There's an ad for that

Lo slogan di iPhone è stato depositato come marchio. Apple vuole evitare che possa essere utilizzato da altri. Ora sarà un'esclusiva del Melafonino

Roma – Lo slogan There is an App for that , creato da Apple per identificare il suo iPhone, ha avuto un tale successo da rappresentare una pubblicità indiretta del prodotto anche quando viene utilizzato in un telefilm come CSI o i Simpson , o per una parodia . Così Cupertino non se lo vuole lasciare sfuggire e lo ha registrato come marchio .

La domanda presso l’Ufficio Marchi e Brevetti statunitense che ora è stata accolta era stata depositata nel dicembre 2009 (citando come primo utilizzo commerciale della frase il 26 gennaio 2009).

Cupertino ha fatto richiesta per le categorie merceologiche: Pubblicità, Servizi di rivendita, Servizi informatici e Servizi scientifici. Lo slogan, insomma, è protetto quando si parla di qualsiasi tipo di commercio di prodotti informatici.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • LucaT scrive:
    una volta PI era una cosa seria...
    ... adesso con il cordone ombelicale ripugnante e con questa roba veramente trash, state diventando un po' "spazzatura".Sono post sponsorizzati o c'è veramente qualcuno che ritiene che segnalare queste cose sia di un vago interesse per i lettori di PI??
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: una volta PI era una cosa seria...
      è una rubrica, si chiama "pi gadget: ma chi li compra?"esiste da oltre 2 anni
      • e contribuis ca scrive:
        Re: una volta PI era una cosa seria...
        - Scritto da: Luca Annunziata
        è una rubrica, si chiama "pi gadget: ma chi li
        compra?"

        esiste da oltre 2 anniVa beh, allora chiamatela "l'angolo del buonumore" o "l'angolo delle ca**ate" e morta lì. Tra l'altro qualche rara volta contiene anche articoli su oggetti decenti e interessanti e che c'entrano con l'informatica (vedi quello sulle foto narrate) quindi non si capisce la logica di mettere in un calderone quello con roba come la bici-cavallo e le mutande disidratate. (newbie)
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: una volta PI era una cosa seria...
          quale parte di rubrica-pigadget-machilicompra non è chiara?http://www.pigadget.it/
          • Africa scrive:
            Re: una volta PI era una cosa seria...
            - Scritto da: Luca Annunziata
            quale parte di rubrica-pigadget-machilicompra non
            è chiara?
            http://www.pigadget.it/Penso piu' o meno la parte: forse interesserebbe di piu' usare le risorse per non scrivere strafalcioni negli articoli ? Tipo le potenze di 10, la grammatica o peggio contenuti che arrivano da fonti incomplete e non controllate.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: una volta PI era una cosa seria...
            sono cose diverse, lavorano su canali diversi
          • Prillo scrive:
            Re: una volta PI era una cosa seria...
            - Scritto da: Luca Annunziata
            sono cose diverse, lavorano su canali diversiE perche' avete licenziato tutti quelli che lavorano sulle notizie serie ?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: una volta PI era una cosa seria...
            fantastica questa... :Dnon abbiamo licenziato proprio nessuno, e produciamo più notizie di 1 anno fa (escluse le rubriche)
          • e contribuis ca scrive:
            Re: una volta PI era una cosa seria...
            - Scritto da: Luca Annunziata
            quale parte di rubrica-pigadget-machilicompra non
            è
            chiara?

            http://www.pigadget.it/Quale parte di " tra l'altro qualche rara volta contiene anche articoli su oggetti decenti e interessanti e che c'entrano con l'informatica (vedi quello sulle foto narrate) quindi non si capisce la logica di mettere in un calderone quello con roba come la bici-cavallo e le mutande disidratate " non t'è chiara?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: una volta PI era una cosa seria...
            se sono cose significative le trattiamo in PIse sono troppo strane per essere vere, le trattiamo in PI gadgetpubblichiamo oltre 20 articoli al giorno...
  • attonito scrive:
    M2 neanche la macchina di nonna papera..
    era cosi' schifosa! plasticaccia, sedili anni sessanta, ruote non ne parliamo... una cineseria di quart'ordine, meglio una sobria cornice digitale e morta li'.
  • qualsiasi contenuto ingiurioso scrive:
    Brutto
    Brutto, come da oggetto.
Chiudi i commenti