Telecom è ADSL a consumo

Dopo Tiscali anche l'incumbent lancia un ADSL da pagare al minuto e senza canoni, una offerta che viene chiamata Free. Intanto Tele2 si prepara al grande passo nell'ADSL


Roma – Da oggi è possibile attivare Alice Free , questo il singolare nome dell’ultima rimodulazione dell’offerta ADSL di Telecom Italia, che ricorda molto da vicino quanto varato nei giorni scorsi da Tiscali.

Stando ad una nota diffusa da Telecom, Alice Free costa 3,34 eurocentesimi al minuto e la connettività è limitata ad un massimo di 256 Kbps di banda. Sebbene non vi sia canone, per attivare Alice Free c’è da versare quello che viene definito “contributo una tantum” pari a 28 euro.

L’offerta Telecom si pone in diretta concorrenza con quella SenzaCanone di Tiscali che, offrendo una banda uguale, costa 5 eurocentesimi al minuto con un’attivazione da 60 euro (o 90 se si acquista anche il modem).

Intanto sul mercato ADSL si affaccia Tele2 , che in queste ore dovrebbe rivelare i dettagli delle prime offerte broad band per gli utenti italiani.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • The FoX scrive:
    Re: Attenzione al futuro!
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Se non paghi la radio digitale, non si
    sente nulla.

    Dipende se ki trasmette vuol farla pagare...
    e sinceramente non mi pare ke la radio sia
    uno strumento talmente popolare ke qualcuno
    sarebbe disposto a pagare x sentirla.Credi?RTL 102.5, che proprio ora sto' ascoltando via Internet e che si propone ora come la "Radio Digitale", dichiara oltre un milione di ascoltatori.Se loro chiedessero anche solo 1? al mese x un anno, ovvero 12?, e se accettasse anche solo la meta', alla fine sarebbero cmq bei soldini. E calcola che la pubblicita' radiofonica non viaggia con la cifre di quella televisiva...
  • The FoX scrive:
    Re: E cosi' Palladium avanza...
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: The FoX

    E scordatevi il diritto ad usare

    videoregistratori ed affini.

    E da quando sarebbe un diritto?Dal '92...
    Da quando la pirateria e' diventata un
    fenomeno tacitamente accettato? In questo
    caso ti do ragione, anke se non parlerei di
    "diritto".Riconosciuto dalla Legge che per prima istituiva un compenso (molto piu' equo) sui supporti e sugli apparati di registrazione. Legge di cui pero' il governo ha preferito ignorare l'esistenza per far passare l'obrobrio che vige ora... :@Noi si era piu' avanti dell'Europa gia' nel '92...Ora siamo di nuovo nel MedioEvo... a versare 1 fiorino per ogni passo che facciamo ai signorotti della SIAE (che tanto li girano a chi fa loro comodo, non ai veri aventi diritto...)CMQ, che ti piaccia o no, questa' e' la realta' e il futuro e' molto peggio.Tutti a novanta (con qlcn che si offre per essere il primo della fila...)
  • The FoX scrive:
    Re: E cosi' Palladium avanza...
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: The FoX

    E cosi' Palladium avanza...

    1- Usare Palladium & co. (cmq WM9 non c'
    entra 'na sega con Palladium) non comporta
    ke media o sw debbano essere protetti.E' da 98SE che la M$ sta' integrando ne SO sistemi x la gestione dei diritti dei media digitali, e Palladium ne sara' solo il culmine. Mentre WM9 ne uno dei mattoni...Se non hai un formato che supporti la gestione dei diritti, che te ne fai di un sistema integrato SO-Hardware per la gestione?
    2- Se un produttore decide di proteggere i
    propri media/sw e' un suo diritto sacrosanto
    e va a ledere solo i pirati.Si, se non va a limitare i diritti dei consumatori.Vedi protezioni dei CD (non si possono nemmeno piu' chiamare Audio per altrimenti violano i brevetti della Philips...)che inediscono la fruizione legale del prodotto agli onesti, ma non fermano certo i pirati veri...
  • Anonimo scrive:
    Re: E cosi' Palladium avanza...
    - Scritto da: The FoX
    E scordatevi il diritto ad usare
    videoregistratori ed affini.E da quando sarebbe un diritto?Da quando la pirateria e' diventata un fenomeno tacitamente accettato? In questo caso ti do ragione, anke se non parlerei di "diritto".
  • Anonimo scrive:
    Re: E cosi' Palladium avanza...
    - Scritto da: The FoX
    E cosi' Palladium avanza...1- Usare Palladium & co. (cmq WM9 non c' entra 'na sega con Palladium) non comporta ke media o sw debbano essere protetti.2- Se un produttore decide di proteggere i propri media/sw e' un suo diritto sacrosanto e va a ledere solo i pirati.
  • Anonimo scrive:
    Re: Consumatori di banda...
    - Scritto da: Anonimo
    Consumano solo banda...Veramente usano la stessa banda d' una qualsiasi altra radio digitale.
  • Anonimo scrive:
    Re: Attenzione al futuro!
    - Scritto da: Anonimo
    Se non paghi la radio digitale, non si sente nulla.Dipende se ki trasmette vuol farla pagare... e sinceramente non mi pare ke la radio sia uno strumento talmente popolare ke qualcuno sarebbe disposto a pagare x sentirla.
  • Anonimo scrive:
    Consumatori di banda...
    Consumano solo banda...
  • The FoX scrive:
    Re: Attenzione al futuro!
    - Scritto da: gerry
    La scheda della terratec ha l'uscita
    digitale (SPIDIF) quindi credo che almeno
    quella non impedisca il rip.
    Bisogna vedere cosa è scritto nella
    definizione dello standard, se i produttori
    sono tenuti ad evitare che gli utenti
    possano rippare o no.Lo SPIDIF e' blindato tramite codici inseriti nel flusso dei datisin dai tempi del DAT...Se la sorgente e' protetta' dalla registrazione, l'apparato di registrazione non la registra.Punto.Anche l'implementezione del firewire per flussi audio negli impianti HiFi e' gia' bloccato, anche se lo standard ancora non e' ben definito e potrebbe subire variazioni.Ovvero protezioni piu' efficaci delle attuali...
  • gerry scrive:
    Re: Attenzione al futuro!
    - Scritto da: Anonimo
    il DAB?! Filantropia? Sfida per il futuro?
    Gusto per l'innovazione?
    E perché mai rischiano di farsi copiare i
    brani audio con la qualità dei cd
    direttamente dalla radio? Proprio adesso che
    spaccano il pelo in 4 contro i pirati?!La scheda della terratec ha l'uscita digitale (SPIDIF) quindi credo che almeno quella non impedisca il rip.Bisogna vedere cosa è scritto nella definizione dello standard, se i produttori sono tenuti ad evitare che gli utenti possano rippare o no.
  • Anonimo scrive:
    Re: Copertura e costi

    [...]qual e'
    la copertura del nostro territorio da parte
    delle trasmissioni sperimentali DAB ?
    [...]http://www.worlddab.org/mapworld.htmin alcuni passaggi radiofonici dicono copertura nazionale entro l'anno
    [...]
    Quanto costa un'autoradio DAB?
    [...]dai 500 EUResempio: cerca dab in http://www.efo.it/outlet.asp?Prov=TROVAP&Outlet=80&idProd=960 e pagina seguente
  • Anonimo scrive:
    Attenzione al futuro!
    Il futuro? Semplice!Se non paghi la radio digitale, non si sente nulla.Appena avranno un buon numero di installato faranno morire il tradizionale analogico e partiranno con il criptato digitale.Tu dimmi per quale altro motivo si parte con il DAB?! Filantropia? Sfida per il futuro? Gusto per l'innovazione?E perché mai rischiano di farsi copiare i brani audio con la qualità dei cd direttamente dalla radio? Proprio adesso che spaccano il pelo in 4 contro i pirati?!Nessuna sfida solo monopolio dei media in tutti e su tutti i livelli.San Marconi aiutaci tu...Altro che la mia radiolina sminchiata che ho in bagno...
  • Anonimo scrive:
    Re: Copertura e costi

    Sul sito di RTL, http://www.rtl.it, dicono
    che Lombardia e Lazio sono già coperte.
    A quando una scheda DAB per PC? :DEsistono gia' :http://www.dab.it/web2/htmlit/tecnica/ricevitori.html
  • The FoX scrive:
    E cosi' Palladium avanza...
    Prima nei lettori DVD.Poi nelle radio digitali.Presto nelle TV x il digitale terrestre.E come gia' purtroppo sappiamo, presto su tutti i ns pc.In pratica ci stanno trasformando in portafogli con le gambe da spremere per ogni film, canzone, telegiornale, quiz, e magari anche pubblicita' che vogliamo vederci o ascoltarci.E scordatevi il diritto ad usare videoregistratori ed affini.
  • Albegor scrive:
    Re: Copertura e costi
    - Scritto da: Anonimo
    Ho cercato su www.dab.it ma non ho trovato
    niente di interessante, qualcuno sa qual e'
    la copertura del nostro territorio da parte
    delle trasmissioni sperimentali DAB ?
    So che i maggiori network (105, DeeJay, RTL,
    Capital, RDS, ecc) e la RAI stanno gia'
    trasmettendo, ma non ho trovato informazioni
    aggiornate.Sul sito di RTL, http://www.rtl.it, dicono che Lombardia e Lazio sono già coperte.A quando una scheda DAB per PC? :D
  • Anonimo scrive:
    Noto
    scomparsa dei layer pubblicitari di Microsoft all'interno degli articoli di PI, in favore della comparsa di articoli sponsorizzati direttamente da M$.
  • Anonimo scrive:
    Re: Copertura e costi
    - Scritto da: Anonimo
    Ho cercato su www.dab.it ma non ho trovato
    niente di interessante, qualcuno sa qual e'
    la copertura del nostro territorio da parte
    delle trasmissioni sperimentali DAB ?
    So che i maggiori network (105, DeeJay, RTL,
    Capital, RDS, ecc) e la RAI stanno gia'
    trasmettendo, ma non ho trovato informazioni
    aggiornate.Su PC PRofessionale di qualche mese fa c'era un articolo dettagliato sul dab... ma non ricordo molto :(
    Quanto costa un'autoradio DAB?Sempre in quell'articolo recensivano la prima (e forse unica ) autoradio DAB, che se non ricordo male costava non meno di 700-800 euro (ma forse anche 900 ) :| :|
    GraziePrego :)pieggi
  • Anonimo scrive:
    Copertura e costi
    Ho cercato su www.dab.it ma non ho trovato niente di interessante, qualcuno sa qual e' la copertura del nostro territorio da parte delle trasmissioni sperimentali DAB ?So che i maggiori network (105, DeeJay, RTL, Capital, RDS, ecc) e la RAI stanno gia' trasmettendo, ma non ho trovato informazioni aggiornate.Quanto costa un'autoradio DAB?Grazie
Chiudi i commenti