Tele2: non firmate i moduli Telecom

L'azienda avverte i propri abbonati. Nelle lettere spedite dall'incumbent si celerebbe una disdetta che lascia gli utenti senza preselezione automatica e con bollette più pesanti
L'azienda avverte i propri abbonati. Nelle lettere spedite dall'incumbent si celerebbe una disdetta che lascia gli utenti senza preselezione automatica e con bollette più pesanti


Roma – Tempi duri per l’ Autorità TLC qualora decidesse di lavorare a tutela dei diritti di operatori ed utenti: Tele2 infatti ha ancora una volta acceso i riflettori su una mossa di Telecom Italia che non sembra piacerle affatto e che a suo dire non conviene neppure agli utenti.

Il nodo della discordia è la lettera che Telecom Italia sta inviando a molti degli ex utenti che hanno scelto i servizi telefonici di uno degli altri operatori in circolazione attivando contestualmente la preselezione automatica , ovvero la possibilità di instradare tutte le chiamate direttamente sulla rete dell’operatore scelto, senza bisogno di inserire alcun codice operatore come accadeva invece nel passato.

Il problema segnalato da Tele2 è che in certi casi l’invio di questa missiva non sarebbe stato concordato con gli interessati, ma sarebbero più numerosi i casi di una lettera ben diversa da quella preannunciata dagli Uffici vendite di Telecom. Stando a Tele2, infatti, in molti casi questi avvertono l’utente che è necessario procedere ad una revisione di tutte le tariffe, canoni e noleggi e che per farlo è necessario firmare un modulo inviato a casa in un secondo momento. Il modulo, però, secondo Tele2 contiene in realtà la richiesta di disdetta della Preselezione Automatica senza alcun riferimento ai servizi sopra citati per i quali l’azienda richiederebbe l’aiuto del cliente; una piccola clausola recita testualmente “(…) si richiede la cancellazione della prestazione di preselezione automatica con l’operatore…”.

“Attenzione – recita il sito di Tele2 – se gli Uffici Vendite di Telecom Italia vi comunicano che per effettuare una revisione / “re-set” di tutte le tariffe, canoni, noleggi è necessario un certo modulo di richiesta, NON FIRMATE”.

La questione è calda, come dimostrano anche i dibattiti sui gruppi di discussione , dove in molti sembrano lamentare l’aumento delle bollette Telecom negli ultimi tempi a causa della cessazione del servizio di preselezione. Per ora Telecom non ha rilasciato comunicati ufficiali sulla questione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 04 2005
Link copiato negli appunti