Thailandia, scovato il cinguettatore abusivo

Thailandia, le autorità hanno arrestato l'uomo che domenica scorsa si sarebbe appropriato dell'account ufficiale Twitter del premier locale. E' uno studente di 22 anni

Roma – L’ hacktivista più ricercato negli ultimi quattro giorni dalla polizia thailandese ha ora un nome: Aekawit Thongdeeworakul . Durante la conferenza stampa tenutasi ieri pomeriggio presso il Ministero thailandese competente per le telecomunicazione e l’informatica, lo studente ventiduenne ha, infatti, confessato pubblicamente di esser stato lui a violare la scorsa domenica l’account ufficiale di Twitter del primo ministro locale , Shinawatra Yingluck, e di aver pubblicato per suo conto diversi messaggi, accusandola di clientelismo ed incompetenza.

“Come potrà mai proteggere la nazione se non riesce nemmeno a proteggere il suo account Twitter? Pensateci bene!”: era questo l’ultimo messaggio pubblicato su Twitter dall’account @PouYingluck in seguito alla sua manomissione da parte del giovane. Ben otto messaggi, tutti critici nei confronti dell’operato governativo del primo ministro thailandese, sono stati postati fra le 10:20 e le 10:45 della scorsa domenica.

Iscritto al quinto anno della Facoltà di Architettura della Chulalongkorn University, Aekawit Thongdeeworakul si è giustificato affermando che la sua è stata un’azione innocente. Una violazione della privacy commessa, quindi, con superficialità ed ingenuità, senza la minima cura per le possibili conseguenze . Al termine della conferenza stampa il giovane è stato trattenuto dalla Polizia per fornire una più dettagliata ricostruzione dei fatti. Se verrà provata la sua colpevolezza, Aekawit Thongdeeworakul rischia fino a cinque anni di detenzione e / o una multa fino a 100.000 baht , secondo quanto stabilito dalla legge sui crimini informatici del 2007.

Il ministro dell’ICT, Anudith Nakhonthap, ha sottolineato che lo studente non diventerà un “capro espiatorio” contro chi ha visto e vede con diffidenza l’elezione della prima donna a rivestire la carica di capo del governo. Molti ritengono infatti che, nonostante il grande successo elettorale riscosso, Shinawatra Yingluck sarebbe un “burattino” nelle mani di suo fratello, l’ex-premier populista Thaksin Shinawatra, costretto a fuggire a seguito di un colpo di stato militare nel 2006.

Giorgia Gaeta

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • 17ca368053 scrive:
    Raspberry Pi a 25$
    è vero che è solo una board però la cpu non è niente male..http://elinux.org/RaspberryPiBoard#Provisional_specification
  • Hi hi ... scrive:
    India
    Certo che l'India deve essere un bel giocattolo per gli occidentali, ogni giorno li pagano 5-10 dollari e in due giorni si comprano un tablet, vivono nelle baraccopoli senz'acqua e WC ma gli danno la corrente e il wi-fi.
  • Patrizio De Polli scrive:
    richiesta chiarimenti
    Per quale motivo in italia non è ancora accessibile un sistema evoluto del genere a basso costo.E come si può acquistare un table del genere al prezzo inferiore di euro 50,00. ?
    • 17ca368053 scrive:
      Re: richiesta chiarimenti
      - Scritto da: Patrizio De Polli
      Per quale motivo in italia non è ancora
      accessibile un sistema evoluto del genere a basso
      costo.
      E come si può acquistare un table del genere al
      prezzo inferiore di euro 50,00.
      ?un china-tablet con una cpu ben più potente di trova tra i 60 gli 80 su ebay (tipo il wondermedia)
  • misha scrive:
    telefhon
    from naples its very god
  • Gerardo GIORDANELL I scrive:
    W Il DIGITALE
    Anche l'India supera la vecchia Europa, sarebbe ora di passare al digitale dalla Scuola alla Pubblica Amministrazione. Basta tagliare alberi perchè il libro cartaceo è emotivamente più bello; basta con le lavagne gessetti e cancellino... forse l'On Gelmini dovrebbe pensare a come dare un tablet a 10 euro ad ogni studente italiano ed abbattere la lobby degli editori e delle librerie che ancora stampano su carta manuali su manuali didattici che stranamente ogni anno cambiano magicamente. Dizionari di Latino a 200 euro è pazzia pura nell'era digitale . Sapete quanto pesa un dizionario in KB e salvare le povere schiene di studenti piegate su zaini di 20 KG. Immaginate di andare a Scuola con un device di 300g dove c'è tutto quello che vi serve; immaginate di cambiare compiti, idee con il prof., contenuti multimediali con un taso in wi-fi; immaginate di interagire con una lavagna elettronica con il semplice tocco di un pnnino di plastica. Questo gli studenti indiani tra pochi anni lo faranno e noi diventeremo sempre più poveri ed ignoranti.
    • prova123 scrive:
      Re: W Il DIGITALE
      Il problema è che la nostra classe dirigente è contraria alla cultura (non parlo banalmente di governo) ... anzi più rendono la popolazione ignorante e meglio è ... se la gente deve lavorare 14 ore al giorno per sopravvivere sicuramente non avrà il tempo di pensare ad altro ...
    • Undertaker scrive:
      Re: W Il DIGITALE
      - Scritto da: Gerardo GIORDANELL I
      cancellino... forse l'On Gelmini dovrebbe pensare
      a come dare un tablet a 10 euro ad ogni studente
      italiano ed abbattere la lobby degli editori ecosí gli studenti, che giá oggi messaggiano e guardano filmini col cellulare inizieranno anche a cazzeggiare su facebook tutto il giorno
      delle librerie che ancora stampano su carta
      manuali su manuali didattici che stranamente ogni
      anno cambiano magicamente. Dizionari di Latino a
      200 euro è pazzia pura nell'era digitale . Sapeteallora introduciamo la concorrenza tra gli editori e spezziamo i monopoli, altrimenti passare al digitale non servirá a niente.La tramontana (Rizzoli) ha il quasi monopolio sui testi scolastici, se non si cambia il mercato sará cosí anche con i testi digitaliio poi troverei difficile studiare su un tabletnon dimentichiamo che un libro puó essere fotocopiato: posso facilmente concentrarmi su quello che mi interessa.Se si implementano testi digitali (con DRM) non sará possibile estrarre i contenuti.Se si usassero testi digitali senza DRM allora tutti copierebbero tutto, le aziende non prenderebbero una lira e sarebbe la fine dei testi digitali.
      wi-fi; immaginate di interagire con una lavagna
      elettronica con il semplice tocco di un pnnino di
      plastica. Questo gli studenti indiani tra pochi
      anni lo faranno e noi diventeremo sempre più
      poveri ed
      ignoranti.gli studenti indiani sono giá fortunati ad avere un tetto sulla testa ed una lavagna con il gesso
      • Gerardo GIORDANELL I scrive:
        Re: W Il DIGITALE
        Devo ammettere che hai fatto un 'ottima analisi della situazione. Ma per carità non voglio mettere a repentaglio il mercato (anche se mercato e cultura non vanno molto d'accordo, forse gli unici soldi pubblici che spenderei dopo Sanità e Difesa sarebbero proprio quelli per la formazione dei nostri ragazzi). Volevo solo dire che sarebbe ora di introdurre qualche innovazione nella nostra scuola e forse come gli Indiani dovremo pensare ad un tablet didattico (non solo per cazzeggiare).
  • c64 scrive:
    va bene il tablet ma...
    Considerato che principalmente si tratta di un dispositivo per diffondere cultura ed informazione, anche se non prestante è comunque meglio di niente. Mi sorge però un dubbio. Bene possederlo, ma a cosa lo connetteranno? Non mi risulta che l'India abbia tappezzato le proprie baraccopoli nonché le remote vallate di hotspot wifi... senza internet l'eliminazione del digital divide è ancora lontano... imho
  • Fesion scrive:
    Quando sarà in vendita precisamente?
    come da oggetto
  • sappilo scrive:
    in pratica un telefonino modificato
    non fatevi ingannare, con quelle caratteristiche si tratta in pratica di un telefonino col didplay da 7 pollici al quale viene messo un trasmettitore wi-fi al posto di quello gsm...
    • krane scrive:
      Re: in pratica un telefonino modificato
      - Scritto da: sappilo
      non fatevi ingannare, con quelle caratteristiche
      si tratta in pratica di un telefonino col didplay
      da 7 pollici al quale viene messo un
      trasmettitore wi-fi al posto di quello
      gsm...Eh, e chi dice niente a parte: fico.
  • eleirbag scrive:
    1 Miliardo
    Se anche solo la metà degli indianicomprasse uno di questi tablet, arriverebberosubito a mezzo miliardo di utenti e finirebbeper essere il TAB più venduto e usato al mondo!Conoscendo la proverbiale capacità degli Indianidi creare software, unito al resto degli sviluppatorie utenti del mondo penso che Android darebbescacco matto a tutta la concorrenza arrivandoa numeri da sogno che al momento nessuno nemmenoipotizza.
    • 17ca368053 scrive:
      Re: 1 Miliardo
      - Scritto da: eleirbag
      Se anche solo la metà degli indiani
      comprasse uno di questi tablet, arriverebbero
      subito a mezzo miliardo di utenti e finirebbe
      per essere il TAB più venduto e usato al mondo!

      Conoscendo la proverbiale capacità degli Indiani
      di creare software, unito al resto degli
      sviluppatori
      e utenti del mondo penso che Android darebbe
      scacco matto a tutta la concorrenza arrivando
      a numeri da sogno che al momento nessuno nemmeno
      ipotizza.mah....
  • attonito scrive:
    100, 26, 10.... dove sono?
    il notebook da 100$, il tablet da 26$ il device da 10$.... ma dove cavolo sono? io non ne ho mai visti, stanno tutti in Cile e india?
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: 100, 26, 10.... dove sono?
      Meglio che ci rimangano, là...
      • Al3xI98O scrive:
        Re: 100, 26, 10.... dove sono?
        - Scritto da: Mela avvelenata
        Meglio che ci rimangano, là...Sì quoto... con quelle caratteristiche faremmo grossi passi indietro...Per noi meglio un device decente che magari costi 150$/200$ ma che sia al livello dei nostri (*) standard.(*) inteso come occidentali, tecnologicamente avanza: per mia madre quello da 26$ già sarebbe troppo forse :)
        • attonito scrive:
          Re: 100, 26, 10.... dove sono?
          - Scritto da: Al3xI98O
          - Scritto da: Mela avvelenata

          Meglio che ci rimangano, là...

          Sì quoto... con quelle caratteristiche faremmo
          grossi passi
          indietro...
          Per noi meglio un device decente che magari costi
          150$/200$ ma che sia al livello dei nostri (*)
          standard.

          (*) inteso come occidentali, tecnologicamente
          avanza: per mia madre quello da 26$ già sarebbe
          troppo forse
          :)Se permetti, voglio essere io a cecidere se il fevice pincopallo fa o non fa per me. il fatto che non venga proposto anche qui il device da 100$ la dice lunga sul blocchi "silenti" di mercato: "sei ricco e DEVI comprare qiuello che dico io a prezzo triplicato".
          • ruppolo scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: attonito
            Se permetti, voglio essere io a cecidere se il
            fevice pincopallo fa o non fa per me.Di sicuro ceciderai con fiscernimento...
          • krane scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: attonito

            Se permetti, voglio essere io a cecidere

            se il fevice pincopallo fa o non fa per me.
            Di sicuro ceciderai con fiscernimento...Molto meglio che non scegliere con I-scernimento.
          • attonito scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: attonito

            Se permetti, voglio essere io a cecidere se
            il

            fevice pincopallo fa o non fa per me.

            Di sicuro ceciderai con fiscernimento...a te la cosa non interessa, visto che sei mono marca mentre io sono no-brend.... ah, che straccione, eh?
          • iii scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            L'esperienza d'uso con quel tablet sarà davvero pessima, in india si accontentano perchè non hanno possibilità economiche per pretendere qualcosa di meglio, ma per noi sarebbe inutilizzabile.Prendi un tablet da 200 euro (o meno) di una marca cinese sconosciuta, immagina di farlo andare ad un terzo della velocità: sarebbe un lusso in confronto al tablet indiano.Magari anche da noi ci sarebbe qualcuno disposto a comprarlo, ma sono così pochi che non conviene neanche proporli sul nostro mercato.
        • krane scrive:
          Re: 100, 26, 10.... dove sono?
          - Scritto da: Al3xI98O
          - Scritto da: Mela avvelenata

          Meglio che ci rimangano, là...

          Sì quoto... con quelle caratteristiche faremmo
          grossi passi
          indietro...
          Per noi meglio un device decente che magari costi
          150$/200$ ma che sia al livello dei nostri (*)
          standard.

          (*) inteso come occidentali, tecnologicamente
          avanza: per mia madre quello da 26$ già sarebbe
          troppo forse
          :)E invece si becca un bel i7 con 6 Gb di ram per soli 700E, bello eh...
        • prova123 scrive:
          Re: 100, 26, 10.... dove sono?
          Come a molte persone non interessa il PC ma qualcosa per vedere le foto e altro, quindi si compra il tablet, posso immaginare che possa interessare un qualcosa che non sia un tablet e sia qualcosa di più di una cornice fotografia, magari posso scoprire che a me il tablet da 26$ possa essere sufficiente per quello che mi serve ...Basta metterlo in vendita e poi sarò io a decidere se comprarlo o meno ... ancora sono in grado di intendere e di volere!
          • Shu scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: prova123
            magari posso scoprire che a me il tablet da 26$
            possa essere sufficiente per quello che mi serve
            ...
            Basta metterlo in vendita e poi sarò io a
            decidere se comprarlo o meno ... ancora sono in
            grado di intendere e di
            volere!E nel mentre che tu lo scopri, e magari poi glielo porti indietro, chi li mette i soldi per l'importazione, la omologazione alle reti wireless nazionali, il trasporto, l'IVA e tutto il resto?Prima di importare una roba del genere devi essere sicuro di venderne almeno 50.000, per rientrare delle spese, e oltre se vuoi guadagnarci qualcosa.E comunque li dovresti vendere intorno ai 90-100 euro.Vai! Poi dammi l'indirizzo del tuo negozio, che vengo a vederlo.Bye.
          • prova123 scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            Quando compro questa tipologia di dispositivi, la prima cosa che faccio li apro per vedere come sono fatti. Per me sono solo hardware per il Sw cerco di provvedere personalmente. La garanzia mi interessa relativamente.
          • Fesion scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            Che OS si potrebbe installare alternativamente?
          • Fesion scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            Che OS si potrebbe installare alternativamente?
          • Doh scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?

            Prima di importare una roba del genere devi
            essere sicuro di venderne almeno 50.000, per
            rientrare delle spese, e oltre se vuoi
            guadagnarci
            qualcosa.

            E comunque li dovresti vendere intorno ai 90-100
            euro.
            Beh, a 100 euro ne ho visti già diversi, di tablet cinesi "no brand". Hanno Android, schermo resistivo da 7" batteria che dura un'ora o poco più. Difficile trovarli nei negozi, però. Li vendono di solito alle "fiere dell'elettronica", tipo Radiant a Novegro, MARC a Genova eccetera.Certo, l'esperienza d'uso è pessima, ma magari ci sarà qualche utilizzo possibile... pensavo per esempio a qualcosa di automazione della casa, con un tablet appeso al muro in ogni stanza che fa da citofono, telefono IP, controller dell'impianto stereo/video, comando del sistema X10, cornice digitale quando non è usato per altre cose...
            Vai! Poi dammi l'indirizzo del tuo negozio, che
            vengo a
            vederlo.

            Bye.
          • 17ca368053 scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: Doh

            Prima di importare una roba del genere devi

            essere sicuro di venderne almeno 50.000, per

            rientrare delle spese, e oltre se vuoi

            guadagnarci

            qualcosa.



            E comunque li dovresti vendere intorno ai
            90-100

            euro.



            Beh, a 100 euro ne ho visti già diversi, di
            tablet cinesi "no brand". Hanno Android, schermo
            resistivo da 7" batteria che dura un'ora o poco
            più. Difficile trovarli nei negozi, però. Li
            vendono di solito alle "fiere dell'elettronica",
            tipo Radiant a Novegro, MARC a Genova
            eccetera.
            Certo, l'esperienza d'uso è pessima, ma magari ci
            sarà qualche utilizzo possibile... pensavo per
            esempio a qualcosa di automazione della casa, con
            un tablet appeso al muro in ogni stanza che fa da
            citofono, telefono IP, controller dell'impianto
            stereo/video, comando del sistema X10, cornice
            digitale quando non è usato per altre cose...



            Vai! Poi dammi l'indirizzo del tuo negozio,
            che

            vengo a

            vederlo.



            Bye.si trovano anche a molto meno con una cpu via8650 a 800mhz che non è niente male, sia per navigare che per vedere foto, ebook..la cpu del coso indiano non mi convince per niente, non credevo neanche potesse girarci android con quelle caratteristiche.
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: 100, 26, 10.... dove sono?
          - Scritto da: Al3xI98O
          - Scritto da: Mela avvelenata

          Meglio che ci rimangano, là...

          Sì quoto... con quelle caratteristiche faremmo
          grossi passi
          indietro...
          Per noi meglio un device decente che magari costi
          150$/200$ ma che sia al livello dei nostri (*)
          standard.Secondo me attualmente bisogna spendere almeno 250-300 euro per avere qualcosa di buono, 150 - 200 se si vuole qualcosa di utilizzabile. Di meno non è concepibile per un utilizzo quotidiano soddisfacente.
          • attonito scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: Mela avvelenata
            - Scritto da: Al3xI98O

            - Scritto da: Mela avvelenata


            Meglio che ci rimangano, là...



            Sì quoto... con quelle caratteristiche
            faremmo

            grossi passi

            indietro...

            Per noi meglio un device decente che magari
            costi

            150$/200$ ma che sia al livello dei nostri
            (*)

            standard.

            Secondo me attualmente bisogna spendere almeno
            250-300 euro per avere qualcosa di buono, 150 -
            200 se si vuole qualcosa di utilizzabile. Di meno
            non è concepibile per un utilizzo quotidiano
            soddisfacente.il fatto che questo e' quello che ti/mi/ci hanno sempre fatto credere, non sighifica che sia vero. Mi piacerebbe avere uno di questi gingilli per provarlo di persona.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: attonito
            - Scritto da: Mela avvelenata

            - Scritto da: Al3xI98O


            - Scritto da: Mela avvelenata



            Meglio che ci rimangano, là...





            Sì quoto... con quelle caratteristiche

            faremmo


            grossi passi


            indietro...


            Per noi meglio un device decente che
            magari

            costi


            150$/200$ ma che sia al livello dei
            nostri

            (*)


            standard.



            Secondo me attualmente bisogna spendere
            almeno

            250-300 euro per avere qualcosa di buono,
            150
            -

            200 se si vuole qualcosa di utilizzabile. Di
            meno

            non è concepibile per un utilizzo quotidiano

            soddisfacente.

            il fatto che questo e' quello che ti/mi/ci hanno
            sempre fatto credere, non sighifica che sia vero.
            Mi piacerebbe avere uno di questi gingilli per
            provarlo di
            persona.Già fatto...già provato (non quello indiano, ma uno cinese). Soldi buttati, sostanzialmente non ci si può fare granchè, ancora adesso sto cercando ogni tanto un utilizzo per quell'inutile pezzo di hardware! Manco utile per smanettare...Se però hai piacere a buttare i tuoi soldi, sei il benvenuto, nessuno ti trattiene!
          • panda rossa scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: Mela avvelenata
            Secondo me attualmente bisogna spendere almeno
            250-300 euro per avere qualcosa di buono, 150 -
            200 se si vuole qualcosa di utilizzabile. Di meno
            non è concepibile per un utilizzo quotidiano
            soddisfacente.Ok, secondo te.E tu che competenze hai nel campo?Sei un ingegnere? Sei un assemblatore? Sei un produttore di componenti al silicio?O sei semplicemente un credulone che si beve tutto quello che il marketing ti propina?Io che lavoro nel settore da una vita ho sempre detto che il costo di questi gingilli e' di un tanto al kilo, ma se li vendessero un tanto al kilo, il mercato si saturerebbe nel giro di un mese e addio ville in Florida.Poi tu credi pure a quello che vuoi.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Mela avvelenata


            Secondo me attualmente bisogna spendere
            almeno

            250-300 euro per avere qualcosa di buono,
            150
            -

            200 se si vuole qualcosa di utilizzabile. Di
            meno

            non è concepibile per un utilizzo quotidiano

            soddisfacente.

            Ok, secondo te.
            E tu che competenze hai nel campo?
            Sei un ingegnere? Sei un assemblatore? Sei un
            produttore di componenti al
            silicio?
            O sei semplicemente un credulone che si beve
            tutto quello che il marketing ti
            propina?

            Io che lavoro nel settore da una vita ho sempre
            detto che il costo di questi gingilli e' di un
            tanto al kilo, ma se li vendessero un tanto al
            kilo, il mercato si saturerebbe nel giro di un
            mese e addio ville in
            Florida.

            Poi tu credi pure a quello che vuoi.No, guarda, il mio commento si riferiva al prezzo a cui sono venduti i tablet all'utenza finale. Che i tablet con Tegra o altre CPU dual-core potrebbero essere venduti a meno, è possibile, ma attualmente i produttori propongono questi tablet a questi prezzi. Prendere o lasciare.Ciò che intendevo rimarcare con il mio commento è che questi tablet sotto i 100 $ non sono proprio il massimo...
          • panda rossa scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: Mela avvelenata

            No, guarda, il mio commento si riferiva al prezzo
            a cui sono venduti i tablet all'utenza finale.
            Che i tablet con Tegra o altre CPU dual-core
            potrebbero essere venduti a meno, è possibile, ma
            attualmente i produttori propongono questi tablet
            a questi prezzi. Prendere o
            lasciare.E infatti lasciamo.Prima o poi calano, oppure si comprano usati.Sono io che stabilisco il prezzo. Se lo trovo a quel prezzo, bene, altrimenti puo' restare a prender polvere sullo scaffale.
            Ciò che intendevo rimarcare con il mio commento è
            che questi tablet sotto i 100 $ non sono proprio
            il
            massimo...No, non sono il massimo.Ma il massimo e' sovradimensionato per le esigenze normali.Se fa quello di cui abbiamo bisogno, va bene.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Mela avvelenata




            No, guarda, il mio commento si riferiva al
            prezzo

            a cui sono venduti i tablet all'utenza
            finale.

            Che i tablet con Tegra o altre CPU dual-core

            potrebbero essere venduti a meno, è
            possibile,
            ma

            attualmente i produttori propongono questi
            tablet

            a questi prezzi. Prendere o

            lasciare.

            E infatti lasciamo.
            Prima o poi calano, oppure si comprano usati.
            Sono io che stabilisco il prezzo. Se lo trovo a
            quel prezzo, bene, altrimenti puo' restare a
            prender polvere sullo
            scaffale.Mah, difficilmente dispositivi del genere caleranno di molto, a meno che non ci siano aziende, come Amazon, disposte ad offrire i tablet a prezzo di costo (o avere margini ridotti) e guadagnarci sui contenuti.

            Ciò che intendevo rimarcare con il mio
            commento
            è

            che questi tablet sotto i 100 $ non sono
            proprio

            il

            massimo...

            No, non sono il massimo.
            Ma il massimo e' sovradimensionato per le
            esigenze
            normali.
            Se fa quello di cui abbiamo bisogno, va bene.Credi a me, tutti quei tablet venduti per pochi spiccioli sono un investimento a perdere...Se non vuoi credere a me, leggiti le recensioni, o guardati i video!
    • Teone scrive:
      Re: 100, 26, 10.... dove sono?
      sembra che si possano prenotare qui:http://www.aakashlcad.com/
      • prova123 scrive:
        Re: 100, 26, 10.... dove sono?
        Ho visto le specifiche tecniche sembra molto carino e visto il prezzo se sarà possibile lo acquisterò. 7 pollici sono vivibili e non ho un mattone da protare dietro.Addirittura ha la presa USB non ancora presente sull'ipad2!!! (rotfl)
        • prova123 scrive:
          Re: 100, 26, 10.... dove sono?
          Con due nipoti che frequentano le scuole medie ed elementari sarebbe proprio un bel regalo di Natale ... vabbè diciamola tutta, anche lo zio si divertirebbe abbastanza ... pensare che quattro anni fa mi sono modificato il navigatore in tablet, 4.2" pollici senza wifi, e con sistema chiuso... ma vuoi mettere la soddisfazione! :D
        • Shu scrive:
          Re: 100, 26, 10.... dove sono?
          - Scritto da: prova123
          Ho visto le specifiche tecniche sembra molto
          carino e visto il prezzo se sarà possibile lo
          acquisterò. 7 pollici sono vivibili e non ho un
          mattone da protare
          dietro.
          Addirittura ha la presa USB non ancora presente
          sull'ipad2!!!Ho qui di fianco, in carica, un "simil iPad" (nel senso che esteticamente è quasi identico) da 7", con Android 2.2 con tanto di Market ufficiale, wifi (che però non prende un cacchio), CPU a 600 MHz, touch resistivo (ma con una penna è usabile).Ha un dongle da attaccare alla presa "proprietaria" con due porte USB e una porta ethernet. Accetta microSD fino a 32 GB e chiavette USB. E penso anche tastiere e mouse USB.L'ha comprato un amico del mio capo in Cina per 40 euro la settimana scorsa.E` un po' laggoso su alcune operazioni, ma per ebook e video (c'è il trailer di kung fu panda a 1280x720 e si vede fluido) è ottimo. Anche Angry Birds (preinstallato) gira decentemente (anche se impiega quasi un minuto a partire).Ha anche DocumentsToGo preinstallato (forse la versione free, ma conoscendo i cinesi...)Magari il governo indiano poteva sprecarsi con 14 euro in più (ok, è il 50% in più) ma avere qualcosa più decente di un 366 MHz. Ho provato roba a 400 MHz ed era inutilizzabile.Bye.
          • prova123 scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            Grazie dell'informazione. Dipende sempre dalle necessità e dal costo. Sul mio navigatore posso vedere un film a 480 x 272 in maniera fluida, con un Arm a 400 Mhz. Anche se sono solo 4.2" mi è stato molto comodo quando sono stato fermo in coda in autostrada!
          • prova123 scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            navigator <b
            i </b
            apparte :D ...
          • 17ca368053 scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: prova123
            Grazie dell'informazione. Dipende sempre dalle
            necessità e dal costo. Sul mio navigatore posso
            vedere un film a 480 x 272 in maniera fluida, con
            un Arm a 400 Mhz. Anche se sono solo 4.2" mi è
            stato molto comodo quando sono stato fermo in
            coda in
            autostrada!android non mi sembra un sistema per proXXXXXri lenti, forse il navigatore aveva altre ottimizzazioni
          • malto scrive:
            Re: 100, 26, 10.... dove sono?
            - Scritto da: Shu
            Magari il governo indiano poteva sprecarsi con 14
            euro in più (ok, è il 50% in più) ma avere
            qualcosa più decente di un 366 MHz. Ho provato
            roba a 400 MHz ed era
            inutilizzabile.
            Il mio primo sistema di sviluppo era un apple II a UN MHz, 365MHz in più non sarebbe sufficienti per un sistema didattico?E questo sarebbe progresso? :@
    • the_m scrive:
      Re: 100, 26, 10.... dove sono?
      - Scritto da: attonito
      il notebook da 100$, il tablet da 26$ il device
      da 10$.... ma dove cavolo sono? io non ne ho mai
      visti, stanno tutti in Cile e
      india?http://www.youtube.com/watch?v=zXK0eQagYHkOk, è la festa del lag (froyo con una cpu 366 mhz (rotfl) ), ma "dovrebbe" esistere veramente =)
      • panda rossa scrive:
        Re: 100, 26, 10.... dove sono?
        - Scritto da: the_m
        - Scritto da: attonito

        il notebook da 100$, il tablet da 26$ il
        device

        da 10$.... ma dove cavolo sono? io non ne ho
        mai

        visti, stanno tutti in Cile e

        india?

        http://www.youtube.com/watch?v=zXK0eQagYHk

        Ok, è la festa del lag (froyo con una cpu 366 mhz
        (rotfl) ), ma "dovrebbe" esistere veramente
        =)Android ovviamente gira su tutto!Un sistema operativo deve adattarsi all'hardware.Un colapasta operativo invece pretende risorse abnormi.
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: 100, 26, 10.... dove sono?
        - Scritto da: the_m
        - Scritto da: attonito

        il notebook da 100$, il tablet da 26$ il
        device

        da 10$.... ma dove cavolo sono? io non ne ho
        mai

        visti, stanno tutti in Cile e

        india?

        http://www.youtube.com/watch?v=zXK0eQagYHk

        Ok, è la festa del lag (froyo con una cpu 366 mhz
        (rotfl) ), ma "dovrebbe" esistere veramente
        =)Incredibilmente molto più responsivo di una schifezza cinese che mi ero preso tempo fa, che pure andava a 633 mhz!
Chiudi i commenti