Texas, alla fiera dei dati personali

Le informazioni appartenenti a 3,5 milioni di cittadini texani sono state trasferite per sbaglio su un server pubblico. A disposizione di eventuali malintenzionati per circa un anno. E senza alcuna cifratura

Roma – “La sicurezza delle informazioni è una questione che affrontiamo con grande serietà. Una esposizione di questo tipo non accadrà più”. Parola di Susan Combs – supervisore per conto dello Stato del Texas – recentemente intervenuta a commentare una fuga piuttosto imbarazzante di dati personali, relativi a circa 3,5 milioni di cittadini texani .

Nomi completi, indirizzi fisici, date di nascita, numeri di previdenza sociale . Informazioni sfuggite agli archivi di tre imponenti sistemi di gestione a livello nazionale, a partire da quelli pensionistici per finire con quello della Texas Workforce Commission . Da quest’ultima sarebbero trapelati oltre 2 milioni di dati.

A scoprire la fuoriuscita sono stati alcuni tecnici diretti dalla stessa Combs, nel corso di una scansione completa dei vari sistemi di gestione delle informazioni. Milioni di dati erano stati trasferiti per sbaglio verso un server pubblico tra il gennaio e il maggio del 2010 . Quasi un anno passato alla mercé di potenziali cybercriminali.

La stessa Combs ha dunque sottolineato come le informazioni siano state trasferite verso una location sicura. Nessun malintenzionato avrebbe finora sfruttato i dati per fini illeciti. Ma nessuno si era minimamente preoccupato di proteggere le stesse informazioni con tecniche di cifratura , una violazione evidente delle attuali policy stilate a livello federale.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sky scrive:
    Richieste serie...
    ... (a volte) portano a risposte serie.Ovvero: se noi, per primi, non stessimo a guardare al risparmio del singolo euro, e poi solo per poter dire "ci ho la linea a 10/100/1000 megabit e l'ho pagata 1/2/3 euro" (perchè se la nostra intenzione fosse davvero il risparmio non cambieremmo portatile una volta all'anno e cellulare almeno due volte all'anno), ma decidessimo di spendere "il giusto" e poi PRETENDESSIMO la qualità associata a questo "giusto"... credo che da un lato le grosse Telco ed i grossi ISP dovrebbero farsi un serio esame di "coscienza" per poi decidere di lavorare con maggior serietà, e dall'altro otterremmo certamente quel che vogliamo (o, quanto meno, che QUI diciamo di volere): la qualità.Personalmente, da quando ho fatto installare ADSL a casa nel 2003, sono piuttosto soddisfatto: ben sapendo delle "patacche" che ti "regalano" (eh sì: oggi tutti regalano tutto... a sè stessi ;)) ho chiesto ad una ditta seria (si si, ce ne sono ancora) la quale, offrendomi un servizio serio, mi fa pagare un prezzo serio: 90 euro/mese.In quella cifra però son compresi:- IP fisso (router in comodato d'uso gratuito, che lo danno anche altri, ma completamente aperto per poterlo configurare: m'è stato utile per il port-forwarding e la gestione del log degli errori reindirizzata al server in LAN)- 7-8 Mbps in download effettivi (quasi sempre: testato con download anche cospiqui, di qualche centinaio di MB o anche svariati GB, gira a 700-800 KB/s dall'inizio alla fine), 512 Kbps/1 Mbps in upload.- 512 Kbps di banda minima GARANTITA- se ho un down prolungato (succede anche questo, non dico di no: 5 o 6 volte, dal 2003) chiamo il loro helpdesk e già la prima persona con cui parlo, in pochi secondi, ha ben chiaro il quadro della situazione (NON sto parlando della _soluzione_: ha chiaro il _problema_ e la mia situazione... se ci riuscite con una telco o un altro grosso ISP o siete i figli del proprietario o siete unti dagli Dèi).- tutti i guasti, salvo uno che ci ha creato problemi per un pò, son stati risolti brillantemente entro qualche ora, in genere entro la mezz'ora.- alla risoluzione del guasto il loro helpdesk mi richiama _sempre_ per accertarsi che la soluzione sia _effettiva_ e non solo "dichiarata dal loro fornitore".Che vi devo dire... è gente seria. Pago con un contratto "small office" (il minimo) ma ho un ottimo servizio e, soprattutto, continutà e serietà.Internet la uso molto: oltre al server web attivo 24h ed il mailserver che fa polling della mail dall'esterno ogni 15', uso la rete moltissimo, per banking-on-line, per far la spesa-on-line sul sito di un grosso supermercato che consegna a domicilio... ed ovviamente per informarmi e giocare online (no, non a poker però XDDD).Vedo la rete, oggi, come un "servizio" di quelli a cui siamo tradizionalmente abituati: se in casa venisse a mancare l'elettricità, l'acqua o il gas avrei quasi gli stessi problemi che avrei se mancasse la connessione.Per questo motivo, nel corso degli anni, ho sempre rifiutato il passaggio ad altri ISP più grossi o alle nuove telco "che ti danno tutto gratis" (addirittura, ultimamente, mi ha contattato un grosso fornitore dicendomi che "mi informava di una cosa alla quale sarei comunque in futuro stato obbligato"... il tutto per cercare di farmi cambiar fornitore -__-). Facciamo lavorare le "leggi di mercato": smettiamo di "pagar poco" chi ci "regala tutto"... che poi i regali li fa solo a sè stesso... e ci si viene qui a lamentare!Paghiamo qualcosina di più (magari non 90 euro/mese: se non si necessita di IP fisso, lo stesso ISP fornisce ADSL "sensata" a quasi 40 euro/mese IVA inclusa) e poi _pretendiamo_ che il servizio sia di qualità.In Italia il mercato è "drogato" dal fatto che siamo noi i primi "furbetti": smettiamola... non diamo ai fornitori il pretesto di prenderci per il c..o e saranno obbligati a non farlo (o chiuderanno).
    • bubba scrive:
      Re: Richieste serie...
      - Scritto da: Sky(..)
      Personalmente, da quando ho fatto installare ADSL
      a casa nel 2003, sono piuttosto soddisfatto: ben
      sapendo delle "patacche" che ti "regalano" (eh
      sì: oggi tutti regalano tutto... a sè stessi ;))
      ho chiesto ad una ditta seria (si si, ce ne sono
      ancora) la quale, offrendomi un servizio serio,
      mi fa pagare un prezzo serio: 90
      euro/mese.
      In quella cifra però son compresi:
      - IP fisso (router in comodato d'uso gratuito,
      che lo danno anche altri, ma completamente aperto
      per poterlo configurare: m'è stato utile per il
      port-forwarding e la gestione del log degliecc eccE' il ragionamento che feci io quando, credo giusto nel 2002 o 2003, mi decisi a prender l'ADSL (che qui era arrivata da non molto tempo). 90eu OGGI mi sembra un bel cifrone.. cosi a naso.. a suo tempo mi sembra che mi attestai su una cifra non dissimile pero'... non mi sembra che presi l'ip fisso (ma c'era) e neanche il router (ottenni un cisco usato gratis come parte di pagamento di una consulenza), ma il ragionamento era simile al tuo.Gente che vende banda e non chiacchiere, un essere umano al di la del telefono, gente che non fa throttling, dns redirect, ip filter e merde del genere. Questo ISP era NGI. ORA e' peggiorato (come tutti?) ma neanche troppo... ovviamente costa meno di 8 anni fa :P E ha una politica chiara sul P2P throttling.
  • bellali scrive:
    Sicuri che questo sito sia di google?
    A me sembra invece una bella trovata marketing per raccogliere un po' di Eiri da questi piccoli ecommerce italiani...infatti i loghi di Google e di BCG non hanno nemmeno un link ai rispettivi siti e sono in grey out...Io sento puzza di fregatura. Una ricerca seria non e' farcita di pubblicita'.
    • bellali scrive:
      Re: Sicuri che questo sito sia di google?
      Domain: fattoreinternet.itStatus: ACTIVECreated: 2011-02-23 15:28:24Last Update: 2011-02-23 15:28:24Expire Date: 2012-02-23RegistrantName: GOBALO STUDIO SLContactID: GOBA20-ITNICAddress: Calle Castillo De Fuensaldana 4 - Oficina 213LAS ROZAS MADRID28232LAS ROZAS MADRIDESCreated: 2011-02-23 15:28:24Last Update: 2011-02-23 15:28:24Admin ContactName: ANDRES GOMEZ DE LA BARCENAContactID: AGDLB1-ITNICAddress: Calle Castillo De Fuensaldana 4 - Oficina 213LAS ROZAS MADRID28232LAS ROZAS MADRIDESCreated: 2011-02-23 15:28:24Last Update: 2011-02-23 15:28:24Technical ContactsName: Amen FranceOrganization: AMEN - Agence des MEdias Num??riquesContactID: AF720-ITNICAddress: 12-14, Rond-Point des Champs Elys??esParis75008ILE DE FRANCEFRCreated: 2002-02-20 00:00:00Last Update: 2009-12-18 08:24:39RegistrarOrganization: Agence des Medias Numeriques (AMEN)Name: AMEN-MNTWeb: http://www.amenworld.itNameserversns1.host7x24.comns2.host7x24.com
    • Valeren scrive:
      Re: Sicuri che questo sito sia di google?
      Gli hai lanciato un DDOS? :)Volevo verificare ma è casualmente in timed out.Dalla cache di google si ottiene poco o nulla.
      • bellali scrive:
        Re: Sicuri che questo sito sia di google?
        No...ci mancherebbe. Solo mi sembra la classica patacca all'italiana. Faranno sicuramente qualche presentazione con qualche politico..,
  • Paolo T. scrive:
    Infrastrutture
    Leggo uno studio di Banca delle Marche, uno dei finanziatori del nuovo sistema di superstrade che collega Marche ed Umbria (uno dei principali cantieri italiani), e vi trovo un dato interessante. Le Marche hanno una densità manifatturiera di poco inferiore alla Lombardia (è comunque tra i primi tre territori italiani). Ma l'accessibilità di Marche ed Umbria è tra le più basse d'Italia, mentre quella della Lombardia è la prima. La misura dell'accessibilità comprende sia la viabilità che la trasmissione dati. C'è dunque un'enorme disparità fra territori che contribuiscono allo stesso modo, proporzionalmente, alla ricchezza della nazione.La soluzione adottata per quanto riguarda le comunicazioni è quella suggerita da Google: sfruttare le nuove strade per installare fibra ottica e ripetitori wi-max. Un passaggio inquietante è quello che parla di questa soluzione come di un modello che si spera possa essere adottato in altri progetti. Mi viene il sospetto che nella costruzione di altre grandi strade non sia stato previsto il passaggio per la fibra ottica. Sarebbe interessante sentire chi ha dati specifici.
  • Anonimo scrive:
    Uccello Padùlo?
    E' forse da attendersi per gli utenti italiani l'arrivo di un (altro, ulteriore) uccello Padùlo??
  • Utouti scrive:
    Poker e XXXXX
    Eh, non c'è niente da fa': il pocker ha sostituito il XXXXX, che lo era negli anni '90, come vero motore della internet economy negli anni 2000
  • Valeren scrive:
    In breve: Telco al tappeto
    Opzione 1: tirano fuori il grano e finalmente si porta avanti un'infrastruttura che non sia da terzo mondoOpzione 2: non c'è, perchè chiedere i soldi a google è fuori discussione( Si, c'è l'opzione 3 ed è che la pagheremo noi. Ma è talmente scontata che non è un'opzione! )
    • bho scrive:
      Re: In breve: Telco al tappeto
      penso che un po' tutti saremmo d'accordo nel pagare poco di piu' per avere un servizio all'altezza...sperando che per una volta si PIANIFICHI.Ma come al solito si metterà un tubo strimizzito con una fibra e fra 2 anni di nuovo a dover rifare i lavori...
      • lol scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        - Scritto da: bho
        penso che un po' tutti saremmo d'accordo nel
        pagare poco di piu' per avere un servizio
        all'altezza...sperando che per una volta si
        PIANIFICHI.
        Ma come al solito si metterà un tubo strimizzito
        con una fibra e fra 2 anni di nuovo a dover
        rifare i
        lavori...come al solito non pagheremo poco e dovremo foraggiare a vita (un'altra volta) chi ci lucra
      • NS256 scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        - Scritto da: bho
        penso che un po' tutti saremmo d'accordo nel
        pagare poco di piu' per avere un servizio
        all'altezza...sperando che per una volta si
        PIANIFICHI.
        Ma come al solito si metterà un tubo strimizzito
        con una fibra e fra 2 anni di nuovo a dover
        rifare i
        lavori...Io sarei d'accordo a fare pagare di piu chi vuole vivere in campagna e poi avere internet veloce, ma che si lamenta quando gli mettono i ripetitori vicino all'orticello perchè gli crescono le zucchine storte, o a lamentarsi se i cavi telefonici deturpano il paesaggio...Vuoi i servizi ? vai in città ! vuoi la natura ? goditi la natura !
        • Ace Gentile scrive:
          Re: In breve: Telco al tappeto
          ma che discorso del cavolo stai facendo? Con questa logica cristallina potrei replicarti con "vuoi mangiare? vai in campagna e fatti un orto".L'acXXXXX alla banda larga (leggi: acXXXXX alle infomazioni) è un diritto di tutti, anche di quelli che abitano nei posti sperduti e le compagnie telefoniche fan finta che non esistano perché non conviene disturbarsi per quei quattro gatti. Guarda che le tasse le pagano anche loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: In breve: Telco al tappeto
            - Scritto da: Ace Gentile
            ma che discorso del cavolo stai facendo? Con
            questa logica cristallina potrei replicarti con
            "vuoi mangiare? vai in campagna e fatti un
            orto".
            L'acXXXXX alla banda larga (leggi: acXXXXX alle
            infomazioni) è un diritto di tutti, anche di
            quelli che abitano nei posti sperduti e le
            compagnie telefoniche fan finta che non esistano
            perché non conviene disturbarsi per quei quattro
            gatti. Guarda che le tasse le pagano anche
            loro.Per leggere del testo sul web non ti serve la banda larga e a livello testuale ne trovi di informazioni.
          • Ashura scrive:
            Re: In breve: Telco al tappeto
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Ace Gentile

            ma che discorso del cavolo stai facendo? Con

            questa logica cristallina potrei replicarti con

            "vuoi mangiare? vai in campagna e fatti un

            orto".

            L'acXXXXX alla banda larga (leggi: acXXXXX alle

            infomazioni) è un diritto di tutti, anche di

            quelli che abitano nei posti sperduti e le

            compagnie telefoniche fan finta che non esistano

            perché non conviene disturbarsi per quei quattro

            gatti. Guarda che le tasse le pagano anche

            loro.

            Per leggere del testo sul web non ti serve la
            banda larga e a livello testuale ne trovi di
            informazioni.Seee... prova ad aprire la prima pagina di un quotidiano online con un 56k. Ora che hai finito è già uscita l'edizione successiva.
          • Ace_Gentile scrive:
            Re: In breve: Telco al tappeto
            Io abito in una zona "sfigata" e ho usato il 56k fino all'anno scorso. Ti sfido ad aprire una normalissima pagina web senza riempire il tuo browser di plugin adblock/noscript per velocizzarne il caricamento.Il 90% delle pagine web senza questi componenti non è abbordabile con una connessione lenta, basta anche solo pensare ai banner e a tutte le XXXXXte in flash, le immagini enormi non ridimensionate ecc ecc. La quasi totalità di chi crea pagine web se ne sbatte dell'accessibilità e, anche se usassi un browser testuale l'esperienza sarebbe pessima perché quasi nessuno si prende la briga di ottimizzare i contenuti che pubblica (attributi alt mancanti, informazioni veicolate solo da immagini ecc ecc).Ora che dopo anni è arrivata l'adsl 2M di connessione van benissimo per navigare, non sto dicendo che ne voglio 20, non saprei che farmene, mi gira solo un po' le palle perché ne pago 8 e più di 2,6 non ne ho mai visti, tutto qui. Dire che ORA si riesce ancora a navigare con un 56k è utopia perché è da anni ormai che è praticamente impossibile (a meno di considerare normale impiegare 2-3 minuti o più per caricare una pagina "html")
          • logicamente non loggato scrive:
            Re: In breve: Telco al tappeto
            - Scritto da: Anonimo
            Per leggere del testo sul web non ti serve la
            banda larga e a livello testuale ne trovi di
            informazioni.E perché dovrebbero voler solo leggere del testo? Fatti una navigata con lynx e poi dimmi quanta parte del web di oggi riesci ad apprezzare...
        • Valeren scrive:
          Re: In breve: Telco al tappeto
          Se voglio una bistecca devo allevarmi il vitello? -.-"
        • Paolo T. scrive:
          Re: In breve: Telco al tappeto
          Sono d'accordo con te. In città godetevi internet, in campagna ci mangiamo la verdura. Ah, ho appena rimosso quel palo che portava i cavi di internet alla città vicina, visto che intralciava il passaggio del mio trattore. Intanto, comunque, nell'attesa del ripristino della connessione potete mangiarvi un po' di fibre ottiche.
      • jfk scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        - Scritto da: bho
        penso che un po' tutti saremmo d'accordo nel
        pagare poco di piu' per avere un servizio
        all'altezza...sperando che per una volta si
        PIANIFICHI.Pensi proprio male. Con tutti i soldi che si sono XXXXXXX sino ad ora, avremmo cablato l'Italia in fibra ottica persino in montagna.
    • dalek scrive:
      Re: In breve: Telco al tappeto
      io voto per avere 100 mega di download e 5 mega di upload
      • Massimilian o scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        Io abito vicino alla Slovenia e li anche nel paese più piccolo vicino al confine portano la fibra ottica con offerte che partono da 20M/20M a 31euro/mese mentre qua da noi publicizzano 20M/1M di cui reali se ti va di lusso hai 10M/0,8M per 41euro considerando canone o balzello per linea solo dati.Certo la Slovenia sarà più piccola, certo avranno creato l'infrastruttura dopo, ma i soldi italiani li portiamo li se li costa meno la benzina, costa meno la spesa, costa meno una connettività migliore etc etc.Trattasi di connettività o altro qui da noi chi deve far le scelte si preoccupa solo di massimizzare i guadagni senza neanche preoccuparsi della faccia che ci mette perchè tanto non è che posso scegliere un altro gestore.
      • iii scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        Io preferirei un po' più di equilibrio tra download e upload: sembra che i servizi in cloud debbano prendere piede, se dovesse accadere sarà utile avere anche un buon upload. Già oggi utilizzo servizi che offrono spazio sui loro server e per caricare i dati ci vuole un'infinità
    • NS256 scrive:
      Re: In breve: Telco al tappeto
      Non mi sembra cosi da terzo mondo la situazione, qui a milano ho internet in fibra ottica a casa che mi fa i 100Mbit ok non li fa tutti ma comunque raggiunge velocità di tutto rispetto, in mobilità con H3G ho un segnale pressochè perfetto in tutto il nord italia, con internet a velocità buone, sempre al disopra del megabit effettivo...Non so in altre parti della penisola come funzioni, ma qui al nord non ci sono problemi. (salvo piccole realtà isolate dall'adsl ma raggiunte da buoni servizi ota)
      • Valeren scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        Tu scherzi, vero?Appena superi Cormano ( area Nord di Milano ) di fibra non ce n'è un solo metro, altro che i 100 Mb.Oltre trovi i topi negli armadi telefonici e cavi vecchi come le sequoie.Non devi confrontare i " buoni servizi " con il 56K o il Burkina Faso.Siamo in Europa, e come hanno scritto sopra in Slovenia ( Slovenia!!! ) ci considerano appena dopo la preistoria.
        • Lucadiver scrive:
          Re: In breve: Telco al tappeto
          dove abito io è peggio ancora, appena fuori città, se c'è il sole va tutto bene, se piove o c'è nebbia la linea salta ogni 10 minuti e non è MAI a 8M... in invio è orribile, se mando allegati vado a farmi un caffè e poi forse ha finito di caricarli. e poi se chiami il servizio clienti ti dicono che non possono aprire un guasto perchè è NORMALE :| che la linea sia così nella mia zona.... cambiare i fili di 60 anni fa no?
      • Claudio scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        Ehmmm scusa cosa? Dove? Chi? Milano?No guarda che ti sbagli di grosso, io abito in zona Forlanini, Milano, fibra zero, adsl a 200k quando il Signore delle Connessioni mi guarda in faccia dopo le mie preghiere tutt'altro che gentili.Upload ridicolo ed il tutto lo pago 30 euro al mese senza permettermi mai una telefonata altrimenti mi rincorrono con la calcolatrice.Certo poi alcuni fortunati hanno la fibra, pochi, e comunque si dividono la connessione nel condominio ergo se tutti sono in streaming le immagini scattano come i robot aigo!Dai su siamo seri impiasè!Per non dire a Melzo dove ho l'ufficio... se mi tiro un cavo per conto mio risparmio in calmanti.In Italia devo darsi da fare senza troppe XXXXXXX e ruberie, siamo nel medioevo ci ridono in faccia
      • logicamente non loggato scrive:
        Re: In breve: Telco al tappeto
        - Scritto da: NS256
        Non mi sembra cosi da terzo mondo la situazione,
        qui a milano ho internet in fibra ottica a casa
        che mi fa i 100Mbit ok non li fa tutti ma
        comunque raggiunge velocità di tutto rispetto, in
        mobilità con H3G ho un segnale pressochè perfetto
        in tutto il nord italia, con internet a velocità
        buone, sempre al disopra del megabit
        effettivo...

        Non so in altre parti della penisola come
        funzioni, ma qui al nord non ci sono problemi.
        (salvo piccole realtà isolate dall'adsl ma
        raggiunte da buoni servizi
        ota)Al di la della tua limitata esperienza, la situazione effettiva è che siamo tra gli ultimi in europa, con velocità media (per chi l'adsl ce l'ha...) di 3 Mbps: un livello pari circa a quello thailandese.[img]http://www.maxkava.com/wp-content/uploads/2010/11/internet_speed_italy_maxkava-539x1024.png[/img]
Chiudi i commenti