Torvalds lascia Transmeta per Linux

Il babbo di Linux ha deciso di lasciare la piccola Transmeta per dedicarsi anima e corpo a Linux. Questa sua scelta lo porterà a lavorare in uno dei più grandi laboratori no profit per lo sviluppo del Pinguino
Il babbo di Linux ha deciso di lasciare la piccola Transmeta per dedicarsi anima e corpo a Linux. Questa sua scelta lo porterà a lavorare in uno dei più grandi laboratori no profit per lo sviluppo del Pinguino


Roma – Dopo aver lavorato per oltre sei anni alle dipendenze di Transmeta – la piccola società che, come noto, progetta processori a basso consumo – Linus Torvalds, lo storico papà di Linux, ha annunciato sulla Linux Kernel Mailing List l’intenzione di lasciare l’attuale impiego per “lavorare a tempo pieno sul kernel di Linux”.

Dal prossimo primo luglio Torvalds lavorerà presso l’Open Source Development Lab ( OSDL ), un consorzio non profit fondato nel 2001 da colossi come HP, Intel, IBM, Dell e da alcuni fra i maggiori distributori di Linux, con l’intento di accelerare l’adozione di Linux e finanziare numerosi progetti legati allo sviluppo di applicazioni di classe enterprise.

“Transmeta è sempre stata davvero generosa – si legge nel messaggio di Torvalds – nel lasciarmi passare una smisurata quantità di tempo dietro a Linux, ma come risultato mi sono sentito un po’ colpevole di quanto poco “vero lavoro” stessi facendo negli ultimi tempi. Per sistemare la cosa, ho deciso che andrò a lavorare presso OSDL, facendo finalmente di Linux il mio lavoro principale”.

Con l’occasione Torvalds ha ringraziato il supporto di Transmeta verso Linux e ha reso pubblica quella che a breve sarà la sua nuova e-mail: torvalds @ osdl.org.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 06 2003
Link copiato negli appunti