Super WiFi, lo sprint finale

IEEE ha partorito la seconda e ultima bozza della specifica 802.11n, dando così inizio al processo di finalizzazione del nuovo e agognato standard WiFi. L'attesa dei produttori e degli utenti

Roma – Il processo di finalizzazione della tecnologia WiFi di nuova generazione, formalmente nota come 802.11n , sembra finalmente avviarsi alla sua conclusione. Con un voto unanime, la scorsa settimana il gruppo di lavoro 802.11 di IEEE ha infatti approvato la Draft 1.10 della specifica.

L’ultima bozza di 802.11n verrà ora sottoposta al vaglio di tutti i membri di IEEE e, in caso di approvazione, diverrà la base della specifica finale .

Il percorso fin qui compiuto da 802.11n è stato costellato da ostacoli e contrattempi, in buona parte causati dai forti attriti che hanno caratterizzato i rapporti tra i due gruppi di aziende più influenti all’interno di IEEE. Oggi buona parte di quei contrasti sembrano finalmente risolti , e questo soprattutto in nome di un interesse comune: quello economico. Ritardare ancora il completamento del nuovo standard WiFi rischiava infatti di danneggiare l’intera industria e favorire il nascere di specifiche proprietarie e tra loro incompatibili. Ciò è in già parte successo con la commercializzazione dei prodotti detti pre-n , ossia basati sulla prima bozza della specifica 802.11n: dispositivi accusati da più parti di offrire scarse garanzie di interoperabilità, sicurezza e performance.

Sebbene molti – ma non tutti – i produttori di dispositivi pre-n assicurino la compatibilità dei propri prodotti con la draft finale per mezzo di un futuro aggiornamento firmware, alcuni esperti affermano che la piena interoperabilità tra access point 802.11n di differenti generazioni non è affatto garantita.

Prendendo atto della situazione, il prossimo marzo WiFi Alliance avvierà il processo di certificazione dei prodotti basati sulla Draft 1.10 . In realtà il consorzio potrebbe attivarsi anche prima visto che l’approvazione della nuova bozza, inizialmente prevista per marzo, è avvenuta negli scorsi giorni.

Come si è spiegato all’epoca dell’ annuncio , la certificazione può garantire piena interoperabilità solo tra dispositivi della stessa generazione , ma il consorzio ha assicurato che i problemi di compatibilità fra i prodotti pre-N 2.0 e quelli basati sulla specifica finale saranno ridotti al minimo.

Il parto della specifica 802.11n finale è atteso tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo , ovvero a circa tre anni di distanza dall’inizio dei lavori. In questo lasso di tempo gli analisti prevedono che si riverseranno sul mercato milioni di dispositivi WiFi pre-n capaci di garantire una velocità tipica compresa tra i 100 e i 200 Mbit al secondo.

Lo standard 802.11n conserva la compatibilità con tutte le precedenti specifiche WiFi, e prevede modalità di funzionamento miste che permetteranno agli utenti di utilizzare sulla stessa rete dispositivi 802.11b, a, g e n: in questo caso, però, sarà il dispositivo più lento a determinare la velocità dell’intera rete wireless.

Sul mercato consumer la nuova evoluzione di WiFi è destinata a trainare il mercato del video in alta definizione, il cui streaming richiede una discreta banda passante. Un media center dotato di scheda WiFi 802.11n sarà ad esempio in grado di inviare a televisori e altri dispositivi più flussi video HD contemporaneamente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    c'è già!
    sul mulo circolano moltisimi film registrati dalla tv con il logo dell'emittente in bella vista. è solo una variazione sul tema
  • Anonimo scrive:
    ma con una conversione?
    ma se converto il file il watermark rimane?basta lavorarci su...
    • ciko scrive:
      Re: ma con una conversione?
      - Scritto da:
      ma se converto il file il watermark rimane?

      basta lavorarci su...in genere i watermark sono abbastanza ridondanti e resistono anche alle conversioni di formato... non chiedermi come, non conosco i dettagli, ma per eliminare il watermark in genere la qualita' degrada abbastanza (per sentito dire, lo ammetto).
    • Anonimo scrive:
      Re: ma con una conversione?
      Basta un filtro che cancelli il watermark ma se è ridondante e in una certa posizione non è tanto bello...ovvio che se vuoi vederti un film appena uscito al cinema se sopporti property of MGM puoi anche sopportare il rettangolino nero...ma quello che ti fornisce i film ci penserà di più!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma con una conversione?
        ma hai una vaga idea di cosa sia un watermark ???rettangolino nero ????????i watermark ora sono in genere audio, nelle frequenze della voce umana, aka o converti tutto il flusso audio a qualita' infima o con tutta probabilita' quel watermarking te lo tieni, che tu stia usando WMA o MP3...
  • Anonimo scrive:
    E se qualcuno mi ruba i dati?
    ahahse mi rubano l'hd con i dati...mi fanno la multa per diffusione di materiale in manera pirata?se fai denuncia no?ma si arrampicano sugli specchi.
  • Cobra Reale scrive:
    Watermark invece del DRM? Mi sta bene
    Mi sta bene perché le canzoni col watermark non mi imporrebbero dei divieti fin dentro casa mia, se è vero che saranno prive di DRM. A mio parere, la memorizzazione dei dati personali dell'utente nel file non sarebbe un problema, per chi si limita all'ascolto privato. Inoltre, non penso che i negozi di musica on-line con questo sistema ci chiederebbero più informazioni di quelle che siamo ormai abituati a dare ai negozi che fanno vendita per corrispondenza.Se poi consideriamo che i prezzi dovrebbero essere abbordabili, mi sembra proprio una bella idea.
  • Anonimo scrive:
    Sono 7 anni che cerco uno scanner
    dio mio! ecco che sono arrivati.sono sette anni che cerco uno scanner di watermarking su files multimediali... e zero assoluto, silenzio, nada.Ora stanno per arrivare ed è finita :(Forse ora i pirati saranno quelli che falsificheranno delle identità... il tutto per procurarsi multimedia :)E' inutile, continuano sulla strada sbagliata: basta abbassare i prezzi, fare roba di qualità e lavorare.la gente ne vorrà sempre, ma vorrà anche passarsela e non sentirsi controllata.Se continuano con sistemi di polizia, è uno schifo
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner
      - Scritto da:
      dio mio! ecco che sono arrivati.
      sono sette anni che cerco uno scanner di
      watermarking su files multimediali... e zero
      assoluto, silenzio,
      nada.

      Ora stanno per arrivare ed è finita :(

      Forse ora i pirati saranno quelli che
      falsificheranno delle identità... il tutto per
      procurarsi multimedia
      :)

      E' inutile, continuano sulla strada sbagliata:
      basta abbassare i prezzi, fare roba di qualità e
      lavorare.

      la gente ne vorrà sempre, ma vorrà anche
      passarsela e non sentirsi
      controllata.

      Se continuano con sistemi di polizia, è uno schifoMa se invece del nome+cognome si mettesse un hash (nome+cognome).. mi spiego: acquisto un file.mp3 (per esempio) e do le mie generalita' al venditore, il quale genera con esse un hash che verra' associato al file stesso, cosi' le generalita' saranno conosciute solo dal venditore e comunque quel file sara' univocamente identificabile e associabile a me (non da tutti ma solo dal venditore) senza peraltro che le mie generalita' siano divulgate al mondo intero...
      • MeX scrive:
        Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner

        e comunque quel file sara' univocamente
        identificabile e associabile a me (non da tutti
        ma solo dal venditore) senza peraltro che le mie
        generalita' siano divulgate al mondo
        intero...è proprio il fatto che TUTTI possono leggere la tua identità a funzionare... :)
        • Alessandrox scrive:
          Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner
          - Scritto da: MeX


          e comunque quel file sara' univocamente

          identificabile e associabile a me (non da tutti

          ma solo dal venditore) senza peraltro che le mie

          generalita' siano divulgate al mondo

          intero...

          è proprio il fatto che TUTTI possono leggere la
          tua identità a funzionare...
          :)Ma bisogna anche vedere cosa dell' identita' c'e' inserito... nome +cognome e basta? Non sara' quello il problema della privacy... altra faccenda e' se oltre a quello ci sono altre informazioni piu' dettagliate ma non mi pare che sia previsto.
          • MeX scrive:
            Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner
            - Scritto da: Alessandrox

            - Scritto da: MeX




            e comunque quel file sara' univocamente


            identificabile e associabile a me (non da
            tutti


            ma solo dal venditore) senza peraltro che le
            mie


            generalita' siano divulgate al mondo


            intero...



            è proprio il fatto che TUTTI possono leggere la

            tua identità a funzionare...

            :)

            Ma bisogna anche vedere cosa dell' identita' c'e'
            inserito... nome +cognome e basta? Non sara'
            quello il problema della privacy... altra
            faccenda e' se oltre a quello ci sono altre
            informazioni piu' dettagliate ma non mi pare che
            sia
            previsto.non saprei... cmq anche solo nome e cognome può essere abbastanza :)Prevedo però il crollo del mercato dei porno :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner
        - Scritto da:

        Forse ora i pirati saranno quelli che

        falsificheranno delle identità... il tutto
        Ma se invece del nome+cognome si mettesse un hash
        (nome+cognome).. mi spiego: acquisto un Il punto e' che un pirata (pirata vero, di quelli che ci fanno commercio, non gli altri poveracci milleuristi), si crea un'identita' fasulla, al limite clonando la tua (si', proprio tu che leggi ;) ), acquista il materiale una tantum e poi lo duplica all'infinito con dentro i tuoi dati e se lo rivende al doppio di quello che costa comprarlo legalmente (l'itaglia e' piena di italioti, si sa).k1
        • MeX scrive:
          Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner
          si... ma limitare anche il "pirataggio" di milioni di mp3 / film scaricati al giorno da "pirati" non professionisti è già qualcosa :)
          • ciko scrive:
            Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner
            - Scritto da: MeX
            si... ma limitare anche il "pirataggio" di
            milioni di mp3 / film scaricati al giorno da
            "pirati" non professionisti è già qualcosa
            :)seee... perche', da quando in qua si condivide materiale acquistato legalmente?!?la prassi e': scarico dal mulo -
            condivido.basta il primo che condivide(tipo il piratone di cui sopra, quello con l'identita' clonata) e poi si genera "l'effetto volano" che ti fa trovare migliaia di fonti su edonkey...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner

            seee... perche', da quando in qua si condivide
            materiale acquistato
            legalmente?!?

            la prassi e': scarico dal mulo -
            condivido.
            basta il primo che condivide(tipo il piratone di
            cui sopra, quello con l'identita' clonata) e poi
            si genera "l'effetto volano" che ti fa trovare
            migliaia di fonti su
            edonkey...il fatto che tu sia una sanguisuga non rende differente la realtà: il filesharing esiste perchè qualcuno condivide.altrimenti non è che il mulo autogenera i contenuti.la condivisione spesso avviene su richiesta: dammi questo e io ti do quello.non c'è mica solo il mulo: winmx e dc mi pare funzionassero ancora così ... anche soulseek favorisce il dialogo.la gente condivide ... poi ci sono tanti parassiti che non condividono, claro
          • ciko scrive:
            Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner


            il fatto che tu sia una sanguisuga non vedo chi ti dice che io condivido illegalmente...con "scarico dal mulo" intendevo "io utente generico" non "io ciko"
            non rende
            differente la realtà: il filesharing esiste
            perchè qualcuno
            condivide.

            altrimenti non è che il mulo autogenera i
            contenuti.
            e chi lo ha mai negato?!?il mio post si riferiva a:[cut] si... ma limitare anche il "pirataggio" di milioni di mp3 / film scaricati al giorno da "pirati" non professionisti è già qualcosa [/cut]il watermark nn frenerebbe affatto il fenomeno, visto che in genere i file che vengono condivisi sono quelli precedentemente scaricati, sempre dalle stesse fonti illegali.Ergo, se un pirata acquisisce un utenza farlocca e scarica i contenuti con il watermark, tutta la rete condividera' quei file farlocchi, rendendo vana la tracciabilita' dell'utente che ha acquistato il file...
      • Anonimo scrive:
        hash?
        il sistema dell'hash non funzionerebbe perkè basta modificare il file per non farlo più riconoscere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono 7 anni che cerco uno scanner
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        dio mio! ecco che sono arrivati.

        sono sette anni che cerco uno scanner di

        watermarking su files multimediali... e zero

        assoluto, silenzio,

        nada.



        Ora stanno per arrivare ed è finita :(



        Forse ora i pirati saranno quelli che

        falsificheranno delle identità... il tutto per

        procurarsi multimedia

        :)



        E' inutile, continuano sulla strada sbagliata:

        basta abbassare i prezzi, fare roba di qualità e

        lavorare.



        la gente ne vorrà sempre, ma vorrà anche

        passarsela e non sentirsi

        controllata.



        Se continuano con sistemi di polizia, è uno
        schifo

        Ma se invece del nome+cognome si mettesse un hash
        (nome+cognome).. mi spiego: acquisto un file.mp3
        (per esempio) e do le mie generalita' al
        venditore, il quale genera con esse un hash che
        verra' associato al file stesso, cosi' le
        generalita' saranno conosciute solo dal venditore
        e comunque quel file sara' univocamente
        identificabile e associabile a me (non da tutti
        ma solo dal venditore) senza peraltro che le mie
        generalita' siano divulgate al mondo
        intero...Hanno gia provato : Poi io ne compro un altro, con la mia identita' criptata dentro, lo confronto con il tuo, elimino le differenze ed ottengo il file pulito da qualsiasi identita'.
Chiudi i commenti