Supercomputer, varcata l'era del Petaflops

Per la prima volta la nota classifica dei 500 supercomputer più potenti al mondo ha totalizzato una capacità di calcolo a 15 zeri. Anche questa edizione della Top500 vede primeggiare IBM con ben 5 sistemi nelle prime 10 posizioni


Mannheim – Come accade ogni sei mesi, ieri i curatori di Top500.org hanno aggiornato l’ormai celebre classifica dei 500 computer più potenti al mondo. Questa 26esima edizione stabilisce un primato storico: la potenza aggregata dei singoli calcolatori in classifica supera il valore di un petaflops, pari a un milione di miliardi di operazioni in virgola mobile al secondo.

Il traguardo del petaflops è importante soprattutto perché riflette la capacità di calcolo complessiva che i paesi più industrializzati hanno oggi a disposizione: una capacità ovviamente ripartita in modo assai differente tra nazione e nazione ma che in genere viene utilizzata nel campo della ricerca scientifica e militare, della meteorologia, dell’analisi finanziaria e della progettazione.

Ai vertici della graduatoria si riconferma Blue Gene/L di IBM, che proprio di recente ha raggiunto l’impressionante performance di 280,6 teraflops. Big Blue si è aggiudicata anche la seconda e la terza posizione in classifica con Watson Blue Gene , da 91,29 teraflops, e ASC Purple , da 63,39 teraflops.

I sistemi Blue Gene/L e ASC Purple sono stati sviluppati con il principale partner di IBM, la National Nuclear Security Administration del Dipartimento statunitense dell’Energia, e sono installati presso i Lawrence Livermore National Laboratories ( LLNL ) in California. Il debutto di ASC Purple presso l’LLNL fa sì che per la prima volta un sistema basato su processori Power5 compaia fra le prime tre posizioni della Top500.

IBM è il maggior fornitore sia di sistemi di supercomputing installati, con 219 unità funzionanti, sia di potenza di calcolo aggregata, con 1.214 petaflops. Nelle prime dieci posizioni della classifica vi sono, oltre a quelli già citati, i sistemi IBM Mare Nostrum e eServer Blue Gene Solution: il primo si contraddistingue per essere il più potente calcolatore installato in Europa, mentre il secondo è il più veloce supercomputer ad essere basato su server blade.

Il più potente supercomputer non targato IBM resta il Columbia di SGI, che rispetto a 6 mesi fa ha perso una posizione. Al quinto posto si trova invece un sistemone di Dell, chiamato Thunderbird, che insieme al Red Storm di Cray, sesto, ha fatto scivolare il celebre Earth Simulator di NEC alla settima posizione. Tra i primi 10 chiudono la classifica i già citati cervelloni di IBM e il sistema XT3 di Cray.

Dalla statistica per paese stilata da Top500.org emerge che gli Stati Uniti, da soli, rappresentano oltre il 68% dell’intera capacità di calcolo fornita dai sistemi in classifica. Seguono il Giappone con il 6,1%, la Gran Bretagna con il 5,4%, la Germania con il 3,1%, la Cina con il 2,6%, e via via Australia, Svizzera, Olanda, Corea del Sud, Spagna, Israele e Francia. L’Italia, con una percentuale al di sotto dell’1%, rimane fuori dalle prime 12.

Per l’edizione della classifica pubblicata lo scorso giugno si veda qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Locke scrive:
    Rimarrà sullo scaffale per ora.
    Non penso di interessarmi all'X-Box 360 prima di giugno 2006, quando dovrebbe uscire il nuovo "Sonic the hedgehog"...
    • albaholic scrive:
      Re: Rimarrà sullo scaffale per ora.
      - Scritto da: Locke
      Non penso di interessarmi all'X-Box 360 prima di
      giugno 2006, quando dovrebbe uscire il nuovo
      "Sonic the hedgehog"...Io credo che non mi interesserò fino a quando non raggiungerà un prezzo decente :)==================================Modificato dall'autore il 15/11/2005 21.33.33
  • Anonimo scrive:
    Enchant Arm il migliore, ma non da noi
    Enchant Arm, il colossal clone di Final Fantasy (con spaventosi 3 dvd 9 di dialoghi tutti recitati in giapponese), non vedrà la luce da noi, ed è un peccato. Forse dipende proprio dalla fatica del doppiaggio? Qualcuno ne sa qualcosa? Di tutta la line-up xbox360 era quello più interessante (gli altri sono solo remake o cloni).http://www.the-magicbox.com/0505/game050520a.shtml
    • Anonimo scrive:
      Re: Enchant Arm il migliore, ma non da n
      - Scritto da: Anonimo

      Enchant Arm, il colossal clone di Final Fantasy
      (con spaventosi 3 dvd 9 di dialoghi tutti
      recitati in giapponese), non vedrà la luce da
      noi, ed è un peccato. Forse dipende proprio dalla
      fatica del doppiaggio? Qualcuno ne sa qualcosa?se ne fregano ?
      • Locke scrive:
        Re: Enchant Arm il migliore, ma non da n
        - Scritto da: Anonimo

        se ne fregano ?Oppure gli europei lentamente si stanno rendendo conto che i JapRPG stile Final Fantasy, oltre a una trama passabile ed una buona grafica non offrono nient'altro e si stanno stufando del metodo di gioco "Premi A continuamente per vincere lo scontro, se perdi farma xp per mezz'ora così fai quelche livello"I miei RPG preferiti hanno tutti stili di combattimento diversi dal premere continuamente A per vincere lo scontro. Grandia 2 per Dreamcast / PC ha quello migliore in assoluto IMHO, seguito da Tales of Symphonia per Gamecube e Baten Kaitos sempre per cubo. Bello e originale anche quello di Skies of Arcadia per le battaglie aeree. L'unico FF che rigioco sempre volentieri è Final Fantasy 6 per Snes, a mio parere il migliore gioco della Square tra quelli che ho provato.
  • Anonimo scrive:
    Costera' di meno in Giappone
    A causa della freddezza con cui e' stata accolta la prima Xbox, la MS ha pensato che per il mercato giapponese fosse necessario un incentivo per i clienti.In Giappone costera' circa 100 euro in meno che in Europa e per giunta nella versione "full".http://next.videogame.it/html/articolo.php?id=5163&advkey=1132027213Decolleranno le importazioni parallele? Si...
    • Anonimo scrive:
      Re: Costera' di meno in Giappone
      - Scritto da: Anonimo
      A causa della freddezza con cui e' stata accolta
      la prima Xbox, la MS ha pensato che per il
      mercato giapponese fosse necessario un incentivo
      per i clienti.
      In Giappone costera' circa 100 euro in meno che
      in Europa e per giunta nella versione "full".

      http://next.videogame.it/html/articolo.php?id=5163

      Decolleranno le importazioni parallele? Si...In Europa no, adattarla per i 220V costerà circa 100€, non ne vale la pena.
    • Anonimo scrive:
      Re: Costera' di meno in Giappone
      - Scritto da: Anonimo
      A causa della freddezza con cui e' stata accolta
      la prima Xbox, la MS ha pensato che per il
      mercato giapponese fosse necessario un incentivo
      per i clienti.non se la piglieranno manco stavolta - a parte lo stratpotere Sony (e anche un pizzico di nazionalismo) il punto e' che i titoli Xbox (tutte americanate) ai nipponi non piacciono manco pe niente
      • Anonimo scrive:
        Re: Costera' di meno in Giappone
        - Scritto da: Anonimo
        non se la piglieranno manco stavolta - a parte lo
        stratpotere Sony (e anche un pizzico di
        nazionalismo) il punto e' che i titoli Xbox
        (tutte americanate) ai nipponi non piacciono
        manco pe nientema infatti... da tutte le statistiche e interviste fatte , in Giappone hanno detto "buon prodotto... ma non da comprare da noi, almeno subito"...Poi se alla M$ sperano in un miracolo... bha'...
      • Anonimo scrive:
        Re: Costera' di meno in Giappone
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        A causa della freddezza con cui e' stata accolta

        la prima Xbox, la MS ha pensato che per il

        mercato giapponese fosse necessario un incentivo

        per i clienti.

        non se la piglieranno manco stavolta - a parte lo
        stratpotere Sony (e anche un pizzico di
        nazionalismo) il punto e' che i titoli Xbox
        (tutte americanate) ai nipponi non piacciono
        manco pe nienteci svilluppera sega e uscira final fantasye sega ha gia annunaciato che non sviluppera giochi pr ps3
    • Anonimo scrive:
      Re: Costera' di meno in Giappone
      - Scritto da: Anonimo
      A causa della freddezza con cui e' stata accolta
      la prima Xbox, la MS ha pensato che per il
      mercato giapponese fosse necessario un incentivo
      per i clienti.
      In Giappone costera' circa 100 euro in meno che
      in Europa e per giunta nella versione "full".

      http://next.videogame.it/html/articolo.php?id=5163

      Decolleranno le importazioni parallele? Si...M$ ha gia' previsto tutto... quindi non conviene importala...Per il resto un recente sondaggio ha CMQ sancito il fallimento previsto in Jap , visto che anche con tanto sconto non e' prodotto interessante da comprare...
  • Anonimo scrive:
    Tutti i giorni?
    Ma è possibile che sia proprio necessario parlare tutti i giorni della XBox?E' l'inizio della campagna pubblicitaria natalizia?
Chiudi i commenti