruggo.Chi mi trova?
      • Anonimo scrive:
        Re: Email tecnicamente possibile
        mi fai sorridere...:)))fakemail... wingate...mi sa che ti trova prima il commesso del supermercato al quale hai lasciato la tua carta d'identità.Coraggio! la strada della conoscenza è ancora lunga e ripida...SimpaticamenteScarlight
        • Anonimo scrive:
          Re: Email tecnicamente possibile
          Riverisco maestro.(i commenti motivati e costruttivi sono ancora una rarità in questo forum, a quanto sembra. Invece chi dice di sapere non manca mai.)
          • Anonimo scrive:
            Re: Email tecnicamente possibile
            Ovviamente la mia carta d'identità sarebbe falsa. Attendo che Lei mi spieghi come riuscirebbe a rintracciarmi.Naturalmente con simpatia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Email tecnicamente possibile
            - Scritto da: Fede
            Ovviamente la mia carta d'identità sarebbe
            falsa. Attendo che Lei mi spieghi come
            riuscirebbe a rintracciarmi.

            Naturalmente con simpatia.Io non sono affatto un'esperto, ma ti sei gia fregato non distuggendo pure il telefonino..infatti anche questi hanno un codice univocoche viene trasmesso alle centrali. (vedi sistema che stanno centralizzando per bloccare i telefonini rubati)Se tu riutilizzassi il telefonino potrebbero rintracciarti collegando le chiamate fatte con le due schede diverse.Macs
          • Anonimo scrive:
            Re: Email tecnicamente possibile
            Dimenticavo, la strada della conoscenza prevede anche l'umiltà di imparare.Insegnare a te mi pare tempo buttato.Errare humanum est, perseverare autem diabolicum Scarlight
          • Anonimo scrive:
            Re: Email tecnicamente possibile
            - Scritto da: Scarlight
            Dimenticavo, la strada della conoscenza
            prevede anche l'umiltà di imparare.
            Insegnare a te mi pare tempo buttato.

            Errare humanum est, perseverare autem
            diabolicum

            ScarlightVede Egregio, quello che odio di questo forum, è la gente come lei, che non pensa due volte prima di dire "La strada della conoscenza è ancora lunga per te", "Torna a studiare", "Bill Gates ladro"... senza manco motivare le proprie argomentazioni. Quantomeno io tento di rispondere inserendo dopo il No un Perchè. Lei evidentemente non lo ritiene indispensabile ma preferisce concludere con una citazione latina quasi fosse questa la dimostrazione della Sua saccenza.Ed è proprio tale patume che rende molte volte questi forum così noiosi noiosi e noiosi (un grande inchino invece a coloro che motivano molto spesso con grande professionalità). Si vada a rileggere il Suo primo post di questo thread e vedrà quanto corretta fosse la mia osservazione. Mi permetta solo di sottolinearle che per fakemail non intendevo il sistema da lei proposto (che altro non è un banale "furto" di login e password,... l'IP del PC, di quello che lei definisce hacker ,viene comunque inserito negli header del messaggio), ma un quella banale tecnica che qualunque studentello di informatica sa usare(... telnet....HELO....i bounce nelle BBS per perdere le tracce....magari le ricorderà qualcosa) e che in ogni caso è più sofisticata della sua banale proposta.Non ho altro da aggiungere e sicuramente non avrò altro da ribatterle.Cordialmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Email tecnicamente possibile
            - Scritto da: Fede
            Ovviamente la mia carta d'identità sarebbe
            falsa. Attendo che Lei mi spieghi come
            riuscirebbe a rintracciarmi.quando registri la SIM ti fanno la fotocopia deldocumento e almeno la foto la devi mettere autentica... a meno che non trovi un commesso rimbecillito (ma non penso, la fotocopia non se la dimenticano).cosi' almeno avrebbero la tua foto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Email tecnicamente possibile
            Scusate la banalità, ma l'ipotesi di rubare cellulare e scheda non è balenata in mente a nessuno???P.S. Spero non risulti un'istigazione a delinquere...
          • Anonimo scrive:
            Re: Email tecnicamente possibile
            Ok, perfezioniamo la strategia. Telefono rubato, distruzione del telefonino e anche del portatile.Ora come la mettiamo?(e sottinteso che tutto ciò è pura speculazione tesa a dimostrare che spedire una mail in totale anonimato e in modo totalmente irrintracciabile è possibile)
  • Anonimo scrive:
    peccato, hai sbagliato momento per dirlo...
    mi rivolgo all'autore Massimo Mantellini...tu scrivi:
    Si è trattato, a quanto pare, di un vero e proprio spamming verso circa 500 indirizzi di
    posta elettronica, tutti messi in CC ad almenotre differenti email. Tale messaggio (26 pagine di txt compresso) è stato quasi immediatamente considerato attendibile dagli investigatori: nonostante ciò, praticamente nessuno fra le
    agenzia di stampa, i quotidiani, i siti web sindacali che lo hanno ricevuto, ha ritenuto di doverlo pubblicare in rete nelle ore
    immediatamente successive.e allora:scrivi: "si è trattato, a quanto pare" "quasi immediatamente considerato" "praticamente nessuno"hai notato quante cose di cui nell'immediatezza dei fatti andavano verificate?!ci hai pensato che forse nn era il caso di fare tutta sta pubblicità a questi, senza prima andare a vedere se era il caso di metterlo in linea o meno?! "nella immediatezza dei fatti" (come riconosci!)ti sei chiesto se magari le redazioni si sono prima adoperate alacremente per queste verifiche, abbiano discusso + o - animatamente se ne valeva la pena o no di quella pubblicazione, se c'era per caso da mettere un segreto istruttorio da parte delle autorità competenti, se c'erano per esempio da parte loro, o ci sono, tentativi di proselitismo, o cos'altro?!nn ti pare che se tutti dovessimo _rispondere_ in realtime, a certi input, allora si rischia di rovinarla sta rete?!pensa alle bufale su internet...PRIMA di farle girare bisogna verificarle, è un vecchio adagio, che nn bisogna dimenticare... beh poi, x quanto al fatto che l'url è stato messo in plain text, ma dai massimo, cosa vuoi che sia!?!il testo è lì disponibile per tutti, che piaccia o no...nelle forme che ognuno ha sentito + consone da dare diretto o plain...mi pare che stai inseguendo un falso prblm...ci hai fatto caso a tutta la pubblicità a quella che tu chiami piccola agenzia di stampa campana?!?!nn potrebbero essere stati vittima di quella che io chiamerei sindrome da emiliofido?! del ci arrivo prima io?!a me pare che tutto questo articolo abbia un qualche nesso di verità interessante, un msg per certi versi giusto da comunicare, ma che si è sbagliato il soggetto (un omicidio terroristico) ed il tempo per la pubblicazione!saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: peccato, hai sbagliato momento per dirlo...
      mi sa che non hai capito bene la notizia, rileggila :)in pratica il punto centrale (su cui si puo' essere d'accordo o no, personalmente lo sono) e' che i quotidiani piu' "importanti" hanno preferito riportare che il testo era pubblicato sul sito dell'agenzia di caserta (senza peraltro linkarlo), piuttosto che linkarlo o pubblicarlo loro stessi. insomma, hanno preferito, QUANDO ORMAI IL TESTO ERA RITENUTO ATTENDIBILE, comunque non pubblicarlo attraerso le loro pagine.
      • Anonimo scrive:
        Re: peccato, hai sbagliato momento per dirlo...
        ma scusa Ale sinceramente nn capisco (ancora una volta ;-) )ho già detto che cosa secondo me andava fatta x prima, una VERIFICA, quando è stata in effetti considerata attendibile come notizia, l'hanno pubblicata, direttamente o meno, che importa?!perchè rischiare di farsi ridere da tutti, quando invece prima andava verificato!?cmq il senso del mio msg nn era solo questa domanda di sopra, spero si sia capito ;-)
  • Anonimo scrive:
    Telefonino o non telefonino?
    Scusate, ma da cosa si evince che l'email è stata inviata usando il telefonino per la connessione alla rete? Sull'articolo di punto informatico non lo si dice, si evinceche l'indirizzo del mittente era composto come un numero di telefonino, ma l'indirzzo del mittente si puo' anche falsificare.E non mi dite che lo avete sentito alla televisione, perchè quelli di fregnacce ne dicono anche troppe, ieri sera 'l'esperto' (uauaua spero di non offendere nessuno) intervistato da RAIUNO diceva che col telefonino è improbabile inviare allegati uaua ma se sono 36k di allegato? a 9600 ci vorranno ben 10 secondi di connessione, ma metti 20. Si vede che non hanno mai ricevuto le email dello scarparo. uauaprima di parlare bisognerebbe almeno sapere di quello che si parla
  • Anonimo scrive:
    info tecnica
    ma è possibile spedire un txt (di 26 pagine), compresso (quindi uno zip) come allegato di una mail da un telefonino?dovrebbero averlo fatto con un pc, poi spedito al telefonino e poi inoltrato?qualcuno ne sa qualcosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: info tecnica
      Ti colleghi da un portatile al telefonino con l'irda ...ed usi la connessione internet del telefonino.Nulla di + semplice
    • Anonimo scrive:
      Re: info tecnica
      Non vedo il problema.porta a infrarossi, cavetto, schede PCMCIA e via dicendo per collegare portatili, palmari, desktop... il tutto a 9,6 baud con un normale GSM porta via al massimo qualche minuto.(nb: dalla foto di "City" vedo che l'allagato e' di 33,6 K)- Scritto da: CaRp\Work
      ma è possibile spedire un txt (di 26
      pagine), compresso (quindi uno zip) come
      allegato di una mail da un telefonino?
      dovrebbero averlo fatto con un pc, poi
      spedito al telefonino e poi inoltrato?
      qualcuno ne sa qualcosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: info tecnica
        leggete bene...li dicono che la mail è partita dal telefonino, non da una connessione internet via modem o gsm.una cosa tipo 343948@inwind.it.. come quando mandi un sms... - Scritto da: Dixie
        Non vedo il problema.
        porta a infrarossi, cavetto, schede PCMCIA e
        via dicendo per collegare portatili,
        palmari, desktop... il tutto a 9,6 baud con
        un normale GSM porta via al massimo qualche
        minuto.
        (nb: dalla foto di "City" vedo che
        l'allagato e' di 33,6 K)

        - Scritto da: CaRp\Work

        ma è possibile spedire un txt (di 26

        pagine), compresso (quindi uno zip) come

        allegato di una mail da un telefonino?

        dovrebbero averlo fatto con un pc, poi

        spedito al telefonino e poi inoltrato?

        qualcuno ne sa qualcosa?
  • Anonimo scrive:
    Allegati con il telefonino?!
    Ascoltando le notizie per televisione, piu' di un telegiornale ha detto che l'email di rivendicazione con relativo allegato e' stata spedita da un telefonino wind!Cosa ne pensate?
    • Anonimo scrive:
      Re: Allegati con il telefonino?!
      - Scritto da: Demo
      Ascoltando le notizie per televisione, piu'
      di un telegiornale ha detto che l'email di
      rivendicazione con relativo allegato e'
      stata spedita da un telefonino wind!

      Cosa ne pensate?I ci scaricavo le email dello "scarparo" ve lo ricordate quello che inviava scarpe a tutta italia? che vuoi che sia un allegato in txt zippato
      • Anonimo scrive:
        Re: Allegati con il telefonino?!
        Ti colleghi da un portatile al telefonino con l'irda ...ed usi la connessione internet del telefonino.Nulla di + semplice
        • Anonimo scrive:
          Re: Allegati con il telefonino?!
          - Scritto da: mello73
          Ti colleghi da un portatile al telefonino
          con l'irda ...ed usi la connessione internet
          del telefonino.
          Nulla di + sempliceper essereci solo 10.000 persone che lo sanno fare (ovvero lo 0,05% degli utenti internet) mi pare che siano tutti su questo forum gli esperti uauauau
  • Anonimo scrive:
    Sospensione del giudizio
    Io dico che finche' non si sapra' con qualchecertezza (probabilmente mai...) chi sono i _veri_ esecutori e mandanti, bisognerebbetacere e andare avanti sulla propria strada.Ignorando ma indagando: questo si' e' controil terrorismo.Io vedo che in questo momento politico possonoricevere vantaggi da questo avvenimento sia le componenti piu' oscure della sinistra che quelle della destra.Mentre entrare in un clima di irrazionalita',forcaiolo o insinuativo che sia, danneggia solo la societa' civile.Nessuno dovrebbe modificare i propri comportamenti e opinioni in conseguenza di un atto terroristico, tranne chi si deve dare da fare per scoprire la verita'.
  • Anonimo scrive:
    Non Scherziamo
    Leggo spesso Pi, ma raramente posto commenti, per motivi di indole, tempo soprattutto mi piace confrontare con processi di autocritica le mie opinioni. Questa volta però sento di dover dire la mia.ho letto molti post questa mattina e devo dire sinceramente che sono allibito. allibito dalle frasi, tanto deliranti quanto quelle della rivendicazione, postate dagli utenti.Chi inneggia ad un governo tanto terrorista quanto le br, chi vede ragionamenti fondati ed oculati nella lettura del documento sopracitato, chi ritiene che nulla sarebbe successo se ci fosse stato uno spazio per manifestare le opinioni del movimento.Lasciando stare la fantapolitica e le manie di cospirazioni espresse da molti e manifestate da Casarini, secondo cui è un'omicidio compuito da servizi segreti governativi. (opinione per altro veramente ignobile e portata con un'arroganza infondata da una persona che politicamente rappresenta 2 persone); ritengo che il colpo inferto al governo, è nel puro stile Br, colpire tencici del governo + o meno in vista, sperando di cogliere il momento giusto per ottenere il favore di una parte dell'opinione pubblica...E putroppo è quello che stà succedendo....Sinceramente a volte provo una triste sensazione nel considerarmi italiano, alla pari di chi non sa far altro che sparare a zero su TUTTA e dico TUTTA la scena politica italiana. non condanndando una feroce esecuzione politica, un evento ignobile come quello di dei giorni scorsi, altro non si fa che regredire come nazione.Ci consideriamo popolo evoluto, condanniamo chi si fa esplodere alla fermata di un autobus in medio oriente, poi condividiamo (anche solo in parte tutto) cio ?!?! Riflettiamo, per piacere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Scherziamo
      Sono d'accordo.Questi assassini spesso non pensano che dietro al "simbolo" c'è un uomo con una famiglia, con dei figlioli....e intanto ci sono persone che forse si stanno esaltando di fronte all'idea di aver "dato un colpo mortale al governo"...MA STIAMO SCHERZANDO??? LE ISTITUZIONI NON VENGNO UCCISE, GLI UOMINI SI'!!!Si vergognino!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Scherziamo
      Nello scrivere ho omesso di dire che probabilmente, oltre all'istinto pedagogico di chi non ha pubblicato il ducumento, citato nell'articolo, può esserci (è una mia opinione)chi ha pensato di non dare immediata diffusione al documento sperando di non "inquinare" le prove a disposizione di chi indaga; hanno, forse, voluto evitare che la diffusione a macchia d'olio, rendesse difficoltoso risalire ai percorsi del documento.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non Scherziamo
        Ok.Secondo la tua logica un settimanale pubblica documenti riservati dei servizi (e forse "costringe" i neo BR ad accellerare i tempi di un omicidio prima che vengano messe in atto misure di "contrasto") e adesso stanno li a fare un ragionamento cosi' complicato?!?- Scritto da: ErCinico
        Nello scrivere ho omesso di dire che
        probabilmente, oltre all'istinto pedagogico
        di chi non ha pubblicato il ducumento,
        citato nell'articolo, può esserci (è una mia
        opinione)chi ha pensato di non dare
        immediata diffusione al documento sperando
        di non "inquinare" le prove a disposizione
        di chi indaga; hanno, forse, voluto evitare
        che la diffusione a macchia d'olio, rendesse
        difficoltoso risalire ai percorsi del
        documento.
        • Anonimo scrive:
          Ti sbagli. Re: Non Scherziamo

          documenti riservati dei servizi Sei male informatoNon è vero. Il documento non era affatto riservato.E' una relazione semestrale che viene passata al parlamento. Nel momento in cui arriva al parlamento è un documento pubblico.COme ha spiegato iueri il direttore di panorama.Se poi ha detto una balla non so però non credo visto che nessuno l'ha contrastato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti sbagli. Re: Non Scherziamo
            - Scritto da: nicol.a

            documenti riservati dei servizi

            Sei male informato
            Non è vero. Il documento non era affatto
            riservato.
            E' una relazione semestrale che viene
            passata al parlamento. Nel momento in cui
            arriva al parlamento è un documento
            pubblico.
            COme ha spiegato iueri il direttore di
            panorama.

            Se poi ha detto una balla non so però non
            credo visto che nessuno l'ha contrastato.Boh, a me "lettore" di giornali e' stata passata come "scoop" e per questo lo ritenevo riservato.Ma allora perche nessuno ha pubblicato niente (a parte panorama?)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti sbagli. Re: Non Scherziamo
            giusto per chiarire io mi riferivo al documento in cui si diceva che certe persone erano a rischio attentato. Quel documento non era riservato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti sbagli. Re: Non Scherziamo
            Io mi riferivo alle testate online, non a riviste e quotidiano cartacei.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti sbagli. Re: Non Scherziamo
            Non per accusare ma solo per riflettere su come possono essere complicate le cose.La pubblicazione e quindi le pressioni pubbliche perche' i collaboratori del governo a rischio avessero la scorta possono aver spinto quei vigliacchi, bastardi, criminali, ad affrettare i tempi, perche' i loro bersagli potevano facilmente e rapidamente diventare protetti.Questo ribadisco, non per dare colpe, ma solo come per far notare come una situazione puo' precipitare velocemente, come adesso il pericolo puo' essere basso e quindi ritenere la scorta non necessaria, e domani la situazione puo' precipitare.-----La domanda che io mi faccio e' se e' giusto farsi condizionare pesantemente da dei terroristi, secondo me no, il governo vada avanti, l'opposizione vada avanti, i sindacati vadano avanti, l'italia deve essere cambiata o non cambiata dal confronto o braccio di ferro delle sue istituzioni democratiche, non da dei pazzi criminali.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti sbagli. Re: Non Scherziamo
            - Scritto da: tss
            Non per accusare ma solo per riflettere su
            come possono essere complicate le cose.
            ...
            La domanda che io mi faccio e' se e' giusto
            farsi condizionare pesantemente da dei
            terroristi, secondo me no, il governo vada
            avanti, l'opposizione vada avanti, i
            sindacati vadano avanti, l'italia deve
            essere cambiata o non cambiata dal confronto
            o braccio di ferro delle sue istituzioni
            democratiche, non da dei pazzi criminali.Concordo !Se gli atti terroristici riescono ad influenzare pesantemente l'opinione pubblica, direttamente o indirettamente attraverso le varie interpretazioni dei media, allora si accorda un potere notevole a tali atti. E questo non è certo positivo.Occorrerebbe davvero procedere, senza farsi influenzare, attraverso il dialogo e gli strumenti democratici disponibili ... ma è davvero possibile non farsi influenzare ???Bisognerebbe anche chiarire chi influenza chi e perchè ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ti sbagli. Re: Non Scherziamo
            - Scritto da: ziobill
            Se gli atti terroristici riescono ad
            influenzare pesantemente l'opinione
            pubblica, direttamente o indirettamente
            attraverso le varie interpretazioni dei
            media, allora si accorda un potere notevole
            a tali atti. E questo non è certo positivo.La storia insegna che ci riescono.Le BR del '70 sono arrivate quando si era creata una situazione politica tale da poter effettuare l'"accordo storico" tra la DC di Moro e il PCI di Berlinguer.In seguito alla comparsa delle BR non vi erano piu' le condizioni perche' l'elettorato DC poteva fraintendere questa alleanza con "persone che si dichiarano comunisti".Se il mancato accordo storico si stato un bene o un male non lo sapremo mai.Certo e' che le BR sono state un male.
            Occorrerebbe davvero procedere, senza farsi
            influenzare, attraverso il dialogo e gli
            strumenti democratici disponibili ... Gli "strumenti democratici" si basano sul presupposto che il cittadino e' debole e va tutelato proteggendolo da informazioni che potrebbe non capire.D'altro canto gli "assetati di potere" inviano informazioni mirate per colpire l'elettorato dell'avversario.
            ma è davvero possibile non farsi influenzare
            ???Se a gestire "gli strumenti democratici" ci fossero persone normali si.Purtroppo siamo nel paese della propaganda politica.
            Bisognerebbe anche chiarire chi influenza
            chi e perchè ?vedi sopra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non Scherziamo
      Sinceramente mi preoccupa di piu' il fatto che la maggioranza degli italiani abbia votato berlusconi e sia contenta di quello che sta facendo. Possibile che la maggior parte della popolazione sia composta da industriali e da borghesi? Lo chiedo perche' non mi spiego proprio come un operaio possa aver votato berlusconi... mah
      Ci consideriamo popolo evoluto, condanniamo
      chi si fa esplodere alla fermata di un
      autobus in medio oriente, poi condividiamo
      (anche solo in parte tutto) cio ?!?!
      Riflettiamo, per piacere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non Scherziamo
        - Scritto da: MadBat

        Sinceramente mi preoccupa di piu' il fatto
        che la maggioranza degli italiani abbia
        votato berlusconi e sia contenta di quello
        che sta facendo. Possibile che la maggior
        parte della popolazione sia composta da
        industriali e da borghesi?
        Lo chiedo perche' non mi spiego proprio come
        un operaio possa aver votato berlusconi...
        mahAh.... quindi lasciami capire. Un uomo è appena stato ucciso e a te preoccupa di piu' che ci sia Berlusconi al governo? Non ho parole.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non Scherziamo
          Quando appoggi delle leggi che vanno contro gran parte della popolazione, e' giusto aspettarsi che qualcuno reagisca.Se ti preoccupi ogni volta che viene ucciso qualcuno, pensa a tutti i civili afgani che sono morti durante il bombardamento "mirato" americano, o a tutti quelli che muoiono in palestina durante le rappresaglie di Israele, che ad ogni attacco kamikaze risponde distruggendo mezza citta' e poi si stupisce se arrivano nuovi kamikaze. O ti preoccupi solo quando muore qualcuno che sta al governo e si ingrassa coi soldi dei cittadini? (oltretutto facendo leggi che vanno contro gli interessi del popolo)Non ho parole.- Scritto da: magobone
          Ah.... quindi lasciami capire. Un uomo è
          appena stato ucciso e a te preoccupa di piu'
          che ci sia Berlusconi al governo?

          Non ho parole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non Scherziamo
            In effetti il discorso degli afgani e dei palestinesi/giudei, funziona.non per essere retorico, ma secondo voi, dopo l'uccisione biagi, le BR godono forse di buona fama?Quelli di Sinistra li ripudieranno, come hanno dempre fatto daltronde.Quelli di Destra, "parte offessa", li condanneranno in modo spietato (come è "giusto" che sia).Ma c'è un'altra cosa da notare: le BR si dichiarano di Sinistra ("combattente")...Voi credete che l'opinione pubblica vedrà le BR come terroristi comuni? o li vedrè, piuttosto, come terroristi di sinistra? la sinistra, o i sindacati di sinistra (che non dimentichiamo son stati accusati da subito di essere colpevoli di quanto accaduto) cosa ne guadagnano in tutto questo? credo che vada tutto a vantaggio del governo in carica...Guardate che le cose non son da vedere solamente così come ci appaiono. bisogna sempre vedere i due lati della medaglia, che ci piacciano o meno; magari scoprendo che quelle persone in cui crediamo perseguono altri fini discordanti con i nostri ideali (sempre per chi ne ha almeno uno).P.S. Un esempio? due parole: Piazza Fontana. Così solo per buttare alcoool sul fuoco...ciao belli dentro...
  • Anonimo scrive:
    la verità è......
    che anche i cavalieri hacker senza macchia e senza paura sono andati al servizio del terrorismo ideologico e politico che è ben più grave di quello religioso.
  • Anonimo scrive:
    Per chi difende e giustifica gli assassini
    Vorrei innanzitutto evitare di buttarla in politica, ma vorrei sottolineare che rispetto a quanto è successo:a) ho sentito dai giornali che certi esponenti del sindacato attribuivano all'amato Prof. Biagi di essere "uomo di confindustria nel governo" cosa *NON* vera. Il prof. Biagi era un tecnico che si stava adoperando *da anni* per elevare il nostro paese da una rete di privilegi di tipo feudale.b)Molti non lo sanno, ma la questione dell'articolo 18 è solo strumentale per i sindacati. Sono ben altre le cose che loro non vogliono, è che è più facile portare le pecore in piazza che dire "ci tolgono dei privilegi", senza contare che anche all'interno del sindacato ci sono delle "lotte di potere" per vedere chi conta di più.c)Mi sento molto vicino alle istituzioni dello stato che comunque la si pensi sono state attaccate da persone VILI che sparano alle spalle.d)La disinformazione che è stata fatta rispetto all'articolo 18 è un qualcosa di pazzesco. Questa norma FAVORISCE i lavoratori. Invito a leggere le proposte di modifica e fare l'analisi logica e grammaticale. Da ultimo, per tutti, leggete, turandovi occhi e orecchie, il testo di modifica. Alla fine scoprirete di quanto buffoni sono certi personaggi che hanno alimentato odio e terrore nel nostro paese.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
      - Scritto da: tristemente_famoso
      Vorrei innanzitutto evitare di buttarla in
      politica, non mi sembra proprio tu ci sia riuscito visto l'attacco che fai
      b)Molti non lo sanno, ad esempio Io
      ma la questione
      dell'articolo 18 è solo strumentale per i
      sindacati.Sono ben altre le cose che loro
      non vogliono, Beh visto che tu le sai perchè non ce le dici?!?
      d)La disinformazione che è stata fatta
      rispetto all'articolo 18 è un qualcosa di
      pazzesco. Questa norma FAVORISCE i
      lavoratori. Ancora una volta pendiamo dalle tue labbra SPIEGACI perchè please
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

        d)La disinformazione che è stata fatta
        rispetto all'articolo 18 è un qualcosa di
        pazzesco. Questa norma FAVORISCE i
        lavoratori. Ancora una volta pendiamo dalle tue labbra SPIEGACI perchè pleaseBeh ad esempio per chi NON HA lavoro.Ci sono anche quelli che hanno diritto no?o solo voi che già l'avete?Parlo del sud: meglio essere disoccupati col diritto a non essere licenziati dal lavoro che non hai o avere un lavoro con la possibilità di essere licenziato?( invece per il licenziamento senza giusta causa ) a livello nazionale sono contrario anche io, ma bisognerebbe che 1. quelli che non fanno un bel nulla tutto il giorno ( e si imboscano ) si prendessero le loro possibilità2. Il costo del lavoro è forse un po' troppo alto.Ps: se un programmatore Eseprto prende 3,5 milioni di lire mese, all'azienda ne costa 7, quindi, escluse le tasse , per ogni programmatore esperto, deve produrre almeno 9 ( perchè ne valga la pena , ma 9 è una stima mooolto bassa ) visto che la metà della differenza se ne va in tasse.non è proprio facilissimo diciamo produrre un deca a persona.. non so se avete idea..
        • Anonimo scrive:
          Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

          1. quelli che non fanno un bel nulla tutto il giorno ( e si imboscano ) si prendessero le loro possibilitàoops..Intendevo dire RESPONSABILITA'
        • Anonimo scrive:
          Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

          Ps: se un programmatore Eseprto prende 3,5
          milioni di lire mese, all'azienda ne costa
          7, quindi, escluse le tasse , per ogni
          programmatore esperto, deve produrre almeno
          9 ( perchè ne valga la pena , ma 9 è una
          stima mooolto bassa ) visto che la metà
          della differenza se ne va in tasse.Forse da te un programmatore esperto prende 3,5 milioni al sud se ti va bene ne prende 2 con tanti calci in culo e ci manca pure che lo licenziano senza giusta causa con questo governo ma veramente non capisci una cippa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

          Beh ad esempio per chi NON HA lavoro.
          Ci sono anche quelli che hanno diritto no?
          o solo voi che già l'avete?Hai pienamente ragione, se non altro ricordo un articolo della costituzione ...però continuo a non capire perchè la possibilità di licenziare aumenti i posti di lavorop.s.io sono stato 6 mesi senza lavorare dopo che sono stato licenziato senza giusta causa (ovviamente in un'azienda con meno di 15 dipendenti) e ti garantisco che non è stato piacevole e soprattutto non è stato affatto facile trovare un'alto impiego nonostante un curriculum invidiabileSorry ma mi sento un po' preso per il ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            però continuo a non capire perchè la
            possibilità di licenziare aumenti i posti di
            lavoroPerchè se un datore di lavoro può gestire il personale in maniera flessibile può anche "prendersi il rischio" di assumerti.Forse tu non lo sai ma in italia assumere una persona è un rischio.Se le cose vanno male? Se ci sono cali di mercato? Il rischio deve PER FORZA sobbarcarselo sempre e solo l'imprenditore?Inoltre, per il principio dei pesi e contrappesi (fondamentali nelle democrazie) questi principi si attuano solo in determinate condizioni. In ottica prospettica, il provvedimento è buono perchè vi è un principio di incentivazione per le aziende ad uscire dal nero, innescando tra l'altro una serie di obblighi sindacali che i lavoratori in nero *comunque* non avrebberoQuesto aumenta la base imponibile e fa diminuire le imposte per tutti aumentando il benessere.In ogni caso, vorrei dire che gli imprenditori sono *BEN LIETI* di assumere, di mantenere un bel clima di amicizia e di serenità nelle proprie aziende perchè significa che le cose vanno bene.ctrl+alt+canc....dice molto sulla tua capacità di accettare le opinioni altrui....quanti anni hai? 120 forse?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Hai mai sentito parlare di Rischio di impresa?Perchè si decide di aprire un'attività in proprio piuttosto che cercare un posto come dipendente? In modo molto semplificato, perchè si crede che con la propria attività si possa remunerare il capitale investito in modo più redditizio.Ovvero rischio di più per poter guadagnare di più!Fin qui tutti gli economisti concordano, e concordano anche sul fatto che, là dove ci sono possibilità di guadagni maggiori, ci sono anche possibilità di perdite maggiori (Ovvio).Ora la tanto millantata flessibilità di cui tu parli mira ad eliminare i rischi di perdita per quelle persone che si sono candidate a guadagnare di più, trasferendoli a quei lavoratori che non sono in grado (per capacità personali e/o mancanza di mezzi ... ecc.) di intraprendere un'attività autonoma.Sintetizando molto il concetto è:Io, imprenditore, rischio, perchè se va bene divento ricco mentre a te continuo a dare due milioni al mese, invece se va male io mi porto a casa quel che riesco e sono comunque coperto mentre a casa senza un lavoro mando te.Perdonami ma non vedo più dov'è il rischio di impresa.E' come se io vado a giocare al casinò con i tuoi soldi e se vinco mi tengo tutto, se perdo, invece, chi se ne frega, tanto i soldi sono tuoi.Per quel che riguarda il Nero, il discorso non cambia di molto è solo un modo per passare il proprio rischio agli altriP.S.non credi che il tuo nick invece sia molto simile a Tristemente fUmoso
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: ctrl-alt-canc 150 anni
            Hai mai sentito parlare di Rischio di
            impresa?
            Perchè si decide di aprire un'attività in
            proprio piuttosto che cercare un posto come
            dipendente? semplicemente perchè lo senti dentro?
            In modo molto semplificato, perchè si crede
            che con la propria attività si possa
            remunerare il capitale investito in modo più
            redditizio.O forse perchè decidi di investire il tuo tempo in qualcosa di diverso
            Ovvero rischio di più per poter guadagnare
            di più!
            Fin qui tutti gli economisti concordano, e
            concordano anche sul fatto che, là dove ci
            sono possibilità di guadagni maggiori, ci
            sono anche possibilità di perdite maggiori
            (Ovvio).Nei paesi occidentali questo è parzialmente vero. Basta che dai un'occhiata al PIL e cioè al valore aggiunto che ha un trend di aumento molto basso per renderti conto che ci sono meno spazi di un tempo.Sia chiaro, anche per la elevata rigidità dei fattori della produzione.

            Ora la tanto millantata flessibilità di cui
            tu parli mira ad eliminare i rischi di
            perdita per quelle persone che si sono
            candidate a guadagnare di più, trasferendoli
            a quei lavoratori che non sono in grado (per
            capacità personali e/o mancanza di mezzi ...
            ecc.) di intraprendere un'attività
            autonoma.Guarda che senza persone che lavorano, una impresa fallisce. Prova ad andare nel nordest
            Sintetizando molto il concetto è:
            Io, imprenditore, rischio, perchè se va bene
            divento ricco mentre a te continuo a dare
            due milioni al mese, invece se va male io mi
            porto a casa quel che riesco e sono comunque
            coperto mentre a casa senza un lavoro mando
            te.

            Perdonami ma non vedo più dov'è il rischio
            di impresa.
            E' come se io vado a giocare al casinò con i
            tuoi soldi e se vinco mi tengo tutto, se
            perdo, invece, chi se ne frega, tanto i
            soldi sono tuoi.


            Per quel che riguarda il Nero, il discorso
            non cambia di molto è solo un modo per
            passare il proprio rischio agli altri

            P.S.
            non credi che il tuo nick invece sia molto
            simile a
            Tristemente fUmosoSecondo me sei semplicemente prevenuto (o indottrinato) termino qua xchè con te è una perdita di tempo.con simpatia
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            volevo ringraziare il ctrl+alt+canc ...sei stato semplicemtne sublime, mi hai quasi rubato le parole di bocca o le frasi dalla tastiera che dir si voglia, se n'è scappato in ritirata (ora questo mio magari lo fà tornare! ed è quello che vorrei ;-) ) ed hai dimostrato (con ironia e con dottrina quando serviva!) che nn è solo una questione di analisi logica e grammaticale come scriveva il tristemente fUmoso...l'argomento è complesso ed articolato come dimostrano le decine di dibattiti che si stanno succedendo (e ptpp nn solo dibattiti sigh)e per finire: io nn capisco perchè questi di destra nn la smettono di darti del cretino se nn la pensi come loro?!ma sono davvero tutti così!!! che tristezza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            e per finire: io nn capisco perchè questi di
            destra nn la smettono di darti del cretino
            se nn la pensi come loro?!Penso di non aver dato del cretino a nessuno
            ma sono davvero tutti così!!! che
            tristezza...Pensa oltre a *non* essere di destra sono pure extracomunitario, ma imprenditore
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Beh, "quelli di sinistra" se non la pensi come loro dicono che sei in un regime...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Ricapitolando:PincoPallino si alza la mattina e dice "mi sento dentro di avviare un impresa", fatti debiti conti del suo tempo pensa che puo' tranquillamente investirlo in qualcosa di diverso.Una volta che ha aperto la sua attivita' aspetta che i lavoratori gli diano fiducia altrimenti fallisce.Stai applicando il libero mercato decidendo che il lavoro e' il bene in vendita e i lavoratori sono i possibili acquirenti?- Scritto da: tristemente_famoso


            - Scritto da: ctrl-alt-canc 150 anni

            Hai mai sentito parlare di Rischio di

            impresa?

            Perchè si decide di aprire un'attività in

            proprio piuttosto che cercare un posto
            come

            dipendente?

            semplicemente perchè lo senti dentro?


            In modo molto semplificato, perchè si
            crede

            che con la propria attività si possa

            remunerare il capitale investito in modo
            più

            redditizio.

            O forse perchè decidi di investire il tuo
            tempo in qualcosa di diverso


            Ovvero rischio di più per poter guadagnare

            di più!

            Fin qui tutti gli economisti concordano, e

            concordano anche sul fatto che, là dove ci

            sono possibilità di guadagni maggiori, ci

            sono anche possibilità di perdite maggiori

            (Ovvio).

            Nei paesi occidentali questo è parzialmente
            vero. Basta che dai un'occhiata al PIL e
            cioè al valore aggiunto che ha un trend di
            aumento molto basso per renderti conto che
            ci sono meno spazi di un tempo.
            Sia chiaro, anche per la elevata rigidità
            dei fattori della produzione.




            Ora la tanto millantata flessibilità di
            cui

            tu parli mira ad eliminare i rischi di

            perdita per quelle persone che si sono

            candidate a guadagnare di più,
            trasferendoli

            a quei lavoratori che non sono in grado
            (per

            capacità personali e/o mancanza di mezzi
            ...

            ecc.) di intraprendere un'attività

            autonoma.

            Guarda che senza persone che lavorano, una
            impresa fallisce. Prova ad andare nel
            nordest



            Sintetizando molto il concetto è:

            Io, imprenditore, rischio, perchè se va
            bene

            divento ricco mentre a te continuo a dare

            due milioni al mese, invece se va male io
            mi

            porto a casa quel che riesco e sono
            comunque

            coperto mentre a casa senza un lavoro
            mando

            te.



            Perdonami ma non vedo più dov'è il rischio

            di impresa.

            E' come se io vado a giocare al casinò
            con i

            tuoi soldi e se vinco mi tengo tutto, se

            perdo, invece, chi se ne frega, tanto i

            soldi sono tuoi.





            Per quel che riguarda il Nero, il discorso

            non cambia di molto è solo un modo per

            passare il proprio rischio agli altri



            P.S.

            non credi che il tuo nick invece sia molto

            simile a

            Tristemente fUmoso

            Secondo me sei semplicemente prevenuto (o
            indottrinato) termino qua xchè con te è una
            perdita di tempo.
            con simpatia

          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: Dixie
            Ricapitolando:
            PincoPallino si alza la mattina e dice "mi
            sento dentro di avviare un impresa", fatti
            debiti conti del suo tempo pensa che puo'
            tranquillamente investirlo in qualcosa di
            diverso.
            Una volta che ha aperto la sua attivita'
            aspetta che i lavoratori gli diano fiducia
            altrimenti fallisce.

            Stai applicando il libero mercato decidendo
            che il lavoro e' il bene in vendita e i
            lavoratori sono i possibili acquirenti?ma cosa dici....una persona intraprende perchè lo sente dentro, dopo aver fatto i conti naturalmente
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Al solito, c'è qualcuno che quando non sa più che dire viene fuori con "chiudo che con te è una perdita di tempo"e se ne va alla faccia del dialogo e della democrazia.non sarà mica un segnale che i tempi sono cambiati?io invece ti rispondo, e col rischio di essere spernacchiato porto avanti le mie idee.- Scritto da: tristemente_famoso


            semplicemente perchè lo senti dentro?... ....
            O forse perchè decidi di investire il tuo
            tempo in qualcosa di diversoah adesso ho capito, gli imprenditori sono chiamati a farlo per vocazione proprio come i preti se lo sentono dentro (cosa?)
            ........
            Nei paesi occidentali questo è parzialmente
            vero. Basta che dai un'occhiata al PIL e
            cioè al valore aggiunto che ha un trend di
            aumento molto basso per renderti conto che
            ci sono meno spazi di un tempo.
            Sia chiaro, anche per la elevata rigidità
            dei fattori della produzione.Non tutte le imprese possono andare bene, è una legge del mercato che vede con continuità aziende che aprono e che chiudono in mercati maturi e nuovi, ma questo gli imprenditori non lo accettano,del mercato vogliono solo i vantaggi non i rischi che questi possono implicare.Inoltre non dimentichiamo di valutare le capacità degli imprenditori nel potare avanti con successo un'iniziativa, non sempre chi investe è bravo!!!

            .......

            Guarda che senza persone che lavorano, una
            impresa fallisce. Prova ad andare nel
            nordestappunto ricordalo agli imprenditori se non trattano bene (o almeno decentemente) i loro impiegati questi se ne vanno da un'altra parte, magari all'estero, e se son dottori vanno in cerca di successo e se son poveri ignoranti diventano clandestini (ma adesso sto divagando)
            ......
            Secondo me sei semplicemente prevenuto (o
            indottrinato) termino qua xchè con te è una
            perdita di tempo.
            con simpatia

            Può darsi che sia prevenuto e indottrinato ma non sentirti migliore di me, in fondo io provo a mettermi in discussione tu no!!!per la simpatiavedi tu
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: ctrl-alt-canc 150 anni
            Al solito, c'è qualcuno che quando non sa
            più che dire viene fuori con "chiudo che con
            te è una perdita di tempo"
            e se ne va
            alla faccia del dialogo e della democrazia.hahahahahaha xchè scomodare queste parolone? In un forum? ma dai, mica sei alla camera o al senato!!!

            non sarà mica un segnale che i tempi sono
            cambiati?

            io invece ti rispondo, e col rischio di
            essere spernacchiato porto avanti le mie
            idee.come vedi idem

            ah adesso ho capito, gli imprenditori sono
            chiamati a farlo per vocazione proprio come
            i preti se lo sentono dentro (cosa?)e già questo dice molto del tuo background culturale e della Tua visione del mondo. Vorrei dire comunque che ognuno di noi, in quello che fa, svolge una funzione sociale. L'imprenditore lavorando e danndo lavoro, il lavoratore impegnandosi nel suo lavoro, il volontario che aiuta persone in stato di disagio.Anche il prete esercita indubbiamente una funzione sociale dando sollievo a persone tristi con una parola o con un gesto.E allora sì, ognuno di noi ha una vocazione, intesa come inclinazione a fare qualcosa di diverso rispetto ad altre persone.
            Non tutte le imprese possono andare bene, è
            una legge del mercato che vede con
            continuità aziende che aprono e che chiudono
            in mercati maturi e nuovi, ma questo gli
            imprenditori non lo accettano,
            del mercato vogliono solo i vantaggi non i
            rischi che questi possono implicare.
            Inoltre non dimentichiamo di valutare le
            capacità degli imprenditori nel potare
            avanti con successo un'iniziativa, non
            sempre chi investe è bravo!!!In realtà io non ne facevo una questione "micro" semmai una questione macro. La nostra civiltà occidentale, che tanto ci da' dal punto di vista del benessere non può durare a lungo. Il modello di crescita che abbiamo non è pienamente sostenibile. Cioè se le richieste di garanzie, sussidi, pensioni, tutele crescono, ma parallelamente non cresce + che proporzionalmente la ricchezza prodotta, mi dispiace ma non ci sono risorse per tutti.Tutti indistintamente dobbiamo in qualche modo rinunciare a qualcosa. Io lavoro in proprio, ma ti assicuro che non ho la porsche.La parola "flessibilità" non dovrebbe scatenare opposte fazioni e ripicche tra categorie, si tratta solamente di guardare in faccia la realtà e capire se possiamo adottare dei correttivi che permettano a molti lavoratori di uscire dal nero, a molti giovani di uscire dall'agone infernale della disoccupazione non-frizionale.Da ultimo, di incentivare gli italiani a muoversi, visto che abbiamo il tasso di attività tra i più bassi del mondo
            appunto ricordalo agli imprenditori
            se non trattano bene (o almeno decentemente)
            i loro impiegati questi se ne vanno da
            un'altra parte, magari all'estero, e se son
            dottori vanno in cerca di successo e se son
            poveri ignoranti diventano clandestini (ma
            adesso sto divagando)......
            Può darsi che sia prevenuto e indottrinato
            ma non sentirti migliore di me,assolutamente, non sono migliore di nessuno
            in fondo io provo a mettermi in discussione
            tu no!!!sono qui come vedi

            per la simpatia
            vedi tuIo ho simpatia per tutti, anche quando il confronto è serrato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Io avrei una soluzione (stupida ma efficace):DIVENTIAMO TUTTI IMPRENDITORI !!!A fine mese invece che incassare lo stipendio, rilasciamo la fattura.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: BrUtE AiD
            Io avrei una soluzione (stupida ma efficace):

            DIVENTIAMO TUTTI IMPRENDITORI !!!

            A fine mese invece che incassare lo
            stipendio, rilasciamo la fattura....così potresti anche detrarre le spese di produzione del reddito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            Guarda che senza persone che lavorano, una
            impresa fallisce. Prova ad andare nel
            nordestBell'esempio! Contro le aziende del triveneto non esiste provvedimento in grado di favorire l'emersione del nero e contenere l'evasione fiscale. L'unico sistema è mandargli la guardia di finanza con il risultato che poi l'azienda chiude.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            Bell'esempio! Contro le aziende del
            triveneto non esiste provvedimento in grado
            di favorire l'emersione del nero e contenere
            l'evasione fiscale. L'unico sistema è
            mandargli la guardia di finanza con il
            risultato che poi l'azienda chiude....e come mai il triveneto in termini di gettito riesce a contribuire così tanto?Ci sono delle sacche di evasione, come ovunque.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: ctrl-alt-canc 150 anni
            Hai mai sentito parlare di Rischio di
            impresa?
            Perchè si decide di aprire un'attività in
            proprio piuttosto che cercare un posto come
            dipendente?
            In modo molto semplificato, perchè si crede
            che con la propria attività si possa
            remunerare il capitale investito in modo più
            redditizio.
            Ovvero rischio di più per poter guadagnare
            di più!Questo è solo un tuo parere e niente altro.A questo punto, come è nata e qual'è stata e quale è la prima formula di nucleo economico?E' vero o meno che il concetto del Capo Famiglia è presente anche sulla base di individuare chi rappresenta un nucleo? E in termini di economia cosa significa il rappresentare un nucleo?E' vero o meno che fin dai tempi antichi il proliferare era visto anche come investimento?Pertanto quanto tu affermi non si tratta che, per comodo o per ignoranza o per indotrinamento, di affermazioni errate e distorte.
            Fin qui tutti gli economisti concordano, e
            concordano anche sul fatto che, là dove ci
            sono possibilità di guadagni maggiori, ci
            sono anche possibilità di perdite maggiori
            (Ovvio).Tanto che risulta ovvio anche per il dipendente visto che nessuno obbliga quest'ultimo ove e come investire il tempo e le sue capacità. Per conseguenza anche su esso ricadono la tue affermazioneni attinenti al rischio di "impresa" visto che ogni soggetto, o piu' soggetti, formano uno o piu' nuclei economici indipendenti.E per quanto riguarda che gli economisti siano d'accordo sulle tue affermazioni non risulta affatto.

            Ora la tanto millantata flessibilità di cui
            tu parli mira ad eliminare i rischi di
            perdita per quelle persone che si sono
            candidate a guadagnare di più, trasferendoli
            a quei lavoratori che non sono in grado (per
            capacità personali e/o mancanza di mezzi ...
            ecc.) di intraprendere un'attività
            autonoma.
            Forse perchè ti fa comodo o forse perchè non ne hai "capacità" quali è da individuare, quella che tu indiche come "millantata flessibilità" non è nient'altro che portare uguaglianza in sede di rapporti fra diversi "nuclei economici" visto che il rischio di "impresa" sussiste per ogni parte individuata in sede di contratto.

            Sintetizando molto il concetto è:
            Io, imprenditore, rischio, perchè se va bene
            divento ricco mentre a te continuo a dare
            due milioni al mese, invece se va male io mi
            porto a casa quel che riesco e sono comunque
            coperto mentre a casa senza un lavoro mando
            te.
            Forse ti sei dimenticato che in ogni tipo di rapporto contrattuale presuppone anche la possibilità, sempre che sussistano i requisiti, di poter ricontrattualizzare il rapporto fra le parti.O forse è comodo in questa sede dimenticare la motivazioni, esempio, che hanno permesso la nascita dei sindacati e/o delle associazioni di categoria.
            Perdonami ma non vedo più dov'è il rischio
            di impresa.E della tua impresa ti sei forse dimenticato?
            E' come se io vado a giocare al casinò con i
            tuoi soldi e se vinco mi tengo tutto, se
            perdo, invece, chi se ne frega, tanto i
            soldi sono tuoi.
            Infatti oggi l'imprenditore si trova proprio nella situazione di dover rischiare di perdere solo lui.

            Per quel che riguarda il Nero, il discorso
            non cambia di molto è solo un modo per
            passare il proprio rischio agli altri
            Il nero è sempre un rischio per entrambi le parti.
            P.S.
            non credi che il tuo nick invece sia molto
            simile a
            Tristemente fUmoso
            E a te non sembra che il tuo nick "Ctrl-Alt-Canc" indichi che chi non faccia quelle che tu vuoi deve essere sempre e in ogni caso killato!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini


            P.S.

            non credi che il tuo nick invece sia molto

            simile a

            Tristemente fUmoso



            E a te non sembra che il tuo nick
            "Ctrl-Alt-Canc" indichi che chi non faccia
            quelle che tu vuoi deve essere sempre e in
            ogni caso killato!rivela sicuramente uno state of mind. Ma mi è simpatico lo stesso.In fondo siamo tutti uguali: diciamo la nostra e ci scanniamo, però se ci trovassimo al bar saremmo a pacche sulle spalle
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: ctrl-alt-canc 150 anni
            Hai mai sentito parlare di Rischio di
            impresa?
            Perchè si decide di aprire un'attività in
            proprio piuttosto che cercare un posto come
            dipendente? La risposta l'hai gia detta tu: si preferisce lavorare in proprio per gestirsi in autonomia, piuttosto che essere continuamente subordinato agli ordini di altri.Ma questo, è sempre il solito ragionamento dei comunistoidi: come uno è in proprio è ricco sfondato.Hai mai visto dei piccoli negozietti che tirano avanti a malapena, degli imbianchini o muratori in proprio che si spaccano la schiena 10 ore al giorno e che arrivano in pensione rincoglioniti dalla fatica ecc ecc?
            In modo molto semplificato, perchè si crede
            che con la propria attività si possa
            remunerare il capitale investito in modo più
            redditizio.
            Ovvero rischio di più per poter guadagnare
            di più!Te hai visto troppi film o letto troppi volantini rossi, posa il fiasco che è meglio!!
            Fin qui tutti gli economisti concordano, e
            concordano anche sul fatto che, là dove ci
            sono possibilità di guadagni maggiori, ci
            sono anche possibilità di perdite maggiori
            (Ovvio).Ma cosa dici? gli economisti concordano che ci si mette in proprio perchè si ha la speranza di remunerare in modo migliore il capitale investito? Gli economisti hanno ben altro da fare che pensare se è meglio fare il dipendendente o lavoare in proprio, cadrega!

            Ora la tanto millantata flessibilità di cui
            tu parli mira ad eliminare i rischi di
            perdita per quelle persone che si sono
            candidate a guadagnare di più, trasferendoli
            a quei lavoratori che non sono in grado (per
            capacità personali e/o mancanza di mezzi ...
            ecc.) di intraprendere un'attività
            autonoma.Più flessibilità = più assunzioni (quindi più lavoro) e meno rischio per gli imprenditori. Quasi una pacchia, tanto nel caso che la società va male perdono il posto solo dei lavoratori virtuali, ovvero persone che senza la detta flessibilità quel posto non lo avrebbero mai avuto perchè il titolare non li avrebbe mai assunti in quanto non voleva rischiare(ci ho girato intorno ma ci sono arrivato)Per rendere ideale questa situazione (e creare cioè un sistema similbritannico) ci vorrebbe solo una cosa: il sussidio alla disoccupazione.Con questo si unirebbe i vantaggi della flessibilità alla tutela dei lavoratori.
            Sintetizando molto il concetto è:
            Io, imprenditore, rischio, perchè se va bene
            divento ricco mentre a te continuo a dare
            due milioni al mese, invece se va male io mi
            porto a casa quel che riesco e sono comunque
            coperto mentre a casa senza un lavoro mando
            te.buio totale. Per te, è chiaro.

            Perdonami ma non vedo più dov'è il rischio
            di impresa.
            E' come se io vado a giocare al casinò con i
            tuoi soldi e se vinco mi tengo tutto, se
            perdo, invece, chi se ne frega, tanto i
            soldi sono tuoi.Sei già arrivato al secondo fiasco. Impossibile controbattere un'esegesi senza senso.
            Per quel che riguarda il Nero, il discorso
            non cambia di molto è solo un modo per
            passare il proprio rischio agli altriQui addirittura non capisco cosa intendi dire.

            P.S.
            non credi che il tuo nick invece sia molto
            simile a
            Tristemente fUmoso
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: tristemente_famoso
            Perchè se un datore di lavoro può gestire il
            personale in maniera flessibile può anche
            "prendersi il rischio" di assumerti.
            Forse tu non lo sai ma in italia assumere
            una persona è un rischio.Ma poveracci questi imprenditori...Pensa anche al "rischio" che corre chi viene trombato senza preavviso e sena motivo. Come è appena accaduto ad un caro amico operaio (ops! si può ancora dire opraio?)saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            EHi EHi guarda che solo "Il Pesidente può essere operaio";-)- Scritto da: worker
            - Scritto da: tristemente_famoso


            Perchè se un datore di lavoro può gestire
            il

            personale in maniera flessibile può anche

            "prendersi il rischio" di assumerti.

            Forse tu non lo sai ma in italia assumere

            una persona è un rischio.

            Ma poveracci questi imprenditori...
            Pensa anche al "rischio" che corre chi viene
            trombato senza preavviso e sena motivo.
            Come è appena accaduto ad un caro amico
            operaio (ops! si può ancora dire opraio?)

            saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Bravo bravo.pensa a chi invece non ha mai avuto il lavoro e per il costo e per il rischio di rimanere in gobba a chi glie lo da continua a prendersi il sussidio.bravo bravo. ma che bravo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            inoltre guarda che il lavoro interinale in Italia ce l'ha portato la tua cara sinistra.Stessa cosa per il cococo,che sono peggio dell'abolizione dell'articolo diciotto.,,L'articolo 18 l'ha già abolito la cara vostra amata sinistra e ve la siete bevuta. E ancora la state bevendo.apriteli gli occhi anche voi però
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            Ma poveracci questi imprenditori...
            Pensa anche al "rischio" che corre chi viene
            trombato senza preavviso e sena motivo. Puoi sempre scegliere di rimanere disoccupato a vita e prendere il sussidio di disoccupazione.Oppure di entrare nel mercato di lavoro, mettendoti alla prova.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Ah quindi secondo te un'azienda deve solo e sempre guadagnarci, non ti basta che appena ci siano dei cali di mercato corrano subito a chiedere fondi allo stato ? E' troppo comoda cosi' caro imprenditore.- Scritto da: tristemente_famoso
            Perchè se un datore di lavoro può gestire il
            personale in maniera flessibile può anche
            "prendersi il rischio" di assumerti.
            Forse tu non lo sai ma in italia assumere
            una persona è un rischio.

            Se le cose vanno male? Se ci sono cali di
            mercato? Il rischio deve PER FORZA
            sobbarcarselo sempre e solo l'imprenditore?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            Ah quindi secondo te un'azienda deve solo e
            sempre guadagnarci, non ti basta che appena
            ci siano dei cali di mercato corrano subito
            a chiedere fondi allo stato ? Questo è sbagliato, sono d'accordo con te. Se mercato deve essere, sia per tutti, senza distorsioni, senza (i soliti) privilegiati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            A parte il fatto che quando si discute dell'art18 lo si fa per le aziende sopra i 15 dipendenti,comuqnue sei stato disoccupato sei mesi magari anche per il costo del lavoro, il rischio di assumerti, e per il fatto di non poter licenziare . E poi scusami , ma non hai detto dove abiti. Il mio esempio era ben localizzato geograficamente.Per rispondere all'altra persona: qui al sud non si beccano 3,5 milioni.Si ma:1: Il costo della vita è BEN diverso.2: Di certo è ancora piu' difficile fatturare 10 milioni al mese.quindi il tuo esempio è poco calzante.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
          Guarda che se lo paga 3,5 milioni (7 con le spese) significa che puo' permetterselo e che probabilmente dal suo lavoro ne guadagna anche 15 di milioni. Le aziende si basano sullo sfruttamento dei lavoratori, mica sul fare della carita'.- Scritto da: d3
          Ps: se un programmatore Eseprto prende 3,5
          milioni di lire mese, all'azienda ne costa
          7, quindi, escluse le tasse , per ogni
          programmatore esperto, deve produrre almeno
          9 ( perchè ne valga la pena , ma 9 è una
          stima mooolto bassa ) visto che la metà
          della differenza se ne va in tasse.

          non è proprio facilissimo diciamo produrre
          un deca a persona.. non so se avete idea..

          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            mi sa che non hai molto chiaro cosa vuole dire oggi fare l'imprenditore, ti dico che se ne fa 15.... beh, gli e' andata veramente bene...!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Si certo, fra un po' scriverete che un imprenditore guadagnerebbe di piu' a fare l'operaio salariato... ma per favore, lol :-D- Scritto da: Fero
            mi sa che non hai molto chiaro cosa vuole
            dire oggi fare l'imprenditore, ti dico che
            se ne fa 15.... beh, gli e' andata veramente
            bene...!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: MadBat


            Si certo, fra un po' scriverete che un
            imprenditore guadagnerebbe di piu' a fare
            l'operaio salariato... ma per favore, lol
            :-D
            Oggi sabato 23/03:- proseguire con la produzione di una commessa- aggiornare la contabilità e amministrazione- stampare gli F24 - proseguire per gli aggiornamenti- aggiornare il plan dei lavori da effettuare della settimana a venire- sviluppare i preventiviMeditazione mentre si prosegue a lavorare in mulitasking:Perchè se son paron anche il sabato e la domenica?Assumere, no non posso ... troppi rischi ... ci sono troppi furbi ... e poi saranno pronti? Hanno le capacità?Niente .... continua a lavorare .... mus de un mus altro che paronDevo racogliere i soldi per pagare le tasse, Inps, Irap, le bollette, far vivere la famiglia, ecc. ... vediamo cosa rimane .... poco ... e allora lavora mus de un paron che so mi.--------------------Questo è l'imprenditore comune di cui sono fiero di farne parte.Altro che i miliardi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            Questo è l'imprenditore comune di cui sono
            fiero di farne parte.

            Altro che i miliardi!Fondamentalmente penso che chi taccia l'imprenditore di essere uno schiavista o giù di li', abbia visto forse troppi film oppure pensi che tutte le imprese siano la FIAT.Boh! Forse semplicemente l'ozio è il padre dei vizi.(anche io oggi sabato 23/03 sto ancora lavorando, sebbene che io sia "il capo")
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: tristemente_famoso

            Questo è l'imprenditore comune di cui sono

            fiero di farne parte.



            Altro che i miliardi!

            Fondamentalmente penso che chi taccia
            l'imprenditore di essere uno schiavista o
            giù di li', abbia visto forse troppi film
            oppure pensi che tutte le imprese siano la
            FIAT.

            Boh! Forse semplicemente l'ozio è il padre
            dei vizi.

            (anche io oggi sabato 23/03 sto ancora
            lavorando, sebbene che io sia "il capo")Vediamo chi altri il sabato e domenica lavora indicando se è imprenditore e/o capo = IM oppure dipendente = DI senza essere falsi.Mus IM SITristemente ecc. IM SI
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            - Scritto da: MadBat

            Guarda che se lo paga 3,5 milioni (7 con le
            spese) significa che puo' permetterselo e
            che probabilmente dal suo lavoro ne guadagna
            anche 15 di milioni.
            Le aziende si basano sullo sfruttamento dei
            lavoratori, mica sul fare della carita'.E' arrivato carlo Marx
            3,5 milioni (7 con le
            spese) significa che puo' permetterseloOppure no NON PUO' PERMETTERSELO!!!!Guarda che magari uno non puo' permettersi un programmatore esperto perchè costa 3.5 milioni , quindi ne costa 7 quindi ne deve fatturare almeno 10.Quindi non lo assume! Oppure ne assume uno e non "ci sta dentro"Quindi non puo' far crescere la sua attività. Va va. Bell'analisi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
            Ma cosa stai dicendo, figurati se un imprenditore assume qualcuno pagandolo 3 milioni sapendo che gliene fara' guadagnare solo 2. Ma ti rendi conto di quello che dici? Se lo pagano un tot significa che possono permetterselo altrimenti lo pagherebbero meno.E se il caro imprenditore ne assume uno sapendo di 'non starci dentro' come dici tu, beh, significa che e' un imprenditore fallito ed e' giusto che chiuda la sua attivita'.- Scritto da: d3

            Oppure no NON PUO' PERMETTERSELO!!!!

            Guarda che magari uno non puo' permettersi
            un programmatore esperto perchè costa 3.5
            milioni , quindi ne costa 7 quindi ne deve
            fatturare almeno 10.
            Quindi non lo assume! Oppure ne assume uno e
            non "ci sta dentro"

            Quindi non puo' far crescere la sua
            attività.

            Va va.

            Bell'analisi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

            E se il caro imprenditore ne assume uno
            sapendo di 'non starci dentro' come dici tu,
            beh, significa che e' un imprenditore
            fallito ed e' giusto che chiuda la sua
            attivita'.Ok, facciamo chiudere tutti e andiamo tutti a spasso, sai che bello!Se un sistema economico non incentiva le imprese non crea ricchezza e quindi non crea posti di lavoro.Oppure facciamo come nei paesi ex comecon
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
      - Scritto da: tristemente_famoso
      Vorrei innanzitutto evitare di buttarla in
      politica, ma vorrei sottolineare che
      rispetto a quanto è successo:

      a) ho sentito dai giornali che certi
      esponenti del sindacato attribuivano
      all'amato Prof. Biagi di essere "uomo di
      confindustria nel governo" cosa *NON* vera.
      Il prof. Biagi era un tecnico che si stava
      adoperando *da anni* per elevare il nostro
      paese da una rete di privilegi di tipo
      feudale.Tralascio le tue conclusioni che non condivido (e con me molti "consulenti del lavoro").Il prof. era un consulente e come tale collaborava con molti istituti, tra cui il minLavoro, il comune di milano e confindustria.Diciamo che aveva semplicemente idee "vicine" a confindustria.
      b)Molti non lo sanno, ma la questione
      dell'articolo 18 è solo strumentale per i
      sindacati. Sono ben altre le cose che loro
      non vogliono, è che è più facile portare le
      pecore in piazza che dire "ci tolgono dei
      privilegi", senza contare che anche
      all'interno del sindacato ci sono delle
      "lotte di potere" per vedere chi conta di
      più.E' un poco piu' complicato.Certo e' che se toccano l'art.18 per modifiche minori domani lo spazzano via.Senza le garanzie che hanno i disoccupati degli altri paesi europei.
      c)Mi sento molto vicino alle istituzioni
      dello stato che comunque la si pensi sono
      state attaccate da persone VILI che sparano
      alle spalle.Magistratura e Polizia ok, ministero del lavoro ok, ministero dell'interno no perche secondo me non sa fare il suo lavoro.
      d)La disinformazione che è stata fatta
      rispetto all'articolo 18 è un qualcosa di
      pazzesco. Questa norma FAVORISCE i
      lavoratori. Invito a leggere le proposte di
      modifica e fare l'analisi logica e
      grammaticale. No comment. Non e' questa la sede.
      Da ultimo, per tutti, leggete, turandovi
      occhi e orecchie, il testo di modifica. Alla
      fine scoprirete di quanto buffoni sono certi
      personaggi che hanno alimentato odio e
      terrore nel nostro paese.Letto.Non credo che abbia "alimentato odio e tensioni" ma penso che voglia trasformare il lavoro in una scommessa di chi vuole giocare a fare l'industriale. E a me questo non piace.Non penso che l'omicidio sia legato all'art.18 quanto a una precisa strategia in atto da alcuni anni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per chi difende e giustifica gli assassini

        Tralascio le tue conclusioni che non
        condivido (e con me molti "consulenti del
        lavoro").
        Il prof. era un consulente e come tale
        collaborava con molti istituti, tra cui il
        minLavoro, il comune di milano e
        confindustria.
        Diciamo che aveva semplicemente idee
        "vicine" a confindustria....e vicine a quelle dei principali leaders europei
        E' un poco piu' complicato.
        Certo e' che se toccano l'art.18 per
        modifiche minori domani lo spazzano via.
        Senza le garanzie che hanno i disoccupati
        degli altri paesi europei.Stai facendo un processo alle intenzioni?

        Da ultimo, per tutti, leggete, turandovi

        occhi e orecchie, il testo di modifica.
        Alla

        fine scoprirete di quanto buffoni sono
        certi

        personaggi che hanno alimentato odio e

        terrore nel nostro paese.

        Letto.
        Non credo che abbia "alimentato odio e
        tensioni" ma penso che voglia trasformare il
        lavoro in una scommessa di chi vuole giocare
        a fare l'industriale. E a me questo non
        piace.Beh, questa la ritengo un po' eccesiva
    • Anonimo scrive:
      Re: tristemente ignorante
      a uno che scrive simili idiozie credo di non poter dire nulla.Purtroppo ogni sforzo sarebbe vano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per chi difende e giustifica gli assassini
      - Scritto da: tristemente_famoso
      Da ultimo, per tutti, leggete, turandovi
      occhi e orecchie, il testo di modifica. Alla
      fine scoprirete di quanto buffoni sono certi
      personaggi che hanno alimentato odio e
      terrore nel nostro paese.Vergognati: sono quelli come te che alimentanol'odio
  • Anonimo scrive:
    rivendicazione via email...
    Uhm uhm...il testo del comunicato e' stato spedito via email tramite un cellulare...dei cellulari praticamente si sa tutto: chi li ha comprati, dove stanno (fisicamente) in qualunque momento (a prescindere dal fatto che possa essere stato rubato).Inoltre io dico che in Italia non ci sono 10 mila persone che sanno spedire un'email via cellulare, e che tutte sono in qualche modo schedate...Ergo: se il colpevole non salta fuori nel giro di due giorni vuol dire che...Scusate se io ho le idee troppo chiare. Voi che ne pensate?(la domanda e' rivolta a tutti meno che a taormina o al figlio di fossa - travestito da impiegato - che, visto il contributo dell'intervento gia' postato, si puo' astenere dal commentare ancora, grazie)
    • Anonimo scrive:
      Re: rivendicazione via email...
      - Scritto da: bruco
      Uhm uhm...
      il testo del comunicato e' stato spedito via
      email tramite un cellulare...
      dei cellulari praticamente si sa tutto: chi
      li ha comprati, dove stanno (fisicamente) in
      qualunque momento (a prescindere dal fatto
      che possa essere stato rubato).
      Inoltre io dico che in Italia non ci sono 10
      mila persone che sanno spedire un'email via
      cellulare, e che tutte sono in qualche modo
      schedate...
      Ergo: se il colpevole non salta fuori nel
      giro di due giorni vuol dire che...Quindi il caso è risolto, si prende gli schedati che inviano email da cellulare, che hanno una moto nera o scura, che possiedono una pistola calibro 9 e poi li sbatttiamo in galera finche uno non confessa. Grande....
    • Anonimo scrive:
      Re: rivendicazione via email...
      Io non ho mai mandato una email via cellulare, non mi interessa farlo e non ho un cellulare adatto.Ma se volessi penso che non mi ci vorrebbe piu' di una mezza giornata per capire come si fa, per procurarmi un cellulare e una scheda.Sk
  • Anonimo scrive:
    Comunisti assassini!
    Comunisti assassini!Comunisti assassini!Comunisti assassini!
    • Anonimo scrive:
      Re: Comunisti assassini!
      - Scritto da: Daniele
      Comunisti assassini!
      Comunisti assassini!
      Comunisti assassini!Fatti un altro giro ad arcore e fatti cambiare la puntina del registratore dal NABO di ARCORE.
  • Anonimo scrive:
    Non pubblicare è una scelta, ma va motivata
    Se fossi stato il direttore di una testata, probabilmente avrei scelto di non pubblicare il testo del comunicato, perché lo scopo di chi l'ha inviato è proprio quello di ottenere il massimo effetto pubblicitario.Però avrei chiaramente scritto che il documento è stato ricevuto, consegnato alla polizia per gli accertamenti del caso e che non è stato pubblicato per cadere nella trappola di chi l'ha inviato. Non avrei certo fatto finta di nulla. Se poi qualcun altro fa scelte differenti, beh, è nel suo pieno diritto.Informazione non significa ripubblicare tutto ciò che capita a tiro.
  • Anonimo scrive:
    dignità ipertestuale
    "dignità ipertestuale" ... locuzione interessante! :-)
  • Anonimo scrive:
    Sciopero generale -
    Evento shock-
    Niente sciopero
    Formula magica applicata in molte occasioni ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sciopero generale -
      Evento shock-
      Niente sciopero
      - Scritto da: NoTrust
      Formula magica applicata in molte occasioni
      ...Eh si, certo...Stai a vedere che qualche magistrato in cerca di gloria non va ad indagare Berlusconi come mandante dell'omicidio....In fondo questo evento shock gli torna utile, vero???MA PER FAVORE!!!!!!!!!!!!!!!In vicende dolorose come questa vorrei che i numerosi kompagni che tanto strepitano sulla dittatura "fascista" di questo governo leggessero attentamente il documento di rivendicazione e facessero un severo esame di coscienza...E' questo il vero comunismo, non quello sciocco e retorico di Bertinotti & C.E' questo il comunismo che mi ogni volta mi spinge ad essere sempre più fermamente ANTICOMUNISTA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero generale -
        Evento shock-
        Niente sciop

        Berlusconi come mandante dell'omicidio....
        In fondo questo evento shock gli torna
        utile, vero???in una parola???Si.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sciopero generale -
          Evento shock-
          Niente sciop
          :) ROTFL.......ma vedete che vi rendete sempre + ridicoli?1° State gettando fango su un politico utilizzando la morte di 1 persona.2° Se ammazzavano 1 comunista erano stati i fascisti e se ammazzavano 1 fascista erano stati i fascisti... ( che mente contorta che avete )3° Negate anche l'evidenza.......Per favore....chiudetevi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sciopero generale -
            Evento shock-
            Niente sciop

            2° Se ammazzavano 1 comunista erano stati i
            fascisti e se ammazzavano 1 fascista erano
            stati i fascisti... ( che mente contorta che
            avete )hai pienamente ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sciopero generale -
            Evento shock-
            Niente sciop
            A me sembrano assurde entrambe le posizioni.I brigatisti, come tutti i terroristi, hanno idee che fanno a pugni con il comunismo: il solo pensare che per fermare un processo economico-politico basti un omicidio e' da reazionari. Lo spauracchio degli amici del governo, Lenin (si', il COMUNISTA), aveva idee molto precise su cosa fare dei terroristi:AL MURO!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sciopero generale -
          Evento shock-
          Niente sciop
          - Scritto da: Cirio

          Berlusconi come mandante
          dell'omicidio....

          In fondo questo evento shock gli torna

          utile, vero???

          in una parola???
          Si.una parola anche per te: ma va............!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sciopero generale -
            Evento shock-
            Niente sciop

            una parola anche per te: ma va............!!!sarebbero tre.comunque pensa quel che vuoi, ti ritroverai a negare l'evidenza
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero generale -
        Evento shock-
        Niente sciopero
        - Scritto da: decoder


        - Scritto da: NoTrust

        Formula magica applicata in molte
        occasioni

        ...

        Eh si, certo...
        Stai a vedere che qualche magistrato in
        cerca di gloria non va ad indagare
        Berlusconi come mandante dell'omicidio....
        In fondo questo evento shock gli torna
        utile, vero???
        MA PER FAVORE!!!!!!!!!!!!!!!
        In vicende dolorose come questa vorrei che i
        numerosi kompagni che tanto strepitano sulla
        dittatura "fascista" di questo governo
        leggessero attentamente il documento di
        rivendicazione e facessero un severo esame
        di coscienza...
        E' questo il vero comunismo, non quello
        sciocco e retorico di Bertinotti & C.
        E' questo il comunismo che mi ogni volta mi
        spinge ad essere sempre più fermamente
        ANTICOMUNISTA.
        Ecchisenefrega... non ce lo metti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero generale -
        Evento shock-
        Niente sciopero
        No bello mio, mi sa che fai confusione...Il vero comunismo democratico è quello di Bertinotti (con tutte le critiche applicabili ovviamente), quello di queste "nuove" BR è solo un'accozzaglia di stronz... Vuoi sapere intanto perchè io sono antifascista?Fini e il suo partito hanno da tempo abiurato il fascismo e "rinnegato" mussolini...A biella, poche settimane fa, si è tenuta una conferenza organizzata da AN dal titolo "Mussolini, l'uomo della pace".Ma vi pare???Questa è falsificazione della storia bella e buona!!!E se veramente hanno abiurato i fascismo perchè non fanno conferenze tipo "mussolini, l'uomo che ha causato la morte di 320.000 italiani"?Io dico: La politica è politica, lasciamo perdere fascismo e comunismo, ognuno ha le sue idee e andiamo a mangiari un gelato.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Sciopero generale -
        Evento shock-
        Niente sciopero

        In vicende dolorose come questa vorrei che i
        numerosi kompagni che tanto strepitano sulla
        dittatura "fascista" di questo governo
        leggessero attentamente il documento di
        rivendicazione e facessero un severo esame
        di coscienza...vedi? ci sei cascato anche tu.cos'hanno a che spartire i critici di questo governo con i brigatisti?assolutamente niente.ma tu pensi che invece siano la stessa cosa (in termini tecnici credo si chiami "collateralità").una ricaduta di questo attentato è quella di far credere agli ingenui, come te, che chiunque è contro il governo berlusconi è amico dei brigatisti.no. la realtà, a volte, è più complessa.si può essere nemici di berlusconi e contemporaneamente nemici delle brigate rosse.so che per quelli della tua parte avere due pensieri contemporaneamente nella testa è uno sforzo sovrumano, ma ti assicuro che con un po' di allenamento ci potete riuscire.ad esempio, io ci riesco. disapprovo il governo belusconi e disapprovo fortemente (per usare un eufemismo) gli assassini.
        E' questo il vero comunismo, non quello
        sciocco e retorico di Bertinotti & C.questa è una tua definizione. secondo te il comunismo è questo.bene, contento tu. secondo altri il comunismo non è questo. basta solo che vi mettiate d'accordo sulle definizioni.certo, non sarai tu, povero piccolo ingenuo manipolato, a far scuola su quello che significa comunismo.berlusconi ci ha provato a calunniare quelli che avevano opinioni diverse dalle sue. purtroppo ci è riuscito perché c'è gente come te che appunto fa fatica ad avere più di un pensiero nella testa. tutti buoni o tutti cattivi. i buoni di qua, i cattivi di là. io sono buono, quindi, evidentemente, chi non sta dalla mia parte è cattivo.siccome dalla parte dei cattivi ci sono anche le brigate rosse, chi non sta con me è evidentemente brigatista.facile la vita, eh?
    • Anonimo scrive:
      Sciopero generale -
      Evento shock-
      Niente sciopero

      Formula magica applicata in molte occasioni...Conosco diverse che non sarebbero andate a Roma domani (sabato 22), se non fosse successo questo.Forse la formuletta comincia a non funzionare piu` tanto bene...
  • Anonimo scrive:
    Al solito
    Siamo alle solite, tra la paura della Digos e un squallido appello al falso pudore, "l'informazione italiana" non fa il suo mestiere. Coplimenti, per fortuna che ormai posso leggere altre testate estere e di quello chje fanno i media italiani me ne frego!Negli anni 80 tutti leggevamo i delirii delle BR e derivati e prorpio per quello, sapevamo che erano una massa di pazzi. Solo quando la stampa italiana si mise il bavaglio allora ci fu un aumento del reclutamento da parte delle BR perché entrarono nella leggenda.Che patetici imbecilli, per forza che il settore è in crisi: chi sarbbe così stupido da pagare per leggere la roba scritta da questi pusillanimi?
  • Anonimo scrive:
    Perchè la Finanza???
    Da quando la Finanza si occupa di terrorismo o anche solo di politica?Cosa c'entrano le BR con i reati finanziari?Non basta la Digos per la politica e la postale per l'informatica??
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè la Finanza???
      NO, non basta la digos e la postale.Buona giornataSono sempre a disposizione per domande, contattatemi sul forum:www.forum3000.net/ilfronteMr.Wolfwww.hackerzine.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè la Finanza???
      solo perche hanno i tipi competenti in crakinge sono quelli che hanno preso HTH high teck hateun gruppo di hacker italiani (non terroristi ma semplici BULLI)
  • Anonimo scrive:
    Hanno fatto bene
    Gli animali (non sono persone) che fanno quello che hanno fatto non meritano nemmeno un byte su Internet.Condivido l'idea di non fare inutile pubblicita' ai deliranti proclami di quello che resta delle BR.Ciao,luigi
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno fatto bene
      in effetti nonhai tutti i torti.Meglio lasciarli nel silenzio gli estremisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno fatto bene
      Gli animali non uccidono mai se non per mangiare, brutto idiota.L'uomo crede di essere su un gradino più alto ma in realtà è su uno più basso.
  • Anonimo scrive:
    L'utenza sprovveduta
    Ma a chi interessa di leggere la rivendicazione di un assasinio terrorista se non ad altre fonti stesse di informazione?Io trovo che sia stata una buona cosa che i siti piu visitati non abbiano fatto da cassa di risonanza alla voce di questi fanatici.Come a suo tempo l'America fece con i proclami di Bin Laden.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'utenza sprovveduta
      ...già facciamo passare tutto sotto silenzio...già
    • Anonimo scrive:
      Re: L'utenza sprovveduta
      c'e' forse una piccola differenza, e' stato chiesto il silenzio pubblicamentee chi ha scelto di non informare ha comunque pubblicamente motivato la sua scelta...da noi...su un evento del genere fanno addrittura finta di non aver ricevuto nulla...anzi citano altre fonti...di cosa hanno paura di avere un'opinione ? di fare una scelta ? di dare una motivazione ?in fondo se un giornale avesse scritto che non pubblicava il messaggio perche' a loro giudizio questo era una parte dello scopo di chi ha commesso il crimine e che quindi per non favorirlo si sceglieva di non diffondere il messaggio....beh...avrei anche capito...il silenzio mi suona molto offensivo....
      • Anonimo scrive:
        Re: L'utenza sprovveduta
        - Scritto da: gpl
        c'e' forse una piccola differenza, e' stato
        chiesto il silenzio pubblicamente
        e chi ha scelto di non informare ha comunque
        pubblicamente motivato la sua scelta...Questo e' legittimo e comprensibile
        da noi...su un evento del genere fanno
        addrittura finta di non aver ricevuto
        nulla...anzi citano altre fonti...
        di cosa hanno paura di avere un'opinione ?
        di fare una scelta ? di dare una motivazione
        ?Beh nascondersi citando altre fonti mi sembra un eccesso.C'e' stata la richiesta di non divulgare, poi ognuno decida quello che vuole fare. Liberta' di informazione significa anche "liberta' di non pubblicare". Certo, un conto e non pubblicare per scelta (o per paura) motivando e un conto e quello di fare finta di nulla...
        in fondo se un giornale avesse scritto che
        non pubblicava il messaggio perche' a loro
        giudizio questo era una parte dello scopo di
        chi ha commesso il crimine e che quindi per
        non favorirlo si sceglieva di non diffondere
        il messaggio....beh...avrei anche capito...Idem.
        il silenzio mi suona molto offensivo....Oltretutto le notizie si trovano, il "messaggio" e' +o- pubblicato (in vari spezzoni) da tutti.Interessante cercare di capire in che ottica sono state fatte le perquisizioni a "caserta 24 ore"... cosi' tutti capiscono che se non obbediscono alle richieste ci saranno ritorsioni?????
      • Anonimo scrive:
        Re: L'utenza sprovveduta
        - Scritto da: gpl
        c'e' forse una piccola differenza, e' stato
        chiesto il silenzio pubblicamente
        e chi ha scelto di non informare ha comunque
        pubblicamente motivato la sua scelta...[omissis]Sono molto d'accordo con quello che hai detto. Vorrei solo aggiungere che non credo che *pubblicare* e *pubblicizzare* siano sinonimi (come spesso si è ventilato all'interno di altri post). Preferisco quindi avere tutte le informazioni e farmi una opinione personale che farmi riassumere una risposta procotta e premasticata da una qualsiasi testata editoriale o da un telegiornale piu' o meno schierato'.Con tutto ciò condivido che *pubblicare* significhi prendersi in carico una responsabilità non piccola (anche se solo sulle modalità). --gk
  • Anonimo scrive:
    Omicidio di stato
    E non fate quelle facce, non è certo la prima volta...E puntuale, la storia si ripete......ma pensa un po', proprio mentre si sta finalmente mobilitando qualcosa, mentre l' opinione pubblica sta riflettendo su quanto sia davvero sbagliato scendere in piazza a far valere i propri diritti...mentre un "movimento" si sta formando...BANG... e guarda un po' rispuntano le BR... dando la scusa per accusare chiunque appoggi certe idee......Apriteli gli occhi, ma sul serio però...
    • Anonimo scrive:
      Re: Omicidio di stato
      Pienamente d'accordo !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Omicidio di stato
      in più ora ci sarà la scusa per intensificare i controlli (o le repressioni) alle manifestazioni, mantenendo l'opinione pubblica a loro favore.Vedremo sabato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Omicidio di stato
      GRAZIE!!!Finalmente ho capito!!!Le BR non esistono, non sono mai esistite!!!I terroristi non sono mai esistiti!!!Tutti gli omicidi (Moro, Dalla Chiesa ... D'Antona, Biagi) e le stragi (Bologna, Ustica, Italicus, Piazza Fontana...) sono state organizzate dalla DC prima e da Berlusconi poi... come ho fatto a non capirlo prima... era così evidente...La mafia è sempre stata al potere in Italia (tranne nei cinque anni dell'illuminato governo dell'Ulivo che poi è stato scandalosamente spodestato)...Kennedy è stato ucciso dalla CIA...Bin Laden non esiste, è un complotto di Berlusconi per non mantenere le promesse elettorali...Elvis Presley è vivo...Ma come ho fatto a non capirlo prima???- Scritto da: ReMBoW
      E non fate quelle facce, non è certo la
      prima volta...
      E puntuale, la storia si ripete...
      ...
      ma pensa un po', proprio mentre si sta
      finalmente mobilitando qualcosa, mentre l'
      opinione pubblica sta riflettendo su quanto
      sia davvero sbagliato scendere in piazza a
      far valere i propri diritti...
      mentre un "movimento" si sta formando...
      BANG... e guarda un po' rispuntano le BR...
      dando la scusa per accusare chiunque appoggi
      certe idee...
      ...
      Apriteli gli occhi, ma sul serio però...
      • Anonimo scrive:
        Re: Omicidio di stato
        si, e poi c'è la marmotta che confeziona la cioccolata.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Omicidio di stato
        - Scritto da: Ingenuo 2002
        GRAZIE!!!

        Finalmente ho capito!!!

        Le BR non esistono, non sono mai esistite!!!Falso
        I terroristi non sono mai esistiti!!!Falso
        Tutti gli omicidi (Moro, Dalla Chiesa ...
        D'Antona, Biagi) e le stragi (Bologna,
        Ustica, Italicus, Piazza Fontana...) sono
        state organizzate dalla DC prima e da
        Berlusconi poi... come ho fatto a non
        capirlo prima... era così evidente...FalsoBologna, Italicus e P.zza Fontana erano stragi effettuate da un terrorismo abbastanza "strano" con connivenze dei servizi italiani (e questo e' noto)Il DC9 Ustica e stato abbattuto. Da chi ancora non si sa grazie alle connivenze di qui sopra.L'omicidio Dalla Chiesa e' di stampo mafioso anche se ci sono dei punti oscuri.L'omicidio Moro e' stato fatto dalle BR (un po' di anni fa un tizio della CIA ha ammesso che erano loro a rifornire le BR di armi attraverso la cecoslovacchia perche' era "interessante" studiare le reazioni di una moderna democrazia occidentale a un movimento di quel tipo... vero? falso? non so, pero' IO lo ritengo probabile)
        La mafia è sempre stata al potere in Italia
        (tranne nei cinque anni dell'illuminato
        governo dell'Ulivo che poi è stato
        scandalosamente spodestato)...Falso.La mafia era al potere anche nei suddetti 5 anni.Ovviamente non mi riferisco al fatto che il premier e' il capo della cupola (ma chissa'...), ma mi riferisco alle varie infiltrazioni presenti qua' e la' in ministeri e amministrazioni locali.Chiarisco che come "mafia" intendo anche le varie logge massoniche in stile "P2"
        Kennedy è stato ucciso dalla CIA...Forse. Quando i documenti relativi verranno declassificati si sapra'. Certo e' che Oswald era un povero pirla.
        Bin Laden non esiste, è un complotto di
        Berlusconi per non mantenere le promesse
        elettorali...Falso.
        Elvis Presley è vivo...Forse ;)
        Ma come ho fatto a non capirlo prima???Forse hai le idee un poco confuse.
        • Anonimo scrive:
          Re: Omicidio di stato
          Per farti capire l'ironia bisogna accendere una scritta luminosa?
          Forse hai le idee un poco confuse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Omicidio di stato
            - Scritto da: Ingenuo 2002
            Per farti capire l'ironia bisogna accendere
            una scritta luminosa?Ironia sballata, se fai dell'ironia e' un errore mischiare cose appossitamente sballate a ltre piu' che probabili.
          • Anonimo scrive:
            Re: Omicidio di stato
            - Scritto da: --
            - Scritto da: Ingenuo 2002

            Per farti capire l'ironia bisogna
            accendere

            una scritta luminosa?


            Ironia sballata, se fai dell'ironia e' un
            errore mischiare cose appossitamente
            sballate a ltre piu' che probabili.Purtroppo c'e' gente che crede alle cose cosi' come sono state scritte :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Omicidio di stato
            Una piccola chicca su Ustica: lo sai che nell'angar dove sono stati portati i rottami del DC 9 c'è anche il Mig schiantato sulla Sila ?Sapevi che quell'angar (guarda caso) è stato infestato di vipere per "combattere i ratti".Per te queste sono tutte cose normali o credi (come me) che ci stiano portando per il culo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Omicidio di stato
        Ma guarda... parliamo di P.za Fontana:la polizia di allora aveva prove ed infiltrati x accusare gli anarchici Pinelli e Valpreda, poi Pinelli e' "stato" suicidato e ora, dopo 30 anni Valpreda e' stato liberato perche' in realta' non erano stati gli anarchici a compiere l'attentato ma gli estremisti di destra.Si' sei proprio ingenuo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Omicidio di stato
      Se fossi disoccupato la penseresti diversamente sulle manifestazioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Omicidio di stato
        se fossi un interinale ti accorgeresti che forse sarebbe meglio estendere le garanzie del lavoro a chi non le ha piuttosto che togliere a chi le ha
        • Anonimo scrive:
          Re: Omicidio di stato
          - Scritto da: FreeMan
          se fossi un interinale ti accorgeresti che
          forse sarebbe meglio estendere le garanzie
          del lavoro a chi non le ha piuttosto che
          togliere a chi le hasi, e se avessi quattro ruote saresti un carretto!Diamo a tutti quello che chiedono, agli interinali la certezza del posto fisso (non si chiamerebbero più interinali, quindi) a chi ha il posto fisso la pensione a 40 anni, a chi è pensionato a 40 anni 4 milioni al mese e l'assicurazione che il proprio figlio da grande avrà un posto di medico condotto...Ma per piacere, ed i soldi chi ce li da? La Russia no perchè a suon di tutele alla popolazione è andata a gambe all'aria....Ci vuole una concertazione pulita, e sarà quel che sarà, ma non drogata come in Italia, dove i sindacati sono intrecciati a filo doppio con una parte della politica.A Cofferati interesseranno i lavoratori o solo far bella figura con l'Ulivo per assumerne il controllo ora che Rutelli è stato definitivamente riconosciuto coglione?Quando le riforme del lavoro le ha affrontate la sinistra i sindacati dov'erano? a raccoglier funghi?
  • Anonimo scrive:
    Non vado a leggere proprio nulla!!!
    Non capisco perchè si debba dare ampia diffusione alle idee di qualcuno che per farsi leggere ha dovuto amazzare una persona.SENZA IL SANGUE NON LO LEGGEVA NESSUNO!!!Si vogliono chiudere siti web per delle cazzate e a quattro imbecilli assassini si vuole pubblicare le loro idee idiote?Ma stiamo scherzando?MA NON VADO A LEGGERE PROPRIO NULLA!!!Sono 4 poveretti e speriamo che siano solo 4 come i gatti soli e mal accompagnati.Scarlight
    • Anonimo scrive:
      Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
      Questa e' una tua scelta.Preferisco decidere da solo cosa leggere e cosa no e pretendo la liberta' di poterlo fare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
      Io ho appena finito di leggerlo e posso assicurarti che alcuni dei ragionamenti che fanno sono interessanti e non mi pare scritto da 4 stupidi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
        - Scritto da: MadBat
        Io ho appena finito di leggerlo e posso
        assicurarti che alcuni dei ragionamenti che
        fanno sono interessanti e non mi pare
        scritto da 4 stupidi.Purtroppo la storia insegna che la gente che redige questi documenti ha le idee molto chiare su quello che vuole. ragionamenti FOLLI ma "ben fatti".
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
        - Scritto da: MadBat
        Io ho appena finito di leggerlo e posso
        assicurarti che alcuni dei ragionamenti che
        fanno sono interessanti e non mi pare
        scritto da 4 stupidi.Interessanti? Flash: 4 assassini uccidono un'uomo e poi scrivono delle pagine a sostegno del loro atto, elencando i motivi per i quali era giusto uccidere un innocente.E tu dici che quello che hanno scritto è interessante.Spero che qualcuno ti uccida un parente, non vedrei l'ora di leggere qualcosa d'interessante!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
      - Scritto da: Scarlight
      Non capisco perchè si debba dare ampia
      diffusione alle idee di qualcuno che per
      farsi leggere ha dovuto amazzare una
      persona.E la causa o la conseguenza?Se avessero avuto il loro spazio forse non avrebbero dovuto amazzareuna per farsi leggere?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
        Qui si tratta solo di informazione! E si tratta di mettere in discussione o meno la nostra capacità di "saper leggere ed interpretare" l'informazione stessa. Non credo che ne tu ne' io ne' molti abbiano sempre bisogno di qualcuno che ci spieghi le cose, c'e' un documento, tragico, drammatico, che segna duramente la storia del nostro paese. c'e' ed e' pubblico. Ma abbiamo sempre bisogno di qualcuno che, spesso pomposamente ci dica: "ora vi dico cosa c'e' scritto"? Il documento c'e' e' li', bisogna solo leggerlo! E poi, le nostre idee, la nostra cultura, la nostra capacità interpretativa faranno il resto, e quel che non capiamo, per qualsiasi ragione, facciamocelo pure spiegare da chi vuole farlo. Ma se per una volta possiamo avere a nostra disposizione la "fonte primaria, certa ed attendibile", ed e' occasione rara, vogliamo proprio lasciare ad altri che ce la spieghino a modo loro? Tu non vuoi andare a leggere proprio nulla? Libero di farlo, io invec leggero', perche' voglio capire, perche' voglio sapere, possibilmente senza filtri...Le opinioni, i commenti, gli approfondimenti li leggero' volentieri "DOPO", e saro' ben lieto di farmi spiegare le cose da chi ne sa piu' di me, ma con la certezza di avere la fonte originale nel cassetto a difesa di balle, menzogne o storture. E' un grande regalo questo che internet fa a tutti noi, non buttiamolo via per stupidità...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
          - Scritto da: Giangy
          Qui si tratta solo di informazione! Questo paese va declinando sempre più verso livelli di egoismo da primato.L'informazione è una cosa.La DISINFORMAZIONE è un'altra.Grazie a ragionamenti come il tuo, tanto per fare degli esempi, circola ancora un libricino che si chiama I PROTOCOLLI DEI SETTE SAGGI DI SION, creato dalla polizia segreta dello zar, rivalutato dai nazisti e fonte di numerose "concersioni" all'antisemitismo di parecchi psicolabili.Cassare in toto una pubblicazione che proviene da chi utilizza metodi barbari quali l'assasinio spacciandolo per lotta politica NON è e NON PUO' essere accreditato come informazione.Tantomeno come libera informazione ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
            Non ti e' mai passato per la mente che la vera disinformazione potrebbe essere quella diffusa dallo stato?NON SEI TU CHE DECIDI COS'E' INFORMAZIONE E COSA NON LO E', PERCIO' LIBERTA' DI SCELTA.- Scritto da: Dredd

            Questo paese va declinando sempre più verso
            livelli di egoismo da primato.
            L'informazione è una cosa.
            La DISINFORMAZIONE è un'altra.
            Grazie a ragionamenti come il tuo, tanto per
            fare degli esempi, circola ancora un
            libricino che si chiama I PROTOCOLLI DEI
            SETTE SAGGI DI SION, creato dalla polizia
            segreta dello zar, rivalutato dai nazisti e
            fonte di numerose "concersioni"
            all'antisemitismo di parecchi psicolabili.
            Cassare in toto una pubblicazione che
            proviene da chi utilizza metodi barbari
            quali l'assasinio spacciandolo per lotta
            politica NON è e NON PUO' essere
            accreditato come informazione.
            Tantomeno come libera informazione ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
            Non capisco da dove trai il tuo ragionamento.Proprio non ci arrivo, scusami, cassare questo o quell'altro testo e' disinformazione pura, e poi chi decide cosa diffondere e cosa no? Come vorrei che fossero stati diffusi tutti i documenti sulle stragi irrisolte, Ustica, Stazione di Bologna, Italicus ecc ecc... La mia e' sete di sapere, di conoscenza, e' il diritto sacrosanto ad essere informato. Questo e solo questo rivendico! E se la fonte e' disponibile, come in questo caso, non posso che esserne felice.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
        - Scritto da: LOL


        - Scritto da: Scarlight

        Non capisco perchè si debba dare ampia

        diffusione alle idee di qualcuno che per

        farsi leggere ha dovuto amazzare una

        persona.

        E la causa o la conseguenza?
        Se avessero avuto il loro spazio forse non
        avrebbero dovuto amazzareuna per farsi
        leggere?Bel ragionamento del cazzo !!!Vergognati !
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
        - Scritto da: LOL


        - Scritto da: Scarlight

        Non capisco perchè si debba dare ampia

        diffusione alle idee di qualcuno che per

        farsi leggere ha dovuto amazzare una

        persona.

        E la causa o la conseguenza?
        Se avessero avuto il loro spazio forse non
        avrebbero dovuto amazzareuna per farsi
        leggere?Cazzo sei un genio, adesso tutte le volte che ho qualcosa da dire ammezzerò qualcuno, che ideona!ma vai a cagare, idiota!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
      E sbagli in pieno; in questo paese esiste il diritto all'informazione ed evidentemente è uno strumento necessario all'esercizio della democrazia.In questo momento, poi, dove in ogni dibattito in merito alle deleghe del Governo, trovano posto soltanto le accuse alla parte avversa come puoi valutare realmente chi ti sta ingannando?Se anzichè darti informazione di tutte le iniziative in merito, di tutte le dichiarazioni di tizio o di caio, ti avessero pubblicato la legge delega, oggi avresti meno dubbi.Infine, in questo momento chi è leso dagli eventi accaduti è il sindacato, che per gli stessi motivi aveva disponeva di scorte da parte delle forze dell'ordine.Solo un autolesionista alla vigilia della manifestazione di domani poteva ammazzare qualcuno, solo chi ha finalità diverse poteva compiere questo atto prima dello sciopero generale.Guardate le coincidenze:- Palavobis di Milano, conseguente criminalizzazione dei manifestanti e bomba al Ministero.- Art. 18, conseguente criminalizzazione del sindacato e attentato a Biagi.Andando indietro nel tempo c'è sempre l'esperienza di Genova con le forze dell'ordine incapaci di togliere il passamontagna ad alcuni provocatori, etc.Anche in quell'occasione non mancavano le critiche ai manifestanti, scesi in piazza per testimoniare il loro dissenso. Insomma chi non è daccordo con questo governo è un terrosista che agisce sulla base di pregiudizi infondati.Questa è una costante dell'attuale governo, che raccontava agli elettori di voler fare un contratto con gli stessi, si voleva nelle intenzioni chiamare Casa delle Libertà, mentre oggi l'unica libertà che ci è concessa è il silenzio.Io a questo governo non credo, mentre invece, leggendo il materiale disponibile in merito oggi condivido la linea della CGIL, anche perchè cosciente che le osservazioni del sindacato attendono ancor oggi una risposta! Nel merito ovviamente.W l'informazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
        - Scritto da: Christian
        Guardate le coincidenze:
        - Palavobis di Milano, conseguente
        criminalizzazione dei manifestanti e bomba
        al Ministero.
        - Art. 18, conseguente criminalizzazione del
        sindacato e attentato a Biagi.Quindi secondo te questi terroristi lavorano per il governo? Ma siamo pazzi?
        mentre oggi l'unica libertà che ci è
        concessa è il silenzio.Beh se questo si chiama silenzio.... non ho mai visto così tanti scioperi in vita mia... mi sembra che a nessuno venga vietato di manifestare, prova ne è il fatto che sabato la manifestazione ci sarà.Io credo solo che dovremmo tutti fare un esame di coscienza, sincero e sereno. Capire che in nessuna delle due parti politiche (PRESENTI IN PARLAMENTO) c'è una forza antidemocratica, e cercare di tornare a parlare (come ha detto il ministro Maroni, del resto).
        • Anonimo scrive:
          Re: Non vado a leggere proprio nulla!!!
          Perchè non ti limiti a leggere ciò che ho scritto; se volevo aggiungere altro l'avrei fatto certamente.Deduco che tu non abbia mai sentito parlare nessuno del Governo, oppure non conosci il significato del termine istigazione.Io non ho affermato che il Governo ha ucciso qualcuno, ma in ogni occasione in cui si manifestava del dissenso ha criminalizzato i dissenzienti, anche in modo diffamatorio.A dirla tutta io non ho ancora dimenticato Bossi e i 300.000 che qualche anno fa' sarebbero dovuti scendere dalle valli bergamasche.Come valuti la generosità di offrire contestualmente alla manifestazione di sabato i funerali di Stato per Biagi? Siamo tutti ingenui in questo paese?O siamo tutti scemi?Tu credi alla disponibiltà del Governo a trattare con le parti sociali, e se sì in quali atti questa si è manifestata?Qual'è la mediazione ad oggi proposta?Come credi che sia possibile aumentare l'occupazione non reintegrando sul posto di lavoro i licenziati senza giusta causa?Pensa che se li reintegrassero tutti l'occupazione rimarrebbe invariata; credi che le aziende siano pronte ad assumerne 2 al posto di 1. Neanche a part-time, infatti nella delega con il job-sharing... troppo facile però spiegarti tutto, documentati e poi scoprirai l'importanza di poter avere accasso alle fonti dell'informazione e non solo ai commenti a alle conclusioni altrui.Non ho dimenticato neppure Gasparri e storace visti tristemente in diretta televisiva a spiegare ad informare alcuni dipendenti Rai in merito ad una imminente epurazione "definita proprio così dagli stessi".Non hai sentito in tali affermazioni un tono intimidatorio; lo ritieni normale?L'informazione è importante anche nei toni e io dalla mia nascita ad oggi non ricordo una classe politica così volgare e minacciosa.Infine, per essere democratici, che significa dare il potere al popolo, bisogna prima essere capaci di ascoltarne le istanze; io questa capicità in seno al governo non l'ho ancora rilevata.L'esame di coscienza prova a fartelo anche tu, per me è una pratica costante di vita; prova a leggere il Corriere della Sera di ieri a pagina 3 "Terrosti part-time, con un lavoro e famiglia a carico" e forse come capitato anche a me, troverai la descrizione di tante persone, io ci ho trovato anche la mia, che con il terrorismo non ho nulla da spartire; poi guarda chi scrive l'articolo (e pensa che anche Biagi scriveva articoli che davano ragione a chi operava nella stanza dei bottoni pagandogli sia la consulenza, sia l'articolo). Io non sono in vendita!Chi pubblica invece il quotidiano testé citato ha finalità diverse dalle mie e io ho il diritto di manifestare con i pochi mezzi di cui dispongo (anche economici perchè nonostante lo sciopero costi caro, viene anch'esso criminalizzato) il mio dissenso.Se sei indifferente ai temi in oggetto, dillo pure esplicitamente, ci faresti una figura migliore.
  • Anonimo scrive:
    F@ncul0 alle BR
    t3rr0r1st1 d1 m3rd4!dderf
    • Anonimo scrive:
      Re: F@ncul0 alle BR
      ovviamente le BR sono terroristi e personaggi del calibro di D'Alema, Fassino, Berlusconi, Bossi, Fini, Bush, margheritari, ulivisti, forzaitalioti che hanno fatto uccidere centinaia se non migliaia di persone nelle loro guerre umanitarie, loro si sono personagi democratici..come definisci un terrorista? in base a cosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: F@ncul0 alle BR
        Un terrorista è ad esempio un povero brigatista rosso che per far leggere le sue idee ha bisogno di amazzare qualcuno.Altrimenti non gliele leggerebbe nessuno.Scarlight
    • Anonimo scrive:
      Re: F@ncul0 alle BR
      wow come sei 'cool' con tutti questi numeri, ma tu sei un hacker![Ironic mode off]La prossima volta che fai un commento motiva quello che scrivi, povero lamer.
      • Anonimo scrive:
        Re: F@ncul0 alle BR
        - Scritto da: MadBat
        wow come sei 'cool' con tutti questi numeri,
        ma tu sei un hacker!
        Ma in questo forum siete tutti malati... che ha detto di essere hacker? Ma soprattutto cosa centra con la notizia??I numeri al posto delle lettere avevano il solo scopo di evitare la X, anche se non e' servito.
        [Ironic mode off]
        Non mi hai fatto ridere.. Se sei cosi' da ironico, non oso pensare a come sei da serio
        La prossima volta che fai un commento motiva
        quello che scrivi, povero lamer.Lamer??Io non sono tenuto a darti nessuna spiegazione, neanche so chi sei.Magari volevo solo esternare una mia opinione _prsonale_ perche' forse quello che e' successo mi ha toccato da vicino.. E tu chi sei per giudicare??Cresci bambino.dderf
        • Anonimo scrive:
          Re: F@ncul0 alle BR


          La prossima volta che fai un commento
          motiva

          quello che scrivi, povero lamer.

          Lamer??
          Io non sono tenuto a darti nessuna
          spiegazione, neanche so chi sei.
          Magari volevo solo esternare una mia
          opinione _prsonale_ perche' forse quello che
          e' successo mi ha toccato da vicino.. E tu
          chi sei per giudicare??

          Cresci bambino.Certo che "terroristi di m...a" non mi sembra esattamente una critica costruttiva ne' "un'opinione personale". Forse un insulto, magari uno sfogo di rabbia, un'anonima scritta su un muro. Certo è che se non si è d'accordo con quello che dicono o con il loro modo di lottare è giusto e doveroso esprimere un'opinione. Ma che sia tale.--gk
          • Anonimo scrive:
            Re: F@ncul0 alle BR
            Scusate, ma alla frase "terroristi di merda" (con o senza numerini da lamer e menate varie) mi aspettavo un coro di approvazioni, non discussioni filologiche-filosofiche su opinioni, libertà di espressione, lamer etc....Goethe (se ricordo bene) una volta disse "un italiano è una persona squisita, due un litigio, tre fondano tre partiti politici!"Credo avesse ragione, non siamo nemmeno capaci, in uno stupido forum informatico, di mandare a cagare tutti in coro il terrorismo!!!!Scusate lo sfogo!
          • Anonimo scrive:
            Re: F@ncul0 alle BR
            Non vedo quale apporto vi sia nel dire tutti in coro "terroristi di merda". Checche' se ne pensi.Mi sembra che quando si esprime un'opinione la si debba motivare altrimenti rischia di diventare uno slogan. E di slogan le BR sono piene.Se poi vogliamo risurre la discussione od il forum a sterili scritte sui muri...--gk
          • Anonimo scrive:
            Re: F@ncul0 alle BR
            - Scritto da: gk
            Non vedo quale apporto vi sia nel dire tutti
            in coro "terroristi di merda". Checche' se
            ne pensi.
            Mi sembra che quando si esprime un'opinione
            la si debba motivare altrimenti rischia di
            diventare uno slogan. E di slogan le BR sono
            piene.
            Se poi vogliamo risurre la discussione od il
            forum a sterili scritte sui muri...Comincio a pensare che tu sia un po' dalla loro parte...Loro hanno ucciso una persona (fosse la prima..) e tu mi vieni a dire che se li insulto devo anche dare delle motivazioni??Vallo a dire ai suoi conoscenti di darti una motivazione della loro rabbia..Non mi frega niente dell'articolo 18 (in questo caso): resta il fatto che sono degli assassini e quindi da condannare per principio perche' sono COLPEVOLI!!Fanculo le motivazioni! I colpevoli devono PAGARE!!Per questo dico ancora che sono dei terroristi di merda!dderf
        • Anonimo scrive:
          Re: F@ncul0 alle BR
          Sono proprio i bambini che scrivono frasi come berlusconi di merda, comunisti di merda, ecc senza motivare, come le scritte che si trovano sui muri fatte da qualche sfigato, quindi se c'e' qualcuno che deve crescere quello sei tu, che non sai nemmeno motivare quello che scrivi.- Scritto da: dderf
          Lamer??
          Io non sono tenuto a darti nessuna
          spiegazione, neanche so chi sei.
          Magari volevo solo esternare una mia
          opinione _prsonale_ perche' forse quello che
          e' successo mi ha toccato da vicino.. E tu
          chi sei per giudicare??

          Cresci bambino.

          dderf
          • Anonimo scrive:
            Re: F@ncul0 alle BR
            - Scritto da: MadBat

            Sono proprio i bambini che scrivono frasi
            come berlusconi di merda, comunisti di
            merda, ecc senza motivare, come le scritte
            che si trovano sui muri fatte da qualche
            sfigato, quindi se c'e' qualcuno che deve
            crescere quello sei tu, che non sai nemmeno
            motivare quello che scrivi.
            Gli adulti invece no... loro hanno sempre argomentazioni, che siano pure cazzate ma sono argomentazioni.. riempiamoci la bocca con questa parola.. argomentazioni...Una precisazione:si danno delle argomentazioni per convincere chi ascolta delle proprie ragioni. Praticamente io dico cosi' per questo motivo, questo e quest'altro, a alla fine giugo a dire che ho ragione.Quindi mi spieghi cosa devo argomentare?????Non sei forse d'accordo che un terrorista sia una persona da disprezzare in quanto tale?? No? tu hai bisogno di argomentazioni perche' da solo non ci arrivi?? devono sempre dirti tutto gli altri o a volte ragioni anche con la tua testa e provi a trarre delle conclusioni?Oppure sei dalla parte di chi ha commesso l'attentato.. ma sono sicuro che non e' cosi', tu volevi solo argomentazioni!!dderf
  • Anonimo scrive:
    Motivo
    "Come da copione, l'agenzia in questione, nella mattinata della pubblicazione della rivendicazione, è stata visitata da agenti della Digos per accertamenti non meglio precisati."Secondo me e' questo il motivo pr cui molti non hanno voluto pubblicare la rivendicazione.Onore a caserta24ore.it dunque:-)
    • Anonimo scrive:
      [OT]Re: Motivo
      Be', con una polizia come quella italiana che bisogno c'e' di terroristi... pensate a Indymedia!
  • Anonimo scrive:
    ITALIANI
    Non c'è che dire, questo articolo mette il dito nella piaga:ma gli ITALIANI sono un popolo di inventori o di beoti, di esploratori o di provinciali, di democratici o di fascisti, ...?
    • Anonimo scrive:
      Re: ITALIANI
      - Scritto da: cogito
      Non c'è che dire, questo articolo mette il
      dito nella piaga:
      ma gli ITALIANI sono un popolo di inventori
      o di beoti, di esploratori o di provinciali,
      di democratici o di fascisti, ...?Gli italiani sono un popolo di imbecilli che danno ancora retta a dei sindacalisti che si permettono di speculare sulla morte di un "borghese imperialista" invitando le pecore in piazza il 23 anche contro un terrorismo ad essi stessi "vicino"!Questa e' la vera follia, altro che informazione pilotata!
      • Anonimo scrive:
        Re: ITALIANI

        Scritto da: ~~

        Gli italiani sono un popolo di imbecilli che
        danno ancora retta a dei sindacalisti che si
        permettono di speculare sulla morte di un
        "borghese imperialista" invitando le pecore
        in piazza il 23 anche contro un terrorismo
        ad essi stessi "vicino"!Taormina, potevi anche postare col tuo nome. :
        • Anonimo scrive:
          Re: ITALIANI

          Cmq le tue accuse sono gravi.e invece quelli che in questo forum danno del mafioso a berlusconi non fanno forse accuse?
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIANI
            - Scritto da: Vertigo

            Cmq le tue accuse sono gravi.

            e invece quelli che in questo forum danno
            del mafioso a berlusconi non fanno forse
            accuse?Se ti informi giungerai alla stessa conclusione
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIANI
            - Scritto da: Vertigo

            Cmq le tue accuse sono gravi.

            e invece quelli che in questo forum danno
            del mafioso a berlusconi non fanno forse
            accuse?dare del mafioso a Berlusconi non è un'accusa è una constatazione
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIANI
            - Scritto da: BrUtE AiD
            - Scritto da: Vertigo


            Cmq le tue accuse sono gravi.



            e invece quelli che in questo forum danno

            del mafioso a berlusconi non fanno forse

            accuse?

            dare del mafioso a Berlusconi non è
            un'accusa è una constatazioneAnche dare dell'assassino a Cofferati e Fassino, o dell'incapace a Rutelli, ho del doppiogichista a Bertinotti, o dei coglioni a tutti i partiti di sinistra che attaccano a piena voce il conflitto d'interessi ed in 5 anni di governo non hanno fatto niente per risolverlo e dei benemeriti cretini a tutti i comunisti perchè non imparano dalla storia come comportarsi nel futuro è una semplice constatazione, dove sta il problema?
      • Anonimo scrive:
        Re: ITALIANI
        - Scritto da: ~~


        - Scritto da: cogito

        Non c'è che dire, questo articolo mette il

        dito nella piaga:

        ma gli ITALIANI sono un popolo di
        inventori

        o di beoti, di esploratori o di
        provinciali,

        di democratici o di fascisti, ...?

        Gli italiani sono un popolo di imbecilli che
        danno ancora retta a dei sindacalisti che si
        permettono di speculare sulla morte di un
        "borghese imperialista" invitando le pecore
        in piazza il 23 anche contro un terrorismo
        ad essi stessi "vicino"!

        Questa e' la vera follia, altro che
        informazione pilotata!Avendo dall'altro lato uno che aveva un capomafia come stalliere, che era iscritto alla P2 e che come principale collaboratore ha uno che si vanta di essere dell' Opus Dei......e poi chi ti dice che queste BR non siano dei pagliacci come le BR degli anni '70, il cui principale esponente, graziato insieme all'altro disgraziato della Falange Armata, e' andato con quest'ultimo a rapinare una banca?Il problema e' che i pagliacci, siano essi di destra, di centro o di sinistra, possono essere molto pericolosi.Eppoi secondo quanto dici tu TUTTI gli operai e gli impiegati che scioperano per i loro diritti sono dei terroristi? Ma chi sei, il figlio di Fossa?
        • Anonimo scrive:
          Re: ITALIANI




          Gli italiani sono un popolo di imbecilli
          che

          danno ancora retta a dei sindacalisti che
          si

          permettono di speculare sulla morte di un

          "borghese imperialista" invitando le
          pecore

          in piazza il 23 anche contro un terrorismo

          ad essi stessi "vicino"!



          Questa e' la vera follia, altro che

          informazione pilotata!

          ...e poi chi ti dice che queste BR non siano
          dei pagliacci come le BR degli anni '70, il
          cui principale esponente, graziato insieme
          all'altro disgraziato della Falange Armata,
          e' andato con quest'ultimo a rapinare una
          banca?
          Il problema e' che i pagliacci, siano essi
          di destra, di centro o di sinistra, possono
          essere molto pericolosi.

          Eppoi secondo quanto dici tu TUTTI gli
          operai e gli impiegati che scioperano per i
          loro diritti sono dei terroristi? Ma chi
          sei, il figlio di Fossa?Secondo me non voleva darmi dell'imbecille (sono un impiegato) ba men si voleva (con parole forti)far notare come pultroppo siamo strumentalizati dai sindacati che ci portano in piazza per dei motivi GIUSTISSIMI ma che poi srtumentalizzano la protescta per dar peso ad altre cose. Tipo appogiare una forza politica.
          • Anonimo scrive:
            Re: ITALIANI
            Mah, secondo me se tu foossi disoccupato la penseresti diversamente.I motivi della manifestazione sono GIUSTISSIMI quasi tutti . Lo sono meno per chi non ha lavoro.Per cui alcune idee di Biagi secondo me erano valide e, in questo, le manifestazioni sono SBAGLIATISSIME, ( mi riferisco al licenziamento neoassunti al sud )Per questo dico che se fossi disoccupato la penseresti diversamente. E ammazzare il Biagi, è stat una mossa molto stupida di chi ha le fette di salame sugli occhi e farebbe meglio a lavorare invece di NON INFORMARSI e basare le proprie azioni sulla NON INFORMAZIONEMa è solo una mia opinione.Un clap clap agli assassini. Dei veri idioti.
      • Anonimo scrive:
        Re: ITALIANI
        "VICINI" a chi?Guarda che diversi sindacalisti sono stati ammazzati dalle BR, che cavolo dici? Certoche quando si vuole vedere solo quello chesi vuole ci si mette davvero un bel paio di paraocchi.. vi meritate tutto quello che vi propinano.. compreso il TG4!Una persona con un bricioli di intelligenzaanche senza sapere nulla di cio' che e' accadutonegli anni lo capirebbe comunque che quelloche e' successo non facilita affatto la battagliache i sindacati stanno facendo sull'articolo 18.Macs
        • Anonimo scrive:
          Re: ITALIANI

          Una persona con un bricioli di intelligenza
          anche senza sapere nulla di cio' che e'
          accaduto
          negli anni lo capirebbe comunque che quello
          che e' successo non facilita affatto la
          battaglia
          che i sindacati stanno facendo sull'articolo
          18. E non facilita nemmeno la posizione del governo, la posizione di quelli che ci si ostina a definire "autonomi" etc. etc.Lo scopo è proprio questo creare scompiglio e divisioni tra fazioni politiche separando nettamente e categorie
        • Anonimo scrive:
          Re: ITALIANI
          - Scritto da: Macs
          "VICINI" a chi?
          Guarda che diversi sindacalisti sono stati
          ammazzati dalle BR, che cavolo dici? Certo
          che quando si vuole vedere solo quello che
          si vuole ci si mette davvero un bel paio di
          paraocchi.. vi meritate tutto quello che vi
          propinano.. compreso il TG4!Beh, molto ma molto meglio Fede che fa informazione di parte ammettendo di farla, scherzandoci su e prendendosi lui stesso poco sul serio, che quell'idiota di Santoro che vorrebbe raccontare di essere superpartes ed invece è cento volte più imparziale di Fede. Come al solito, a destra c'è chiarezza, a Sinistra solo frode!
          Una persona con un bricioli di intelligenza
          anche senza sapere nulla di cio' che e'
          accaduto
          negli anni lo capirebbe comunque che quello
          che e' successo non facilita affatto la
          battaglia
          che i sindacati stanno facendo sull'articolo
          18.

          Macs
Chiudi i commenti