SuSE Linux sui desktop aziendali

La casa tedesca spinge sull'acceleratore con una nuova versione della propria distribuzione Linux pensata per girare sui PC e sulle workstation aziendali e integrarsi con la propria versione Server
La casa tedesca spinge sull'acceleratore con una nuova versione della propria distribuzione Linux pensata per girare sui PC e sulle workstation aziendali e integrarsi con la propria versione Server


Norimberga (Germania) – Seguendo le orme di altre sue concorrenti, SuSE ha recentemente deciso di saggiare le potenzialità del Pinguino sul mercato desktop rilasciando, all’inizio dell’anno, la sua prima distribuzione desktop per l’ufficio . Proseguendo su questa strada, la casa tedesca propone ora quella che descrive come “la prima soluzione Linux desktop di classe enterprise”.

La nuova distribuzione, chiamata Linux Desktop for Enterprises, poggia sulla stessa base di codice di Linux Enterprise Server 8 e, a differenza della versione Office, il cui principale target era dato dalle piccole imprese e i professionisti, si rivolge alle grosse infrastrutture IT, allo sviluppo di software e ad ambienti di high performance computing.

Il fatto che questa nuova distribuzione si basi sullo stesso codice della versione Server comporta l’utilizzo degli stessi strumenti di amministrazione, aggiornamento e patching di quest’ultima, una caratteristica che rende i due sistemi operativi strettamente integrati.

Il tentativo di SuSE è quello di offrire alle aziende due prodotti che, seppure autonomi, siano parte di una soluzione più ampia che conservi la stessa interfaccia utente e gli stessi software di base. E’ un concetto, quello dell’omogeneizzazione delle piattaforme client e server, su cui Microsoft ha puntato moltissimo negli ultimi anni: basti pensare al fatto che, per la prima volta, le attuali versioni desktop e server di Windows – Windows XP e Windows Server 2003 – hanno in comune, oltre all’interfaccia grafica, la base di codice.

In questo tentativo, SuSE è agevolata dalla possibilità di costruire le varie versioni dei suoi nuovi sistemi operativi – adatte da una fascia di sistemi che vanno dai notebook ai server multiprocessore – sulle fondamenta di UnitedLinux , il ben noto consorzio formato da Conectiva, Turbolinux e SCO Group che lo scorso anno ha rilasciato una base di codice comune aderente ai principali standard Linux.

A dispetto di Linux 8.2 Professional , e similmente a Linux Office Desktop, la nuova distribuzione integra una serie di applicazioni desktop commerciali che permettono alle aziende di far girare su Linux alcune fra le più diffuse applicazioni per Windows. In particolare, Linux Desktop for Enterprises comprende Crossover Office e Crossover Plugin, due software di Codeweavers che consentono l’uno l’utilizzo di MS Office, Lotus Notes, Internet Explorer e Photoshop, e l’altro la riproduzione dei maggiori formati di file multimediali, fra cui Quicktime, Windows Media Player e Shockwave.

Il sistema operativo include poi StarOffice 6.0 e OpenOffice.org 1.0.2, Evolution, Mozilla, i client per SAP e Windows 2000 Terminal Server, Kiosk, AutoYaST, SuSE YOU (YaST Online Update) e KDE Desktop Sharing.

A conferma di come il target di mercato di Linux Desktop for Enterprises sia ben lontano da quello consumer e SOHO, c’è il prezzo, pari a quasi 600$ con una licenza per cinque workstation, e il contratto di assistenza, della durata di cinque anni.

Nei prossimi mesi SuSE rilascerà anche una nuova versione di Linux Office Desktop il cui costo dovrebbe mantenersi sui 130$.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 06 2003
Link copiato negli appunti