Rete unica: l'Italia spinge per l'accordo TIM-Enel

Il ministro Gualtieri avrebbe chiesto al numero uno di Enel di trovare entro fine mese un accordo con Telecom per la creazione di una rete unica.
Il ministro Gualtieri avrebbe chiesto al numero uno di Enel di trovare entro fine mese un accordo con Telecom per la creazione di una rete unica.

Entro la fine di luglio Telecom Italia ed Enel sono chiamate a firmare un memorandum d’intesa con l’obiettivo di accelerare le trattative per creare una rete broadband unica nel paese. È quanto ha riportato Reuters nel fine settimana citando la richiesta avanzata nella giornata di venerdì da Roberto Gualtieri, Ministro dell’Economia, nei confronti di Francesco Starace, amministratore delegato Enel.

TIM-Enel insieme per una rete broadband unica

L’obiettivo è quello di colmare il gap che ancora separa l’Italia dal resto dell’Europa per quanto riguarda i servizi di connettività. In ballo l’unione tra l’infrastruttura della telco e quella di Open Fiber, operatore wholesale controllato da Enel e CDP (Cassa Depositi e Prestiti) che già mette la propria tecnologia al servizio di realtà come Sky WiFi, EOLO, Fastweb, Tiscali, Vodafone e Wind Tre.

Le discussioni su questo fronte non hanno fino a oggi portato ad alcunché, incontrando difficoltà legate principalmente a una divergenza di vedute su temi come la regolamentazione e la governance del network: TIM avrebbe preteso di esercitare il pieno controllo sulla realtà nata dall’unione tra le parti, avviando un dialogo con il fondo statunitense Kohlberg Kravis Roberts per cedere il 40% del proprio business legato alla gestione dell’ultimo miglio che collega le utente al punto più periferico della propria infrastruttura.

Al tempo stesso, a complicare ulteriormente la situazione, le voci circolate di recente a proposito del gruppo australiano Macquarie che sarebbe interessato ad acquisire una parte o tutto il pacchetto di Open Fiber al momento controllato da Enel con un investimento economico che potrebbe arrivare a 8 miliardi di dollari.

Fonte: Reuters
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti